Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘corte’

“Brindisi a Corte”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 marzo 2018

Torino sabato 17 marzo alle 10 Palazzo Dal Pozzo della Cisterna sarà possibile esplorare oltre alle sale auliche della sede storica della Città Metropolitana di Torino -dove vissero nella seconda metà dell’Ottocento Maria Vittoria dal Pozzo della Cisterna e Amedeo Savoia Duca d’Aosta – le memorie e i sapori della vita della Corte sabauda.
La visita guidata, realizzata con la collaborazione della Strada Reale dei vini torinesi, sarà infatti animata dagli attori dell’associazione “Teatro e società” e prevede una degustazione del vino Pinerolese Doc, curata da Mauro Camusso dell’azienda agricola “L’Autin”. La visita guidata è gratuita con obbligo di prenotazione fino ad esaurimento dei posti disponibili.
La visita animata è una sorta di anteprima di “Brindisi a Corte”, un’iniziativa promossa dalla Città Metropolitana di Torino e dall’ATL “Turismo Torino e provincia”, nell’ambito del progetto europeo della Strada dei Vigneti Alpini, finanziato dal FESR-Fondo europeo di sviluppo regionale nell’ambito del Programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia Alcotra 2014-2020.
“Brindisi a corte” è un viaggio alla scoperta dei fasti delle residenze reali attraverso visite guidate teatrali e una ricostruzione storica, con degustazioni di vini, prodotti gastronomici e antiche ricette delle residenze sabaude del territorio provinciale torinese, con itinerari tra vigneti e ambienti aulici per scoprire aspetti della vita domestica dei Savoia.Dopo l’anteprima a Palazzo Dal Pozzo della Cisterna, la prima visita guidata e animata del circuito è in programma domenica 25 marzo alla Reggia di Venaria Reale. Le successive sono al castello di Moncalieri domenica 8 aprile, al castello ducale di Agliè domenica 29 aprile, al castello di Rivoli domenica 6 maggio, alla Villa della Regina domenica 27 maggio, domenica 3 giugno alla Palazzina di Caccia di Stupinigi, sabato 16 giugno alla Reggia di Venaria Reale (nell’ambito del Bocuse d’or Europe Off 2018), domenica 15 luglio negli appartamenti reali del Castello della Mandria, domenica 16 settembre nella Villa della Regina, domenica 14 ottobre al Castello Ducale di Agliè e infine domenica 28 ottobre al castello di Santena.La quota di partecipazione alle visite guidate con degustazione è di 25 Euro per gli adulti, 20 per i possessori dell’Abbonamento Musei o della tessera Royal del circuito delle Residenze Reali, 10 per i bambini dai 6 ai 12 anni, 5 per i bambini sotto i sei anni. La tariffa include: il biglietto di ingresso alle Residenze Reali; il trasporto in autobus da e verso la residenza, con guida turistica a bordo del bus per l’illustrazione del percorso e l’introduzione alla residenza visitata; la rappresentazione teatrale tematica e la visita al bene culturale curata dall’associazione “Teatro e Società”; la degustazione di vini e prodotti tipici. Le prenotazioni sono possibili sul portale Internet http://www.residenzereali.it o direttamente ai punti di informazione turistica IAT.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Vittorio Camaiani alla Corte di Velazquez”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 gennaio 2017

vittorio-camaianivittorio-camaiani1Roma Sabato 28 gennaio ore 17.30 Hotel Westin Excelsior – Via Veneto I baffi “gai e vivaci di Velazquez” sono il segno distintivo della collezione primavera-estate che Vittorio Camaiani presenta il 28 gennaio nelle sale dell’Hotel Excelsior nell’ambito di AltaRoma, l’evento moda della Capitale. Il “viaggio artistico” che lo stilista percorre in ogni collezione, questa volta non è in un luogo o in un periodo storico, ma “attorno” ad una persona, il pittore spagnolo per eccellenza, Diego Velazquez. “Questa volta ho subito il fascino non soltanto della pittura ma della personalità del pittore stesso, della sua figura così caratteristica – dice Camaiani – Una “corrispondenza” tra me e Velazsquez, lontani e diversi, ma legati dalla stessa passione per l’arte”.
Camaiani “entra” nell’Alcazar con Diego Velazsquez e riporta sui suoi abiti le suggestioni del Seicento spagnolo, rendendole attuali. Lo stilista di San Benedetto del Tronto “ruba” al pittore andaluso soggetti e modelli e privandoli del peso dei broccati barocchi li rende leggeri utilizzando lini, garze e chiffon. E il passato diventa attualità con l’ironia sui caratteristici baffi dell’artista spagnolo che diventano il leit motiv della collezione, ricamati a mano o ad intarsio e applicati sugli abiti, riprodotti su seta batik dal disegno dello stesso stilista. “Un velato omaggio alla vanità che essi rappresentano”, dice Camaiani. Dai colori alle linee riecheggia un passato suggestivo che il couturier marchigiano attualizza per creare abiti che, come in ogni stagione, vogliono rendere la donna Camaiani una regina del suo tempo. Troviamo le linee a trapezio per camicie e abiti, pantaloni in seta di linea morbida in lino e cotone più accostati al corpo,una nuova gonna la cui forma richiama l’Infanta Margarita, protagonista di un capolavoro del Velazquez, “Las Meninas”.
I colori vanno dal bianco delle tele ancora da dipingere al grigio, dal rosso al nero passando per l’azzurro, colori che acquistano intensità e corposità su lino, chiffon, crepe, satin, garza di cotone, duchesse taffetà, organza e vinile.
Non mancano le fantasie: micro spinati su organza, fantasia batik dove il baffo di Velazquez diventa motivo barocco Lella Baldi accompagna Camaiani con le calzature proponendo sandali anche alti con piccolo movimento che appoggia sul collo del piede nei colori della collezione. La matita di Vittorio Camaiani incontra le sapienti mani dell’artista Marina Corazziari creatrice di gioielli scultura fatti di lastre d’argento, punte di madreperla cristalli antichi fumée e onice nero.
I “quadri moda” di Vittorio Camaiani saranno presentati in tre sale dell’Hotel Excelsior arricchite di profumi per creare una “casa del caffè” del Seicento grazie al prodotto di “Orlandi passion”. (foto: Vittorio Camaiani)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Corte e cerimoniale di Carlo di Borbone a Napoli”

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 Mag 2016

Università di Napoli “Federico II”JPG“Corte e cerimoniale di Carlo di Borbone a Napoli” Napoli venerdì 6 maggio dalle 9.30, nella “Sala cinese” del Dipartimento di Agraria della Federico II nella Reggia di Portici ‘Corte e cerimoniale di Carlo di Borbone a Napoli’. Il seminario, organizzato da Anna Maria Rao, in collaborazione dei Dipartimenti di Studi Umanistici e di Agraria, diretti rispettivamente dai professori Edoardo Massimilla e Matteo Lorito, è il primo del ciclo programmato nell’ambito delle iniziative del Comitato promotore per le celebrazioni del tricentenario della nascita di Carlo di Borbone.
Studiosi italiani e stranieri e giovani ricercatori ricostruiranno sulla base di importante documentazione edita e inedita le vicende relative alla costruzione di cerimoniali adeguati allo svolgimento della vita di corte, le continuità e le discontinuità rispetto ai modelli della precedente corte napoletana dei viceré, le contiguità e le differenze rispetto ai modelli europei, l’importanza simbolica di cerimonie e etichette sia sul piano internazionale sia dal punto di vista della rappresentazione delle gerarchie fra i ceti e le figure che si muovevano intorno al sovrano, dentro i suoi palazzi e dentro la città.
Nozze e nascite, funerali e partenze per i ‘luoghi di delizie’, visite di ambasciatori, rappresentazioni teatrali e scavi archeologici, cerimonie pubbliche e private, laiche e religiose, erano altrettante occasioni di esibizione della maestà del re e della sua munificenza, momenti celebrativi della unione tra il sovrano e il suo popolo. Anche inchini e baciamani potevano servire a costruire una civiltà delle buone maniere e a forgiare una nuova immagine di forza e di concordia del nuovo Stato di fronte alle maggiori potenze europee che continuavano a contendersene il controllo.
Il Comitato è presieduto da Rosanna Cioffi, docente della SUN, e composto da Aurelio Musi, docente dell’Università di Salerno, Luigi Mascilli Migliorini, docente Università di Napoli L’Orientale, Anna Maria Rao, docente dell’Università di Napoli Federico II.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La corte dei miracoli romana

Posted by fidest press agency su martedì, 1 Mag 2012

Ponte Sisto in Trastevere, Rome

Ponte Sisto in Trastevere, Rome (Photo credit: Wikipedia)

“Da vicolo del Cinque a via del Moro, via della Scala, via di Ponte Sisto, vicolo del Cedro, via del Politeama, via Benedetta, via della Renella, piazza Sant’Egidio, via della Lungaretta, e poi, naturalmente, piazza Trilussa, dove c’è anche chi si nasconde dietro la fontana per smerciare qualche lattina di birra. Questi alcuni dei luoghi di Trastevere in cui chiederemo sia potenziata la sorveglianza, sia attraverso telecamere che rafforzando il pattugliamento delle forze dell’ordine. La Commissione Sicurezza sta completando in questi giorni, anche grazie al sostegno e alla collaborazione preziosa di migliaia di cittadini, del Comitato di quartiere “Vivere Trastevere” e all’Associazione Trastevere Rione XIII, una mappatura delle zone più a rischio dello storico quartiere capitolino, teatro di violenze anche nello scorso fine settimana, quando nella chiesa di Santa Maria in Trastevere si è giunti ad un accoltellamento e in via della Lungaretta una rissa tra ambulanti bengalesi ha provocato allarme tra la cittadinanza. Dopo Trastevere seguiranno altre zone del centro e del resto della città, tenendo conto anche delle indicazioni dei residenti”. Lo dichiara in una nota il presidente della Commissione Sicurezza di Roma Capitale Fabrizio Santori.“Riusciremo finalmente a far vincere il decoro, convincendo a forza di controlli e sanzioni, se necessario, fracassoni, maleducati dalle più multiformi ed avvilenti sfumature di volgarità, ubriachi che tracannano all’aperto fiumi di birra da bicchieri di plastica e venditori compiacenti, che il tempo delle invasioni barbariche a Roma è finito. Basta anche con alcuni gestori di locali che ignorano le ordinanze, che bucano la notte con musica a volume altissimo ogni giorno della settimana, con parcheggiatori e ambulanti abusivi e con la sosta selvaggia”, conclude Santori.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Diritti digitali e diritti civili

Posted by fidest press agency su sabato, 26 novembre 2011

Con una sentenza storica la Corte di Giustizia Ue dichiara non compatibili con l’ordinamento comunitario provvedimenti degli stati membri che impongano agli internet service provider un monitoraggio generalizzato del traffico di rete per impedire violazioni del copyright. “La Corte di Giustizia” afferma l’avv. Marco Scialdone, responsabile del team legale di Agorà Digitale “Ricorda a tutti che esistono ancora limiti invalicabili e che la tutela del copyright non può giustificare un monitoraggio preventivo del traffico di rete. Almeno fino a che esisterà la direttiva 2000/31. La Corte ricorda ai tanti che, anche in Italia, lo hanno negato negli ultimi mesi, che esiste una potenziale contrapposizione tra copyright e libertà di espressione che necessità di un appropriato e sapiente bilanciamento per evitare che la tutela del diritto d’autore si riveli novello strumento di censura.”

Posted in Diritti/Human rights, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Salva liste: Il parere della Corte

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 marzo 2010

“Per capire la decisione della Corte dobbiamo attendere la pubblicazione dell’ordinanza, la Regione Lazio aveva richiesto la sospensiva, sulla base della constatazione che il giudizio di merito della stessa Corte potrà avvenire solo dopo le elezioni e che occorreva dare certezza sin da ora”. Lo dichiara il senatore del PD Stefano Ceccanti a proposito della decisione della Consulta sul decreto salva-liste. “La Corte però – spiega Ceccanti – ha probabilmente tenuto conto del fatto che nel Lazio il decreto non è stato applicato perché l’unico caso possibile, quello della lista Pdl di Roma, non era comunque in alcun modo sanabile, visto che la lista non è mai stata presentata con la prescritta documentazione. Insomma, alla Corte la sospensiva deve essere apparsa probabilmente superflua. Dal punto di vista del giudizio di merito sulla costituzionalità, non è detto che le obiezioni sulla violazione della competenza delle regioni siano fondate. Ritengo infatti che il decreto non sia comunque applicabile nel Lazio, al di là della lista inesistente del Pdl, poiché la Regione ha attivato la sua competenza nel 2005. Il decreto è invece probabilmente valido nelle regioni come la Lombardia e la Liguria che non si sono dotate di una propria legge”.  “Queste valutazioni – conclude il senatore del PD – avranno anche ragionevolmente contribuito all’emanazione del decreto da parte della Presidenza della Repubblica, contribuendo a ritenerne la non manifesta incostituzionalità. Ciò non toglie che il decreto non possa ritenuto incostituzionale per altri motivi, diversi da quelli della competenza di Stato e Regioni. Per questa ragione sarebbe preferibile adottare la soluzione scelta consensualmente nel 1995, su ispirazione di Leopoldo Elia e Giuseppe Ayala, non convertendo il decreto e salvandone gli effetti già maturati con una legge di sanatoria”.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Splendori di corte

Posted by fidest press agency su martedì, 6 ottobre 2009

madonna con bambinoVigevano fino al 31/1/2010 Piazza Ducale, Scuderie del Castello VisconteoLeonardo e Vigevano. Il rapporto che lega il genio del Rinascimento e la città ducale si rinsalda, a 500 anni di distanza, con due mostre, dal taglio inedito, che saranno protagoniste in questi giorni. Per la prima volta i visitatori potranno sfogliare virtualmente, grazie alla tecnologia Virtual Codex, il Codice Atlantico, il Codice del Volo e il Manoscritto B di Leonardo da Vinci. In particolare, l’intervento effettuato sul Manoscritto B risulta di grande importanza storica, in quanto tutte le pagine sono state restaurate digitalmente e si presentano quindi come appena scritte da Leonardo.  Ma non e’ tutto. Le macchine -prenderanno vita- dal foglio in 3D, cosicche’ i progetti piu’ complessi di Leonardo risulteranno comprensibili al grande pubblico. Infatti, oltre a ingrandire i particolari con un dettaglio mai visto prima d’ora, i principali disegni saranno illustrati da animazioni tridimensionali e da modelli fisici, che li renderanno immediatamente leggibili nei loro meccanismi.  L’iniziativa rappresenta la piu’ ampia e affascinante collezione di scritti e disegni di Leonardo da Vinci mai presentata in Italia e abbraccia un significativo periodo della vita dell’artista, architetto, ingegnere e scienziato. Il fascino di questa esposizione e’ dato dalla sua eterogeneità: ci si trova in maniera imprevedibile dinanzi a straordinari disegni dedicati alla meccanica, all’ingegneria, all’architettura, alla matematica, alla geometria, all’astronomia, alla botanica, alla zoologia, all’anatomia, alle arti militari e alla fisica. Dalla Biblioteca Ambrosiana di Milano giungeranno a Vigevano alcuni disegni raffiguranti Francesco e Cesare Sforza, realizzati da artisti leonardeschi come Giovanni Antonio Boltraffio e il Maestro della Pala Sforzesca. L’apertura della mostra costituirà l’occasione per presentare alla città il restauro finanziato da un illuminato privato monzese con l’interessamento della Soprintendente Mariolina Olivari, del meraviglioso e imponente Crocifisso ligneo scolpito, gessato e dipinto, di autore ancora anonimo ma sicuramente attribuibile a un bravo scultore lombardo del XVI secolo, conservato, fino a questo momento, nel Duomo di Vigevano.  L’itinerario si completerà con la visita del Museo del Tesoro del Duomo, dov’e’ esposto cio’ che rimane del tesoro che Francesco II volle donare alla sua città natale prima di morire, come la grande Pace, considerata un vertice dell’arte orafa milanese del primo Cinquecento, il nucleo di arazzi fiamminghi piu’ importante che ci sia in Italia dopo quello di Trento e le tavole raffiguranti il Ciclo della Passione del pittore cinquecentesco, nato a Vigevano, Bernardino Ferrari. http://www.leonardoevigevano.it (Immagine: Madonna con bambino)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »