Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 106

Posts Tagged ‘crescono’

Crescono i consumi?

Posted by fidest press agency su sabato, 12 settembre 2015

Secondo i dati resi noti oggi dall’Istat, a luglio la produzione industriale sale dell’1,1% rispetto a giugno e del 2,7% rispetto a luglio 2014. “E’ certamente un’ottima notizia, ma già a maggio si era già registrato un aumento tendenziale record della produzione industriale, addirittura superiore, pari al 3%, un incremento che non si registrava da quasi 4 anni, dall’agosto 2011, salvo poi, a giugno, avere la delusione di un calo, su base annua, dello 0,3%” ha dichiarato Massimiliano Dona, Segretario dell’Unione Nazionale Consumatori.
“Non bisogna farsi prendere, insomma, da facili entusiasmi. Quello che conta davvero è che ci sia un’inversione del trend anche nei prossimi mesi e, inoltre, quanti anni ci metteremo per tornare ai valori della produzione industriale pre-crisi” ha proseguito Dona.
L’Unione Nazionale Consumatori ha confrontato i dati resi noti oggi con quelli di luglio degli ultimi 8 anni, ossia dal 2007, prima dello scoppio della crisi, ad oggi (cfr. tabella). Secondo lo studio dell’associazione di consumatori, dal luglio 2007 al luglio 2015 la produzione industriale (dati grezzi) è scesa del 17,9%. Se consideriamo, poi, il valore più alto raggiunto nel luglio 2008, la differenza con il 2015 è, addirittura, del 18,4%. Il crollo record si registra per i beni di consumo durevoli, precipitati in 8 anni, del 30,9%, -31% dal luglio 2008.”Insomma, occorre ancora fare parecchia strada per dire di essere usciti dal tunnel della crisi” ha concluso Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Crescono le prenotazioni da dispositivi mobile a livello mondiale

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 settembre 2015

smartphoneSecondo gli ultimi dati analizzati da HRS, il global hotel solutions provider leader in Europa per i viaggi d’affari, si registra una forte e continua crescita delle prenotazioni effettuate tramite smartphone e tablet. Rispetto al primo semestre del 2014, le prenotazioni da mobile sono aumentate di quasi un quarto (+24%) nel secondo semestre. La percentuale delle prenotazioni mobile nel fatturato totale ha anche mostrato una crescita significativa rispetto all’anno precedente: un pernottamento su cinque è prenotato tramite uno smartphone o tablet. Proprio per questo HRS ha deciso di rendere più facili le prenotazioni da dispositivi mobile grazie all’introduzione di funzionalità specifiche per i clienti aziendali. L’HRS Corporate App, in aggiunta alla ricerca tramite mappa, offre la possibilità di ricercare l’hotel in base alle sedi aziendali preimpostate; inoltre il viaggiatore aziendale può visualizzare le tariffe aziendali negoziate e le loro disponibilità presso l’hotel selezionato. Per il pagamento, sono disponibili tutte le opzioni specifiche per l’azienda, compresi i metodi di pagamento e di fatturazione predefiniti per ogni dipartimento dell’azienda. Inoltre, le prenotazioni alberghiere possono essere inserite direttamente nel calendario del dispositivo mobile. Numerosi i vantaggi per i travel manager: le prenotazioni da dispositivi mobile vengono tutte registrate a favore di un monitoraggio e valutazione completa delle trasferte. Gli indirizzi di fatturazione preimpostati aumentano l’usabilità e riducono l’onere amministrativo, il che ha un effetto positivo sulla soddisfazione del viaggiatore d’affari, incrementando l’adoption del programma alberghiero. Inoltre la Mobile Special Tariff permette di ridurre ulteriormente i costi diretti. Gli hotel a loro volta possono utilizzare questa tariffa come canale aggiuntivo per distribuire le loro camere disponibili. L’applicazione per i clienti aziendali è disponibile nelle versioni iOS e Android. Dopo aver scaricato l’app di ricerca hotel HRS nei rispettivi app store, i viaggiatori possono accedere al portale di prenotazione aziendale per confermare le corrette impostazioni aziendali che si ritroveranno sull’applicazione mobile.
“I canali mobili sono di grande aiuto, soprattutto in viaggio d’affari, dal momento che accade frequentemente che il programma di viaggio subisca dei cambiamenti all’ultimo momento”, spiega Tobias Ragge, CEO di HRS. “Con la HRS Corporate App con informazioni pre-impostate e specifiche tariffe aziendali rilevanti per il viaggiatore d’affari, rendiamo la prenotazione da mobile ancora più semplice.”
Grazie alla Business Tariff e alla Flex Tariff, i viaggiatori d’affari ottengono flessibilità, dato che le prenotazioni possono essere annullate gratuitamente fino alle ore 18:00 del giorno di arrivo. La crescita delle prenotazioni da mobile deriva soprattutto da condizioni particolari, come la Mobile Special Tariff, che offre agli utenti considerevoli risparmi via smartphone e tablet. Queste condizioni speciali sono prenotabili esclusivamente tramite l’App di HRS; lo scorso anno, queste prenotazioni sono raddoppiate in termini di volume. Il diverso utilizzo di smartphone e tablet è evidenziato nella distribuzione dei giorni di prenotazione: mentre gli utenti di smartphone di solito prenotano il lunedì, gli utenti di tablet lo fanno la domenica. Inoltre, le prenotazioni da smartphone sono per periodi più brevi rispetto alle prenotazioni effettuate via tablet: di solito, la prenotazione da smartphone è per il giorno stesso e per una sola notte, mentre gli utenti tablet prenotano il loro soggiorno con più di 40 giorni di anticipo.
HRS è il global hotel solutions provider leader in Europa per i viaggi d’affari, che offre a oltre 40 mila clienti corporate in tutto il mondo una suite completa di strumenti gratuiti in grado di coprire tutte le fasi del viaggio d’affari: dall’hotel procurement, alla prenotazione, da soluzioni innovative per il pagamento al report delle spese effettuate. HRS propone inoltre ai suoi clienti servizi personalizzati e consulenze mirate che permettono di ottenere risparmi, incrementare la soddifazione dei dipendenti e ottimizzare il travel management. A completare l’offerta, HRS propone soluzioni create ad hoc per conferenze e prenotazioni di gruppo. Con oltre 290.000 hotel in 190 paesi, HRS presenta una grande selezione di alberghi in tutto il mondo. Tra questi, oltre a centinaia di catene alberghiere, è possibile scegliere oltre 170 mila hotel indipendenti. HRS è l’unico fornitore con accesso a tutti i principali sistemi di distribuzione globale (GDS) e con 5 milioni di camere disponibili nel GDS, può contare sulla più ampia selezione di alberghi indipendenti nel mondo.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Crescono le parafarmacie

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 marzo 2012

Con il 91,6% di confezioni vendute (284,5 milioni) e un giro di affari di poco superiore ai due miliardi di euro (92,6% del mercato a valore), la farmacia si conferma il canale di acquisto privilegiato per le specialità senza obbligo di prescrizione, anche se l’unico canale a registrare una crescita è la parafarmacia. Il risultato emerge dall’analisi dell’Anifa recentemente pubblicata che ha preso in esame l’andamento del mercato farmaceutico del 2011 e ha messo in evidenza come il mercato di Sop e Otc, pur con una contrazione nei volumi rispetto al 2010, riconferma la tenuta del fatturato. Secondo i dati, «stabile al 3,5% la quota della Gdo, mentre la parafarmacia ha costantemente eroso, seppure di misura, quote di mercato alla farmacia con vendite, a fine 2011, pari al 4,9% del numero di confezioni (poco più di 15 milioni) per un giro d’affari di circa 102 milioni di euro (4,6% del mercato a valori). Rispetto alla performance dell’anno appena trascorso, le farmacie e i corner Gdo assistono a una contrazione delle confezioni vendute rispettivamente del 2,7% e del 2,1%, mentre la parafarmacia registra un +1,0%». Quanto all’andamento a valori si evidenzia «una tenuta dei fatturati da parte delle farmacie (-0,3%), una modesta crescita per i corner (+0,8%) e un aumento per la parafarmacia pari al 3,1%. Guardando ai prezzi, rispetto a dicembre 2010, le parafarmacie han­no avuto gli aumenti più contenuti e pari +2,36% contro il +2,87% della farmacia e il +5,05% della Gdo». Importante il commento dell’Anifa, secondo cui «i dati evidenziano come la leva del prezzo, liberamente stabili­to dal titolare di ogni punto vendita, non incide significativamente sulle abitudini di acquisto degli italiani e, quindi, sulla leadership di mercato della farmacia»(fonte farmacista33)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Crescono i prestiti per liquidità

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 marzo 2012

Rispetto a dodici mesi fa cresce la richiesta per ottenere un prestito di liquidità (+11,4%), mentre diminuiscono notevolmente sia le richieste di finanziamento per l’acquisto di un’automobile nuova (-6,5%) sia quelle per l’acquisto di beni strumentali alla propria attività professionale (più che dimezzate, passando dal rappresentare l’1,8% all’attuale 0,6% delle domande fatte in Italia). È questa una delle evidenze emerse dall’analisi condotta da Prestiti.it (www.prestiti.it) che ha passato sotto la lente oltre 30.000 richieste di prestito presentate negli ultimi sei mesi per capire come la crisi economica abbia modificato l’identikit di chi prova a ottenere un finanziamento. Nonostante la richiesta media sia ancora elevata (11.500 euro da restituire in 67 mesi), questa è nettamente inferiore a quella di 12 mesi fa (17.500 euro). La maggior parte delle richieste proviene da uomini (il 72% del totale, contro il 28% delle donne), mentre l’età media è di 41 anni. (Andrea Polo)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Infermieri di Udine: crescono gli iscritti

Posted by fidest press agency su martedì, 27 aprile 2010

Numero di iscritti in crescita, rafforzato impegno nella formazione e nella comunicazione, un bilancio in ordine. Questi i punti salienti presentati all’assemblea provinciale degli iscritti all’Ipasvi (Collegio degli infermieri professionali, assistenti sanitari e vigilatrici d’infanzia) di Udine. Alla fine del 2009, gli iscritti erano 3.949 (42 in più rispetto all’anno precedente), di cui 152 liberi professionisti e 196 comunitari-extracomunitari. «Il 2009 è stato dedicato con impegno – sottolinea la presidente, Sabrina Spangaro – alla riorganizzazione amministrativa e al rafforzamento del rapporto con gli infermieri iscritti. Si pensi solo che, a esempio, la gestione del protocollo ha visto praticamente raddoppiare i propri numeri in entrata e in uscita». Oltre all’avvio di una importante collaborazione con l’Università di Udine, nel 2009 l’Ipasvi ha rinnovato il proprio sito internet e il periodico informativo che ha assunto una cadenza d’uscita bimestrale con una tiratura pari a 4.000 copie. «Nei prossimi giorni dedicheremo particolare attenzione nell’organizzazione di un rilevante evento che avrà luogo a San Vito al Tagliamento con la partecipazione degli assessori Kosic e Rosolen – aggiunge Spangaro –. Il 12 maggio, infatti, si celebra la giornata mondiale dell’infermiere. I Collegi di Udine e Pordenone, per l’occasione, organizzeranno un seminario sul tema: “L’infermiere e le risorse, un approccio etico e deontologico”. Entro l’anno, inoltre, abbiamo in programma l’organizzazione di altri tre corsi di formazione presso la nostra sede di Udine». Un’ulteriore novità per il 2010 è legata all’istituzione del premio “Mariella Peciccia” (con una dotazione di 5 mila euro), aperto a tutti gli iscritti dei collegi infermieristici del Friuli Vg, per progetti di ricerca applicata alla professione infermieristica.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »