Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘Cous cous fest’

Cous Cous Fest: al via le selezioni di chef siciliani

Posted by fidest press agency su domenica, 14 aprile 2019

San Vito Lo Capo dal 20 al 29 settembre. Lo “chef scouting” ha l’obiettivo di scoprire e valorizzare nuove promesse della cucina siciliana. Per partecipare alle selezioni bisogna caricare sul sito https://contest.couscousfest.it/ccf2019/conad/ la propria ricetta di cous cous – realizzata utilizzando almeno un prodotto a marchio Conad scelto tra le linee Sapori&Dintorni e Verso Natura – insieme a una foto e una descrizione del piatto entro il 2 giugno 2019.
Una giuria tecnica valuterà le candidature pervenute e selezionerà le sette ricette più gustose e originali. Altri due chef saranno selezionati dai voti del web: entreranno in finale le due ricette più votate attraverso Facebook. I nove chef selezionati si sfideranno sul campo in scontri ad eliminazione diretta, preparando la loro ricetta di cous cous all’interno dei punti vendita Conad in Sicilia. Lo chef vincitore entrerà a far parte della squadra italiana in gara al Campionato del mondo di cous cous che si svolgerà a San Vito Lo Capo dal 26 al 28 settembre prossimi nell’ambito del Cous Cous Fest. Il regolamento completo si trova su https://contest.couscousfest.it/ccf2019/conad/
“Crediamo sia fondamentale dare risposte concrete a tanti talenti siciliani, offrendo la possibilità di esprimere le proprie capacità in una vetrina importante come quella del Cous Cous Fest, che attira ogni anno oltre 250 mila presenze e una visibilità mediatica di notevole spessore- dichiara Vittorio Troia, direttore generale CFO di Conad Sicilia-. Per questa ragione il contest rispecchia la visione di Conad, che vede nella valorizzazione delle eccellenze siciliane un punto focale della propria politica aziendale». Anche quest’anno Conad sarà tra i main sponsor del festival, con tante attività in programma per tutti i partecipanti: master cooking class, cooking show e laboratori gastronomici aperti al caloroso pubblico di San Vito e tante imperdibili novità in un’area nuova che sarà completamente dedicata ad un viaggio alla scoperta della cultura del cibo, la Casa del cous cous del Mediterraneo, firmata Conad.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

San Vito Lo capo: 20° Cous Cous Fest

Posted by fidest press agency su domenica, 17 settembre 2017

GIORGIONE E LUOTTOSan Vito Lo capo (Trapani) E’ il Festival internazionale dell’integrazione culturale. Sarà un’edizione speciale, che si chiude domenica 24 settembre, per celebrare il ventennale della rassegna che vede protagonista il cous cous, piatto ricco di storia ed elemento di sintesi tra culture che mette insieme, in questa piccola cittadina, chef provenienti da 10 paesi: Angola, Costa d’Avorio, Francia, Israele, Italia, Marocco, Palestina, Senegal, Stati Uniti e Tunisia all’insegna dello scambio e dell’amicizia tra i popoli. La manifestazione è organizzata dall’agenzia di comunicazione Feedback di Palermo, producer dell’evento, che spegne 20 candeline quest’anno insieme alla manifestazione che ha ideato, in partnership con il Comune di San Vito Lo Capo. La cittadina del trapanese darà il benvenuto ai big della musica italiana, grandi chef, giornalisti e ospiti prestigiosi per una festa di musica, gusto, pace e integrazione. “Da rassegna di enogastronomia il Cous Cous Fest è diventato oltre dieci anni fa – ha spiegato Matteo Rizzo, sindaco di San Vito Lo Capo – festival internazionale dell’integrazione culturale, accentuando ancor di più la sua vocazione all’accoglienza. Un’intuizione di quello che sarebbe successo pochi anni dopo, quando l’emergenza legata ai fenomeni migratori sarebbe diventata una priorità internazionale. Siamo orgogliosi che oggi la rassegna sia il fiore all’occhiello del territorio, attrattore di grandi flussi turistici ed esempio di sviluppo e destagionalizazione per l’Italia intera”.
Due i campionati di cucina: quello italiano che vedrà sfidarsi 6 chef del Belpaese, sabato 16 e domenica 17 settembre, per il Campionato italiano Bia CousCous, e il Campionato del mondo che vede in campo chef da dieci Paesi, giudicati da una giuria popolare e una tecnica, guidata da Joe Bastianich.
Per i cooking show degustazioni da non perdere con gli stellati Pino Cuttaia e Claudio Sadler, l’oste e cuoco Filippo La Mantia, Giorgione da Gambero Rosso Channel e Sergio Barzetti dalla “Prova del cuoco”. Novità di quest’anno sono i Celebrity Cous Cous, due momenti sorprendenti in compagnia di Nino Frassica e Mario Venuti che vestiranno i panni degli chef e presenteranno al pubblico le loro ricette. Per i bambini c’è l’appuntamento con la blogger Chiara Maci mentre per lo shopping c’è l’expo village, tra artigianato ed eccellenze del territorio. L’edizione di quest’anno sarà patrocinata dal World Food Programme Italia, la più grande organizzazione umanitaria impegnata nella lotta alla fame nel mondo: Filippo La Mantia firmerà un cous cous “solidale” il cui ricavato andrà ai bambini più bisognosi del mondo, venerdì 22 settembre alle ore 16. Tra le altre novità di quest’anno la possibilità di acquistare, on-line sul sito couscousfest.it, i ticket di degustazione e dei cooking show, un’applicazione da scaricare su Google Play per vivere appieno l’evento e la realizzazione di un libro che celebra i 20 anni di storia dell’evento.
Domani si comincia con i cooking show della blogger Sonia Peronaci (ore 13) ideati per Mutti, e dello chef Natale Giunta (ore 14:30), volto noto della trasmissione La Prova del cuoco. La sera alle ore 20 debutta il giovane chef marsalese Federico Alagna per “Metti una gara a cena”, una delle novità di quest’anno: una sfida tra chef under 30 sotto l’insegna di Electrolux Professional.
Nelle “Case del cous cous”, i tradizionali punti di degustazione, ci saranno oltre 30 ricette di cous cous da assaggiare, tra le versioni più stravaganti, i sapori della tradizione e una ricetta anche senza glutine. Il biglietto per la degustazione costa 10 euro e comprende anche una bevanda e un dolce. Quest’anno un nuovo punto di degustazione in paese, la Casa del cous cous trapanese, in via Nino Bixio, che proporrà le ricette della tradizione locale.
La sera, gli approfondimenti con “Café le cous cous”, i talk show condotti da Marzia Roncacci, giornalista del Tg2, e dieci grandi concerti e spettacoli da non perdere. Domani alle 22:30 in piazza Santuario si comincia già alla grande con Jarabe De Palo (15 settembre), il gruppo spagnolo che festeggia, insieme al Cous Cous Fest, il ventennale della sua carriera facendo tappa a San Vito Lo Capo con il tour mondiale dal titolo “20 años”. La band approderà a San Vito Lo Capo – dopo tappe dagli Usa all’Europa passando per Messico, Argentina, Perù, Cile, Uruguay, Ecuador, Colombia, Venezuela, Porto Rico e Repubblica Dominicana- per la seconda tappa italiana del tour dopo Napoli. Sarà una festa speciale che celebrerà anche i 50 anni del suo leader, Pau Dones, cantautore e chitarrista, con un concerto unico che vedrà sul palco una band di 6 elementi che ripercorrerà i più cous cousgrandi successi della carriera contenuti nell’ultimo doppio album dal titolo 50 Palos, reinterpretati in una nuova veste piano, archi e voce: dalla prima grande hit, La Flaca, tormentone dell’estate 1997, a Depende, Aqua, Grito, Somos, Bonito, Mi piace come sei. Quest’ultimo lavoro discografico consolida il rapporto speciale degli Jarabe de Paolo con l’Italia dove Kekko dei Modà, Francesco Renga, Noemi e Jovanotti sono ospiti in 4 bellissime featuring. I nuovi arrangiamenti nascono dalla voglia di mostrare i brani nella loro essenza, per lasciare spazio alle sottigliezze e all’immaginazione, per presentarle al pubblico nel loro stato più puro. L’album contiene anche inediti ed è accompagnato anche da un libro scritto da Pau Dones dove vengono raccontati aneddoti legati all’attività del gruppo, esperienze personali e anche riflessioni legate alla malattia appena affrontata.Il calendario dei concerti prosegue poi con Levante (16 settembre), Nino Frassica & Los Plaggers band (17 settembre), Mario Venuti (18 settembre), Niccolò Fabi (19 settembre), Fabrizio Moro (20 settembre), Samuel (21 settembre), Francesco Gabbani (22 settembre), Joe Bastianich Project e dee-jay Fargetta (23 settembre) e Paolo Migone (24 settembre). Tutti i concerti si svolgeranno in piazza Santuario, ad eccezione dei live di Samuel e Gabbani che, su indicazione della Questura di Trapani, saranno ospitati all’interno del Campo sportivo di San Vito Lo Capo, sulla spiaggia all’altezza di via Faro. “Da oltre un mese lavoriamo, in collaborazione con la Questura, le forze dell’ordine e i presidi sanitari – spiegano gli organizzatori – per garantire la piena sicurezza ai visitatori della rassegna, considerata uno dei maggiori grandi eventi di richiamo turistico del Mezzogiorno (foto: GIORGIONE E LUOTTO, cous cous)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Cous Cous Fest: un cous cous solidale

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 agosto 2017

Filippo La MantiaSan Vito Lo Capo (Trapani) dal 15 al 24 settembre prossimi un cous cous “solidale” firmato da Filippo La Mantia, l’oste e cuoco siciliano testimonial del World Food Programme Italia – che aiuterà i bambini più bisognosi del mondo ad avere pasti a scuola e istruzione. E’ l’iniziativa messa in campo in occasione della 20^ edizione del Cous Cous Fest, il Festival internazionale dell’integrazione culturale in programma a San Vito Lo Capo. L’intero ricavato del cooking show del noto chef siciliano, in programma venerdì 22 settembre alle ore 16, sarà devoluto a sostegno del Programma del World Food Programme che garantisce pasti a scuola e istruzione ai bambini più bisognosi del mondo.
Quest’anno, infatti, il Cous Cous Fest – il festival che vede a San Vito Lo Capo chef provenienti da 10 paesi del mondo all’insegna della pace e dell’integrazione tra i popoli – gode del patrocinio del World Food Programme Italia, l’associazione che opera a favore del World Food Programme (WFP), la più grande organizzazione umanitaria del mondo la cui missione fondamentale è contrastare la fame a livello globale. Il WFP è in grado di rispondere a tutte le emergenze essendo anche la prima agenzia del mondo per la logistica e i traporti di aiuti umanitari. Ogni anno fornisce assistenza e cibo a circa 80 milioni di persone in 82 paesi del mondo salvando la vita alle vittime di guerre, di conflitti civili e di disastri naturali. Il WFP fa parte del sistema della Nazioni Unite da cui non riceve fondi ma è finanziato su base volontaria.
Tra le iniziative organizzate nell’ambito del programma della prossima edizione del Cous Cous Fest – che comprende sfide di cucina tra chef giudicati da Joe Bastianich, cooking show con grandi chef come Giorgione o Claudio Sadler e i concerti gratuiti, tra gli altri, di Jarabe De Palo, Samuel e Francesco Gabbani – il talk show di venerdì 22 settembre alle ore 21:30 al quale parteciperà Tiziana dell’Orto, Direttore Generale del WFP Italia che illustrerà il progetto.
Il WFP è il più grande fornitore di pasti a scuola del mondo: ogni anno fornisce cibo e istruzione a circa 20 milioni di bambine e bambini di 62 Paesi tra i più poveri di Africa, Asia e America Latina. La scuola è dove si gettano le fondamenta per un futuro prospero per ogni paese. Il WFP distribuisce a scuola colazione, pranzo o entrambi. I pasti nutrienti vengono preparati nelle scuole o dalla comunità locale. (foto: filippo la mantia)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cous Cous Fest: Palestina vince campionato del mondo. Nuovo record per la rassegna

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 settembre 2016

cous-cous-festSan Vito Lo Capo (Trapani). E’ la Palestina il paese vincitore del Campionato del mondo del cous cous, svolto nell’ambito del Cous Cous Fest, il festival internazionale dell’integrazione culturale organizzato dall’agenzia di comunicazione Feedback di Palermo con il Comune di San Vito Lo Capo, la cui 19\esima edizione si chiude stasera (domenica) a San Vito Lo Capo. E’ stata la ricetta degli chef George Suheil Srour, del ristorante Hareer a Ramallah ed Elias Bassous, che lavora al Jacir Palace Hotel, un hotel 5 stelle a Betlemme, la preferita dalla giuria tecnica tra quelle degli altri 9 paesi in gara: Angola, Francia, Israele, Italia, Marocco, Mauritius, Perù, Stati Uniti e Tunisia. Nel panel tecnico, presieduto da Claudio Sadler, chef 2 stelle Michelin, undici tra giornalisti, chef e food blogger. Alla delegazione palestinese il premio offerto da Unicredit e consegnato dal sindaco di San Vito Lo Capo, Matteo Rizzo e da Nicola Vitello, responsabile del distretto Castellamare del Golfo di UniCredit. Secondo la giuria il cous cous palestinese con finocchio e melograno crumble servito con filetto di orata alla griglia su un letto di coulis di finocchio e una spolverata di sommacco selvaggio infuso in olio d’oliva, “è di immediata comprensione pur avendo una struttura di molti sapori; è armonioso, equilibrato, molto godibile e in sintonia con il tema del Cous Cous Fest”. Gli chef sono stati accompagnati sul palco da Magdouline Salameh, responsabile dei rapporti con l’Italia per il Ministero del turismo e dei beni storici della Palestina. “Il mio augurio – ha detto Salameh – è che possa arrivare presto quel giorno in cui possiamo regalare un momento di pace ad ogni persona che vive nella Terra Santa: palestinesi, israeliani, arabi e che soprattutto per i bambini si possa costruire un futuro di serenità”. La giuria popolare, composta dai visitatori della rassegna, anche quest’anno ha premiato l’Italia, rappresentata da due chef sanvitesi, Giorgio Graziano, il capitano, e Antonino Grammatico e due sardi, Alberto Sanna e Federico Floris, vincitori del Campionato italiano di cous cous Bia. La loro ricetta, un cous cous di cernia e tenerumi (i fiori di zucchina), è stata premiata con il riconoscimento offerto da Bia e consegnato da Luciano Pollini, amministratore delegato dell’azienda. Agli Stati Uniti è andato uno dei due premi speciali assegnati dalla giuria tecnica, quello per la migliore presentazione del piatto, “per il modo unico in cui evocava il paese d’origine: la tradizione del sud degli Stati Uniti sposata al meglio con la millenaria tradizione de cous cous”. Ai due chef, Mary Sue Milliken, alla guida di tre ristoranti a Santa Monica, Los Angeles e Las Vegas, e Bob Blumer, il premio offerto da Conad e consegnato dal direttore generale, Natale Lia. “Questo festival – ha detto Lia – è un appuntamento che va ben oltre la dimensione gastronomica e musicale, perché si misura giorno per giorno con i valori e lo spirito solidale che caratterizza e contraddistingue il modello di impresa cooperativa Conad”. Sul palco della rassegna anche l’assessore regionale all’Agricoltura, Antonello Cracolici “Questa manifestazione – ha detto – ogni anno lancia un grande messaggio di fratellanza a tutti i popoli ed è una grande vetrina internazionale per i prodotti di punta dell’agroalimentare siciliano. L’anno prossimo festeggerà il suo ventennale e contiamo di sostenerla perché lo merita, per diventare un appuntamento sempre più internazionale”.
Al Perù, per la prima volta partecipante al Festival, è andato invece il premio per l’innovazione del piatto, definito di grande armonia. “Con grande impegno – ha spiegato Claudio Sadler – lo chef ha dimostrato l’introduzione di questo prodotto in un paese che non lo conosce, sintetizzando con maestria il cous cous con l’immensa biodiversità dei prodotti del proprio territorio”. Lo chef peruviano Rafael Rodriguez, consulente gastronomico per importanti alberghi e ristoranti italiani, è stato premiato con il riconoscimento offerto da Electrolux Professional e consegnato da Giuseppe Pappalardo, della chef Accademy dell’azienda. Con lui a premiare anche Baldo Gucciardi, assessore regionale alla salute che alla rassegna ha promosso un progetto di sicurezza alimentare, cous-cous-fest2valorizzazione della dieta mediterranea e prevenzione. A calare il sipario sulla manifestazione il cabaret (domenica sera) di Roberto Lipari con lo spettacolo “Battipanni…Lipari tutto”.
Il cous cous, piatto povero nato tra le dune dei deserti del Maghreb, è stato ancora una volta il pretesto per parlare di pace e solidarietà tra popoli all’insegna del motto “make cous cous not war”. “Ad estate ormai conclusa – ha detto Matteo Rizzo, sindaco della cittadina – San Vito ha continuato la sua stagione turistica registrando migliaia di presenze che rivelano l’efficacia di un progetto che colleziona da diversi anni risultati importanti”. Il Cous Cous Fest ha attirato nella cittadina trapanese migliaia di persone con un programma di dieci giorni che ha visto oltre 40 cooking show con i maggiori protagonisti della cucina italiana, da Giancarlo Morelli a Sonia Peronaci, da Pino Cuttaia a Chiara Maci, Filippo La Mantia e Giorgione e grandi artisti della musica italiana internazionale, da Alvaro Soler a Edoardo Bennato, da Luca Carboni a Giusy Ferreri. “Anche quest’anno – spiegano dall’agenzia Feedback di Palermo, organizzatrice e producer dell’evento- il festival ha segnato un nuovo record, superando ancora una volta i biglietti di degustazione venduti l’anno scorso e registrando un incremento a due cifre. Siamo orgogliosi di questo bilancio, frutto di un lavoro molto intenso che coinvolge per un intero anno tutta l’agenzia”.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cous cous fest preview

Posted by fidest press agency su sabato, 28 maggio 2011

Palermo 31 maggio alle ore 12 a bordo di MSC Splendida pessarà presentata la prossima edizione del Cous Cous Fest Preview, alla sua 14° edizione in programma a San Vito Lo Capo dal 2 al 5 giugno. Quest’anno la rassegna, festival internazionale dell’integrazione culturale, avrà, infatti, come official sponsor per il primo anno MSC Crociere, la compagnia leader del mercato crocieristico nel Mediterraneo. La conferenza, moderata dalla showgirl siciliana Eliana Chiavetta, si svolgerà alle ore 12 nell’esclusivo Aft Lounge di MSC Splendida, l’ammiraglia che tocca per il suo itinerario estivo le città più belle del Mare Nostrum, attraccata al porto di Palermo. Parteciperanno all’incontro, tra gli altri, Daniele Tranchida, Assessore al Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Siciliana, Mimmo Turano, presidente della Provincia regionale di Trapani, Matteo Rizzo, Sindaco del Comune di San Vito Lo Capo, Paolo Graziano, Assessore al Turismo del Comune di San Vito Lo Capo. A fare gli onori di casa, Marco Ponticiello, Area Manager Sicilia di MSC Crociere. Saranno presenti anche rappresentanti dei main sponsor della rassegna.
Nell’ambito dell’incontro sarà presentata anche la prima Crociera Cous Cous Fest, in programma a bordo di MSC Splendida dal 18 al 25 ottobre, che toccherà Palermo. Dopo la conferenza seguirà una degustazione di cous cous alla sanvitese e sarà possibile partecipare ad una visita guidata della nave

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »