Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n°159

Posts Tagged ‘convegno’

Malattia di Huntington: i nuovi approcci terapeutici al Convegno di Palm Springs

Posted by fidest press agency su mercoledì, 10 aprile 2019

Palm Springs. Biomarcatori per il monitoraggio della terapia, modelli terapeutici innovativi e il ruolo dei pazienti all’interno del processo di ricerca: sono tre i messaggi chiave emersi al termine della 14° Conferenza Annuale organizzata dalla CHDI Foundation sulla malattia di Huntington. La malattia di Huntington è una rara malattia neurodegenerativa più diffusa di quanto si immagini. Infatti, in Europa e negli USA, la frequenza è stimata in 10-14 casi per 100.000 abitanti. Nel nostro Paese, la frequenza, anche se sottostimata, si aggira intorno agli 11 casi per 100.000 persone. Quindi, calcoliamo di avere circa 6.000-6.500 persone malate solo in Italia, ma trattandosi di una malattia genetica dominante, le persone a rischio di ereditare la mutazione salgono a 30.000-40.000.
Da un punto di vista patologico, la malattia di Huntington si contraddistingue per la perdita dei piccoli neuroni spinosi nel caudato e nel putamen, le strutture che formano lo striato, la parte più profonda del cervello. Ciò determina la peculiare coincidenza di sintomi motori, cognitivi, funzionali e comportamentali. Tuttavia è stato osservato anche un danno a livello della corteccia fronto-temporale e della sostanza bianca, per cui i ricercatori stanno indagando attentamente l’alterazione delle connessioni cerebrali deputate ai processi di comunicazione tra le varie parti del cervello. “Ciò che sta emergendo è che, specie in fase pre-sintomatica, bisogna cercare biomarcatori delle alterazioni della sostanza bianca, la sostanza isolante posta intorno ai prolungamenti nevosi che permettono all’impulso di essere trasmesso da una parte all’altra dell’encefalo”.
“Il secondo messaggio lanciato durante il Convegno ruota intorno all’enorme sforzo che ricercatori e industria farmaceutica stanno compiendo per abbassare i livelli di huntingtina tossica” – continua Squitieri – “E questi sforzi sono legati in parte a farmaci antisenso, come quelli proposti da Roche e Wave Life Sciences, e in parte ad altre nuove tecnologie”. Roche e Wave Life Sciences, infatti, stanno studiando l’efficacia di farmaci antisenso somministrabili attraverso una infiltrazione intratecale direttamente nel liquor allo scopo di ridurre i livelli di huntingtina. Il farmaco di Roche lo fa in maniera non selettiva, cioè abbassando i livelli sia di huntingtina tossica che di quella normale, ereditata dal genitore sano. Quello di Wave Life Sciences concentrandosi prevalentemente su quella tossica. “Oltre a ciò sono emerse altre tre strategie che non sono ancora in fase avanzata di sperimentazione clinica ma che risultano promettenti” – afferma Squitieri – “Una di queste è condotta da UniQure ed è una terapia genica in senso stretto perché sfrutta un vettore virale per veicolare un gene che codifica per un frammento di micro RNA (miRNA), il quale rappresenta una sonda complementare all’RNA dell’huntingtina a cui si lega in maniera specifica e selettiva, riducendone così i livelli.
L’ultimo, ma non meno importante, aspetto legato alla malattia sottolineato al Convegno di Palm Springs è legato al ruolo dei pazienti e alla profonda necessità di coinvolgerli in maniera attiva, favorendo la raccolta di informazioni che derivino proprio dai malati prima ancora che dai modelli di malattia. “La cosa più semplice è partecipare allo studio ENROLL-HD, il più grande studio di ricerca osservazionale al mondo e che vede la Fondazione LIRH in un ruolo protagonista per numeri e qualità dei dati raccolti” – chiarisce D’Alessio – “Chi partecipa mette a disposizione dei ricercatori dati e informazioni sulla propria patologia e sulla propria salute, oltre che campioni biologici di vario tipo. È davvero importante donare il proprio tempo e partecipare ai programmi di ricerca anche di semplice osservazione clinica e bioogica, non solo quelli interventistici, perché questi rappresentano proprio la base per focalizzare meglio l’approccio terapeutico nelle sperimentazioni terapeutiche future”. Per partecipare ad ENROLL-HD basta chiamare al numero verde LIRH 800.388.330

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Convegno Il Neo-Medioevo Pseudo-Scientifico – Insanae Fabulae

Posted by fidest press agency su mercoledì, 10 aprile 2019

Corinaldo (AN), da giovedì 11 a sabato 13 aprile si terrà il convegno Il Neo-Medioevo Pseudo-Scientifico – Insanae Fabulae presso il Teatro Goldoni. La tre giorni di conferenze, patrocinate da SIMLA (Società Italiana di Medicina Legale e delle Assicurazioni), porterà gli esperti a confrontarsi su tematiche tradizionali della medicina legale, con anche toni goliardici, in un contesto culturale che si rifà all’epoca medievale. Si comincia giovedì 11 aprile con un doppio appuntamento: nel pomeriggio (dalle 15 alle 18.30) Il Neo-Medioevo Pseudo-Scientifico, un incontro dedicato alla valutazione scientifica delle prove, e dalle 18.30 alle 21.00 con un convegno nel convegno dal titolo Istituti Assicurativi e Legge Finanziaria: rivalsa/rivincita/sconfitta? che aprirà l’interessante dibattito sulle modifiche introdotte nell’ultima Legge Finanziaria (L. 145 del 2018) dei meccanismi di rivalsa INAIL nei confronti del responsabile civile. Il tema è di grande interesse e attualità sia per le possibili ricadute negative sugli assicurati / danneggiati, sia per l’impatto culturale sull’intera medicina legale legata alla sempre maggiore sovrapposizione dei concetti di risarcimento e indennizzo, sia per le ricadute pratiche in ambito professionale. L’evento riprende nelle giornate del 12 aprile (dalle 8.30 alle 19) e del 13 aprile (dalle 9.30 alle 13) con numerose sessioni, che diventano un’occasione di confronto e aggiornamento sullo stato dell’arte della medicina legale specialmente sul tema della valutazione del danno a persona. Il corso si rivolge a medici legali e personale sanitario. La partecipazione dà diritto a 30 crediti ECM.SIMLA, che patrocina l’evento, da sempre si propone di promuovere e tutelare la cultura medico-legale a livello scientifico, legislativo, sociosanitario e professionale e di difenderne i principi etici e deontologici.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

25° Convegno Internazionale di Ricerche Parapsichiche e Bioenergetiche

Posted by fidest press agency su martedì, 2 aprile 2019

Montesilvano (PE) dal 4 al 7 aprile Sala Congressi Grand Hotel Adriatico Via Carlo Maresca, 10, si terrà il convegno sull’uomo multimensionale: 4 giorni interamente dedicati alla spiritualità, alla salute, al benessere, alla guarigione spirituale, al destino dell’anima, agli angeli, allo sciamanesimo, con l’apporto di scienziati di fama internazionale. Vi sarà inoltre un concerto dal vivo di musica per il cuore, la mente e l’anima. Il nostro impegno è offrire il massimo nella qualità dei relatori, nazionali ed internazionali.
La finalità del Convegno è quella di essere un punto di incontro per tutti coloro che avvertono imprescindibile e ineluttabile il desiderio, la spinta, l’attrazione verso la Ricerca, verso un indistinto ‘qualcosa’ che esiste al di là della ragione e del quotidiano mondo sensibile e materiale.Da ogni parte del mondo ed in tante lingue diverse, numerosi Studiosi e Ricercatori si incontrano, tutti accomunati dal comune sentire – quasi un imperativo dell’Anima e dell’Interiorità – una fede invincibile nell’evidenza della Realtà Trascendentale che invita ad approfondire le tematiche spirituali nella consapevolezza che ogni verità, anche materiale, è fondamentalmente Spirito ed è inscindibile dal senso del Mistero e del Sacro che tutto permea.Da più di vent’anni il dr. Cutolo e l’Associazione da lui fondata si impegnano per l’organizzazione di momenti di incontro tra Anime affini.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Convegno “ComuniCAA con me!

Posted by fidest press agency su martedì, 26 marzo 2019

Roma Nella “Sala Polifunzionale” della Presidenza del Consiglio dei Ministri (Largo Chigi 19 –ingresso via Santa Maria in Via) si è svolto il Convegno “ComuniCAA con me! La Comunicazione Aumentativa e Alternativa, la più grande forma di dialogo per le persone non verbali” , organizzato da Uniphelan Onlus. Il convegno ha rappresentare un’opportunità per sensibilizzare/formare le Istituzioni sul tema della Comunicazione per le persone con disabilità cognitive /non verbali. Tra i temi trattati: Storia della CAA; le difficoltà di accesso alla CAA dal punto di vista del genitore; l’Assistente alla Autonomia ed alla Comunicazione in Italia; il riconoscimento della CAA in Italia; la CAA a scuola; CAA e riabilitazione logopedica; costi di riassorbimento personale ASACOM all’interno degli Enti Locali. “E’ possibile parlare per comunicare; è possibile comunicare senza parlare. Ciò che è impossibile è non comunicare- ha commentato Stella Di Domenico, Presidente UniPhelan – questo evento è stato voluto fortemente dal Sottosegretario di Stato con delega alla Famiglia e Disabilità Vincenzo Zoccano. Una giornata di grande importanza per chi, come mia figlia Uma, non può utilizzare uno strumento di comunicazione naturale come la parola”. Con questo Convegno sono statiaffrontare tutti gli aspetti legati alla Comunicazione non verbale, che hanno evidenziatosia le difficoltà che incontra quotidianamente la famiglia di un bambino con bisogni comunicativi complessi, sia gli strumenti necessari affinché si possa realizzare una vera e piena inclusione di questi ragazzi nella società.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Un convegno contro discriminazioni e razzismo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 marzo 2019

Torino 21 marzo 2019 alle 9, in Via Nizza 52, (presso il Dipartimento di Biotecnologie dell’Università degli Studi di Torino – sala Keplero). In occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della discriminazione razziale, si tiene un convegno promosso dalla Regione Piemonte, in collaborazione con Ires Piemonte, Unar e Rete. Sarà un confronto tra istituzioni e associazionismo sulle attività di prevenzione e contrasto del razzismo e delle discriminazioni in Piemonte.
Intervengono: Monica Cerutti (assessora Regione Piemonte), Agnese Canevari (dirigente Unar), Marco Sisti (direttore Ires Piemonte), Michela Malerba (presidente Ordine degli avvocati di Torino), Alessandro Maiorca (Asgi), Cesarina Manassero (Ordine avvocati di Torino), Gabriella Nobile (Mamme per la pelle), Antonella Ferrero, Federica Monaco, Oma Balep, Paola Colasanto, Sophia Livingstone e Alessandra Scotti (referenti di Nodi e Punti informativi della Rete regionale contro le discriminazioni in Piemonte), Ayoub Moussaid, Muna Khorzom, Ivana Nikolic e Esperance H. Ripanti (Rete 21 marzo – mano nella mano contro il razzismo) Durante il convegno sarà proiettato il cortometraggio “Io sono Rosa Parks” con la presenza del regista Alessandro Garilli.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Convegno Digital Transformation: Istruzioni per l’uso

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 marzo 2019

Milano 14 marzo, presso l’auditorium di Confcommercio in Corso Venezia 51 dalle 9.00 alle 12.30.Il convegno è stato organizzato per dare alle aziende, ai loro vertici e agli HR Manager gli strumenti migliori per interpretare quanto più correttamente possibile i numerosi e spesso contraddittori segnali deboli che emergono dal mercato e metterli in condizione di trovare un capitale umano capace di adattarsi con flessibilità alle mutazioni in corso ed ancor più per quelle che stanno per arrivare.I lavori, aperti da Umberto Bellini, Presidente Asseprim e Vicepresidente Confcommercio Milano, avranno il contributo di Roberto Rossi, Head of Technologies Randstad Italia che introdurrà il tema della Trasformazione digitale del lavoro.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Convegno nazionale Migrazione

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 marzo 2019

Roma 14 marzo 2019, ore 15.00 -18.30 Camera dei Deputati – Auletta dei Gruppi Parlamentari, via di Campo Marzio 78. Il ruolo delle Diaspore Med-Africane in Italia è essenziale per facilitare l’inclusione dei nuovi arrivati e per contrastare possibili derive jihadiste o terroristiche, non solo per promuovere progetti di co-sviluppo nei Paesi d’origine.Il Convegno è volto a dare voce innanzitutto proprio a queste organizzazioni diasporiche, alle loro istanze e alle loro concrete esperienze sul terreno, cui i rappresentanti delle istituzioni nazionali e locali sono chiamati a dare risposta. Il Convegno si propone altresì di creare canali di contatto e di comunicazione tra le diverse istituzioni nazionali e locali, le cui iniziative talora procedono in parallelo.Il Convegno si propone come complementare al recente Summit delle Diaspore, tenutosi nel Dicembre 2018 a Milano, che è stato centrato sulle questioni del Co-Sviluppo, mentre questa iniziativa è focalizzata sulle politiche di inclusione dei migranti nel medio periodo. Programma
ore 14.30 Registrazione partecipanti ore 15.00 Apertura lavori Presiedono:
Janiki Cingoli, Presidente del Centro Italiano per la Pace in Medio Oriente (CIPMO)
Claudio Paravati, Direttore del Centro Studi e Rivista Confronti
Welcome speech:
Lia Quartapelle, membro della Commissione Affari Esteri e Comunitari della Camera dei Deputati
Intervento di apertura:Emanuela C. Del Re, Vice Ministra degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale
Una panoramica della situazione:Antonio Ricci, Vice Presidente del Centro Studi e Ricerche IDOS
Panel I: La voce delle Diaspore Med- Africane Introduce e modera:
Cleophas Adrien Dioma, Coordinatore del Gruppo di lavoro “Migrazione e sviluppo” del Consiglio Nazionale per la Cooperazione allo Sviluppo. Intervengono:
Marie Thérèse Mukamitsindo, Presidente della Cooperativa sociale Integrata A.R.L. Karibu di Latina, Vincitrice del Moneygram Awards 2018
Ouejdane Mejri, Presidente dell’Associazione Pontes – Mediterraneo, docente all’Università di Roma Tre e al Politecnico di Milano
Diye Ndiaye, Assessore alla Pubblica Istruzione e Cooperazione Internazionale del Comune di Scandicci, Presidente dell’Associazione dei Senegalesi di Firenze e Circondario e Presidente di Fasi – Federazione delle Associazioni Senegalesi in Italia
Berthin Nzonza, Responsabile Staff Mosaico Azioni per i rifugiati
Ada Ugo Abara, membro del direttivo del CoNNGI – Coordinamento Nazionale Nuove Generazioni Italiane e responsabile dell’associazione Arising Africans di Padova
Panel II: La risposta delle Istituzioni Introduce e modera: Rando Devole, Sociologo, esperto di migrazioni. Intervengono: Lorenzo Fioramonti, Vice Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Nicola Molteni, Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Interno (tbc) Tatiana Esposito, Direttrice Generale dell’Immigrazione e delle Politiche di integrazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali Leonardo Carmenati, Direttore Vicario dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS)
Daniela Di Capua, Direttrice del Servizio centrale SPRAR/SIPROIMI Carlos Talamas, Responsabile dell’Ufficio Relazioni Internazionali di Formaper – Camera di Commercio di Milano, Monza, Brianza e Lodi. Conclusioni:
Armando Barucco, Capo Unità di Analisi, Programmazione, Statistica e Documentazione storica del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.L’Iniziativa è promossa dal Centro Italiano per la Pace in Medio Oriente – CIPMO – in partnership con la Centro Studi e Rivista Confronti, con la collaborazione del Centro Studi e Ricerche IDOS – Dossier Statistico Immigrazione, del Centro Piemontese di Studi Africani (CSA) e del Centro Studi di Politica Internazionale (CeSPI), sostenuta dall’Unità di Analisi, Programmazione, Statistica e Documentazione storica del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Convegno “Controriforma del Diritto di Famiglia? Criticità del DDL Pillon”

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 febbraio 2019

Parma Giovedì 21 febbraio, alle 15, nell’Aula Magna della Sede Centrale dell’Ateneo (via Università 12), si terrà il convegno “Controriforma del Diritto di Famiglia? Criticità del DDL Pillon”, organizzato dal CUG – Comitato Unico di Garanzia dell’Ateneo in collaborazione con il Dipartimento di Giurisprudenza, Studî Politici e Internazionali. Scopo del Convegno è creare un momento di confronto e di dialogo tra giuristi, sociologi e psicologi sulle modifiche processuali e sostanziali che il DDL Pillon propone in materia di diritto di famiglia: dall’obbligo della mediazione familiare alla ‘teoria’ della alienazione parentale; dal piano parentale alla nuova figura del coordinatore genitoriale; dalla definizione di diversi criteri per l’assegnazione della casa familiare alle modifiche in tema di mantenimento di figli minorenni e maggiorenni e all’affido condiviso.Discuteranno di tali temi, dopo i saluti istituzionali, Arianna Enrichens, Consigliera di Fiducia dell’Ateneo, nonché avvocata di Telefono Rosa presso il Comune di Torino, Giovanni Francesco Basini, ordinario di Diritto Privato all’Università di Parma, Daniela Manici, avvocata del Foro di Parma e Vice Presidente del Centro Antiviolenza di Parma, Isabella Quadrelli, docente di Sociologia giuridica e del mutamento sociale all’Università di Parma e Federica Anastasia, psicologa e collaboratrice di ricerca all’Università di Trieste.Il convegno è patrocinato dall’Associazione Italiana dei Sociologi (AIS) e accreditato dall’Ordine degli Avvocati di Parma (2 CF).La partecipazione è gratuita e non richiede preiscrizione.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Convegno Migrations Mediations

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 gennaio 2019

Milano 17 gennaio 2019 dalle 9.30 alle 19.30 (Aula N. 110) e il 18 gennaio 2019 dalle 9.30 in poi (Aule N. 111 – N. 112) Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano (Via Nirone, 15). Nel corso della prima giornata verranno diffusi i dati di una indagine dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, in collaborazione con Fondazione ISMU, su Immigrazione, Politica e Media raccolti nel volume Migrazioni e comunicazione politica. Le elezioni Regionali del 2018 tra vecchi e nuovi media (a cura di Marina Villa, Milano, FrancoAngeli, 2019).
I fenomeni migratori e i processi di inclusione dei migranti si intrecciano costantemente con processi e fenomeni di rappresentazione mediale, artistica e performativa. Dai reportages di documentazione all’utilizzo del teatro sociale, dalle rappresentazioni nei discorsi politici alle scelte dei policy makers, dalle sperimentazioni artistiche alle pratiche materiali, è impossibile affrontare in chiave attiva e progettuale le realtà migratorie contemporanee senza assegnare il giusto peso ai media, alle arti, alle esperienze creative.
Migrazioni Mediazioni è una iniziativa finanziata quale ricerca di interesse di Ateneo dall’Università Cattolica e promossa dal Dipartimento di Scienze della Comunicazione e dello Spettacolo. Essa intende affrontare queste realtà con due intenti. Da un lato, con studiosi e ricercatori, mappa i campi del discorso politico e dei documenti dei policy makers nazionali e internazionali per comprendere gli utilizzi effettivi o possibili dei media e delle arti. Dall’altro lato, con operatori del settore, intende costruire reti di conoscenza reciproca e di diffusione di buone pratiche per produttori, artisti, formatori.Il convegno (il primo di due occasioni di confronto previsti nel corso della ricerca) presenta i primi risultati della ricerca e ne discute con studiosi, giornalisti, policy makers, operatori, produttori, artisti e creativi.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Co-Governance: corresponsabilità nelle città”

Posted by fidest press agency su martedì, 15 gennaio 2019

Castel Gandolfo Roma 17-20 gennaio 2019 apertura lavori ore 9, convegno “Co-Governance: corresponsabilità nelle città” : 400 amministratori locali di tutto il mondo, economisti, politici, architetti, esperti in tecnologie civili e intelligenza artificiale approfondiranno il modello di governo partecipato delle città. Focus tematici, laboratori per l’analisi di buone pratiche, gruppi di lavoro interculturali, proporranno l’attualità della partecipazione nel contesto interdipendente di oggi.
Tra gli interventi: Pasquale Ferrara, ambasciatore d’Italia ad Algeri (Algeria), Stefano Manservisi, Direttore generale Cooperazione e Sviluppo della Commissione Europea a Bruxelles (Belgio), Fadi Cheadé, già amministratore delegato ICANN (Internet Corporation for Assigned Names and Numbers), Ghassan Muheiberm, membro del Parlamento libanese e presidente dell’organizzazione “Parlamentari contro la corruzione”, Dieudonne Upira Sunguma (RD Congo), membro del Comitato esecutivo PGA (Parliamentarians for Global Action).
“Le città oggi sono il luogo della politica, della diretta partecipazione dei cittadini, che concretamente possono far nascere una comunità solidale. – spiega Mario Bruno, sindaco di Alghero, Italia, che sarà presente al convegno – È importante che le città, che sono il luogo della diversità e dell’inclusione, siano messe in rete. Credo che sia segno di speranza il mettersi insieme tra città nel mondo”. Uno scambio di esperienze e buone pratiche per far nascere un nuovo futuro per le città del mondo. “C’è bisogno di invitare le nuove generazioni a partecipare a una discussione così seria. – ha affermato il Dr. Jeong-Woo Kil, membro del Movimento politico per l’unità in Corea ed ex parlamentare dell’assemblea nazionale coreana – Non possono essere escluse, specialmente quando parliamo del futuro sostenibile delle città”. Al convegno si cercherà di costruire un patto di corresponsabilità tra cittadini e amministratori, politici e tecnici, per risolvere i problemi delle città “La Regola d’oro potrebbe essere il migliore promemoria per costruire il patto – ha ribadito Kil – il principio di trattare gli altri come uno vorrebbe che gli altri trattassero te”.
Co-governance è organizzato dal Movimento Umanità Nuova, Movimento Politico per l’Unità e Associazione Città per la Fraternità.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Palermo un convegno per rilanciare l’attualità del popolarismo

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 gennaio 2019

Palermo 17, 18 e 19 gennaio 2019 (ore 15) nella sede della Facoltà, in via Vittorio Emanuele II n. 463 convegno per rilanciare l’attualità del popolarismo e vedrà protagonisti gli studiosi più eminenti del popolarismo in Italia insieme a diversi vescovi siciliani. Un grande cantiere di pensiero che si aprirà nel pomeriggio di giovedì prossimo alla presenza delle autorità civili e militari e dell’arcivescovo Corrado Lorefice.”Nel centenario dell’Appello ai liberi e forti e della nascita del Partito Popolare Italiano – spiega il preside della Facoltà teologica Francesco Lomanto – la Pontificia Facoltà Teologica di Sicilia intende celebrare l’evento per approfondire il pensiero e l’azione dei fratelli Luigi e Mario Sturzo, fulgidi esempi di sacerdoti siciliani, che contribuirono a dare una svolta in senso cristiano alla politica e alla cultura dei loro diffìcili tempi, e che, ancora oggi, offrono valide, attuali e attuabili soluzioni per il superamento della crisi morale e per la lotta alla diffusa corruzione della nostra epoca. La Pontifìcia Facoltà Teologica di Sicilia – aggiunge il preside – si fa promotrice di un’iniziativa allo scopo di mettere ulteriormente in luce la missione sacerdotale, l’impegno civico e culturale, le virtù e il ‘martirio’ di Mario e Luigi Sturzo: i due fratelli sono candidati all’onore degli altari e i rispettivi processi di canonizzazione sono in corso di pieno svolgimento”. Il convegno si concluderà nel pomeriggio di sabato con l’intervento di Gaspare Sturzo.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Convegno “Solidarietà: la forza della fragilità per una società solidale – per passare dalle parole ai fatti”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 gennaio 2019

Roma mercoledì 16 gennaio 2019, ore 16,00 – Museo Venanzo Crocetti, Via Cassia, n. 492 Convegno “Solidarietà: la forza della fragilità per una società solidale – per passare dalle parole ai fatti”. HERMES 2000 Associazione Culturale e per il Tempo Libero dal 2006 dedica una giornata alla Solidarietà, organizzando un Convegno annuale su temi strettamente collegati al sociale, che vengono scelti con particolare attenzione. Sempre dal 2006, HERMES 2000 coordina il TAVOLO PERMANENTE DELLA SOLIDARIETÀ, sodalizio spontaneo e informale al quale aderiscono oltre cento Organismi di volontariato operanti a Roma con l’obiettivo di creare una rete di collaborazione e sinergia fra gli stessi nonché di sostenere e divulgare le rispettive iniziative umanitarie e sociali.
Il Convegno si svolgerà all’interno della Mostra collettiva di arti visive “Forza e fragilità nell’Arte, un modo per raccontarsi e per raccontare”, organizzata dalla Consulta della Disabilità del Municipio XV di Roma Capitale in collaborazione con HERMES 2000, nella quale, dall’11 al 16 gennaio p.v., esporranno artisti disabili e normodotati, per offrire ai primi la possibilità di esporre le proprie opere e trasmettere, così, il messaggio di positività e di fiducia che è possibile trarre dall’Arte, che consente a chiunque di esercitare le proprie capacità sia fisiche che mentali, senza porre preclusione di sorta né ostacoli insuperabili.Gli interventi di relatori qualificati ognuno nel proprio settore saranno finalizzati ad approfondire il concetto di fragilità nelle sue diverse sfaccettature e a sottolineare le tante fragilità del mondo contemporaneo, nel quale, al contrario, sembra non esserci posto per questo concetto.Il pieno successo dei precedenti Convegni è sempre stato assicurato da una numerosa partecipazione del mondo del volontariato romano nonché di tante persone sensibili alle problematiche sociali ed HERMES 2000 è particolarmente grata a chi ha ogni volta confermato amicizia, disponibilità e collaborazione.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Convegno: Qualità in sanità

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 dicembre 2018

Napoli Non accenna a diminuire il divario tra la qualità della Sanità al Nord e al Sud. Nel Mezzogiorno un quarto dei cittadini è costretto a mettere mano al proprio portafoglio e, troppo spesso, a rinunciare a curarsi a causa del proprio reddito (28%). Basti pensare che per far fronte alle mancanze del SSN il 70% di chi vive al Sud ricorre a visite specialistiche pagate di tasca propria (+7,6% rispetto alla media nazionale). Superiore alla media anche la frequenza di ricorso ai farmaci pari all’87%, una cifra che si discosta di oltre 15 punti percentuali rispetto alla media nazionale.Sulle possibili soluzioni per cercare di mettere fine a questa preoccupante situazione, si focalizzerà l’intervento di Marco Vecchietti, Amministratore Delegato e Direttore Generale di RBM Assicurazione Salute durante il convegno “Qualità in Sanità, tra equità e sostenibilità” in programma oggi e domani a Napoli.“Il Welfare supplementare in Sanità è doveroso per tentare di ridurre l’Health Divide che spezza in due il nostro Paese – spiega Vecchietti – e per ottemperare al dettato della Costituzione che impone il diritto alla salute, oggi spesso negato o ridotto per alcune categorie di cittadini, le più fragili e quelle che risiedono nelle aree meridionali del Paese”.Dal capoluogo partenopeo, il numero uno di RBM Assicurazione Salute rilancerà il progetto di un Welfare supplementare per il Sud, presentato ad ottobre al Convegno “Mezzogiorno d’Italia: ultima spiaggia” organizzato da EUR.A.PRO.MEZ (Associazione Nazionale per il Progresso del Mezzogiorno d’Italia). Un progetto che, se avviato, potrebbe ridurre i gap assistenziali con il resto del Paese, ristabilendo quell’equità e quell’universalismo che dovrebbero essere alla base del nostro Servizio Sanitario. Il Welfare supplementare potrebbe essere finanziato attraverso i Fondi Europei, oggi pericolosamente a rischio per mancato utilizzo, che quindi sarebbero finalizzati a garantire la perequazione territoriale.
“Le Forme Sanitarie Integrative – afferma Vecchietti – possono finanziare aree di prestazioni economicamente non più sostenibili dal SSN garantendo comunque la loro erogazione mediante delle strutture pubbliche o convenzionate. Le Regioni potrebbero trasferire ad un terzo (fondi sanitari/compagnia di assicurazioni) in tutto o in parte l’onere economico connesso all’erogazione delle prestazioni sanitarie di una determinata area di trattamenti, garantendo comunque al cittadino il rispetto dei LEA predefiniti su base territoriale e a fronte di un budget di spesa predeterminato (il premio assicurativo). Analizzando il quadro complessivo credo sia necessario investire su fondi pensione e fondi sanitari territoriali. Inoltre, si potrebbero promuovere fondi welfare territoriali per assicurare tutele integrative in campo pensionistico, sanitario ed assistenziale, consorziare gli enti locali e favorire una pianificazione integrata. Coinvolgendo aziende, ordini professionali e categorie presenti sul territorio sarebbe possibile dare vita ad un welfare del territorio e ampliare così le esperienze di welfare occupazionale.” “Come evidenziato dall’VIII Rapporto RBM-Censis cresce il rancore degli italiani nei confronti del SSN – segnala Vecchietti -. Questo sentimento negativo dilaga nel Mezzogiorno dove quasi la metà degli intervistati si dichiara arrabbiato di fronte ad un Servizio Sanitario che non sembra essere in grado di curarli nei tempi e nei modi adeguati e li obbliga a diventare migranti della salute. Il fenomeno della mobilità sanitaria, infatti, è aumentato del 21% rispetto al 2015 e lo scorso anno ha coinvolto 1,7 milioni di italiani E la situazione pare in peggioramento poichè il federalismo fiscale non ha fatto che accrescere il divario. Se prima del 2017 la speranza di vita era pressappoco la stessa in tutto il Paese, oggi per un uomo campano è di 74 anni contro i 76 di un lombardo e per quanto riguarda le donne è di 80 contro 83.” Preoccupanti anche i dati relativi alla cronicità e all’obesità, superiori alla media nazionale. Infatti, il 15,9% degli abitanti del Sud presenta una malattia cronica grave, mentre negli over 65 il tasso di persone in condizione di multicronicità è addirittura del 47% (+5% rispetto al Nord). Per quanto riguarda l’obesità, in Campania oltre la metà delle persone sono in sovrappeso o obese, anche a causa di una maggiore sedentarietà (un fenomeno che riguarda il 57,7% dei campani) dovuta a una minore offerta di strutture sportive e ad un PIL pro-capite inferiore.A contribuire alla più bassa speranza di vita, anche una minore attenzione alla prevenzione: il tasso di adesione allo screening mammografico, ad esempio, è del 55% al Nord, mentre si ferma al 36% nel Mezzogiorno.Ad aggravare la situazione il meccanismo delle detrazioni, attualmente vigente: quasi il 60% dei costi sostenuti da tutti i cittadini italiani attraverso la Finanza Pubblica per garantire le risorse necessarie al funzionamento di tale sistema, viene assorbito dalle regioni del Nord, meno del 20% da quelle del Sud e delle Isole.“Analizzando il quadro complessivo – prosegue Vecchietti – credo sia necessario investire su fondi pensione e fondi sanitari territoriali. Pubblico e privato potrebbero affiancarsi e garantire il diritto alla Salute, riconosciuto anche dalla nostra Costituzione, a tutti. Per farlo perché non seguire la strada di un reddito di salute? Inoltre, si potrebbero promuovere fondi welfare territoriali per assicurare tutele integrative in campo pensionistico, sanitario ed assistenziale, consorziare gli enti locali e favorire una pianificazione integrata. Coinvolgendo aziende, ordini professionali e categorie sarebbe possibile dare vita ad un welfare del territorio e ampliare così le esperienze di welfare occupazionale”.Ad oggi, la macro-area Sud e Isole è quella con il minor numero di assicurati (soltanto 1 cittadino su 10 usufruisce di polizze sanitarie collettive/Fondi Integrativi e poco meno del 10% di polizze sanitarie individuali). Di conseguenza, in questa zona del Paese la Spesa Sanitaria Intermediata pro-capite è di soli 18,90 € a fronte di una Spesa Sanitaria Privata pro-capite pari a 495,42 € (3,8% contro il 13,3% del Nord-Est).E ancora: “Attualmente gli italiani che già hanno una forma sanitaria integrativa beneficiano di una riduzione della loro spesa sanitaria privata di 2/3. Ed essendo l’attuale impianto della Sanità Integrativa di matrice prevalentemente occupazionale anche la sua diffusione ricalca la struttura produttiva del Paese favorendo inevitabilmente le Regioni del Centro Nord dove sono presenti la maggior parte delle Pubbliche Amministrazioni (Centro) – conclude Vecchietti – e del tessuto produttivo delle Piccole Medie Imprese (Nord) che rappresenta la spina dorsale della nostra economia”.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

XVI Convegno Nazionale AlmaDiploma

Posted by fidest press agency su martedì, 11 dicembre 2018

Roma giovedì 13 dicembre 2018, alle 9.30 presso la Sala Aldo Moro del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca XVI Convegno Nazionale AlmaDiploma “Orientare e (È) Educare. Percorsi, strumenti e nuove strategie di continuità” promosso dall’Associazione di Scuole AlmaDiploma e dal Consorzio Interuniversitario AlmaLaurea.
Il Convegno si aprirà con la presentazione dell’Indagine AlmaDiploma sul Profilo dei Diplomati 2018; a seguire saranno approfonditi argomenti di particolare attualità quali i percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro, “Cittadinanza e Costituzione” e Orientamento.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Convegno “EU Research and Innovation in our daily life”

Posted by fidest press agency su domenica, 2 dicembre 2018

In Europa si registra il 25% del totale dei casi del cancro diagnosticati nel mondo, una percentuale molto elevata se si considera che nel Vecchio continente vive solo il 9% della popolazione mondiale. Ogni anno circa 4 milioni di cittadini europei sono colpiti da tumore. La mortalità per cancro è diminuita nei Paesi occidentali negli ultimi 25 anni (per quasi tutte le forme neoplastiche), soprattutto nelle donne rispetto agli uomini per la diffusione dei programmi di screening e trattamenti più efficaci. La sopravvivenza netta a 5 e 10 anni è costantemente aumentata negli ultimi anni fino all’80-90% nei tumori della tiroide, della prostata, della mammella e nel melanoma, ma è ancora bassa (circa il 10-20%) nei tumori del cervello, del fegato, del polmone, dell’esofago e del pancreas. È questo il quadro descritto oggi dal prof. Francesco Cognetti, Presidente di Fondazione Insieme Contro il Cancro nella relazione sulle “Nuove frontiere nella lotta contro il cancro” al convegno EU Research and Innovation in our daily life presso il Parlamento Europeo a Bruxelles. “I miglioramenti sono costanti nel tempo – spiega il prof. Cognetti -, ma permangono variazioni tra Paesi europei con differenze nelle cure oncologiche legate a diverse ragioni: l’intensità diagnostica e lo screening che portano a una diagnosi più precoce o tardiva, i trattamenti efficaci, lo stato socioeconomico, lo stile di vita e differenze di salute generale nella popolazione, i costi per i tumori e l’organizzazione delle cure. I dati di sopravvivenza sono migliori in Europa del Nord e centrale e in alcuni Paesi del Sud (Italia e Spagna). Sono invece peggiori nel Regno Unito e in Europa orientale”.
“Per aiutare a ridurre le differenze di sopravvivenza e migliorare le cure oncologiche – osserva il prof. Cognetti -, tutti i Paesi europei dovrebbero perseguire la riduzione della frammentazione dei servizi di cura, promuovere centri multidisciplinari comprensivi di cure oncologiche, una migliore organizzazione e finanziamento del sistema sanitario, la promozione e il finanziamento della ricerca e l’alleanza dell’intera comunità contro il cancro. L’intensa collaborazione tra comunità scientifica, medica, tecnologica e farmaceutica è quindi indispensabile”.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Convegno Comunicazione scientifica

Posted by fidest press agency su sabato, 24 novembre 2018

Roma 29 novembre 2018 ore 14 presso la Sala ISMA in Piazza Capranica, 72 convegno “Comunicazione scientifica: il difficile rapporto tra scienza, politica e informazione” organizzato dalla senatrice Elena Fattori.
Tra i relatori dell’incontro il direttore del TG di La 7 Enrico Mentana, Gerardo D’Amico di RaiNews24; Julia Filingeri dell’Università degli Studi di Trieste.

Posted in Politica/Politics, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Convegno: “Farmaci innovativi e sostenibilità del Sistema Sanitario Nazionale”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 novembre 2018

Parma, Venerdì 23 novembre, alle ore 9, in Aula Filosofi (Via Università 12) si svolgerà il convegno “Farmaci innovativi e sostenibilità del Sistema Sanitario Nazionale”, organizzato dal Centro Universitario di Bioetica (UCB) dell’Università di Parma. Dopo i saluti delle autorità e l’introduzione di Vittorio Bertelè, Istituto Mario Negri, si terrà la tavola rotonda dal titolo “La ricerca del Value: dare il giusto prezzo ai farmaci in rapporto all’efficacia”, moderata da Luigi Ripamonti, giornalista del Corriere della Sera. Partecipano Luca Baldino, Direttore Generale AUSl Piacdenza, Lucia Busatta, Università di Padova, Maurizio de Cicco, Vice Presidente Farmindustria, Giovanni Fattore, Università Milano, Bocconi, Pietro Lisi, medico e paziente, Giovanni Pitruzzella, Avvocato Generale Corte di Giustizia UE, Fausto Roila, Medico Oncologo, Azienda Ospedaliera di Perugia. Conclusioni a cura di Anna Rosa Marra, AIFA, Direttore dell’Azienda Vigilanza Post_Marketing.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Donne: in Campidoglio un convegno sulla violenza di genere

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 novembre 2018

A pochi giorni dalla giornata internazionale contro la violenza sulle donne si è tenuto in Campidoglio, presso la Sala della Protomoteca, il convegno dal titolo Stalking, violenza domestica e alienazione parentale. Percorsi di conoscenza, prevenzione e contrasto, promosso e organizzato dalla Lista Civica Con Giorgia. Obiettivo dell’incontro sarà analizzare i fattori capaci di contrastare questi fenomeni, purtroppo sempre più attuali e ‘trasversali’ anche nel nostro Paese, e valutare le modalità con cui affrontare adeguatamente e concretamente i percorsi in grado di prevenirli.Il numero delle donne vittime di violenza sale purtroppo di continuo e, giorno dopo giorno, diventa un’emergenza. Basti pensare che in Europa una donna su tre ha subito violenza almeno una volta nella vita.La legislazione italiana non contempla la definizione di femminicidio inteso come un omicidio in cui l’appartenenza al genere femminile della vittima è causa essenziale e movente dell’omicidio stesso. Eppure le donne continuano a morire. Come emerso dai dati presentati dal Viminale a metà agosto e relativi ai 12 mesi precedenti, in Italia sono stati oltre 130 gli omicidi commessi ai danni delle donne. Stragi spesso annunciate e troppe volte sottovalutate, a volte avvenute per mano di un uomo, un compagno, un familiare. Come dire che la violenza non ha confini ma ha le chiavi di casa. Alla violenza più estrema, quella che porta alla morte, si aggiungono poi varie altre forme di fenomeni violenti, non per questo meno vili o meno gravi: la violenza sessuale, i maltrattamenti in famiglia, le percosse e, infine, lo stalking, che tende a ridurre la vittima in uno stato di ansia e angoscia attraverso atti persecutori e, in alcune circostanze, anche fisici.
Dati Istat alla mano, nel 2015 oltre 3 milioni di donne sono state vittime di stalking, numeri parziali visto che molti casi non vengono denunciati per la ‘paura’, la ‘vergogna’, il ‘senso di frustrazione’ e la complessità di gestire le patologie della vita familiare all’interno delle quali spesso si verificano gli atti persecutori. Un bollettino di guerra molto pesante e quasi quotidianamente presente sui giornali, una mattanza alla quale occorre mettere la parola fine.A Roma la situazione è decisamente grave, come testimoniano anche i fatti di cronaca degli ultimi giorni.Secondo i dati forniti dalla Questura nel 2017 il numero delle violenze sessuali è pari a 220, quasi 20 stupri al mese solo nel Comune di Roma. Il dato è ancora più terribile se paragonato agli anni precedenti: le violenze sono state 184 nel 2016 e 187 nel 2015, un aumento del 20% che diventa del 33% nei casi in cui le vittime sono minori di 14 anni. Nel 2017 sono stati 12 gli stupri subiti da adolescenti, 9 l’anno prima e 7 nel 2015. «Nei mesi scorsi ho presentato al Sindaco e alla Giunta – dichiara Rachele Mussolini alcune interrogazioni finalizzate a monitorare i risultati raggiunti dall’istituzione di telecamere per la sicurezza di aree particolarmente rischiose o di una tariffazione “dedicata” che consenta alle donne, nelle fasce orarie notturne, di servirsi del servizio taxi”. E soggiunge: ” Come donna e come rappresentante del mondo delle istituzioni credo, infatti, che sia assolutamente doveroso da parte della politica affrontare con coraggio e determinazione la questione della violenza sulle donne, piaga sociale mai sopita». «E’ indispensabile, in tal senso, disegnare un sistema integrato di politiche pubbliche orientate in chiave preventiva alla salvaguardia e alla promozione dei diritti umani delle donne, al rispetto della loro dignità e alla tutela dei figli, ma anche potenziare le forme di assistenza, sostegno e protezione delle vittime a 360 gradi»
Particolarmente significativi gli interventi di alcuni dei maggiori esperti in diritto di famiglia e diritto della persona: gli avvocati Daniela Missaglia, Anna Pettene e Marcello Melandri, i magistrati Giuseppe Buffone, Valerio De Gioia e Vincenzo Barba. Insieme a loro prenderanno parte ai lavori anche il neurologo e psichiatra forense Stefano Ferracuti e la giornalista Antonella Delprino.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Convegno ‘Dio non abita più qui?’

Posted by fidest press agency su lunedì, 19 novembre 2018

Roma 29 e 30 novembre nell’Aula magna della Pontificia Università Gregoriana Piazza della Pilotta 4 si terrà il convegno ‘Dio non abita più qui?’. Dismissione di luoghi di culto e gestione integrata dei beni culturali ecclesiastici / ‘Doesn’t God dwell here anymore?’ Decommissioning places of worship and integrated management of ecclesiastical cultural heritage, promosso dal Pontificio Consiglio della Cultura – Dipartimento per i Beni culturali, dall’Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici e l’edilizia di culto della Conferenza Episcopale Italiane e dalla Pontificia Università Gregoriana – Dipartimento dei Beni Culturali della Chiesa. I lavori saranno aperti dai saluti di padre Nuno da Silva Gonçalves SJ, Rettore della Pontificia Università Gregoriana; del cardinale Gianfranco Ravasi, Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura; dal vescovo mons. Stefano Russo, Segretario Generale della Conferenza Episcopale Italiana. Saranno presenti anche il cardinale Angelo Bagnasco, Presidente del Consiglio delle Conferenze Episcopale d’Europa-CCEE e il Ministro italiano per i beni e le attività culturali, dott. Alberto Bonisoli.
Il convegno vedrà la presenza di oltre 250 persone, di cui circa 200 iscritti e 50 ospiti. I partecipanti provengono per metà dall’Italia (distribuiti fra Nord [31], Centro [54] e Sud [39] e per l’altra metà da ben 36 nazioni (le più rappresentatale sono USA [20], Gran Bretagna [11], seguono Belgio e Portogallo [5], Canada e Germania [4], Francia, Olanda, Slovacchia e Spagna [3] ecc.). Una quindicina di persone proviene dall’Africa (Angola, Ghana, Nigeria), dall’America Latina (Brasile, Messico, Perù) e dall’Asia (Filippine, Indie e Pakistan). Riguardo alla tipologia degli iscritti, un terzo è costituito da rappresentanti di diocesi e di congregazioni religiose, un terzo da studenti e da docenti di università statali ed ecclesiastiche, un terzo da liberi professionisti (architetti), centri studi, funzionari statali, associazioni, riviste.
A seguito di una “Call for posters and papers” dal titolo Decommissioning and reusing churches: issues and research perspectives, sono pervenuti da singoli ricercatori e da centri accademici di 13 paesi, diversi progetti di riuso, dei quali ne sono stati selezionati 12, che saranno esposti in una mostra nell’atrio dell’Università Gregoriana e in seguito pubblicati negli atti. Negli stessi spazi troverà posto in quei giorni anche una mostra fotografica, esito del Contest fotografico internazionale Chiese non più chiese #nolongerchurches, finalizzato a documentare e condividere su Instagram immagini di architetture di edifici di culto cattolici dismessi e riutilizzati. Le immagini saranno pubblicate, oltre che negli atti, sulle riviste Arte cristiana, Casabella e Chiesa oggi.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Convegno: “Stalking, violenza domestica e alienazione parentale”

Posted by fidest press agency su sabato, 17 novembre 2018

Roma 19 novembre p.v. a partire dalle ore 15.00, in Campidoglio (Palazzo Senatorio – Sala della Protomoteca), saranno analizzati i fattori capaci di contrastare questo fenomeno, purtroppo sempre più attuale e “trasversale” anche nel nostro Paese, e valutate le modalità con cui affrontare adeguatamente e concretamente percorsi in grado di prevenirlo.Indispensabile, in tal senso, disegnare un sistema integrato di politiche pubbliche orientate in chiave preventiva alla salvaguardia e alla promozione dei diritti umani delle donne, al rispetto della loro dignità e alla tutela dei figli, ma anche potenziare le forme di assistenza, sostegno e protezione delle vittime a 360 gradi. Ai lavori prenderanno parte, tra gli altri, alcuni degli attori più rappresentativi del panorama giuridico, esperti in diritto di famiglia e diritto della persona: gli avvocati Daniela Missaglia, Anna Pettene e Marcello Melandri, i magistrati Giuseppe Buffone, Valerio De Gioia e Vincenzo Barba, ma anche il neurologo e psichiatra forense Stefano Ferracuti e la giornalista Antonella Delprino.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »