Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 25

Posts Tagged ‘contemporaneo’

V Giornata Del Contemporaneo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 settembre 2009

Roma 3 ottobre 2009 Viale delle Belle Arti 131 Galleria nazionale d’arte moderna si svolge la V Giornata del Contemporaneo promossa dall’AMACI (Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani) con il sostegno della PaBAAC -Direzione Generale per il paesaggio, le belle arti, l’architettura e l’arte contemporanee del Ministero per i Beni e le Attività Culturali- e la partnership dell’AIRC (Associazione italiana per la ricerca sul cancro), per promuovere e valorizzare l’arte del nostro tempo. Obiettivo della manifestazione è richiamare l’attenzione dei visitatori sull’impegno delle istituzioni museali italiane attive nel settore dell’arte contemporanea attraverso la valorizzazione delle espressioni artistiche più innovative e la creazione di una rete di scambio di idee e di esperienze tra i musei, con l’ulteriore finalità di coinvolgere nel confronto anche altre istituzioni pubbliche e private.   La Galleria nazionale d’arte moderna, tra i soci fondatori dell’AMACI, aderisce all’iniziativa promuovendo tre manifestazioni.   Omaggio a Ettore Spalletti Nella Sala delle Colonne è allestita una mostra dedicata a Ettore Spalletti del quale la Galleria nazionale ha recentemente acquisito due opere (2008).  I presupposti della vocazione spaziale-architettonica dell’artista, stimolato e affascinato dalla relazione che le opere instaurano con l’ambiente circostante, sono già presenti in Senza titolo del 1974, esposta presso la Galleria La Tartaruga di Plinio de Martiis nella personale Rosso bianco verde bianco giallo. Pur lavorando con una ristretta gamma di forme, per lo più geometriche, Spalletti distingue la sua ricerca dalle esperienze italiane e internazionali legate al minimalismo e all’uso del monocromo, concentrando la sua attenzione sull’esperienza sensibile che si ha dell’opera e sulle delicate e preziose cromie, accuratamente selezionate. Terra bianca del 1997 è, invece, un esempio tipico della produzione matura dell’artista: due tavole accostate in un dittico che si inclinano leggermente in avanti e si aprono al centro evidenziano la relazione che si instaura tra gli elementi spazio, forma e colore. Per l’occasione la Galleria nazionale ha chiesto all’artista di progettare un lavoro inedito pensato appositamente per lo spazio del museo (con il sostegno della Galleria Oredaria Arti Contemporanee).  Retranslation/Final Unfinished Portrait (Francis Bacon)/figure inscribing a figure, Nel Salone centrale è presentata la video installazione Retranslation/Final Unfinished Portrait (Francis Bacon)/figure inscribing a figure, realizzata in collaborazione con Romaeuropa per l’edizione 2009 del Festival. Ideata dall’artista tedesco Peter Welz sulle coreografie di William Forsythe, testimonia l’interesse, comune alle due istituzioni, per le intersezioni tra i diversi linguaggi che caratterizzano la produzione artistica contemporanea. In bilico tra scultura, pittura, video arte e danza, il lavoro si ispira all’ultimo ritratto che Francis Bacon lasciò incompiuto sul suo cavalletto prima della morte (1992). La performance di Forsythe, ripresa da più telecamere e montata da Welz, è proiettata su tre schermi: le immagini visualizzano i movimenti del coreografo che, indossando guanti e calzari dotati di mine di piombo, lascia a terra le tracce che vanno a ricomporre le linee essenziali del dipinto di Bacon. Viene presentata inoltre al pubblico l’opera Nihil est ovo, Non c’è ragione all’uovo (2005-2006, metacrilato fuso per combustione) di Marcello Mondazzi. Nell’arco dell’intera giornata l’ingresso al museo è gratuito.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

In mostra a Roma il gioiello contemporaneo

Posted by fidest press agency su martedì, 29 settembre 2009

Roma 6 ottobre, alle ore 12, presso la sede di Roma della Regione del Veneto, in via del Tritone 46 (IV piano), saranno presentati Mostra e convegno nella conferenza stampa, in programma presenti: l’Assessore alla cultura del Comune di Padova Andrea Colasio; la Dirigente attività culturali del Comune di Padova Mirella Cisotto; la Soprintendente ai beni storico-artistici del Veneto Anna Maria Spiazzi; il Camerlengo dell’Università degli Orefici Stefano Scortecci e il Console Conservatore Corrado Di Giacomo; La Dirigente dell’U.P. Attività culturali e spettacolo Maria Teresa De Gregorio e il Dirigente regionale  della  Direzione  Sede di Roma Paolo Bellieni per la Regione del Veneto. Al convegno dell’8 ottobre sono previsti interventi dei rappresentanti dell’Università degli Orefici, di gioiellieri, orafi e galleristi, artisti ed esperti provenienti da varie parti d’Italia. La Mostra è a cura di Mirella Cisotto, Corrado Di Giacomo, Anna Maria Spiazzi e, per la Regione del Veneto, Simonetta Olivieri.7 ottobre sarà aperta al pubblico dal 9 al 17 ottobre, presso l’Università e Nobil Collegio degli Orefici Gioiellieri ed Argentieri dell’Alma Città di Roma (in Via di Sant’Eligio,7). Giovedì 8, sempre presso l’Università degli Orefici di Roma, antica istituzione della Capitale, riconosciuta da Papa Giulio II nel 1508, si terrà il convegno dal titolo “Dalla tradizione al futuro, passando per il presente”.  La “Scuola orafa di Padova – conosciuta a livello internazionale come la “Padua’s Gold School” – rappresenta, da  oltre 50 anni,  un fenomeno unico in Europa.  E’ nata dall’esperienza professionale e artistica di alcuni maestri (Mario Pinton, Francesco Pavan, Giampaolo Babetto), che si riconoscevano in uno stile anticommerciale e antidecorativo, basato sulla purezza delle forme, la misura della materia, l’equilibrio delle proporzioni e la sperimentazione di nuovi materiali e tecniche. Accanto all’oro e all’argento, si usano infatti l’acciaio, il titanio, il rame, il ferro, pietre, spesso non preziose, vetri, legni e resine, smalti, terre e pigmenti, stoffe e tessuti, plastiche, materiali poveri o riscoperti dopo secoli come il niello, lega metallica di colore nero, usata come intarsio nell’incisione dei metalli. In occasione della mostra, a rappresentare la Scuola di Padova sono stati chiamati 17 autori, scelti tra le maggiori personalità artistiche nel campo della gioielleria contemporanea.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ditalia contemporanei 2009 Collettiva

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 luglio 2009

nicola verlatoFollonica (GR) fino al 20/8/2009 via Zara (angolo Piazza del Popolo) Pinacoteca Civica A. Modigliani a cura di Maria Chiara Valacchi  In occasione dell’apertura estiva della Pinacoteca Amedeo Modigliani di Follonica sarà presentata la mostra DITALIA contemporanei 2009 a cura di Maria Chiara Valacchi. La collettiva di dodici artisti esponenti dell’eccellenza pittorica italiana esplora attraverso opere caratterizzate da campiture cromatiche e soggetti originali le varie correnti pittoriche presenti nel vasto panorama contemporaneo italiano. Attraverso l’espressione artistica piu’ -tradizionale- che nel corso dell’ultimo secolo ha periodicamente subito un deciso attacco, che potremmo anche definire ideologico, sia da parte dell’evoluzione del pensiero estetico/filosofico sia da quella delle innovazioni tecnologiche, vive in questo momento storico, un nuovo momento di splendore, testimoniato dalla forte presenza della pittura nazionale e internazionale negli eventi d’arte contemporanea piu’ famosi al mondo come la Biennale di Venezia, la Quadriennale di Roma o la fiera Art Basel di Basilea. Una metodologia che ha ritrovato, nella potenza creativa delle nuove generazioni, linfa vitale per un salutare rinnovamento all’interno delle proprie peculiari modalità operative.Questa esposizione che racchiude opere dei maggiori esponenti della pittura italiana invitati a partecipare quest’anno all’ultima Biennale di Venezia e all’ultima edizione della quadriennale di Roma sono la prova lampante di come il linguaggio artistico tradizionale sia immune e pure in grado di reagire agli attacchi che periodicamente gli vengono sferrati dai sostenitori di un fantomatico quanto inevitabile (solo per loro) -progresso tecnologico- in campo artistico. Semmai e’ piu’ legittimo parlare di evoluzione, ma non tanto dei mezzi tecnici, quanto delle necessità espressive. Il titolo della mostra, DITALIA contemporanei 2009, vuole sottolineare il bagaglio artistico culturale che gli artisti intendono sostenere, un’eredità ottenuta a pieno diritto dalle esperienze e dalle conquiste dei Maestri del passato, mantenendo sempre salde le radici in quel terreno piu’ che mai fertile rappresentato dalla genealogia di un’Arte senza tempo, che sempre ispirerà le generazioni future. In occasione della mostra sarà presentato un video-catalogo con testi e interviste di Maria Chiara Valacchi e Alessandro Agostinelli.(Imagine: Nicola Verlato)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »