Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘controllori’

Caso Banca Spoleto

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 ottobre 2015

Banca d'Italia“Senza entrare nel merito della vicenda giudiziaria che vede protagonista la Banca di Spoleto, segnaliamo che già tempo addietro abbiamo fatto un’interrogazione parlamentare al ministro della dell’Economia Padoan. Siamo ancora in attesa di una risposta. E ora ne stiamo predisponendo un’altra al ministro della Giustizia Orlando. Troviamo davvero singolare che oggi una procura, con nuovi magistrati, ribalti completamente le indagini fatte dalla stessa procura arrivando a indagare i controllori, la Banca d’Italia con il governatore Ignazio Visco. Delle due l’una: o è valida l’indagine di tre anni fa, o è valida quella di oggi. Una cosa è certa: esisteva una banca florida con 100 sportelli e 700 dipendenti, fiore all’occhiello del territorio spoletino e umbro. Oggi quella banca non esiste più. Di chi è la colpa? Ci auguriamo che il ministro Padoan e il ministro Orlando facciano chiarezza per quanto di loro competenza: rispondendo cioè alle nostre interrogazioni e -ci auguriamo – inviando ispettori dei rispettivi ministeri ”. È quanto dichiara il capogruppo Fabio Rampelli.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Autorità indipendente cercasi…

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 dicembre 2010

Uno dei vulnus più significativi della nostra democrazia è rappresentato dal gigantesco problema delle c.d. “Autorità indipendenti” (Banca d’Italia, AGCM – cioè l’Antitrust  – AGCOM,  Consob, ISVAP, ecc. ). Da anni, queste autorità stanno acquisiscono un potere sempre più significativo sia in termini di legislazione (sebbene non come fonte primaria, ma producendo comunque norme di fatto cogenti per i soggetti vigilati) che di poteri sanzionatori. Chi controlla questi “controllori”? Di fatto nessuno. Il presupposto teorico della sempre maggiore delega di potere a queste istituzioni dovrebbe essere l’indipendenza. Si ritiene, in teoria giustamente, che sia un bene sottrarre questioni molto specifiche e particolarmente delicate dalla sfera di competenza dei politici.
Il problema è che il presupposto dell’indipendenza sta via via venendo sempre meno in maniera inversamente proporzionale al potere che viene delegato a queste autorità. Esse sono guidate ormai (in larga parte con alcune lodevoli eccezioni) da politici di secondo piano che non si pongono più neppure il problema dell’immagine nei confronti dell’opinione pubblica,  per cui sono guidate esclusivamente da una logica di sotto-potere politico. Ormai non si salvano più neppure le forme.
Un tempo le autorità si sforzavano quantomeno di apparire indipendenti, oggi non c’è più neppure questo “scrupolo”. Un esempio clamoroso si è avuto ieri 14 dicembre.
Il 18 Novembre scorso il Consiglio dei ministri ha nominato Giuseppe Vegas (viceministro dell’Economia) a capo della Consob, l’Autorità che dovrebbe vigilare sulla trasparenza e correttezza degli operatori finanziari (pochi giorni dopo la nomina è stata ratificata dalle commissioni parlamentari e l’insediamento formale è atteso dal primo gennaio). Già il fatto che un viceministro dell’Economia passi da questa carica a quella di Presidente della Consob non è il massimo, ma il fatto che il Presidente nominato di una autorità così detta indipendente vada in Parlamento a votare la fiducia al Governo ci sembra emblematico della decadenza del senso civico ed istituzionale di questo Paese. Riteniamo che un atto del genere sia umiliante prima di tutto per le risorse umane che sono in Consob e che, mediamente, sono ancora di buon livello (sebbene da tempo i vertici stiano facendo il possibile per non avere di  mezzo persone di livello con i quali -comunque- confrontarsi). Con quale faccia il Presidente nominato della Consob si occuperà di questioni che interessano anche il Governo (in passato, ad esempio, il caso Alitalia) oltreché i risparmiatori? Temiamo di sapere con quale faccia…. (Alessandro Pedone, responsabile Aduc-Investire Informati)

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Viaggi e sciopero controllori di volo in Grecia

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 luglio 2010

Lo sciopero dei controllori di volo in Grecia sta provocando notevoli disagi a chi deve recarsi in quel Paese e a chi sa cercando di tornare. E gli italiani sono abitualmente generosi verso le offerte turistiche elleniche, soprattutto dopo la crisi economica che ha fatto molto calare i prezzi in questo Paese. Per evitare di essere sballottati da compagnie e operatori turistici che cercano di non rispettare i propri doveri o, peggio, di trarre utili dalla situazione contingente, e’ meglio essere consapevoli e informati sui propri diritti e doveri. A – Se si e’ prenotato solo un volo aereo (anche nel caso ci sia un albergo, ma quest’ultimo non faccia parte di una pacchetto turistico) si ha diritto a: * Rimborso del prezzo del biglietto per la parte di viaggio non usufruita oppure, in alternativa, ad un nuovo volo (riprotezione) con partenza il prima possibile o in data successiva piu’ conveniente per il passeggero, a condizioni comparabili. * Assistenza, ovvero: – pasti e bevande in relazione alla durata dell’attesa; – adeguata sistemazione in albergo nel caso in cui siano necessari uno o piu’ pernottamenti; – trasferimento dall’aeroporto al luogo di sistemazione e viceversa; – due chiamate telefoniche o messaggi via telex, fax o e-mail. Trattandosi di uno sciopero, non si ha diritto a compensazione pecuniaria.

Posted in Diritti/Human rights, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »