Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘csm’

CSM, Meloni: Dopo tangentopoli è il turno di “togopoli”

Posted by fidest press agency su sabato, 15 giugno 2019

“Sempre più desolante il quadro che emerge dall’indagine sul CSM tra scambi di poltrone e legami poco trasparenti con la politica. Dopo Tangentopoli, ora è il turno di ‘togopoli’. Gli italiani non meritano tutto questo ma una giustizia credibile e autorevole, nella quale siano premiati i magistrati che svolgono con serietà e dedizione il proprio lavoro, non quelli che fanno politica. Bisogna partire da una seria riforma del CSM, che restituisca a questo organo la dignità che merita. La posizione di Fratelli d’Italia è chiara: fuori la politica dalla magistratura, basta con le correnti politiche e i giochi di palazzo tra magistrati”. Lo scrive il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scissione del Csm?

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 settembre 2010

“Un piccolo e assurdo programma in cui è chiaro che l’obiettivo non è far funzionare la giustizia ma sottoporla al controllo politico, ovviamente il suo” così Federico Palomba, capogruppo IDV in Commissione Giustizia alla Camera, commenta le dichiarazioni di Berlusconi sulla riforma della giustizia. Tra le tante ghedinate sparate oggi in Aula, la più grave è quella relativa alla scissione del Csm attraverso una modifica costituzionale, con il doppio scopo di sottoporre la magistratura e l’esercizio dell’azione penale al controllo politico. Su questo stravolgimento della Costituzione, Italia dei Valori eleverà barricate” conclude Palomba.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il nuovo Csm

Posted by fidest press agency su venerdì, 30 luglio 2010

Con l’elezione degli 8 membri laici il Consiglio Superiore della Magistratura è al completo. Si tratta di: Nicolò Zanon (712 voti), Glauco Giostra (706), Annibale Marini (694), Bartolomeo Romano (681), Filiberto Palumbo (680), Michele Vietti (652), Guido Calvi (647) e Matteo Brigandì (627).
L’organo di autogoverno della magistratura, e’ presieduto com’è noto dal Capo dello Stato che ne e’ membro di diritto insieme al Primo Presidente e al Procuratore della Corte Suprema di Cassazione. Dei 24 componenti i 2/3 sono eletti da tutte le componenti della magistratura e i restanti otto dal Parlamento tra i professori universitari in materie giuridiche e avvocati che esercitano la professione da almeno 15 anni. I togati eletti hanno tra le loro fila due giudici di cassazione, 4 requirenti e dieci di merito. I 24 dovranno poi eleggere un vice presidente, dato che la funzione di presidente la Costituzione l’ascrive al Presidente della Repubblica anche se di fatto è solo formale. Il nuovo vicepresidente sarà il 17esimo nella storia di Palazzo dei Marescialli.
I posti destinati ai 4 pm, sono ricoperti da Angelantonio Racanelli, sostituto procuratore romano di Magistratura indipendente Paolo Auriemma, anch’egli sostituto procuratore a Roma ed esponente di Unita’ per la Costituzione, Vittorio Borraccetti, procuratore di Venezia ed esponente di Magistratura democratica e Roberto Rossi (Movimento per la Giustizia), sostituto procuratore a Bari e tra i titolari delle indagini che hanno riguardato il ministro Fitto. I dieci giudici eletti per il nuovo Csm sono il presidente di sezione del tribunale di Palermo Tommaso Virga, Mariano Sciacca (tribunale Catania), Pina Casella (tribunale Napoli) e Alberto Liguori che lascia la guida del Tribunale di sorveglianza di Catanzaro, tutti e tre di Unicost. E ancora, Francesco Cassano (consigliere della Corte d’Appello di Bari) di Magistratura Democratica, Paolo Carfì (consigliere della Corte d’Appello di Milano) del Movimento. Seguono Alessandro Pepe (tribunale Napoli) di Magistratura Indipendente, Giovanna Di Rosa di Unicost (tribunale sorveglianza Milano), Francesco Vigorito di Md (presidente di sezione del tribunale di Roma)e l’indipendente Paolo Corder.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Elezione membri Csm

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 luglio 2010

Intervento della senatrice Donatella Poretti, Radicali/Pd Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha richiamato il Parlamento perché, entro la fine di luglio proceda alla elezione degli otto membri mancanti del Consiglio Superiore della Magistratura. Un voto in cui, abitualmente, si va avanti a vuoto in attesa delle decisioni spartitorie ed extraparlamentari delle segreterie di partito. Ennesima occasione per svuotare il Parlamento delle proprie funzioni. Trasparenza e conoscenza anche in questa occasione potrebbero essere la soluzione. E per questo sto preparando un disegno di legge in cui si prevede che le sedute del Parlamento per l’elezione dei membri del Csm siano precedute da audizioni pubbliche dei candidati. Questi -proposti da almeno un parlamentare- dovrebbero essere  auditi in seduta pubblica con possibilità di domande da parte dei parlamentari in sede di commissioni Affari Costituzionali e Giustizia (o prevedendone una ad hoc) congiunte di Camera e Senato. Dopo le audizioni il Parlamento dovrebbe essere convocato per l’elezione. Una sorta di quello che avviene con la nomina dei membri della Corte Suprema in Usa, la cui indicazione da parte della Casa Bianca deve essere vagliata e verificata dal Congresso.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »