Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 316

Posts Tagged ‘cultura’

Online il nuovo sito della Direzione Generale Archivi del Ministero della Cultura

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 luglio 2022

È online il nuovo sito della Direzione Generale Archivi del Ministero della Cultura. Realizzato per offrire agli utenti una navigazione più armoniosa ed efficace, nonché per garantire la massima accessibilità del patrimonio documentale e consentire agli utenti di rimanere sempre informati sulle iniziative della Direzione Generale, il sito si presenta in una veste aggiornata, dinamica e ottimizzata per mobile.Particolare attenzione è stata riservata alla possibilità, da parte dell’utente, di navigare con facilità e chiarezza attraverso la rete degli Archivi di Stato e delle Soprintendenze archivistiche e bibliografiche, di esplorare gli ambiti di competenza della Direzione Generale, quali la tutela e la valorizzazione del patrimonio archivistico, gli strumenti e i portali tematici, la gestione documentale e la formazione, di accedere ai bandi e ai concorsi nonché all’attività editoriale della Direzione Generale, il cui catalogo delle pubblicazioni è reso disponibile online e facilmente fruibile a tutti.“Con il nuovo sito web, che richiama nei colori e nella struttura quello del Ministero della Cultura, i contenuti della Direzione Generale Archivi sono resi ancora più accessibili e a portata di clic”, dichiara il Direttore Generale Archivi, Anna Maria Buzzi. “Attenzione verso l’utente, trasparenza e comprensibilità dei dati, valorizzazione e fruibilità online della documentazione: sono queste le stelle polari che ci hanno guidato nella progettazione e nella realizzazione del nuovo sito e che continueranno a ispirarci nella sua costante implementazione. Ringrazio tutti coloro che hanno reso possibile questo importante risultato e auguro a tutti buona navigazione”. Il sito è raggiungibile all’indirizzo: https://archivi.cultura.gov.it

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

ItsArt, piattaforma di Stato sanguisuga dei nostri soldi per alimentare danni alla cultura

Posted by fidest press agency su sabato, 2 luglio 2022

Avete presente le difficoltà che un consumatore deve ogni giorno affrontare perché non ha soldi ed è circondato da assatanati che hanno tutti da riprendersi dalla crisi del covid, mentre lo Stato eroga bonus che favoriscono anche la delinquenza (110 edilizia), continua ad incassare tasse e mantenere la sua macchina burocratica al limite della decenza umana, e per farci amministrare ai ballottaggi elettorali di ieri è riuscito a far partecipare poco più del 42%…? Ebbene questo Stato ha un ministro della Cultura, Dario Franceschini, che per far capire di esistere si inventa coi soldi nostri una struttura per fare concorrenza a Netflix e dintorni, una piattaforma digitale pubblica per lo streaming di musica, teatro, danza e altri contenuti. Inaugurata il 31 maggio dell’anno scorso col ridicolo acronimo in lingua inglese, ItsArt che già a settembre scorso dava segni di flop , ad oggi ha perdite di 7,5 milioni rispetto ai 30 iniziali di budget versati da Cassa Depositi e Prestiti e Chili spa. I ricavi sono stati poco più di 245mila euro, il 57% grazie a 200mila registrazioni (0,7 euro per utente – 4).Ora ovviamente ItsArt batte cassa allo Stato e continua ad ignorare che buona parte delle sue offerte sono già disponibili online su RayPlay che già paghiamo col canone di 90 euro l’anno. Continuiamo a farci male e ad alimentare “mostri” come il ministero della Cultura e il suo reggente Dario Franceschini. Vincenzo Donvito Maxia http://www.aduc.it

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Festival della Cultura del Vino

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 giugno 2022

Velletri (Roma) fino al 19 giugno, presso il CREA Viticoltura ed Enologia di via Cantina Sperimentale. Ospite d’onore di quest’anno l’ArgentinaTavole rotonde, presentazione di libri, performance teatrali e musicali, passeggiate scientifiche nel vigneto, ma soprattutto banchi d’assaggio di oltre 200 etichette, fra le migliori produzioni enologiche d’eccellenza della Regione Lazio, ma anche nazionali ed internazionali, oltre alle degustazioni guidate da esperti del settore, per un’intensa tre giorni di eventi dedicati alla cultura del vino. Si tratta dell’ormai consueto appuntamento di “Tutti giù in Cantina”, il Festival della Cultura del Vino di Velletri, organizzato dal CREA Viticoltura ed Enologia, insieme all’associazione Idee in Fermento, che si svolgerà dal 17 al 19 giugno nella storica sede del centro di ricerca in via Cantina Sperimentale.Nei tre giorni del Festival, muniti di tracolla con bicchiere (incluso nel ticket), si potranno degustare vini di tutte le Regioni italiane, ma anche esteri mentre, per i palati più raffinati, da non perdere le masterclass di Frescobaldi, Letrari, Monte Tondo, Pietro Cassina e Brachetto e Dolcetto d’Aqui, oltre al focus sul Cesanese, il grande rosso del Lazio. Presente anche una area food attrezzata per intervallare i momenti culturali e di degustazione con un adeguato supporto gastronomico.Sarà l’Argentina il Paese ospite d’onore di quest’anno, a cui è dedicata l’apertura di venerdì 17 giugno: un viaggio multisensoriale con rappresentanti del mondo della cultura e degustazioni di vini e carni argentine. Si segnalano, infine, l’enoreading con Daniele Cernilli, una delle voci più autorevoli del panorama vitivinicolo italiano e mondiale (18 giugno) e l’omaggio a Ugo Tognazzi, in occasione del centenario della nascita, con il figlio Gianmarco Tognazzi (19 giugno). L’ingresso e la fruizione di tutta l’offerta culturale (mostre, convegni, tavole rotonde) sono gratuiti.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La cultura giuridica rappresenta un bene fondamentale al servizio di tutta la collettività

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2022

E’ un patrimonio identitario da custodire, aggiornare e tramandare. Per raccontare le radici della cultura italiana, Giuffrè Francis Lefebvre, leader nell’editoria professionale giuridica, ha presentato la nuova edizione dell’Enciclopedia del Diritto, una tra le maggiori opere collettive della cultura italiana, dal valore sempre attuale, che si compone di 64 volumi scritti da 2.000 autori. La presentazione è avvenuta questa mattina in occasione del convegno intitolato “Dinamiche della società civile e attualità del diritto”, presso la splendida cornice di Palazzo Vecchio a Firenze, organizzato in collaborazione con il Centro Fiorentino Studi Giuridici e il Comune di Firenze. La rilevanza e attualità del tema è stata sottolineata dalla presenza di importanti cariche istituzionali: la Ministra della Giustizia Marta Cartabia, il Presidente della Scuola Superiore della Magistratura Giorgio Lattanzi e il Sindaco di Firenze Dario Nardella.Dal 1958 l’Enciclopedia del Diritto, oggi consultabile anche su nuova piattaforma digitale, ha seguito l’evoluzione del pensiero giuridico italiano diventando il più autorevole punto di riferimento della scienza giuridica. Inoltre, nella sua versione premium, viene arricchita dalle illustrazioni di Lorenzo Petrantoni, artista di fama internazionale. L’opera si è ampliata includendo i nuovi volumi I Tematici, che propongono nuove voci relative ai grandi temi del diritto, mettendoli in relazione con le tendenze in atto nella realtà economica, sociale e politica del nostro Paese, nel contesto europeo e mondiale.Proprio per sottolineare queste connessioni, lo sviluppo delle normative davanti all’evoluzione dei mercati, tra crisi e ripresa economica, e le nuove prospettive giuridiche sono stati temi al centro degli interventi dei diversi relatori del convegno (Prof. Giovanni D’Amico, Ordinario di diritto civile Università «Mediterranea» di Reggio Calabria; Prof. Massimo Donini, Ordinario di diritto penale l’Università «La Sapienza» di Roma; Prof. Bernardo Mattarella, Ordinario di diritto amministrativo LUISS «Guido Carli» di Roma; Prof. Fabrizio Di Marzio, Ordinario di diritto privato Università «Gabriele d’Annunzio» di Chieti-Pescara).

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Università Perugia: nuovi corsi di Alta cultura

Posted by fidest press agency su martedì, 24 Maggio 2022

Giovedì 26 maggio, alle ore 17:00, è in programma nell’Aula Magna di Palazzo Gallenga un evento di presentazione dei nuovi corsi di Alta cultura, iniziativa formativa d’eccellenza con cui l’Università per Stranieri di Perugia ha preso vita cent’anni or sono.Il modulo che verrà presentato, in programma dall’11 al 15 luglio prossimo, ha per tema: “La tradizione culturale italiana e l’altro fra passato e presente”. Nel solco della tradizione culturale dell’Ateneo questo ciclo di lezioni si propone di analizzare da diverse prospettive disciplinari (storiografica, filosofica, letteraria e linguistica) come la tradizione culturale italiana, fra ‘900 e nuovo millennio, abbia risentito della crisi del paradigma umanistico occidentale, chiamato prima a guardarsi nello specchio delle tragedie legate al razzismo e all’Olocausto e poi a relativizzarsi con l’avvento della cultura della differenza, della postcolonialità e del postumano. L’intento, dunque, sarà quello di dare risposta al quesito sulla possibilità o meno di coltivare e trasmettere ancora una tradizione culturale italiana e al senso da dare oggi all’l’idea di italianità aperta, che ispirò Aldo Capitini negli anni difficilissimi del suo rettorato all’Università per Stranieri di Perugia. Il Corso sarà articolato in cinque giornate, ognuna delle quali si aprirà con una lectio magistralis mattutina, cui farà seguito un seminario pomeridiano, ogni giorno condotti da un diverso docente. Chiamati ad approfondire il tema saranno studiosi di alto profilo scientifico, quali: Roberto Esposito, Alessandro Portelli, Mario Alberto Banti, Donatella di Cesare e Giulio Ferroni. Nel pomeriggio del 26 maggio prossimo, all’introduzione del rettore De Cesaris e dell’assessore comunale alla cultura, Leonardo Varasano, faranno seguito gli interventi dei docenti responsabili dell’organizzazione del corso. L’evento sarà corredato lettura di alcuni documenti dell’archivio storico dell’istituzione, dalla proiezione di un documentario sulla Perugia degli anni sessanta a suo tempo prodotto dalla Stranieri e, in conclusione, da alcuni passaggi musicali della tradizione nazionale.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La cultura dell’acqua in Italia

Posted by fidest press agency su lunedì, 23 Maggio 2022

“Nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza non c’è un ecoschema dedicato alle risorse idriche: è questa la palese testimonianza di quanto la cultura dell’acqua sia ancora marginale in un Paese come l’Italia, il cui futuro non può che essere legato ad un modello di sviluppo con il territorio al centro ”: ad evidenziarlo è Massimo Gargano, Direttore Generale dell’Associazione Nazionale dei Consorzi per la Gestione e la Tutela del Territorio e delle Acque Irrigue, intervenuto ad un simposio sul tema dei “Nuovi spazi per l’acqua”, svoltosi a Padova in collaborazione con ANBI Veneto ed Università. I corsi d’acqua, ad esempio, non vanno più visti in una sola dimensione. “Ad obbiettivi fondamentali come la riduzione del rischio idraulico e la fornitura d’acqua per l’agricoltura si aggiungono nuovi criteri gestionali, improntati alla tutela della biodiversità ed alla fornitura di servizi ecosistemici, in una parola alla multifunzionalità” spiega Alberto Barausse, docente dell’Università degli Studi di Padova. Una visione d’insieme, che ispira anche la proposta del Consorzio di bonifica Bacchiglione per la realizzazione di bacini d’invaso nel bacino dei Colli Euganei: dalla sicurezza idraulica del territorio all’accumulo delle acque per l’irrigazione, dalla funzione turistico-ricreativa al valore ecologico-naturalistico, fino alla riserva idrica antincendio.A fargli eco da Bologna è Valentina Borghi, Presidente del Consorzio di bonifica Renana: “Occorre che le Istituzioni rispondano positivamente all’esigenza di riqualificare le infrastrutture idrauliche ed irrigue per un futuro sicuro, vivibile e sostenibile.” “A 100 anni dal Congresso, che a San Donà di Piave disegnò la moderna Bonifica, non solo i cambiamenti climatici, ma anche le sfide della transizione energetica rappresentano per le nostre realtà un’altra boa da superare” aggiunge Francesco Vincenzi, Presidente di ANBI, intervenuto all’inaugurazione delle Officine Nord del centro idrovoro consorziale di Saiarino, nodo idraulico ferrarese, in cui convergono tutte le acque di superficie del bacino del fiume Reno.Al proposito, una concreta esperienza d’innovazione arriva anche dalla Toscana, dove la transizione ecologica del Consorzio di bonifica 1 Toscana Nord, che ha sede a Viareggio, coinvolge anche il lavoro quotidiano degli operai, che da alcuni giorni hanno a disposizione nuovi decespugliatori, soffiatori e motoseghe, alimentati con batterie, che si ricaricano, grazie all’energia verde di pannelli fotovoltaici; così, non si usano più carburanti fossili e quindi non si espellono gas di scarico. In questo modo, l’inquinamento è azzerato ed il lavoro è più salubre e piacevole: i nuovi macchinari, tutti in regola con le normative per la sicurezza, sono infatti anche più leggeri, maneggevoli e silenziosi. Questa scelta rispettosa dell’ambiente è stata avanzata da dipendenti dell’ente consortile, che con questa proposta hanno vinto un concorso di idee, in cui erano stati invitati a suggerire all’amministrazione attività innovative e migliorative da applicare al lavoro. Le batterie degli strumenti, alimentate con energia ricavata da pannelli solari, sono indossabili con un semplice zainetto e hanno un’autonomia paragonabile a quella degli attrezzi a motore a scoppio. I nuovi mezzi sono ora in prova alle squadre operative, che stanno prendendo confidenza con la tecnologia “verde”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dario Franceschini: “Con la cultura non si mangia?”

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 aprile 2022

Collana i Fari, pp. 176, 18 euro. «La cultura non è solo il racconto di quello che siamo stati e che siamo, è il centro di una strategia per rilanciare lo sviluppo, per costruire un paese più inclusivo e accogliente, più forte nello scenario europeo e internazionale. Un paese aperto al futuro.» Dario Franceschini. «In attesa che Dario Franceschini reindossi le vesti del narratore puro, del romanziere padano, che tanti consensi ha avuto, anche oltralpe, questo suo nuovo saggio è quanto mai opportuno. Dopo la crisi pandemica e nel mezzo dell’invasione dell’Ucraina, è giusto che cresca la consapevolezza del ruolo centrale, unico, della cultura a tutti i livelli, anche politico e anche nel dialogo tra le nazioni.» Elisabetta Sgarbi, Dir. Generale e Editoriale La nave di Teseo. “Con la cultura non si mangia” scolpiva lapidaria una frase attribuita a un noto ministro di qualche anno fa. Eppure, in un paese come l’Italia che dell’intreccio tra arte, storia, creatività, paesaggio ha fatto da secoli il tratto più forte della propria identità, la cultura può e deve essere non solo una leva di crescita civile, ma il motore di uno sviluppo economico sostenibile, la chiave per iniziare a costruire il mondo che verrà, dopo la pandemia e la guerra in Ucraina. Questo libro è insieme manifesto di idee e diario di viaggio, racconto dal vivo di una stagione vissuta nel cuore del ministero che presidia la bellezza: da Pompei al Colosseo, dai musei al teatro, dalla musica al cinema, dalle grandi capitali dell’arte al più piccolo dei borghi.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Bonus cultura per i 18enni, da domani possibile farne richiesta

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 marzo 2022

Parte domani 17 marzo il bonus cultura per i 18enni nati nel 2003. Tutti i maggiorenni che compiono 18 anni quest’anno, inclusi i giovani diciottenni stranieri con regolare permesso di soggiorno, potranno accedere al bonus di 500 Euro registrandosi sul sito http://www.18app.italia.it o sull’app 18app utilizzando Spid o Cie. Le iscrizioni saranno aperte fino al 31 agosto 2022, mentre il bonus dovrà essere speso entro il 28 febbraio 2023. Il bonus consiste in una carta elettronica utilizzabile per acquistare biglietti per rappresentazioni teatrali e cinematografiche e spettacoli dal vivo, libri, abbonamenti a quotidiani anche in formato digitale, musica registrata, prodotti dell’editoria audio- visiva, titoli di accesso a musei, mostre ed eventi culturali, monumenti, gallerie, aree archeologiche e parchi naturali nonché per sostenere i costi relativi a corsi di musica, di teatro o di lingua straniera (anche russa). By: http://www.aduc.it

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Senza cultura non c’è libertà

Posted by fidest press agency su martedì, 22 febbraio 2022

Perugia università.In questi mesi abbiamo letto e ascoltato storie di donne afghane cui sono negati diritti fondamentali. Il diritto allo studio, il diritto di esprimersi liberamente, il diritto di esistere in quanto donna. Emergenza Sorrisi, in paternariato con l’Università per Stranieri di Perugia e Ghadir Future Foundation lancia il progetto “Senza Cultura non c’è libertà” per sostenere 3 giovani ragazze afghane e i loro sogni. Un progetto umanitario nato per promuovere il diritto all’istruzione e alla formazione delle donne afghane. Attraverso il lavoro di Ghadir Future Foundation saranno individuate le studentesse afghane per le quali è compromesso o messo a rischio il diritto allo studio e si provvederà al trasferimento delle stesse in Italia attraverso il visto di studio. Il progetto coinvolgerà in questa prima fase 3 ragazze classe 1985, 1986 e 1991 nella speranza che possa diventare un caso pilota. Emergenza Sorrisi, attraverso un’apposita campagna di raccolta fondi, si farà carico delle spese necessarie al soggiorno delle studentesse nel nostro Paese promuovendo una vera e propria rete di sostegno per far fronte a tutte le esigenze connesse alla loro vita in Italia. L’Università per Stranieri di Perugia offrirà loro l’opportunità di partecipare gratuitamente ai corsi di lingua e cultura italiana, un modo – questo – per avviare il loro personale percorso di studi nel nostro Paese.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Ultimo concerto del cartellone “I sentieri della Cultura 2021”

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 novembre 2021

Chivasso Sabato 27 novembre alle 21 al teatro dell’oratorio Carletti di via don Dublino è in programma il quarto e ultimo concerto del cartellone “I sentieri della Cultura 2021” del circuito Chivasso in Musica, patrocinato dalla Città Metropolitana di Torino. Protagonista dell’appuntamento è l’Archeia Orchestra, ensemble di venticinque archi nata a Torino nel 2017 e diretta da Giacomo Pomati. L’Archeia Orchestra riunisce giovani studenti dei Conservatori di Aosta, Bologna, Catania, Cuneo, Milano, Novara, Padova, Parma, Sassari e Torino. Il direttore Giacomo Pomati è nato nel 1998 e, dopo aver frequentato il Liceo musicale Camillo Cavour di Torino, ha studiato saxofono con Enea Tonetti, si è diplomato in percussioni presso al Conservatorio della Valle d’Aosta. Attualmente frequenta il corso per direzione d’orchestra a Milano.Il programma si apre con una tra le pagine più suggestive per orchestra d’archi: la Holberg Suite di Edvard Grieg. A seguire le Danze popolari rumene di Béla Bartòk e, per concludere, la Serenata per archi di Antonín Dvořak. All’organizzazione del concerto collaborano due Lions Club chivassesi: l’Host presieduto da Roberto Tescaro e il Duomo presieduto da Maria Pia Suman. Il pubblico può accedere in teatro a partire dalle 20,30, munito di Green Pass e con libera offerta. Per saperne di più si può consultare il sito Internet http://www.chivassoinmusica.it, scrivere a info@chivassoinmusica.it o chiamare il numero telefonico 011-2075580.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cultura: I riconoscimenti italiani nel settore

Posted by fidest press agency su martedì, 2 novembre 2021

Quest’anno oltre al calcio ha trionfato in una importante competizione europea, l’Eurovision Song Contest 2021, e che ha avuto (e ha tuttora, a quasi un anno dalla vittoria) una visibilità mediatica notevolissima, anche in altri settori della cultura italiana, e, nella fattispecie, della musica italiana, l’Italia ha avuto, quest’anno, dei riconoscimenti di enorme importanza, che finora non erano mai arrivati tutti insieme nello stesso anno: il violinista italiano Giuseppe Gibboni (20 anni, di Salerno) ha vinto il primo premio nel più importante concorso violinistico al mondo, il Premio Paganini di Genova. E pochi giorni prima due pianisti italiani, Alexander Gadjiev (26 anni, di Gorizia) e Leonora Armellini (29 anni, di Padova) hanno ottenuto rispettivamente il secondo e il quinto premio nel concorso pianistico più importante al mondo, il Concorso Chopin di Varsavia. Una città simbolo di questa filiera è sicuramente Cremona: culla della grande tradizione della liuteria (da Amati, Guarneri e Stradivari, fino ai grandi liutai contemporanei), e sede di molti centri di formazione, produzione e promozione musicale, tra cui l’Accademia Stauffer, dove Giuseppe Gibboni ha studiato, con Salvatore Accardo. “Cremona Musica International Exhibitions & Festival è una manifestazione che sin dalla sua fondazione promuove le eccellenze musicali italiane, – dichiara Massimo De Bellis, Direttore Generale di CremonaFiere – e non a caso ha ospitato i due pianisti trionfatori a Varsavia: Leonora Armellini nel 2018 e Alexander Gadjiev il 25 settembre 2021, subito prima della sua partenza per Varsavia”. Siamo quindi orgogliosi dei successi dell’Italia della musica, e proseguiremo il nostro lavoro perché le eccellenze musicali siano sempre più riconosciute e valorizzate, anche dai media e dalle istituzioni.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Percorsi Executive per formare i professionisti del settore della cultura

Posted by fidest press agency su martedì, 12 ottobre 2021

La cultura può costituire un importante volano di ripresa e di sviluppo professionale e personale contribuendo alla crescita stessa del settore.Secondo i dati dell’Osservatorio Innovazione Digitale nei Beni e Attività Culturali della School of Management del Politecnico di Milano diffusi a maggio 2021, nell’ultimo anno l’offerta delle istituzioni culturali si è orientata sempre più verso il digitale: il 95% ha un sito web (oltre +10%, rispetto al 2020) e l’83% un account ufficiale sui social (76% nel 2020), quasi la metà offre laboratori e attività didattiche online (48%), così come tour e visite guidate (45%), una su quattro mette a disposizione un’applicazione. Sono inoltre aumentati i musei che hanno pubblicato la collezione digitalizzata sul proprio sito web (dal 40% del 2020 al 69% del 2021). Nonostante ciò, le istituzioni che si basano su un vero e proprio piano strategico che comprenda anche l’innovazione digitale rappresentano ancora una minoranza (il 24%, esattamente come un anno fa). È in questo scenario e per rispondere alla necessità di contaminazione e integrazione di competenze culturali con i saperi economici e digitali, che Feltrinelli Education annuncia una partnership esclusiva con il MIP Politecnico di Milano per la costruzione di una serie di Percorsi Executive altamente professionalizzanti dedicati alla formazione dei professionisti del settore culturale; il primo in partenza sarà il Percorso Executive in Management della Cultura che inizierà a Marzo 2022. Attraverso una struttura che si propone di fornire una visione d’insieme sul lavoro culturale e le sue articolazioni il Percorso Executive intende sviluppare competenze quali: la conoscenza del mercato culturale, la capacità di selezionare e gestire progetti e contenuti di interesse per il pubblico, lo sviluppo ed il controllo di piani economici, anche ricorrendo al fundraising, l’abilità nell’individuare i format e nel valorizzare e comunicare i progetti. Il corso si articola in un percorso teorico e pratico che condurrà̀ alla presentazione di project work, costantemente monitorati e discussi dai docenti del master, a una platea di professionisti e stakeholder del settore.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Conferenza nazionale sulla cultura della pace

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 ottobre 2021

Parma. Dalle 9.30 al Campus Scienze e Tecnologie dell’Università di Parma (Plesso Aule delle Scienze). Aprono il Sindaco Pizzarotti e il Prorettore Vicario Paolo Martelli, chiude la Vice Presidente della Regione Emilia-Romagna Elly Schlein. Nel 60° anniversario della Marcia PerugiAssisi, il Comune e l’Università di Parma, la Rete Italiana delle Università per la Pace, il Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani, la Rete Nazionale delle Scuole per la Pace e il Comitato Promotore della Marcia per la Pace PerugiAssisi promuovono una Conferenza nazionale sulla cultura della pace. In apertura di mattinata, alle 9.30, i saluti introduttivi del Sindaco di Parma Federico Pizzarotti e del Prorettore Vicario dell’Università di Parma Paolo Martelli. A seguire Marco Mascia (Università di Padova, Cattedra Unesco Diritti Umani, Democrazia e Pace; Rete delle Università Italiane per la Pace) parla di L’Onu per la cultura della pace. Alle 10.15 I giovani e la cultura della pace, con interventi di Ludovica Pancaro (studentessa del Liceo Bertolucci di Parma, classe 5B), Lorena Frignani (studentessa dell’Università di Parma, Corso di Laurea Magistrale in Relazioni Internazionali ed Europee), Marianna Reverberi (studentessa del Liceo Bertolucci di Parma, classe 5B), Gabriele Masullo (studente dell’Università di Parma, Corso di Laurea Magistrale in Relazioni Internazionali ed Europee). L’assessore alla Cultura del Comune di Parma Michele Guerra interverrà poi sul tema Le sfide della cultura della pace oggi. Alle 10.50 la sessione Promuovere la cultura della pace: il ruolo dell’Università, della Scuola, degli Enti locali, introdotta e coordinata da Alessandro Pagliara (Referente dell’Università di Parma nella Rete delle Università Italiane per la Pace), con interventi di Enza Pellecchia (Coordinatrice della Rete Italiana delle Università per la Pace), Aluisi Tosolini (Coordinatore della Rete Nazionale delle Scuole per la Pace), Flavio Lotti (Direttore del Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani; Comitato Promotore della Marcia per la Pace PerugiAssisi). Alle 11.45 la sessione La cooperazione e la cittadinanza globale come strumenti di pace, con interventi di Nicoletta Paci (Assessora alla Partecipazione e ai Diritti dei Cittadini del Comune di Parma), Nadia Monacelli (Direttrice del Centro Universitario per la Cooperazione Internazionale dell’Università di Parma), Mounia El Fasi (Associazione Sistema Territoriale Parma per la Cooperazione internazionale), Silvia Marchelli (Presidente di Parmaalimenta), Rosanna Pippa (CSV Emilia ODV). La mattinata sarà chiusa intorno alle 12.45 dalla Vice Presidente della Regione Emilia-Romagna Elly Schlein.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sapienza e Pontificio Consiglio della Cultura insieme per la ricerca

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 settembre 2021

Il Pontificio Consiglio della Cultura e Sapienza Università di Roma hanno firmato un importante accordo di collaborazione culturale e scientifica per dare vita a progetti congiunti di ricerca, corsi, giornate di studio e seminari sui temi attinenti alle aree sociali, umanistiche e scientifiche. Sapienza è il primo ateneo italiano a stipulare un accordo di collaborazione con il dicastero della cultura del Vaticano. Tra i temi oggetto della partnership lo studio delle nuove forme di comunicazione digitale e dei nuovi linguaggi, la valorizzazione del ruolo delle donne e dei giovani in ambito sociale, la collaborazione sui temi d’interesse artistico e archeologico e sulle tematiche scientifiche. Le prime attività in partenza riguardano collaborazioni sullo sport, la cultura digitale, l’umanesimo post-pandemico, la biofabbricazione. Il coordinamento scientifico dell’accordo quinquennale è stato affidato, per la Sapienza, ad Alessandra Talamo del Dipartimento di Psicologia dei processi di sviluppo e socializzazione e per il Pontificio Consiglio della Cultura al Sottosegretario Mons. Carlo Maria Polvani.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Io sono cultura: presentazione rapporto 2021

Posted by fidest press agency su lunedì, 2 agosto 2021

Mercoledì 4 agosto ore 11:00 – 13:00 in diretta streaming nell’ambito del Seminario estivo 2021 e Festival della Soft Economy. Partecipano all’appuntamento Dario Franceschini, Ministro della Cultura Andrea Prete presidente Unioncamere. Ermete Realacci Presidente Fondazione Symbola. Saluti Giorgia Latini, Assessore alla Cultura Regione Marche. Modera Paola Pierotti Architetto, giornalista PPAN. Presenta “Tema e Variazioni n° 139” Barnaba Fornasetti. Presenta la ricerca Giuseppe Tripoli Segretario generale Unioncamere. Il lavoro nasce dall’esigenza di raccontare il valore economico e sociale delle imprese che operano nel mondo culturale e creativo.Io Sono Cultura rappresenta una piccola rivoluzione perché Symbola e Unioncamere includono nell’analisi della filiera i dati dell’industria manifatturiera che si è lasciata contaminare da cultura e creatività per aumentare il valore dei prodotti.La diretta streaming si svolgerà dalle 11 alle 13 alla presenza del Ministro della Cultura Dario Franceschini.Dopo la presentazione è possibile scaricare la ricerca dal sito http://www.symbola.net

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Agroecologia e cultura della sostenibilità

Posted by fidest press agency su sabato, 17 luglio 2021

Per fondare una nuova agricoltura al servizio dell’uomo e della terra è indispensabile recuperare le conoscenze del passato integrandole con le ultime tecnologie digitali, coniugando così tradizione e modernità – dichiara Andrea Michele Tiso, presidente nazionale Confeuro. Per far ciò è necessario potenziare la formazione di cui tanti giovani agricoltori hanno oggi bisogno per gestire o avviare in modo proficuo aziende sostenibili.Negli ultimi decenni l’agricoltura è stata dominata dalla meccanizzazione e dalla chimica, che hanno permesso rese prima impensabili ma hanno anche spezzato il legame dei coltivatori con il loro elemento naturale: la terra – continua Tiso. Per recuperare questa connessione e colmare il vuoto formativo stanno nascendo nuove realtà, come la Scuola pratica di agroecologia Valdibella, a Camporeale, che si propongono di approfondire le numerose pratiche agricole a disposizione dei coltivatori che hanno scelto di fare della sostenibilità la loro priorità.La formazione in questo campo è un passaggio fondamentale per favorire la transizione ecologica. Prima ancora che nelle leggi e nei regolamenti, quest’ultima deve infatti prendere forma nella cultura d’azienda a partire soprattutto dai giovani. Nessun cambiamento può avere chance di successo senza una forte spinta dal basso fondata sull’approfondita conoscenza delle alternative a disposizione e della loro sostenibilità economica.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La cultura della fede Il linguaggio della politica

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 luglio 2021

Tanto il mistico quanto il politico sono intimamente commossi dalla loro esperienza e tale commozione abbraccia la totalità del loro essere.Questo concetto lo considero appropriato dove vi è la fede nel suo valore più alto.Non vi è, tuttavia, motivo di mescolanza, senza distingui, poiché il mistico mira all’unione spirituale con Dio mentre il politico guarda alle cose terreno e, quindi, più collimanti con il suo pragmatismo culturale.È un altro aspetto da non sottovalutare se si pensa a quel mix che germoglia schietto nell’animo umano e concorre a riempire una parte senza trascurare l’altra. Penso, ad esempio, a Jacopone da Todi che condusse vita di società e alla sua formazione culturale concorse sicuramente, oltre allo studio della legge, la conoscenza di molte altre cose e alla fine nel ritrovarsi in una sua feconda e legittima ragione di vita. Il suo pathos lirico emozionale accoglie e sublima i risvolti umani in armonia con la viva sostanza dello spirito francescano.Lo stesso potrei dire di un altro personaggio, ma questa volta del nostro tempo, Luigi Sturzo che fece della fede il suo primo amore ma nel bel mezzo del cammino si ritrovato a un’altra passione quella della politica.In lui non vi fu contraddizione ma l’intima convinzione che esiste una predicazione sociale che vuole saggiare la sua capacità di trovare sbocchi utili attraverso un fondante messaggio spirituale. L’uomo e il suo corpo e la sua psiche, in definitiva, è un produttore di beni. Egli è tendenzialmente portato a volare alto per sentirsi libero dai coinvolgimenti psicologici che poteva essersi costruito e in cui per anni si era identificato per poi riconoscersi nella sua originaria identità di homo transcendens, ritrovando il filo d’Arianna smarrito della sua esistenza. Per cogliere, quindi, l’uomo nella sua globalità, unità, essenza, occorre oltrepassare la logica delle culture separate e ricercarvi una sintesi.Nella celebre metafora di Pascal dove “l’uomo è una canna, ma è una canna che pensa” si racchiude il concetto che l’essere umano sente di non essere veramente tale se non invadendo con il suo intelletto, con il suo pensiero le cose tutte e se stesso. (Riccardo Alfonso dal libro: La cultura della fede il linguaggio della politica)

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il rapporto tra cultura sapienziale e cultura analitica

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 luglio 2021

Nel corso della storia moderna e contemporanea molti hanno cercato di percorrere la strada maestra per la cultura della verità e dei principi, fino a correre il rischio di una loro declamazione e ripetizione retorica e astratta. Ciò non vuol dire che altri compagni di viaggio non abbiano saputo dotarsi di una cultura progettuale e concreta. In entrambi i casi esiste un comune denominatore che noi possiamo chiamare “cultura dottrinale”, perché la vita o è guidata dalla sapienza dei principi o è insipiente e come tale condizionata oltre misura dalle opinioni, dagli eventi, da chi ha più forza e più voce sulle piazze, nei mass-media e ai tavoli che contano. Questo rapporto, che posso anche definire due saperi, non presenta un suo orizzonte culturale differenziato, ma mostra due diverse sensibilità che si possono completare vicendevolmente. Diversamente si correrebbe il rischio di scivolare sul piano inclinato di una teoria e di un’etica astratta oppure, all’opposto, di una conoscenza dei dati e dei fenomeni svincolata dal riferimento ai principi ei quindi priva di metri di valutazione etica e finire con l’essere condotti a derive relativistiche. Se la cultura teoretica ed etica e quella analitica se non s’intrecciassero insieme sarebbe difficile evitare quello paventato da Maritain fra una morale apolitica e una politica amorale. E questo stare in piedi, a fronte delle varie conoscenze, ci permette di osservare e di scrutare la società di fatto, nelle sue molteplici dimensioni, così com’è e come si muove. Non dimentichiamo che, comunque, ci dobbiamo misurare con le concrete realtà e le tendenze e problematiche socio-culturali d’oggi. Ma il rapporto non sarebbe completo se non vi aggiungessi la cultura storica. Non c’è svolta, cambiamento per quanto rivoluzionario, non c’è progetto e attività che possa pretendere di partire dall’anno zero. Mi appare persino ovvio, a questo punto, pensare che la scuola e, più in generale, il sistema integrato dell’istruzione e della formazione, debba assumere un ruolo insostituibile al riguardo. (Riccardo Alfonso)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A Roma questa estate la cultura non si ferma

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 giugno 2021

Torna infatti dal 26 giugno al 30 settembre 2021 il progetto “Scegli il Contemporaneo. La rivoluzione siamo noi” giunto quest’anno alla sua undicesima edizione con una serie di novità rispetto alle edizioni precedenti. Organizzat da “Senza titolo” – Progetti aperti alla Cultura, società che da oltre dieci anni si occupa di progettazione e gestione di servizi educativi e di mediazione culturale per musei e mostre sul territorio nazionale, il progetto vuole proporre attività differenziate per i diversi pubblici: Art weekend, workshop, visite guidate, incontri di formazione didattica rivolti ad adulti, pubblico sordo, bambini, operatori culturali. I luoghi coinvolti in questa costante sinergia di proposte, sono il MuCiv – Museo delle Civiltà – Museo Preistorico Etnografico “Luigi Pigorini”, la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea, il MIAC – Museo Italiano dell’Audiovisivo e del Cinema, il MACRO – Museo d’Arte Contemporanea di Roma e Cinecittà si Mostra- Istituto Luce Cinecittà, il MAXXI Museo nazionale delle Arti del XXI secolo. Il progetto, promosso da Roma Culture, è vincitore dell’Avviso pubblico Estate Romana 2020-2021-2022 curato dal Dipartimento Attività Culturali ed è realizzato in collaborazione con SIAE.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

XIV edizione Ebraica – Festival Internazionale di Cultura

Posted by fidest press agency su sabato, 12 giugno 2021

Roma Dal 13 al 17 giugno 2021, in presenza e contemporaneamente online sui canali social del Festival, la quattordicesima edizione di Ebraica si interroga sui grandi temi del cambiamento e del futuro attraverso incontri e appuntamenti con i grandi protagonisti del mondo della cultura, dello spettacolo, della letteratura e della scienza.Promosso dalla Comunità Ebraica di Roma e curato da Marco Panella, Ariela Piattelli e Raffaella Spizzichino, quest’anno il Festival analizzerà, attraverso una serie di appuntamenti e incontri, la vicenda pandemica e tutto quello che ne è derivato. Moltissimi gli ospiti italiani e internazionali previsti per questa edizione. Aprirà il Festival domenica 13 giugno il Generale Francesco Paolo Figliuolo con l’incontro Vedere il futuro, una conversazione con il Rabbino Capo di Roma Riccardo Di Segni sul tema della ripartenza, ospitata a Palazzo della Cultura a partire dalle ore 19.30. L’incontro sarà moderato dal direttore del quotidiano La Repubblica Maurizio Molinari.La stessa sera la cantante e attrice romana Tosca presenterà a partire dalle 21.30, in collaborazione con la Fondazione Museo della Shoah, il monologo Soldo de Cacio, di Gianni Clementi in cui racconta la storia di un’ebrea, Giuditta, e di altri ebrei che come lei, durante il rastrellamento del 16 ottobre, si salvarono proprio grazie all’uso della mascherina.Il 13 giugno sarà anche il giorno di inaugurazione della mostra fotografica “Waters to Waters – Ritorno alla vita?” di Merav Maroody. La fotografa, attraverso i suoi scatti che catturano l’acqua, si interroga sul tema della rinascita.Durante la serata sarà inoltre possibile visitare il Museo Ebraico di Roma aperto dalle 21.30 alle 23.30 (ultimo ingresso 23.00) e la Casina dei Vallati – Fondazione Museo della Shoah aperta con orario continuato dalle ore 10.00 alle ore 23.30 (ultimo ingresso ore 23.00).Lunedì 14 giugno il primo incontro si terrà online sui canali social del Festival, a partire dalle ore 19.00. Innovazione e resilienza. Il caso Israele è il titolo scelto per l’appuntamento in cui Dani Schaumann Vicepresidente della Camera di Commercio Italia – Israele, il Professor e Direttore del centro israeliano di medicina delle catastrofi e di medicina umanitaria al Centro Medico Sheba Elhanan Bar-On, lo scrittore e giornalista Massimo Lomonaco e la chef Nadia Ellis ripercorreranno la storia del popolo ebraico e di come, nel corso dei secoli, sia stato protagonista di rinascite che si sono alternate ad eventi catastrofici.A partire dalle 19.30 il Palazzo della Cultura (e anche in streaming) farà da sfondo allo spettacolo di danza Re-born, ideato e coreografato da Mario Piazza. Una performance multidisciplinare tra recitazione e danza contemporanea che interpreta ed esplora il concetto ebraico di rinascita attraverso alcune poesie di Umberto Saba, Leah Goldberg con musiche Klezmer e musiche di Philip Glass.A seguire si terrà l’incontro, Serie TV. La nuova vita del libro, dedicato ad analizzare le serie tv, moderato da Mauro Donzelli, critico cinematografico di Coming Soon. Tra i relatori dell’incontro lo sceneggiatore e regista Alessandro D’Alatri, lo sceneggiatore di serie tv Omri Givon, lo scrittore Gioacchino Criaco e il giornalista e vicedirettore Miniserie, Tv Movie e d’attualità e Docufiction di RAI FICTION Fabrizio Zappi e Ariela Piattelli.Martedì 15 giugno alle ore 18.00 la serata si aprirà con l’incontro online moderato da Marco Panella, Spazio. seconda vita dell’umanità? in conversazione con Massimo Claudio Comparini, Amministratore Delegato Alenia Thales Space Italia e con Simonetta Iarlori, Chief People, Organisation & Transformation Officer, Leonardo spa. Durante l’incontro verranno affrontate diverse tematiche, come il ritorno sulla Luna nel 2024 e poi il grande balzo verso Marte. La nuova stagione dell’esplorazione spaziale si apre con la prospettiva di insediamenti umani stabili in ambienti non terrestri, una straordinaria opportunità non per un trasferimento in massa dal pianeta Terra, ma per il miglioramento di prodotti e materiali che deriva dall’attività di ricerca compiuta in micro gravità. A seguire, dalle 19.00, l’incontro online L’acqua è vita, in cui la scrittrice ed editorialista israeliana Emuna Elon si confronterà con Simonetta della Seta, Ex direttrice del MEISed esperta di ebraismo, per raccontare come l’ebraismo offra strumenti di resilienza, correzione e cambiamento anche in situazioni estreme. La vicenda pandemica ha accelerato l’adozione di un modello di lavoro a distanza sul quale, dopo essere stato inizialmente accolto con interesse, a quasi due anni dall’inizio della pandemia si avverte invece un processo critico e, in diversi casi, di ripensamento. Se l’uomo è un essere sociale, il lavoro può essere un fattore individuale? Su questo si interrogano nell’incontro, sempre online dalle ore 20.00, Soli o ben accompagnati? Lavoro, socialità e rigenerazione economica, Marco Panella e l’esperta di economia politica e docente di Business Administration in the Strategy Unit alla Harvard Business School, Raffaella Sadun.Chiuderà la serata l’incontro con gli scrittori Lia Levi ed Edoardo Camurri e Ariela Piattelli, che a Palazzo della Cultura dalle 20.30 saranno protagonisti del tema Raccontare è un altro rinascere. Mercoledì 16 giugno il primo incontro sarà online a partire dalle ore 19.00 Smart living. Città, case, persone, in cui Marco Panella, il responsabile degli Affari istituzionali centrali di Enel Italia Fabrizio Iaccarino e il giornalista Marco Frittella si interrogano su come ridisegnare il modello di relazione tra persone, comunità, spazi urbani e ambiente all’insegna della sostenibilità e dell’innovazione sociale. A seguire, Raiz storica voce degli Almamegretta, presenterà dalle 20.30 in poi al Palazzo della Cultura, insieme alla giornalista e vicedirettore del TG2 Francesca Nocerino, il suo nuovo libro Il Bacio di Brianna.Giovedì 17 giugno, ultimo giorno del Festival, Palazzo della Cultura (live & streaming), in collaborazione con il Museo Ebraico di Roma presenterà alle ore 18.30 Storia di ebrei, storia italiana con la giornalista Loretta Cavaricci, il Professore di Storia economica all’Università degli Studi di Milano Germano Maifreda e Serena Di Nepi, docente di Storia Moderna all’Università La Sapienza di Roma. A chiusura del Festival, Raffaele Morelli Psichiatra e Psicoterapeuta, fondatore e Presidente dell’Istituto Riza di Medicina Psicosomatica e direttore dell’omonima rivista, terrà alle ore 19.30 una Lectio Magistralis centrata sul tema cardine del festival, dal titolo I giorni della rinascita.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »