Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n°159

Posts Tagged ‘crif’

Barometro CRIF delle richieste di mutui e surroghe da parte degli italiani

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 marzo 2019

Anche durante lo scorso mese di febbraio è proseguito il rallentamento delle richieste di nuovi mutui e surroghe da parte delle famiglie italiane (vere e proprie istruttorie formali registrate sul Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF), con un calo del -7,8% rispetto al corrispondente periodo febbraio 2018. A mitigare la performance negativa delle richieste si segnala la crescita dell’importo medio, che fa segnare un +2,9% per attestarsi a 129.702 Euro. L’andamento osservato è spiegabile con il progressivo ridimensionamento dell’incidenza dei mutui di sostituzione, già iniziato nel corso degli anni precedenti.
Relativamente alla distribuzione per fasce di importo, a febbraio le richieste si sono concentrate prevalentemente nella classe compresa tra 100.001 e 150.000 euro, con una quota pari al 29,3% del totale.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Crif: Programma potenziamento organici

Posted by fidest press agency su sabato, 23 febbraio 2019

CRIF – società globale specializzata in sistemi di informazioni creditizie e commerciali e soluzioni per la gestione del credito, con headquarter a Bologna e oltre 4.400 professionisti che operano in sedi dislocate in più di 30 paesi di 4 continenti – prosegue anche nel 2019 i piani di potenziamento dell’organico per sostenere progetti di sviluppo globale dell’azienda.A conclusione del biennio 2017-2018, che per le sole società italiane ha visto l’inserimento in organico di circa 350 dipendenti e più di 300 tirocinanti, per l’anno in corso sono infatti previste 150 nuove assunzioni, al netto delle sostituzioni e degli inserimenti legati all’avviamento di nuovi progetti. I nuovi inserimenti sono previsti principalmente per le sedi di Bologna e Milano ma 30 dei nuovi assunti avranno come sede di lavoro il CRIF Campus di Varignana, nel comune di Castel San Pietro alle porte di Bologna, dove nel 2018 è stato inaugurato un nuovo polo operativo che già oggi ospita un centinaio di dipendenti che stanno sperimentando un’esperienza di smart work di riferimento per l’intera community aziendale, italiana ed internazionale.Per le nuove assunzioni CRIF focalizzerà la ricerca principalmente su profili di Business Analyst, Data Analyst, Data Scientist, Consultant, Software Developer tecnologia .net e java, System Engineer, Network Engineer e Project Manager che verranno inseriti nelle aree:
– BUSINESS ANALYSIS: chi lavora in quest’area si occupa di gestire il ciclo di vita dei prodotti/servizi CRIF. Dallo studio di fattibilità fino all’analisi funzionale, interfacciandosi sia con il mercato per coglierne le esigenze che con i colleghi dell’Information Technologies per lo sviluppo SW.
– CONSULTING: chi lavora in quest’area si occupa di gestire progetti di consulenza riguardanti l’implementazione di strategie/policy di analisi e valutazione del credito, di pianificazione commerciale e di marketing presso banche, istituti finanziari e imprese.
– SALES: chi lavora in quest’area si occupa di promuovere i prodotti/servizi CRIF presso la clientela, assicurando una elevata soddisfazione del cliente.
– INFORMATION TECHNOLOGY: chi lavora in quest’area si occupa dello sviluppo informatico dei progetti/prodotti, nel rispetto dei tempi/costi pianificati e delle specifiche di sicurezza definite a livello aziendale.
In linea generale i candidati ideali sono in possesso di una laurea triennale o magistrale in finance, ingengeria gestionale, ingegneria infomatica, data science e business informatics, matematica e fisica. Completano il profilo una buona conoscenza della lingua inglese, un approccio smart, innovativo e proattivo al lavoro, oltre alla capacità di pensare fuori dagli schemi e di essere goal oriented.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

45° Osservatorio sul Credito al Dettaglio realizzato da Assofin, CRIF e Prometeia

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 dicembre 2018

Lo studio ha evidenziato che nei primi nove mesi del 2018 le erogazioni di credito al consumo hanno continuato a crescere (+6.3% rispetto allo stesso periodo del 2017), sebbene a ritmi più contenuti rispetto agli ultimi anni, in linea con l’attenuazione della crescita dei consumi di beni durevoli delle famiglie. In particolare, il mercato sconta il deciso rallentamento della crescita delle erogazioni di prestiti personali: (+4.5%, rispetto a quelle double digit dei due anni precedenti), dovuto alla modesta evoluzione dei nuovi prestiti.L’attività complessiva è stata trainata dai finanziamenti finalizzati, sia quelli destinati all’acquisto di autoveicoli e motocicli (+9.0%), sia quelli destinati all’acquisto di altri beni e servizi (appartenenti a settori quali arredo, elettronica ed elettrodomestici e altri beni e servizi finanziabili, tra i quali impianti per la casa, spese mediche, palestre e tempo libero, etc.), in crescita del +11.8%, dopo il calo del 2017. Nello specifico sono i finanziamenti destinati ad acquisti di elettrodomestici ed elettronica di consumo a mostrare la crescita più elevata (+20.2%), grazie anche all’impulso proveniente da prodotti innovativi e promozioni.Nei primi 9 mesi del 2018, inoltre, le erogazioni di mutui immobiliari alle famiglie consumatrici con finalità di acquisto mostrano una crescita stabile sui valori dell’anno precedente (+5% i flussi finanziati, +4.4% il numero dei nuovi contratti stipulati).Le previsioni per i prossimi due anni indicano che i flussi di credito alle famiglie continueranno a crescere, sebbene a ritmi gradualmente più contenuti. In un contesto di maggiore incertezza del quadro macroeconomico, l’andamento di credito al consumo e mutui sarà maggiormente ancorato alle dinamiche dei consumi e del mercato immobiliare.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Barometro CRIF delle richieste di prestiti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 28 novembre 2018

Nel mese di ottobre il numero di interrogazioni registrate sul Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF (nell’aggregato di prestiti personali e prestiti finalizzati) ha confermato un trend di forte crescita, segnando un +9,5% rispetto al corrispondente mese del 2017. L’incremento è frutto della performance positiva sia della componente dei prestiti personali (+17,2%), che registrano la seconda miglior performance quanto a numero di richieste degli ultimi 10 anni, sia dei prestiti finalizzati (+3,7%), che risultano in ripresa dopo un primo trimestre dell’anno leggermente negativo.Il valore dell’importo medio richiesto in ottobre, nell’aggregato di prestiti personali e finalizzati, è pari a 9.666 Euro, e segna un nuovo record: +4,1% rispetto allo stesso mese del 2017 – che già aveva avuto un’ottima performance. Nello specifico, in ottobre i prestiti finalizzati hanno segnato un deciso incremento del +7,1% rispetto allo stesso mese del 2017, facendo registrare un valore di 6.808 Euro, tra i più alti da quando CRIF ha iniziato le rilevazioni mensili. D’altra parte, i prestiti personali sono in leggera flessione (-1,0%), con l’importo medio attestatosi a 12.943 Euro, rimanendo comunque il miglior risultato dell’ultimo trimestre.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Barometro CRIF relativo alle richieste di prestiti da parte delle famiglie italiane

Posted by fidest press agency su sabato, 13 ottobre 2018

Nel mese di settembre il numero di interrogazioni registrate sul Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF relativamente alle richieste di prestiti da parte degli italiani (nell’aggregato di prestiti personali e prestiti finalizzati) ha fatto segnare un brillante +9,5% rispetto al corrispondente mese del 2017. Performance positiva sia della componente dei prestiti personali (+14,0%), che fanno segnare il record assoluto quanto a numero di richieste degli ultimi 10 anni, sia di quella dei prestiti finalizzati (+4,7%), che si mantengono in ripresa dopo un inizio anno leggermente negativo. Conferme positive anche dall’importo medio richiesto, che, nell’aggregato di prestiti personali e finalizzati, fa segnare un altro valore record con 9.265 Euro (+2,3% rispetto allo stesso mese del 2017): il valore in assoluto più alto dal 2010 ad oggi nel mese di settembre. Entrando nel dettaglio, i prestiti finalizzati hanno registrato la performance migliore (+8,3% rispetto allo stesso mese del 2017) con l’importo medio richiesto pari a 6.537 Euro, cifra record anche in questo caso. D’altra parte, i prestiti personali, con l’importo medio di 12.548 Euro, hanno fatto segnare ancora una volta un dato negativo (-4,0%).

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Osservatorio CRIF sulle frodi creditizie in Italia

Posted by fidest press agency su domenica, 5 agosto 2018

Lo studio ha messo in evidenza che nel 2017 i casi di frode rilevati sono stati più di 26.600 per un importo medio pari a oltre 5.700 Euro e una perdita economica complessivamente pari a circa 153 milioni di Euro.Il prestito finalizzato, come già osservato anche negli anni scorsi, risulta ancora una volta essere la tipologia di finanziamento maggiormente esposta alle frodi, con una quota pari al 55,8% dei casi, seppur in calo rispetto all’anno precedente. Al contempo si registra un significativo incremento delle frodi perpetrate sulle carte di credito, che arrivano a spiegare il 27,7% dei casi totali a fronte di una crescita che nel 2017 è stata pari addirittura al +49% rispetto all’anno precedente. Nell’ambito dei prestiti finalizzati ottenuti in modo fraudolento, il 34,6% dei casi ha avuto come oggetto l’acquisto di elettrodomestici ma quote rilevanti hanno riguardato anche il comparto auto-moto (9,4% del totale) e le spese per la casa (9,9%). A seguire l’arredamento (6,6%) ed elettronica – informatica – telefonia (4,6%).La distribuzione delle frodi per sesso evidenzia che la maggioranza delle vittime (il 57,8% del totale, per la precisione) sono ancora una volta uomini ma rispetto all’anno precedente si registra un cospicuo aumento delle vittime di sesso femminile (+18,1%). La ripartizione percentuale delle frodi per regione di residenza dichiarata al momento della richiesta del finanziamento vede al primo posto del ranking la Sicilia, con il 16,0% del totale, seguita a ruota dalla Campania, con il 15,9%, e più distanziate Lombardia, Puglia e Lazio.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sviluppo e gestione di sistemi di informazioni creditizie e commerciali

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 giugno 2018

CRIF, società globale specializzata nello sviluppo e gestione di sistemi di informazioni creditizie e commerciali e soluzioni per la gestione del credito, ha annunciato la partnership con il Credit Information and Analytical Center (CIAC) per lo sviluppo di un Sistema di Informazioni Creditizie in Uzbekistan. Il Gruppo bolognese deterrà il 35% del capitale sociale della società di partenariato pubblico-privato.
Questa iniziativa si inserisce nel “Financial Infrastructure Project” attuato in Uzbekistan dalla World Bank e da IFC Finance & Markets Global Practice. Nello specifico, dopo due anni di gare e trattative internazionali sotto l’egida della World Bank, CIAC ha scelto CRIF come partner tecnologico per lo sviluppo del progetto in virtù della sua comprovata esperienza nella fornitura di analoghe soluzioni in Europa, Asia, Africa e nelle Americhe.
L’Uzbekistan, che fa parte del programma di cooperazione economica regionale (CAREC) per l’Asia centrale, è un Paese che sta cercando di realizzare una crescita economica inclusiva. Grazie alla sua posizione strategica, che gli conferisce un ruolo fondamentale come ponte tra l’Europa e il Medio Oriente, e alle recenti riforme istituzionali, dispone delle condizioni adeguate per consolidare la propria crescita, sviluppare i mercati, promuovere la partecipazione del settore privato e sostenere il sistema imprenditoriale nel suo complesso. Secondo le previsioni dell’Asian Development Bank Report, il PIL dell’Uzbekistan dovrebbe crescere del 5,5% nel 2018 e del 5,6% nel 2019.
“La firma dell’accordo tra il credit bureau uzbeko e CRIF è particolarmente importante e opportuna in quanto il Paese sta attualmente attuando un piano di riforme senza precedenti in tutti i settori della propria economia. Questa partnership segnerà una nuova pietra miliare nello sviluppo del sistema di condivisione delle informazioni sul credito a famiglie e imprese, portando soluzioni tecnologiche evolute e competenze globali che andranno a beneficio del nostro settore creditizio e finanziario” – ha commentato Bakhtiyar Khamidov, General Director dell’Uzbekistan Banking Association.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Osservatorio CRIF sulle frodi creditizie in Italia, aggiornato al primo semestre 2016

Posted by fidest press agency su martedì, 20 dicembre 2016

euro areaIn particolare, lo studio ha messo in evidenza come, nel periodo in oggetto, in Italia sono state rilevate poco meno di 8.000 frodi (+1,5% rispetto al corrispondente semestre 2015) a fronte di un incremento notevole (+66%) dell’importo medio delle stesse, che si è attestato a 9.893 Euro.La distribuzione delle frodi per sesso evidenzia come la maggioranza delle vittime (il 62,5% del totale) sia rappresentata da uomini, mentre osservando la distribuzione delle frodi per classi di età delle vittime, si conferma la tendenza già evidenziata nella precedente rilevazione, con la fascia compresa tra 50 e 59 anni che fa registrare il maggior incremento (+8,2%), seguita da quella degli over 60 (+7,9%).Inoltre, nel I semestre 2016 il 26,5% dei casi ha riguardato un importo frodato compreso tra i 1.500 e 3.000 euro, con un incremento quasi doppio rispetto al corrispondente periodo dello scorso anno. Al contempo si è registrato un calo significativo delle frodi di piccolo importo, sotto i 1.500 euro.Infine, per quanto riguarda il tipo di bene in rapporto al credito erogato, le categorie più colpite sono quelle del travel/entertainment, degli immobili/ristrutturazione e dei trattamenti estetici/medici. In termini assoluti, invece, la maggioranza dei casi fa riferimento all’acquisto di elettrodomestici, con una quota pari al 37,7% del totale, seguita ai finanziamenti ottenuti in modo fraudolento per acquistare un’auto o una moto (14,6%).

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Barometro CRIF sulla richiesta di credito da parte delle imprese italiane

Posted by fidest press agency su domenica, 20 novembre 2016

aziende1In particolare, lo studio ha messo in evidenza che il numero di interrogazioni relative a richieste di valutazione e rivalutazione dei crediti presentate dalle imprese italiane, nell’aggregato di Imprese individuali e Società di capitali, nel III trimestre del 2016 ha fatto registrare un incremento del +4,9% rispetto allo stesso trimestre 2015. A livello di III trimestre, il numero di interrogazioni da parte degli istituti di credito è il più alto in assoluto dal 2008 ad oggi, ovvero da quando CRIF ha iniziato a monitorare in modo sistematico e strutturato questo indicatore. Più in generale si tratta del sesto trimestre consecutivo con segno positivo, che porta la crescita cumulata nei primi 9 mesi dell’anno ad un +5,4% rispetto al corrispondente periodo dell’anno scorso.I primi 9 mesi dell’anno in corso hanno visto una dinamica più vivace da parte delle Società di capitali, che hanno fatto registrare un incremento del +6,4% rispetto al corrispondente periodo 2015, mentre le Imprese individuali hanno fatto segnare un più contenuto +3,9%.Dato altrettanto significativo che emerge dall’ultimo aggiornamento del Barometro CRIF è rappresentato dalla crescita dell’importo medio richiesto: nel III trimestre dell’anno, in particolare, nell’aggregato di imprese individuali e società si è attestato a 82.770 Euro, che rappresenta il valore più consistente degli ultimi 3 anni. Nel complesso dei primi 9 mesi del 2016 l’importo medio richieste da imprese individuali e società si è attestato a 80.398 Euro contro i 71.935 Euro del corrispondente periodo 2015. Le Imprese individuali hanno mediamente richiesto 34.372 Euro a fronte dei 111.424 Euro delle Società di capitale, che si caratterizzano anche per la variazione più consistente rispetto al 2015, con un eloquente +13,2%.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

CRIF consolida la propria presenza in Asia acquisendo CCIS a Taiwan

Posted by fidest press agency su domenica, 11 settembre 2016

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

AppleMark

Taipei (Taiwan) e Bologna (Italia) CRIF, azienda globale specializzata nello sviluppo di sistemi di informazioni creditizie (SIC) con sede a Bologna, ha acquisito CCIS (China Credit Information Service), agenzia di informazioni creditizie con sede a Taiwan, per rafforzare ulteriormente il suo percorso di crescita ed espansione nel mercato asiatico.
CCIS, fondata nel 1961, è la più grande e rilevante agenzia di informazioni creditizie taiwanese che opera attraverso un network consolidato in grado di offrire una suite completa di servizi informativi e consulenziali. CCIS è presente anche in China, con uffici a Pechino e Shanghai, ed è una tra le principali agenzie di informazioni creditizie dell’intero estremo Oriente.
Grazie a sistemi e servizi che integrano informazioni creditizie su imprese e privati cittadini con copertura estesa alla Cina oltre a Taiwan, CCIS supporta istituzioni finanziarie e imprese nella valutazione del rischio di credito e nella prevenzione del sovraindebitamento, riducendo i costi legati a transazioni e investimenti e, al tempo stesso, velocizzando l’esplorazione di nuovi mercati. Nello specifico, attraverso il profilo creditizio di clienti e business partner consente di analizzare l’affidabilità creditizia, riducendo le insolvenze e aumentando la profittabilità.
Alla luce del quadro economico e finanziario in Asia, il sistema informativo di CCIS insieme alle soluzioni a valore aggiunto già offerte da CRIF nella regione aiuteranno da un lato gli operatori di settore a ottimizzare i processi decisionali e a sviluppare il proprio business e, dall’altro, faciliteranno l’accesso al credito ad un più ampio segmento di attori, promuovendo una gestione del credito più consapevole.
Il team di CCIS è composto da oltre 100 esperti che garantiscono il costante aggiornamento e l’arricchimento del patrimonio informativo e forniscono servizi consulenziali qualificati, assistendo gli operatori di mercato nell’implementazione di soluzioni efficaci e altamente performanti. Inoltre, CCIS mette a disposizione del mercato un database unico per profondità e completezza che consente di rispondere in real time alle esigenze dei propri clienti. “Largest Corporations in Taiwan – TOP5000” e “Business Groups in Taiwan” sono pubblicazioni annuali prodotte da CCIS che raccolgono le informazioni più significative disponibili sul mercato e rappresentano un punto di riferimento per le aziende che hanno attività di business a Taiwan
“Siamo felici di accogliere una società solida come CCIS e il suo staff di professionisti esperti all’interno di CRIF – ha affermato Carlo Gherardi, Presidente e Amministratore Delegato di CRIF -. Per CCIS si apriranno nuove opportunità di crescita e interessanti prospettive per sviluppare ulteriormente i servizi destinati sia ai clienti taiwanesi sia a quelli globali. Inoltre, l’integrazione tra CCIS e CRIF permetterà di offrire ai clienti in Cina e in Asia un’ampia gamma di servizi a valore aggiunto e il supporto più efficace alla crescita e allo sviluppo del loro business”.
“CCIS è una realtà con 55 anni di storia e una forte vocazione verso l’innovazione per tenere il passo con i progressi e il ritmo di crescita del mercato. Dal punto di vista tecnologico abbiamo costantemente investito in infrastrutture avanzate per l’erogazione dei nostri servizi e agiamo come una B Corporation con il l’obiettivo di mantenere un equilibrio tra i nostri stakeholder. Entrare a far parte del gruppo CRIF è una grande opportunità per noi e, sfruttando le sinergie che si creeranno, avremo la possibilità di sviluppare soluzioni sempre più efficaci per i nostri clienti” conclude David Ta-Wei Chang, Presidente e Amministratore Delegato di CCIS.
CRIF attualmente è il primo gruppo nell’Europa continentale nel settore delle credit information bancarie e uno dei principali operatori del mercato internazionale dei servizi integrati di business & commercial information e di credit & marketing management ed è inclusa nella prestigiosa FinTech 100, la classifica delle più importanti realtà a livello mondiale in grado di fornire soluzioni tecnologiche verticali per i financial services. Oggi oltre 3.300 banche e società finanziarie, 44.000 imprese e 167.000 consumatori utilizzano direttamente i servizi CRIF in più di 50 Paesi. http://www.crif.com (foto fonte: Taipei – Wikipedia, the free encyclopedia

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Osservatorio CRIF sui furti d’identità e le frodi creditizie in Italia

Posted by fidest press agency su martedì, 28 giugno 2016

Secondo lo studio, nell’intero anno 2015 i casi di frodi creditizie verificatisi nel nostro Paese sono stati 25.300 e hanno determinato una perdita economica superiore ai 172 milioni di Euro. Inoltre, rispetto al 2014 si è registrata anche una crescita dell’importo medio frodato.L’Osservatorio CRIF mostra infatti come nel 2015 il 32,8% dei casi di frodi abbia avuto un importo inferiore ai 1.500 €, in sensibile contrazione rispetto alla precedente rilevazione. Al contempo, i casi di frode con importo compreso tra 3.000 e 5.000 Euro hanno visto un incremento pari a +32,0% rispetto al 2014. A fronte di un fenomeno criminale che sembra non conoscere crisi, i tempi di scoperta si riducono, tanto che oltre la metà dei casi la frode viene scoperta entro 6 mesi. Rimane comunque un 16% dei casi in cui la scoperta avviene dopo più di 3 anni, con intuibili maggiori disagi per le vittime.
Anche nel 2015 la forma tecnica dei prestiti finalizzati continua a fare la parte del leone, tanto che 74,3% dei casi di frode interessa questa tipologia di prodotto. Complessivamente si registra un aumento significativo per le frodi perpetrate sulle carte di credito (+51% rispetto al 2014). Complessivamente, nell’ambito dei prestiti finalizzati, il 38,5% dei casi di frode ha avuto per oggetto l’acquisto di elettrodomestici; una quota rilevante ha riguardato anche il comparto auto-moto (con il 13,8%), quello l’arredamento (8,1%) e l’elettronica–informatica–telefonia (6,8%). Rispetto ai volumi di credito erogato, invece, spicca l’incidenza delle frodi per travel/entertainment, consumi e spese professionali.Infine, la distribuzione delle frodi per sesso evidenzia che la maggioranza delle vittime (il 64,1% del totale, per la precisione) sono uomini, mentre le donne registrano una leggera diminuzione rispetto al 2014 (-4,7%).

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Barometro CRIF sull’andamento della domanda di credito

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 giugno 2016

casa-vivaLo studio ha messo in evidenza che nel mese di maggio appena concluso il numero di richieste di mutui (inclusi quelli di surroga e sostituzione) inoltrate dalle famiglie italiane agli istituti di credito ha visto una crescita del +3,4% mentre le domande di prestiti (nell’aggregato di prestiti personali e prestiti finalizzati) hanno fatto segnare un +4,1% rispetto al corrispondente mese del 2015. Entrando maggiormente nel dettaglio, i prestiti finalizzati hanno fatto registrare un tasso di crescita più contenuto rispetto ai primi mesi del 2016, pari +2,2%, compensato dalla maggiore vivacità dei prestiti personali, che hanno fatto segnare un +6,3%.
Relativamente ai mutui, si consolida il progressivo recupero verso i valori pre-crisi tanto che nell’aggregato dei primi 5 mesi del 2016 fanno segnare un +19,1% rispetto lo stesso periodo dello scorso anno. Al contempo permane la tendenza degli italiani a richiedere valori più contenuti rispetto al passato, che nel mese di maggio si è attestato a 123.386 Euro, nettamente al di sotto dei 135.631 Euro del maggio 2009, sia a causa delle favorevoli condizioni di acquisto degli immobili disponibili sul mercato, sia della tendenza da parte delle famiglie a privilegiare soluzioni in cui peso della rata incida il meno possibile sul reddito disponibile. Senza dimenticare la crescente incidenza delle surroghe, che per natura si caratterizzano per un importo più contenuto rispetto ai nuovi mutui.
Prendendo in considerazione i primi 5 mesi dell’anno in corso, la domanda di prestiti risulta pari al +8,8%. Per quanto riguarda l’importo medio richiesto, relativamente ai prestiti finalizzati nel mese di maggio è stato pari a 5.701 Euro (il valore più consistente da inizio anno), mentre per i prestiti personali si è attestato a 12.233 Euro (+3,4% rispetto a maggio 2015).

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Barometro CRIF della domanda di prestiti da parte delle famiglie

Posted by fidest press agency su mercoledì, 18 maggio 2016

soldi-pubbliciLa rilevazione ha messo in evidenza che nel mese di aprile appena concluso il numero di richieste di prestiti inoltrate dalle famiglie italiane agli istituti di credito (nell’aggregato di prestiti personali e prestiti finalizzati) ha fatto segnare un +13,0% rispetto al corrispondente mese 2015. In termini assoluti, il numero di richieste presentate nell’ultimo mese è il più elevato dal 2011 ad oggi. Complessivamente, la crescita della domanda di prestiti nei primi quattro mesi dell’anno risulta pari ad un incoraggiante +10,0%, a conferma del fatto che gli italiani stanno tornando a rivolgersi agli istituti per finanziare i propri consumi.Se l’intero comparto beneficia ancora della vivacità dei prestiti finalizzati all’acquisto di beni e servizi (quali auto e moto, arredo, elettronica ed elettrodomestici, ma anche viaggi, spese mediche, palestre ecc.), che ad aprile hanno fatto segnare un eloquente +18,4% rispetto allo stesso periodo del 2015, si sta progressivamente irrobustendo la domanda di prestiti personali, che nell’ultimo mese hanno fatto segnare la miglior performance in termini assoluti dell’ultimo quadriennio e una variazione pari a +7,4%.Va inoltre segnalato il positivo andamento dell’importo medio dei prestiti personali e finalizzati richiesti, che si è attestato a 8.577 Euro, in crescita del +5,5% rispetto allo stesso periodo del 2015. Entrando maggiormente nel dettaglio, in questi primi quattro mesi dell’anno, l’importo medio richiesto per i prestiti finalizzati è risultato pari a 5.513 Euro contro i 5.131 Euro del corrispondente periodo 2015 (+7,4% ma -16,9% rispetto al 2008). Relativamente ai prestiti personali, invece, l’importo medio richiesto si è assestato a 12.553 Euro contro gli 11.506 Euro del 2015 (+9,1% ma -5,4% rispetto al 2008).www.Burson-Marsteller.com

Posted in Cronaca/News, Editoriali/Editorials, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

In Germania CRIF si aggiudica Bürgel

Posted by fidest press agency su martedì, 22 dicembre 2015

Euler Hermes, Società leader mondiale nelle assicurazioni di crediti commerciali, e il provider internazionale di servizi finanziari EOS hanno annunciano oggi la firma dell’accordo per la cessione di Bürgel Group (Bürgel) a CRIF, azienda globale specializzata nello sviluppo e nella gestione di sistemi di informazioni creditizie, di business information e di soluzioni per il credito.
Nello specifico CRIF acquisirà il 100% delle azioni di Bürgel, attualmente detenute da Eurler Hermes (50,1% delle quote) e da EOS (49,9%). Il closing dell’operazione è prevista per febbraio 2016.Bürgel è una delle principali Società tedesche di business information con un track record di 130 anni e conta attualmente circa 500 dipendenti in Germania. CRIF e Bürgel erano già partner commerciali in Austria e Svizzera.
“Con CRIF, Bürgel e i suoi dipendenti hanno trovato un investitore strategico e una nuova casa – ha commentato Ron van het Hof, Amministratore Delegato di Euler Hermes Germany -. CRIF è risultato il nostro candidato ideale e garantirà la continuità operativa di Bürgel. L’azienda italiana è una delle principali società specializzate nella fornitura di informazioni creditizie, con un solido background internazionale. L’esperienza di CRIF e quella di Bürgel rappresentano un abbinamento perfetto e il nuovo azionista apre nuove opportunità di crescita per Bürgel. In questo modo, l’azienda risulta ottimamente posizionata per il futuro e tutte le parti potranno trarre beneficio da questo accordo”.D’altro canto, sia Euler Hermes, quale più grande cliente B2B, sia EOS manterranno il loro rapporto commerciale con Bürgel e continueranno ad investire sulle competenze della Società.“EOS proseguirà la sua collaborazione con Bürgel – ha dichiarato Klaus Engberding, Amministratore Delegato di EOS Group e responsabile per la Germania -. Questo è un chiaro segnale al mercato, ai clienti e ai dipendenti”.“Da tempo CRIF aveva una partnership con Bürgel in Austria e Svizzera per cui siamo felici che, attraverso questa operazione, un’azienda così prestigiosa sia entrata a far parte del nostro Gruppo, completando e consolidando la nostra leadership nei mercati di lingua tedesca (Dach) – commenta Carlo Gherardi, Presidente e Amministratore Delegato di CRIF-. Siamo consapevoli della qualità e della profondità del patrimonio informativo che Bürgel porta in dote ma, soprattutto, riteniamo che l’integrazione con le soluzioni di CRIF potrà portare ulteriore valore aggiunto sia al mercato tedesco sia alle migliaia di clienti che CRIF ha nel mondo”. Con questa operazione CRIF rafforza ulteriormente il proprio posizionamento e prosegue nella propria strategia di crescita e di espansione a livello globale, che già oggi la vede presente con proprie società in 23 paesi e progetti in oltre 50 paesi di 4 continenti.Per altro, lo sviluppo di CRIF non si articola solo attraverso un piano di acquisizioni e di start up in paesi ad elevato potenziale, ma anche grazie ad una costante attenzione all’eccellenza delle sue soluzioni, per sostenere la quale solamente negli ultimi 10 anni sono stati investiti quasi 220 milioni di Euro.
Le previsioni di ricavi a fine 2015 portano CRIF ad attestarsi intorno ai 390 milioni di Euro, con una crescita di quasi 50 milioni di Euro rispetto al 2014. Attualmente sono oltre 2.100 i dipendenti di CRIF in Italia e nel mondo.UniCredit Bank AG ha svolto il ruolo di advisor finanziario di CRIF nell’operazione.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

CRIF sviluppa il sistema di informazioni creditizie degli Emirati Arabi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 26 novembre 2014

dubai-franchise-expo-uaeBologna e Dubai (Emirati Arabi), CRIF è stata scelta come solution provider per lo sviluppo del sistema di informazioni creditizie (SIC) degli Emirati Arabi, gestito da Al Etihad Credit Bureau (AECB), sulla base della comprovata esperienza nella progettazione e gestione di credit bureau a livello internazionale e per la consolidata capacità di fornire soluzioni innovative e a valore aggiunto.
Il bando, presentato nel 2012, prevedeva l’implementazione e la gestione del sistema di informazioni creditizie dei 7 Emirati, ovvero Abu Dhabi, Dubai, Sharjah, Ajman, Ras Al-Khaimah, Umm Al-Quwain e Fujairah.Lo sviluppo di un sistema di informazioni creditizie scalabile produrrà impatti positivi sul mercato del credito al consumo e sulla competitività a livello globale del sistema creditizio degli Emirati Arabi facilitando l’accesso al credito a imprese e consumatori, efficientando i processi e riducendo i rischi di insolvenza anche attraverso la promozione di pratiche di credito responsabile.In particolare, le banche locali potranno prendere decisioni più efficaci ed efficienti grazie a modelli innovativi basati sulla valutazione del profilo creditizio dei richiedenti e, al contempo, i privati cittadini e le imprese potranno godere di un accesso più agevole ai finanziamenti e di condizioni più favorevoli grazie alla disponibilità di una storia creditizia costantemente aggiornata.“La collaborazione con CRIF ci permetterà di sviluppare il principale sistema di informazioni creditizie degli Emirati Arabi, migliorando la trasparenza e la stabilità del settore finanziario del Paese grazie al rispetto dei più alti standard internazionali – ha commentato Marwan Ahmad Lutfi, Amministratore Delegato di Al Etihad Credit Bureau -. Già oggi le banche e gli istituti finanziari hanno a disposizione report completi sui richiedenti credito e a breve ci focalizzeremo sull’obiettivo di raccogliere dati e fornire credit report anche sulle imprese che operano negli Emirati Arabi.”“Lo sviluppo del credit bureau giocherà un ruolo cruciale nel promuovere nel Paese una cultura del credito più matura e consapevole – aggiunge Enrico Lodi, Direttore Generale Credit Bureau services di CRIF -. Del resto l’evoluzione del settore finanziario è strettamente collegata alla disponibilità di sistemi informativi efficienti, in grado di consentire un miglioramento della gestione del rischio di credito e dare concreto supporto ai bisogni finanziari di imprese e privati”.Con una popolazione di circa 9 milioni di abitanti (di cui circa l’87% provenienti da altri Paesi) e un PIL in costante crescita, gli Emirati Arabi Uniti hanno grandi potenzialità. Oltre ad essere oggi il principale mercato di sbocco per le imprese italiane nel mondo arabo (e al 7° posto tra i Paesi di destinazione extra Ue) con esportazioni che hanno superato i 5,5 miliardi di euro, sulla base di quanto riportato nell’ultima edizione del “Doing Business Report” pubblicato da IFC-World Bank si collocano al 23° posto tra i Paesi nei quali lo sviluppo di business è più facile.Questo spiega il grande interesse da parte di CRIF per il Paese, dove nello scorso mese di ottobre aveva acquistato Dun & Bradstreet UAE, il principale provider di dati e di business information nella regione, in grado di fornire servizi e business information su circa 400.000 imprese locali.CRIF vanta una comprovata esperienza nella progettazione, nello sviluppo e nella gestione di credit bureau in diversi Paesi del mondo, tra i quali Vietnam, Indonesia, India, Bangladesh, Filippine, Russia, Tagikistan, Repubblica Ceca, Slovacchia, Giamaica, Marocco e Benin, oltre ovviamente all’Italia, dove gestisce da più di 25 anni EURISC, il principale sistema di informazioni creditizie a supporto dell’erogazione e gestione del credito a famiglie e imprese.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »