Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 327

Posts Tagged ‘contributo’

Roma: “Da Far west non si esce con slogan ma con il contributo di tutti”

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 luglio 2017

campidoglio“Quanto accaduto a Torbellamonaca non è solo l’ennesimo atto di violenza di stampo fascista. L’ultimo di una escalation che interessa non solo quel Municipio ma anche altre realtà romane in periferia. Sui recenti gravi avvenimenti di violenza registrati negli ultimi giorni il PD del VI municipio, attraverso il capogruppo e il neo eletto coordinatore municipale si è già attivato richiedendo un incontro urgente al Prefetto di Roma. Preoccupa ovviamente il ripetersi di manifestazioni squadriste e razzista che alimentano odio contro gli immigrati, ma sono altrettanto preoccupanti anche i gravi atti di intolleranza, gli accumuli dei rifiuti, le aree pubbliche abbandonate, il degrado con cui ormai si convive quasi quotidianamente, i gravi incidenti stradali determinati da comportamenti efferati, l’evidente apatia di una città che sembra quasi rassegnata e che non riesce più a supportare con energia le forze sane e attive che pure sono presenti e operano nel tessuto democratico cittadino. Il richiamo su un importante quotidiano nazionale di monsignor Paolo Lojudice, vescovo ausiliare di Roma, che per tanti anni ha esercitato la sua missione a Tor Bella Monaca e su cui i rappresentanti delle istituzioni dovrebbero riflettere, prende spunto da una consapevolezza: dal Far West descritto dalla sindaca Raggi si esce con l’aiuto di tutti, e tra i ‘tutti’ ci sono anche i partiti, magari con le loro insufficienze, ma che esercitano una funzione vitale a presidio della democrazia italiana così come è stata tracciata nella nostra costituzione. Come PD di Roma non ci illudiamo: per ridare speranza alla città e ai suoi quartieri più difficili ci vuole il contributo e lo sforzo di tutti: Istituzioni, associazionismo, partiti, organizzazioni dei lavoratori, volontariato ecc.. E’ ora di superare gli slogan che da mesi caratterizzano l’azione amministrativa della giunta Raggi. E’ necessaria ed urgente una presa di responsabilità nella consapevolezza che in gioco non ci sono le sorti dei partiti ma l’agibilità democratica e sociale della capitale. Ebbene noi siamo pronti a fare la nostra parte e a lavorare insieme con chi ci sta per il bene di Roma. Noi diamo la nostra disponibilità a concorrere al riscatto della capitale mettendo a disposizione tutte le nostre energie e competenze e anche dall’opposizione intendiamo contribuire all’elaborazione di progetti ad ampio respiro per risanare i contesti urbani e sociali del le nostre periferie.Cosi in una nota la capogruppo del PD capitolino Michela Di Biase e il segretario del PD romano Andrea Casu.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Brexit: Ancora contributi per gli studenti UE nelle università del Regno Unito

Posted by fidest press agency su martedì, 15 novembre 2016

erasmusRoma «Apprendiamo che, nonostante il Governo britannico stia ultimando le procedure per uscire dall’Unione Europea, la possibilità di ottenere un prestito per i propri studi continuerà ad essere garantita anche per l’anno accademico 2017/2018 anche agli studenti europei che vogliano iscriversi nelle università nel Regno Unito. E’ forse questa una decisione dettata dal calo delle iscrizioni attestato dalle ultimi indagini, come quella della Universities and Colleges Admissions Service (Ucas), secondo cui le candidature degli studenti europei sono calate del 9%. Un dato, anche se ancora parziale, che rafforza le valutazioni negative emerse subito dopo Brexit. I tempi necessari a far uscire il Regno Unito dall’Europa sono ancora lunghi e soprattutto incerti ma, forse, è proprio questa indeterminatezza che sta generando confusione tra i nostri studenti, spingendoli verso destinazioni che sentono più “accoglienti”. Bisogna augurarsi che il fenomeno rimanga circoscritto e che la decisione britannica non interrompa quella spinta a viaggiare che ha animato l’intera “generazione Erasmus”. Purtroppo altri segnali, ancora più gravi e marcati, si stanno addensando intorno al tema dell’accoglienza. La facilità a comunicare, e quindi a conoscere, sarà forse il deterrente più sicuro e incisivo per contrastare il contenimento degli scambi e la divulgazione dei risultati scientifici tra le università». (fonte: Ufficio stampa Università Roma Tre)

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Il contributo degli attuari nella gestione dei rischi del Welfare”

Posted by fidest press agency su sabato, 24 ottobre 2015

scoprire roma1Lunedì 26 ottobre a Roma a partire dalle 9,30, presso l’Auditorium INAIL in Piazzale Giulio Pastore 6, l’incontro organizzato dall’Ordine degli Attuari dal titolo “Il contributo degli attuari nella gestione dei rischi del Welfare” Il ruolo dell’attuario nella previdenza sarà al centro dell’incontro organizzato dall’Ordine degli Attuari che si terrà lunedì prossimo 26 ottobre a Roma, presso l’Auditorium della sede Inail, in Piazzale Giulio Pastore 6, a partire dalle ore 9.30. I lavoro verranno aperti da Massimo De Felice, Presidente dell’Inail, e Giampaolo Crenca, Presidente del Consiglio Nazionale degli Attuari. I temi del welfare e della sicurezza sociale, e in particolare le prospettive e le possibili forme di integrazione tra previdenza e assistenza sanitaria, sono di grandissima attualità.Gli attuari possono dare su questi temi un contributo determinante nella gestione dei relativi rischi. L’incontro di Roma, che rientra nell’attività di comunicazione intrapresa da tempo e nel piano di rafforzamento nel processo della diffusione e dello sviluppo della professione, rappresenta un’occasione di confronto per comprendere l’importanza dell’attuario nel settore del welfare e il valore aggiunto che può fornire in una attività di grande interesse sociale.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: Giubileo non bastano i soldi

Posted by fidest press agency su sabato, 26 settembre 2015

vaticanoGrido di allarme del vicesindaco e assessore al Bilancio di Roma Capitale: i 50 milioni stanziati dal Governo, per far fronte alle spese urgenti per il Giubileo, non sono sufficienti, ce ne vogliono altri 70. Viste le difficolta’ di bilancio, perche’ non chiedere un contributo al Vaticano? D’altronde e’ stata la Santa Sede a proclamare, improvvisamente, un Giubileo quando si doveva svolgere nel 2025. Tenuto conto che il circuito dei pellegrini utilizzera’, anche, alloggi gestiti da religiosi con relativi introiti, sarebbe piu’ che giusto chiedere una partecipazione alle spese. Da considerare che il parcheggio del Gianicolo, di proprieta’ del Vaticano (con relativi incassi), e’ stato realizzato con il contributo finanziario, al 50%, dello Stato italiano.
Sollecitiamo l’assessore Causi. Chieda una partecipazione alle spese per il Giubileo al Vaticano; fara’ quel che prescritto dal Vangelo: bussate e vi sara’ aperto, chiedete e vi sara’ dato. (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Società Italiana di Neurologia premia la ricerca sul dolore neuropatico localizzato

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 luglio 2015

GrunenthalLa Società Italiana di Neurologia (SIN), con il contributo liberale di Grunenthal, annuncia il Premio SIN-Grunenthal, il cui scopo è quello di promuovere la conoscenza del dolore neuropatico localizzato sia dal punto di vista della corretta diagnosi sia da quello del trattamento con farmaci topici.“Il dolore neuropatico localizzato è un dolore che tende a peggiorare sensibilmente la qualità di vita dei pazienti – spiega Aldo Quattrone, Presidente SIN – e rispetto al quale purtroppo i trattamenti disponibili risultano ancora in molti casi inadeguati e limitati. Attraverso questo bando, la SIN vuole ribadire il suo impegno nel sostenere la ricerca nel campo delle patologie neurologiche e – continua Quattrone – nel promuovere il lavoro dei propri specialisti nel migliorare le condizioni dei pazienti”.Saranno ammessi a concorrere al premio i casi clinici incentrati sulla diagnosi e il trattamento topico del dolore neuropatico localizzato.Il dolore neuropatico è un dolore che dipende da una lesione o disfunzione del sistema nervoso che provoca un’anomalia nei segnali trasmessi al sistema di percezione del dolore situato centralmente a livello encefalico. Nello specifico, il dolore neuropatico localizzato si caratterizza per la presenza di un’area del corpo, superficiale e circoscritta, in cui il paziente percepisce un dolore urente, lancinante, a scarica elettrica. Tale condizione, che per i risvolti sia fisici che psichici può risultare addirittura più invalidante di altri tipi di dolore, costituisce una sfida per gli specialisti a causa della difficoltà nel processo di diagnosi ma soprattutto per l’inefficacia o la non tollerabilità dei trattamenti destinati ad alleviarlo.Per questo motivo la SIN ritiene fondamentale apportare il suo contributo sostenendo la ricerca e l’avanzamento delle tecniche diagnostiche e terapeutiche di questa patologia.
Il premio avrà un valore di 5.000 euro e sarà attribuito al caso clinico giudicato migliore tra quelli pervenuti entro il I settembre 2015; i dieci casi clinici più meritevoli saranno pubblicati sul sito http://www.neuro.it e sulla rivista Neurological Science. La Commissione Giudicatrice sarà presieduta dal Presidente SIN Prof. Aldo Quattrone, dal Presidente del XLVI Congresso SIN 2015 Prof. Giovanni Luigi Mancardi, dal cultore della materia, prof. Giorgio Cruccu, e il Coordinatore del Gruppo di Studio neuroscienze e dolore, Dr. Massimiliano Valeriani. La cerimonia di premiazione si terrà in occasione del XLVI Congresso della Società Italiana Di Neurologia – Genova, 10-13 ottobre 2015.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Chirurgia dopo angioplastica coronarica: le linee guida italiane sui farmaci antiaggreganti funzionano

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 luglio 2015

Parigi torre-eiffel1
Sono stati presentati al Congresso Europeo di Cardiologia Interventistica, svoltosi nei giorni scorsi a Parigi, i risultati del Registro “SAS” (The Surgery After Stenting Registry), registro multicentrico nazionale che ha valutato la fattibilità e la sicurezza nella pratica clinica delle linee guida firmate GISE-ANMCO sulla gestione della terapia antiaggregante nei pazienti portatori di stent coronarici che devono sottoporsi a un intervento chirurgico o ad una procedura endoscopica. Il Registro, promosso dalla Società Italiana di Cardiologia Invasiva (GISE) con la responsabilità affidata alla cardiologa dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, Roberta Rossini, e a Stefano Savonitto, responsabile della Cardiologia di Lecco, ha dimostrato un’ottima applicabilità delle linee guida nella pratica clinica quotidiana, con un elevato profilo di sicurezza per i pazienti.Il registro era nato sulla scia di un documento di consenso italiano e multidisciplinare, pubblicato nel 2012 sul Giornale Italiano di Cardiologia, con l’intento di fornire indicazioni sulla gestione della terapia antiaggregante in pazienti colpiti da infarto, e per questo portatori di stent coronarici, prima di un qualsiasi intervento chirurgico.Il registro ha coinvolto 19 centri italiani e 1.147 pazienti. L’Ospedale Papa Giovanni XXIII ha partecipato attivamente, grazie al contributo di medici e infermieri dei reparti chirurgici e della Gastroenterologia 2 (per procedure endoscopiche), arruolando 127 pazienti.
“I pazienti trattati con terapia antiaggregante piastrinica, candidati a chirurgia cardiaca e non, rappresentano oggi una considerevole e crescente proporzione di pazienti – ha spiegato Roberta Rossini -. Prima del nostro lavoro nel 2012 la gestione perioperatoria della terapia antiaggregante in questi pazienti non era mai stata chiaramente definita e a prevalere erano infondate preoccupazioni per un aumentato rischio di sanguinamento, con conseguenti incaute riduzioni dei farmaci. Oggi, grazie ai dati raccolti nel registro e al lavoro di monitoraggio che abbiamo eseguito, possiamo dire invece non solo che le linee guida ora esistono, ma che sono sicure ed efficaci. L’auspicio è che un numero sempre maggiore di professionisti le applichi correttamente, in modo da scongiurare inutili rischi per i pazienti.”
A disposizione dei medici c’è l’applicazione per dispositivi mobili Stent&Surgery che consente di avere sempre a portata di mano uno strumento semplice e affidabile che fornisce indicazioni precise sul dosaggio ottimale della terapia antiaggregante da mantenere prima e dopo un intervento.Nata come iniziativa lombarda, l’impatto della ricerca ha rapidamente superato i confini nazionali, fino ad ottenere prestigiosi consensi in tutto il mondo. Il protocollo è stato anche adottato come linea guida aziendale dall’ Ospedale Papa Giovanni XXIII e da altre aziende ospedaliere italiane. E’ inoltre stato segnalato dall’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari (AGENAS) come esempio di Buona Pratica clinica. Nella foto Roberta Rossini durante la presentazione dei risultati del registro al congresso di Parigi.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Taglio pensioni?

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 aprile 2015

pensionatiIn merito alle notizie diffuse a alcuni organi di stampa circa l’esistenza di un piano relativo al taglio di pensioni , che superano la soglia dei 2.000 euro lordi al mese ed ad un piano per il recupero di dieci miliardi di euro , da reperire con il taglio di agevolazioni fiscali e con una nuova “spendig review”, il segretario nazionale del Partito Pensionati, Carlo Fatuzzo, ha dichiarato:” C’è da augurarsi che le indiscrezioni che stanno circolando in questi giorni, su un’ennesima beffa ai danni dei pensionati, siano frutto di un equivoco o siano infondate ma, purtroppo , c’è da ritenere che tali voci, abbiano più di qualche fondamento. I pensionati , sempre i pensionati, sono gli agnelli sacrificali ,per tutte le evenienze. Ingiustizie, tagli e mortificazioni, colpiscono una categoria ,che ha sempre pagato, sofferto ed a cui nessuno ha mai regalato nulla. Un dossier su questa problematica sarebbe in possesso del Presidente dell’Inps e da tale documento , emergerebbe che il metodo retributivo , abbia creato molte incongruenze e da qui, scaturirebbe l’assunto che è praticabile chiedere un contributo in relazione alla differenza fra pensione percepita e contributi versati e questa sarebbe riferito esclusivamente , per chi fruisce di pensioni per importi alti . A giudizio del Partito Pensionati, è assurdo che si possa considerare di importo elevato, una pensione lorda, da duemila euro in su che, al netto, non supera i 1,400|1.500 € . Se il pensionato colpito dalla richiesta del “contributo di equità” , deve pagare l’affitto, va ad ingrossare le già folte schiere degli indigenti. Se i “si dice” , in riferimento alle pensioni liquidate con il sistema retributivo ,dovessero diventare realtà, potrebbero subire un ricalcolo, con l’applicazione del sistema contributivo ,tutte le pensioni superiori ai 2.000€ lordi, liquidate negli ultimi decenni . Questo comporterebbe significativi tagli, sulle pensioni che rientrano in questi parametri. I “tagli” , secondo alcune simulazioni di cui parlano alcuni organi di stampa, riguardano un consistente numero di pensionati che potrebbero essere danneggiati. Si tratterebbe , complessivamente , di 1,7 milioni di pensionati , appartenenti al settore privato,pubblico, ed ex lavoratori autonomi. Secondo le indiscrezioni, i “tagli” dovrebbero essere progressivi, in relazione alla quota “in più” garantita dall’applicazione del sistema “retributivo” , direttamente proporzionati all’importo delle pensioni. I pensionati ed i lavoratori , hanno subito troppe ingiustizie ,in materia pensionistica e questa sarebbe l’ennesima beffa . A giudizio del Partito Pensionati ,i “diritti acquisiti “ , sembrano non esistere più. Come pure non vi sono certezza né sulla effettiva collocazione in quiescenza, né per quanto concerne l’importo dell’assegno di pensione. “ Contributo di equità”? Chi ha 2.000 € lordi di pensione, ha una pensione elevata ed è giusto che sia “spremuto” ulteriormente? Si facciano pagare i tanti manager e dirigenti, pubblici e privati, che hanno compensi da capogiro, politici , direttori di Enti e quant’altro, che hanno liquidazioni e pensioni , veramente elevatissime, non si faccia pagare , sempre e comunque ai poveracci ed a chi , per avere una pensione, ha lavorato e sudato,in condizioni veramente pesanti, molto spesso , difficili . Non è giusto, non è credibile, che i pensionati, siano scambiati per un “ bancomat”, dove attingere in caso di necessità. Certo è facile colpire una categoria debole, indifesa, non in grado di reagire ad ingiustizie e mortificazioni : è giusto che continui ad essere così ? Forse anche la rassegnazione e la sopportazione, ha un limite.” (Luigi Ferone)

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Stati Generali del Volontariato Nazionale”

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 aprile 2012

Roma. università Roma Tre. Dal 13 al 15 aprile il CER Protezione Civile di Rieti, parteciperà, su invito della Presidenza del Consiglio dei Ministri, ai lavori degli “Stati Generali del Volontariato Nazionale”, e che saranno in programma a Roma il prossimo fine settimana, ospitati nell’Aula Magna della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi Roma Tre, alla presenza del Presidente della Repubblica, delle più alte cariche dello Stato e dei vertici delle componenti e strutture operative. Gli Stati Generali del Volontariato di protezione civile, previsti in sessione plenaria, la cui organizzazione è curata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e che ha ricevuto l’Alto Patrocinio del Presidente della Repubblica, rappresenta una tappa importante del cammino intrapreso congiuntamente da volontariato e Istituzioni per discutere, in un contesto ampio, i grandi temi che oggi interrogano chi si dedica alla Protezione Civile. Saranno duecentocinquanta i delegati provenienti da tutta Italia, scelti tra i maggiori esperti di Protezione Civile, che si confronteranno su quattro argomenti – valori, rappresentanza, ruolo e risorse – per individuare le potenzialità dell’attuale sistema, analizzarne le criticità e tracciare la linea delle strategie future della Protezione Civile italiana.
I delegati del CER di Rieti, forniranno il proprio contributo di esperienza alla discussione confrontandosi, nei tre giorni previsti di studio, con i massimi esperti italiani nel campo della gestione delle emergenze, e collaborando alla stesura del documento finale, che traccerà le linee programmatiche su cui si muoverà la Protezione Civile del futuro.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Concluso il Bando Start up: 83 domande di contributo a sostegno di imprese di giovani e donne

Posted by fidest press agency su giovedì, 8 marzo 2012

Diciotto percorsi formativi realizzati da giugno 2011 a gennaio, 83 domande di contributo presentate, di cui 37 già approvate; 25 delibere di garanzia già convalidate da Confidi, cui sono seguite altrettante determinazioni di controgaranzia camerale. Sono alcuni dei numeri del Bando start up, il progetto avviato nel 2011 (e appena concluso) dalla Camera di Commercio di Udine per sostenere le spese di avvio d’impresa di giovani e donne. Un bando che ha avuto ottima risposta e si è distinto per un format originale e innovativo: la Cciaa ha infatti messo a disposizione 500 mila euro di contributi a fondo perduto, aggiungendo ulteriori 500 mila a copertura della controgaranzia e rendendo obbligatorio il percorso di formazione iniziale per i neoimprenditori.
«La festa della donna diventa momento anche per l’ente camerale di tracciare un quadro dell’imprenditoria femminile in provincia. Se il totale delle imprese attive si è andato contraendo negli ultimi anni, quelle femminili, anche se di poco, sono andate in controtendenza», commenta il presidente Cciaa Giovanni Da Pozzo. Il numero complessivo è di 11.944 imprese attive femminili al 3° trimestre 2011, ma dal 2009 è cresciuta di circa un punto percentuale l’incidenza sul totale delle imprese: quelle “rosa” sono passate dal 24 al 25% del totale. Quelle della provincia di Udine rappresentano poi il 49,1% delle imprese femminili dell’intera regione e sono in prevalenza aziende di servizi alle famiglie (46,2%), del settore primario (37,4%) e dell’ospitalità e ristorazione (36,8%).
È avvalorato anche dai tanti contatti registrati dal nostro Punto Nuova Impresa (Pni), primo interlocutore per l’assistenza e l’orientamento degli aspiranti imprenditori e imprenditrici, in cui la maggioranza, nel 2011, è stata rappresentata proprio da donne». Riguardo all’attività 2011, sono aumentate le persone che si sono rivolte al Pni: dalle 958 del 2010 si è passati alle 1.145 nel 2011. Più 187 unità. Di queste, 650 sono state donne (il 56,8%), mentre, più in generale, 769 delle persone che hanno contattato lo Sportello avevano fra i 18 e i 39 anni (67,2%). Le aspiranti imprenditrici hanno richiesto informazioni soprattutto per l’apertura di esercizi commerciali alimentari al minuto, attività di estetica, baby parking e dopo-scuola per aiutare i genitori che lavorano, ma anche per attività di tipo artigianale. Le richieste sono aumentate in particolare dopo maggio 2011, grazie proprio al bando Start up: delle 83 domande pervenute, 18 sono state per imprese femminili, 39 per imprese giovanili e le restanti rispondevano a entrambi i requisiti, cioè domande di giovani donne, sotto i 40 anni. Il 43.37 % di queste domande sono inquadrabili nel settore del commercio, il 13,25 % della ristorazione, mentre le restanti sono artigiane, di servizi e di consulenza.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il miglior sordo è chi non vuole sentire

Posted by fidest press agency su sabato, 10 dicembre 2011

Abbiamo scritto, e siamo già alla ventesima lettera che da 15 anni a questa parte inviamo al padrone di casa pro tempore della presidenza del Consiglio e a ministri vari, per una nostra proposta di costituire un dipartimento, a costo zero, per “il recupero delle risorse”. Lo scopo è quello, come fa già “striscia la notizia” in alcuni suoi servizi, di andare a caccia di costruzioni abbandonate e che possono essere recuperate, di servizi non utilizzati, di enti inutili e che sono attivi solo per incassare contributi, e via di questo passo. Lo stesso dicasi nelle pieghe dei bilanci pubblici per consulenze inutili, per spese di rappresentanza, ecc. Da un primo calcolo effettuato dai nostri Centri studi è emerso che è possibile ottenere delle economie quantificabili in circa due miliardi di euro tra amministrazioni centrali e periferiche. Una cifra, indubbiamente, interessante considerato che si continua a cercare risorse per ogni dove e, a volte, sono sotto il nostro naso e diamo l’impressione di non accorgercene. Una proposta che ha avuto dei buoni ascoltatori ma senza esito pratico perchè ci è stato detto, per vie confidenziali, che è meglio lasciar perdere altrimenti si scoprono altarini che devono restare in ombra in quanto toccano interessi corporativi fortemente sensibili e, quel che è peggio, ammanierati con la politica. Ma oggi, più che in passato, ci sembra giusto riprendere il discorso proprio perchè abbiamo bisogno, per ragioni di quadratura del bilancio pubblico, di risorse e non possiamo più permetterci che ci sfuggano per far piacere a qualcuno. Abbiamo contato molto su Mario Monti perchè ci era sembrata una persona seria ma temiamo, dai silenzi odierni, che quanto si raggiungono i quartieri alti della politica la “serietà” non basta, purtroppo. E alla fine sembra più comodo prendersela con i pensionati, i lavoratori con redditi medio bassi per i quali cento euro vogliono dire qualcosa mentre per chi percepisce retribuzioni da 4-5 mila euro in su sono appena una mancia. Eppure non mollano perchè a quei livelli la solidarietà è molto scarsa. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Manovra giochi: via libera definitivo

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 luglio 2011

Slot Machines

Image by ragingwire via Flickr

Quasi 2 miliardi di euro fra il 2011 e il 2014: è il contributo atteso dal comparto giochi alla manovra economica approvata in via definitiva dalla Camera. Il gettito atteso dal settore, informa Agipronews, è di 442 milioni nel 2011, 481 nel 2012 e oltre 500 milioni per i successivi due anni. Bandi di gara per slot, scommesse e poker live, stretta sul gioco illegale, Superenalotto europeo e un contributo alla social card (il 3% dalla pubblicità dei prodotti di gioco) sono presenti nel testo definitivo. Il contributo più rilevante per le casse pubbliche – 585 milioni – sarà realizzato grazie al rinnovo delle attuali licenze per la gestione delle slot machine e alla gara da 550 milioni complessivi che assegnerà le nuove concessioni anche per le Videolotteries, le nuove macchine tecnologicamente all’avanguardia che permettono jackpot fino a 500 mila euro. Fra gara, una tantum e “effetti erariali connessi alla diffusione dei nuovi prodotti di gioco” nel 2011 è “verosimile attendersi maggiori entrate per 35 milioni (una tantum), più 100 milioni per l’erario”, e di altri 150 milioni “negli anni successivi”. Alla gara per le slot – che vedrà nuovi soggetti entrare in gioco a fianco degli attuali dieci concessionari – si aggiunge l’iscrizione obbligatoria all’albo per chi opera nel settore degli apparecchi. Quasi 400 milioni, nel quadriennio, saranno invece a carico delle nuove modalità di gioco per il SuperEnalotto – nella Manovra è indicato il lancio di un concorso europeo – 35 milioni per il primo anno, 120-130 milioni negli anni successivi. Altri 350 milioni proverranno dalle novità che interesseranno il Lotto: 50 milioni nel primo anno, 100 milioni per gli altri tre. Le misure sono state introdotte per “rendere l’offerta di prodotto più rispondente alle richieste di mercato”. Gli altri bandi di gara – per allargare la rete delle scommesse sportive e ippiche (7000 punti complessivi, 2000 agenzie e 5000 corner) e regolamentare il settore del poker dal vivo (1000 punti a 100 mila euro di base d’asta ciascuno) – assicureranno 255 milioni di euro nell’arco di quattro anni. Il nuovo Bingo a distanza, secondo le stime, consentirà poi incassi per 210 milioni di euro. La stima di raccolta del gioco su siti non autorizzati, riferisce Agipronews, è di circa 1-2 miliardi di euro l’anno, dall’aliquota di imposta unica al 10% lo Stato potrebbe incassare “per il primo anno 20 milioni di euro e, considerata la fisiologica successiva diffusione del’offerta di gioco, si prevedono 50 milioni per il 2012 e 70 milioni per il 2013”. Alle gare e alle nuove modalità di gioco, la manovra affiancherà anche delle misure di manutenzione, razionalizzazione e difesa del perimetro legale: lotta all’illegalità, tutela dei minori e delle fasce deboli gli obiettivi principali. Che verranno ottenuti tramite una stretta che recupererà ulteriormente gioco sommerso per più di 70 milioni di euro in quattro anni.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rincari Rca, Ipt e carburante e ora sugli pneumatici

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 giugno 2011

Passa ormai quasi in sordina l’introduzione di nuovi balzelli a carico dei cittadini. Si tratta di pochi euro o di aumenti dei costi progressivi dei servizi come era successo qualche tempo fa con l’introduzione del contributo unificato per i ricorsi avverso le sanzioni amministrative o come i rincari Rca, Ipt e carburante. Ora viene inventato un “contributo ambientale” per il recupero e lo smaltimento degli pneumatici fuori uso che l’automobilista pagherà all’acquisto di un’auto nuova o di pneumatici nuovi che è stato introdotto a seguito del Decreto del Ministero dell’Ambiente pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 131 dell’8 giugno 2011. La qualifica data dal Ministero deriva dal fatto che non si tratterebbe di una vera e propria tassa in quanto non direttamente percepita dallo Stato ma una sorta di versamento che finirà in un fondo gestito rispettivamente da ACI ed Ecopneus (quest’ultima è la società senza scopo di lucro per il rintracciamento, la raccolta, il trattamento e la destinazione finale degli pneumatici fuori uso, creata dai principali produttori di pneumatici operanti in Italia) che avranno la responsabilità di smaltire correttamente le vecchie “gomme”. Secondo indiscrezioni, il nuovo balzello varierà dai 3 ai 4 euro a gomma e così se si parla di un “treno” di gomme sarà intorno ai 14 – 20 euro per autovettura che sarà riscosso per le autovetture di nuova immatricolazione dal rivenditore del veicolo all’atto della vendita di ogni veicolo nuovo per poi confluire in un fondo gestito dall’ACI, mentre ogni volta che acquisteremo pneumatici nuovi, pagheremo un contributo a Ecopneus, che dovrà utilizzare questo denaro per smaltire le gomme vecchie. Insomma, conclude Giovanni D’Agata, componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori e fondatore dello “Sportello dei Diritti”, le provano di tutte, ed alla fine a pagare sono sempre i consumatori.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Contributo del Parlamento al Vertice UE

Posted by fidest press agency su martedì, 21 giugno 2011

Bruxelles parlamento europeo. Dibattito: mercoledì 22 giugno I deputati si esprimeranno mercoledì sulle tematiche principali per il Consiglio europeo del 23-24 giugno in un dibattito con il Consiglio e rappresentanti della Commissione. I temi sul tappeto del prossimo Consiglio europeo riguarderanno politica economica, situazione della Grecia, immigrazione e sviluppi nel Mediterraneo meridionale, prospettive di adesione della Croazia all’UE, integrazione dei rom e strategia del Danubio. All’ordine del giorno figura anche la nomina del Presidente della Banca centrale europea.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Farmaci equivalenti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 giugno 2011

Taurianova (RC), Giovedì 9 giugno, alle 16.00, presso la Biblioteca Comunale “A. Renda”, in via Montello 21 (di fronte alla Villa Comunale), appuntamento con una nuova tappa della campagna educazionale di Teva Italia “Equivalente, conosci e scegli i farmaci equivalenti”. L’iniziativa è patrocinata dal Comune di Taurianova, dalla ASP-Azienda Sanitaria Provinciale di Reggio Calabria, dalla SIMG-Società Italiana di Medicina Generale, da Cittadinanzattiva sezione di Reggio Calabria, dal TDM-Tribunale per i Diritti del Malato ed è resa possibile grazie al contributo di Teva Italia, azienda leader mondiale nella produzione di farmaci equivalenti. Nasce con lo scopo di dare una corretta informazione su questo tipo di farmaci affinché ci si avvicini con maggiore fiducia al loro utilizzo. Il farmaco equivalente, infatti, è qualità, sicurezza ed efficacia, ma è anche risparmio. Un risparmio a vantaggio di tutti, del singolo cittadino e del Sistema Sanitario Nazionale. Nonostante la garanzia e la sicurezza dei farmaci equivalenti, però, oggi solo il 10% dei farmaci dispensati è generico, contro una media europea del 50%.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Chi vuol cambiare la Costituzione?

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 maggio 2011

Gattatico (Reggio Emilia) 31 maggio 2011 – ore 9,30 Museo Cervi – Sala Genoeffa Cocconi In occasione della visita al Museo Cervi della Segretaria Nazionale Spi-Cgil Carla Cantone verrà promossa una riflessione sul tema: “Chi vuol cambiare la Costituzione?” Come difendere i diritti dei cittadini italiani a partire dall’art. 1 “L’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione Nell’ambito delle celebrazioni del 2 giugno, l’Istituto Alcide Cervi in collaborazione con lo Spi-Cgil organizza per la mattinata del 31 maggio 2011 una nuova iniziativa sui temi della democrazia e della Costituzione come eredità della Resistenza, a fronte dei revisionismi che attraversano il nostro presente. La prossima festività nazionale costituisce quindi una rinnovata occasione, per l’Istituto Alcide Cervi insieme allo Spi-Cgil Nazionale, di promuovere una riflessione sulla nostra carta Costituzionale.
L’Istituto promuove questa riflessione nell’ambito delle sue priorità e nella centralità che ha lo studio e la promozione della Resistenza, della sua storia e della sua memoria, ma anche dei suoi valori. In questo senso assume un particolare rilievo la riflessione sulla Costituzione proposta nell’iniziativa con il contributo di Paolo Veronesi, docente di diritto costituzionale presso l’Università di Ferrara.Nel corso della mattinata interverranno Rossella Cantoni (Presidente dell’Istituto Alcide Cervi) e Marzia Dall’Aglio(Segretaria Provinciale Spi-Cgil Reggio Emilia).

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Bound of generation

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 maggio 2011

Venezia 4 Giugno – 27 Novembre 2011 Palazzo Carminati, Santa Croce 1882, Commissario Curatore: Georges Luks Partner: Gershon Bulgaria, Foundation America for Bulgaria Co-Organizzatore: Studio “Antonio dal Ponte”, Venezia La partecipazione della Repubblica di Bulgaria a questa edizione della Biennale di Venezia si intitola Bound of generation. Lo scopo è di presentare in questo forum internazionale una rassegna di oltre 70 anni di creatività nell’arte contemporanea in Bulgaria. Gli artisti scelti – Houben Tcherkelov, Greddy Assa e Pavel Koychev – sono da una parte rappresentativi di diverse generazioni, mentre dall’altra hanno un approccio unico all’espressione e, non meno importante, hanno guadagnato attenzione e rispetto, sia da parte del pubblico bulgaro che di quello internazionale. Gli artisti hanno un approccio specifico nelle loro rispettive generazioni, un’esperienza e un potere visivo di persuasione che è un contributo eccezionale a questa importante piattaforma internazionale di Venezia.
Houben Tcherkelov (Houben R.T.) nato nel 1970 è un pittore bulgaro ed un artista sperimentale che vive e lavora a New York. Nei suoi ultimi lavori, Tcherkelov dipinge immagini di valute di Stati Uniti ed altri stati al fine di suggerire il modo in cui immagini simboliche legittimano il potere nazionale.
Pavel Koychev (*1939) è particolarmente portato alla sperimentazione in ogni direzione e utilizza materiali diversi ed inusuali per la realizzazione delle sue idee innovative. I lavori tridimensionali subentrano a rappresentazioni di forme naturali.
I dipinti di Greddy Assa (*1954) danno l’impressione di una trasmissione spontanea dell’emozione sulla tela. Evita il soggetto come rifiuto di facilità. Assa incorpora simboli codificati dal figurativo e dall’allegorico, con alcuni dei suoi lavori che alludono allo zodiaco e a principi cosmici.
Il commissario/curatore Georges Luks (*1952), cittadino svizzero, attualmente vive e lavora in Bulgaria e in Svizzera. Ha una carriera internazionale come curatore, pubblicitario e produttore mediatico nel campo delle arti visive. Il Ministero della Cultura della Repubblica di Bulgaria, Gershon Bulgaria e l’American Foundation for Bulgaria sono orgogliosi di portare alla vostra attenzione un interessante panorama dell’arte bulgara contemporanea. (25 Cent from)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Medici in Sicilia

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 maggio 2011

Castello Utveggio, 27 maggio alle ore 17,00 sarà presentato il libro di Adelfio Elio Cardinale, presidente del CERISDI, dal titolo “Medici in Sicilia” edito da Idelson Gnocchi con il contributo di Banca Nuova. Un caleidoscopio di circa 33 personaggi, tutti medici, che hanno operato in Sicilia contribuendo alla crescita di un patrimonio culturale e scientifico. “Lo scopo non è di scrivere storia – dice Cardinale – ma di dare un contributo alla sua divulgazione, poiché la memoria è un valore fondamentale. Infatti, dalle biografie si può risalire all’evoluzione della medicina che è la ricerca del bene del malato”. In questo volume l’autore racconta biografie e storie di uomini che riescono a creare dal nulla scuole ed eccellenze, mettendo in scena anche sperimentatori e Nobel mancati, maestri e scienziati, neuropsichiatri d’avanguardia, medici che aderiscono alla politica per avversare il fascismo o per assecondarlo. Dopo i saluti di Marino Breganze, presidente di Banca Nuova, presenteranno il volume: Stefano Folli editorialista del Sole 24 ore; Gianni Puglisi, presidente di Storia Patria. Modera Giovanni Pepi, condirettore del Giornale di Sicilia.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Il contributo dei cattolici all’Unità d’Italia”

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 maggio 2011

Roma 26 maggio alle ore 17.30, presso la Sala Conferenze di Palazzo Marini, in via del Pozzetto 158 convegno, organizzato dalla Fondazione Italia Protagonista e dall’Associazione Cuore Azzurro. Introdurrà il senatore Maurizio Gasparri, presidente della Fondazione Italia Protagonista. Interverranno la prof.ssa Lucetta Scaraffa, curatrice del volume “I cattolici che hanno fatto l’Italia” e il senatore Stefano De Lillo. Concluderà monsignor Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Trofeo Karol Wojtila

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 maggio 2011

Milano 23 maggio 2011 allo stadio San Siro si giocherà la finale del Trofeo “Karol Wojitila”, organizzato dai Salesiani dell’Ispettoria Lombardo-Emiliana. Il CNOS Sport aderisce al trofeo e darà il suo contributo con la campagna “La Partita Educativa nello sport. Sarà l’occasione di ricordare, insieme a tanti giovani atleti e tante famiglie, Papa Giovanni Paolo II, grande amico dello sport e degli sportivi, proprio nell’anno della sua beatificazione. La giornata del 23 maggio conclude un doppio torneo calcistico e natatorio che ha visto coinvolti ragazzi di scuole medie e superiori nel corso del mese di maggio. Regolamento, calendario e i comunicati ufficiali sono già disponibili sul sito http://www.mgslombardiaemilia.it dove sono anche pubblicati i risultati, le classifiche e le foto delle partite. Il torneo di calcio, in particolare, si è svolto nelle fasi di qualificazione all’Arena Civica di Milano e convoglierà, in quelle finali, a San Siro, nello stadio dell’Inter e del Milan, appunto lunedì 23 maggio 2011. La competizione natatoria invece avrà luogo al Centro Sportivo Saini di Milano, con una serie di sfide singole e a staffetta. Il Trofeo “Karol Wojtila” ha ricevuto il patrocinio di istituzioni (Comune di Milano, Provincia di Milano, Regione Lombardia) e il sostegno di numerosi sponsor del mondo sportivo e non solo, tutti elencati nel poster in allegato.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Non incontrare l’orco

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 aprile 2011

Roma dal 12 al 17 aprile via Nicola Zabaglia 42, Teatro di documenti (da martedì  a sabato ore 20.45, domenica ore 18.00  Biglietti: Intero 13,00 Ridotto 10,00 Tessera associazione 2,00) Non incontrare l’orco ideazione e regia di Anna Ceravolo e Carla Ceravolo con Alessandro Belardinelli, Chiara Benedetti, Cristina Maccà, Valentina Mannone, Lavinia Salani, Alessandra Silipo, Arianna Bindi, Valentina Di Blasi, Karihua Ferrero con il contributo di Carlotta Bon e Verdiana Gerolami prod. Associazione Teatro di Documenti con il Patrocinio di Telefono Azzurro Non incontrare l’orco, progetto che ha ottenuto il patrocinio di Telefono Azzurro, approfondisce un tema che abbiamo iniziato a trattare nel 2009 in concomitanza dei vent’anni della Carta dei Diritti dell’Infanzia e di cui, senza abbassare la guardia, vogliamo continuare ad occuparci anche oltre l’anniversario della firma di quel documento. Perché le ferite inflitte all’infanzia sono senza perdono e senza guarigione, una macchia incancellabile sul cuore del mondo, la più vigliacca delle vergogne.Suddiviso in 4 movimenti – prologo il sogno di pollicino; I° atto incubo; intermezzo il sapore del latte; II° atto fratello sorella -, lo spettacolo si avvale di linguaggi molteplici propri di differenti codici artistici: linguaggio artistico-visivo che interpreta il linguaggio giuridico della Carta dei Diritti dell’Infanzia in opere scultoree, pantomima, linguaggio musicale-sonoro, teatro di parola, cibo, e che richiede la partecipazione diretta del pubblico, in un affresco corale che invoca la poesia per esorcizzare il dolore dell’infanzia. Lo spettacolo è itinerante in tutti gli spazi del Teatro di Documenti. http://www.teatrodidocumenti.it (non incontrare l’orco)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »