Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘cortometraggi’

Concorso per cortometraggi sul diritto d’asilo

Posted by fidest press agency su sabato, 24 novembre 2018

Roma 26 novembre 2018 Circolo della Corte dei Conti Via del Foro Italico, 430 a partire dalle ore 20:30 una giuria presieduta da Laura Delli Colli e composta da esponenti del cinema, del giornalismo, della scuola e dei rifugiati con la partecipazione tra gli altri di Teresa Cavina, Loredana Commonara, Marida Lombardo Pijola ha selezionato i quattro finalisti: Buonanotte di Caterina de Mata, Lo Zoo di Federico Felletti, Enea di Lorenzo Vitrone e Oumar di Federico Betta. Saranno presenti alla serata di premiazione Silvia Costa, Monica Guerritore, Claudia Fusani, Laura Delli Colli, Mario Morcone, Livia Turco, Sandra Zampa, Roberto Zaccaria.
Nel corso dell’evento saranno assegnati anche dei premi speciali a Hermes Mangilardo per l’impegno nella diffusione di un messaggio positivo sull’umana convivenza, a Dari Tjupa come testimone del dramma dell’Apolidia e a Paolo Benvenuti per l’impegno con la casa editrice Il Sirente nella diffusione di un messaggio di umanità e speranza.Verrà inoltre proiettata una selezione di cortometraggi realizzati da Hermes Mangialardo: Una storia invisibile sul tema dell’apolidia e Frontiers, che ha ricevuto una menzione speciale per l’animazione nella selezione Corti d’Argento dei Nastri d’Argento del Cinema nel 2016. “In un contesto come quello attuale, crediamo sia per noi un obbligo rappresentare la realtà della convivenza e delle migrazioni con linguaggi contemporanei e con uno sguardo di apertura sul mondo. Le immagini giocano infatti un ruolo educativo essenziale – dichiara Roberto Zaccaria, Presidente del CIR – I cortometraggi selezionati quest’anno propongono un racconto scevro da contaminazioni politiche, rappresentando un efficace mezzo di contrasto ai discorsi di incitamento all’odio e al razzismo. Crediamo anche sia di fondamentale importanza l’impegno che personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo investono in prima persona. Voglio ricordare in questa occasione il contributo che Fiorella Mannoia, Neri Marcorè, Luca Barbarossa, Luca Lucini, Giovanni e Sandro Veronesi, Paolo Bonolis, Domenico Procacci, Massimo Wertmuller, Mara Santangelo e Nicola Pietrangeli hanno dato nell’anno trascorso, alle nostre iniziative di sensibilizzazione”.

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

24° Festival Internazionale di Cortometraggi e Nuove Immagini

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 dicembre 2017

A flayer ed2017_Layout 1Roma 4 dicembre 2017 Teatro Palladium – Università Roma Tre Piazza Bartolomeo Romano 8 24° Festival Internazionale di Cortometraggi e Nuove Immagini. Il festival si conclude domenica 10. E’ la più seguita e longeva tra le manifestazioni dedicate ai nuovi linguaggi audiovisivi e ai giovani talenti.
Ad ingresso totalmente gratuito, dopo un anno d’interruzione dovuta alla scarsità di finanziamenti, la popolare manifestazione romana – che quest’anno fa parte del programma di Contemporaneamente Roma 2017 promosso da Roma Capitale – Assessorato alla Crescita culturale e in collaborazione con SIAE – torna più determinata che mai ad attraversare i confini che separano generi cinematografici e linguaggi visivi, anticipando come sempre nuove tendenze e immaginari del futuro. Oltre a ConCorto, la competizione riservata ai cortometraggi italiani che ha fatto da trampolino di lancio a molti dei giovani filmmaker scoperti dal Festival, tra cui il regista di Il più grande sogno Michele Vannucci (quest’anno invitato nella giuria che dovrà giudicare 25 film, assieme alla produttrice Gloria Giorgianni e al direttore della Film Commission Torino Piemonte Paolo Manera, assegnando per la prima volta anche il Premio SIAE per il Migliore Giovane Talento Under 35), e alla quarta edizione del concorso dedicato alle serie web internazionali World Wide Series, che l’ultimo giorno del Festival salperà verso il cyberspazio a bordo del sito http://www.arcipelagofilmfestival.org, per concludere il suo viaggio alla fine di gennaio, nel programma fa spicco la competizione internazionale The Short Planet, che raccoglie i migliori corti provenienti da tutto il mondo, suddivisi in quattro programmi tematici (Welcome Home!, Fratello, dove sei?, Il seme della discordia e Breaking Mad), ognuno dei quali sarà introdotto da un breve reading interpretato da giovani diplomati del corso di recitazione della Scuola d’Arte Cinematografica “Gian Maria Volonté”.
Due gli italiani selezionati su 21 titoli: il notevole saggio di diploma al Centro Sperimentale di Cinematografia di Hleb Papou Il legionario, sul conflitto interiore di un giovane celerino costretto a sgomberare l’abitazione abusivamente occupata dalla sua stessa famiglia, e il delizioso Merlot, una folle girandola animata firmata da Giulia Martinelli e Marta Gennari. A premiare i migliori film saranno i giurati Elena Cotta (grande interprete del teatro e della tv italiani, vincitrice della Coppa Volpi come Miglior Attrice alla Mostra di Venezia 2013), la regista iraniana Fernoosh Samadi e il giovane regista francese Morgan Simon, vincitore della precedente edizione del concorso internazionale di [A]RCIPELAGO, che porterà al Festival il suo recente, intenso debutto nel lungometraggio Compte tes blessures (A Taste of Ink), protagonista di una vertiginosa carriera nei festival internazionali.
Nel quarantennale del “Movimento del ’77”, [A]RCIPELAGO ha scelto di ricordare la rivolta giovanile che ha segnato quell’anno fatidico evidenziandone più le ricadute culturali e artistiche che gli avvenimenti più schiettamente politici, con una retrospettiva che già dal titolo “dada” Bu-bù?! Settantasette-té! rievoca la vena più sarcastica e provocatoria che attraversava la contro-cultura dell’epoca, dominata dagli Indiani Metropolitani e dall’ala creativa del Movimento. Partendo dai grandi eventi giovanili di massa come quello raccontato da Alberto Grifi nel 1976 con il documentario Il festival del proletariato giovanile al Parco Lambro, e passando per il “memoir” del Movimento bolognese messo in scena in Il trasloco (1991) di Renato De Maria, la rassegna indugia sull’esperienza della storica rivista satirica “Il Male” raccontata dai suoi protagonisti in Lo stato si è estinto (2010) di Gianluca Rame, si ferma ad indagare sui “tormenti” politico-adolescenziali svelati in Porci con le ali di Paolo Pietrangeli (uscito appunto nel 1977, ma nato dal precedente successo editoriale del romanzo omonimo di Lidia Ravera e Marco Lombardo Radice), esplora la turbolenta scena musicale dell’epoca (la vicenda artistica del grande Demetrio Stratos, ripercorsa da Monica Affatato e Luciano D’Onofrio in La voce Stratos, 2009) ed approda infine alla nascita dei primi centri sociali (Macondo a Milano di Michele Sordillo, 2004), lungo un percorso a zig-zag più simile ad un “graffito urbano” che alla sistematicità di un’indagine storico-sociale. E tracciato ad uso e consumo di tutti quelli che “Io c’ero”, ma anche di quanti avrebbero voluto esserci.
George LazenbyTra gli eventi speciali, [A]RCIPELAGO 2017 proporrà anche quest’anno, in A distanza ravvicinata, una selezione ragionata di lungometraggi indipendenti, perlopiù in anteprima italiana o almeno cittadina, a cominciare dall’intrigante bio-pic Essere James Bond (Becoming Bond) di Josh Greenbaum (il 6 dicembre alle 22:00, in collaborazione con Studio Universal e Wanted Cinema), sulla curiosa vicenda che portò uno sconosciuto meccanico e poi modello australiano, George Lazenby, prima a vestire gli eleganti smoking di successore di Sean Connery nel ruolo di 007 e poi a perdersi nell’oblio. Oltre al già citato Compte tes blessures di Morgan Simon, della sezione fanno parte anche due film prodotti dal prolifico Gianluca Arcopinto, La cena di Toni di Elisabetta Pandimiglio e Scuola calcio del Collettivo Mina, mentre un altro “ensemble” di giovani cineasti – i 13 allievi del Master di Cinema del Reale 2016 del DAMS dell’Università Roma Tre – firma Fuoricampo, documentario su una squadra di calcio composta di soli rifugiati, che condivide l’impegno sociale con il documentario di Parsifal Reparato Nimble Fingers, film di chiusura del Festival, il 10 dicembre.
Sempre in tema di diritti umani, il Festival ne celebra quest’anno la Giornata Mondiale (che cade appunto il 10 dicembre) con il focus Fuga senza fine | Vecchi esodi, nuovi muri: il dramma dei rifugiati attraverso la visione prismatica proposta da 15 tra cortometraggi, documentari e lungometraggi, italiani e internazionali, e di cui fanno parte anche – è una novità, per [A]RCIPELAGO – tre matinée per le scuole (il 5, 6 e 7 dicembre, in collaborazione con l’Associazione Diario di bordo) e il concorso tematico Chiedo asilo, quest’ultimo in collaborazione con Emergency (da non perdere le sue postazioni di Virtual Reality al Palladium, con le quali “visitare”, attraverso alcuni corti a 360°, le missioni umanitarie in cui la ONG è impegnata, nel Sud del Mondo e non solo), la quale offrirà in premio al regista vincitore l’opportunità di realizzare un breve documentario su uno dei suoi ospedali, ospitandolo “sul campo.”
Martedì 5 dicembre alle 15:00, invece, si parlerà ancora una volta del rapporto tra videogiochi, Realtà Virtuale e Cinema, nel corso dell’incontro FilmWare 2017 dal titolo Lady Macbit – Le signore del videogame, durante il quale la giornalista e critica cinematografica e videoludica Ilaria Ravarino, fiancheggiata da un nutrito parterre di sviluppatrici di videogiochi, esponenti di squadre femminili di e-sport e registe cinematografiche, in collaborazione con AESVI e VIGAMUS – Museo del Videogioco di Roma, ne esplorerà il vivace “versante femminile”
Concludono il programma del Festival il tradizionale spazio autogestito dal DAMS dell’Università Roma Tre (Carta Bianca DAMS Roma Tre, il 10 dicembre alle 16:00), con una selezione di 6 cortometraggi provenienti dall’ultima edizione del Roma Tre Film Festival, e la riproposizione – il 7, 8 e 9 dicembre, in collaborazione con Biblioteche di Roma e l’Isola del Cinema – dei vincitori della 6a edizione del concorso Mamma Roma e i suoi quartieri, bandito ogni anno dalla popolare manifestazione estiva dell’Isola Tiberina.
L’artwork di [A]RCIPELAGO 2017 è di Simone Massi [A]RCIPELAGO 2017 è dedicato alla memoria di CARLA MANFREDONIA, per tanti anni prezioso punto di riferimento per tutti i festival di cortometraggi (ma non solo) al Centro Sperimentale di Cinematografia. (foto: locandina)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

40 cortometraggi selezionati a Too short to wait

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 febbraio 2011

Anteprima Spazio Piemonte.Tra i 145 cortometraggi in gara a TOO SHORT TO WAIT – ANTEPRIMA SPAZIO PIEMONTE, sono 40 i lavori selezionati che parteciperanno alla finale del Concorso Spazio Piemonte, consolidato contest per cortometraggi made in Piemonte e osservatorio della produzione locale in corto, che si terrà dal 3 al 9 marzo, durante l’XI edizione del Piemonte Movie gLocal Film Festival. 10 scelti dal pubblico, 20 dagli organizzatori di Piemonte Movie e 10 provenienti da festival consociati, i 40 cortometraggi finalisti verranno valutati da una giuria di professionisti guidata dal regista Maurizio Nichetti e gareggeranno per l’assegnazione dei seguenti premi: Miglior Cortometraggio (1000 euro), Miglior Attore e Miglior Attrice protagonista, il Premio Città di Moncalieri per il miglior cortometraggio di animazione, il Gran premio della Giuria alla memoria del regista Guido Boccaccini, il premio Machiavelli International Musical Images per la miglior colonna sonora e il Premio del Pubblico.  (adina, re carognone)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Festival Internazionale del Corto in Sabina

Posted by fidest press agency su martedì, 13 luglio 2010

Roma 15 luglio ore 13.00 – sala grandi stazioni, via Giolitti, 34 conferenza stampa sul Festival Internazionale del Corto in Sabina dal 22 al 24 luglio, il concorso che, ormai da 12 anni, rappresenta un appuntamento fisso per molti giovani filmakers non solo Italiani. Nello splendido scenario di Mompeo (RI) tre giorni dedicati alla Luna, simbolo della tradizione locale, attraverso l’occhio del cinema: cortometraggi, video musicali, film, incontri con star e professionisti del settore. Un Festival indetto dal Comune di Mompeo insieme alla Provincia di Rieti, la Regione Lazio e la Comunità Montana. Con il patrocinio del Ministero per la Gioventù e con la partnership di Studio Universal (Premium Gallery sul DTT).  Interverranno
Il Sindaco di Mompeo  Ing. Mauro Moretti, L’Assessore alla Cultura Michela Corteggiani, Il regista e  Presidente di Giuria Claudio Fragasso,  la regista e sceneggiatrice Rossella Drudi (giuria), l’attrice Giulia Steigerwalt (giuria) il giornalista cinematografico e regista Marco Spagnoli (giuria),la giornalista Ilaria Ravarino (giuria), la giornalista e speaker radiofonica di Radio Due Federica Gentile (giuria),  il coordinatore artistico del Festival Elisabetta Duranti.   Faranno un saluto in sala gli attori: Michela Andreozzi  e Attilio Fontana.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A Corto di Donne

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 giugno 2009

Pozzuoli (NA), 19, 20 e 21 giugno 2009 presso la Multisala Sofia quinta edizione di “A Corto di Donne”, rassegna di cortometraggi al femminile Trentasei film, selezionati tra gli oltre 700 lavori iscritti da 61 paesi, saranno presentati in concorso.  Le giurie assegneranno il premio al miglior cortometraggio per ciascuna delle quattro categorie in cui è articolato il festival: Animazione, Documentari, Fiction, Videoarte.  La regista Marina Spada (“Come l’ombra”) presiederà la giuria della sezione Fiction, composta anche dall’autrice RAI Giuliana Catamo (“Blu Notte”) e dal montatore Giogiò Franchini (“Le conseguenze dell’amore”, “Il resto di niente”, “La ragazza del lago”).  Presidente della giuria per la categoria Documentari sarà la montatrice Esmeralda Calabria (“La stanza del figlio”, “Romanzo criminale”, “Tutta la vita davanti”), coadiuvata da Tiziana Bartolini (direttora del mensile “Noidonne”) e da Rosaria Désirée Klain (giornalista e direttrice artistica del festival “Periferie del mondo – Periferia immaginaria”).  I corti di Animazione saranno valutati dalla regista napoletana Simonetta Funel (presidente), da Claudio Curcio (direttore generale Napoli Comicon) e da Gisèle de Haan (editor e capo redattrice della rivista a fumetti Pilote).  L’artista multimediale Anna Maria Pugliese (presidente), insieme a Renata Caragliano (giornalista) e Franz Cerami (artista digitale), guiderà la giuria per la sezione videoarte.  Sarà inoltre attribuito, dalla direzione di “A Corto di Donne”, un premio speciale al miglior cortometraggio italiano, individuato tra tutti i lavori selezionati in concorso per la fase finale della rassegna.  Evento speciale della quinta edizione è la proiezione di alcuni cortometraggi tratti da “All Human Rights For All”, sguardi del cinema italiano sui diritti umani, un film collettivo no-profit realizzato da 30 autori e oltre 800 professionisti del cinema italiano. Saranno presentati “Art. 20”, di Antonietta De Lillo, e “Art. 25 – La Fabbrica”, di Roberta Torre. Interverranno: Rossana Maccario, direttrice organizzativa di “A Corto di Donne” e gli altri responsabili del festival; Antonietta De Lillo, regista; Raffaele Rivieccio, giornalista; Isa Riviè, artista; Mario Savonardo, editore. Fuori programma, e sempre tratto da “All Human Rights For All”, verrà proiettato anche il cortometraggio sull’Art. 12, “Cono d’ombra”, diretto da Marina Spada, presidente della giuria della sezione fiction.  Si svolgerà inoltre, nella mattinata di domenica 21 giugno, una tavola rotonda sul tema delle violenze contro le donne.  “A Corto di Donne” è un evento organizzato dall’associazione culturale “Quicampiflegrei” e dal Coordinamento Donne Area Flegrea, sotto la direzione organizzativa di Rossana Maccario e Aldo Mobilio, e la direzione artistica dell’attrice Adele Pandolfi e del critico cinematografico Giuseppe Borrone.  Giunta alla quinta edizione, “A Corto di Donne” rappresenta un’occasione di confronto e riflessione per le registe, giovani o già affermate, ospiti della rassegna. Una vetrina per il talento e la creatività femminile, oltre che un luogo privilegiato per incrociare progetti ed esperienze professionali. L’ingresso alle proiezioni è gratuito. http://www.acortodidonne.it L’iniziativa è realizzata con il contributo di: Banca Popolare di Novara, Eau Thermale Avène, Centro Serapide, Habiba Ricevimenti, Gran Caffè Cannavacciuolo, Cantine Grotta del Sole, Concessionaria Lancia Reginauto, Creazioni Floreali Regina, Hotel Residence Inn Agave, Hotel Gauro, Hotel Santa Marta, Hotel Solfatara, Hotel Tiro a Volo, Luis Mas Banqueting Eventi, Puteoli Viaggi, Ristorante Il Rudere, Ristorante Sileno, Vulcano Solfatara.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Progetto Schuman 2009

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 Mag 2009

Venezia 9 maggio 2009 alle ore 15.00 presso la Scuola Grande di San Rocco – Santa Croce 3052, manifestazioni per il giorno della Festa dell’Europa, Regione del Veneto, Unioncamere-Eurosportello del Veneto, Commissione Europea Ufficio di Cooperazione “Europe Aid” e Antenna Europe Direct celebrano la cerimonia finale del Progetto SCHUMAN (Schools of the Union Making a New Europe), giunto alla sua quinta edizione. Il Progetto Schuman è un concorso di idee che vede gli studenti delle scuole medie della Regione del Veneto impegnati nella realizzazione di elaborati di diversa natura (articoli giornalistici, disegni, cd-rom, cortometraggi…) ma con un unico minimo comune denominatore: l’Unione Europea! Ma il Progetto Schuman non è solo un concorso. Se un successo si misura dai numeri Schuman nel 2009 ha coinvolto 78 scuole venete e 167 classi contro i 48 istituti e 86 classi del 2008 con un forte aumento delle tavole rotonde organizzate passate da 23 del 2008 a 32 nel 2009 che hanno interessato quest’anno circa 4.250 studenti contro i 2.750 circa dell’anno scorso. Schuman, infatti, è anche portare l’Unione Europea all’interno delle scuole per parlare ai ragazzi dei valori e delle politiche che essa sostiene e sviluppa.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »