Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n° 328

Posts Tagged ‘cordata’

In cordata: Narrazioni di montagna

Posted by fidest press agency su venerdì, 9 novembre 2018

Torino Lunedì 12 novembre, ore 21 Circolo dei lettori, via Bogino 9 la quarta tappa di IN CORDATA coincide con il ritorno di uno scrittore amatissimo. È Paolo Cognetti, vincitore del Premio Strega con il suo fortunato Le otto montagne (Einaudi), caso editoriale tradotto in moltissimi paesi. Il nuovo romanzo si intitola Senza mai arrivare in cima (Einaudi), taccuino di viaggio che restituisce il senso del bisogno di avventurarsi sulle vette. Infatti, che cosa cerchiamo davvero quando andiamo in montagna? Se in Occidente procedere sui monti significa scalare una vetta, in Oriente può voler dire pellegrinare sulle pendici dell’Himalaya senza mai profanare la sommità. L’incontro dello scrittore con la tradizione dei montanari del Dolpo, è un tuffo dentro una montagna viva, abitata, usata, a volte subita, molto lontana dalla nostra. Senza mai arrivare in cima è un racconto illustrato, caldo, dettagliato, di come ci si perde e ci si ritrova camminando, di come vacillano le certezze col mal di montagna, di come si dialoga con un cane tibetano. Paolo Cognetti racconta le notti infinite in tenda con l’amico Nicola, l’assoluta magnificenza della natura, l’alterità dei luoghi e delle persone che s’incontrano, il saliscendi del cammino in alta quota, il dislivello come srotolarsi di una vera e propria trame del corpo e dello spirito.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Accordo Comdata – Santander Consumer Bank

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 settembre 2011

Torino, COMDATA SpA, partner industriale di riferimento delle aziende per il BPO (Business Process Outsourcing) delle Customer Operations e Santander Consumer Bank SpA, primario Gruppo bancario a livello internazionale, in Italia ai vertici nel settore del credito al consumo, annunciano la cessione da parte di Santander Consumer Bank a Comdata a partire dal 1° settembre 2011 del ramo d’azienda della banca specializzato nella gestione dei servizi di back office post vendita e posta. L’accordo rappresenta un ulteriore rafforzamento della pluriennale partnership operativa tra Comdata e Santander Consumer Bank.
Gruppo Comdata Con oltre 5.500 risorse e un fatturato di 230 milioni nell’anno fiscale 2010-2011, COMDATA SpA è il partner industriale di riferimento per il BPO (Business Process Outsourcing) delle Customer Operations. Comdata è leader Italiano nell’outsourcing di servizi di Contact Center, Help Desk, Back Office, Credit Management, Gestione Documentale e offre competenze e capacità progettuali e tecnologiche per l’implementazione di modelli e tecnologie abilitanti la lean operational excellence. Comdata è presente su tutto il territorio nazionale con 11 poli operativi a Torino, Milano, Roma, Ivrea, Asti, La Spezia, Padova, Pomezia, Olbia, Cagliari e Lecce e dispone di 4 centri nearshore in Romania e Bulgaria.
Santander Consumer Bank SpA è uno tra i principali operatori del mercato del credito al consumo; attraverso una rete di oltre 60 filiali ed una operatività via Internet fornisce una ampia serie di prodotti e servizi sia standard che personalizzati sulla base delle necessità dei principali partner. Santander Consumer Bank SpA fa parte del Gruppo Santander. Santander (SAN.MC, STD.N, BNC.LN) è una banca retail e commerciale, con sede in Spagna, presente nei principali 10 mercati, dispone di oltre 95 milioni di clienti, 14.082 filiali – più di ogni altra banca internazionale – e 178.800 dipendenti. E‘ il più grande gruppo finanziario in Spagna ed in America Latina, occupa posizioni di leadership nel Regno Unito ed in Portogallo, ed ha una importante presenza in Europa con la sua divisione Santander Consumer Finance. Nel 2010 Santander ha registrato un profitto netto pari a 8.181 milioni di euro

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Premio Sapio per la Ricerca Italiana

Posted by fidest press agency su domenica, 17 gennaio 2010

Venerdì 29 gennaio alle ore 15.00 presso la Sala della Lupa  Camera dei Deputati, Palazzo di Montecitorio,alla presenza del Presidente della Camera dei deputati Gianfranco Fini. Il Premio Sapio per la Ricerca italiana promosso da una cordata di soggetti pubblici e privati uniti insieme da un obiettivo condiviso – dare nuova linfa e terreno fertile allo sviluppo della ricerca scientifica nel nostro Paese – si rinnova di edizione in edizione dal 1999. Ogni anno, giovani ricercatori candidano i propri progetti di ricerca, che vengono valutati dal Comitato Promotore del Premio: 3 Premi Junior sono riservati a giovani ricercatori italiani che si sono distinti nell’ambito della Ricerca nel nostro Paese, e 1 Premio Industria, viene assegnato a un ricercatore impegnato nella Ricerca applicata o che si sia distinto nel trasferimento di innovazioni significative nei processi produttivi.  Il Lazio partecipa all’edizione 2009 del Premio, che si concluderà con la cerimonia conclusiva il 29 gennaio prossimo, con 8 ricerche di grande valore, testimonianze concrete del fermento della ricerca: sviluppo di nuovi farmaci, applicazione di innovativi strumenti diagnostici e terapeutici, soluzioni per la sostenibilità ambientale, per la sperimentazione di nuove forme di energia… Ancora una volta il Lazio si dimostra particolarmente attenta all’ambiente anche per quanto riguarda le ricerche in gara per il Premio Sapio. In particolare ne citiamo due.  La prima riguarda la produzione di idrogeno mediante lo splittamento dell’acqua, con utilizzo di anodi a base di nanotubi di ossido di titanio ad elevato rendimento di foto-elettrolisi. Il lavoro si è concentrato sullo studio approfondito dei processi che portano alla formazione sistemi nanostrutturati di TiO2, e della loro applicazione come foto-elettrodi per la foto-elettrolisi dell’acqua. Questi sistemi sono composti da nanotubi di ossido estremamente organizzati e costruiti perpendicolarmente al substrato di titanio. Questa conformazione permette così di poter aumentare notevolmente l’area attiva dedicata al foto-assorbimento della luce. L’importanza dell’avere una metodologia affidabile per ottenere questi sistemi nano strutturati di ossido di titanio riguarda essenzialmente la sua semplicità di realizzazione, bassi costi e basso impatto ambientale, nonché la possibilità di produrre idrogeno da soluzioni acquose utilizzando una fonte luminosa. Infatti, la produzione di questi campioni viene effettuata utilizzando semplice titanio come materiale base, che viene poi sottoposto ad un potenziale elettrico elevato, in una soluzione di glicole etilenico contenente modesti quantitativi di fluoruri ed acqua. Inoltre, l’utilizzo di semplice titanio, invece che materiali foto-sensibili più costosi come il silicio, comporta un ulteriore abbattimento dei costi. Altro dato importante è la versatilità del materiale, dal momento che in letteratura è possibile trovare diverse applicazioni della natura più disparata, quali l’utilizzo come anodo in batterie litio ione o come materiale biocompatibile. Si prospetta quindi l’apertura di diversi campi di ricerca applicativi per questo materiale nano strutturato.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »