Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

Posts Tagged ‘contabili’

Decreto crescita: le misure fiscali, amministrative e contabili

Posted by fidest press agency su sabato, 3 agosto 2019

La conversione nella Legge n. 58/2019 del D.L. n. 34/2019, noto come “Decreto Crescita”, ha introdotto in via definitiva nel nostro ordinamento importanti disposizioni finalizzate alla crescita economica, allo sviluppo del Paese e alla tutela del made in Italy. Vista la complessità, l’eterogeneità e il notevole numero di tali disposizioni, la Fondazione Studi Consulenti del Lavoro ha deciso di esaminare il provvedimento in due distinti documenti, soffermandosi prima sugli aspetti fiscali e prossimamente sulle misure di rilancio degli investimenti per gli operatori economici. Nella circolare n. 14/2019 sono esaminati e commentati gli interventi fiscali, amministrativi e contabili, di contraddittorio e contenzioso con l’Agenzia delle Entrate, nonché le novità riguardanti imposte locali, premi Inail e semplificazione degli adempimenti per la gestione degli enti del Terzo Settore. In allegato la circolare n. 14/2019 della Fondazione Studi. Vi preghiamo di prenderne visione evitando di pubblicarne integralmente il contenuto o di linkare il documento su siti e social network.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I trucchi contabili del G8

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 Mag 2011

Il G8 non mantiene le promesse sull’aiuto pubblico allo sviluppo e utilizza la contabilità creativa per far sparire le prove del suo fallimento. Secondo Oxfam Italia, nel rapporto di rendicontazione di Deauville diffuso ieri, il G8 ha manipolato le cifre, sostenendo di aver stanziato quasi 49 miliardi di dollari sui 50 promessi. Al contrario, secondo l’OCSE- l’organismo che elabora le cifre ufficiali sull’aiuto pubblico allo sviluppo – il G8 ha stanziato solo 31 miliardi di dollari. Dei 25 miliardi promessi all’Africa, inoltre, solo 11 sono stati realmente stanziati. Il reale buco degli aiuti è di 19 miliardi di dollari, cifra che equivale a soli 7 giorni di spese militari dei paesi del G8 e a solo lo 0,06% dei loro Pil aggregati. Il fatto che questi fondi non siano stati stanziati ha bloccato gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio, che i paesi del G8 si sono impegnati a raggiungere entro il 2015.
Italia, Germania, Francia e Giappone non sono riusciti a trovare i fondi promessi per aiutare i più poveri. L’Italia, in particolare, veste la maglia nera perché destina solo lo 0,15% del PIL in aiuti – la percentuale più bassa i tutti i paesi del G8 – ed è ben lontana dall’obiettivo ONU dello 0,7% del Pil. Nel 2010, il nostro paese ha speso solo 2,3 miliardi di dollari in aiuti, quasi metà di quanto il governo italiano ha speso per le auto di servizio e gli autisti a disposizione di ministri e funzionari governativi. Inoltre, le voci che l’Italia ha incluso nel rapporto del G8 sono assai discutibili. Come per esempio i fondi spesi per l’ambiente e l’acqua e quelli per le attività di sminamento. Tutte attività fatte passare in modo forzato come aiuto pubblico allo sviluppo per gonfiare in modo artificioso il nostro contributo. Nel frattempo, il nostro governo ha tagliato i contributi al Programma Alimentare Mondiale (PAM) di quasi il 75% dal 2008 al 2009. La Germania è molto indietro, mentre la Francia – presidente di turno e sede del G8 e del G20 – deve recuperare terreno anche se nell’ultimo anno ha incrementato gli aiuti. Il Regno Unito è quasi in linea per mantenere la promessa del 2010 ed è sulla buona strada per raggiungere lo 0,7% entro il 2013. Il Canada è andato vicinissimo a mantenere il suo impegno, mentre gli Stati Uniti ci sono riusciti. Questi ultimi due paesi hanno però mantenuto la parola solo perché hanno promesso sin dall’inizio somme assai ridotte. Oltre alle cifre globali sugli aiuti, il rapporto di rendicontazione analizza anche l’agricoltura e la sanità. La mancanza di informazione sugli investimenti in questi settori impedisce però ogni analisi esaustiva, sia in termini di quantità che di qualità. Quando la crisi dei prezzi alimentari ha raggiunto il suo apice due anni fa, il G8 si è impegnato a investire 22 miliardi di dollari in aiuti per l’agricoltura e le donne e per sostenere piani nazionali e regionali. Oggi il rapporto svela che circa metà degli aiuti promessi a L’Aquila sono stati messi in pagamento. Ma non è possibile sapere se questi aiuti sono stati effettivamente stanziati, in che misura sono stati utilizzati per sostenere i piani nazionali e regionali e quanto sono stati efficaci per rispondere ai bisogni dei piccoli agricoltori“.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuove procedure contabili per Roma

Posted by fidest press agency su giovedì, 18 marzo 2010

«Con l’approvazione alla Camera del decreto legge 2/2010 si pongono le basi per l’attuazione definitiva del piano di rientro dei vecchi debiti della Gestione commissariale. La norma promossa dal Comune di Roma e introdotta nel provvedimento a Montecitorio, infatti, assicura la completa separazione della contabilità della Gestione commissariale dal bilancio ordinario del Comune di Roma, che potrà essere gestito con l’indispensabile chiarezza di confini». È quanto ha dichiarato l’Assessore al Bilancio e allo Sviluppo Economico, Maurizio Leo, a commento dell’approvazione alla Camera del decreto legge sulla finanza locale. Il provvedimento dovrà essere convertito in legge dal Senato entro il 27 marzo. Secondo il testo approvato, entro il mese di aprile sarà nominato, con decreto del Presidente del Consiglio, il nuovo commissario straordinario del Governo per la gestione del piano di rientro della gestione commissariale. Per rafforzare la totale separazione tra le due contabilità, infatti, Commissario straordinario non sarà più il Sindaco di Roma. Il nuovo Commissario dovrà procedere immediatamente alla definitiva ricognizione della massa attiva e passiva della gestione commissariale, cui saranno attribuite tutte le obbligazioni derivanti da fatti o atti posti in essere fino al 28 aprile 2008, data di insediamento della Giunta Alemanno, anche se accertate o liquidate successivamente a quella data. Completata questa ricognizione il Presidente del Consiglio fisserà il termine per l’approvazione del bilancio di previsione 2010 del Comune di Roma.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Al Parlamento europeo: 22-28 febbraio 2010

Posted by fidest press agency su martedì, 23 febbraio 2010

Mini Sessione plenaria a Bruxelles e riunioni delle commissioni  parlamentari Vertice europeo – I deputati valuteranno i risultati dell’incontro informale dei leaders dell’UE sulla crisi economica svoltosi l’11 febbraio (mercoledì). Rapporto Goldstone/Gaza – I deputati discuteranno l’attuazione delle raccomandazioni  sul conflitto Israele – Gaza contenute nel Rapporto redatto da un panel delle Nazioni Unite presieduto dal giudice  Richard Goldstone (mercoledì). Riforma della pesca – Il Parlamento adotterà la sua posizione politica sui progetti di riforma della Politica comune della pesca (dibattito e voto giovedì). Semplificazione contabile – I deputati voteranno una nuova legislazione che riduce il peso degli adempimenti contabili per le micro aziende  (giovedì). Medio Oriente – Il Presidente Buzek incontrerà il Presidente dell’Autorità  Palestinese Mahmoud Abbas  (martedì) e il  Ministro degli  Esteri Israeliano Avigdor Liberman (lunedì). Bulgaria – Il Presidente Buzek accoglierà al PE il Presidente bulgaro Georgi Parvanov (martedì). Bielarussia – Il Presidente Buzek incontrerà anche il vincitore del Premio Sakharov e leader dell’opposizione bielorussa Aliaksandr Mininkevich insieme ad Angelika Borys, leader dell’Unione dei polacchi che vivono in Bielorussia (martedì). Congedo di maternità – La commissione per i diritti della donna e l’uguaglianza di genere voterà su alcune proposte volte ad estendere il periodo minimo di congedo di maternità previsto dalla legislazione europea (martedì). Supervisione del mercato finanziario – La commissione affari economici discuterà alcune proposte legislative volte a migliorare il sistema UE di supervisione del mercato finanziario, come pure emendamenti alla Direttiva sugli hedge fund (martedì).Politica estera – La commissione Affari esteri vota la sua relazione annuale sulla politica di relazioni esterne e sicurezza comune (martedì). OMC /Pascal Lamy – Il direttore generale dell’Organizzazione Mondiale del Commercio incontrerà la commissione  per il Commercio internazionale. Pascal Lamy incontrerà anche il Presidente Buzek (martedì). BEI e Corte dei Conti – Philippe Maystadt, Presidente della Banca europea degli investimenti incontrerà la commissione sviluppo regionale (lunedì) e Vìtor da Silva Caldeira, Presidente della Corte dei Conti, incontrerà la commissione per il controllo dei bilanci (martedì).

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »