Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 302

Posts Tagged ‘culturali’

Zurich Art Weekend

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 settembre 2020

Zurich da venerdì 11 settembre a domenica 13 settembre 2020, l’occasione perfetta per chiudere le vacanze culturali estive in attesa di una nuova stagione di mostre in autunno e inverno. Lo Zurich Art Weekend è molto più di una rassegna artistica, è una vera e propria piattaforma culturale innovativa che offre occasioni di incontri, scambio di conoscenze, e condivisione di esperienze per la generazione di idee e visioni creative. Inoltre, accoglie artisti ed esponenti operanti in molteplici campi, favorendo gli scambi interdisciplinari e il contatto tra diverse modalità espressive. Il programma include più di 60 sedi e 100 eventi, dedicati ai cultori dell’arte contemporanea e anche a un pubblico inesperto ma interessato a nuove stimolanti esperienze: i visitatori locali e internazionali sono invitati a partecipare a mostre, esposizioni, spettacoli, performance, conferenze, incontri con artisti, visite guidate in città e cocktail party, il tutto naturalmente rispettando le norme di sicurezza anti Covid19. Per offrire una proposta così ricca, Zurich Art Weekend collabora con istituti locali di rilievo come ETH Zurigo – la principale università di scienza e tecnologia della città –, ZHdK – l’Università delle arti di Zurigo – e l’Ospedale universitario di Zurigo, e con le organizzazioni turistiche della città quali l’Ufficio del turismo. Inoltre, dal 2019 lo Zurich Art Weekend è gemellato con il Gallery Weekend Beijing con il patrocinio del diplomatico e collezionista d’arte Uli Sigg. La partnership consente uno scambio culturale che si realizza in mostre, conferenze e tour del circolo artistico e che permette di estendere l’impronta dello Zurich Art Weekend sulla scena artistica europea e globale.
Tutto questo fa di Zurich Art Weekend un evento caratteristico della città poiché abbraccia la storia di Zurigo come crocevia di culture diverse e importante centro artistico internazionale. Infatti, Zurigo è diventata una delle capitali protagoniste della sperimentazione artistica sin dal Novecento, culla di movimenti d’arte storici come il dadaismo, e luogo d’origine delle carriere di artisti contemporanei di spicco sulla scena internazionale come Fischli & Weiss, Pipilotti Rist o Roman Signer.
Per maggiori informazioni: https://www.zuerich.com/it/visitare/zurich-art-weekend
Al centro dell’Europa e della Svizzera, affacciata sull’omonimo lago, attraversata dal fiume Limmat e attorniata dalle Alpi, Zurigo propone un’offerta unica che coniuga più di 50 musei, oltre 100 gallerie d’arte, boutique di prestigio di stilisti internazionali e zurighesi, numerosi ristoranti e locali trendy in particolare nei vecchi quartieri industriali riconvertiti, intensa vita notturna, avvenimenti per adulti e bambini. Una delle città con la miglior qualità della vita al mondo, Zurigo si raggiunge da Milano in sole 3 ore e mezzo di treno e un’ora d’aereo.

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Continua l’impegno di Fondazione Cariplo per sostenere iniziative culturali

Posted by fidest press agency su domenica, 12 aprile 2020

Fondazione Cariplo anche in questo momento difficile non dimentica il ruolo della Cultura affacciata sul domani. Approvati dal Consiglio di Amministrazione 14 progetti nell’ambito del bando “Beni aperti”, attraverso cui Fondazione Cariplo sostiene interventi di restauro di beni di interesse storico-architettonico e l’insediamento all’interno di essi di nuove attività e servizi. Circa sei milioni di euro saranno destinati ad organizzazioni private non profit, enti pubblici ed ecclesiastici detentori o affidatari di beni culturali di pregio su tutto il territorio lombardo e nelle province di Novara e del Verbano-Cusio-Ossola. Da anni la Fondazione promuove interventi di riqualificazione e valorizzazione del patrimonio culturale nella consapevolezza della loro importanza per lo sviluppo sociale ed economico-turistico del territorio. Mai come in questo periodo storico in cui gli enti e i territori stanno affrontando una crisi epocale dovuta alla pandemia è importante che la cultura ci aiuti a ritrovare il senso della nostra storia individuale e collettiva per meglio affrontare il futuro ed è questo l’obiettivo primario, in questo momento, per Fondazione Cariplo; la decisione del Consiglio, che arriva a pochi giorni di distanza da un altro ingente sostegno alla cultura, grazie al bando “Luoghi di innovazione culturale”, attraverso il quale sono stati destinati 3 milioni di euro ad organizzazioni che hanno in proprietà o gestione luoghi della cultura e che intendono insediarvi un’innovazione concreta e duratura.I progetti, selezionati tra i 58 candidati sul bando Beni aperti nel luglio 2019, abbracciano diverse tipologie di intervento: dalla riqualificazione di immobili storici di proprietà diocesana – nelle città di Bergamo e Cremona – che saranno restituiti alla fruizione delle comunità come centri culturali e di potenziamento dell’offerta turistica locale destinata a svolgere un ruolo centrale nell’economia del futuro, alla riapertura di una sala cinematografica nella città di Lecco che, al termine delle opere di riqualificazione, potrà ripartire con una programmazione di proiezioni e spettacoli. E ancora: nuovi spazi dello storico Teatro Coccia di Novara saranno riqualificati per dare avvio ad attività di carattere formativo nell’ambito dello spettacolo dal vivo, così come interventi di riqualificazione e rinnovamento gestionale saranno realizzati a Palazzo Te, emblema della città di Mantova. A Cernobbio, in provincia di Como, saranno potenziate le attività formative e culturali del compendio di Villa Erba – storica dimora di Luchino Visconti, oggi di proprietà pubblica – attraverso la riqualificazione dell’area dell’ex serra della villa. Nei comuni delle aree interne di Argegno (Valle Intelvi – CO) e Malegno (Valle Camonica – BS) saranno realizzate azioni di potenziamento del sistema di ricettività in chiave turistica e culturale, anche in connessione con le filiere produttive locali. Sempre in provincia di Brescia, a Gardone Riviera, presso il Complesso del Vittoriale degli Italiani, dimora di Gabriele d’Annunzio, sarà riaperta al pubblico, attraverso la realizzazione di un percorso museale ed allestitivo dedicato, la dimora dell’architetto Maroni, storico progettista della dimora del Vate.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

(M5S): “Roma Capitale a supporto degli operatori culturali in difficoltà”

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 marzo 2020

“L’emergenza Coronavirus sta creando effetti devastanti non solo a livello sanitario, ma anche in ogni ambito della socialità. Tra i settori maggiormente penalizzati da questo delicato e drammatico momento storico, vi è senza dubbio quello culturale.
Una crisi determinata dalla necessaria sospensione di ogni attività a esso afferente, tale da indurre l’Assessore alla Crescita Culturale di Roma Capitale e altri 9 omologhi delle più grandi città Italiane a firmare, in data 12 marzo, un appello per dichiarare lo stato di crisi del settore Culturale italiano.In qualità di Presidente della Commissione Cultura ho avvertito il dovere di presentare, in Aula Giulio Cesare, un ordine del giorno a sostegno degli operatori culturali, in particolar modo dei lavoratori autonomi, la cui tenuta è messa fortemente a rischio dall’emergenza virus.Nell’atto, approvato all’unanimità dall’Assemblea Capitolina, chiediamo alla Sindaca e alla Giunta capitolina di valutare l’attuazione di forme agevolazione fiscale e/o la sospensione degli oneri tributari per almeno tre mesi e di valutare alcune la predisposizione di alcune misure quali: la dichiarazione dello stato di crisi per l’intero settore culturale pubblico e privato; l’estensione di tutti gli strumenti disponibili di tutela dell’occupazione previsti nello stato di crisi a tutte le categorie di lavoratori, a prescindere dalle tipologie di contratto di lavoro e, anche in via temporanea, del reddito di cittadinanza agli operatori, con o senza partita IVA; l’adozione di strumenti di tutela nei confronti dei lavoratori di un settore dove il precariato è strutturale quali, ad esempio, l’Introduzione/estensione della Cassa Integrazione al settore spettacolo dal vivo ed esercizio cinematografico e la sospensione dei versamenti F/24, dei tributi (SIAE compresa) e degli adempimenti 2020 delle cartelle esattoriali.
Con il presente odg chiediamo altresí all’Esecutivo nazionale di valutare l’introduzione di una indennità per i lavoratori autonomi dello spettacolo, l’ampliamento della platea di beneficiari del FUS e l’assegnazione di risorse straordinarie dirette a compensare la riduzione delle entrate proprie di enti, istituzioni e organizzazioni.Il Governo, a nostro avviso, dovrà anche considerare il periodo di interruzione dell’attività dovuta alle disposizioni dello Stato con criteri che non generino una riduzione dei contributi assegnati, intervenire sul sistema bancario per la sospensione temporanea dei pagamenti del credito a breve e medio termine ed estensione dei termini di scadenza per una durata pari a quella della sospensione, garantire l’accesso al credito facilitato con un tetto in funzione dei debiti correnti ed emanare norme specifiche per autorizzare gli enti locali ad operare in deroga a norme generali e specifiche concernenti l’erogazione di contributi alle attività culturali e la riscossione di oneri e imposte locali. Una volta usciti dall’emergenza, inoltre, sarebbe opportuna l’adozione di misure che rinnovino il nostro sistema economico e che introducano tutele più eque tra lavoratori dipendenti e lavoratori autonomi, occasionali o precari. Le nostre richieste sono chiare, precise e circostanziate. Roma Capitale intende affrontare la questione con la massima attenzione e, in tal senso, non annullerà i bandi stagionali già aggiudicati (es. Eureka!), consentendo ai relativi vincitori di realizzare i progetti in tempi più congrui rispetto a quelli attualmente previsti.
Nostro obiettivo primario è quello di tutelare un settore, come quello culturale, che rischia di incappare in una spirale di crisi dal carattere irreversibile”.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il futuro delle professioni culturali

Posted by fidest press agency su martedì, 2 ottobre 2018

Roma mercoledì 3 ottobre 2018 – ore 10.00 Associazione Civita, Sala Gianfranco Imperatori Piazza Venezia, 11 si terrà il convegno “Il futuro delle professioni culturali: cosa cambia, cosa resta” promosso da Confassociazioni e dall’Associazione Civita, in merito a trasformazioni e prospettive nell’ambito delle professionalità legate al mondo dei beni culturali, anche a seguito degli effetti che la tecnologia digitale ha prodotto nel settore.“L’Italia è il Paese più importante del mondo per quantità di beni culturali e ambientali – dichiara Angelo Deiana, Presidente di CONFASSOCIAZIONI – tanto che la UE ha inserito questo nostro settore fra le piattaforme di mercato che potranno maggiormente generare più occupazione e più attività, oggi e nel futuro. Anche considerato che, come afferma il World Economic Forum, il 65% dei bambini attualmente in età scolare, da adulti faranno un lavoro che ancora non esiste. Ci troviamo dentro ad uno tsunami digitale dove il punto di forza, per cavalcare l’onda piuttosto che lasciarsi travolgere, risulta il fare rete sempre nell’essere coesi e propositivi. Una caratteristica, questa, insita nel DNA della nostra Confederazione che da sempre tutela e promuove le professioni, favorendo l’incontro tra i diversi attori del mercato del lavoro. CONFASSOCIAZIONI è convinta che le professioni della cultura si troveranno al centro di questo tsunami. Ecco perché, in questa iniziativa, proveremo a rispondere a una domanda semplice ma strategica: quale sarà il ruolo delle professioni soft della cultura nell’era del digitale e delle professioni hard?”
L’incontro, moderato da Adriana Apicella, Direttore Generale di Confassociazioni e Vice Presidente Esecutivo della branch Cultura Spettacolo e Moda, si pone come momento di riflessione concreta riguardo alle professioni del settore cosiddette “storiche” che ancora resistono e a quelle che ci saranno nel prossimo futuro. Al centro, anche il ruolo della formazione, posta a monte del mercato del lavoro stesso ed oggi quanto mai necessaria per consentire ai nostri giovani di accrescere la propria competitività sul mercato globale.
Questi i temi su cui si confronteranno gli ospiti dell’incontro, con l’obiettivo di analizzare il mercato di riferimento ed individuare condizioni ed elementi necessari per incentivare un dialogo convinto e condiviso sia tra le parti che tra pubblico e privato.
Valorizzare in termini strategici e a lungo termine le possibili sinergie fra competenze diverse a vantaggio del nostro patrimonio culturale, costituisce un’opportunità significativa per la crescita economica e sociale del Paese. Per far questo occorrono, però, maggiori risorse, a cominciare da quelle umane e professionali.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Quando gli anziani possono diventare una risorsa

Posted by fidest press agency su sabato, 18 novembre 2017

anziani-come-risorsaIl Comune di Cori – Assessorato alle Politiche Sociali – ha pubblicato un bando per la selezione di anziani autosufficienti da inserire in progetti di valorizzazione della cittadinanza attiva. I destinatari dell’avviso sono gli anziani residenti sul territorio comunale che hanno compiuto 65 anni, inoccupati o pensionati, in buono stato di salute certificato dal medico di famiglia; e gli anziani di 60 anni con una fragilità emotiva e di indigenza sociale. Gli interessati possono presentare la relativa domanda al Protocollo generale dell’Ente entro le ore 13:00 del 1° Dicembre. Il modulo per la partecipazione può essere ritirato presso i Servizi Sociali del Comune di Cori e la Delegazione comunale di Giulianello negli orari d’ufficio. Dovrà essere allegata la seguente documentazione: copia del documento di identità in corso di validità, ISEE, certificato del medico di famiglia.Si vuole così offrire agli anziani autosufficienti o con fragilità l’opportunità di svolgere lavori socialmente utili, quali: funzioni di segreteria e supporto all’attività amministrativa del settore Servizi Sociali e Culturali; piccole pulizie nei locali comunali di Giulianello, al centro anziani di Giulianello, nella biblioteca di Giulianello, al centro sociale di Cori, nella mensa sociale del Comune di Cori; assistenza all’attraversamento pedonale scolastico nei pressi degli istituti locali.L’iniziativa è ulteriormente dettagliata come segue. L’inserimento civico prevede un rimborso spese di 250,00 € mensili, per un corrispettivo di 3 ore di disponibilità giornaliere, da garantire per 5 giorni a settimana e fino al raggiungimento di un monte complessivo di 60 ore al mese. Dopo le iscrizioni verrà stilata una graduatoria, con precedenza data ai soggetti con minor reddito. In base alle richieste si potrà prevedere una rotazione.(n.r. Perchè il comune di Roma, nello specifico, non fa la stessa cosa? E’ stata da anni anche la nostra proposta e l’avevamo segnalata a ben 15 comuni italiani indipendentemente dal loro numero di residenti. Nessuno si è degnato di risponderci. Qui non si tratta di sottrarre lavoro ai giovani poiché sono prestazioni di supporto tant’è che nello specifico avevamo indicati gli anziani anche come “osservatori e segnalatori” ambientali)

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Premio Fogazzaro: incontri culturali

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 agosto 2017

andrea fazioliProseguono nel mese di settembre gli incontri culturali del Premio Antonio Fogazzaro. Oltre alla tanto attesa premiazione dei vincitori dei concorsi letterari “Racconto inedito”, “Poesia edita” e “Microletteratura e Social Network” dell’edizione 2017 del Premio Antonio Fogazzaro, numerosi saranno gli appuntamenti tra letteratura, cinema, storia e viticoltura. Si parlerà infatti della “Civiltà dei vino sul Lago di Como” con Leo Miglio, del famoso tesoro del Duce con Giuseppina Mellace, e nel salotto di Villa Fogazzaro in collaborazione con il FAI, dell’arte del delitto insieme ad Andrea Fazioli, scrittore svizzero autore di numerosi gialli tra i quali “L’arte del fallimento” (Guanda, 2016) e dei film fogazzariani di Mario Soldati.Ecco nel dettaglio gli eventi di settembre del Premio Antonio Fogazzaro 2017:
Sabato 2 settembre alle 17 a Villa Camozzi di Grandola ed Uniti (CO) si terrà “Quel vino del Lago di Como…”, incontro con Leo Miglio e il suo libro “Civiltà del vino sul lago di Como. Origini, esperienze e prospettive” (Cinquesensi, 2017): un affascinante viaggio tra scienza della viticoltura e memorie famigliari, raccontando le alterne fortune della produzione vinicola su uno dei laghi più belli del mondo.
Leo Miglio, ordinario di Fisica della materia e studioso di livello internazionale, accanto all’attività scientifica coltiva da sempre l’interesse per la viticoltura, passione ereditata dal padre Gianfranco, noto politologo e teorico del moderno federalismo. Muovendo dal paese di Domaso, luogo d’origine della famiglia Miglio, dove si coltiva l’unica varietà bianca veramente autoctona del lago, la Verdesa, o la Verdese, il racconto ricostruisce due millenni di storia del “terroir” tra crisi, abbandoni e rinascite, fino al nuovo impegno di preparatissimi produttori – fra i quali lo stesso Leo Miglio – decisi a dare nuova credibilità ai vitigni e al vino del territorio.
All’incontro seguirà la presentazione e la degustazione dei vini della Cantina Angelinetta di Domaso.In collaborazione con il Comune di Grandola ed Uniti e BiM-Consorzio del Bacino Imbrifero Montano del Ticino in Provincia di Como.
giuseppina mellaceSabato 9 settembre alle 16.00 a Villa Gallia di Como si terrà la tanto attesa premiazione dei concorsi letterari “Racconto inedito”, “Poesia edita” e “Microletteratura e Social Network” del Premio Antonio Fogazzaro 2017.Condotta da Rossella Pretto, con gli interventi delle autorità, dei giurati e del curatore del Premio Alberto Buscaglia, alla cerimonia di premiazione degli autori finalisti seguirà un conviviale rinfresco di saluto.In collaborazione con la Provincia di Como e New Press Edizioni.
Venerdì 15 settembre alle 20.45 presso la Sala Rossa del BiM-Consorzio del Bacino Imbrifero Montano del Ticino in Provincia di Como di Porlezza (Co) Giuseppina Mellace presenterà il suo ultimo libro “L’Oro del Duce” (Newton Compton Editori, 2017).
La mattina del 27 aprile 1945 Mussolini viene arrestato nei pressi di Dongo insieme ad altri gerarchi fascisti e a Claretta Petacci. In quei momenti frenetici e nei giorni successivi i valori e i documenti sequestrati ai fascisti prendono strade diverse e misteriose: che fine hanno fatto il sostanzioso tesoro e le importanti carte sequestrate al Duce? Oro e soldi hanno arricchito le popolazioni locali? O hanno riempito le casse del PCI? Dove sono finite le carte segrete di Mussolini? E tra queste, c’era veramente la corrispondenza con Churchill? Chi se n’è impadronito? I servizi segreti inglesi? E quali segreti si celano dietro gli assassini di alcuni partigiani per mano dei loro compagni? In questo incalzante saggio storico che si legge come un romanzo, Giuseppina Mellace ricostruisce la storia di quei tragici avvenimenti con grande rigore e una ricca documentazione. Conduce l’incontro il giornalista Dario Campione. Seguirà un conviviale rinfresco di saluto. In collaborazione con BiM-Consorzio del Bacino Imbrifero Montano del Ticino in Provincia di Como.
Sabato 16 settembre alle 17.30 a Villa Fogazzaro/FAI di Oria Valsolda (Co) si terrà “Da Malombra alle inquiete ombre del giallo”, una conversazione con Andrea Fazioli sulle tendenze della “semplice arte del delitto”, con interventi musicali al sassofono di Alan Rusconi. Muovendo dalle radici nobili della letteratura “noir” dell’ultimo scorcio dell’Ottocento europeo, e da quel modello non solo letterario che è stato Malombra di Antonio Fogazzaro, Alberto Buscaglia dialoga con Andrea Fazioli, il più celebre e amato degli scrittori svizzeri di lingua italiana che si dedicano alla narrativa “gialla”.
Ne “L’arte del fallimento” (Guanda, 2016), ritorna il personaggio preferito di Fazioli, quasi una specie di eteronimo dell’autore, Elia Contini, un investigatore “senza qualità”, ma molto umano, che si muove fra il sud di una Svizzera insolita e inquieta e il nord di un’Italia ancor più problematica, occupandosi solitamente di piccoli furti o di animali smarriti, ma che riesce sempre a farsi coinvolgere in casi alberto buscagliadrammatici e intricati. L’incontro sarà contrappuntato dagli interventi musicali del sassofonista Alan Rusconi, strumento che nel romanzo è oggetto della passione musicale di uno dei personaggi principali.
Sabato 30 settembre alle 17.30 a Villa Fogazzaro/FAI di Oria Valsolda (Co) si parlerà di “Cinema Fogazzaro: ciak! Si gira!”. Alberto Buscaglia, ideatore e curatore del Premio Antonio Fogazzaro e autore con Tiziana Piras di due volumi dedicati alle sceneggiature dei film “Piccolo Mondo Antico” e “Malombra” (New Press Edizioni, 2014 e 2015), racconterà vita, fatti e misfatti dei tre film fogazzariani girati da Mario Soldati, tra i quali il meno noto e il meno visto “Daniele Cortis”, girato nel 1947 con Vittorio Gassman, Gino Cervi e Sarah Churcill, figlia del celebre premier inglese. Aiutato dalla proiezione di alcuni frammenti dei film e dalle immagini dei set cinematografici del cinema dell’epoca nella faraonica Cinecittà del regime, Alberto Buscaglia ripercorrerà il complesso e tormentato rapporto tra la narrativa di Fogazzaro e la vicenda della traduzione cinematografica, documentata proprio dalle sceneggiature di lavorazione dei due film più rappresentativi del rapporto con lo scrittore vicentino, raffrontate con i romanzi e con le tante sorprese rivelate dall’analisi del montaggio delle due pellicole. (foto: andrea fazioli, giuseppina mellace, alberto buscaglia)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Incontri culturali d’autunno

Posted by fidest press agency su martedì, 22 novembre 2016

museo-archeologico-sibaritideCosenza Casa Bianca, Frazione Sibari 25 novembre 2016 – ore 16.30 Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide Sala convegni. L’iniziativa ha la finalità di favorire la conoscenza del patrimonio culturale e di contribuire alla formazione di cittadini consapevoli di questo inestimabile bene che contraddistingue la nostra Regione.Questo primo appuntamento vedrà protagonista lo scrittore Francesco Bevilacqua che presenterà la sua opera Lettere Meridiane – Cento libri per conoscere la Calabria. Interverranno, altresì, a questo atteso appuntamento: Adele Bonofiglio, direttore del Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide; Agostino Brusco, direttore delle Riserve Naturali Regionali “Lago di Tarsia – Foce del Crati”; Giancarlo Del Sole, funzionario Soprintendenza ABAP per le Province di Catanzaro-Cosenza-Crotone; Carmine Gesualdo, comandante del Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Cosenza e Domenico Pappaterra, presidente dell’Ente “Parco Nazionale del Pollino”.
Incontri culturali d’autunno è una iniziativa fortemente voluta da Angela Acordon, direttore del Polo Museale della Calabria e da Adele Bonofiglio che guida con grande volitività il Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide. (foto: museo archeologico sibaritide)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“I mille volti di Roma – arte e storia, tradizioni e contraddizioni”

Posted by fidest press agency su sabato, 8 ottobre 2016

Foro romanoRoma undici incontri culturali del Mercoledì Ottobre 2016 Aprile 2017 Gli incontri, a cura di esponenti del mondo accademico e personalità della cultura, si terranno di mercoledì alle ore 18.15, presso il Teatro della Cometa in Via del Teatro Marcello 4.
Roma. PRIMO APPUNTAMENTO 12 ottobre 2016 Infesta, mihi credite, signa… La formazione della cultura romana tra apporti esterni e resistenze interne.Relatore: Alessandro Viscogliosi, Docente di Storia dell’Architettura antica e medievale, Sapienza, Università di Roma tradizioni e contraddizioni.
Il Teatro della Cometa, ospita nella stagione teatrale 2016/2017 “LA COMETA DELL’ARTE”, un nuovo spazio di incontri pomeridiani destinati a un pubblico dinamico e appassionato di tematiche culturali che andranno a integrare la programmazione delle prossime stagioni teatrali. Il primo appuntamento si terrà il 12 ottobre alle 18,15: Infesta, mihi credite, signa…La formazione della cultura romana tra apporti esterni e resistenze interne. Relatore: Alessandro Viscogliosi, Docente di Storia dell’Architettura antica e medievale, Sapienza, Università di Roma
Il progetto è stato presentato al pubblico il 4 ottobre con una serata introdotta dal Direttore Artistico del Teatro della Cometa Giorgio Barattolo e condotta dal Professore Alessandro Viscogliosi.“Oggi presentiamo la Cometa dell’Arte – ha dichiarato l’Ing. Giorgio Barattolo – un contenitore culturale che produrrà iniziative volte a valorizzare il nostro straordinario patrimonio artistico. La prima di queste iniziative è un ciclo di 11 incontri intitolato I MILLE VOLTI DI ROMA, Arte e Storia, Tradizioni e Contraddizioni. Questi incontri saranno tutti ospitati presso il Teatro della Cometa”Ad introdurre questo ciclo di conferenze il al Prof. Alessandro Viscogliosi, che ha illustrato il progetto e ciò che lo caratterizza. Il Prof. Viscogliosi, architetto e docente di Storia dell’Architettura antica e medievale all’Università La Sapienza, è anche l’autore insieme ai suoi allievi della mappatura della città di Amatrice prima del terribile terremoto. “In questa Roma che noi conosciamo così bene o crediamo di meraviglie di romaconoscere – ha affermato il Professor Viscogliosi – i tratti di interesse non mancano mai. Gli argomenti proposti in questo ciclo di conferenze sono bellissimi e molto interessanti ed in realtà c’è sempre tanto da dire su Roma. Noi relatori cercheremo di offrirvi delle riflessioni un po’ fuori dal seminato, per tratteggiare quello che di solito non si dice. In un mondo di chiacchiere, parlare con competenza e con piacevolezza è molto utile, per far sì che delle idee possano filtrare, attecchire e magari fruttificare”. “La Cometa dell’Arte” è un progetto che mira a trasmettere ai partecipanti l’emozione e l’armonia che formano l’identità profonda del nostro patrimonio culturale; un viaggio attraverso il linguaggio universale dell’arte, che collega passato, presente e futuro.Il progetto si articola in un ciclo di 11 conferenze (da ottobre 2016 ad aprile 2017) su un tema tanto affascinante quanto inesauribile: “I mille volti di Roma – arte e storia, tradizioni e contraddizioni”.Dall’architettura antica alla civiltà comunale, dai capolavori nati da intrighi di palazzo alle feste pubbliche e private, dai giardini della nobiltà ai cenacoli letterari, dal Liberty alla città dell’immaginario, dal cinema alla moda, il percorso sarà caratterizzato dalla trattazione insolita e originale di fenomeni artistici e movimenti culturali, di vicende e personaggi, di tradizioni e costumi, cogliendone aspetti poco noti e identificando il loro retaggio nella società contemporanea.
GOGOL’ E ROMA_02PROGRAMMA 2016/2017
12 ottobre 2016 IInfesta, mihi credite, signa…La formazione della cultura romana tra apporti esterni e resistenze interne. Relatore: Alessandro Viscogliosi, Docente di Storia dell’Architettura antica e medievale, Sapienza, Università di Roma
26 ottobre 2016 IIDi tanti popoli hai fatto uno La cultura romana unifica il Mediterraneo Relatore: Alessandro Viscogliosi, Docente di Storia dell’Architettura antica e medievale, Sapienza, Università di Roma
9 novembre 2016 IIIMito e realtà della Roma comunale: da Brancaleone degli Andalò a Cola di Rienzocon interventi recitatiRelatore: Guglielmo Villa, Docente di Storia dell’Architettura antica e medievale, Sapienza, Università di Roma
30 novembre 2016 Capolavori nati dagli intrighi di palazzo Relatore: Costantino D’Orazio, Storico dell’Arte e Scrittore
7 dicembre 2016 VFeste e banchetti fra gastronomia, oreficeria e pirotecnica. Il Seicento: gli svaghi barocchi della corte papale Relatore: Roberto Valeriani, Storico dell’Arte
18 gennaio 2017 VIIl Settecento: pietre e argento per il Grand Tour Relatore: Roberto Valeriani
8 febbraio 2017 VII Anglomania. Il giardino romantico a Roma nell’800
Relatore: Barbara Briganti, Storica dell’Arte
15 febbraio 2017 La Roma dei poeti tra ’800 e ’900 con interventi recitativi Relatore:Arnaldo Colasanti, Critico letterario
8 marzo 2017 IX Liberty o non Liberty a Roma? Architettura e arti decorative Relatore: Giorgio Muratore, Docente di Storia dell’arte e dell’architettura contemporanea, Sapienza, Università di Roma
29 marzo 2017 Le parlanti ruine. Roma come figura dell’immaginario Relatore: Alberto Panza, Docente di Psicoantropologia, Istituto Aretusa di Padova
12 aprile 2017 XI La fabbrica dei sogni: Cinema e Moda Relatore: Anselma Dell’Olio, Critico cinematografico Stefano Dominella, Presidente Maison GattinoniCon la partecipazione di Pino Strabioli
A seguire “Foyer in Festa” con esposizione di creazioni d’epoca di noti Atelier romani Costo di adesione: 150,00 euro

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Student Card, accordi con oltre 80 attività commerciali e culturali del territorio

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 agosto 2016

parma universitàParma. Sono oltre 80 le attività commerciali e culturali di Parma e provincia che garantiscono sconti e agevolazioni ai possessori della Student Card, la nuova carta multiservizi dell’Università di Parma attualmente in corso di distribuzione agli studenti all’Ateneo.Un elenco estremamente vario di realtà, che spaziano dall’abbigliamento all’ottica, dall’alimentare a salute & benessere, dai cinema alle cartolerie, dai parcheggi agli studi dentistici, e poi ancora teatri, bar, ristoranti, fiorai, oggettistica, salute e benessere e molto altro. Grazie ad accordi ad hoc stipulati dall’Università di Parma, gli studenti che in questi esercizi presenteranno la Student Card usufruiranno di significativi vantaggi economici, con sconti che possono arrivare anche al 50%.A breve tutti questi esercizi esporranno una speciale vetrofania, per ricordare agli utenti che lì è accettata la Student Card.
Si confermano così da un lato l’attenzione dell’Università di Parma per lo studente, priorità assoluta della nuova governance fin dal suo avvio, e dall’altro le proficue relazioni dell’Ateneo con il territorio, altro asset strategico della nuova governance, per un Ateneo sempre più aperto e capace d’interagire con l’esterno.L’elenco dei soggetti aderenti all’iniziativa è consultabile sul sito web dell’Ateneo, alla pagina dedicata alla Student Card (www.unipr.it/studentcard), ed è in continuo ampliamento: sarà infatti progressivamente implementato grazie a nuovi accordi con attività della provincia di Parma e città limitrofe.
La Student Card è il tesserino personale degli iscritti all’Università di Parma con cui si può accedere ai servizi universitari, a sconti e agevolazioni e ai servizi finanziari della banca che gestisce la tesoriera dell’Ateneo. Ha l’aspetto di una normale carta magnetica, con lo stesso formato di una carta di credito, e presenta una serie di dati che la rendono personale e che consentono di identificare in modo certo il suo possessore. Ha funzione di carta di identificazione personale e carta servizi, e può essere anche – a richiesta – carta di pagamento ricaricabile. La Student Card è assegnata “d’ufficio” alle matricole. Per gli studenti degli anni successivi che ancora non l’avessero e fossero interessati ad averla, l’Ateneo consiglia di leggere le informazioni e le istruzioni riportate nella pagina web dedicata (www.unipr.it/studentcard).

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Torino: immobili destinati a fini sociali e culturali

Posted by fidest press agency su domenica, 11 ottobre 2015

La Città metropolitana di Torino ha escluso dal Piano di alienazioni alcuni immobili che verranno destinati a fini sociali e culturali. Lo ha annunciato il consigliere delegato al patrimonio Mauro Carena a margine del seminario che si è tenuto oggi presso l’Auditorium della Città metropolitana di Torino dedicato alla valorizzazione del patrimonio pubblico immobiliare e ai nuovi strumenti finanziari disponibili.
Fra gli immobili esclusi dal Piano di alienazioni vi è la scuola della frazione Cudine di Corio, simbolo della lotta partigiana e sede dell’Ecomuseo minerario di Balangero e Corio e del museo etnografico. Inaugurata nel 1973 e di proprietà dell’Anpi, è stata utilizzata per cinque anni a uso scolastico. In seguito l’edificio è stato donato alla Provincia di Torino con i vincoli giuridici e morali per poter dare continuità all’opera di memoria fortemente sentita in tutta la zona. Per il suo inserimento in un percorso museale sono stati attivati accordi con associazioni locali e con la RSA, la società incaricata del risanamento e lo sviluppo ambientale dell’ex miniera di amianto di Balangero. Oltre alla scuola, esclusi anche due alloggi di corso Gramsci ad Avigliana e uno in corso Arimondi a Torino. “Dopo un’attenta analisi della situazione – ha dichiarato Carena – è stato deciso di intervenire su alcune scelte, in particolare dove sono emerse esigenze sociali, con la conseguente esclusione dall’elenco degli immobili inizialmente destinati alla vendita. La Città metropolitana è attenta ai fini etici e sociali cui il nostro ente deve far riferimento per impostare la sua azione, non solo a livello di principi ma anche nell’operare quotidianamente in modo concreto”.Il seminario sulla valorizzazione del patrimonio immobiliare, a cui ha preso parte il sindaco metropolitano Piero Fassino, è nato come approfondimento, nella logica di sostegno e sviluppo della aree omogenee della Città metropolitana e dei Comuni che ne fanno parte, di una mozione approvata a maggio dal Consiglio metropolitano e promossa dal consigliere Andrea Tronzano.Obiettivo dell’incontro, rivolto agli amministratori pubblici è affrontare la gestione del patrimonio immobiliare, tema sempre più determinante per i Comuni e per tutti gli enti pubblici che vivono una situazione di forte difficoltà finanziaria, con approcci innovativi: fra questi vi è la “gestione attiva del patrimonio”, vista non solo come strumento di risanamento dei bilanci ma come motore di sviluppo locale, anche grazie a nuovi strumenti finanziari mirati agli enti locali.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Italia-Russia: scambi culturali

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 febbraio 2011

“Roma Capitale al centro degli scambi culturali con la Russia, che quest’anno saranno intensificati con innumerevoli attività ed eventi, a partire proprio da quelli che vedranno coinvolti i ragazzi”. A parlare il Vicesindaco di Roma, sen. Mauro Cutrufo, intervenuto alla cerimonia di apertura del Secondo Forum Studentesco Internazionale 2011, nell’ambito dell’Anno della cultura e lingua russa in Italia e dell’Anno della cultura e lingua italiana in Russia, che si è svolta oggi in Aula Giulio Cesare in Campidoglio. “Dal 2009, in occasione della visita della signora Svetlana Medvedeva, consorte del presidente della Federazione Russa, insieme l’ambasciatore Meshkov – ha spiegato Cutrufo – abbiamo preso  l’impegno di coinvolgere sempre di più Roma capitale nelle relazioni privilegiate che intercorrono tra l’Italia e la Federazione russa e si sono quindi moltiplicate le nostre attività congiunte. Negli ultimi anni abbiamo assistito ad un aumento dei cittadini russi residenti a Roma (circa 3000) e di recente la presenza russa si e’ arricchita con una chiesa ortodossa intitolata a santa Caterina d’Alessandria. E’ inoltre prevista l’apertura del centro russo della cultura e della scienza, destinato a diventare l’ente principale della cultura russa a Roma. Questa iniziativa che si apre oggi e coinvolge il mondo accademico, nasce per avvicinare le culture dei due Paesi coinvolgendo i giovani. Roma e’ una città cosmopolita – ha aggiunto il Vicesindaco – ha il primato nazionale per numero di atenei e iscritti universitari. Sono presenti sul territorio comunale 22 atenei tra statali e privati e 24 atenei pontifici e La sapienza (133.052 iscritti nell’anno accademico 2009-2010) e’ per numero di iscritti la più grande università d’Europa. Dei più del 45% degli oltre 220 mila iscritti agli atenei romani, circa 100 mila, non sono residenti a Roma, e di questi 9 mila vengono dall’estero. Vogliamo che il nostro polo universitario sia sempre più aperto a chi viene a studiare da fuori e sempre più collegato con le altre realtà accademiche in Europa e nel mondo. Ecco perché – ha concluso Cutrufo – e’ così importante che oggi siano qui presenti circa 250 studenti, che partecipano al forum studentesco internazionale, e che siano rappresentate le principali università della capitale, Mosca, e delle altre città russe.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Incontri culturali europei

Posted by fidest press agency su martedì, 1 febbraio 2011

Roma 3 febbraio 2011 alle ore 18.30  presso lo Spazio Europa in via IV Novembre 149  nell’ambito dell’iniziativa Incontri Culturali Europei  Incontri Culturali Europei 2011 presentazione del libro Notizie da Bruxelles Logiche e problemi della costruzione giornalistica dell’Unione europea di Alessio Cornia ed. FrancoAngeli Nel successivo dibattito, oltre all’autore, interverranno: Clara Albani, direttrice dell’Ufficio per l’Italia del Parlamento europeo  Tiziana Di Simone, giornalista GR Parlamento e già corrispondente RAI da Bruxelles Giampiero Gramaglia, Direttore Agence Europe e già Direttore dell’ANSA Thierry Vissol, consigliere speciale media e comunicazione, Commissione europea

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Congresso dedicato agli operatori culturali italiani

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 settembre 2010

Bologna, dal 3 al 7 novembre 2010 si terrà il Festival of Festivals dedicato agli operatori culturali italiani. Ancora una volta organizzatori, enti promotori e patrocinanti, aziende sponsor, istituzioni culturali, professionisti, formatori e studenti avranno l’occasione di incontrarsi e confrontare le proprie esperienze nell’ambito dell’organizzazione di manifestazioni culturali.
Il panorama dei festival in Italia costituisce un’importante risorsa in termini di distribuzione di contenuti, e può essere considerato come vero collante sociale, catalizzatore di energie produttive, strumento di creazione di identità e riqualificazione dei territori. La centralità di tale risorsa è dimostrata dalla costante attenzione dei media, dalla crescente partecipazione di pubblico e dalla nascita di oltre trenta nuove manifestazioni culturali negli ultimi ventiquattro mesi.
Nel 2009 più di 800 professionisti hanno riservato l’accredito in rappresentanza di oltre 300 festival italiani. Hanno inoltre partecipato più di 100 investitori tra pubblici e privati e più di 150 giornalisti.  Anche nel 2010 il congresso si conferma come punto di riferimento per tutti i professionisti degli eventi che vedono nei festival un importante settore di sviluppo economico e culturale del Paese. Ad oggi il congresso conta oltre 100 festival italiani patrocinati, una rete che fa dialogare e tiene informate tutte le realtà coinvolte.
Ciascuna giornata del congresso sarà dedicata agli incontri con interlocutori istituzionali: giovedì 4 novembre sarà il giorno delle Fondazioni bancarie; venerdì 5, in occasione del Business Day, i professionisti presenti potranno approfondire la propria conoscenza e i propri rapporti con le aziende partner degli eventi; mentre sabato 6 sarà la volta de Le Regioni dei Festival che, come da tradizione, porta al congresso gli assessorati alla cultura e al turismo delle regioni italiane per raccontare il loro ruolo nel supporto agli eventi culturali e quello dei festival come occasione di promozione e marketing territoriale.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Incontri culturali alla Dante: Omicidi in fm

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 maggio 2010

Roma 11 maggio 2010, alle ore 17 nella Galleria del Primaticcio di Palazzo Firenze piazza Firenze 27, Società Dante Alighieri – Comitato romano nell’ambito degli “Incontri culturali alla Dante” Loredana Cornero, Paola Giorgi Ballarin e Giuseppe Marchetti Tricamo presenteranno il libro Omicidi in fm di Bruno Amatucci edito da Zines sarà presente l’autore Per le strade illuminate di una Firenze prenatalizia si aggira un risoluto serial killer. Il suo modus operandi lo porta a lasciare in bella mostra, accanto al corpo di ogni vittima, un foglio del vocabolario italiano senza che gli investigatori, diretti dalla brillante Giulia Palma, riescano a comprenderne il motivo. Al fianco della commissaria, Marco Guidi, giornalista sportivo romano, e la collega Alba – utilizzando la “logica laterale” -, procedono in una corsa continua, frenetica, piena di colpi di scena fino ad arrivare alla soluzione dei delitti che avvengono tutti in via Dante Alighieri. Attraverso un escamotage letterario di spessore, Bruno Amatucci fa della sua prosa uno accorato e stridente j’accuse nei confronti del mondo della comunicazione, colpevole, nelle parole dell’autore, di quell’annichilimento e di quello svilimento proprio dei tuttologi che stanno, oggi, uccidendo la lingua italiana.
L’autore. Il suo primo romanzo L’Italia nello spazio prima e dopo Sirio è stato finalista al Premio Viareggio, mentre il secondo Pronto, pronto che ha fatto l’Italia? Vince il Mercurio d’0ro a Città del Messico. Successivamente, coadiuvato dalla matita di Moreno Chiacchera, si dedica ai libri a fumetti su argomenti sociali. Per i 75 anni della Società per le Autostrade Meridionali, realizza Buon compleanno SAM e recentemente ha pubblicato Lavorare sicuri e La Costituzione: 60 anni di libertà, che è stato presentato al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Omicidi in FM è dedicato alla difesa della lingua italiana.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Stagioni teatrali 2009 – 2010

Posted by fidest press agency su martedì, 29 settembre 2009

Mestre – Venezia 30 settembre, ore 11.30 Foyer del Teatro Toniolo verranno presentate alla stampa e alla cittadinanza  le stagioni teatrali 2009-2010 del Teatro Momo Domenica a teatro, dedicata ai bambini e alle loro famiglie e Divertiamoci a teatro, la storica rassegna di prosa amatoriale. Le due stagioni teatrali sono organizzate dal Comune di Venezia, Attività e Produzioni culturali dello Spettacolo  in collaborazione con ARTEVEN, Circuito Teatrale Regionale e con la F.I.T.A., Federazione Italiana Teatro Amatoriale.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

XX° Festival Buskers di Carpineto Romano

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 agosto 2009

CarpinetoCarpineto Romano (RM)25 e mercoledì 26 agosto 2009, 21.00 uno dei più antichi festival italiani dedicati agli artisti di strada in occasione della ventesima edizione del Busker Festival di Carpineto Romano promosso, anche quest’anno, dall’assessorato alle politiche culturali del Comune di Carpineto, patrocinato dalla Provincia di Roma e dalla Presidenza della Regione Lazio.
Il Busker Festival di Carpineto Romano si presenta nel 2009 con una rinnovata direzione artistica a cura della sezione circo di MArteLive, il festival multi artistico nazionale nato a Roma nel 2001, in collaborazione con dell’Association des Artistes. Gli spettacoli avranno inizio alle ore 21.00 del 25 Agosto con la parata di tutti gli artisti che, dalla scuola elementare si sposteranno in p.zza Regina Margherita dove i trampolieri daranno inizio al festival e mentre gli altri artisti andranno a collocarsi nelle loro postazioni in piazza e inizieranno le loro performance. Ad aprire i due percorsi che conducono all’interno dei vicoli del centro storico saranno attori della commedia dell’arte come Eduardo Ricciardelli, Renato Ansaldi e Antonio Buoniconti che accoglieranno ed introdurranno gli spettatori nel vivo delle antiche strade di Carpineto allietate da artisti di diversa formazione che si esibiranno in performance di danza, musica, giocoleria, e acrobazie tra i quali si segnalano le trapezziste Takiti e il duo di clown giocolieri Nipoti di Bernardone vincitori rispettivamente delle edizioni 2009 e 2008 di MArteLive, il duo internazionale El Grito con uno spettacolo di circo e danza moderna ( spettacolo aereo) e ancora Calvin Clown, Trio Piazzolla, Circo Squilibrato e Tamburine. L’idea originaria del festival di Carpineto venne nel 1990 dall’allora Assessore alla Cultura, Quirino Briganti, oggi sindaco, che grazie al coinvolgimento di un busker argentino di nome Fabian, Manola Colangeli e Franco Fosca –già direttore artistico del Festival- diede il via all’iniziativa. (carpineto)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Musei d’incanto

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 luglio 2009

Camerino Il prossimo 23 luglio “Tour d’incanto” farà tappa a Camerino. L’iniziativa  promossa dal Sistema Museale della Provincia di Macerata, in collaborazione con la provincia di Macerata, arriverà al Polo Museale – Museo di Scienze Naturali dell’Università di Camerino in occasione di un itinerario scientifico.  L’iniziativa Musei d’incanto è finalizzata a migliorare l’offerta turistica culturale della Provincia di Macerata offrendo interessanti opportunità ai turisti e visitatori delle coste Marchigiane per scoprire l’entroterra e le sue ricchezze culturali.  La prima parte del percorso sarà dedicata alla scoperta dei cambiamenti climatici testimoniati di mammiferi fossili della piana di Colfiorito ( Museo di Scienze Naturali Unicam, Mostra Paleontologica e laboratorio di Serravalle del Chienti), a guidare i visitatori in questo viaggio sarà la dott.ssa Maria Luisa Magnoni del Polo Museale – Museo di scienze naturali di Unicam. La seconda parte del tour si svolgerà tra Gagliole e Pioraco: sarà possibile conoscere le ”testimonianze fossili” del Museo di Pioraco e del Museo di Storia Naturale di Gagliole  L’iniziativa “Tour d’incanto” tornerà di nuovo al Polo Museale di Camerino il 30 luglio ed il 27 settembre 2009 per una visita alla Pinacoteca e ai Musei Civici.  Il programma completo dei tour può essere consultato e stampato tramite il sito internet http://www.sistemamuseale-mc.it alla voce “musei d’incanto”.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »