Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 255

Posts Tagged ‘corso’

Nuovo corso di laurea triennale “Ambiente e Gestione sostenibile delle Risorse Naturali”

Posted by fidest press agency su lunedì, 3 agosto 2020

Camerino L’Università di Camerino tramite la struttura dell’erbario (Herbarium Universitatis Camerinensis) sito presso lo storico polo di Botanica, ha concluso gli studi relativi ad un progetto nazionale sulla mappatura delle specie endemiche italiane, finalizzato ad accrescere le conoscenze sulla distribuzione della flora vascolare endemica dell’Appennino, uno dei distretti più importanti per la diversità vegetale europea. Sono specie endemiche quelle entità distribuite solo su piccoli o piccolissimi territori e che pertanto acquistano un eccezionale valore ed interesse ai fini della tutela della biodiversità in quanto elementi esclusivi e vulnerabili della flora di un territorio. Il progetto, avviato nel 2017 dal Gruppo per la Floristica, Sistematica ed Evoluzione della Società Botanica Italiana, coinvolge esperti di tassonomia e fitogeografia di 20 Università italiane ed altri enti di ricerca. La realizzazione del progetto ha consentito la mappatura della distribuzione appenninica di oltre 200 entità floristiche endemiche, molte delle quali rare o minacciate di estinzione a scala locale o globale. Il data-base così realizzato oltre a consentire la conoscenza distributiva di questo importante patrimonio della biodiversità italiana, consentirà l’avvio di studi sulla caratterizzazione biogeografica e la storia naturale della penisola italiana. Studi di fondamentale importanza scientifica e culturale che vedranno la luce grazie alla collaborazione delle 20 Università coinvolte tra il 2020 ed il 2021.I dati forniti dall’Erbario di Camerino (oltre 1.700 record) rappresentano numericamente quasi il 20% di quelli nazionali basati su campioni d’erbario, costituendo quindi un fondamentale contributo al progetto nazionale e testimoniando l’importanza storica e scientifica della struttura di ricerca le cui origini possono essere fatte risalire alla fine del XIX secolo. L’Erbario dell’Università di Camerino rappresenta uno dei cuori pulsanti del nuovo corso di laurea triennale “Ambiente e Gestione sostenibile delle Risorse Naturali” che l’Università di Camerino attiverà dal prossimo anno accademico nell’ambito della Scuola di Bioscienze e Medicina Veterinaria.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Perugia. Nuovo corso di laurea in digital humanities

Posted by fidest press agency su martedì, 14 luglio 2020

Perugia. “Certo, imparare ad usare la tecnologia e conoscerne potenzialità e portata conviene, in primo luogo per non esserne fagocitati ed evitare il disadattamento sociale”. Ha esordito così l’iperconnesso e sempre avanguardista Gianluca Nicoletti alla domanda del prof. Antonio Allegra – docente di Filosofia presso la Stranieri e studioso del transumano- sull’opportunità o meno di “essere tecnodigitali”.“La ricetta è antica – ha proseguito l’autore di Golem -: la tecnologia nasce e si sviluppa costantemente per aiutarci, ma al tempo stesso ci cambia. Più il nostro uso di essa sarà consapevole, ovvero basato sulla conoscenza degli strumenti, maggiore potrà essere la capacità critica nei riguardi di ciò che la nuova technè, oggi il digitale, produce per noi ed intorno a noi”.Nicoletti ha tenuto a sottolineare la difficoltà di adottare tale approccio, in ragione dell’accelerazione che lo sviluppo tecnologico-digitale ha avuto negli ultimi 40 anni; un processo che ha generato per la prima volta nella storia dell’uomo la compresenza sul pianeta di analfabeti digitali (nati ben prima dell’avvento del computer), protopraticanti, utenti digitali loro malgrado – sempre in affanno – , insieme a professionisti di settore, tecnocrati, nativi e naturalizzati digitali.“Io a 65 anni vivo immerso nella tecnologia – ha esemplificato a riguardo il giornalista perugino – ma posso ricordare che mia zia che aveva pudore a spogliarsi davanti al televisore spento, temendo che la spiasse, mentre mio figlio prova il piacere della scoperta “dell’antico“ nell’adoperare oggi prodotti già annoverabili nell’ambito dell’archeologia digitale, come i primi modem o dispositivi di gioco orami desueti. Quindi l’eterogeneità è grande sotto il cielo“.Ma come regolarci con la postverità dei social, a cui tutti siamo esposti – domanda allora Antonio Allegra-? “Per dare senso pieno alla nostra esperienza umana è a mio avviso fondamentale viverla con il massimo della consapevolezza e della profondità – ha risposto Nicoletti -. Ciò detto andrebbe dato costante stimolo a comprendere le dinamiche sociodigitali per ciò che sono al momento: vi trionfa non il desiderio di confronto sui contenuti, ma l’espressione del proprio pregiudizio, basata sempre più sugli effetti di input comunicativi di natura emotiva. Informarsi, analizzare, conoscere è troppo impegnativo, si prediligono oggi certezze già ruminate da altri” .Nicoletti si poi è soffermato sull’opportunità di non vivere una relazione nostalgica con il passato, in questo senso, né di tentare fughe in avanti; sottolineando tuttavia come stare al margine del presente comporti la perdita di tante buone occasioni. Il giornalista ha poi parlato della nostra “ombra digitale“, ovvero di tutti i dati che sopravviveranno alla mostra morte fisica, immessi in rete nel corso della nostra esistenza, e della necessità di normarne la gestione, nonché della forte fatica emotiva e cognitiva cui il nostro cervello è sottoposto da qualche decennio a questa parte, per la necessità di agire su più piani in regime di sincronicità, e dei ‘cambiamenti’ evidenziatisi in esso “nell’agire digitale“: i cervelli dei ragazzini che brillano nei giochi al computer sembrano avere diffusamente sviluppato qualità percettive che i loro genitori hanno scarsamente.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Perugia: Nuovo corso di laurea triennale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 luglio 2020

E’ stato presentato all’Università per Stranieri di Perugia il nuovo corso di laurea triennale dell’Ateneo in Studi internazionali per la sostenibilità e la sicurezza sociale. Alla conferenza stampa di annuncio erano presenti, insieme alla rettrice Giuliana Grego Bolli, il prof. Valerio De Cesaris, futuro presidente del corso, ed il prof. Mario Giro, ex viceministro degli Esteri e docente di Relazioni internazionali e Geopolitica presso l’ateneo. <> ha detto il prof. Valerio De Cesaris nel tratteggiarne le caratteristiche, <<Poiché – ha continuato – la sostenibilità economica, e quindi il legame con l’economia umbra ed il suo genius loci, ne costituiscono il primo fattore di collegamento sistemico, con il fine di concorrere alle sue istanze di crescita>>.Il piano di studi del SISS declina inoltre la sostenibilità in chiave sociale, avendo a diretto riferimento l’agenda 2030 delle Nazioni Unite in termini di inclusione, estinzione dei conflitti e dialogo tra le compagini multietniche che compongono oggi le Nazioni.Per primo in Italia il corso ha un approccio volutamente interdisciplinare, con la finalità di garantire una formazione ‘rotonda’ all’operatività sostenibile, in senso economico, ambientale e sociale, su scala territoriale come in ambito transazionale. Ne costituisce diretta conseguenza il suo piano di studi, comprendente un intero anno di docenza in lingua inglese e ben due esperienze di stage sia in imprese private che nell’ambito di organizzazioni internazionali direttamente impegnate nel settore di riferimento (Croce Rossa Italiana, Comunità di Sant’Egidio, FAO, ecc.).<>.Ad inaugurare questo nuovo corso di studi saranno tre incontri online, il primo con l’economista Carlo Cottarelli (1 luglio), il secondo con l’ex Presidente del Consiglio Enrico Letta (3 luglio), ed il terzo con L’architetto Tito Boeri (6 luglio).

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sono aperte le iscrizioni al corso gratuito ‘La comunicazione e l’intelligenza emotiva nella didattica a distanza’

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 maggio 2020

E’ stato promosso dall’equipe clinica e medico-psicologica dell’Istituto di Ortofonologia di Roma (IdO) , in collaborazione con la task force per le emergenze educative del Ministero dell’Istruzione (MI), la Società italiana di Pediatria e il portale di informazione Diregiovani. Si articolerà in 6 videolezioni con la modalità e-learning. Il corso è rivolto ai docenti di ogni ordine e grado di scuola, con l’obiettivo di fornire riflessioni e suggerimenti per l’insegnamento sui temi della comunicazione e della competenza relativa all’intelligenza emotiva. Il tutto declinato nella didattica a distanza, al fine di sostenere e mantenere vivo il rapporto scuola-studenti e il dialogo educativo tra scuola e famiglia. È possibile anche vedere il video di presentazione del corso, realizzato dalle docenti Linda Pecoriello e Maria Chiara Pecoraro, psicoterapeute dell’età evolutiva dell’IdO, pubblicato sul canale youtube dell’Istituto(https://www.youtube.com/watch?v=v9p7us5I_7U&t=81s).
“L’iniziativa intende rispondere alle tante richieste giunte, da parte dei docenti, al servizio online attivato su tutto il territorio nazionale dall’IdO nell’ambito delle iniziative della Task force per l’emergenza educativa del MI- fanno sapere le docenti- per accogliere e sostenere la comunità scolastica che si trova a confrontarsi con un importante riadattamento della didattica”.
Nelle videolezioni si parlerà di comunicazione e di intelligenza emotiva. “Nello specifico si scopriranno gli elementi per una comunicazione efficace- aggiungono le terapeute IdO- Si potrà comprendere l’importanza della didattica per competenze e di come favorisca una visione più ampia dello studente e di quanto possa essere utile sperimentarla e metterla in atto ora per favorire la partecipazione attiva dei ragazzi”. Infine, verranno evidenziati gli aspetti della comunicazione non verbale e para-verbale per “capirne l’importanza nella didattica a distanza e porre, quindi, l’attenzione su tutto ciò che non è esplicito. Si potrà, inoltre, comprendere come l’intelligenza emotiva possa influenzare l’apprendimento nel contesto scolastico. Numerose evidenze scientifiche- rimarcano le studiose- riportano che ad alti livelli di intelligenza emotiva corrispondano risultati scolastici migliori”. Infine, verrà affrontato “un tema molto caro ai docenti, la motivazione, che soprattutto nella didattica a distanza sembra venir meno”, concludono Pecoriello e Pecoraro.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Decreto Scuola, cosa prevede per la conclusione dell’anno in corso, gli esami e l’avvio di quello nuovo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 aprile 2020

Il decreto legge 22/2020 apre la strada a provvedimenti del Ministero dell’Istruzione che dovranno fissare misure particolari -in deroga alle normali regole- per il corrente anno scolastico ed il successivo. In particolare, per quello attuale dovranno essere fissate misure sulla valutazione dello stesso e sullo svolgimento degli esami del primo e secondo ciclo di istruzione (terza media e maturità), seguendo determinati limiti e principi. Per il nuovo anno dovrà essere fissata la data di inizio tenendo conto dei recuperi da svolgere per gli studenti che ne avranno bisogno.Vediamo in generale cosa è stato previsto.
Anno scolastico 2019/2020, didattica a distanza obbligatoria. In corrispondenza della sospensione delle attività didattiche a seguito dell’emergenza epidemiologica, il personale docente deve assicurare comunque le prestazioni didattiche nelle modalita’ a distanza, utilizzando strumenti informatici o tecnologici a disposizione. Le prestazioni lavorative e gli adempimenti connessi dei dirigenti scolastici nonche’ del personale scolastico possono svolgersi nelle modalita’ del lavoro agile anche attraverso apparecchiature informatiche e collegamenti telefonici e telematici, per contenere ogni diffusione del contagio.Viene ribadito che per tutto l’anno scolastico sono sospesi i viaggi d’istruzione, le iniziative di scambio o gemellaggio, le visite guidate e le uscite didattiche comunque denominate, programmate dalle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado.
Anno scolastico 2019/2020, deroghe al minimo di giorni di lezione e al requisito di minima frequenza
L’attuale anno scolastico conserva validità pur senza l’effettuazione del minimo di giorni di lezione (200 giorni). La deroga è già in vigore da tempo, prevista dal Dl 9/2020, art.32. Si aggiunge a ciò la precisazione che sia ai fini dell’ammissione agli esami di Stato sia ai fini dell’ammissione alla classe successiva si prescinde dal possesso dei requisiti previsti dal D.lgs. 62/2017, in particolare da quello del minimo di frequenza (almeno tre quarti del monte ore annuale personalizzato).
Esame di terza media (scuola secondaria di primo grado). Se l’attività scolastica potrà riprendere entro il 18 maggio le prove d’esame si svolgeranno in presenza e il Ministero ne stabilirà le modalità semplificate, con possibile eliminazione di una o più prove e rimodulando le modalità di attribuzione del voto finale. Dovranno essere previste specifiche regole per i candidati privatisti, salvaguardando uno svolgimento delle prove comunque omogeneo rispetto a quello dei candidati interni.Se invece l’attività scolastica non riprendesse entro il 18 maggio, o se vi fossero impedimenti per ragioni sanitarie, l’esame sarà sostituito da una valutazione finale da parte del consiglio di classe che dovrà comunque tener conto di un elaborato del candidato. Il Ministero definirà l’elaborato da svolgere e fisserà le modalità e i criteri di attribuzione del voto finale. Anche in questo caso i candidati privatisti avranno specifiche disposizioni.In ogni caso, precisa il Ministero, ci sarà una valutazione seria e corrispondente all’impegno degli alunni.Dovranno essere previste anche specifiche modalita’ per l’adattamento di quanto sopra agli studenti con disabilita’ e disturbi specifici di apprendimento, nonche’ con altri bisogni educativi speciali.
Esame di maturità (scuola secondaria di secondo grado). Se l’attività scolastica potrà riprendere entro il 18 maggio le prove d’esame di svolgeranno in presenza e dovrà essere prevista la sostituzione della seconda prova a carattere nazionale con una prova predisposta dalla singola commissione d’esame, aderente alle attività didattiche effettivamente svolte nel corso dell’anno scolastico. La commissione esaminatrice dovrà essere composta esclusivamente da membri interni (commissari appartenenti all’istituzione scolastica sede di esame), con un presidente esterno. Se invece l’attività scolastica non riprendesse entro il 18 maggio, o se vi fossero impedimenti per ragioni sanitarie, sarà prevista l’eliminazione delle prove scritte e la sostituzione con un unico colloquio, articolandone i contenuti, da tenersi in modalità anche telematiche. Il Ministero precisa che quest’anno tutti avranno la possibilità di sostenere le prove, tenuto conto del periodo dell’emergenza. Ma i crediti di accesso relativi alla classe V e il voto finale saranno comunque basati sull’impegno di tutto l’anno. Resta ferma inoltre la necessità di raggiungere almeno il punteggio di 60/100 per ottenere il diploma. Come per le prove della scuola media dovranno essere previste specifiche modalita’ per l’adattamento di quanto sopra agli studenti con disabilita’ e disturbi specifici di apprendimento, nonche’ con altri bisogni educativi speciali. Ammissione alla classe successiva e recupero/integrazione nell’anno scolastico 2020/2021. Le ordinanze ministeriali dovranno anche fissare i requisiti di ammissione alla classe successiva per le scuole secondarie (media e superiore), tenendo conto del possibile recupero degli apprendimenti attuabile nell’anno scolastico successivo ma anche tenendo conto del processo formativo e dei risultati conseguiti sulla base della programmazione svolta. L’eventuale integrazione e recupero degli apprendimenti dovrà essere attuato a decorrere dal 1 settembre 2020 come attivita’ didattica ordinaria, tenendo conto delle specifiche necessita’ degli alunni e avendo come riferimento il raggiungimento delle competenze fissate dalle indicazioni nazionali.Per la scuola superiore quindi non ci sarà il meccanismo dei debiti e a Settembre del 2020 al posto degli abituali corsi di recupero delle insufficienze sarà possibile, per chi ne avrà bisogno, svolgere attività di recupero e integrazione. Il Ministero precisa che benchè non sia previsto il “6 politico” tutti potranno essere ammessi all’anno successivo, con valutazione, nel corso degli scrutini finali, secondo l’impegno reale. Se la scuola non riaprisse entro il 18 maggio anche gli scrutini, ovviamente, saranno svolti a distanza. Avvio dell’anno scolastico 2020/2021 Le ordinanze del Ministero dell’istruzione dovranno regolare l’avvio dell’anno scolastico 2020/2021 provvedendo:
– alla definizione della data di inizio delle lezioni , d’intesa con la Conferenza Stato-Regioni, anche tenendo conto dell’eventuale necessita’ di recupero degli apprendimenti e della conclusione delle procedure di avvio dell’anno scolastico;
– all’eventuale conferma, se la scuola non ripartisse entro il 18 maggio, dell’impiego dei libri di testo adottati nel corrente anno scolastico anche per il successivo. Per approfondimenti collegarsi al sito: https://www.miur.gov.it/ (Rita Sabelli, responsabile Aduc aggiornamento normativo)

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuovo corso di Sinora

Posted by fidest press agency su sabato, 8 febbraio 2020

A sei mesi dall’operazione di merger tra Eurocom Telecomunicazioni e Saitel Telecomunicazioni, il system integrator SINORA (con sedi a Riccione, Milano, Bologna e Roma) fa un primo bilancio e guarda al nuovo anno con due focus importanti nella strategia di sviluppo aziendale: scouting tecnologico e servizi a canone.Il 2020 si apre con un obiettivo preciso: fare scouting tecnologico con un team di ingegneri che saranno impegnati a individuare sul mercato le tecnologie più performanti e affidabili, attività che SINORA ha sempre svolto ma che ora assumono un ruolo più sistematico, con l’obiettivo di andare ad approcciare nuovi mercati verticali. Il nuovo anno sarà anche centrato su un approccio verso i clienti «as-a-service». SINORA intende diventare per il cliente non solo un fornitore e un integratore di tecnologie, ma un vero e proprio service continuativo. Il cliente deve poter acquistare da SINORA un servizio a canone che è fatto di noleggio di prodotti e impianti, di competenze progettuali e ingegneristiche, di assistenza e manutenzione, senza dover impegnare risorse economiche nell’acquisto dei prodotti.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Il nuovo corso Ferretti Yachts

Posted by fidest press agency su venerdì, 24 gennaio 2020

Porterà lontano chi ha voglia di emozioni mai provate. Lo storico brand italiano di yachts di lusso, leader nel settore nautico a livello mondiale, annuncia infatti una completa rivoluzione stilistica.A interpretare questa sfida, secondo la filosofia “Just Like Home” che esprime un modo di vivere il mare in una perfetta sintesi di stile e comfort, sarà Ferretti Yachts 500. La rivoluzione parte dalla fascia strategica dei 50 piedi, ma interesserà l’intera gamma, fino alla nuova ammiraglia della flotta.Completamente rinnovati nel design, entrambi i progetti sono il frutto della collaborazione tra il Comitato Strategico di Prodotto, il Dipartimento Engineering Ferretti Group, l’architetto Filippo Salvetti per gli esterni e lo studio di design Ideaeitalia per il nuovo concept degli interni.Ed è proprio in merito agli interni che le anime dei nuovi modelli Ferretti Yachts saranno rappresentate da due mood differenti. Una linea classica dai toni più caldi e avvolgenti e una più contemporanea, dai toni più decisi, entrambe concepite per incontrare il gusto della clientela internazionale.
Il nuovo progetto Ferretti Yachts 500 si distingue per gli spazi studiati per offrire una sensazione di benessere avvolgente, attraverso scelte di arredo di eccellente qualità e dallo spiccato sapore italiano. L’armatore avrà la possibilità di scegliere tra due layout differenti sul ponte inferiore: uno prevede un’ampia cabina armatoriale e una VIP, entrambe con proprio bagno e con anche disponibile una piccola laundry. Un altro layout prevede una cabina armatoriale, una VIP e una doppia con due letti singoli, e due bagni con doccia separata.
Una barca ispirata da una visione evoluta del navigare, nella quale avventura nautica e dimensione domestica si fondono nel comfort di volumi e soluzioni generalmente presenti su yacht più grandi, in un ambiente familiare che fa sentire l’ospite come a casa propria. Il nuovo Ferretti Yachts 500 sarà presentato ufficialmente al Cannes Yachting Festival 2020.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Corso di formazione “Insegnare italiano a stranieri”

Posted by fidest press agency su martedì, 17 dicembre 2019

Il Laboratorio di Glottodidattica dell’Università di Parma, in collaborazione con CPIA-Centro Provinciale per l’Istruzione degli Adulti di Parma, ha istituito per l’a.a. 2019/2020 un corso di formazione/aggiornamento, rivolto a docenti o futuri docenti, di scuole di vario ordine e grado, facilitatori linguistici e mediatori culturali. Il termine per le iscrizioni è il 1° febbraio 2020.Tra gli obiettivi del corso vi è la riflessione sulle coordinate glottodidattiche di base necessarie per gestire classi o singoli studenti di italiano come lingua straniera, l’elaborazione di strategie di valutazione degli apprendimenti e l’acquisizione delle competenze necessarie per il conseguimento, facoltativo, della certificazione Cedils-Certificazione in didattica dell’italiano a stranieri dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.Il corso prevede 7 incontri pomeridiani che si svolgeranno tra febbraio e aprile 2020, oltre ad attività autonoma a completamento del lavoro, per un totale di 75 ore. Il costo di iscrizione è di 250 euro (non compresi i costi della certificazione Cedils). È possibile l’iscrizione tramite il bonus docenti. L’iniziativa è presente sulla piattaforma SOFIA; i codici identificativi sono ID Iniziativa formativa 38364, ID Edizione formativa 56257.
L’esame per il conseguimento della certificazione Cedils si terrà a Parma nella prima settimana di maggio e verrà gestito, per gli aspetti amministrativi, dal CPIA di Parma.I requisiti per l’ammissione, le modalità di iscrizione, le date delle lezioni e informazioni più dettagliate sono consultabili sul sito http://www.glottodidattica.unipr.it.

Posted in scuola/school, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Corso per Amministratore Condominiale

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 ottobre 2019

“Siamo orgogliosi dei 16 ragazzi che hanno voluto partecipare alla prima edizione del Corso per Amministratore Condominiale, il progetto pilota a livello nazionale, attivato dall’ I.S. BESTA di Treviso e organizzato dall’ente di formazione Primarete con il patrocinio di RevCond (Associazione Revisori Condominiali) e CONFASSOCIAZIONI. 16 ragazzi che da oggi, nonostante la giovane età, sono pronti per esercitare la professione.” Lo ha dichiarato in una nota Giorgio GRANELLO, Presidente di CONFASSOCIAZIONI NORD ITALIA. “La collaborazione con l’Istituto trevigiano partita nel febbraio del 2018 – ha continuato GRANELLO – ha rappresentato una vera sfida per CONFASSOCIAZIONI, ma i risultati ci hanno dato ragione. I ragazzi hanno partecipato con grande impegno ed entusiasmo alle lezioni in aula (40 ore frontali) e agli stage (200 ore) presso studi professionali della zona. Due di loro hanno già avuto un contratto di lavoro a tempo indeterminato, mentre gli altri un futuro lavorativo di tutto rispetto. Infine, oltre a prepararci per il secondo ciclo sempre al Besta di Treviso, nell’anno scolastico 2018/2019 la stessa iniziativa è stata attivata all’Istituto Bertarelli Ferraris di Milano come pure stiamo valutando le richieste provenienti da altre scuole italiane.” “Il Corso per Amministratore Condominiale è un progetto pilota in quanto il Besta – ha evidenziato il Responsabile scientifico di Primarete Srl, Deborah FURCI – è stato il primo istituto di scuola superiore in Italia ad aver avviato, utilizzando la modalità dell’alternanza scuola-lavoro, un percorso di studio per il titolo di amministratore condominiale sulla base del DM 140/2014. Attraverso la nostra collaborazione ogni anno a rotazione, le associazioni del settore aderenti a CONFASSOCIAZIONI, prenderanno in affidamento gli under 20 una volta terminato il percorso. Tra i ringraziamenti non possono mancare i professionisti di Primarete che hanno svolto gratuitamente una funzione di docenza insostituibile e indispensabile per la piena riuscita del progetto. Ringrazio infine la FIGIAC e il suo Presidente Francesco Vittorio SCIUBBA, per aver accolto i primi 20 neo amministratori di Treviso nella associazione da lui rappresentata.”

Posted in Recensioni/Reviews, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

II edizione del Corso su “Il Galateo Istituzionale”

Posted by fidest press agency su sabato, 14 settembre 2019

Roma Lunedì 7 ottobre, dalle ore 9.00 alle ore 16.00, si terrà la II edizione del Corso su “Il Galateo Istituzionale” a cura del Cons. Massimo Sgrelli, presso la sede della SIOI a Palazzetto di Venezia – (Piazza San Marco, 51, Roma)
Il Corso traccia un percorso volto a fornire istruzioni semplici ma indispensabili per una condotta istituzionale efficace sia nel settore pubblico che nel privato.L’iniziativa è rivolta ai dirigenti, ai funzionari della Pubblica Amministrazione, delle Ambasciate estere in Italia, ai giornalisti e a coloro che svolgono funzioni pubbliche o offrono servizi pubblici, che pertanto devono maturare una coscienza istituzionale.Programma:
• IL COMPORTAMENTO ISTITUZIONALE – Confini, fonti e contenuti. Un po’ di storia delle forme nazionali. Gli odierni fattori di crisi.
• I SIMBOLI – Primo atto di un comportamento istituzionale è il rispetto dei simboli: quali e come.
• SOLENNITÀ’ – Come celebrare valori.
• DIGNITÀ’ – La “pari dignità sociale” dell’articolo 3 della Costituzione e le dignità pubbliche riconosciute.
• REGOLE DI FORMA NAZIONALI ED INTERNAZIONALI – Non ci facciamo riconoscere!
• RELAZIONI INTERPERSONALI PUBBLICHE – Come attivare, mantenere e favorire le relazioni.
• FORME DELLA CORRISPONDENZA – Verba volant sed scripta manent.
• LA GLOBALIZZAZIONE DELLE FORME – Noi occidentali non siamo più egemoni neppure nelle forme.
La quota di partecipazione è di euro 350,00.

Posted in Roma/about Rome, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Corso base di formazione al volontariato

Posted by fidest press agency su sabato, 14 settembre 2019

La Caritas di Roma promuove una nuova edizione del Corso base di formazione al volontariato. Dieci incontri dal 14 ottobre al 6 dicembre. Il corso è gratuito.
Sono aperte le iscrizioni al Corso base di formazione al volontariato promosso dalla Caritas di Roma. La formazione è indirizzata non solo a quanti desiderano impegnarsi nei centri Caritas, ma anche a coloro interessati ad approfondire le tematiche e gli aspetti del volontariato.Gli incontri, che comprendono sia aspetti teorici – animazione pastorale, dinamiche di lavoro di rete, conoscenza dei servizi sociali – che esperienze di tirocinio, saranno tenuti da operatori Caritas insieme ad esperti del mondo del volontariato e dei servizi sociali pubblici e privati, e si svolgeranno in orari diversi e sedi dislocate in tutta la città per favorire il più possibile la partecipazione.Chi lo desidera, al termine del corso, potrà operare come volontario nei 51 centri della Caritas a livello diocesano in attività a favore dei senza dimora, dell’integrazione dei cittadini immigrati, nella promozione della solidarietà al fianco dei giovani in difficoltà, delle famiglie, dei malati di Aids.Per iscrizioni – fino all’11 ottobre 2019 – rivolgersi all’Area Educazione al Volontariato della Caritas diocesana di Roma, telefono 06.88815150, dal lunedì al venerdì ore 9-16.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Deles Academy e Poli.Design Milano per un nuovo corso di alta formazione

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 luglio 2019

Deles Academy, il polo formativo di Deles Group, azienda che opera da 50 anni nel settore dell’imballaggio, supply chain, automazione del fine linea, il 17 settembre alle ore 11.00 apre le porte della storica sede di Uboldo a istituzioni e autorità per presentare la nuova struttura, la mission formativa e un nuovo corso di alta formazione, realizzato in collaborazione con il Poli.Design, ente formativo del Politecnico di Milano, pensato per coniugare le esigenze del mondo delle imprese, la proposta formativa accademica e la richiesta di specializzazione dei giovani nell’ambito del design applicato all’imballaggio. A partire da Novembre, Deles Academy ospiterà la prima edizione del corso “ Packaging Engineering & Design”, dedicato a tutti professionisti e ai ragazzi che vogliono approfondire i temi della progettazione e gestione di un imballaggio. Dal 2017 l’azienda propone corsi di alta formazione pensati per valorizzare il capitale umano delle imprese e contribuire al loro sviluppo.
In occasione della presentazione, sarà organizzata una tavola rotonda alla quale prenderanno parte figure di spicco del mondo accademico e industriale, che vedrà l’autorevole presenza dell’ex Presidente del Consiglio dei Ministri, On. Romano Prodi.
La tavola rotonda verterà sul tema “Dalla sinergia tra impresa e università nasce la formazione d’eccellenza”, un confronto sull’unione tra impresa e università, volta a costruire un modello di stretta collaborazione e contaminazione tra le 2 realtà, offrendo competenze specialistiche ai nuovi professionisti del settore e aiutando i giovani a comprendere meglio le dinamiche aziendali.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Partecipazione al Corso IDEA

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 giugno 2019

Parma. Scade il prossimo mercoledì 17 luglio il termine per i docenti delle scuole superiori per presentare domanda di partecipazione al Corso IDEA (corso di aggiornamento-formazione teorico e pratico di Matematica, Fisica, Chimica, Economia e Informatica) per l’a.a. 2019-20.È infatti attiva anche per il prossimo anno accademico la Convenzione tra l’Università di Parma e l’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna (Ambiti Territoriali di Parma, Piacenza e Reggio Emilia) per la realizzazione di un corso di aggiornamento-formazione teorico e pratico rivolto ai docenti delle scuole secondarie superiori di Matematica (43 posti), Fisica (13 posti), Chimica (7 posti), Informatica (1 posto) ed Economia (1 posto).Le domande devono pervenire entro mercoledì 17 luglio al Dipartimento di Scienze Matematiche, Fisiche e Informatiche dell’Università di Parma.
Il progetto IDEA nasce nel 1998. Nei suoi diciannove anni di attività ha permesso a numerosi docenti delle scuole superiori delle province di Parma, Reggio Emilia e Piacenza di partecipare alla didattica universitaria, effettuando un consistente e motivante aggiornamento professionale. D’altra parte, ha offerto agli studenti del primo anno dell’Ateneo di Parma la fruizione di esercitazioni di matematica, fisica, chimica, disegno, informatica ed economia.Tutte le informazioni e il fac-simile della domanda sono reperibili sulla pagina web del progetto IDEA (https://smfi.unipr.it/it/progetto-idea).

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Presentazione del Corso “Foundation Year”

Posted by fidest press agency su domenica, 19 maggio 2019

Parma lunedì 20 maggio, alle 11, al ParmaUniverCity Info Point dell’Università di Parma (Sottopasso Ponte Romano 2/A).Interverranno il Rettore Paolo Andrei, Simonetta Anna Valenti, Pro Rettrice con delega per l’Internazionalizzazione, Marco Mezzadri, Delegato del Rettore alla formazione iniziale e in servizio degli insegnanti, e Riccardo Ceni, Direttore Conservatorio “Arrigo Boito”, Parma.Il Foundation Year è un corso propedeutico della durata di 10 mesi rivolto a studenti stranieri, interessati a iscriversi a un corso di studi dell’Università di Parma o altra università italiana oppure in un Conservatorio musicale o un’istituzione superiore di studi musicali (ISSM). Il corso è organizzato in collaborazione con il Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Corso A.S.T.A. (Alta Scuola di Turismo Ambientale)

Posted by fidest press agency su domenica, 5 maggio 2019

corso asta trapaniTrapani Il corso ASTA, “Buoni Turismi per una Buona Crescita”, sarà presentato nell’incontro d’apertura del 6 maggio, alle ore 10.00, da Sebastiano Venneri, membro della Segreteria Nazionale di Legambiente, responsabile Territorio e Innovazione e dei settori Turismo e Mare dell’Associazione, di cui è stato Vicepresidente fino al 2011. Co-fondatore e presidente di Vivilitalia, è ideatore, coordinatore e docente dei corsi ASTA.
Saranno presenti: Giuseppe Morfino, sindaco di Custonaci, Giuseppe Scarcella, sindaco di Paceco e Francesco Stabile, sindaco di Valderice, Comune ospite delle attività.
Alla fine del corso, i partecipanti riceveranno un attestato di partecipazione “quale credito formativo”. In occasione della chiusura e consegna dei diplomi, l’11 maggio alle ore 10.00, è previsto un incontro pubblico a cui parteciperanno le autorità locali e gli stakeholders.
Una settimana di lezioni “incastonate” nell’agro ericino con i maggiori esperti di turismo e comunicazione a livello nazionale, tenute al Fondo Auteri, a Sant’Andrea di Bonagia, gestito dalla cooperativa “Voglia di Vivere” per conto del Comune di Valderice. Il corso, tenuto da Vivilitalia, la società di Legambiente che si occupa di formazione sul turismo ambientale, inizierà lunedì 6 maggio e si concluderà l’11 maggio. Si tratta di un percorso “full immersion”, dedicato prevalentemente agli operatori, pensato per i titolari e i professionisti di qualunque tipo di attività che abbia a che fare con il turismo di qualità.
L’iniziativa è organizzata dalla società di comunicazione AlfaMedia Italia e promossa dai nuclei di Legambiente di Pizzo Cofano e di Trapani–Erice, con il concreto impegno dei Comuni di Custonaci, Paceco, Valderice ed il supporto di numerose aziende del territorio operanti nel campo enogastronomico, della ricettività e dei trasporti.
Un progetto pilota che vede uniti i Comuni di Custonaci, Paceco, Valderice, per lo sviluppo del territorio, per dare ricchezza e un valore aggiunto. Un nuovo metodo di lavoro per sapere come e cosa valorizzare formando operatori turistici.
La location dell’evento sarà il Fondo Auteri, un luogo emblematico nel territorio dell’agro ericino, gestito dalla cooperativa sociale “Voglia di Vivere” la cui mission è l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate. I giovani della cooperativa parteciperanno alle attività legate all’accoglienza di relatori e corsisti.Come creare il prodotto turistico, aspetti di Governance e promo-commercializzazione: questi saranno alcuni degli argomenti affrontati nel corso. Fra i docenti che prenderanno parte al programma, spiccano i nomi di Paolo Grigolli, Direttore della Scuola di Management del Turismo TSM-Trentino School of Management, Gianfranco Ciola, direttore del Parco Nazionale delle Dune Costiere, Paola Larger di BienVivre Hotels, Roberto Mazzà e Maurizio Giambalvo di Wonderful Italy. Per informazioni e iscrizioni rivolgersi alla segreteria organizzativa di AlfaMedia Italia all’indirizzo email info@alfamediaitalia.it e al numero di telefono 336 549451. http://www.alfamediaitalia.it

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Corso Ido per formare tutor a domicilio

Posted by fidest press agency su domenica, 10 marzo 2019

Roma il 23 marzo partirà (in Corso Italia 38°) il nuovo corso dell’IdO dal titolo ‘STUDIO a TUtTo-RAGGIO. DIVENIRE UN TUTOR A DOMICILIO’. L’obiettivo è formare tutor specializzati ad accompagnare allo studio minori con Dsa, Bisogni educativi speciali (Bes), alto potenziale cognitivo o diversamente abili attraverso uno sguardo attento alle dinamiche relazionali e agli aspetti psicologici. È possibile iscriversi entro domani.
“E’ indispensabile che il tutor a domicilio conosca i processi di apprendimento- continua la docente-le tipologie di disturbo, le variabili implicazioni neuropsicologiche ed emotive che concorrono, spesso, a rendere più complessi i quadri clinici. Il Tutor, pertanto, necessita di una formazione mirata per riuscire a personalizzare il suo apporto psicopedagogico anche attraverso l’indispensabile bilanciamento tra supporto e autonomia, atto al raggiungimento di autoefficacia, rendimento ed autostima”.
Il corso promosso dall’Istituto di Ortofonologia “fornirà strumenti e competenze per arrivare a una piena conoscenza dei vari profili Dsa, degli strumenti psico-pedagogici e metacognitivi, delle misure compensative e delle strategie di apprendimento- conclude Sgueglia- nell’ottica di una visione globale e integrata del soggetto Dsa”.
Qui tutte le informazioni: http://www.ortofonologia.it/allegati/Locandine-IdO-Tutoraggio.pdf

Posted in Roma/about Rome, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Corso di alta formazione in “Cinema documentario e sperimentale”

Posted by fidest press agency su martedì, 5 febbraio 2019

Parma. Sta per prendere il via a Parma la terza edizione del corso di alta formazione in “Cinema documentario e sperimentale”, promosso dalla Cineteca di Bologna e dall’Università di Parma (CAPAS – Centro per le Attività e le Professioni delle Arti e dello Spettacolo) con il sostegno della Regione Emilia-Romagna e del Fondo Sociale Europeo, in collaborazione con il Comune di Parma.Dopo gli ottimi riscontri del 2017 e del 2018 via dunque all’edizione 2019, per la quale le iscrizioni sono aperte fino al 5 marzo. 18 i posti disponibili.
Importante attività del Distretto del Cinema, inaugurato nel 2017 dal Comune di Parma per far crescere la cultura delle arti audio visive e le professioni a esse collegate, il corso di alta formazione in “Cinema documentario e sperimentale” vede nello specifico la collaborazione del Centro per le Attività e le Professioni delle Arti e dello Spettacolo (CAPAS) dell’Università, e fa parte dell’ampio ventaglio di proposte formative della Cineteca di Bologna realizzate grazie al sostegno della Regione Emilia-Romagna e del Fondo sociale Europeo. La Cineteca di Bologna offre infatti agli interessati una serie diversificata di corsi per sviluppare le proprie competenze professionali: dall’archivistica alla valorizzazione del patrimonio, dalla fotografia al restauro delle opere filmiche.
Il corso è pensato per un numero massimo di 18 studenti, che saranno selezionati sulla base di specifici requisiti minimi richiesti dal bando attraverso la valutazione dei documenti inviati, di un successivo test scritto di cultura generale audiovisiva e di un colloquio orale. Grazie al finanziamento regionale, i partecipanti potranno frequentare il corso gratuitamente. È indirizzato a persone residenti o domiciliate in Emilia-Romagna in possesso di diploma di scuola secondaria o di laurea triennale in qualsiasi ambito, con competenze in storia della tecnica del cinema e dell’audiovisivo.Si privilegerà la formazione tecnico-professionale degli studenti, senza trascurare le competenze produttive e distributive e la consapevolezza storico-teorica necessaria a garantire una piena autonomia d’azione.
Sono previste 730 ore di didattica (di cui 300 di lezioni frontali e 430 di project work), articolate in 9 moduli. Per partecipare alla selezione è necessario presentare la domanda d’iscrizione pubblicata sul sito della Cineteca di Bologna (www.cinetecadibologna.it/formazione)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Corso di canto gregoriano

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 gennaio 2019

Abbazia di Sant’Antimo (Si) 8 – 10 febbraio 2019 l’Arcidiocesi di Siena, Colle val d’Elsa e Montalcino, insieme alla comunità diocesana di Sant’Antimo, promuove presso l’Abbazia il secondo appuntamento della Schola Cantorum Anthimi con un seminario di tre giorni diretto da Livio Picotti, dal titolo “Jubilus, elevazione dell’acutezza – La grazia dell’anima nel canto neumatico”. Il corso inizierà il pomeriggio dell’8 febbraio e terminerà con la partecipazione alla Santa Messa della domenica celebrata in canto gregoriano. Per chi volesse è possibile alloggiare presso la foresteria di Castelnuovo dell’Abate per l’intera durata del seminario.
Le variazioni dinamiche corrispondenti alla diversa intensità che il canto gregoriano assume nei vari momenti liturgici trovano nella dilatazione dei neumi gregoriani il loro segno espressivo. Ad esempio la duplice notazione neumatica sangallese e metense (che troviamo nel Graduale Triplex) conferisce flessibilità e libertà all’esecuzione, che non è imprigionata nel rigore metronomico, ma neppure in quello semiologico. La libertà del segno che ne deriva, ricco di sfumature inimmaginabili nella notazione musicale successiva e in quella contemporanea è dunque ben lontano dal voler creare un sistema esecutivo rigido e predeterminato, ma ricorda semplicemente all’esecutore la natura profonda, viva, vibrante e pulsante del suono da cui proviene e l’immagine della natura divina che in esso si rispecchia. Il seminario approfondirà le tecniche del canto tramite un lavoro sensoriale e sulla percezione, affrontando diverse tematiche: ascolto, equilibrio, respirazione, movimento, risonanze, armonici.I partecipanti che non sanno leggere la musica quadrata su 4 righe, guidati dalla forza comunicativa dei simboli della scrittura neumatica, andranno “a orecchio” come nei migliori ambienti musicali del medioevo e potranno ugualmente imparare i canti.

Posted in Cronaca/News, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Alla Stranieri un corso di formazione per l’analisi del fenomeno migratorio

Posted by fidest press agency su domenica, 18 novembre 2018

Perugia Prende il via all’Università per Stranieri di Perugia il progetto “Formazione e Mediazione” (FOR.ME), un corso di formazione rivolto ai dipendenti della prefettura e al personale pubblico.
A presentare l’evento nella sala Goldoni di palazzo Gallenga c’era la rettrice dell’Università per Stranieri di Perugia, la prof.ssa Giuliana Grego Bolli, insieme alle prof.sse Stefania Tusini e Maura Marchegiani, le referenti scientifiche del progetto.
“Il percorso formativo – ha detto la rettrice, prof.ssa Giuliana Grego Bolli – si propone di trattare il tema delle migrazioni internazionali fornendo un approfondimento necessario a costruire un apparato di competenze e conoscenze aggiornate da impiegare criticamente nell’analisi del fenomeno migratorio, con particolare riferimento alle tematiche della protezione internazionale e della gestione dell’accoglienza. Questa nostra azione formativa – ha aggiunto la rettrice – in piena sintonia con la nostra mission dell’Ateneo, si prefigge inoltre l’obiettivo di approfondire gli strumenti concettuali e analitici necessari a ridurre il rischio di luoghi comuni ricorrenti sulla protezione internazionale e garantire così una lettura critica dei diversi aspetti che ruotano intorno ai fenomeni migratori e delle sfide che essi comportano a livello internazionale, nazionale e locale”.
Per le prof.sse Stefania Tusini e Maura Marchegiani, referenti scientifiche del progetto “La formazione per l’analisi del fenomeno migratorio ha lo scopo di offrire ai partecipanti una consapevole ed approfondita percezione del fenomeno migratorio nel suo complesso e per fornire le conoscenze idonee a favorire il ricorso ad interventi adeguati e servizi mirati, per rispondere alle esigenze delle diverse categorie di migranti”.
Si tratta di un ciclo di 6 incontri, con la partecipazione, tra gli altri, di docenti dell’Università per Stranieri di Perugia, e intende offrire strumenti teorico-pratici multidisciplinari e competenze e conoscenze sul fenomeno migratorio molto più ampio rispetto alla casistica relativa all’ambito territoriale di competenza. Ciò nella convinzione che l’illustrazione degli aspetti umanitari, giuridici, storici, sociologici, istituzionali, geopolitici del fenomeno migratorio nel suo complesso possano contribuire a formare una figura più versatile per affrontare le problematiche anche a livello locale, fornendo le conoscenze idonee a favorire il ricorso ad interventi adeguati e servizi mirati.
Nel primo appuntamento la prof.ssa Federica Guazzini ha parlato dei “Migranti e rifugiati dall’Africa verso il Mediterraneo e le relazioni euro-africane”. Nel secondo, previsto il 22 novembre, con inizio alle ore 9, la prof.ssa Stefania Scaglione parlerà della narrazione delle migrazioni operata da media analizzata in chiave sociolinguistica”. Nella seconda parte, alle 14, il giornalista Francesco Castellini dibatterà sulla costruzione delle fake news come strategia comunicativa. Un focus sulle migrazioni.”
Al termine del progetto sarà realizzato un video per documentare le esperienze formative ed un toolkit, come modello di buone pratiche da diffondere a livello nazionale. Il progetto, promosso e organizzato in collaborazione con la Prefettura di Perugia, è stato cofinanziato dall’Unione Europea (Fondo asilo, migrazione e integrazione 2014-2020) e dal Ministero dell’Interno.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Al via alla Stranieri il corso di aggiornamento dei Lincei

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 ottobre 2018

Perugia. Al via, a palazzo Gallenga dell’Università per Stranieri di Perugia, il corso di aggiornamento del progetto Lincei-Miur che ha coinvolto circa un centinaio di docenti delle scuole secondarie di primo e di secondo grado, provenienti da tutta l’Umbria. A presentare il prestigioso corso, promosso in collaborazione con l’Accademia Nazionale dei Lincei, la prof.ssa Sandra Covino, linguista dell’Università per Stranieri di Perugia che ha ampiamente trattato della “comprensione del testo e sua valutazione nei diversi livelli d’istruzione tra indagini”. “I presupposti teorici alla base delle indagini nazionali e internazionali – ha dichiarato la prof. Sandra Covino – implicano una nozione di lettura che include la comprensione, la riflessione e l’impiego dell’informazione scritta per una varietà di scopi, nella scuola e nella vita, e in una pluralità di situazioni; sul piano didattico – ha precisato – ciò rende necessario proporre ai discenti un’ampia gamma di formati e tipologie testuali, esemplificativa degli usi plurimodali e polifunzionali della lingua nelle situazioni comunicative reali”.Dopo la presentazione generale del corso, la prof.ssa Sandra Covino ha illustrato nel suo intervento i traguardi e gli obiettivi relativi alla lettura, per il primo e per il secondo ciclo di istruzione, previsti nei test INVALSI sull’italiano. Ha poi evidenziato il rapporto della prima parte delle prove (a diversi livelli di scolarità) con i processi della literacy in lettura misurati nelle indagini internazionali (OCSE-PISA e IEA-PIRLS). Si tratta del progetto Lincei-Miur che pone l’attenzione sulla valorizzazione dell’educazione linguistica come chiave di accesso a tutti i saperi disciplinari, in una prospettiva che integri competenze di tipo umanistico e di tipo scientifico. Sono previsti cinque incontri (vedi il calendario al seguente indirizzo: https://goo.gl/iLa2kr ), che, a partire dalle abilità linguistiche e cognitive testate nelle prove INVALSI e dai processi della literacy in lettura misurati in indagini internazionali, proporranno metodi innovativi per l’insegnamento della “grammatica dal testo”, l’arricchimento lessicale e il graduale sviluppo delle capacità di interpretare e utilizzare le strutture linguistico-testuali, superficiali e profonde, che veicolano la trasmissione del significato. L’esemplificazione riguarderà varie tipologie testuali e vari registri stilistici, con particolare riferimento al testo scientifico e al testo letterario. La necessaria modulazione “in verticale” del curriculum sarà evidenziata anche attraverso un approfondimento dedicato all’argomentare, come agire comunicativo, con la presentazione di materiali didattici, distinti per livelli diversi del percorso scolastico e finalizzati alla comprensione e alla produzione di testi argomentativi. I docenti iscritti al corso potranno programmare e sperimentare attività didattiche nelle proprie classi, sulla base dei contenuti, dei metodi e dei materiali proposti e discussi durante gli incontri. Il sesto e ultimo appuntamento sarà infatti un momento di restituzione e verifica, dedicato cioè alla presentazione delle esperienze realizzate con i loro alunni dagli insegnati. I partecipanti ragioneranno con i colleghi e con i tutor del corso sui risultati conseguiti e sulle eventuali difficoltà incontrate, fornendo anche una valutazione sull’efficacia dell’esperienza di aggiornamento compiuta. Erano presenti, tra gli altri, i tutor del corso, Roberto Vetrugno e Daniela Busti.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »