Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘crisi sistema’

Italia: crisi di sistema

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 agosto 2011

“La grande Crisi sta investendo la piccola Italia. Più del 2007, il 2011 sta diventando la crisi dell’Europa, colpendo prima la Grecia, poi l’Irlanda ed il Portogallo ed ora l’Italia e la Spagna”, afferma Fabrizio Tomaselli, dell’Esecutivo Confederale USB. “Governo e forze politiche di centro-destra e centro-sinistra, Confindustria, banche, Cgil, Cisl e Uil, affrontano questa fase con le solite parole d’ordine e con misure che colpiscono soprattutto i lavoratori, i disoccupati ed i pensionati. Misure che dovrebbero servire a rassicurare i mercati, ed invece stanno ottenendo il risultato contrario: i mercati, i grandi gruppi finanziari internazionali e i grandi speculatori percepiscono la debolezza del Paese e sembrano ancor più famelici”.“Nessuno dice invece la cosa più ovvia evidenzia Tomaselli – e cioè che questa è una crisi sistemica e che quindi può essere affrontata soltanto rimettendo in discussione il sistema stesso. Se si vuole evitare il disastro e l’impoverimento collettivo, le misure da prendere sono quindi quelle di una immediata nazionalizzazione delle principali e strategiche attività finanziarie e produttive del paese, a cominciare dalle Banche, dai Servizi e dai Trasporti, dall’Energia e dalla Comunicazione”.“Bisogna procedere poi ad una Superpatrimoniale – prosegue il dirigente USB – che faccia restituire, a quel 10% di popolazione italiana che possiede il 50% della ricchezza del Paese, una quota rilevante dei suoi beni, per abbassare il debito e finanziare uno sviluppo che non può che essere orientato verso una riorganizzazione complessiva della produzione dal punto di vista quantitativo e qualitativo. Poi lotta all’evasione, blocco delle spese militari, piano di investimenti nello stato sociale e abbandono delle grandi opere”. “E se questo vuol dire uscire dall’Euro, o sarebbe meglio dire dal Marco travestito da Euro, si esca dall’Euro. E se le borse reagiscono male, si chiudano temporaneamente e si proceda a bloccare la restituzione del debito”, aggiunge Tomaselli, e conclude: “La cosa fondamentale è oggi fermare il massacro sociale che è stato indotto dall’accettazione acritica delle compatibilità economico-finanziarie dell’Euro da parte della politica e del sindacato concertativo”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Crisi economica e crisi di sistema

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 ottobre 2009

Orvieto 17 e Domenica 18 ottobre, Convention Formativa Giovani Imprenditori sul tema: “Crisi economica e crisi del sistema italiano: cambiamenti in atto” Ci si soffermerà sull’attuale contesto economico e sociale con particolare riferimento alla crisi economica ed alle politiche in materia di credito, studi di settore e welfare .Intervengono: Mauro Franceschini (Vice-Presidente Giovani Imprenditori) Luca Demarca (Vice-Presidente Giovani Imprenditori) Enrico Quintavalle, (Responsabile Ufficio Studi Confartigianato Imprese): “Il Cielo sopra la crisi: studio, rilettura ed interpretazione dei dati economici” * Bruno Panieri (Direttore Politiche Economiche Confartigianato Imprese): “Il Sistema del Credito: quadro strategico di azione”  Andrea Trevisani (Direttore Politiche Fiscali Confartigianato Imprese): “La crisi e il fisco: evoluzione degli studi di settore” * Riccardo Giovani (Direttore Relazioni Sindacali Confartigianato Imprese): “Il welfare contrattuale:dal Libro Bianco alla riforma del modello contrattuale dell’artigianato” Nel pomeriggio si terranno i gruppi di lavoro dedicati al credito, studi di settore/fisco e welfare % Intervengono Domenica 18 Ottobre: * Luca Murgianu (Comitato di Presidenza Giovani Imprenditori) Andrea Romano (Professore di Storia Contemporanea Università Tor Vergata Roma, Editorialista .Sole 24Ore, Direttore Fondazione Italia Futura): “Crisi, Economia, Politica, Sistema Italia : lettura, interpretazione e prospettive” I Giovani Imprenditori di Confartigianato Imprese a colloquio con Andrea Romano * Sandro Venzo (Vice-Presidente Vicario Giovani Imprenditori) La quota di partecipazione è di Euro 100,00 per coloro che intendono fruire del pernottamento in camera doppia, mentre è di Euro 70,00 in caso di non pernottamentoPer informazioni: Quick Incentive S.r.l.(Susanna Giordano) Tel (011) 51.55.545 (Giovanni Agerato) (fonte j buongiorno impresa)

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Presentazione e mostra della rivista Antipodi n.9

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 maggio 2009

antipodiFirenze 5 maggio 2009 ore 18.00 Libreria Punto Einaudi – Galleria Immaginaria – via Guelfa 22/a. Mostra visitabile dal 5 all’8 aprile 2009 con le opere di Gianni Dorigo Interverranno: Adriana Dadà – Paola Facchina – Andrea Bellucci – Alessandra Borsetti Venier Questo numero di ANTIPODI dal tema “America, oggi” analizza i vari aspetti della politica interna ed estera degli USA, al di fuori della rappresentazione mediatica che ne viene data. Intendiamo con questo uscire dalla visione del tutto distorta di un paese da parte di una provincia dell’impero per analizzare in primis le questioni economiche, ma poi, a seguire le contraddizioni violente e feroci dell’America profonda (che non è New York). Gli autori di questo numero: Saverio Craparo Once Obama a time…  Maurizio Galici  Obama sì Obama no – Mauro Lombardi Una crisi di sistema: dopo tutto sarà diverso – Francesco Aucone Un “piedone” a stelle e strisce – Giovanni Cimbalo L’Africa val bene una messa – Intervista a John Gilbert a cura di Adriana Dadà – Andrea Bellucci Camminando dalla parte selvaggia – Silvia Francolini Le sfumature del nero – Michele Di Gregorio Dagli Sweatshop ai Greengrocery. Le lotte dei lavoratori immigrati del Lower East Side di New York attraverso le reti comunitarie – Emilia Morelli Beatnik, hippie, punk: stati di libertà permanente. Sono state inserite poesie di Eduardo Galeano, Michael McClure, Martin Matz, Fabrizio de André. Le opere di Gianni Dorigo sono state scelte da Alessandra Borsetti Venier. La rivista ANTIPODI ha compiuto cinque anni di attività con l’uscita della prima serie da 0 a 7 di numeri monografici dedicati ai temi: I Movimenti – Corpo/Corpi – Globalizzazione e Mercato – Guerre – Ambiente – La Costituzione nell’€uropa del capitale – Comunismo anarchico – Energia. La seconda serie è iniziata nel 2008 con il n.8 In/Sicurezza.  Su ogni numero sono pubblicate circa 15 opere di un artista, scelte in rapporto al tema. Hanno messo a disposizione le loro opere: Andrea Granchi, Joel Peter Witkin, Luca Matti, Corrado Bonomi, Deva Wolfram, Raffaella Formenti, Daniele Lombardi, Laura Viliani, Giacomo Saviozzi e Gianni Dorigo. (foto antipodi)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Crisi finanziaria, crisi di sistema

Posted by fidest press agency su domenica, 12 aprile 2009

L’economia mondiale, a partire dal 2008, ha subito un grave peggioramento con uno shock finanziario pari se non più grave di quello degli anni trenta. Le conseguenze di questo freno della crescita economica globale si avvertiranno nel corrente anno e, probabilmente, anche nel 2010. Le misure di emergenze messe in atto dai vari stati e il timido tentativo di affrontare la crisi con un progetto unitario possono non bastare. Pensiamo alle massicce immissioni di liquidità, ai salvataggi bancari, a quelle delle società finanziarie e assicurative e ai depositi. La riflessione da parte degli esperti sul come uscirne parte soprattutto dalla considerazione del come si sia giunti a questa fase recessiva. Comprendere le ragioni può aiutare a trovare correttivi adeguati.Tra le cause possibili vi è quella di un deterioramento della performance economica mondiale in seguito ad una espansione sostenuta tra le diverse aree economiche e realizzata mediante una forte integrazione, ma senza stabilire regole comuni. Questa velocità espansiva non ha tenuto conto dei suoi limiti e delle possibili ricadute nella produzione di forti squilibri finanziari, immobiliari e delle materie prime. Questo aspetto ha un risvolto in negativo sul fronte della sanità e delle pensioni che preoccupa i governi in specie in quei paesi, come l’Italia, dove il preesistente indebitamento pubblico riduce di molto gli spazi di manovra di politica finanziaria pubblica. Nell’area dell’Euro si pensa in primo luogo alla creazione di un fondo europeo finalizzato a sostenere i patrimoni delle società bancarie e finanziarie anche mediante l’acquisto diretto di partecipazioni. Per quanto riguarda, nello specifico, l’economia italiana essa è rimasta debole e stagnante per tutto il 2008 e nei primi mesi di quest’anno.  La dinamica delle esportazioni si è ridotta nello specifico nell’area dell’euro anche se appena stemperati con l’aumento delle vendite dai paesi extra-europei. Nel mercato interno la stagnazione dei consumi si è fatta sentire in tantissimi settori merceologici. La possibilità di una ripresa è legata alla capacità del sistema paese di rinnovarsi con investimenti pubblici nelle infrastrutture, nelle riconversioni industriali, nella qualità delle produzioni, nella ricerca e in più alte dosi di sviluppo tecnologico. Sul fronte dei conti pubblici è prevedibile un loro deteriorarsi a causa del rallentamento economico in atto e delle conseguenti minori entrate fiscali legate, tra l’altro, all’abbassamento delle aliquote Ires e irap, alle nuove spese per i contratti pubblici, agli aiuti al settore bancario e ai contributi governativi in favore delle finanze locali. In questo contesto pur critico sarebbe un’ottima occasione per l’Italia mettere ordine all’organizzazione dello stato a partire dalla filiera giustizia, all’istruzione, alla sanità e al welfare dove sono presenti le maggiori disfunzioni, sacche di sperperi e una burocrazia costosa e poco efficiente.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »