Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘curatore’

Zone Scoperte III – Omaggio all’Italia/bis

Posted by fidest press agency su domenica, 11 dicembre 2011

CATANZARO

Image by francescogigliotti via Flickr

Roma 12 dicembre 2011, ore 18.00 (fino al 9 gennaio 2012) Museo Fondazione Venanzo Crocetti Via Cassia 492. Zone Scoperte è un progetto nato dall’Accademia di Belle Arti di Catanzaro e dalla Provincia di Catanzaro che ha come obiettivo la valorizzazione delle emergenze artistiche del territorio senza escludere presenze provenienti da altre regioni. Dopo la mostra inaugurata lo scorso luglio al Palazzo di Vetro della Provincia di Catanzaro, per la sua tradizionale itineranza, Zone Scoperte III – Omaggio all’Italia bis è stata accolta presso il Museo Fondazione Venanzo Crocetti di Roma. La rassegna presenta una selezione di circa 35 opere, di diverse tecniche e formati, realizzate dagli allievi dell’accademia catanzarese e di altre istituzioni di Alta Formazione Artistica. Completa la proposta espositiva una sezione speciale dedicata ad artisti emergenti formatisi presso l’Accademia di Belle Arti di Catanzaro. “Zone Scoperte III – Omaggio all’Italia” è curata da Andrea Romoli Barberini, ed è supportata da un catalogo diviso in quattro sezioni con testi di presentazione di Graziano Menolascina, Raffaele Simongini, Luca Pietro Vasta e del curatore.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Recital: La Sirena

Posted by fidest press agency su domenica, 20 febbraio 2011

Roma 21 febbraio 11 ore 21.00   Teatro Tor Bella Monaca La Sirena dal racconto Lighea di Giuseppe Tomasi di Lampedusa reading Luca Zingaretti  drammaturgia Luca Zingaretti  musiche Germano Mazzocchetti  Ultima tappa romana per Luca Zingaretti che, dopo il debutto al Teatro India (fino a domenica 20 febbraio), porta al Teatro Tor Bella Monaca “La Sirena”, il reading tratto dal racconto Lighea di Tomasi di Lampedusa. La Sirena, di cui Luca Zingaretti non è solo interprete, ma anche curatore della regia e dell’adattamento drammaturgico, è uno spettacolo tra la carnalità del Presente e la spiritualità dell’Antichità su cui emerge la ricchezza della poesia della terra siciliana da dove sembra palpitare quella melensa e liquorosa stasi del vivere che connota gran parte dei paesaggi e degli uomini. Pubblicato postumo nel 1961, questo racconto affascina sotto innumerevoli aspetti. Colpiscono le raffinate scelte semantiche che spaziano dall’italiano forbito al dialetto popolano, la precisa e attenta costruzione della sintassi,le scrupolose descrizioni di luoghi, personaggi, eventi, ma soprattutto sensazioni. Dalle pagine del racconto ambientato nella fredda Torino emerge con vigore la calda Sicilia: l’odore della salsedine, il sapore dei ricci di mare, il profumo di rosmarino sui Nèbrodi, le raffiche di profumo degli agrumeti. Di tutte queste sensazioni si arricchisce lo spettacolo La Sirena, accompagnato dalle musiche del maestro Germano Mazzocchetti. Siamo a Torino, nel tardo autunno del 1938. In un caffè due uomini, ambedue siciliani, si incontrano. Paolo Corbèra è nato a Palermo, giovane laureato in Giurisprudenza, lavora come redattore de “La Stampa”. Rosario La Ciura è nato ad Aci Castello, ha settantacinque anni, ed oltre ad essere senatore, è il più illustre ellenista del tempo, autore di una stimata opera di alta erudizione e di viva poesia. Il primo risiede in un modesto alloggio di via Peyron e, deluso da avventure amorose di poco valore, si trova in piena crisi di misantropia. Il secondo vive in un vecchio palazzo malandato di via Bertola ed è infagottato in un cappotto vecchio con colletto di un astrakan spelacchiato, legge senza tregua riviste straniere, fuma sigari toscani e sputa spesso. I due sconosciuti si incontrano in un caffé di via Po (“na specie di Ade” o “un adattissimo Limbo”).

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A Capodanno brindiamo con bollicine italiane

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 dicembre 2010

La puntata del 30 dicembre della fortunata trasmissione “Occhio alla Spesa”, una delle più seguite della rete ammiraglia della Rai, sarà dedicata alle bollicine. Argomento quanto mai caldo alla vigilia del 31 dicembre, quando saranno milioni le bottiglie di spumante che verranno stappate per festeggiare l’arrivo del nuovo anno. Ospite della puntata sarà Francesco D’Agostino, direttore della rivista Cucina & Vini e curatore della guida Sparkle-Bere Spumante, indispensabile vademecum per chiunque voglia approfondire la propria conoscenza sull’affascinante mondo delle bollicine. A lui spetterà il compito, incalzato dal conduttore Alessandro Di Pietro, di raccontare i territori, le tecniche e i segreti dell’universo spumantistico. Ed è lui a consigliare, per la notte più lunga e festaiola dell’anno, il consumo di bollicine made in Italy. Una vera parata di stelle che soddisferà il palato degli Italiani, grandi amanti delle bollicine come ha dimostrato lo straordinario successo del 4 dicembre, quando la guida Sparkle-Bere Spumante è stata presentata a Roma, con una degustazione che ha visto centinaia di appassionati affollare i saloni del ST. Regis Grand Hotel e degustare le tante etichette presenti alla serata.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra: “Cuori di tenebra” e concerto

Posted by fidest press agency su venerdì, 30 luglio 2010

Nurachi (OR) 30 luglio alle 19.30 un’intensa serata all’insegna della fotografia e della musica, che si annuncia tra le più significative del festival. Nel paesino poco distante da Oristano, s’inaugura la mostra fotografica allestita (ad opera di Askòs Arte) nel centro storico e intitolata “Cuori di tenebra”, con un chiaro rimando al tema (e al titolo) di questa dodicesima edizione di Dromos e al romanzo capolavoro di Joseph Conrad da cui trae spunto. Ma se lo scrittore britannico aveva scelto, nella sua opera, la dinamica coloniale tra Africa e Occidente come trama da cui far emergere le ombre e i lati oscuri dell’animo umano, gli scatti in mostra a Nurachi evocano – come scrive nella sua nota il curatore Ivo Serafino Fenu – “il lato oscuro di una contemporaneità malata, la darkness conradiana al di là dell’Africa, la condizione esistenziale dell’uomo occidentale che si rispecchia nei propri incubi e si annichilisce nei propri sensi di colpa”.  Undici le foto in mostra, realizzate da altrettanti artisti – Stefano Bonazzi, Giusy Calia, Franco Casu, Elisabetta Falqui, Matteo Farolfi, Massimo Festi, Roberta Filippelli, Salvatore Ligios, Michele Mereu, Giuseppe Rado e Francesca Randi – che saranno a disposizione dei visitatori fino al prossimo 15 agosto con ingresso gratuito.
Ma è anche il giorno di uno dei più attesi ospiti di Dromos: il grande cantante maliano Salif Keita, di scena nello Spazio concerti del Museo “Peppetto Pau” di Nurachi a partire dalle ore 22 (ingresso 15 euro) alla testa della sua nutrita band composta da Mamadou “Prince” Kone (calebasse), Souleymane Doumbia (percussioni), Mamadou Kone (percussioni), Harouna Samake (kamale n’goni), Djessou Mory Kante e Ousmane Kouyaté (chitarra), Seydou Tamba Millimono (basso), Aminata Dante e Bah Kouyate Kone (cori). (salif)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Prima mostra del Gruppo Asterisco

Posted by fidest press agency su sabato, 24 luglio 2010

Scicli (Rg), fino al 25 agosto, è allestita a Palazzo Mormino di Donnalucata, frazione marinara del comune di Scicli, nel ragusano, una mostra dal titolo “Integrazione per identità”. Si tratta della prima delle tre mostre promosse fino al 5 settembre dai quindici del Gruppo Asterisco, una recentissima formazione costituita da artisti siciliani emergenti: scultori, fotografi, pittori e installatori animati da un progetto rivoluzionario intorno all’arte, alla sua promozione e al confronto fra i generi e gli autori. “Sono un insieme eterogeneo di animi creativi – spiega il curatore Antonio Sarnari – che si muove sotto un’identità ispirata all’apertura, al confronto e alla relazione come energia e crescita. E poi c’è l’impegno sociale, totalmente autogestito, che crea ciò gli occorre: cultura, non intrattenimento. Lo strumento è quello dell’integrazione: orizzontale tra gli artisti e verticale tra le arti”.Q uindici opere di formato 30×30, e poi, una sala ciascuno, spazio a quattro giovani autori e alla loro arte in musica, poesia, pittura e fotografia. Sceglie l’understatement di un’esposizione minimalista e sussurrata per dar voce ai quattro ospiti da lanciare a pubblico e critica la prima uscita ufficiale del Gruppo Asterisco che da domani e
I quattro giovanissimi autori, ospiti a Donnalucata, sono il contrabbassista e compositore di Ragusa, Alberto Fidone per la musica, il catanese Gianpaolo De Pietro, per la poesia,  il siracusano Giovanni Blanco per la pittura e lo spagnolo Andrev Reverter per la fotografia.
Intervallano gli allestimenti a Donnalucata i lavori nella chiesa sconsacrata di Santo Spirito, sul colle San Matteo di Scicli, che i quindici artisti di Asterisco hanno avuto in affidamento dal comune di Scicli per sottrarla allo stato di abbandono in cui versava da anni e poterla destinare a luogo deputato all’arte, alla cultura, al confronto di idee. I quindici di Asterisco saranno infine protagonisti di “Diversità per identità” (Chiaroscuro, Scicli 5 agosto – 5 settembre) una concettuale “personale collettiva” nel Centro Esposizioni Chiaroscuro di Scicli che ha già ospitato due pregevoli mostre “Disegno primo ‘900” e “IeriOggi” del Gruppo di Scicli. Qui, nel luogo che li ha riuniti per la prima volta, i giovani artisti presenteranno una sintesi della produzione individuale.
Il gruppo Asterisco è composto da: Ernesto Assenza, Ilde Barone, Teresa Bellina, Elda Carbonaro, Marco Antonio Cassibba, Massimo Cataldi, Ezio Cicciarella, Giosca (Giovanni Scarpata),  Corrado Iozzia, Nut (Nuccia Taranto), Franco Rinzivillo, Manlio Sacco, Adriano Savà, Gianpaolo Viola, Pierpaolo Zocco. Informazioni e prenotazioni http://www.tecnicamista.it

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giovani, spiritualità, religione

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 Maggio 2010

Il mondo giovanile e il mondo ecclesiale rischiano di diventare sempre più distanti. Per uscire da questa empasse c’è soltanto una strada da seguire: aprire le porte e mettersi in un atteggiamento di ascolto.Il volume C’è campo? Giovani, spiritualità, religione, in uscita per Marcianum Press intorno alla metà di maggio, parte proprio da questo presupposto fondamentale: cambiare modo di porsi nei confronti dei giovani.  Come sostiene il professor Castegnaro, curatore della ricerca che ha portato alla nascita di questo libro “non sono i giovani a dover tornare nella chiesa; è piuttosto questa che deve tornare tra i giovani”.La ricerca, nata nel contesto del Sinodo dei Giovani che la Diocesi di Vicenza ha proposto in questi ultimi anni (2006-2010), è stata condotta da due gruppi distinti, uno più anziano coordinato dal professor Castegnaro e l’altro costituito da membri della stessa fascia di età che si voleva studiare; l’obiettivo era l’indagine dei sentimenti spirituali e religiosi dei giovani facendo ricorso a metodi di tipo qualitativo come il focus group e le interviste in profondità. Ogni intervista è  stato un incontro a tu per tu, l’apertura di uno spazio di accoglienza e di dialogo, capace di offrire a 72 giovani la possibilità di raccontarsi e condividere i propri punti di vista sulla religione, sulla fede, su Dio e sulla Chiesa.Già il titolo del volume C’è campo? racchiude il senso dell’indagine: un grande esercizio di ascolto, perché questo significa leggere i risultati di uno studio sociologico e le molteplici riflessioni che ne scaturiscono. Ma vuole essere anche un immediato richiamo alla comunicazione facile ed immediata che caratterizza la nostra società attuale.Alla ricerca hanno partecipato, oltre al professor Castegnaro, Giovanni Dal Piaz e Italo De Sandre e  Monica Chilese e Nicola Doppio.Fondamentale per la realizzazione di questo volume è stato il sostegno il costante confronto con la Pastorale giovanile diocesana, in modo particolare nella figura di Andrea Guglielmi

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra Digital Life

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 febbraio 2010

Roma 2 marzo 2010 – ore 12  ingresso piazza Orazio Giustiniani 4 Mattatoio di Testaccio apertura della programmazione de La pelanda Interverranno Lorenzo Tagliavanti Vice-Presidente Camera di Commercio di Roma Umberto Croppi Assessore Politiche Culturali e Comunicazione Comune di Roma Fabrizio Grifasi Direttore Fondazione Romaeuropa Luca Massimo Barbero Direttore Macro Richard Castelli curatore Digital Life  Saranno presenti gli artisti Ryuichi Sakamoto, Shiro Takatani, Ulf Langheinrich, Erwin Redl, Thomas McIntosh, Emmanuel  Madan, Mikko Hynninen, Julien Maire, Martux_M, Christian Parto

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Luigi Tenco, Inediti”

Posted by fidest press agency su martedì, 19 gennaio 2010

Verona 21 gennaio alle 18 si terrà la presentazione, organizzata da Fnac, di “Luigi Tenco, inediti”, il doppio Cd recentemente uscito per la collana I Dischi del Club Tenco di Ala Bianca. La sede è quella prestigiosa dell’auditorium “Nuovo Montemezzi” del Conservatorio “Dall’Abaco” in piazza Santa Anastasia. Ospite d’eccezione sarà Alice, che eseguirà alcuni brani dal vivo tratti dal proprio repertorio e da quello di Luigi Tenco. Con lei ci saranno Armando Lenotti, che condurrà l’incontro, ed Enrico de Angelis, responsabile artistico del Club Tenco e curatore dell’opera. Il doppio Cd racchiude molte registrazioni inedite. Nel primo Cd è Luigi Tenco a cantare, salvo tre brani mai prima ascoltati, che il cantautore piemontese non ha registrato e che sono stati assegnati a Massimo Ranieri (“Se tieni una stella”), Stefano Bollani (lo strumentale “No no no”) e Morgan (la versione inglese di Tenco di “Vola colomba”). Con la voce di Tenco invece si può finalmente sentire su disco la traduzione che per primo in Italia fece del “Disertore” di Boris Vian, storica canzone antimilitarista qui col titolo “Padroni della Terra”. E poi molte versioni alternative di brani già noti ma con musiche, testi o arrangiamenti sensibilmente diversi dagli originali. Nel secondo Cd 17 suoi brani sono interpretati da vari artisti in esibizioni tratte proprio dalla “Rassegna della canzone d’autore” di Sanremo intitolata a Tenco. Si tratta della stessa Alice e di Vinicio Capossela, Roberto Vecchioni, Simone Cristicchi, Ardecore, Shel Shapiro, Alessandro Haber, Skiantos, Têtes de Bois, Giorgio Conte, Elena Ledda, Giovanni Block, Gerardo Balestrieri, Ricky Gianco, Ada Montellanico, Paolo Simoni, Eugenio Finardi. “Luigi Tenco, inediti” anticipa un futuro progetto a cui da tempo il Club Tenco e Ala Bianca stanno lavorando per la collana: la pubblicazione in cofanetto dell’intera produzione del cantautore. (luigi tenco)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Un grande sì alla vita

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 settembre 2009

Busto Arsizio (Va) 27 settembre a Palazzo Marliani-Cicogna mostra “Un grande sì alla vita – Dallo stupore all’accoglienza della vita: la dignità della persona umana fin dal concepimento”, organizzata dal Centro di Aiuto alla Vita (Cav) di Busto Arsizio in occasione del ventennale di fondazione. L’esposizione, che è stata sponsorizzata anche dalla Banca di Credito Cooperativo di Busto Garolfo e Buguggiate e che resterà allestita fino al 18 ottobre, nasce dall’esperienza maturata da Giovanni Rimoldi durante i corsi di bioetica tenuti al liceo scientifico “Arturo Tosi” di Busto Arsizio. Docente di Storia e Filosofia al liceo bustocco e principale curatore della mostra, Rimoldi ha voluto fornire uno strumento di riflessione per il mondo moderno, offrendo «una risposta ad alcune delle tante domande di bioetica che i giovani, e non solo, si pongono sui grandi problemi della vita», spiegano gli organizzatori del Cav decanale. Un intento educativo confermato dalla pubblicazione del libro-catalogo “Un grande sì alla vita – 28 quadri di bioetica” (Editrice Ares) collegato alla mostra. Composta da 28 pannelli, l’esposizione affronta questioni filosofiche, sviscera il rapporto tra fede e scienza e attualizza il dibattito su questioni come il rispetto della persona fin dal suo concepimento e l’utilizzo degli embrioni. E ancora, la fecondazione assistita e l’eugenetica per arrivare all’analisi sia di quella che viene chiamata “emergenza educativa”, sia del ruolo della famiglia. Il tutto, attraverso i venti anni di attività del Cav. «Parliamo di temi di grande attualità, come la prima fase della vita umana, ovvero dal concepimento alla nascita, che il Cav ha voluto analizzare raccogliendo contributi dalla scienza e dalla filosofia, tenendo sempre presenti quelli che sono i valori», spiega il presidente della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, Lidio Clementi. «Parliamo degli stessi valori alla base dell’azione della Bcc, dalla sua fondazione, oltre 110 anni, fino all’affermazione di banca locale in sostegno delle famiglie e delle imprese del territorio».

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovo direttore accademia di Francia a Roma

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 settembre 2009

Il Presidente della Repubblica, su proposta di Frédéric Mitterrand, ministro della cultura e della comunicazione francese, ha nominato direttore dell’Accademia di Francia a Roma Villa Medici, Eric de Chassey. Nato nel 1965 negli Stati Uniti, Eric de Chassey, normalien, dottore in storia dell’arte, professore all’Université François-Rabelais de Tours, già membro dell’Institut universitaire de France, ha saputo associare una solida formazione classica a una non comune conoscenza dell’arte contemporanea, così come l’eccellenza accademica all’intensa e stimata attività di critico d’arte e curatore di mostre. Tra i numerosi lavori e cataloghi di mostre, di questo esperto della prolificità transatlantica dell’arte moderna e contemporanea francese, possiamo citare Violence décorative: Matisse aux Etats-Unis, La peinture efficace: une histoire de l’abstraction aux Etats-Unis, Platitudes: une histoire de la photographie plate. Membro del comitato scientifico delle riviste Patrimoines e Perspectives, ha organizzato numerosi convegni di storia dell’arte, in particolare sui primi anni del Secondo Dopoguerra. Ha curato diverse mostre di particolare rilievo tra cui: Abstraction/Abstractions, Géométries provisoires al Musée de Bordeaux, Corps social all’Ecole Nationale des Beaux-Arts de Paris, Matisse – Kelly: Dessins de plantes al Musée national d’art moderne, Centre Pompidou e al Saint Louis Art Museum.  È stato, inoltre, tra i fautori della prima edizione de La force de l’art, nel 2006. Frédéric Mitterrand, ministro della cultura e della comunicazione è orgoglioso della nomina a direttore di Villa Medici di un giovane con un altissimo senso della continuità tra creazione e storia, azione e ricerca, attualità e patrimonio. La vocazione dell’Accademia di Francia a Roma, creata da Luigi XIV nel 1666 è di accogliere artisti o ricercatori già avviati alla vita professionale al fine di permettere loro di intraprendere un progetto personale nel campo delle arti.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Andrea Brustolon e la grande mostra in corso a Belluno

Posted by fidest press agency su martedì, 26 Maggio 2009

Roma 27 maggio 2009, ore 12.30, Direzione della Regione del Veneto Via del Tritone, 46 (IV piano) si terrà una conferenza stampa sul grande artista. Interveranno: Franco Miracco, portavoce del Presidente della Regione del Veneto Antonio Prade, Sindaco di Belluno, Maria Grazia Passuello, Assessore alla Cultura del Comune di Belluno Anna Maria Spiazzi, curatore della mostra di Belluno e soprintendente per i BSAE delle province di Venezia, Belluno, Padova e Treviso. In precedenza una delegazione – composta da Franco Miracco, portavoce del Presidente della Regione del Veneto, Antonio Prade, Sindaco Belluno, Maria Grazia Passuello, Assessore alla Cultura del Comune di Belluno, Anna Maria Spiazzi, curatore della mostra di Belluno e soprintendente per i PSAE delle province di Venezia, Belluno, Padova e Treviso, Maria Teresa De Gregorio e Paolo Bellieni Dirigenti della Regione del Veneto sarà ricevuta dal Prefetto Alberto Ruffo, Consigliere di Stato e Direttore dell’Ufficio per gli Affari Interni e per i Rapporti con le Autonomie della Presidenza della Repubblica e dal Prof. Louis Godart, Direttore dell’Ufficio per la Conservazione del Patrimonio Artistico della Presidenza della Repubblica, oltre che Accademico dei Lincei e Ordinario all’Università Federico II di Napoli. Proprio il Palazzo della massima carica della Repubblica, infatti, accoglie uno dei capolavori assoluti attribuiti al maestro bellunese: un gruppo di 12 seggioloni straordinariamente intagliati che impreziosiscono la sala ove il Presidente della Repubblica accoglie le autorit‡ in visita e dalla quale pronuncia il discorso di fine anno. Un capolavoro che fa sì che questo prestigioso ambiente venga appunto chiamato con il nome del grande autore veneto che, tramite Fantoni, aveva colto le innovazioni berniniane e le aveva portate in laguna. I seggioloni, che riproducono le stagioni e che, realizzati per la famiglia Pisani, si trovavano nella nota Villa di Stra prima di giungere al Quirinale, essendo in uso per ragioni di rappresentanza non hanno potuto lasciare Roma per la grande monografica realizzata a Belluno (promossa dal Comune di Belluno con la Soprintendenza per i BSAE per le province di Venezia, Belluno, Padova e Treviso, il fondamentale apporto della Regione del Veneto, la Provincia di Belluno, la Diocesi di Belluno-Feltre e con il fondamentale sostegno della Fondazione Cariverona) è stato possibile valorizzare il patrimonio storico-artistico della Presidenza della Repubblica e di sottolineare l’importanza culturale dell’evento bellunese – curato da Anna Maria Spiazzi con la collaborazione di Giovanna Galasso su progetto allestitivo dell’architetto ticinese Mario Botta e con l’organizzazione generale di Villaggio Globale International.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »