Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

Posts Tagged ‘criminale’

I Laogai cinesi. I lager del Terzo millennio

Posted by fidest press agency su domenica, 10 luglio 2011

In Italia è attiva la Laogai Research Foundation Italia che collabora con l’omonima associazione di Washington con la quale condivide gli obiettivi e gli scopi. La Laogai Research Foundation Italia è impegnata in una campagna di informazione sui laogai, i campi di concentramento, dove sono costretti al lavoro forzato diversi milioni di persone a vantaggio economico del regime comunista cinese. Nei Laogai spariscono, con i criminali comuni, sacerdoti e vescovi cattolici, monaci tibetani, religiosi di ogni confessione, uomini, donne, bambini, oppositori politici, figure invisibili, condannate con iniqui processi. Il loro lavoro è a costo zero. La Laogai Research Foundation Italia organizza mostre fotografiche, conferenze stampa e convegni per sensibilizzare i mass media e le autorità politiche italiane ai laogai e alla continua violazione dei diritti umani nella Cina comunista, come le esecuzioni pubbliche di massa, la vendita degli organi dei condannati a morte e la criminale politica del figlio unico. Laogai Research Foundation Italia – Fede & cultura – 2011 – pp. 120 – € 10,00

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tecniche di profilo criminale

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 marzo 2011

Cagliari sabato 26 Marzo 2011 orario 8.45-13. Hotel Mediterraneo, Viale Cristoforo Colombo 46. Seminario intensivo di 4 ore sulle tecniche di profilo criminale tenuto dal Prof. Marco Strano. Partendo da reali scene del crimine verranno spiegate le tecniche per giungere al profilo del possibile offender. Il seminario è aperto a Magistrati, Avvocati, appartenenti alle Forze di Polizia, Investigatori privati, Psicologi, Medici. Saranno ammessi anche laureati in altre discipline e studenti universitari di materie compatibili. Per partecipare è necessario aver frequentato un seminario basic sul profiling. Sarà richiesto (sul posto) un contributo di partecipazione per le spese di 20 euro. (Soci ordinari ICAA gratuito e appartenenti Polizia di Stato iscritti alla CONSAP gratuito). Al termine del seminario verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Teatro: “Confessioni a Rebibbia”

Posted by fidest press agency su venerdì, 26 febbraio 2010

Roma 3 marzo alle 16,30 alla Casa Circondariale Rebibbia Nuovo Complesso, col patrocinio del Municipio V e dell’Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Roma Borghetto Prenestino all’inferno: senza ritorno  Evento organizzato  dalla Casa Circondariale Rebibbia Nuovo Complesso  per la regia di Marcello Cotugno Lo spettacolo, che ha già riscosso grande successo al Teatro Belli di Roma, con repliche tutte esaurite, sarà rappresentato in un evento unico il Il carcere è il luogo da cui parte la storia, ispirata a una vicenda reale, che vede protagonista un giovane outsider della criminalità romana. Egli rifiuta la società dei colletti bianchi, della “quieta disperazione” borghese e allo stesso tempo non riesce a far parte dei nomi importanti della mala: è un criminale di seconda fascia che vede scorrere davanti ai suoi occhi anni irrequieti, pieni di malessere e di sangue, in contesti che genericamente vengono definiti pasoliniani. L’idea della messinscena nasce dalla tradizione del “cunto” siciliano calibrando musiche e parole, con una narrazione in prima persona. La performance di Alfredo Angelici si struttura attorno al momento musicale realizzato dallo stesso Danilo Pennone, sulla scena sia nei panni del personaggio Cric sia come musicista (chitarra e mandolino) nonché autore delle musiche insieme al cantautore romano Marco Turriziani (voce e chitarra anche lui interprete nel ruolo del Molisano) e a Salvatore Zambataro (quest’ultimo, nella veste di Capellino, al clarinetto e alla fisarmonica). Uno spettacolo che racconta l’esperienza del carcere, da dove ha inizio la storia, per tornare come coronamento nel luogo da cui essa ha avuto origine. “Il fine delle pene non è di tormentare e di affliggere” scrive Cesare Beccaria nel suo Dei Delitti e Delle Pene, e l’intento è proprio quello di sottolineare che la detenzione per quest’uomo ha significato un vero percorso riabilitativo più che una dolorosa punizione. Una storia che non lascia indifferenti e che si risolve in un punto interrogativo che scuote la coscienza di ognuno di noi: tra i giovani delle nostre periferie quanti Natalino stanno preparando il loro sterile viaggio nell’imbuto del male? Questo spettacolo aiuta a capire, forse, perché alcuni si perdono e altri si salvano. (spettacolo)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scarcerato l’assassino di Graziella Campagna

Posted by fidest press agency su sabato, 12 dicembre 2009

“Da cittadini, e soprattutto da tutori della sicurezza e dell’ordine, vogliamo rivolgere la nostra vicinanza vera e non formale ai familiari di Graziella Campagna, la cui giovane vita è stata stroncata dalla bestiale crudeltà di un killer efferato cui ora è stato consentito di tornare alla comodità della propria casa. Sappiamo che se l’assassino avesse scontato, come dovuto, l’ergastolo in cella, ciò non avrebbe comunque riportato Graziella tra le braccia dei suoi cari. Ma sappiamo anche che è davvero troppo difficile comprendere e condividere che un criminale senza scrupoli torni alla propria vita, accanto ai propri familiari, dopo aver per sempre distrutto ogni sogno ogni speranza ogni aspettativa nel futuro di una creatura innocente di diciassette anni. Possiamo solo immaginare cosa scuote l’animo di chi ha amato ed ancora ama Graziella, di chi non potrà più accarezzarla, guardarla, ascoltare la sua voce”.Queste le parole con cui Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp, esprime la solidarietà del Sindacato indipendente di Polizia ai familiari di Graziella Campagna, la giovinetta massacrata il 12 dicembre dell’85 in provincia di Messina da Gerlando Alberti junior e Giovanni Sutera, dopo la notizia che uno dei suoi carnefici è tornato a casa. Graziella Campagna lavorava in una stireria dove, suo malgrado, ha avuto la sfortuna di trovare alcuni documenti dimenticati in una giacca da Alberti, all’epoca latitante sotto falso nome a Villafranca, insieme a Sutera. Per questo la sera dell’8 dicembre 1985 fu prelevata, mentre aspettava il pullman per tornare a casa, condotta sui Colli Sarrizzo e giustiziata con cinque colpi di fucile in viso, dopo essere stata costretta a inginocchiarsi davanti ai suoi assassini. Il suo corpo fu ritrovato due giorni dopo da fratello carabiniere. La vicenda giudiziaria che ne seguì fu costellata da anomalie ed il cammino per giungere alla verità fu lungo e tortuoso. Anche per questo la storia di Graziella è diventata simbolo della lotta alla mafia nella provincia di Messina, è stata raccontata in una fiction della Rai, ed oggi viene ricordata nel Palasport di Saponara, a lei dedicato, con una manifestazione alla quale parteciperanno gli studenti delle scuole di tutta la provincia, e rappresentanti istituzionali”.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »