Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘coordinamento’

Campidoglio: nasce Ufficio Coordinamento per il Decoro Urbano

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 novembre 2018

Roma. Decoro urbano, si cambia. Non più singoli lavori di manutenzione urbana, ma una regia unica per coordinare gli interventi che interessano una stessa area, così da incidere in maniera più profonda e globale: dal rifacimento del manto stradale alla cura del verde, dal ripristino di marciapiedi alla pulizia e sistemazione delle caditoie, dalla sostituzione dei cestini per i rifiuti all’illuminazione pubblica, fino all’igiene e agli arredi urbani, tutte le azioni dovranno far parte di cantieri “integrati” per restituire un decoro complessivo a intere zone della città.L’Amministrazione Capitolina, nell’ottica di fornire risposte più efficaci e di lungo periodo alla manutenzione urbana, ha individuato questa regia unica nell’Ufficio Coordinamento per il Decoro Urbano, istituito appositamente. Un ufficio speciale che lavorerà per creare una stretta sinergia tra tutti i dipartimenti interessati: grazie a questa struttura, inoltre, sarà possibile interagire in maniera più diretta anche con cittadini, comitati e associazioni che potranno collaborare attivamente alla definizione degli interventi di riqualificazione e partecipare alla loro realizzazione. L’ufficio potrà operare attraverso una Conferenza di Servizi permanente che stabilirà un cronoprogramma definito e coordinato di interventi, valutando priorità, tempi, risorse da impiegare.Esempio di cantiere integrato è quello per la riqualificazione dell’area di Castro Pretorio, dove di recente si è intervenuti per riasfaltare il manto stradale deteriorato e, allo stesso tempo, sulle caditoie e le “bocche di lupo” per favorire il deflusso delle acque piovane, per la sistemazione dei cigli dei marciapiedi ammalorati, per il rifacimento della segnaletica orizzontale e delle aiuole.Lo stesso approccio verrà utilizzato per altre aree oggetto di lavori, come via Ostiense, piazza Armellini e la rotatoria di via Cassia all’altezza di via Giustiniana. O per quelle già individuate come “cantierabili”: via di Tor Bella Monaca, via Salaria, piazza Re di Roma.
La dotazione iniziale a disposizione dell’Ufficio Decoro Urbano, fino alla fine del 2018, ammonta a 230.000 euro e prevede già un appalto in fase di aggiudicazione. Lo stanziamento sarà incrementato nel 2019 fino a 1milione e mezzo di euro, mentre per il triennio successivo il funzionamento della struttura sarà inserito in un ”Accordo quadro per il decoro urbano” che potrà contare su un finanziamento di 3 milioni di euro all’anno.L’ufficio si occuperà anche di “pronto intervento”, sempre seguendo un modello integrato. Potrà disporre interventi immediati sul territorio, ma dovrà anche valutarne l’inserimento in cantieri di natura più complessa, in attività di manutenzione ordinaria e straordinaria, mettendo in relazione le attività operative con quelle programmate e di lungo periodo.
A questo scopo funzionerà come un vero “centro di monitoraggio e controllo” degli interventi manutentivi sulla città, anche attraverso l’analisi e la gestione delle richieste provenienti dai cittadini attraverso il nuovo portale di Roma Capitale, verificando la corretta esecuzione e continua manutenzione delle aree su cui si è già intervenuto. Infine, sarà demandato all’Ufficio anche un riordino della regolamentazione vigente in tema di decoro urbano: da sanzioni più efficaci all’elenco di arredi urbani omogenei su tutto il territorio. Non da ultimo, si occuperà di campagne di sensibilizzazione e informazione, anche attraverso la promozione di iniziative sul riuso e riutilizzo degli spazi urbani.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Punti Roma Facile: costituito il Coordinamento Operativo dei Municipi

Posted by fidest press agency su domenica, 22 gennaio 2017

sanità-digitaleRealizzare in ogni Municipio un Punto Roma Facile per migliorare le competenze digitali dei cittadini e supportarli gratuitamente nell’utilizzo degli oltre 60 servizi online del Comune di Roma, ora accessibili anche attraverso SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale: con questo obiettivo l’Assessorato Roma Semplice ha costituito il Coordinamento Operativo dei Municipi per i Punti Roma Facile.
Ciascun Municipio individuerà sul proprio territorio uno spazio idoneo per l’attivazione di nuovi punti di accesso assistiti a sostegno dell’inclusione digitale che si aggiungeranno a quelli già aperti lo scorso novembre presso la Biblioteca Vaccheria Nardi e la Biblioteca Guglielmo Marconi.A partire dal 26 gennaio, all’attività di facilitazione digitale dei cittadini si affiancherà l’avvio di un ciclo di seminari gratuiti aperti al pubblico per promuovere la diffusione della cultura digitale e l’uso consapevole della Rete e delle nuove tecnologie. Al programma hanno già aderito l’Agenzia per l’Italia Digitale, l’Autorità Garante per la protezione dei dati personali, la Questura di Roma e gli uffici di Roma Capitale, oltre ad associazioni impegnate sul tema e aziende di primario rilievo internazionale.
Il primo seminario si terrà il 26 gennaio alle ore 17.00 presso il Punto Roma Facile nella Biblioteca Guglielmo Marconi sul tema “Diventare cittadini e cittadine digitali: conoscere e utilizzare al meglio i servizi dell’amministrazione pubblica on line”.I successivi incontri riguarderanno “Alfabetizzazione digitale: competenze, conoscenze e consapevolezza” e “Educazione civica digitale: guida a un uso responsabile della rete”. Il calendario degli appuntamenti e contatti disponibili sul sito istituzionale di Roma Capitale.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il futuro del movimento cinque stelle

Posted by fidest press agency su martedì, 13 settembre 2016

beppe_grillo-fonte-wikipediaIl MoVimento 5 Stelle continua a crescere ogni giorno che passa e insieme ad esso anche la sua struttura di coordinamento.
Dal novembre del 2014 Alessandro Di Battista, Luigi Di Maio, Roberto Fico, Carla Ruocco e Carlo Sibilia operano come riferimento più ampio del M5S sul territorio e in Parlamento e si confrontano regolarmente con me per esaminare la situazione generale, condividere le decisioni più urgenti e costruire, con l’aiuto di tutti, il futuro del MoVimento 5 Stelle.
Dal luglio 2015 Manlio Di Stefano, Nunzia Catalfo, Davide Bono, David Borrelli, Alfonso Bonafede, Paola Taverna, Max Bugani, Marco Piazza, Nicola Morra e Danilo Toninelli operano come responsabili delle funzioni di Rousseau, il sistema operativo del MoVimento 5 Stelle.
Da maggio 2016 David Borrelli e Massimo Bugani fanno parte, assieme a Davide Casaleggio, dell’Associazione Rousseau, fondata da Gianroberto per implementare lo sviluppo degli strumenti di democrazia digitale e aiutare il MoVimento 5 Stelle a crescere ancora.
A giugno 2016 è stata presentata la squadra di supporto ai comuni composta da Riccardo Fraccaro (area Nord), Alfonso Bonafede (centro e Sardegna), Giancarlo Cancelleri (Sud e Sicilia).
In futuro continueremo ad evolvere, ad allargare di conseguenza la struttura di coordinamento e a potenziare gli strumenti di democrazia diretta a disposizione degli iscritti per le decisioni dirimenti all’interno del MoVimento 5 Stelle. (Beppe Grillo)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Coordinamento consolare Usa

Posted by fidest press agency su sabato, 24 ottobre 2015

Washington. L’On. Fucsia FitzGerald Nissoli ha partecipato, presso l’Ambasciata italiana a Washington, alla tradizionale riunione annuale di coordinamento consolare, indetta dall’Ambasciatore Bisogniero, con i Capi degli Uffici consolari, i Presidenti dei Comites, i Direttori degli Istituti di cultura e i neo eletti membri del CGIE.
In questa occasione preziosa per capire i problemi dei connazionali in Usa, l’on. Nissoli è intervenuta dando un contributo al dibattito partendo dalla propria attività parlamentare e richiamando il suo impegno per la scuola italiana all’estero. Infatti, ha ricordato che “recentemente, è stata approvata la riforma della scuola italiana, la cosiddetta “buona scuola” dove è stato approvato anche un mio emewashingtonndamento, molto semplice, ma che rivoluziona il sistema di promozione e diffusione della lingua e della cultura italiana; dopo parecchio tempo, pertanto sarà istituita una cabina di regia da parte dei soggetti coinvolti nella promozione scolastica nel mondo, per cui i ministeri degli Esteri e dell’Istruzione dovranno coordinarsi e garantire insieme una efficace sinergia degli strumenti di promozione della nostra lingua nel mondo, nell’esercizio di quell’autonomia e della flessibilità che saranno prassi in Italia e che potranno trovare anche una migliore e più efficace applicazione all’estero. Poi, qui in Usa, il Programma Advanced Placement ha raggiunto ottimi risultati grazie all’impegno ed al lavoro dell’Ambasciatore e del CGIE”.Infatti, grazie a questi programmi i tanti figli di italiani che vivono in Usa hanno avuto la possibilità di conoscere meglio le proprie radici; concordemente a quegli studi pedagogici che hanno dimostrato che conoscere la lingua di origine serve ad uno sviluppo psicofisico più armosioso e contribuisce ad una migliore integrazione nei territori di accoglienza. Un aspetto importante, quindi, anche per i tanti figli di italiani che vivono in Usa.”Un altro punto – ha riferito l’on. FitzGerald Nissoli – di cui si è discusso riguarda le problematiche che si affrontano sul campo, soprattutto per la ricerca di risorse finanziarie locali e per la ricerca di soluzioni adeguate per venire incontro alle nuove esigenze di lingua e cultura italiane dei nostri connazionali di seconda, terza e quarta generazione, arrivando a proposte operative che tengano effettivamente conto della domanda di lingua e cultura italiana proveniente dalle diverse realtà geografiche, in tutte le sue diversificazioni e specificità. In questo, è fondamentale il contributo dei Comites e dei Consolati in un atteggiamento dialogico e costruttivo ed aperti al contributo dell’associazionismo e delle tante realtà della società civile operanti su questo territorio”.Infine, l’on Nissoli, ha evidenziato, con soddisfazione, il clima di dialogo costruttivo che si è venuto a creare durante la riunione auspicando che continui così anche in futuro”.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

USA: Coordinamento consolare italiano

Posted by fidest press agency su martedì, 20 ottobre 2015

washingtonL’On. Fucsia FitzGerald Nissoli ha partecipato, presso l’Ambasciata italiana a Washington, alla tradizionale riunione annuale di coordinamento consolare, indetta dall’Ambasciatore Bisogniero, con i Capi degli Uffici consolari, i Presidenti dei Comites, i Direttori degli Istituti di cultura e i neo eletti membri del CGIE. In questa occasione preziosa per capire i problemi dei connazionali in Usa, l’on. Nissoli è intervenuta dando un contributo al dibattito partendo dalla propria attività parlamentare e richiamando il suo impegno per la scuola italiana all’estero. Infatti, ha ricordato che “recentemente, è stata approvata la riforma della scuola italiana, la cosiddetta “buona scuola” dove è stato approvato anche un mio emendamento, molto semplice, ma che rivoluziona il sistema di promozione e diffusione della lingua e della cultura italiana; dopo parecchio tempo, pertanto sarà istituita una cabina di regia da parte dei soggetti coinvolti nella promozione scolastica nel mondo, per cui i ministeri degli Esteri e dell’Istruzione dovranno coordinarsi e garantire insieme una efficace sinergia degli strumenti di promozione della nostra lingua nel mondo, nell’esercizio di quell’autonomia e della flessibilità che saranno prassi in Italia e che potranno trovare anche una migliore e più efficace applicazione all’estero. Poi, qui in Usa, il Programma Advanced Placement ha raggiunto ottimi risultati grazie all’impegno ed al lavoro dell’Ambasciatore e del CGIE”. Infatti, grazie a questi programmi i tanti figli di italiani che vivono in Usa hanno avuto la possibilità di conoscere meglio le proprie radici; concordemente a quegli studi pedagogici che hanno dimostrato che conoscere la lingua di origine serve ad uno sviluppo psicofisico più armosioso e contribuisce ad una migliore integrazione nei territori di accoglienza. Un aspetto importante, quindi, anche per i tanti figli di italiani che vivono in Usa.“Un altro punto – ha riferito l’on. FitzGerald Nissoli – di cui si è discusso riguarda le problematiche che si affrontano sul campo, soprattutto per la ricerca di risorse finanziarie locali e per la ricerca di soluzioni adeguate per venire incontro alle nuove esigenze di lingua e cultura italiane dei nostri connazionali di seconda, terza e quarta generazione, arrivando a proposte operative che tengano effettivamente conto della domanda di lingua e cultura italiana proveniente dalle diverse realtà geografiche, in tutte le sue diversificazioni e specificità. In questo, è fondamentale il contributo dei Comites e dei Consolati in un atteggiamento dialogico e costruttivo ed aperti al contributo dell’associazionismo e delle tante realtà della società civile operanti su questo territorio”. Infine, l’on Nissoli, ha evidenziato, con soddisfazione, il clima di dialogo costruttivo che si è venuto a creare durante la riunione auspicando che continui così anche in futuro”.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nasce la Piattaforma Geotermica

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 aprile 2015

Il coordinamento è stato costituito a Roma da Associazioni, Enti, Ordini professionali che in Italia si occupano della materia geotermica, in particolare quella a larga diffusione delle pompe di calore e degli usi diretti.
Gli aderenti al tavolo di coordinamento si pongono due obiettivi principali: la richiesta di procedimenti autorizzativi semplificati ed omogenei su scala nazionale e regionale e l’emanazione di adeguate politiche di incentivazione e divulgazione tra il pubblico e gli opportuni livelli politici ed amministrativi. Per questo fine la piattaforma offre la sua disponibilità a supportare e collaborare con tutti gli enti interessati.Coordinatore della Piattaforma sarà Gian Vito Graziano, Presidente del Consiglio Nazionale dei Geologi.”Questa tecnologia rinnovabile sostenibile ed efficiente – ha affermato Graziano – è certamente quella con la filiera che coinvolge maggiormente le imprese e i professionisti italiani (produttori delle pompe di calore e componenti, industria delle perforazioni, geologi, progettisti ed installatori), perciò incentivare e promuovere la geotermia favorisce la crescita economica ed occupazionale del nostro Paese”.Il coordinamento nazionale si è dato, tra le varie priorità, anche quella di definire in maniera chiara, imparziale e scientifica e con rigore scientifico quali sono i vantaggi e le criticità dello sfruttamento delle risorse geotermiche per usi diretti, tra cui l’impiego delle pompe di calore geotermiche per la climatizzazione.Aderiscono alla Piattaforma Geotermica:
AICARR (Associazione Italiana Condizionamento dell’Aria Riscaldamento e Refrigerazione), AIRU (Associazione Italiana Riscaldamento Urbano), ANIGHP (Associazione Nazionale Imprese Geotermia Heat Pump), ANIPA (Associazione Nazionale Idrogeologia e Pozzi per Acqua), ANISIG (Associazione Nazionale Imprese Specializzate in Indagini Geognostiche), CNG (Consiglio Nazionale dei Geologi), CNPI (Consiglio Nazionale dei Periti Industriali), FINCO (Federazione Industrie Prodotti Impianti Servizi ed Opere Specialistiche per le Costruzioni), ENEA (Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie, l’Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile), UGI (Unione Geotermica Italiana)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il commissariamento dell’Italia da parte dell’Fmi

Posted by fidest press agency su sabato, 5 novembre 2011

2000 PTAS - 1994

Image by Landahlauts via Flickr

E’ la prima volta nella storia per un paese del G8, dimostra senza appello il fallimento della politica economica del governo italiano e lascia un’ipoteca pesantissima sui prossimi anni e sul modo con cui l’Italia potrà uscire dalla crisi. Ma il risultato di Cannes non è solo un fallimento per l’Italia, ma anche un de profundis per l’area Euro, incapace di salvare da sola i propri Paesi membri. Di fronte allo psicodramma greco e poi italiano, il G20 ha dimostrato la sua incapacità a promuovere un coordinamento economico e finanziario internazionale che ci faccia emergere fuori dalla crisi affrontando le sue cause strutturali. Ancora una volta tutti ritornano al Fondo monetario, istituzione responsabile di aver promosso un sistema finanziario internazionale fuori controllo e a vantaggio solo di pochi paesi e poche elite. “E’ giunto il momento di ammettere che molto probabilmente vivremo un aggiustamento strutturale come quelli che il Fondo ha imposto al Sud del mondo per decenni”, ha dichiarato a Cannes Antonio Tricarico della CRBM, “Le responsabilità non sono solo a Washington, ma anche a Bruxelles e Berlino. Dopo tante azioni di solidarietà internazionale, forse oggi c’è bisogno che la società civile italiana inizi a ragionare su campagne per la cancellazione del nostro debito, promuovendo un auditing pubblica e identificando chi è stato responsabile della sua creazione e se ogni sua componente è legittima o meno” ha concluso Tricarico.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Riunione coordinamento nazionale D.C.

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 luglio 2011

Roma 21 luglio 2011, con inizio alle ore 17.00, avrà luogo a Roma una riunione del Coordinamento nazionale della Democrazia Cristiana. La riunione si svolgerà presso la sede organizzativa nazionale della Democrazia Cristiana sita aPalazzo “Filippo Berardi”, in Via del Gesù n. 62 (II piano) a Roma. L’incontro – cui sono invitati i dirigenti nazionali della Democrazia Cristiana facenti parte del Comitato di coordinamento nazionale del partito – sarà presieduta dal Segretario politico nazionale della Democrazia Cristiana Angelo Sandri.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Parlamento europeo: governance economica

Posted by fidest press agency su martedì, 21 giugno 2011

Bruxelles. Dibattito: mercoledì 22 giugno Votazione: giovedì 23 giugno Il voto il Aula di giovedì potrebbero chiudere mesi di duri negoziati sulla governance economica. I sei testi legislativi mirano a rinnovare le disposizioni comunitarie in materia di coordinamento economico. Nel corso delle discussioni, i gruppi politici e gli Stati membri hanno dato vita a accesi dibattiti sul modo migliore per progettare le nuove leggi. Il difficile equilibrio da trovare tra i gruppi politici del Parlamento europeo è stato quello di avere sanzioni più severe e più automatiche, da un lato, e regole che permettano di continuare a crescere, dall’altro. A un livello più consensuale, i deputati nel loro insieme hanno spinto per una maggiore trasparenza complessiva, integrando il semestre europeo economico nei testi, per dare fondamento giuridico, rilevanza nazionale, maggiori poteri alla Commissione e migliore autonomia agli enti nazionali di statistica. Insieme, hanno anche posto l’accento sulla necessità di un impegno per gli Eurobond.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scilipoti e medicine non convenzionali

Posted by fidest press agency su martedì, 10 maggio 2011

Le recenti esternazioni pubbliche del deputato Scilipoti Domenico ci obbligano, a tutela dei pazienti e dell’onorabilità e serietà della nostra professione, a una decisa e nettissima presa di posizione che disconosce qualunque pretesa del suddetto deputato di rappresentanza del movimento delle Medicine Tradizionali e Non Convenzionali in Italia. Le sigle che costituiscono il Comitato Permanente di Consenso e Coordinamento per le Medicine Non Convenzionali in Italia, che comprendono le più rappresentative associazioni di medici di tutte le MNC classificate dalla Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, dei professionisti delle professioni sanitarie primarie dell’Osteopatia e dellaChiropratica, e dei pazienti che a questo mondo si rifanno, si dissociano dai contenuti, oltre che dalla forma, delle affermazioni del deputato, non riconoscendogli alcun titolo, né delega, né diritto a rappresentare con autorevolezza, verità e competenza le istanze dei medici che queste discipline esercitano con competenza, in scienza e coscienza, e dei pazienti che a queste discipline ricorrono con beneficio per la loro salute. Considerano pertanto anche immotivata e ingiustificata, visto il suo ruolo di deputato nella vigente Legislatura, la sua recente nomina ad “Esperto per la Medicina Complementare del Consiglio Superiore di Sanità”, ruolo esclusivamente tecnico e competenziale per il quale sono richiesti requisiti che il deputato non possiede se non per autoreferenziale investitura. La Coordinatrice, Dott.ssa Antonella Ronchi
Il Comitato è stato costituito venerdì 5 dicembre 2003 a Bologna tra i firmatari del Documento di Consenso sulle MNC in Italia sottoscritto alla Conferenza di Consenso sulle MNC in Italia tenutasi a Bologna il 20 ottobre nell’ambito del 43° Congresso Nazionale della Società Italiana di Psichiatria. Successivamente altre associazioni hanno chiesto di sottoscrivere il Documento di Consenso, al cui contenuto si rimanda, e sulla base di esso di aderire al Comitato per realizzarne i contenuti.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Emergenza profughi

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 aprile 2011

Dichiarazione dell’On. Giorgio MERLO (PD): “Mons. Cesare Nosiglia e la Caritas hanno ragione: l’amministrazione regionale deve istituire e guidare un organismo di coordinamento che coinvolga tutti gli enti locali interessati e le associazioni di volontariato per una condivisa ed equilibrata gestione dell’emergenza profughi ed immigrati. Finora, purtroppo, il Presidente Cota ha dimostrato di non essere all’altezza della situazione rinunciando ad esercitare qualsiasi potere di coordinamento, in passiva attesa delle decisioni nazionali.  Aspettando di sapere quanti sono gli immigrati che il Piemonte dovrà accogliere e in quali siti saranno ospitati, ci auguriamo che il centrodestra esca dallo stato confusionale in cui si trova e presti attenzione ai consigli che giungono da chi, Chiesa ed associazionismo, da sempre si occupa del problema. La Caritas, per esempio, è stata la prima a proporre di distribuire profughi e immigrati sul territorio evitando grandi concentrazioni stile ‘tendopoli’. A meno che qualcuno non abbia come obiettivo quello di dire sì alle richieste di Berlusconi e Maroni, pensando poi che a doversi sobbarcare l’emergenza saranno le parrocchie e i volontari, nonché le amministrazioni locali. Così non può essere: serve un coordinamento, una responsabilità condivisa e un’idea precisa di come si vuole affrontare l’emergenza”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

150 Anni – Università

Posted by fidest press agency su giovedì, 31 marzo 2011

Ancora una volta Azione Universitaria sarà protagonista dei festeggiamenti per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia. In vari atenei italiani da questa mattina è stata allestita simultaneamente una mostra fotografica dal titolo: “Fratelli d’Italia, da 150 anni e oltre…”. L’iniziativa, proposta dal coordinamento nazionale di Azione Universitaria e già realizzata da AU Sapienza (sia in città universitaria che nel polo di Latina) AU Siena e AU Ancona, è stata favorevolmente accolta e coordinata dai gruppi di Azione Universitaria di BAT (Barletta-Andria-Trani), Ferrara, Firenze, Macerata, Perugia e RomaTre, ed è in programmazione, nelle prossime settimane, anche in altri Atenei. Questa mostra, interamente realizzata dai ragazzi di Azione Universitaria, ha lo scopo di far conoscere, con l’utilizzo di 12 pannelli, i passaggi dell’Inno di Mameli e si inserisce nel contesto delle attività che i giovani di centro-destra stanno svolgendo su tutto il territorio nazionale per celebrare i 150 dell’Unità d’Italia.“I valori della Patria, l’amore per la nostra Bandiera e il nostro Inno sono valori storici della Destra Italiana: valori imprescindibili che portiamo con noi tutti i giorni e non ogni 50 anni, come qualche politicante o qualche comico tende a fare. Per noi l’Italia non è nata solo da un accordo stipulato nel 1861 ma è frutto di una storia millenaria che ha posto la nostra penisola al centro del mondo ed è opera di giovani come noi che hanno sacrificato la loro vita per la realizzazione di questo sogno e hanno lasciato, come fece Mameli con il nostro Inno, la loro testimonianza alle successive generazioni di giovani Italiani. Anche noi, come chi ci ha preceduto, vogliamo mantenere viva questa realtà e presentarla ai giovani che saranno domani i protagonisti del nostro Paese. Ecco perché vogliamo tributare alla musica e alle parole che più di tutte rappresentano la nostra unità di Storia, Tradizioni, Popolo, Cultura e Amore per l’Italia, questa bellissima mostra che invitiamo tutti a visitare” così i ragazzi di Azione Universitaria in una nota congiunta. “Faccio i miei complimenti – conclude Volpi – a tutti i ragazzi di AU che in questi giorni più di altri si stanno impegnando per diffondere i valori, le tradizioni e la cultura del nostro Paese, per dimostrare che non si è italiani sono un giorno ogni 150 anni”.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Sicilia e la questione immigrati

Posted by fidest press agency su martedì, 22 marzo 2011

L’Italia e l’UE non possono lavarsene le mani e lasciare alla Sicilia un fardello così pesante. Lampedusa non ed il Villaggio degli Aranci di Mineo non possono sostenere tale emergenza. Il flusso degli immigrati deve essere frammentato e spalmato equamente in tutto il territorio comunitario in maniera tale da snellire il coordinamento e favorire l’integrazione degli ospiti che, se ghettizzati in massa, potrebbero diversamente costituire un pericolo per loro stessi e per le comunità locali ospitanti. L’isola di Lampedusa è diventata un grande campo profughi. Gli sbarchi continuano senza sosta. Il rapporto abitanti-emigranti è 1 a 1. Le stesse condizioni umane di questa povera gente sono al limite della sopportabilità. In tutto ciò il Governo Nazionale è inerte!” Lo dichiara Antonino Calì Presidente Nazionale Movimento per il Sud (calì)

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Torino area metropolitana: stop al traffico

Posted by fidest press agency su venerdì, 18 febbraio 2011

Torino: 20 febbraio 2011, dalle 10 alle 18, il traffico si fermerà nei Comuni dell’area metropolitana che partecipano al tavolo di coordinamento sulla qualità dell’aria coordinato dalla Provincia di Torino, così come era stato concordato nell’ultima riunione. Al Tavolo di coordinamento hanno partecipato i Comuni di Beinasco, Borgaro, Carmagnola, Collegno, Grugliasco, Ivrea, Moncalieri, Nichelino, Pinerolo, Rivoli, San Mauro, Settimo, Torino, Venaria, mentre erano assenti Chieri, Chivasso ed Orbassano. Il Comune di Ivrea aveva già annunciato di non poter aderire al blocco, perché domenica 20 febbraio e per le due successive domeniche si svolgeranno le manifestazioni legate al Carnevale. “La decisione di indire lo stop al traffico è stata confermata perché, nonostante ieri il livello di Pm10 fosse particolarmente basso grazie alla pioggia, le previsioni dell’Arpa segnalano una rapida risalita del livello degli inquinanti” spiega l’assessore provinciale all’ambiente Roberto Ronco. “Anche le previsioni meteo inoltre, non prevedono piogge in grado di contrastare l’inquinamento atmosferico. La conferma del provvedimento è stata presa sulla base di risultanze scientifiche, e anche se i blocchi del traffico non sono risolutivi, al momento non abbiamo molti altri strumenti a disposizione per contrastare fenomeni di inquinamento che incidono sulla qualità della vita dei nostri cittadini”Sul sito della Provincia di Torino , http://www.provincia.torino.it/ verranno come sempre pubblicate le ordinanze dei Comuni con le specifiche delle aree non percorribili e delle esenzioni.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Haiti: Caritas un anno di aiuti

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 dicembre 2010

Dopo il sisma che il 12 gennaio 2010 ha colpito Haiti, provocando circa 230.000 vittime, oltre 300.000 feriti e un milione e mezzo di senza tetto, l’impegno della Caritas continua. In particolare Caritas Italiana è presente ad Haiti con tre operatori per il coordinamento degli aiuti e a sostegno della Caritas locale, attiva con centinaia di operatori e volontari in tutte e dieci le diocesi del Paese.
Sono 51 i progetti finora avviati, per circa 9,3 milioni di euro, di cui 3,2 milioni destinati all’emergenza, 3 milioni alla ricostruzione e la restante somma in ambito socio-economico, sanitario e formativo.  Un impegno che Caritas Italiana, a quasi un anno dal sisma, ha rendicontato in modo articolato in un Rapporto realizzato per l’occasione. Il rapporto, le schede dei singoli progetti, ulteriori dettagli, foto e video su: http://www.caritasitaliana.it/home_page/nel _mondo/00001688_Emergenza_terremoto_Haiti.html

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Comitato Unitario dei Patrocinatori Stragiudiziali

Posted by fidest press agency su martedì, 7 dicembre 2010

E  stato istituito il 1° dicembre scorso, in un incontro che ha visto la partecipazione di alcuni rappresentati di varie associazioni e sindacati, tra cui l A.N.E.I.S., Associazione Nazionale Esperti di Infortunistica Stradale, l’accordo per l istituzione di un Comitato Unitario dei Patrocinatori Stragiudiziali (C.U.P.S.). Nelle intenzioni dei firmatari il CUPS rappresenta il punto di partenza per formare un gruppo unico di lavoro che possa garantire continuità della professione di patrocinatore stragiudiziale. Il comitato – si legge nel documento – ha lo scopo di elaborare tutte le strategie volte alla difesa del diritto all’esercizio dell’attività di patrocinatore stragiudiziale e al fine del riconoscimento della professione relativamente a tutte le competenze delle organizzazioni componenti il presente comitato .  E  un passo importante – spiega Stefano Mannacio, delegato di Assoprofessionisti, tra i firmatari del documento –  il primo esame che dovrà sostenere il comitato è di contrastare la parte della riforma forense, approvata al Senato in prima lettura, che riserva agli avvocati l attività stragiudiziale, escludendo quindi quella dei patrocinatori. Era quindi necessario creare un momento unitario di coordinamento per poter lottare e difendere la nostra professione. La risposta delle varie associazioni è stata univoca, giusta è l unione, giusta è la fondazione di un gruppo unico senza nulla togliere alle varie associazioni .  La nostra non vuole essere solo una difesa nei confronti di un provvedimento che rischia di espellere dal mondo del lavoro circa 40.000 persone, ma una tappa di un percorso virtuoso e propositivo, che miri ad una sempre maggiore qualificazione del settore, che permetta di continuare a dare un servizio prezioso ai cittadini, con costi contenuti    ha aggiunto Luigi Cipriano presidente di A.N.E.I.S. Tra i firmatari anche: Dispendi Luciano per il Collegio dei Consulenti Esperti in Infortunistica Stradale del Lazio, Carmine Fascella per il Sicesa, Luigi Cipriano per l A.N.E.I.S e Ugo Apice per l Apac. Il comitato è aperto a tutte le organizzazioni associative e professionisti che condividono lo stesso obbiettivo

.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fratelli d’Italia

Posted by fidest press agency su sabato, 4 dicembre 2010

Roma Giovedì 9 dicembre ore 13.00 Sala A viale Mazzini, 14 (entrata via Pasubio, 7)  Fratelli d’Italia La campagna abbonamenti Rai 2011 Interverranno: Mauro Masi, Direttore Generale Rai. Gianluca Veronesi, Direttore Promozione Immagine Rai Luigi De Siervo, Direttore Sviluppo e Coordinamento Commerciale Rai Stanislao Argenti, Direttore Abbonamenti Rai Alessandro D’Alatri, autore e regista A Slum Symphony
Roma  Venerdì 10 dicembre ore 10.30 Sala Sinopoli Auditorium Parco della Musica viale Pietro de Coubertin, 30 –  Proiezione in anteprima del film documentario A Slum Symphony Allegro crescendo di Cristiano Barbarossa  presenta Raffaella Carrà   Prima della proiezione la JuniOrchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia eseguirà l’Ouverture dell’Egmont di Ludwig van Beethoven  Federculture presenta il Sistema Italiano delle Orchestre e Cori Infantili e Giovanili   In onda su Rai 3, sabato 11 dicembre ore 21.30

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I radicali e la professione giornalistica

Posted by fidest press agency su domenica, 14 novembre 2010

Dopo due anni e dopo ben 12 solleciti, l’interrogazione dei deputati radicali al ministro della Giustizia sulla violazione della legge 69 del 1963 in materia di accesso alla professione giornalistica non ha ancora ottenuto risposta. Il Coordinamento nazionale giornalisti disoccupati e precari ha più volte stigmatizzato tale violazione che danneggia soprattutto le fasce più deboli della categoria. Nell’indifferenza generale, solo i radicali hanno avuto il coraggio portare all’attenzione del ministro della Giustizia quello che appare come un vero e proprio abuso di potere dell’Ordine dei giornalisti. “L’Ordine dei giornalisti infrange la legge sull’ordinamento della professione giornalistica consentendo l’ammissione all’esame d’abilitazione professionale a coloro che non ne hanno diritto, vale a dire agli allievi delle scuole e dei corsi universitari di giornalismo spuntati come funghi in tutta Italia negli ultimi anni”. E’ quanto sostiene la parlamentare radicale eletta alla Camera nelle liste del Pd Rita Bernardini la quale, con una circostanziata interrogazione presentata il 12 novembre 2008, sottoscritta anche dagli altri cinque parlamentari radicali del gruppo del Pd alla Camera, chiedeva conto al ministro della Giustizia, Angelino Alfano, di quella che appare una vera e propria violazione della legge 69 del 1963. A infrangere le norme, secondo i parlamentari radicali, è proprio l’organismo che ne dovrebbe curare l’osservanza da parte di tutti, vale a dire l’Ordine dei giornalisti, per il quale la Bernardini chiede il commissariamento finalizzato alla revoca delle convenzioni con gli istituti di formazione al giornalismo autorizzati. Ciò premesso, gli interroganti chiedono al Ministro della Giustizia se “sia a conoscenza del fatto che sono ammessi all’esame di Stato per l’abilitazione alla professione giornalistica soggetti privi del requisito previsto dall’articolo 34 della legge stessa, vale a dire l’aver svolto un periodo di 18 mesi di praticantato in una redazione giornalistica autentica; quali provvedimenti intenda adottare il Ministro per ripristinare il rispetto di una legge approvata dal Parlamento repubblicano e violata dall’ordine dei giornalisti; se non intenda commissariare i consigli dell’Ordine responsabili di quanto segnalato in premessa; se il Ministro non ritenga opportuno porre in atto gli interventi necessari affinché siano revocate tutte le convenzioni stipulate tra Ordine dei giornalisti e istituti di formazione al giornalismo e università che autorizzano l’ammissione all’esame per l’abilitazione all’esercizio della professione giornalistica a chi è privo dei requisiti previsti dall’articolo 34 della legge n. 69 del 1963, ovvero gli allievi dei corsi di giornalismo riconosciuti”. Invece, “i corsi di giornalismo riconosciuti dall’Ordine sono in grado di consentire l’ammissione all’esame di Stato di 600 praticanti ogni biennio – si legge nell’interrogazione -, vale a dire che circa il 30 per cento dei nuovi professionisti teoricamente sono già in partenza inoccupati” e “la formula dello stage non retribuito, previsto per gli allievi delle scuole nei mesi estivi, vanifica strumenti per il riassorbimento dei giornalisti rimasti senza lavoro, come i contratti di sostituzione che, per contratto, «devono riguardare prioritariamente i giornalisti disoccupati» (articolo 3 del Contratto di lavoro giornalistico FIEG-FNSI), configurando così una sorta di concorrenza sleale tra lavoratori: i disoccupati sono poco desiderabili perché devono essere retribuiti, gli stagisti no”. E, secondo i parlamentari radicali, neppure si possono invocare presunte interpretazioni evolutive della legge sull’ordinamento della professione giornalistica. Infatti, durante i lavori preparatori in commissione Giustizia, sulle scuole di giornalismo si pronunciò soltanto il parlamentare democristiano Mariano Pintus, il quale affidò al resoconto stenografico della seduta del 12 maggio 1960 quella che oggi appare una profezia: “D’altra parte penso che anche una laurea in giornalismo non servirebbe ad altro che a creare dei disoccupati, tra questi aspiranti giornalisti”. Dunque, “il legislatore volle escludere l’obbligo di passare per l’università, attraverso percorsi di formazione giornalistica o per ottenere una qualsiasi laurea, per diventare giornalista”, sostengono gli interroganti, e “la legge certo non autorizza l’Ordine a prescrivere requisiti diversi per l’accesso, come il possesso della laurea o l’aver svolto uno pseudopraticantato presso testate all’uopo costituite dai corsi di giornalismo”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: Nomadi e falsità

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 settembre 2010

Roma. «Dispiace dover leggere e commentare le falsità con cui Santino Spinelli ha provato a difendere la manifestazione di campo dei Fiori che si è rilevata un flop. A Roma esiste il Coordinamento Rom a Roma, organizzato dalle comunità rom della città, il cui scopo è quello di raccogliere attorno a un tavolo i rappresentanti di tutte le comunità nomadi con cui affrontare le diverse problematiche a partire dalla scolarizzazione dei minori. Proprio grazie al lavoro svolto tra coordinamento, Amministrazione comunale e Prefettura si è arrivati alla storica chiusura del Casilino 900. Il sindaco in questi anni ha dimostrato di essere disposto ad ascoltare e a parlare con chiunque su questi temi e per questo è davvero triste che qualcuno, manovrato da associazioni e che non conosce la realtà romana perché non vive qui come Spinelli, faccia dichiarazioni che non fanno certo il bene di noi nomadi».  Lo dichiara il delegato del sindaco per i rapporti con le comunità rom di Roma, Najo Adzovic.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lazio: sicurezza stradale

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 maggio 2010

L’Adiconsum Lazio, sempre in prima linea sul fronte della sicurezza stradale, esprime soddisfazione per la decisione della Giunta ma, affinchè si realizzi nei fatti un vero cambio di rotta, è necessario vigilare sull’esecuzione dei lavori e sulla loro qualità.  Debbono essere ridotti al minimo i rattoppi continui anche se prodotti da aziende di interesse collettivo per la posa e sostituzione di tubi e cavi, che riducono strade appena realizzate in campi di battaglia. Occorre una maggiore capacità di progettazione, coordinamento e dialogo con tutti i soggetti che operano sulle nostre strade. Servono nuovi approcci operativi per la realizzazione dei servizi che impediscano il continuo ripetersi di interventi in superficie. Occorre risolvere definitivamente la normalizzazione della segnaletica stradale: ripetitiva, scaduta, contrastante, deturpante, ingannevole, nascosta, inutile, inadatta. Realizzazione di una anagrafe della segnaletica che possa individuare non solo gli impianti ed il significato, ma anche l’approssimarsi alla data in cui è necessario ricorrere alla sostituzione della stessa in quanto, non tutti lo sanno, la segnaletica ha una scadenza proprio come gli alimenti, conservarne l’efficienza significa in molte occasioni salvare una vita. Adiconsum Lazio chiede al Comune di Roma un incontro al fine di poter rappresentare le proprie osservazioni e proposte. Adiconsum Lazio proseguirà comunque il suo lavoro di monitoraggio anche su segnalazione dei cittadini, riportando sul proprio sito le aree più a rischio per la sicurezza dei cittadini.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »