Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘contenuto’

Trattamento osteoporosi

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 Mag 2015

osteoporosiRilevanti aggiornamenti per la Nuova Nota 79 AIFA – Agenzia Italiana Farmaco – relativa alla terapia dell’osteoporosi, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale. Il provvedimento ministeriale, realizzato anche grazie al contributo della SIOMMMS Società Italiana Osteoporosi, consentirà il trattamento di un maggiore numero di Pazienti che prima erano esclusi dal rimborso, una maggiore appropriatezza terapeutica ponendo in definitiva le premesse per una riduzione importante delle fratture da osteoporosi nei prossimi anni.L’espressione semplificata del contenuto della Nuova Nota 79 mediante algoritmo, un diagramma di flusso, faciliterà l’interpretazione e l’applicabilità nella pratica clinica.Entrando nel dettaglio, l’aggiornamento della Nota 79 riconosce fra i punti chiave l’importanza, al pari della pregressa frattura di polso, anche di fratture osteoporotiche di altre sedi scheletriche, vertebrali o di femore; consente l’accesso al trattamento ed alla prevenzione dell’osteoporosi a carico del SSN di pazienti a rischio perché in blocco ormonale adiuvante, come ad esempio pazienti in trattamento di deprivazione androgenica per carcinoma della prostata o in trattamento con inibitori dell’aromatasi per carcinoma al seno; prevede la possibilità di trattare donne in post menopausa anche prima dei 50 anni se ad elevato rischio di frattura; afferma l’importanza in termini di rischio di frattura osteoporotica di altre comorbilità oltre a quelle reumatiche, già considerate dalla precedente nota, come la broncopneumopatia cronica ostruttiva, le malattie infiammatorie intestinali croniche, il diabete, l’AIDS, la sclerosi multipla, il morbo di Parkinson e la grave disabilità motoria.Inoltre classifica i farmaci in linee di trattamento, in considerazione del rapporto costo/efficacia e del profilo di sicurezza, con la garanzia tuttavia di poter passare da una linea ad un’altra in presenza di giustificate motivazioni cliniche.“Grazie a questo importante aggiornamento della Nota 79 , che certamente apporterà sensibili benefici ai nostri Pazienti, un più corretto impiego delle risorse ed anche una maggiore efficacia della nostra pratica clinica, saremo in grado di raggiungere quanto fortemente auspicato da SIOMMMS, cioè un sensibile miglioramento dell’appropriatezza della terapia e un conseguente calo di fratture da fragilità ossea negli anni a venire.” afferma il Prof. Giancarlo Isaia, Presidente SIOMMMS e Direttore del Dipartimento di Geriatria e Malattie Metaboliche dell’Osso all’Ospedale Molinette di Torino.
SIOMMMS-Società Italiana dell’Osteoporosi, del Metabolismo Minerale e delle Malattie dello Scheletro è la più importante Società Scientifica che in Italia si occupa di promuovere la diffusione di conoscenze nel settore, il progresso scientifico e la prevenzione e agli aspetti sociali di queste malattie.Attualmente riunisce oltre 500 soci in tutta Italia. Tra le sue attività: aggiornamento e formazione permanente dei soci, bandi a sostegno di giovani ricercatori e iniziative di sensibilizzazione sugli aspetti sociali di queste malattie.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“I fidanzatini” del XXI secolo

Posted by fidest press agency su martedì, 16 dicembre 2014

renzi-berlusconiIn una recente trasmissione televisiva un ospite invitato dalla conduttricedel programma di commentare l’incontro tra Renzi e Prodi a palazzo Chigi ha visualizzato la situazione raffigurando Renzi che vede Prodi come l’amante intrattenuto per fare un dispetto al “fidanzato” Berlusconi per ripagarlo di qualche sgarbo non noto al volgo. Alla fine i due, Renzi e Berlusconi, riprenderanno con maggior foga ad amoreggiare perché questo appare il destino dei due.
Uscendo dalla metafora mi sembra chiaro che il tutto stia proprio nel patto del Nazareno e che ognuno dei due appare intenzionato a tenere celato il contenuto di là delle scarne notizie che sono state lasciate in pasto ai media.
E se questo è un segreto, e che per taluni appare alquanto inquietante e insidioso per la stessa tenuta del sistema politico italiano, mi sembrano altrettanto legittime le illazioni al riguardo. Per prima cosa è sotto gli occhi di tutti il fatto che si parli sempre meno dei processi che riguardano Berlusconi e appare, inoltre, alquanto strano che quest’ultimo continui ad insistere nel ribadire la sua fedeltà al rispetto degli accordi sulle modifiche alle leggi costituzionali come se si trattasse di un solenne impegno al prezzo pagato a Renzi su un qualcosa di personale e tanto che non esiterà, se necessario, a svendere la sua creatura politica: Forza Italia.
La circostanza più sconcertante è che è proprio la destra storica dalla Meloni a tutti gli altri non si siano resi conto di una realtà già presente venti anni fa con l’alleanza Fini-Berlusconi in quanto quest’ultimo se ne impipava della destra ma che gli era necessaria per la sua ascesa politica-clientelare. Ora con altrettanta disinvoltura può farne a meno se potrà convolare a giuste nozze con il suo partner ideale: Matteo Renzi. D’altra parte l’inciucio a sinistra di Berlusconi c’era già ai tempi del primo governo Prodi con la fronda secessionista di D’Alema, Violante e C. Sotto questo profilo in nome del dio Profitto il caro Silvio è stato più che coerente, direi maledettamente fedele. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

O.d.g. contro l’anatocismo bancario

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 giugno 2011

Roma camera dei deputati, E’ diventato un cavallo di troia a favore degli usurati: PDL, Lega Nord e IR vedono anche l’appoggio responsabile dell’IdV, che ha dato voto favorevole”. Così l’On. Scilipoti, segretario politico del Movimento di Responsabilità Nazionale e Vice Capogruppo Vicario di Iniziativa Responsabile, in riferimento all’approvazione alla Camera dei Deputati dell’emendamento che combatte l’usura bancaria. “Non se ne può fare un fatto personale contro Scilipoti – ha dichiarato l’On. Di Pietro – ma bisogna apprezzare e rispettare il contenuto dell’ordine del giorno e difendere le vittime dell’usura”. “Tra le file della Maggioranza – osserva l’On. Scilipoti – viene fatto notare come PD, UDC e FLI si siano schierati con le lobbies delle Banche contro gli interessi delle famiglie e delle imprese”. (Dott. Giuseppe Cuschera)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Non lo ha scritto un “farabutto”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 dicembre 2010

Secondo un’abitudine ormai pluridecennale, dedico qualche minuto al giorno alla  lettura di testi fondamentali per la mia modestissima cultura. Alle soglie dei 70 anni, mi accorgo di avere ancora tantissimo da imparare, così ci provo, senza arrendermi alla evidenza dei miei limiti. Proprio ieri leggevo la frase che qui accludo; mi ha colpito l’attualità del contenuto, la tempestività del suggerimento. Non è stato scritto da un Travaglio in vena di menare colpi; non risulta opera di Floris o di Santoro; nessuno dei “farabutti” che insinuano dubbi sull’operatività del cavaliere Silvio Berlusconi che, molto correttamente e molto democraticamente ha elargito la detta definizione rivolta a tutti coloro i quali si permettono dissentire dal suo illuminato pensiero unico.
Ecco di seguito il testo  e alla fine anche l’autore e il riferimento bibliografico, non identificabile come un “farabutto”   ante litteram. “Questo voi farete, consapevoli del momento: è ormai tempo di svegliarvi dal sonno, perché la nostra salvezza è più vicina ora.  La notte è avanzata, il giorno è vicino. Gettiamo via perciò le opere delle tenebre e indossiamo le armi della luce. Comportiamoci onestamente, come in pieno giorno: non in mezzo a gozzoviglie e ubriachezze, non fra impurità e licenze, non in contese e gelosie.” (Dalla lettera di san Paolo apostolo ai Romani – Rm 13, 11-14) (Rosario Amico Roxas)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La nascita di Venezia, narrazioni, miti, leggende

Posted by fidest press agency su martedì, 16 marzo 2010

Venezia 17 marzo 2010, ore 16.00, Antisala della Libreria Sansoviniana nell’Antisala della Libreria Sansoviniana (Piazzetta San Marco 13/a), l’iniziativa della Biblioteca Nazionale Marciana, curata da Tiziana Plebani: Leggere il Medioevo veneziano, leggere la laguna che, in collaborazione con il Dipartimento di Studi Storici dell’Università di Ca’ Foscari, intende offrire alla cittadinanza e agli studenti un ciclo di letture e di commenti di fonti testuali storiche sulla nascita di Venezia e il paesaggio lagunare. I partecipanti potranno ascoltare la “voce” dei testi, attraverso una selezione di brani significativi e ad alto contenuto narrativo. Il secondo incontro ha per titolo: La nascita di Venezia, narrazioni, miti, leggende (testi del X-XIII secolo). Introduzione di Maria Letizia Sebastiani e Giorgio Ravegnani. Commento finale di Gherardo Ortalli. Letture teatrali di Sabina Tutone da brani tratti dall’Origo civitatum Italiae seu Venetiarum, dalla Translatio Sancti Marci, infine dalla Historia Veneticorum di Giovanni Diacono. Le prime fonti storiche veneziane che ci sono pervenute più che narrare la nascita di una città illustrano l’accelerarsi della vita in laguna, illuminando le vicende di una pluralità di luoghi, Grado, Cittanuova, Torcello, Malamocco, sino allo spostamento del governo politico a Rialto. La storiografia si preoccupava anche di nutrire la comunità di miti e leggende con cui legittimare la propria avventura: dai racconti di lotta contro i nemici (Franchi o Ungari) al corpo di San Marco trasportato in maniera rocambolesca in laguna, dalle spinte autonomiste alle tempestose successioni dei dogi. (visione)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Salviamo il pane di qualità

Posted by fidest press agency su lunedì, 15 febbraio 2010

Per la produzione del pane la normativa nazionale sancisce che è possibile utilizzare sia farine di grano tenero sia farine “integrali” di grano tenero, con caratteristiche ben definite per quanto riguarda l’umidità, il contenuto in ceneri ed il contenuto in proteine; eguale classificazione e definizione opera  relativamente ai derivati del grano duro.La legislazione nazionale, tuttavia, non tiene conto del fatto che nel settore della panificazione esistono alcune pratiche locali che conducono a produzioni che non possono esser considerate pienamente conformi alla classificazione sopra detta. Ciò accade ad esempio nel Salento, ove i panificatori locali denominano “farina di grano duro” e quindi “pane di farina di grano duro” il prodotto (a questo punto “tipico”) che presenta un contenuto di “ceneri” (indice del contenuto in sostanze  minerali totali) compreso comunemente fra i limiti 0,9 – 1,35 % . A tali caratteristiche dello  sfarinato si giunge in quanto per tradizione i molini locali, di piccole dimensioni, non operano durante la molitura l’estrazione della semola, proponendo un prodotto che per qualità e caratteristiche organolettiche è diverso dal prodotto tipico e non è certamente in regola con la normativa in materia. Considerazioni di tal genere convincono alcuni molini produttori di sfarinati atti alla produzione di pane di grano duro tipico Salentino a richiedere una revisione delle classificazioni di legge degli sfarinati di grano duro. Sono state presentate, da parte di alcuni operatori del settore, varie petizioni rivolte alle autorità di vigilanza ed ai responsabili delle politiche agricole regionali, con le quali si richiedevano interventi tesi a salvaguardare il pane salentino, evitando l’immissione su mercato di prodotti non conformi alle sue caratteristiche. Il Dipartimento tutela del consumatore di Italia dei valori ha a cuore la salute e l’incolumità dei consumatori, ed anche la tutela dei prodotti tipici salentini, che rappresentano un patrimonio del nostro territorio idoneo a portare, attraverso l’incremento del turismo, ricchezza e sviluppo. Occorre che tutti, istituzioni, politici, operatori del settore, collaborino perché si eviti il grave danno al pane salentino, quale prodotto tipico, escludendo dal mercato e dalla denominazione quei prodotti che non garantiscano le caratteristiche di gusto e di sicurezza che il pane salentino deve mantenere, ma occorre anche che si studino tutte le necessarie iniziative legislative e regolamentari perché si adatti la legislazione nazionale alla particolarità del prodotto salentino e delle sue esigenze.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Trasformismo mafioso

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 dicembre 2009

Una organizzazione che determina le scelte non solamente del governo, ma, addirittura, di chi debba governare, risulta contenuto? La mafia storica sta  cambiando pelle, come le serpi; non indossa più la giacchetta di velluto e la coppola, ora privilegia il borsalino e il blazer di cachemire. Grazie allo scudo fiscale è in grado di amministrare somme che superano di gran lunga la più generosa delle finanziarie; l’anonimato poi consente di salvaguardare la privacy e passare inosservati. Quindi le grandi opere, i ponti inutili, i rigassificatori, le centrali nucleari, le autostrade in Libia, oltre agli investimenti azionari  che consentono ad aziende quotate in borsa di essere accreditate di un valore di gran lunga superiore alla reale consistenza.  Per amministrare il tutto serve una banca compiacente, ecco pronta la banca del Sud, che sarà immediatamente saturata da fondi bianchi, bianchissimi…che più bianchi non si può, tutti provenienti dallo scudo fiscale, per il quale sarà stato pagato -molto volentieri- il pizzo del 5%.E i residui della vecchia mafia, quella che farebbe ridere con un borsalino in testa…?  Quelli vengono arrestati, perchè perdenti, non in linea con il nuovo corso  della finanza creativa; diventano così un “fenomeno contenuto”, estirpato, ma sostituito con fedelissimi seguaci del pensiero unico e dell’economia della finanza. Una riflessione non deve essere trascurata: era il mese di marzo del 1992, un agguato mafioso pose fine alla storia personale dell’on.  Salvo Lima; fu una vendetta mafiosa per il mancato aggiustamento del maxi processo in Cassazione, promesso, ma non mantenuto.  Pochi mesi dopo iniziò il periodo  delle stragi di mafia. (Rosario Amico Roxas)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

“Il muro di Berlino a Milano”

Posted by fidest press agency su giovedì, 8 ottobre 2009

Milano 12 ottobre 2009, ore 11.00 presso il palazzo della Regione Lombardia (Sala Pirelli) via Fabio Filzi, 22  incontro stampa. Saranno presenti:  Massimo Zanello, assessore alle Culture, Identità e Autonomie della Lombardia; massimi esponenti di alcuni degli enti patrocinatori; Knauf Italia, sponsor principale dell’iniziativa;Milano Immagina e MiCamera, organizzatori e curatori della manifestazione. A vent’anni di distanza dalla caduta del muro di Berlino, il capoluogo lombardo celebra il Giorno della Libertà ospitando una manifestazione dall’elevato contenuto artistico e culturale.  Dal 9 al 15 novembre, due installazioni pubbliche di forte impatto saranno esposte in città per ricreare e ricordare l’atmosfera e le emozioni vissute in Germania in quei giorni. – In via Sirtori 32 (zona Porta Venezia), l’installazione “1989 Berlino anno zero”, una ricostruzione simbolica di una sezione di muro lunga ben15 metri con le immagini del fotoreporter Livio Senigalliesi che per primo fotografò l’edificio della Stasi. 25 fotografie in bianco e nero che ci riporteranno direttamente a Berlino alla fine degli anni ’80. – Due torri di vedetta del muro di Berlino – quelle che sorvegliavano l’area circostante – sono l’installazione dal titolo La Zona ad opera del collettivo di artisti tedeschi Fehlstelle, che trasformeranno il cavalcavia Bussa in un teatro a cielo aperto su cui si esibiranno altri artisti. Una zona simbolica in quanto il cavalcavia mette in relazione due parti della città di Milano divise dai binari e dalla stazione ferroviaria di Porta Garibaldi.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fusti di scorie radioattive nel mare di Calabria

Posted by fidest press agency su martedì, 15 settembre 2009

“Bisogna indagare, fare chiarezza e intervenire subito, energicamente. Il fatto è gravissimo, il carico tossico di questa nave potrebbe arrecare danni irreparabili non solo all’ambiente ma alla vita stessa  delle persone”. Questa, la dura posizione dell’On. Domenico Scilipoti dell’Italia dei Valori sulla nave dei veleni radioattivi trovata sul fondo del mar Tirreno a venti miglia al largo di Cetraro.   Una posizione molto simile a quella della Procura di Paola, che sembra confermare le confessioni di Francesco Fonti, collaboratore di giustizia. Prosegue l’On. Scilipoti “La priorità è scoprire quale carico contenesse. Quasi certamente il relitto trasportava 120 fusti pieni di scorie radioattive. Ora sta alla Magistratura, ma soprattutto al Governo, il cui aiuto è considerato indispensabile, far recuperare  questo materiale, analizzarne il contenuto e procedere, infine, ad un’operazione di bonifica”. Conclude l’On. Scilipoti ” La cosa, che al momento ci preoccupa di più è il numero delle altre navi clandestine fatte sparire nel nulla al largo delle coste calabresi. Fonti ha fatto sapere che sarebbero circa una trentina, frutto di un  lavoro criminale ancora oggi impunito e  perpetrato per decenni  dalle mafie quando si facevano affari, oggi come allora, con i rifiuti tossici”

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

V Giornate Europee del Patrimonio

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 settembre 2009

Venezia Sabato 26 e domenica 27 settembre 2009 Piazzetta San Marco 7, 30124 V Giornate Europee del Patrimonio Iniziative della Biblioteca Nazionale Marciana. Ideate nel 1991 dal Consiglio d’Europa per potenziare e favorire il dialogo e lo scambio in ambito culturale tra i Paesi europei. Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali come ogni anno, partecipa all’evento con lo slogan “Italia tesoro d’Europa” e organizza sull’intero territorio nazionale iniziative tese a valorizzare e mettere in evidenza i contenuti della cultura e del Patrimonio italiano, con l’obiettivo di condividere con altri Paesi europei le comuni radici continentali. La Biblioteca Nazionale Marciana di Venezia ha aderito all’iniziativa con due diverse proposte: Sabato 26 settembre, per l’iniziativa a titolo “I Grimani collezionisti: il Breviario”, condotta da Susy Marcon e Tiziana Plebani, si potrà ammirare il codice, visionare il facsimile da poco realizzato e conoscerne la storia e le sue bellezze attraverso una proiezione. Il Breviario fiammingo del primo Cinquecento appartenuto alla nobile famiglia veneziana Grimani divenne vanto della Repubblica e tesoro della sua Biblioteca. Punto d’incontro: all’ingresso della Libreria Sansoviniana (Piazzetta san Marco 13/a) alle ore 10 e alle 12 . Ingresso gratuito. Domenica 27 settembre Mariachiara Mazzariol terrà, alle ore 10.15, 12 e 14 visite guidate gratuite alla sede storica della Biblioteca

Marciana, vale a dire alla Libreria Sansoviniana, che verteranno principalmente sul percorso iconografico offerto dalla decorazione delle sue sale che conservano dipinti di Tiziano Vecellio, Paolo Veronese, Tintoretto e altri importanti artisti. Punto d’incontro: cinque minuti prima della visita alla biglietteria del Museo Correr. Ingresso gratuito. Giornate Europee del Patrimonio Per l’occasione saranno aperti al pubblico gratuitamente i luoghi della cultura che comprendono il patrimonio archeologico, artistico e storico, architettonico, archivistico e librario, cinematografico, teatrale e musicale. Parteciperanno, in uno spirito di sinergica collaborazione, Regioni e Province autonome, il Ministero della Pubblica Istruzione e il Ministero dell’Università e della Ricerca nonché altre istituzioni culturali a carattere pubblico e privato. Attraverso il Ministero per gli Affari Esteri saranno, inoltre, coinvolti gli Istituti Italiani di Cultura all’estero.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Immediatezza della responsabilità medica

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 luglio 2009

Un elemento di giudizio determinante ai fini dell’accertamento della causalità – anche nel caso dell’astratta esistenza di cause alternative e di frequenze medio basse – è quello dell’immediatezza degli effetti. Se viene somministrato un farmaco a persona allergica al principio attivo in esso contenuto e la persona che l’ha assunto subito dopo presenta i sintomi dell’allergia (anche se si tratta di effetto che raramente si verifica) la probabilità logica si risolve in termini di elevata credibilità razionale che sia stato il farmaco a provocare i sintomi rilevati, soprattutto se possono escludersi altre cause concomitanti. Se i sintomi dell’allergia non appaiono immediatamente – ma dopo alcune ore o giorni – è evidente che le ipotesi alternative assumono quel carattere di plausibilità che può condurre ad una diversa valutazione conclusiva. Nel caso di sottoposto alla Suprema Corte l’immediatezza degli effetti  veniva correttamente ritenuta confermativa dell’efficienza causale dell’anticipata estubazione sul verificarsi dell’evento. (Avv. Ennio Grassini – http://www.dirittosanitario.net)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »