Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘Cyber security’

“Allineamento dei pianeti per l’esplosione della cyber security”

Posted by fidest press agency su sabato, 20 luglio 2019

A cura dell’Advisory Board del fondo Pictet–Security di Pictet Asset Management. L’attacco dell’amministrazione Trump a Huawei è stato un crudo monito che la guerra commerciale in atto con la Cina va ben oltre il deficit commerciale statunitense. Molto della contesa riguarda la difesa nazionale, e questa è una benedizione per il settore della sicurezza e per coloro che vi investono. In un mondo in cui le informazioni sono il potere, è probabile che lo spazio digitale richieda una maggiore difesa rispetto a quello fisico, come ampiamente dimostrato dall’interferenza russa nelle elezioni presidenziali statunitensi del 2016 attraverso i social media. Respingere gli attacchi, proteggere le informazioni e tutelare i cittadini da influenze occulte e potenzialmente malevole sono diventate priorità nazionali per molte delle economie avanzate mondiali. La spesa mondiale per la cyber security cresce di circa il 10% ogni anno, tre volte più rapidamente dell’economia in generale ed è ben avviata per raggiungere 120 miliardi di dollari entro il 2021. Le tensioni geopolitiche potrebbero fornire una spinta ulteriore al settore e ai rendimenti degli investitori, secondo i membri del Comitato di Consulenza per la strategia Security di Pictet.
Fondamentalmente, il settore della sicurezza si sta ampliando oltre il confine storico del Nord America. L’Europa sta incubando un numero sempre maggiore di promettenti innovazioni e società di cyber security, come osservato dai membri del Comitato di Consulenza e dai gestori, dopo un approfondito giro di visite e di incontri sul campo con start-up di tutto il continente. Vi sono diverse ragioni per questo fenomeno. Innanzitutto, i governi dell’Europa hanno compreso che non possono farcela da soli. In tutta la regione, hanno preso contatto con aziende attive nel settore della cyber security, fino all’iniziativa dell’Unione Europea per investire fino a 450 milioni di euro in una nuova partnership tra pubblico-privato in questo settore. Nel Regno Unito, nel frattempo, la riforma fiscale ha incoraggiato gli investimenti nelle start-up tecnologiche in fase iniziale, con le società di cyber security tra i beneficiari. In secondo luogo, l’Europa beneficia di una vastissima esperienza in ambito di sicurezza. Poiché il settore finanziario europeo ha perso posti di lavoro all’indomani della crisi del debito del 2008, molte delle migliori menti del continente sono passate ai settori tecnologici. La terza ragione è la regolamentazione. L’introduzione del Regolamento Europeo Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR) nel 2018 ha ulteriormente alimentato la domanda di cyber security nel settore. In quarto luogo, le aziende europee sono anche ben posizionate per cogliere le opportunità che un reciproco antagonismo tra Stati Uniti e Cina offre per i servizi di sicurezza di terze parti.Le stime differiscono, ma le società di ricerca prevedono una crescita annua a doppia cifra per il mercato della cyber security in Europa nei prossimi cinque anni. Congiuntamente, i più recenti sviluppi tecnologici, le riforme normative e la maggiore attenzione dei governi alla difesa a fronte delle tensioni geopolitiche creano un contesto eccezionalmente fertile e opportunità di investimento, per la crescita del settore della cyber security. La prova ne è l’ondata di operazioni di fusione e acquisizione. Le recenti operazioni di alto profilo comprendono l’acquisizione di Imperva da parte di Thoma Bravo per 2,1 miliardi di dollari, una società compresa nel portafoglio Pictet Security al momento dell’acquisizione, e l’acquisizione da 2,35 miliardi di dollari da parte di Cisco dello specialista dell’autenticazione dell’identità Duo.Gli investitori nel settore della sicurezza hanno non solo l’opportunità di attingere a questo fenomeno di crescita secolare, ma possono anche beneficiare di un certo livello di protezione in caso di eventi imprevedibili a livello mondiale, hanno concluso i membri del Comitato di Consulenza.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dragos’ Sergio Caltagirone to Speak at Cyber Security for Critical Assets

Posted by fidest press agency su martedì, 26 marzo 2019

Cyber Security for Critical Assets, DoubleTree Hilton Houston, Greenway Plaza Wednesday, March 27, 9:40 a.m. The Current ICS Threat Landscape. Dragos, Inc., provider of the industrial industry’s most trusted asset identification, threat detection and response platform and services, announced today that Sergio Caltagirone, Vice President of Threat Intelligence, will address the current industrial control system (ICS) threat landscape at the upcoming Cyber Security for Critical Assets conference (Houston, March 26-28), where information technology (IT) and operational technology (OT) experts from the oil & gas, energy, utilities, water, power & maritime industries unite to share the most advanced cybersecurity information and policies to current and future threats jeopardizing American critical infrastructure.In his talk, Caltagirone will share the new OT threats Dragos uncovers through its industrial cybersecurity technology platform, array of services, and industrial threat intelligence. He will also present an overview of the OT threat landscape and detail the major activity groups and root causes of many recent OT compromises. Attendees will receive a pragmatic view of the ICS threat landscape sourced entirely from real events and leave with six take-aways asset owners and operators can implement immediately to make their enterprise more secure.In his nine years with the U.S. government and three years at Microsoft, Caltagirone has hunted the most sophisticated targeted threats in the world, applying intelligence to protect billions of users while safeguarding civilization through the protection of critical infrastructure and industrial control systems. He co-created the Diamond Model of Intrusion Analysis, helping thousands of others bring more pain to adversaries by strengthening hunters and analysts. He also serves as the Technical Director of the Global Emancipation Network, a non-profit, non-governmental organization (NGO), leading a world-class, all-volunteer team dedicated to ending human trafficking and rescuing victims through data science and analytics, saving tens of millions of lives.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Al via per il terzo anno il MOOC sulla cyber security

Posted by fidest press agency su giovedì, 8 novembre 2018

Riparte per il terzo anno consecutivo “Cyber Security Base with F-Secure”, la serie di corsi online gratuiti sviluppata dall’Università di Helsinki e F-Secure. I corsi, progettati per offrire agli studenti competenze e abilità pratiche richieste oggigiorno per una carriera nella cyber security, rientrano nella strategia che alcune aziende e istituti di formazione stanno portando avanti per ovviare alla carenza a livello globale di risorse esperte nella sicurezza informatica.
Kristian Kristensen di F-Secure, che aiuta a coordinare la Cyber Security Academy di F-Secure e che ha recentemente lanciato un programma di tirocinio sviluppato per trasformare i professionisti IT in esperti di cyber security, sostiene che la mancanza di competenze nella cyber security necessiti di soluzioni concrete più che di studi o ricerche che mostrino quanto questa mancanza sia reale. Cyber Security Base with F-Secure – MOOC (massive open online course) – integra le conoscenze e le competenze di sicurezza informatica di F-Secure e del Dipartimento di Informatica dell’Università di Helsinki in una serie accessibile di corsi online. I contenuti della serie coprono una serie di argomenti che i partecipanti devono apprendere per ambire a ricoprire posizioni di cyber security entry-level ed esercizi pratici per aiutare gli studenti a mettere in pratica ciò che apprendono.
La serie di corsi ha già attratto decine di migliaia di studenti da tutto il mondo dal suo lancio avvenuto nel 2016, con centinaia di persone che hanno completato il corso e alcuni studenti che hanno anche ottenuto crediti formativi universitari. E se l’obiettivo principale della serie è quello di preparare i partecipanti per le posizioni lavorative entry-level nel campo della sicurezza informatica, può anche essere utile come base per una formazione più approfondita, o anche per chi già lavora in un dipartimento IT ma vuole saperne di più sulla sicurezza.Non ci sono requisiti formali o tasse da pagare per partecipare al MOOC. E secondo Samu Varjonen, Post-Doctoral Researcher del Dipartimento di Informatica dell’Università di Helsinki, questa accessibilità ai corsi completamente gratuita rende Cyber Security Base with F-Secure un modo innovativo per consentire a potenziali professionisti di esplorare questo campo. “La sicurezza informatica esiste da decenni ma non esiste un unico percorso formativo per le persone interessate a diventare dei veri professionisti in questo settore”, ha affermato Varjonen. “Questo MOOC offre ai potenziali professionisti della cyber security l’opportunità di acquisire maggiori competenze senza dover rinunciare al proprio lavoro quotidiano e senza dover investire in formazione a tempo pieno. È un ottimo modo per sviluppatori di software, amministratori IT, studenti di informatica, ecc. di iniziare a familiarizzare con questo lavoro per vedere se si sposa con i loro punti di forza e i loro interessi professionali”.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Cyber Security, l’evoluzione della sicurezza nell’ecosistema 4.0

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 novembre 2017

Cybersecurity MajorRoma, mercoledì 22 novembre 2017, ore 10:00 Aula Chiostro Facoltà di Ingegneria dell’informazione, Informatica e Statistica Università degli Studi di Roma La Sapienza Via Eudossiana,18 – San Pietro in VincoliNòva 24 – Il Sole 24 Ore in collaborazione con il CINI e Unindustria e la partnership di IBM e Tim organizza la seconda tappa del road show “Cyber Security. L’evoluzione della sicurezza nell’ecosistema 4.0”. L’incontro ha l’obiettivo di diffondere la conoscenza sul tema della sicurezza informatica e sulle ricadute del fenomeno sul sistema imprenditoriale, attraverso un confronto tra università ed istituzioni, mondo delle aziende e associazioni di categoria. La seconda tappa del roadshow – iniziato a Milano il 2 ottobre con focus sull’impresa – affronterà il tema della cybersecurity come tappa imprescindibile nei programmi di difesa del Paese. La tappa romana sarà un momento di confronto tra la PA, il settore privato e il mondo della ricerca, per definire un approccio di sistema alla cybersecurity.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

F-Secure e l’Università di Helsinki di nuovo promotrici del corso “Cyber Security Base”

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 ottobre 2017

cyber-securityMilano. “Cyber Security Base” con F-Secure, la serie di corsi online ideati dall’Università di Helsinki e F-Secure, ritorna anche quest’anno. Lo scorso anno i corsi online sono stati seguiti da oltre 50,000 persone dagli Stati Uniti, Finlandia, Regno Unito, e altri Paesi, e ciò ha convinto F-Secure e l’Università ad offrire ancora una volta questa opportunità di formazione sulla sicurezza informatica.
Cyber Security Base con F-Secure è un sistema di corsi online aperti al pubblico (MOOC) creati dall’Università di Helsinki e F-Secure. Questi corsi sono stati progettati per assicurare che gli studenti possano apprendere le conoscenze e le competenze necessarie per una carriera nella cyber security – settore di mercato che sta affrontando la problematica della carenza di personale qualificato. Un report recente ha previsto che entro il 2021 ci saranno 3.5 milioni di posizioni vacanti nella cyber security.
Il MOOC intende fornire formazione di elevata qualità unendo la conoscenza e l’esperienza di F-Secure e del Dipartimento di Computer Science dell’Università di Helsinki in una serie di corsi online accessibili a tutti. I contenuti dei corsi coprono un’ampia gamma di argomenti che servono per chi voglia ottenere posizioni di cyber security entry-level. Include anche esercitazioni che aiutano gli studenti ad imparare ad applicare le loro conoscenze e competenze. E se i temi del MOOC trattano argomenti complessi, è stato concepito per essere accessibile a chiunque voglia saperne di più sulla cyber security. Non ci sono costi o requisiti scolastici necessari per accedere ai corsi, quindi chiunque abbia una conoscenza di base di codice, reti di computer, e information security può prendervi parte.
Il MOOC dello scorso anno ha attratto l’interesse di oltre 50,000 persone, con quasi 5000 che hanno partecipato a compiti ed esercitazioni e oltre un migliaio che hanno completato tutta la serie di corsi. Sulla base di un simile livello di interesse, il Professore Sasu Tarkoma, a capo del Dipartimento di Computer Science presso l’Università di Helsinki, è convinto che offrire un’educazione online di elevata qualità è un modo efficace per attrarre potenziali esperti in cyber security ad entrare in questo settore. Cyber Security Base con F-Secure inizierà il prossimo 31 ottobre 2017. Chiunque fosse interessato a partecipare può iscriversi alla mailing list della serie di corsi per ricevere aggiornamenti. https://www.theregister.co.uk/2017/08/24/chronic_shortage_qualified_cybersecurity_bods/) (foto: cyber-security)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

F-Secure acquisisce Inverse Path

Posted by fidest press agency su sabato, 18 febbraio 2017

L’azienda di cyber security F-Secure annuncia l’acquisizione dell’azienda privata Inverse Path, fornitrice di servizi di sicurezza ai settori dell’avionica, automotive e del controllo industriale. L’esperienza di Inverse Path nella sicurezza hardware e nella protezione di sistemi embedded critici rafforza la posizione di F-Secure come fornitore di servizi per organizzazioni in settori critici con infrastrutture IT sfidanti.
“All’interno del nostro portafoglio, offriamo una vasta gamma di servizi di cyber security come red team, valutazione dei rischi, gestione delle vulnerabilità, risposta agli incidenti e forensica. L’esperienza di Inverse Path si inserisce in modo perfetto nella nostra attività di consulenza in rapida crescita. Siamo molto soddisfatti che si siano uniti alla nostra squadra”, ha dichiarato Jens Thonke, Executive Vice President, Cyber Security Services in F-Secure.
L’azienda di consulenza Inverse Path riconosciuta a livello internazionale opera nel settore del mid-market e delle aziende Fortune 500. L’azienda è ben riconosciuta per il suo focus innovativo sulla sicurezza hardware in settori sfidanti come l’automotive e l’avionica, così come le applicazioni software tradizionali. La leadership di Inverse Path nella sicurezza dei sistemi embedded è evidente nel suo USB Armory —una scheda USB con un intero computer integrato progettato per fornire una piattaforma portatile per applicazioni di sicurezza personali.
Secondo Jyrki Tulokas, Executive Vice President, Corporate Strategy and Development di F-Secure, questa acquisizione rafforza la posizione di F-Secure come fornitore di servizi di consulenza gestiti di cyber security di alto livello. “Inverse Path è stata una delle prime aziende a pubblicare ricerche sulla sicurezza del veicolo, e ora usano questa esperienza per aiutare i produttori di telematica per auto e veicoli a proteggere i loro prodotti,” ha detto Tulokas. “Con questa operazione, rafforziamo la posizione di F-Secure come leader globale nella cyber security con un talento riconosciuto nel settore.”
Andrea Barisani, fondatore di Inverse Path, entra così nel team mondiale di consulenti di cyber security di F-Secure, dove guiderà l’Hardware Security. Barisani è un esperto di difesa delle grandi infrastrutture, di test di penetrazione e di revisione di codice (code auditing), con un focus particolare su ambienti di sicurezza critici. E’ anche un relatore di rilievo sui temi dell’hacking nell’automotive, attacchi side-channel, sistemi di pagamento e sicurezza di sistemi embedded.
“Negli ultimi 10 anni, Inverse Path ha sviluppato un set unico di competenze nella consulenza in cyber security. Questo ci ha posizionati in prima linea nella ricerca sulla sicurezza e ci ha resi leader nella sicurezza dei sistemi embedded in settori emergenti, come l’automotive e l’avionica,” ha spiegato Barisani. “Siamo orgogliosi che la nostra esperienza sia stata riconosciuta da un’azienda come F-Secure, che rispettiamo profondamente per la capacità di attrarre talenti eccezionali con competenze di alto livello. Ci auguriamo di poter espandere il nostro team. Insieme possiamo sviluppare nuove capacità per fornire un servizio migliore ai nostri clienti attuali e futuri.”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Cyber security: Yoroi sigla accordo con Ggrant Thornton Financial Advisory Services

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 novembre 2016

cyber securityYoroi, società leader nel settore dei servizi di cyber security annuncia di aver siglato un accordo di partnership commerciale con Grant Thornton Financial Advisory Services, società operante nel settore dei servizi di advisory.L’accordo vede Grant Thornton Financial Advisory Services offrire ai propri clienti l’importante servizio di protezione dagli attacchi informatici attraverso l’avanzato Cyber Security Defence Center gestito e costantemente rinnovato dagli analisti di Yoroi.“Quella con Grant Thornton Financial Advisory Services è una partnership unica nel suo genere che dimostra come il tema della cyber security non riguardi soltanto i reparti IT delle aziende, ma sia oggetto di grande attenzione da parte di tutto il management”, ha commentato Marco Testi, Responsabile Commerciale di Yoroi. “Sempre più frequentemente, infatti, le aziende subiscono attacchi che le soluzioni di sicurezza convenzionali, per lo più basate su appliance, non sono in grado né di interpretare, né di contenere. Questo accade perché, oltre alla tecnologia, è necessaria un’attività di analisi costante che soltanto l’uomo può svolgere ed è proprio in questa direzione che vanno i servizi che Yoroi propone”.“L’esperienza quotidiana con i nostri clienti ci conferma che la prevenzione e la protezione da attacchi informatici è una delle maggiori preoccupazioni dei vertici aziendali”, ha dichiarato Stefano Salvadeo, CEO di Grant Thornton Financial Advisory Services. “La gestione consulenziale di Yoroi è particolarmente affine alla nostra, siamo quindi lieti di poter offrire ai nostri clienti una soluzione innovativa che coniughi la professionalità degli analisti con i migliori software disponibili. Questo consentirà alla nostra organizzazione di poter ampliare la gamma dei servizi ad alto valore aggiunto forniti ai clienti nella prevenzione e gestione dei rischi aziendali”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Qatari cyber security students win the first CyQ hackathon held in Doha

Posted by fidest press agency su mercoledì, 12 ottobre 2016

qatari-cyber-securityDoha, Qatar – Given the Qatar National Cyber Security Strategy had stressed the importance of developing local cyber security talent, multinational business facilitator Naseba hosted a fun and engaging youth empowerment program named CyQ during the 2nd day of the 9th Cyber Defence Summit that concluded today in Doha.This is the first time in the history of the summit that a youth-oriented cyber security track was included as one full day of the agenda. Over 100 post-graduate and graduate students from Hamad bin Khalifa University, Qatar University, College of North Atlantic and more witnessed a series of security talks and live hacking demonstrations at the Westin Hotel in Doha. test their skills in a variety of “white hat” hacking areas, including cryptography, malware detection and digital forensics. Participants collaborated, co-innovated and competed to win a range of prizes, including advanced training programs, high-level internships and cyber security mentorship.The opening talk was delivered by Dr. Maher Hakim, Managing Director of Qatar Science and Technology Park, followed by a talk by the CEO of ITS2 Eng Ahmad Al Khiary. Alkhiary noted ” Naveen Bharadwaj, Production Manager at Naseba commented “The digital natives and millennials will soon be taking over the responsibility of ensuring that the country’s critical infrastructure, network and sensitive data are protected from cyber attacks. Naseba is glad to support Qatar’s development of the future talent and fight against cyber crimes.” Dana Al-Abdulla, Head of the Cyber Security Resiliency Section, Q-CERT at Ministry of Transport and Communications, noted “The global cyber security talent shortage is shaping up to be one of the greatest challenges of our time, and it is encouraging to see so many young people in Qatar who are willing to step up to fill this gap and join the ranks of the experts and specialists whose job it is to ensure that our nation’s critical data and sensitive information is kept safe.” The day’s agenda included a series of youth talks, a 360° talk show focused on coping with the digital natives and aligning today’s ecosystem to build a secure tomorrow, and pep talks where young contributors focused on local innovations and practical ways to achieve excellence in cyber security.Eng. Ahmad Alkhiary, Chief Executive Officer of IT Security Training & Solutions (ITS2), said “In this day and age, it’s truly never too soon to develop an interest in IT and information security. Training our youth to become familiar with the cyber threat landscape, and providing them with the skills and tools required to mitigate those threats, should be a focus for the entire IT industry. Now more than ever, we need the IT specialists of tomorrow to be trained in not only hard technical skills, but in critical thinking and creative, cooperative problem-solving.”The latter half of the day was dedicated entirely to CyQ’s cyber security challenge, where young participants competed to complete secure programming tasks and hackathons. Winners received their prizes at an award ceremony that provided a fitting end to the day and to the 9th Cyber Defence Summit. (photo: Qatari cyber security)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

HBKU and Naseba will address cyber security talent shortage

Posted by fidest press agency su mercoledì, 28 settembre 2016

hbkuDubai, UAE. Ever since it was first declared one of Qatar’s three “grand challenges”, cyber security has firmly been established as a high priority within the Gulf state – not only for the government, but also for the private sector. Businesses are scrambling to beef up their cyber security in the wake of several recent high-profile cyber attacks, and in order to prevent being hit by a 1.37 million USD fine under Qatar’s new data privacy law.Educational institutions are also heightening their focus on cyber security, with several universities establishing new courses in related subjects, including IT security. Qatar’s youth will soon be on the frontline of the country’s battle against cyber threats, and will be responsible for securing its virtual borders and protecting sensitive information nationwide.In support of these crucial developments, Naseba will be organising the 9th Cyber Defence Summit in Doha from October 10th – 11th, 2016. This year, for the first time, the summit will serve as the setting of CyQ, a youth-oriented cyber security competition hosted by Naseba in partnership with Hamad bin Khalifa University, a member of Qatar Foundation for Education, Science and Community Development.CyQ will gather over 50 carefully selected Qatar-based students and young security enthusiasts to test their skills in a variety of “white hat” hacking areas, including network security, secure programming, and digital forensics. Participants will collaborate, co-innovate and compete to win prizes such as advanced training programs, high-level internships, cyber security mentorship and more.In 2014, Cisco estimated that there were 1 million cyber security jobs unfilled globally. By 2020, this talent shortage is expected to rise sharply to 1.5 million. In Qatar, the shortage is being addressed by initiatives like CyQ, designed to increase youth engagement in cyber security and ensure that Qatar’s digital future will be in safe hands.Commenting on the landmark initiative, Dr. Mounir Hamdi, Dean of the College of Science and Engineering at Hamad bin Khalifa University, said: “Through our new master’s program in cyber security and through the state-of-the-art cyber security research being carried out across the university, Hamad bin Khalifa University is poised to be at the vanguard of a vital, growing and evolving specialism within the field of ICT. The impact of cyber crime and cyber attacks can be devastating and has the potential to impact all of society, whether at an industrial, governmental or personal level, and at HBKU we are determined to be ready to play a leading role in dealing with future cyber challenges through our human capacity development and research in these areas. We are therefore delighted to be active participants in the 9th Cyber Defence Summit and CyQ.”Naveen Bharadwaj, Production Manager at Naseba and the summit’s director, said “Developing sustainable talent is a key recommendation of the National Cyber Security Strategy and Qatar National Vision 2030, in order to combat the severe shortage of available talent within cyber security. CyQ is a natural evolution of the existing format of the Cyber Defence Summit, which has traditionally been focused on bringing together CIOs, CISOs and other cyber security experts to share knowledge and conduct business with local and global solution providers.” Eng. Ahmad Alkhiary, CEO of IT Security Training and Solutions company ITS2 commented “With interest in IT and cyber security rising among Qatar’s youth, and generally across the GCC region, it is imperative to align their skillset and capabilities to suit the industry’s requirements. It’s not just the academic sector’s responsibility. The government, policy makers, the industry, vendors and the entire IT eco-system needs to come together. We are delighted to be playing a key role in making CyQ happen as part of our efforts to help build talent that matters.”
The 9th Cyber Defence Summit will gather over 120 leading Qatari decision makers, including CIOs, CISOs and Directors of IT, as well as representatives of leading global IT companies like Spire Solutions, Global Security Network (GSN), I(TS)2 and iBusiness International Soultions.(foto: HBKU)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cyber security: A global problem requiring a global solution

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 febbraio 2012

Dubai, February 6th 2012 – The world is beginning to recognise that the hackers who have infiltrated some of the largest global organisations are without nationalities or identities – that they are individuals acting for their own personal gain. As Mikko Hypponen, CRO at F-Secure, said in his TED talk in Brussels in November 2011, “A major group of attackers that we are watching today are not motivated by money. They’re motivated by something else – motivated by protests, motivated by an opinion, motivated by the laughs. Groups like Anonymous have risen up over the last 12 months and have become a major player in the field of online attacks.”Countering these groups or being able to resist their attacks has become a key component in global security, as the American Government recently found out following their shutdown of MegaUpload. In protest, hacker super-group Anonymous brought down several high-profile sites including those of the Recording Industry Association of America, the Motion Picture Association of America, the Department of Justice, the US Copyright Office, and Universal Music Group. “We need to recognise that making the world more resilient to cyber risks is a challenge that can only be addressed collectively by policy-makers, businesses and civil society,” said Alan Marcus, Senior Director and Head of IT and Telecom Industries at the World Economic Forum USA and member of the Cyber Partnering for Resilience initiative. One country or organisation cannot possibly tackle all the problems and challenges by themselves. Trying to do so would undoubtedly lead to failure – collaboration is required not only on a private/public level but also globally. The vision of the Cyber Defence Summit being held in Muscat, Oman, appears to reflect the same sentiment. It aims to bring the entire Middle East together to counter the global threat of hackers and to protect the critical infrastructures (oil and gas, banking, telecommunications etc) of the region.In the modern globalised world, every minor mishap has a domino effect. With the world economy dependent on the oil and gas from the Middle East, any potential catastrophe to the region can affect the world at large.The summit is the brain-child of French business information group naseba. Its Managing Director, Nic Watson, said “The endorsement by ITU-IMPACT, the largest cyber security alliance of its kind with 137 member nations, underlines the mission of the summit to ensure the region comes together to establish a foolproof plan. Attendees from the public and private sectors will get a chance to come together and network with international speakers and companies including Booz Allen Hamilton, Cassidian, Qualys and Bitdefender.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »