Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘cure primarie’

Tumori cerebrali: informare i pazienti, coinvolgere le cure primarie

Posted by fidest press agency su sabato, 31 agosto 2019

Anche se rappresentano solo il 3% di tutte le neoplasie, i tumori cerebrali primitivi (ossia quelli che si sviluppano direttamente nel sistema nervoso centrale) sono responsabili del maggior numero di anni di vita persi rispetto ad altre neoplasie maligne. Infatti, nonostante i progressi diagnostico-terapeutici, la sopravvivenza media a 5 anni rimane intorno al 25%. In Italia, i tumori cerebrali rappresentano la 12a causa di morte, pari al 3% del totale dei decessi per tumori maligni: nel 2018 sono stati diagnosticati circa 6.000 nuovi casi di tumori cerebrali primitivi, di cui poco più della metà negli uomini. I tumori cerebrali colpiscono prevalentemente i giovani, visto che tra i soggetti di età inferiore a 15 anni sono al terzo posto in termini di frequenza e rappresentano il 13% del totale dei tumori, mentre il 7% nella fascia 15-19 anni.
Per tali ragioni la Fondazione GIMBE ha realizzato la sintesi in lingua italiana delle linee guida del National Institute for Health and Care Excellence (NICE), aggiornate a luglio 2018, che saranno inserite nella sezione “Buone Pratiche” del Sistema Nazionale Linee Guida, gestito dall’Istituto Superiore di Sanità. I contenuti di queste linee guida integrano quelle pubblicate dall’Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM), destinate prevalentemente ad un target specialistico e ultraspecialistico con obiettivi diagnostici e terapeutici. Le linee guida NICE, infatti, si rivolgono ai non specialisti e ai professionisti delle cure primarie, in particolare ai medici di medicina generale e infermieri, formulando raccomandazioni su vari aspetti della gestione della malattia: dalla valutazione dei bisogni assistenziali dei pazienti all’identificazione di un professionista sanitario di riferimento; dalla condivisione delle informazioni con pazienti, familiari e caregiver alla valutazione neuroriabilitativa; dalla gestione degli effetti precoci e tardivi di radioterapia e chemioterapia al follow-up a lungo termine dei pazienti.«Le linee guida NICE – puntualizza Cartabellotta – enfatizzano come i bisogni assistenziali dei pazienti affetti da tumori cerebrali rappresentino una sfida molto ardua in quanto, insieme alla disabilità fisica, tumore e relativi trattamenti possono condizionare il comportamento, le funzioni cognitive e la personalità del paziente». Per questo le linee guida raccomandano il coinvolgimento di pazienti, familiari e caregiver per fronteggiare la complessità dei loro potenziali bisogni assistenziali e sociali (psicologici, cognitivi, fisici, spirituali, emotivi) e, soprattutto, di prevedere un tempo adeguato per discutere del potenziale rilevante impatto del tumore cerebrale sulla vita del paziente e di chi lo circonda.«Auspichiamo che la versione italiana di questo documento del NICE – conclude Cartabellotta – rappresenti una base scientifica di riferimento, sia per la costruzione dei PDTA regionali e locali, sia per l’aggiornamento dei professionisti sanitari, oltre che per una corretta informazione di pazienti, familiari e caregiver». Le linee guida “Linee guida per il trattamento di tumori cerebrali primitivi e metastatici degli adulti” sono disponibili a: http://www.evidence.it/tumori-cerebrali.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A Bratislava si apre il meeting internazionale ECPCP sulle cure primarie pediatriche

Posted by fidest press agency su domenica, 28 aprile 2019

Bratislava. “In Europa è necessario riorganizzare l’assistenza sanitaria primaria ai bambini e adolescenti basandola su un rapporto fiduciario con le famiglie e una presenza capillare di pediatri su tutti i vari territori. Questo per il momento avviene, pur con differenze, solo in alcuni stati virtuosi tra cui Italia, Germania, Slovacchia o Belgio”. E’ quanto afferma il dott. Paolo Biasci, Presidente Nazionale della Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP) nella prima giornata del meeting annuale dell’European Confederation of Primary Care Paediatricians (ECPCP). L’incontro internazionale si svolge a Bratislava e riunisce specialisti provenienti da oltre 20 diverse nazioni. Per la prima volta al meeting interviene anche il rappresentante istituzionale della pediatria di famiglia italiana. “In Italia oltre il 98% dei giovani con meno di 15 anni gode di ottima salute anche grazie agli interventi che può fornire il pediatra di famiglia – aggiunge Biasci -. E’ un risultato straordinario che evidenzia l’ottimo livello di cure che finora siamo riusciti a garantire. Il nostro sistema sanitario universale dovrebbe essere preso a modello ed esteso a tutto il resto dell’Europa, soprattutto in un momento storico difficile come quello che stiamo vivendo. Tagli alla sanità e al welfare, crisi economica e sociale, presenza di migliaia di giovani migranti in fuga da guerre e miseria, sono fenomeni che interessano l’intera Europa. L’assistenza sanitaria deve quindi essere sempre più capillare e avere una specializzazione specifica su tutti quelli che sono i problemi riguardanti il benessere psico-fisico del bambino e dell’adolescente”. Con i suoi oltre 5.500 iscritti la FIMP rappresenta una delle più importanti e numerose realtà che compongo l’ECPCP. “Siamo qui in Slovacchia per presentare ai colleghi stranieri alcuni dei nostri progetti – aggiunge il presidente FIMP -. Negli ultimi mesi in particolare ci siamo soffermati su uso appropriato degli antibiotici, diagnosi precoce dei disturbi del neuro sviluppo, sostegno e promozione delle vaccinazioni, riconoscimento e contrasto agli abusi sui minori e appropriatezza diagnostico-terapeutica. Sono questi alcuni dei principali aspetti che interessano la nostra professione e in cui è indispensabile una modalità di assistenza che solo il modello della pediatria di famiglia italiana può garantire”. “Infine non va sottovalutato il ruolo che un pediatria di famiglia può avere nell’educazione alla salute – conclude Biasci -. La metà dei tabagisti europei inizia a fumare regolarmente prima dei 18 anni e un quarto degli under 19 non pratica mai sport. Un bambino su tre invece è in sovrappeso o addirittura obeso. La promozione di stili di vita sani è un nostro compito prioritario e possiamo svolgerla al meglio grazie al rapporto duraturo e continuativo che sviluppiamo con i nostri giovani pazienti e le loro famiglie”.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Medicina: “riorganizzare le cure primarie”

Posted by fidest press agency su domenica, 12 agosto 2018

“Ci sono le opportunità per dare un futuro migliore al servizio sanitario nazionale e alla pediatria di famiglia investendo le risorse derivanti dal riparto delle quote vincolate del Fondo Sanitario 2018 sulla medicina territoriale. Accogliamo con soddisfazione la determinazione della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, su proposta del Ministero della Salute, di destinare 40 milioni per incrementare le borse di studio e i contratti annuali di specializzazione nelle discipline per le quali c’è carenza di professionisti, autorizzando l’immediato utilizzo già a partire dai corsi che inizieranno nel 2018”. E’ quanto dichiara il dott. Paolo Biasci, Presidente Nazionale della Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP). “E’ stata una scelta che ci induce a stimolare le Regioni a dare compiutezza progettuale a questo passaggio importante ed a chiedere alle Regioni stesse di dare un segnale di continuità all’attuale assistenza pediatrica che i Pediatri di Famiglia garantiscono in Italia nell’ambito del servizio sanitario nazionale a bambini ed adolescenti – afferma Biasci – applicando con coerenza rispetto alle esigenze del territorio e al futuro delle Cure Primarie l’investimento di risorse previsto, ripartendole tra l’incremento di 860 borse di studio annue per i medici di medicina generale e destinando alla pediatria i 58 contratti annuali di specializzazione per il quinquennio, al fine di far fronte alle necessità attuali e future di nuovi specialisti”. “Le cure primarie devono sviluppare le proprie specificità e le capacità di risposta ai nuovi bisogni di salute dei cittadini – conclude Biasci -. L’obiettivo futuro è sviluppare ulteriormente la continuità, qualità e capillarità dell’assistenza che già oggi riusciamo a garantire. Serve quindi maggiore attenzione da parte della politica e una valutazione del sistema nella sua complessità. I pediatri e medici di famiglia per svolgere in pieno i loro compiti necessitano di uno sviluppo coordinato e devono essere oggetto di una programmazione unitaria e coerente con gli obiettivi del servizio sanitario nazionale. In primo piano va rafforzato il ruolo insostituibile rappresentato dal quotidiano rapporto fiduciario con bambini, adolescenti, adulti, anziani e con le loro famiglie”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A Firenze le lezioni alla Scuola di Alta Formazione della Società scientifica

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 novembre 2015

firenzeParte oggi a Firenze il corso di introduzione al management delle cure primarie. L’iniziativa fa parte dell’offerta formativa della Scuola di Alta Formazione della Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie (SIMG). “La nostra professione – spiega il dott. Claudio Cricelli, presidente SIMG – affronta oggi cambiamenti decisivi in rapporto alle competenze mediche, organizzative e manageriali. È la prima volta che in Italia viene istituito un corso di questo tipo, indirizzato a formare inizialmente 40 giovani medici di medicina generale. In programma focus sull’appropriatezza basata sulle evidenze, sugli obiettivi di budget e sugli outcome. Vogliamo offrire ai giovani che si affacciano alla professione strumenti avanzati di gestione pratica che si fondano sulle più avanzate conoscenze informatiche, sulla capacità di sviluppare un’osservazione integrata degli outcome in medicina e del mercato della sanità, elementi essenziali per comprendere l’evoluzione del nostro sistema sanitario. Vogliamo offre ai giovani medici in formazione conoscenze indispensabili per colmare le lacune del loro percorso professionale e clinico, finora poco orientato ai temi gestionali”. Il corso, realizzato con il supporto incondizionato di AssoGenerici, è articolato in numerose sessioni in più anni consecutivi. “Siamo particolarmente lieti – afferma il Presidente di AssoGenerici Enrique Häusermann – di avviare questa collaborazione con SIMG nell’ambito della scuola di alta formazione ed in particolare di sostenere il corso di introduzione al management delle cure primarie. La Medicina Generale è oggi interessata da molteplici e rapide evoluzioni che richiedono ai clinici un mutamento di approccio, sempre più orientato all’appropriatezza diagnostica e terapeutica, alla conoscenza della popolazione degli assistiti ma anche alla pianificazione e programmazione delle valutazioni, della attività e degli interventi anche nell’ottica del migliore utilizzo delle risorse pubbliche. In questo senso il contributo dei farmaci equivalenti alla razionalizzazione della spesa pubblica e di quella dei cittadini resta un fattore strategico nel futuro della medicina generale. Sempre con l’obiettivo – che condividiamo pienamente con SIMG – che la competenza e l’impegno dei medici possano generare il massimo risultato in termini di prevenzione e tutela della salute dei pazienti”.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

La farmacia nelle cure primarie

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 giugno 2011

Le Cure primarie e le nuove opportunità che si aprono per la farmacia. È il tema conduttore del Congresso annuale del Pgeu, l’associazione europea che rappresenta i farmacisti di trenta paesi. Ospitato a Berlino  l’appuntamento ha avuto il suo clou proprio nel convegno di ieri, dedicato a un confronto delle esperienze nazionali che vedono la farmacia contribuire all’assistenza di primo livello, anche in sinergia con le altre figure del territorio. Non a caso, per la stessa Pgeu la collaborazione interdisciplinare è la porta di accesso alle Cure primarie. E così, dalla Gran Bretagna si porterà l’esperienza delle Primary care clinic, strutture di medicina generale per l’assistenza ai cronici, e del ruolo del farmacista rispetto alla sicurezza del paziente; i tedeschi parleranno della normativa con cui la Germania ha recepito la recente direttiva europea sulla farmacovigilanza e infine i francesi presenteranno una “demo” del dossier pharmaceutique, l’apprezzata e diffusa cartella digitale con cui le farmacie transalpine registrano e aggiornano i consumi farmaceutici dei loro pazienti.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cure primarie in pediatria

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 Maggio 2011

Prende il via A New Pediatrics. Now., il progetto di monitoraggio internazionale per la definizione di nuove raccomandazioni delle cure pediatriche primarie a livello globale. L’iniziativa è stata presentata durante il First International Congress On Pediatric Primary Care, il primo congresso internazionale sulle Cure Pediatriche Primarie in corso a Tel Aviv. Voluto dalla Federazione Italiana Medici Pediatri-FIMP, alla luce dell’accordo bilaterale stabilito con IAPA – Israel Ambulatory Pediatric Association, tale evento è organizzato in collaborazione con l’Ambasciata Italiana di Israele ed è supportato da Teva, azienda leader mondiale nel settore dei farmaci generici.
A NEW Pediatrics. Now. vuole innescare un confronto tra diversi sistemi di cure primarie in pediatria, stabilendo un nuovo modello che si adatti alla società in cambiamento e al nuovo concetto di famiglia che si è ormai profilato. Prevede un’analisi dei sistemi di cure pediatriche primarie attualmente in vigore nei diversi Paesi (tra i quali Israele, Italia, Spagna, Stati Uniti e Inghilterra) che si concluderà a maggio 2012. In base alle informazioni raccolte, gli specialisti saranno poi impegnati nella stesura delle nuove Raccomandazioni, che saranno presentate a Bruxelles nell’autunno 2012, al Commissario Europeo della Salute e dei Diritti del Consumatore, John Dalli e al Direttore dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO), Margaret Chan. Tra gli obiettivi definiti dal progetto c’è, anzitutto, quello di garantire ovunque la presenza delle cure primarie in Pediatria, anche alla luce degli studi che ne dimostrano il rapporto costo/efficacia positivo. “Fatto salvo che, i moderni ospedali pediatrici specializzati sono essenziali per il trattamento delle malattie pediatriche complesse, – spiega il dottor Yona Amitai, Presidente IAPA-Israeli Ambulatory Pediatric Association – gli studi hanno evidenziato un miglioramento degli indicatori di salute pediatrica e del rapporto costo/efficacia laddove c’è stato un miglioramento dell’assistenza pediatrica primaria, con una riduzione dell’accesso agli ospedali.” Inoltre, i pediatri sostengono con fermezza il riferimento all’età pediatrica come riguardante l’età compresa tra 0 e 18 anni, in linea con quanto stabilito dalla Convenzione sui diritti del fanciullo, siglata a New York il 20 novembre 1989. Durante il congresso si è parlato anche di gestione della spesa farmacologica in ambito di cure primarie, come specificato dal dottor Claudio Cricelli, presidente della Società Italiana di Medicina Generale-SIMG e dal dottor Mele: “Pediatri e Medici di famiglia hanno l’obiettivo di sviluppare un modello nuovo di approccio farmacologico che consenta di stimare, nello specifico, l’effettivo risparmio in spesa farmaceutica derivante da un corretto utilizzo dei farmaci generici, secondo una logica di appropriatezza terapeutica e sanitaria, identificando tale risparmio sia nel breve termine, come minor costo farmaceutico, che nel medio-lungo termine.”

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lazio: influenza A-H1N1

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 novembre 2009

Roma. Conclusa la riunione incentrata sul piano organizzativo per la pandemia influenzale A-H1N1 che si è svolta presso la Regione Lazio alla presenza di Esterino Montino, vice presidente della Regione Lazio, dello Smi-Lazio e dalle varie sigle sindacali. Durante l’incontro è stata fatta chiarezza, in primis, sull’attività delle Unità di Cure Primarie (UCP) attive su tutto il territorio regionale. “Il vice presidente Esterino Montino ha preso atto che, nel Lazio, sono funzionanti da quattro anni, circa 500 UCP – dichiara Cristina Patrizi, responsabile regionale area convenzionata  dello Smi-Lazio – Strutture sanitarie che, grazie all’abnegazione dei singoli medici, fronteggiando egregiamente la  pandemia influenzale. E’ stato inoltre concordato che, il prossimo 14 novembre, i medici di medicina generale addetti alle Unità di Cure Primarie avranno la possibilità di perfezionare l’accordo siglato lo scorso 20 ottobre e saranno riconfermati dalla Regione che dovrebbe garantire la copertura finanziaria per tutte le domande di adesione alle UCP da parte dei camici bianchi. E’ bene sottolineare che, attualmente, tali strutture coprono un bacino d’utenza di circa 4milioni di cittadini, ai quali potrebbero aggiungersi altri 500mila possibili pazienti grazie alla presentazione delle domande dei nuovi associati. Il vice presidente della Regione ha altresì espresso l’intenzione di implementare il numero verde dedicato al servizio anti-influenzale aumentando da 5 a 12 le linee telefoniche e rendendolo attivo anche nei giorni festivi e prefestivi. Iniziativa che, però, – aggiunge Pina Onotri, segretario organizzativo regionale dello Smi-Lazio – dovrà avvenire contestualmente al rinforzo dell’organico della continuità assistenziale (ex guardia medica) in periferia, con annesso potenziamento del succitato servizio sanitario in diurna, nei festivi e prefestivi: pianificazione indispensabile soprattutto in vista delle feste natalizie, onde evitare il collasso dei medesimo servizio che potrebbe costituire un forte disagio per pazienti e medici. Questa sarà la condicio sine qua non per poter continuare a colloquiare con la Regione Lazio in maniera fattiva”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cure primarie (Ucp) attive e funzionanti

Posted by fidest press agency su martedì, 10 novembre 2009

False e prive di qualunque fondamento le notizie diffuse dagli organi di stampa relativamente all’anticipo, da parte della Regione Lazio, dei tempi di presentazione della domanda per la riorganizzazione delle Unità di Cure Primarie (UCP) da parte dei medici di medicina generale. “Di fatto anticipare di circa dieci giorni il termine di presentazione delle succitate domande è solo una trovata elettorale  – dichiara Cristina Patrizi, responsabile regionale area convenzionata dello Smi-Lazio – Gli studi medici associati (UCP) non solo già esistono da quattro anni, ma funzionano anche in regime di prorogatio. Quando l’accordo siglato tra la Regione Lazio e OO.SS. sarà pubblicato sul Burl regionale del 14 novembre, come comunicato ufficialmente dai vertici regionali, i medici di medicina generale potranno fare domanda per perfezionare l’adesione all’accordo siglato lo scorso 20 ottobre. Tali studi medici associati operano con orario di circa 8 ore giornaliere, mentre l’accordo siglato lo scorso 20 ottobre e non ancora reso operativo concordava l’apertura di 9 ore”.   “In nessun modo l’apertura degli 800 studi medici è collegata alla pandemia influenzale che i medici di medicina generale stanno fronteggiando egregiamente su tutto il territorio – aggiunge Pina Onotri, segretario organizzativo regionale dello Smi-Lazio – Per tale ragione il Sindacato Medici Italiani ha fatto esplicita richiesta del rinforzo dell’organico per il servizio di continuità assistenziale (ex guardia medica), nonchè l’attivazione dello medesimo servizio in orario diurno feriale al fine di garantire assistenza alle migliaia di cittadini non residenti nel Lazio e che, per ovvi motivi, non dispongono di un medico di base. Auspichiamo che la Regione Lazio tenga in considerazione le nostre proposte e che eventuali comunicazioni relative all’attività dei medici di medicina generale, vengano diffuse dai siti istituzionali regionali e non da chi pensa di sostituirsi alle competenze dell’Assessorato, contribuendo a creare confusione sia negli operatori che nell’utenza. Siamo grati alla direzione regionale nella figura di Paolo Artico e Maria Chiara Coletti del comparto direzione risorse umane e finanziarie del servizio sanitario regionale per aver prontamente smentito la notizia contribuendo a ridare serenità alla categoria così duramente impegnata nel quotidiano”.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Circolare alle Regioni sulla nuova influenza

Posted by fidest press agency su giovedì, 8 ottobre 2009

Una circolare indirizzata a Regioni e Province Autonome sul coinvolgimento di medici di base e pediatri di libera nella gestione della pandemia influenzale. Ad emanarla, ieri, il viceministro alla Salute Ferruccio Fazio, che fornisce, attraverso questo documento, indirizzi in merito al ruolo dei medici di medicina generale e pediatri di libera scelta nel contesto della programmazione dei piani sanitari diretti a contrastare la diffusione della nuova influenza da virus A H1N1. “In particolare – spiega la nota ministeriale – la circolare ravvisa l’opportunità di creare percorsi integrati tra cure primarie e assistenza ospedaliera, ai fini di una corretta presa in carico dei pazienti e della loro gestione in una logica di continuità assistenziale”. Il documento suggerisce a Regioni e Province Autonome di considerare medici di famiglia e pediatri di libera scelta, “nell’ambito delle loro autonomie, quali attori privilegiati non solo per quanto riguarda il ruolo fondamentale che svolgono nella prevenzione, diagnosi e cura, ma anche per quello altrettanto importante relativo all’informazione sulla malattia e sulle misure per prevenirla”. Il viceministro ha anche dichiarato che “da lunedì inizierà la spedizione del vaccino alle Regioni, che potranno così cominciare le strategie vaccinali”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cure primarie nell’Aula Magna dell’Agenzia

Posted by fidest press agency su sabato, 16 Maggio 2009

Sovigliana di Vinci il 21, 22 e 23 maggio prossimi si svolgerà l’undicesima edizione del congresso internazionale delle cure primarie. Avrà luogo nell’aula magna dell’Agenzia per la formazione dell’Asl 11, in via Oberdan. Nello specifico avremo: Giovedì 21 maggio si svolgerà una sessione dedicata alle esperienze internazionali sul tema, mentre venerdì 22 maggio la giornata si articolerà in due sessioni “Per una nuova organizzazione delle cure primarie” e “Il paziente esperto e la valutazione del servizio”. Infine, la giornata conclusiva sarà dedicata alla sessione “La medicina di comunità: dal distretto alla Casa della Salute”. http://www.usl11.toscana.it

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »