Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

Posts Tagged ‘creatività’

“Creatività, impresa e territorio”

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 ottobre 2019

Camerino. Sarà il tema del convengo di chiusura della prima edizione del master di primo livello in “Manager dei processi innovativi per le start up culturali e creative” ed apertura della seconda edizione, promosso dall’Università di Camerino nell’ambito del progetto formativo “Amandola Training Centre”, realizzato grazie alla Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno.
La due giorni si terrà il 18 ottobre a Camerino presso la Scuola di Giurisprudenza mentre sabato 19 ottobre ci si sposterà all’Auditorium Vittorio Virgili di Amandola, dove avranno sede le attività formative del master, diretto dal prof. Francesco Casale.
La creatività come oggetto dell’attività d’impresa, la creatività come fattore dell’organizzazione dell’impresa, le imprese creative per riattivare il territorio saranno al centro degli interventi che si alterneranno a cura di insigni esponenti dell’Accademia, delle Istituzioni, dei Territori. Tra gli interventi previsti nella seconda giornata, anche la presentazione di Unicamontagna, individuata come esempio di buona pratica come iniziativa a favore del territorio. Unicamontagna, infatti, è stata fortemente voluta da Unicam ed è nata con l’obiettivo di creare uno spazio condiviso in cui sviluppare un modello organizzativo nuovo tra filiere produttive, con particolare riferimento ai settori manifatturiero e agroalimentare, in relazione ai servizi creativi. “Il master in “Manager dei processi innovativi per le start-up culturali e creative” ha l’obiettivo – sottolinea il prof. Francesco Casale – di stimolare la nascita di nuove start up nate dall’unione tra giovani inoccupati con conoscenze elevate ed imprese esistenti con elevato know-how nei settori culturali e creativi del turismo, dello spettacolo e delle produzioni tipiche e d’eccellenza, al fine di creare PMI che possano resistere sul mercato e che siano orientati allo sviluppo intelligente sostenibile e solidale ed al conseguente sviluppo del territorio, in particolare di quello dell’entroterra appenninico”.
sito http://www.unicam.it.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Commissione lancia una nuova edizione dell’Osservatorio della cultura e della creatività urbana 2019

Posted by fidest press agency su sabato, 12 ottobre 2019

Dopo il successo della prima edizione del 2017, l’edizione 2019 presenta un quadro aggiornato della ricchezza culturale e creativa dell’Europa attraverso un campione più ampio composto di 190 città di 30 paesi, tra cui la Norvegia e la Svizzera. L’Osservatorio è stato creato dal Centro comune di ricerca, il servizio della Commissione per la scienza e la conoscenza, ed è accompagnato da uno strumento online rinnovato che consente alle città di inserire i propri dati per una copertura e un’analisi comparativa più approfondite. Principali risultati della seconda edizione:
·Parigi (Francia), Copenaghen (Danimarca), Firenze (Italia) e Lund (Svezia) sono in cima alla classifica nei rispettivi gruppi di popolazione; Lund esordisce come città capolista rispetto all’edizione del 2017.
·I posti di lavoro nei settori culturali e creativi sono cresciuti in modo particolare nelle città dell’Europa settentrionale e orientale, con un aumento medio annuo di circa il 12% a Budapest (Ungheria), Tallinn (Estonia), Vilnius (Lituania), Cracovia e Breslavia (Polonia) e Tartu (Estonia).
·I risultati macroregionali mostrano che è l’Europa del Nord a guidare la classifica. L’Europa occidentale mostra i migliori risultati in tema di “vivacità culturale”, seguita molto da vicino sia dall’Europa settentrionale che da quella meridionale. L’Europa occidentale è inoltre al primo posto per l'”economia creativa”, tallonata dall’Europa settentrionale. Le dinamiche migliori in termini di creazione di posti di lavoro si riscontrano, in media, nelle città dell’Europa settentrionale e orientale.
·Nel campione di città analizzato, i luoghi della cultura distano in genere 30 minuti a piedi (o solo 5 minuti in bicicletta) dalle zone in cui vivono i cittadini europei e sono facilmente accessibili con i trasporti pubblici.
·I futuri fondi della politica di coesione dell’UE potrebbero sostenere ulteriormente la convergenza socioeconomica e la coesione territoriale concentrandosi sull’occupazione creativa e sull’innovazione, sui collegamenti con i sistemi di trasporto e la governance, settori in cui permangono i maggiori divari.
·Le principali città culturali e creative sono più prospere: vi è una correlazione positiva e significativa tra i risultati ottenuti nell’indice della cultura e della creatività urbana e i livelli di reddito delle città.
La prima edizione dell’Osservatorio della cultura e della creatività urbana ha ispirato le amministrazioni locali di tutta Europa. Ad esempio, Madrid (Spagna) ha utilizzato i dati dell’Osservatorio per comprendere su quali beni culturali e creativi (come monumenti, musei, cinema, teatri e gallerie d’arte) concentrare la strategia di branding per migliorare la propria posizione nelle classifiche internazionali. La capitale spagnola ha quindi pubblicato un nuovo opuscolo, dal titolo “Madrid — dati e cifre 2018”, che promuove le variegate proposte culturali della città. L’Osservatorio ha inoltre aiutato Gyor (Ungheria) a esaminare le future esigenze di investimento e ha corroborato la decisione della città di adottare una strategia di economia culturale e creativa per il periodo 2019-2028 che individua le principali misure da attuare, quali la creazione di spazi creativi per gli artisti e di un incubatore per il design. Umeå (Svezia) ha utilizzato questo strumento per sensibilizzare i portatori di interessi locali sul ruolo degli investimenti culturali nella promozione della crescita sostenibile.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Difendere mercato digitale e creatività italiana da predatori internazionali del mercato

Posted by fidest press agency su domenica, 14 luglio 2019

“Pur complimentandoci con l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni e il Presidente Cardani per il lavoro svolto, riteniamo sia urgente e necessario difendere il mercato digitale nazionale dai grandi predatori del mercato.
Per questo stiamo presentando un testo di legge che istituisce un identificativo elettronico fiscale – un IP fiscale – delle grandi piattaforme di streaming in ambito radio e tv che operano in Italia.
È di vitale importanza affrontare la questione della protezione dei titolari dei diritti d’autore, danneggiati dalla sempre più inarrestabile diffusione della musica sulle piattaforme di condivisione video, che generano ricavi per l’industria discografica di gran lunga inferiori, provocando l’aumento del cosiddetto divario di valore, ossia la mancata corrispondenza tra il valore che i servizi di caricamento degli utenti, come YouTube, ottiene dalla musica, e il ricavo restituito a coloro che investono nei contenuti e li creano, ricavi su cui nemmeno beneficia lo Stato italiano.Il gettito fiscale generato seppur indirettamente permetterebbe di istituire un fondo nazionale a sostegno del circuito radio tv e piattaforme nazionali.Riteniamo, inoltre, che il lancio in Italia di prodotti per le nostre infrastrutture strategiche in tecnologia 5G possa aprire scenari di rischio per la nostra sicurezza nazionale e la privacy dei cittadini, come rilevato anche dal Copasir e dai nostri servizi di sicurezza.Le telecomunicazioni sono un settore chiave per il sistema Paese e il fare predatorio di alcuni gruppi industriali, con dirette connessioni a Stati non democratici, potrebbe portare a gradi elevati di vulnerabilità delle nostre reti.La digitalizzazione degli spettri frequenziali –ovvero l’affiancamento delle reti DAB a quelle FM per la trasmissione radiofonica- non dovrà avere impatti negativi per i principali attori sul tema, come il comparto industriale automobilistico e i piccoli operatori. Grazie a un ordine del giorno accolto, a firma mia e di FDI, sará convocato al Ministero dello Sviluppo Economico i principali stakeholder, come i consorzi e i rappresentanti dell’automotive, al fine di sintetizzare le posizioni.Auspichiamo che la direttiva sul diritto d’autore approvata nella scorsa legislatura del Parlamento Europeo venga recepita in Italia con una cornice giuridica che possa difendere la creatività italiana contro i predatori internazionali del mercato creativo, secondo la “preferenza nazionale”.Una menzione all’Agcom che, di fronte l’eventuale chiusura di Radio Radicale, ha rimarcato come l’emittente svolga un servizio di interesse pubblico, dando solidità e sostanza all’azione parlamentare.” È quanto dichiara Federico Mollicone, deputato FDI capogruppo in commissione Cultura, responsabile innovazione del partito e componente della commissione parlamentare per l’indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

If You Can Dream It, You Can Do It

Posted by fidest press agency su giovedì, 6 giugno 2019

Con questo slogan Walt Disney ha incoraggiato intere generazioni ad affidarsi alla propria creatività per tradurre i sogni in imprese di successo. Con lo stesso spirito, Disney Italia ha supportato, per il quarto anno consecutivo, “Impresa in Azione”, il programma di educazione imprenditoriale giovanile di Junior Achievement, la più vasta organizzazione non profit al mondo dedicata all’educazione economica.Oggi, questa fruttuosa collaborazione ha portato Disney Italia alla 16° edizione di Biz Factory, contest nazionale che premia le migliori mini-imprese sviluppate dagli istituti superiori italiani aderenti al programma didattico “Impresa in Azione” di Junior Achievement. Per l’occasione, Disney Italia ha incontrato i docenti delle scuole superiori che hanno seguito i ragazzi in questo percorso imprenditoriale; “Come Fare Business con i Social Media” è il titolo della masterclass dedicata agli insegnanti per scoprire approcci e strategie utili per promuovere le idee di business attraverso i social, andando a colpire accuratamente il target giusto. La lectio è stata tenuta da Georgia Giannattasio, Director, Digital Disney Media Sales & Partnership, quale evento clou per i professori presenti al contest nazionale svoltosi il 3 e 4 giugno presso Palazzo delle Stelline a Milano.
The Walt Disney Company Italia supporta programmi di responsabilità sociale di impresa (CSR o Corporate Social Responsibility) che sanno ispirare e offrono un’opportunità unica agli studenti, un’esperienza in grado di trasformare e arricchire la loro vita. Durante l’anno scolastico 2019 Disney Italia ha sostenuto Junior Achievement Italia attraverso un ricco programma di masterclass che ha portato i membri del Personale Disney Italia ad incontrare gli studenti a livello nazionale e locale, attraverso la condivisione dell’esperienza e della loro professionalità. In qualità di esperti e Disney VoluntEARs, i dipendenti Disney Italia hanno avuto il piacere di offrire a centinaia di studenti delle lectio su temi utili per ispirare idee creative e dare impulso al loro business plan, come ad esempio come si presenta un’idea di business in modo coinvolgente per gli investitori, quali sono i trend di business del futuro e quali sono gli approcci utili per promuovere le idee di business attraverso i social. Il corpo aziendale dei volontari Disney si chiama Disney VoluntEARs e opera in Italia e nel resto del mondo.

Posted in scuola/school, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cultura e creatività, le opportunità dall’Europa

Posted by fidest press agency su venerdì, 2 febbraio 2018

europe networkChi visita il Friuli Venezia Giulia, ha una vasta offerta di prodotti culturali e creativi, tanto che secondo il rapporto Unioncamere-Fondazione Symbola “Io sono cultura 2017” la nostra regione è prima in Italia per incidenza della spesa attivata dal sistema produttivo creativo-culturale sul totale della spesa turistica, con il 51,6%, ed è nona per incidenza del valore aggiunto delle imprese creative e culturali (5,3%) e ottava in termini di occupazione (con il 6,5% del totale). In Fvg ci sono circa 5.200 imprese culturali e creative, di cui 2.259 considerate imprese creative (tra architettura, comunicazione e design) e 2.691 culturali (film, video, radio-tv, produzione di videogiochi e software, musica, libri e stampa, oltre a qualche centinaio di aziende che si occupano di performing art e arti visive e una quindicina di patrimonio storico-artistico. A queste realtà e non solo, a tutte le attività si basano su valori culturali o espressioni artistiche e altre espressioni creative, siano o meno orientate al mercato, l’Europa riserva una variegata serie di programmi, progettualità e finanziamenti – in particolare “Europa creativa 2014-2020” –, riconoscendone il ruolo fondamentale nel panorama economico degli Stati membri. Proprio alle imprese culturali e creative del Fvg si è rivolto il seminario organizzato oggi in Sala Valduga dalla Camera di Commercio di Udine, con la sua Azienda speciale I.Ter, partner sul territorio di Een-Enterprise Europe Network, e Confcooperative Udine-Associazione Cooperative friulane, inserito nelle iniziative realizzate in occasione dell’Anno europeo del patrimonio culturale. Il seminario, a cui ha preso parte un nutrito gruppo di realtà culturali friulane oltre a una rappresentanza di sodalizi croati, si è aperto con l’introduzione della componente di giunta camerale Lucia Piu e di Flavio Sialino Presidente di Confcooperative Udine, ed è stato concluso dall’assessore regionale alla cultura Gianni Torrenti. A illustrare nel dettaglio caratteristiche e modalità di accesso ai progetti europei dedicati allo sviluppo delle iniziative del sistema produttivo culturale è stato poi l’esperto Marco Marinuzzi, che si è soffermato sul programma Europa Creativa 2014-2020. Focus particolare è stato dedicato alla linea di finanziamento dei progetti di cooperazione (piccola scala e larga scala), mettendo in evidenza l’opportunità e le modalità di partecipazione agli inviti a presentare proposte che saranno lanciati sino al termine dell’attuale programmazione. Lo sviluppo delle imprese culturali, creative e turistiche nell’ambito del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale FESR è stato poi trattato da Simone Faillace del servizio attività culturali della Direzione centrale cultura. (foto: europe network)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Europa: Città prospere grazie a cultura e creatività

Posted by fidest press agency su sabato, 8 luglio 2017

bruxelles-1Bruxelles. La Commissione europea ha reso pubblica la prima edizione assoluta dell'”Osservatorio della cultura e della creatività urbana”. Questo nuovo strumento fornisce dati comparabili sui risultati ottenuti delle città europee in nove ambiti (tra cui la cultura e la creatività) e indica come tali risultati contribuiscano al loro sviluppo sociale, alla crescita economica e alla creazione di posti di lavoro.
L’Osservatorio della cultura e della creatività urbana è stato sviluppato dal servizio scientifico interno della Commissione, il Centro comune di ricerca (JRC), e aiuterà i responsabili politici e i settori culturale e creativo a identificare i punti di forza locali e gli ambiti di miglioramento, come pure a imparare da città comparabili. Lo strumento mette altresì in evidenza la forte correlazione tra la vivacità culturale e varie dimensioni della vita di una città, a cominciare dalla diversità sociale e dall’attività economica. Tibor Navracsics, Commissario europeo per l’Istruzione, la cultura, i giovani e lo sport nonché responsabile del JRC, ha dichiarato: “Il mio obiettivo è porre la cultura e la creatività al centro dell’agenda strategica europea. In un momento di grandi trasformazioni sociali e di concorrenza globale sempre più aspra tra le città, dobbiamo guardare al di là delle fonti tradizionali di crescita e benessere socioeconomico ed esaminare il ruolo della cultura in città dinamiche, innovative e ricche di diversità. L’Osservatorio della cultura e della creatività urbana mette in evidenza le città europee vincenti che hanno trovato modalità proprie per sfruttare il potenziale offerto dalla cultura e dalla creatività per stimolare lo sviluppo, l’innovazione e la creazione di posti di lavoro e migliorare la qualità della vita dei loro abitanti. Lo strumento offre ai responsabili politici dati concreti per aiutarli a identificare i settori in cui ottengono buoni risultati e quelli in cui è auspicabile un miglioramento.”
L’Osservatorio della cultura e della creatività urbana è il risultato di un progetto di ricerca che ha interessato 168 città di 30 paesi europei. È disponibile come strumento online che consente agli utenti di esaminare le città selezionate e ottenere un’ampia gamma di informazioni quantitative e qualitative sui loro risultati.
L’osservatorio mostra che la città europea culturale e creativa “ideale” sarebbe un mix delle città che registrano i migliori risultati per ciascun indicatore. Questa città avrebbe le sedi e le strutture culturali di Cork (Irlanda), l’attrattiva e la partecipazione culturale nonché i posti di lavoro creativi e basati sulla conoscenza di Parigi (Francia), la proprietà intellettuale e l’innovazione di Eindhoven (Paesi Bassi), i nuovi posti di lavoro nei settori creativi di Umeå (Svezia), il capitale umano e l’istruzione di Leuven (Belgio), l’apertura, la tolleranza e la fiducia di Glasgow (Regno Unito), le connessioni locali e internazionali di Utrecht (Paesi Bassi) e la qualità della governance di Copenaghen (Danimarca). Di queste otto città, cinque hanno meno di 500 000 abitanti (Cork, Eindhoven, Umeå, Leuven e Utrecht). Tra i principali risultati della ricerca vi sono: Città culturali e creative ai primi posti: Parigi, Copenaghen, Edimburgo e Eindhoven presentano risultati migliori rispetto ad altre città con una popolazione simile. La cultura e la creatività contribuiscono a tassi di crescita economica più alti e sono fondamentali per le città a basso reddito.
La dimensione di una città non determina i suoi risultati in ambito culturale e creativo. Le città di piccole e medie dimensioni ottengono in media risultati migliori rispetto a quelle più grandi. Le capitali eccellono, ma non sempre: le capitali sono spesso in testa, ma restano indietro in Austria, Belgio, Italia, Germania, Polonia, Spagna, Paesi Bassi e Regno Unito. Dall’adozione della prima “Agenda europea per la cultura in un mondo in via di globalizzazione” (2007), la cultura ha avuto un ruolo sempre più prominente nella definizione delle politiche dell’Unione europea. In assenza di definizioni o metriche comuni, individuare i beni culturali e creativi e misurarne il valore e l’impatto in modo sistematico e comparabile in tutta Europa resta tuttavia una sfida, soprattutto al livello delle città. Il Centro comune di ricerca (JRC) della Commissione europea ha sviluppato l'”Osservatorio della cultura e della creatività urbana” per colmare tale carenza di informazioni. Lo strumento è stato elaborato sulla base di tre indici principali (vivacità culturale, economia creativa e contesto favorevole), organizzati in 9 ambiti e misurati attraverso 29 indicatori: dal numero di musei e sale concerto all’occupazione nei settori culturale e creativo, dalle domande di brevetto nel settore delle TIC al livello di fiducia delle persone nei confronti dei propri concittadini. Esso raccoglie dati provenienti da diverse fonti pubbliche (quali Eurostat e l’Eurobarometro) e dati sperimentali (ad esempio provenienti da TripAdvisor).
L’osservatorio dovrebbe essere aggiornato ogni due anni per rimanere concettualmente e statisticamente attendibile nel tempo e tra paesi e città, nonché per registrare lo sviluppo di queste ultime.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Convegno “Si può fare! La creatività imprenditoriale, un patrimonio da tutelare”

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 Mag 2017

porta nuova milanoMilano 9 maggio ore 9,30 Sala Colucci di Palazzo Castiglioni in Corso Venezia 47 presso Unione Concommercio. Il convegno si avvale della collaborazione di specialisti in diritto industriale e della proprietà intellettuale ed esperti di economia e fiscalisti del settore IP. La tutela della creatività imprenditoriale e i vantaggi competitivi che ne derivano è il tema di questo nuovo convegno Asseprim – Federazione Nazionale Servizi Professionali per le Imprese, che rientra nell’offerta formativa professionale dedicata alle piccole e medie imprese, dal titolo “Si può fare! La Creatività Imprenditoriale, un patrimonio da tutelare: come trasformare l’idea in un marchio che conta”, nata per promuovere tutte le opportunità legate a quel patrimonio aziendale chiamato “idea”.
Agenda:
Ore 10.00 Saluti introduttivi e breve illustrazione del progettoDott. Umberto Bellini – Asseprim
Ore 10.05 Case HistoriesDott. Federico Pastre – Lorenzovinci.it , alta gastronomia e prodotti tipici italianiDott.ssa Felicia Palombo – Viniamo, il nuovo modo di scegliere il vino
Ore 10.30 Aspetti economici: business plan, investimenti, finanziamenti, M&ADott.ssa Diana Saraceni – Fondo Healtech Europeo, Panakes partners
Ore 11.00 Aspetti legali: identificazione e registrazione, licensing, NDAAvv. Gianfranco Crespi – Studio Crespi
Ore 11.40 La difesa dei diritti nel contenzioso: i quattro ragazzi che hanno sfidato il “gigante” Avv. Mark Bosshard e Dott.ssa Sara Colnago – Business Competence SrL
Ore 12.25 Profili fiscali del Patent box Dott. Paolo Besio – Bernoni Grant Thornton
Ore 12.45 Dibattito Ore 13.00 Chiusura dei lavori. Modera: Avv. Simona Lavagnini – LGV Avvocati.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La creatività imprenditoriale, un patrimonio da tutelare

Posted by fidest press agency su mercoledì, 3 Mag 2017

piazza-castello-milano

Milano 9 maggio 2017 ore 9,30 nella Sala Colucci di Palazzo Castiglioni in Corso Venezia 47. Il Convegno si avvale della collaborazione di specialisti in diritto industriale e della proprietà intellettuale ed esperti di economia e fiscalisti del settore IP.
“Come all’estero anche da noi, aziende e professionisti – dichiara Umberto Bellini Presidente Asseprim – devono saper cogliere i vantaggi economici legati a questi asset Intangibili. Le imprese italiane, e le PMI in particolare, scontano una storica apatia nell’investire nella tutela del “capitale intellettuale” perché non lo considerano come elemento di forza per la differenziazione competitiva della loro impresa. La conoscenza delle tutele di questo settore è invece di cruciale importanza soprattutto nell’ottica dell’internazionalizzazione e dematerializzazione dell’economia.” Invece è possibile accedere a forme di tutela della proprietà intellettuale con budget limitati, costruire un business plan intorno a un’idea creativa, ottenere finanziamenti, vantaggi fiscali e valorizzare gli asset tramite processi di M&A. La proposta di Asseprim si propone come strumento per fornire competenze ‘base’ e trasferire conoscenze utili al perfezionamento delle competenze professionali.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La creatività è contagiosa. La psoriasi no

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 settembre 2016

psoriasiE’ il messaggio con cui Novartis e l’Istituto Europeo di Design (IED) lanciano ClearSkin Lovers, un progetto che vuole richiamare l’attenzione del pubblico sulla psoriasi e sfatare i falsi miti legati alla sua contagiosità. Per chi convive con questa patologia si apre una prospettiva nuova: avere una pelle “pulita”, libera del tutto o quasi del tutto da lesioni, ovvero una “Clear Skin”.
Vestirsi è un gesto che si compie ogni giorno; a volte distrattamente, altre volte programmandolo con grande cura e anticipo, come quando si ha un’occasione speciale. C’è un “vestito” però che non si toglie mai: la pelle. Un abito di cui ci si deve prendere cura, sempre, in particolare quando porta i segni di una patologia.ClearSkin Lovers è un’iniziativa di sensibilizzazione che lega a doppio filo il concetto di pelle libera dalle lesioni della psoriasi (Clear Skin) e il mondo creativo della moda.Un doppio filo che si traduce in un coinvolgimento a doppio livello. Off line negli atelier di moda dello IED attraverso un contest creativo per gli studenti chiamati a creare abiti e accessori che amano la pelle. On line sul sito http://www.lapelleconta.it e sulle relative pagine Facebook e Instagram con un concorso per il pubblico che può interagire con gli studenti in gara, ispirandoli nella creazione dei modelli con foto e commenti sugli abiti, tessuti preferiti e sui must-have del guardaroba ClearSkin Lovers.
Duplice è anche l’assegnazione di premi. Due borse di studio per i due giovani stilisti che realizzeranno i migliori bozzetti. Per l’utente del pubblico che avrà contribuito in modo più attivo e creativo al dialogo con gli studenti, il premio sarà un master formula week-end, a scelta tra quelli attivati da IED.“Abbiamo ideato ClearSkin Lovers per parlare sì di psoriasi ma soprattutto per dire che una pelle libera dalle lesioni ora è possibile.” – spiega Gaia Panina, Head of Immunology & Dermatology Franchise di Novartis. “Siamo convinti che questa iniziativa contribuisca a ridurre i pregiudizi nei confronti delle persone con psoriasi e continuiamo a lavorare a fianco di A.DI.PSO. e delle società scientifiche investendo in ricerca per fornire ai pazienti nuove opportunità terapeutiche.”
“Siamo quotidianamente impegnati – dichiara Mara Maccarone, Presidente A.DI.PSO. – a combattere i pregiudizi: in particolare il tema della contagiosità. Abbiamo quindi aderito con piacere a questo progetto perché il gesto quotidiano del vestirsi è un modo per parlare a tutti apertamente e per sfatare i falsi miti relativi a questa patologia che, solo in Italia, colpisce circa 1 milione e mezzo di persone”. E’ proprio il caso di dire: La creatività è contagiosa, la psoriasi no.“Natura, impatto ambientale e salute della pelle sono temi ai quali il mondo del Fashion si dedica con molta passione. Indossare abiti che rispettano l’ambiente e regalano benessere è possibile, grazie a tessuti ecosostenibili e eco – dermo compatibili. In IED ci impegniamo a trasmettere ai nostri studenti l’entusiasmo per l’innovazione, per la ricerca di nuove soluzioni di Design che riescano a integrare sperimentazione e tecnica. ClearSkin Lovers è un’opportunità per i giovani designer di lasciarsi ispirare dal tema dell’importanza della cura della pelle per dar vita a creazioni che sviluppano nuovi metodi di lavorazione dei tessuti. L’abito come una seconda pelle e la pelle come una tela su cui disegnare, un tesoro da esaltare e valorizzare attraverso la creatività”. E’ quanto afferma Sara Azzone, Direttore IED Moda Milano.Ma cosa indossare se si è affetti da psoriasi? “Alcuni tessuti – dice Antonio Cristaudo Presidente ADOI e Direttore UOSD Dermatologia Infettivologica e Allergologica Istituto San Gallicano di Roma – possono contribuire a peggiorare lo stato di irritazione e di infiammazione della pelle. Il mio consiglio è quello di indossare capi di cotone piuttosto comodi, intimo compreso, evitando tessuti sintetici o indumenti stretti che possono causare lo strofinamento delle placche psoriasiche con peggioramento delle lesioni ed aumento del prurito. Un valido aiuto per i pazienti è rappresentato dai cosiddetti ‘tessuti intelligenti’ che eliminano l’attrito, non assorbono creme e unguenti e consentono una maggiore traspirazione”.“La psoriasi – prosegue Giampiero Girolomoni, Direttore Dermatologia dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona – colpisce indistintamente uomini e donne e può comparire a qualsiasi età. La patologia può influenzare la vita giornaliera di quanti ne sono affetti, provocando stress, rabbia, frustrazione, sensazione di imbarazzo e malessere fisico”. “L’esigenza primaria dei pazienti – conclude Girolomoni – è proprio quella di avere una migliore qualità di vita e una pelle pulita del tutto o quasi del tutto dalle lesioni e oggi, grazie ai farmaci biotecnologici di ultima generazione, è possibile ottenerla”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Vittorio Loreto sulla scienza del nuovo: gioco, creatività e innovazione

Posted by fidest press agency su domenica, 4 settembre 2016

comoComo Martedì 6 settembre ore 18, nell’ambito della Lake Como School of Advanced Studies, la Fondazione Alessandro Volta di Como, in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti Aldo Galli IED di Como, propone un nuovo incontro aperto al pubblico tra scienza, innovazione e tecnologia.
Alle 18 presso l’Accademia di Belle Arti Aldo Galli IED di Como si terrà la conferenza “La scienza del nuovo: gioco, creatività e innovazione”, con Vittorio Loreto, Professore di Fisica dei sistemi complessi all’Università Sapienza di Roma e Research leader alla Fondazione ISI di Torino.
Noi tutti sperimentiamo il nuovo. Le novità fanno parte della nostra quotidianità. Incontriamo nuove persone, impariamo e usiamo nuove parole, ascoltiamo una nuova canzone, vediamo un film o adottiamo una nuova tecnologia.
Le innovazioni sono fattori chiave per l’evoluzione delle società umane, in quanto rappresentano il motore principale per esplorare nuove soluzioni in ambienti imprevedibili e in continua evoluzione. Nuovi artefatti tecnologici, nuove scoperte scientifiche, nuove strutture sociali e culturali, sono molto spesso stimolati dalle mutazioni della condizioni esterne. Storicamente la nozione del “nuovo” ha sempre rappresentato una sfida per l’umanità.
Ciò che è nuovo spesso sfida la naturale tendenza degli esseri umani a prevedere e controllare gli eventi futuri. Eppure, la maggior parte delle decisioni che prendiamo sono basate sulle nostre aspettative per il futuro. Da questo punto di vista un’indagine approfondita e una profonda comprensione dei meccanismi attraverso i quali novità e innovazioni emergono, si diffondono, competono e si affermano è cruciale per il progresso in tutti i settori delle attività umane.
In questa conferenza Vittorio Loreto presenterà una panoramica degli approcci recenti alla scienza del nuovo che uniscono da un lato teorie e dati e, dall’altro, la possibilità di sfruttare i giochi come strumento per studiare i meccanismi alla base della creatività, dell’innovazione e dell’apprendimento. L’incontro, organizzato nell’ambito della scuola “Creativity and Evolution: Games – Language – Robots – Life – Art”, è a ingresso gratuito.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cultura e creatività sono pilastri della crescita

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 Mag 2016

“Mai sentito tanta cultura al centro dell’azione di Confindustria”. E’ la prima reazione di Federico Motta, presidente dell’Associazione Italiana Editori (AIE) e tra le fondatrici di Confindustria, al termine dell’Assemblea annuale.
“Siamo felici che le parole creatività e cultura abbiano aperto e contraddistinto oggi l’Assemblea annuale – ha proseguito -. Siamo profondamenti grati al nuovo Presidente Boccia per le sue considerazioni e per la visione: cultura e creatività sono pilastri della crescita. Aggiungo che non solo i beni culturali, il patrimonio culturale materiale, sono centrali per il nostro Paese. La creatività, i libri, la lettura sono motore di sviluppo: proprio per questo editori, MIBACT con il Centro per il Libro e la Lettura e Confindustria gruppo tematico Cultura lavorano insieme per la promozione della lettura. Le grandi civiltà sono nate con i libri. E dai libri e dalla cultura il Paese può davvero ripartire”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Prospettive interiori

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 luglio 2011

Milano Dal 5 al 19 luglio 2011 Galleria Il Borgo Corso San Gottardo 14, Mostra personale di Maurizio Bono a cura di Sabrina Falzone Vernissage: martedì 5 luglio ore 18 Orari: da martedì a venerdì ore 16-19; sabato h.10-12 Chiuso lunedì e festivi Ingresso libero.
Nato a Palermo nel 1970, Maurizio Bono attualmente vive e lavora a Sciacca, in provincia di Agrigento, dove svolge l’attività professionale di ingegnere. Si è avvicinato all’arte in età adulta con lo studio delle belle arti ma è da quaranta anni che possiede una passione atavica per il disegno e per ogni espressione legata alla scrittura creativa. Perché Maurizio Bono non si ferma all’informatica e al disegno. Egli apprezza anche gli aspetti letterari della creatività che rintraccia anche nella scrittura testi poetici, aforismi e racconti “non sense” sempre dotati di inaspettata ironia. In questo modo l’autore dimostra il suo incondizionato amore verso la lettura a completamento dell’espressione della riflessione interiore, già iniziata con lo studio dell’immagine e della sua manipolazione. Tra le esperienze professionali di Bono maturate nel passato occorre annoverare l’insegnamento di Decorazione all’Accademia di Belle Arti “Eleonora d’Aragona” di Sciacca in Sicilia dal 2007 al 2010. Da qualche anno Maurizio Bono è impegnato nella realizzazione di composizioni miste fondate sulla combinazione dell’immagine fotografica con il disegno, per le quali si avvale dell’ausilio di photoshop. Nell’universo visivo dell’artista siciliano il disegno si illumina di nuove direzioni formali nella fusione con la fotografia, due strumenti che riflettono il passaggio tecnologico dalla tradizione alla computer graphica, dalla storia dell’arte alla sua rivoluzione culturale. Le opere di Maurizio Bono trattano questo delicato argomento con inedita sobrietà creativa ed inaspettata immediatezza visiva, che contraddistinguono una personalità capace di esprimersi attraverso la dirompenza del colore e l’originalità del soggetto rappresentato. Talvolta i pannelli di Bono rappresentano l’intreccio di sentieri differenti, un crocevia di strade che conducono all’universo visionario della psiche umana.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giovani Borghi crescono

Posted by fidest press agency su sabato, 2 luglio 2011

Tresigallo (FE) mercoledì 6 e giovedì 7 luglio 2011 si riuniranno a oltre cento rappresentanti del Progetto Giovani Borghi dell’Associazione Borghi Autentici d’Italia col cofinanziamento del Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri Il lavoro ha coinvolto e coinvolge 11 Comuni membri dell’Associazione Borghi Autentici d’Italia. BAI ha investito risorse, tempo e creatività, considerando il progetto di importanza fondamentale. Nella sede dell’incontro, la Casa della Cultura del paese ferrarese, si riuniranno alle ore 9.30 del 6 luglio un centinaio di rappresentanti dei laboratori locali per presentare i risultati del percorso, pensare ai modi per farlo crescere anche in futuro e moltiplicare lo scambio di esperienze con le intense attività che si succederanno nel corso dei due giorni.
Per un anno è stata promossa la partecipazione attiva dei giovani nelle attività di rivitalizzazione dei borghi, attraverso il dialogo tra culture e generazione differenti, con l’intento di infondere la cultura del rispetto, della conoscenza, della legalità e della cittadinanza attiva, allo scopo di prendersi cura di ciò che è pubblico, cioè di tutti. Aderiscono i territori regionali di Abruzzo, Calabria, Campania, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Piemonte, Puglia e Sardegna, coinvolgendo ragazzi prevalentemente compresi tra i 15 e i 21 anni. La parola a loro, ospiti graditissimi di Tresigallo. (immagine001)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Books for children

Posted by fidest press agency su sabato, 18 giugno 2011

Parma Sabato 18 giugno, dalle 17 nei locali di Emporio, in strada Traversante San Leonardo 13 a nasce lo spazio libreria, un angolo dedicato ai più piccoli perché per crescere il pane non basta. Così Andrea, Vincent, Bryan, Colombe, Amina, Gioia, Mabrouk, Alessandro, Karim, solo alcuni degli oltre 150 bambini che arrivano all’Emporio al seguito delle loro famiglie, da sabato prossimo troveranno una sorpresa ad aspettarli. L’idea nasce dalla creatività dei volontari di Centoperuno, l’associazione di associazioni da cui è nato il progetto, ed è semplice: riservare ai bambini uno spazio all’interno dell’Emporio, un luogo dove fermarsi mentre la mamma fa spesa, una piccola libreria con libri nuovi e belli. I bimbi li potranno consultare, leggere, sfogliare, sgualcire… e, volendo, portarli a casa con un controvalore simbolico in punti. Le modalità per l’acquisto sono le stesse del market: niente denaro ma una tessera con punti a scalare. Con il progetto “Nonsolopane” Centoperuno offre una ulteriore risposta alle famiglie che si trovano in difficoltà economica e invita il territorio a condividere l’evento partecipando all’inaugurazione che si terrà. Dopo il cibo, l’ascolto, la pratica quotidiana dell’accoglienza, ora i volontari sono pronti a condividere anche il valore della fantasia e dei saperi. Per i più piccoli, per più grandi. L’iniziativa è possibile grazie alla disponibilità della Casa Editrice Spaggiari di Parma e di Food Editori ma si prevede di coinvolgere altre case editrici e le librerie del territorio per ulteriori donazioni.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Letture Ri-Costituenti

Posted by fidest press agency su sabato, 18 giugno 2011

Torino Sabato 18 Giugno, Parco del Valentino. Alla vigilia della celebrazione della nascita della Repubblica, il 18 Giugno 1946, il Comune di Torino, lancia l’evento Letture Ri-Costituenti, una serie di interventi, volti alla diffusione e scoperta della Carta Costituzionale italiana fra i giovani, fondamento della nostra Repubblica. Diffondere i valori della Costituzione attraverso un intervento artistico, in grado di incuriosire i giovani, e raggiungerli in maniera inconsueta in ambiente pubblico, questo è quanto il Comune di Torino ha affidato alla creatività di un’artista, Opiemme, che spesso tratta tematiche dallo sfondo etico e sociale.
Con una mostra personale conclusa lo scorso Aprile alla Galleria Dieffe, dal titolo “Senza bandiere”, riflessioni su un’Italia decadente e apparentemente priva di valori che la uniscano, proprio nell’anno delle Celebrazioni del 150° anniversario di Unità Nazionale, il lavoro di Opiemme continua ad essere apprezzato e scelto per una caratteristica: quella di sapersi mettere a confronto, non con una sterile critica, ma con provocazioni che spingono a riflessioni. Opiemme trasformerà alcuni articoli della Costituzione Italiana con un intervento pubblico di poesia di strada in Rotolini di Poesia, dei piccoli fogliettini di carta, arrotolati e chiusi da fili di lana e cotone, che permetteranno di appenderli per strada, creando così sì un intervento di arte pubblica o street art, del tutto poco invasivo, e realizzato su carta reciclata.
Per Letture Ri-Costituenti gli esemplari realizzati saranno 12.000, tutti asportabili dal pubblico. Diverranno così Rotolini Ri-Costituenti e il primo appuntamento sarà Sabato 18 Giugno, data simbolica per la formazione della Repubblica Italiana (nel 1946 il 18 Giugno nacque la repubblica) presso il Parco del Valentino a Torino. Quella dei Rotolini di Poesia è una soluzione che già in molte occasioni è riuscita con estremo successo ad attirare la curiosità del pubblico: durante la Notte Bianca del 2007 l’intervento fra poesia, arte pubblica e street art di Opiemme aveva invaso alcune vie del centro di Roma con 30.000 esemplari, letteralmenti divorati dal pubblico; ed è stata scelta da numerosi eventi sul territorio nazionale, ParmaPoesia, Musicultura Festival, Jazz Festival di VillaCelimontana a Roma, per portare la poesia incontro alle persone, donando così un regalo da conservare e leggere privatamente. Per ulteriori informazioni: http://www.opiemme.com/

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

A ognuno la sua creatività

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 giugno 2011

Un volume che ci aiuta nel recupero della creatività, attraverso la presa di coscienza delle potenzialità insite nel nostro cervello che, obbligati come siamo dal logorio della vita moderna, normalmente tendiamo a nascondere. «Il creatore è semplicemente qualcuno che è uscito dalle fila e ha scosso gli spettatori troppo compiacenti della commedia umana, dando loro qualcosa di inatteso. Egli lascia un’opera più palpabile che non gli stessi dividendi delle banche». di Jean Cottraux Edizioni San Paolo 264 pagine € 16,00

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Seconda fiera del coaching AICP

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 Mag 2011

Trento 18 e 19 giugno, a, si svolge la seconda fiera del coaching AICP. Al centro dell’attenzione ci sarà l’imprenditore, colui che può generare quella leadership positiva innovativa in ogni ambiente ed organizzazione, il vero portatore di creatività, positività e coscienzacollettiva che “crea benessere non solo a se stesso ma all’intera collettività per infondere nuovi valori, positività e voglia di sperimentarsi, in particolare nel mondo delle PMI”: alla sua figura, l’AICP dedica la Seconda Fiera del Coaching.
L’incontro e la Fiera si inquadrano nell’ottica di quel “nuovo viaggio” che gli imprenditori italiani devono, volenti o nolenti, compiere e che l’A.I.C.P ritiene che i coach possano facilitare, per traghettarli verso la realizzazione della propria mission, per trovare con loro modalità inedite nel farlo, ma soprattutto valorizzare le proprie risorse culturali e umane. La Fiera del Coaching, infatti, si propone quali obiettivi la riflessione, il confronto, la co-creazione con gli interlocutori, innovatori culturali, la formazione per i coach e per i partecipanti, la divulgazione della cultura del coaching e tutta una serie di approfondimenti per fare in modo che i partecipanti condividano esperienze concrete.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

UNDERground: Mostra collettiva

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 aprile 2011

Roma (zona Piramide) dal 16 al 29 aprile 2011 Galleria Gard, Via dei Conciatori 3/i, Inaugurazione: sabato 16 aprile18.30 (dal martedì al sabato 16.00-19.30)  Curatrici: Mara Valente e Marina ZattaGard” GARD, Galleria Arte Roma Design, nasce nel 1995, con la funzione di editore, promotore, produttore e diffusore di opere di arte e design di artisti e designer emergenti. Nel tempo le sono stati riconosciuti contenuti di particolare creatività e fantasia sia dalle Istituzioni Pubbliche sia dai media che hanno seguito sempre con grande interesse l’evoluzione della Galleria che oggi è diventata un importante punto nevralgico per gli artisti emergenti, diventando un punto di raccordo e sperimentazione. Negli anni, numerosi personaggi già consacrati del mondo della pittura, della poesia, del teatro e del cinema, si sono avvicinati alla Galleria collaborando con il suo staff in numerose iniziative. Soqquadro dedica questa mostra alla metropoli, alla città vista non solo come antagonista della natura, ma anche come espressione del vivere umano moderno, una visione poetica della città e non solo denigratoria. Strade, metropolitane, grattacieli, autobus, traffico, smog, visti non unicamente come manifestazioni dell’uomo ‘contro’ la natura ma anche dell’individuo moderno che crea il suo habitat. La globalizzazione economico-culturale e gli stravolgimenti geopolitici hanno causato trasformazioni a livello mondiale, incidendo anche sugli assetti locali, delle piccole realtà, in cui la espansione omologante, paradossalmente, ha condotto a far emergere nuove specificità: nel theatrum urbano in fibrillante evoluzione i segnali del cambiamento stanno modellando nuove forme e percezioni, sovrapposte a quelle preesistenti. Le metropoli contemporanee raccontate attraverso gli occhi di coloro che le abitano, artisti ma anche cittadini di mondi underground tutti ancora da scoprire, nelle quali luoghi, rumori, persone, colori sono in eterna evoluzione…   L’intento della mostra è quello di aprire uno squarcio su queste recenti realtà quotidiane, per esplorarne i nuovi confini ed espressioni; una proposta di analisi positiva e non il consueto atto d’accusa nei confronti della metropoli aberrante, ma soprattutto un gesto poetico rivolto all’affascinante concretezza della ‘città contemporanea.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Forum creatività tessile

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 aprile 2011

Parma,  Dal 13 al 15 maggio le Fiere di Parma saranno animate da fili colorati, stoffe, pizzi e risuoneranno del ritmico ticchettare dei fuselli, di voci prettamente femminili e lingue di diversi paesi: tutto questo per Italia Invita, il 5° Forum Internazionale della Creatività Tessile che, rispetto all’edizione 2009, si articolerà su tre giornate di apertura al pubblico anziché due. Ricamo, merletto, patchwork, quilting, feltro, punto croce, uncinetto, tessitura, maglia saranno le nove sezioni protagoniste dell’atteso appuntamento biennale del settore. Le innumerevoli tecniche di lavorazione presenti per ciascuna realtà saranno un’occasione di scambio culturale, dove le esperienze e l’abilità manuale trovano la massima espressione e applicazione, incrociando il passato e il presente. L’edizione 2011 di Italia Invita vede ancor più ampia la partecipazione di associazioni e scuole provenienti da tutto il territorio nazionale che, grazie alla loro incessante attività, continuano a tener viva la storia e a trasferire le antiche tecniche dell’arte tessile italiana e locale, patrimonio da recuperare e tutelare: un viaggio dal nord al sud dell’Italia dove ogni associazione o scuola o artigiano che parteciperà al Forum presenterà specifiche tecniche territoriali di arte tessile conferendo all’evento un ben preciso e delineato percorso didattico.Lo spazio, interamente dedicato al 5° Forum Internazionale della Creatività Tessile, ospiterà anche una Galleria Tessile di circa 1.000 mq,  dove artisti ed espositori presenteranno manufatti tessili in mostre a tema; le Regioni d’Italia, con le loro associazioni, scuole e laboratori artigianali presenteranno le opere tradotte nel tema Herbarium, leit motiv di questa quinta edizione; un circuito di laboratori e atelier, dove il pubblico potrà apprendere diverse tecniche sotto la guida di note ed esperte insegnanti. Oltre 1.000 mq saranno dedicati a momenti di relax e ristorazione. Ci saranno, poi, innumerevoli possibilità di acquisto di articoli relativi a tutte le sezioni presenti: filati, tele da ricamo, strumenti di lavoro, merletti, ricami, disegni, schemi, kit, editoria specializzata, libri antichi e moderni, antiquariato tessile, curiosità e idee dall’Italia e da tutta Europa. Inoltre, lo spazio dedicato al patchwork e il quilting, realtà giovani in Italia ma in forte espansione che raccolgono sempre più appassionate, sarà arricchito dall’esposizione di pezzi personali realizzati da due artiste di fama internazionale, Philippa Naylor e Dijanne Cevaal. Una mostra collaterale completerà la rassegna: una straordinaria selezione di merletti d’arte, antichi e di produzione contemporanea e personale, di Rita Bargna,  grande collezionista di trine e merletti. Grazie alla biglietteria on-line quest’anno è possibile acquistare biglietti scontati ed entrare in fiera senza fare code. Tutte le informazioni e gli aggiornamenti su http://www.italiainvita.it.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Agenda sindaco di Roma

Posted by fidest press agency su martedì, 8 marzo 2011

Roma 8/3/2011 Ore 10: Ospedale San Giovanni Calibita Fatebenefratelli, lungotevere de’ Cenci 5 Il sindaco, Gianni ALEMANNO, partecipa all’inaugurazione della nuova sede degli uffici amministrativi dell’Ospedale San Giovanni Calibita Fatebenefratelli dell’Isola Tiberina.
• Ore 10.30: Aula Giulio Cesare, Campidoglio Il sindaco, Gianni ALEMANNO, interviene alla cerimonia per la premiazione delle Scuole Medie Superiori che hanno partecipato all’iniziativa “La creatività contro la violenza alle donne”.
• Ore 14.30: Sala della Piccola Protomoteca, Campidoglio Il sindaco, Gianni ALEMANNO, partecipa insieme al delegato alle Pari Opportunità di Roma Capitale, Lavinia MENNUNI,  al tavolo sulla violenza contro le donne. L’incontro è privato.
• Ore 15: Sala delle Conferenze, Palazzo Marini, via del Pozzetto 158 Il sindaco, Gianni ALEMANNO, partecipa al convegno “Acqua: bene pubblico e servizi di qualità”. Intervengono, tra gli altri, Raffaele FITTO, ministro per i Rapporti con le Regioni, Roberto FORMIGONI, presidente Regione Lombardia, Giuseppe SCOPELLITI, presidente Regione Calabria, Ugo CAPPELLACCI, presidente Regione Sardegna, Michele IORIO, presidente Regione Molise e Giancarlo CREMONESI, presidente di Acea.
• Ore 19.45: Piazza del Popolo Il sindaco, Gianni ALEMANNO, assiste al gran finale del Carnevale Romano con animazione e fuochi d’artificio.
• Ore 21.30: Ambasciata Svizzera, via Barnaba Oriani 61 Il sindaco, Gianni ALEMANNO, partecipa al Gran Gala di Carnevale “ Donna Diva Divina“, ballo in maschera con raccolta fondi a fini benefici.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »