Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘danza’

Il disegno di Catherine Meurisse incontra la danza di DD Dorvillier

Posted by fidest press agency su domenica, 11 novembre 2018

catherine_meurisse_e_dd_dorvillierRoma giovedì 15 novembre Accademia di Francia Villa Medici Viale della Trinità dei Monti, 1. Ingresso gratuito a partire dalle 18 con lo spettacolo Gli amori degli dei tra intrighi e incanti in cui l’arte è la via per superare la violenza e la morte, una performance che fonde i disegni e la scrittura con la danza. Nell’ambito de La Francia in Scena all’interno del progetto “Bibliothèques vivantes”, che unisce performance e installazioni partecipative a metà tra lo spettacolo dal vivo e l’universo dei libri, il 15 novembre a Villa Medici alle ore 18.30 va in scena “Vois-tu celle-là qui s’enfuit” / “Vedi quella lì che scappa”. Protagoniste la disegnatrice e fumettista Catherine Meurisse e la coreografa DD Dorvillier, la cui ultima pièce Extra Shapes è stata presentata al Centre Pompidou.
Lo spettacolo è inserito nella programmazione dei giovedì della Villa ed è prodotto del festival francese Concordan(s)e creato da Jean- François Munniercon con l’intento di mettere in relazione uno scrittore con una coreografa.La disegnatrice Catherine Meurisse e la coreografa DD Dorvillier si sono incontrate per la prima volta a Roma, nel 2015. Condividono il fascino per una serie di statue della Villa Medici, i Niobidi, che sono una rappresentazione di figure in fuga, i figli di Niobe, uccisi per volontà di Latona. Nella mitologia greca, Niobe ebbe infatti sette figli e sette figlie, e ne era così orgogliosa che si prese gioco di Latona. Lei, che ne aveva avuti solo due (Apollo e Artemide), non esitò a vendicarsi dell’offesa subita facendoli sterminare con le frecce dei due fratelli. Una scena che ha ispirato le sculture di Balthus (1908-2001) nei giardini di Villa Medici. E che rivivrà nei disegni e niobidi2_villa_medici.jpgmovimenti di Catherine Meurisse e DD Dorvillier.La coreografa si muoverà ripetendo le forme delle sculture e interagendo con le immagini dei disegni realizzati di volta in volta da Catherine, proiettate in tempo reale in un video alle sue spalle, con le musiche registrate dei compositori americani Zeena Parkins e Seth Cluett. Saranno dunque due i soggetti in scena che dialogheranno: da una parte DD Dorvillier, con i movimenti del suo corpo, e dall’altra la memoria della disegnatrice, che prenderà vita con penne, inchiostro, carta e acqua. E’ una performance che riguarda il movimento e la pittura; ma è anche una riflessione sulla riproduzione e sul modo di fare arte, sulla comprensione di ciò che si vede usando il proprio corpo, come ci si sente osservando le cose.Durante il suo soggiorno a Roma, la coreografa DD Dorvillier ha contemplato a lungo le statue di Villa Medici prendendo le posizioni, tatuando nel suo corpo le tensioni e contrazioni nervose di questi esseri umani in corsa, già catturati dal loro omicida. La disegnatrice Catherine Meurisse, una delle sopravvissute di Charlie Hebdo, ha cercato di dimenticare il tragico evento circondandosi di bellezza e affidandosi all’arte: “Lavorando con DD sulle statue [le Niobidi di Villa Medici], ho rotto l’incantesimo che mi ha imprigionato”. A partire da queste esperienze, inizia una conversazione sull’arte ed il movimento, sulle modalità del disegno, della danza e della scrittura. Sul palco questa volta, i corpi troncati, storti e contorti emergono dal vivo da enormi fogli di carta in dialogo con le pose della coreografa. “L’arte è una mediazione, un filtro che permette di affrontare la violenza e la morte” spiega Catherine Meurisse “Per cui, mi affido agli artisti in cui ho assoluta fiducia. Sono coloro che mi aiutano a capire il mondo”. (photo: catherine_meurisse_e_dd_dorvillier et niobidi2 villa medici copyright institutfrancais.it)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Festival Internazionale di danza contemporanea

Posted by fidest press agency su domenica, 16 settembre 2018

Roma Il 18 Settembre il Teatro Tor Bella Monaca Via Bruno Cirino, all’angolo di viale Duilio Cambellotti con via di Tor Bella Monaca, ospita un evento internazionale nell’ambito della Rassegna TBM DANZA a cura di Patrizia Cavola.
Alle ore 21 sarà presentata al pubblico la prima regionale di ARCH, spettacolo nato da un’idea della coreografa e danzatrice russa Tanya Khabarova, coprodotto dalla Compagnia MOTUS e dal Teatro della Comunità nell’ambito del Progetto “Residenze Coreografiche” di MOTUS, con il sostegno di Regione Toscana. Tanya Khabarova è co-fondatrice dei Derevo, mitico collettivo russo che basa la sua ricerca ed il suo linguaggio su un’intensa fisicità e sul rapporto tra teatro e danza. Dalla fine degli anni 80, in piena Perestrojka, la giovanissima Tanya, ex atleta dell’Urss e violinista, ha danzato con i Derevo, diretti da Anton Adassinsky, in tutti i principali festival internazionali, riscuotendo un enorme successo. Nove volte premiata al Festival di Edimburgo, Tanya è stata invitata a danzare in molti paesi del mondo. Ancora oggi, Tanya Khabarova è protagonista nelle creazioni dei Derevo come “Once”, “la Divina Commedia”, “Islands on the stream” e “Kezal”. Come solista da anni presenta lavori originali, come “Reflection”, uno spettacolo pluripremiato e assolutamente indimenticabile.
Con ARCH la Khabarova intraprende un viaggio nella genesi dell’uomo, dove una donna in scena officia un rito antico e moderno creando un lavoro misto tra danza contemporanea, danza butoh e teatro gestuale, una forma di poesia fisica, di rappresentazione, che riflette le emozioni, le inquietudini, le aspre contraddizioni del tempo presente. La vita, il corpo forgiato dall’esercizio quotidiano, segnato dal tempo eppure fresco di gioventù, ci racconta di noi con il suo incalzante movimento, i giochi, le lotte con le ombre ed i riflessi…le quattro stagioni della vita. Coglie l’attimo sospeso, il momento poetico, l’attimo prima di ogni azione, la sospensione, la muta e attiva frazione di secondo prima di qualsiasi gesto. Tutto può accadere: un bacio, una carezza, un pugno e il non saperlo marca la differenza, genera tensione, interesse, curiosità. Nella nostra vita non esiste un’azione uguale all’altra, perché il pensiero che le precede è sempre diverso.
A seguire, lo spettacolo 3 MUJERES di Enclave Danza | LarumbeDanza | ES.ARTE con coreografia e danza di Cristina Masson e Daniela Merlo.
Il costo del biglietto valido per entrambi gli spettacoli è di 10,50 Euro (intero) – 8,50 Euro (ridotto) – 7,00 Euro (giovani) – 5,00 Euro (invalidità) – 2,50 Euro (diversamente abili) http://www.teatrotorbellamonaca.it,

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rassegna: il teatro che danza

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 settembre 2017

EuforiaEuforia1Roma Martedì 19 settembre (ore 21) al Teatro India Lungotevere Vittorio Gassman (già Lungotevere dei Papareschi) ritorna l’appuntamento con la coreografia contemporanea della rassegna IL TEATRO CHE DANZA, che propone in prima nazionale Euforia, creazione di Silvia Rampelli, coreografa di Habillé d’eau, con Alessandra Cristiani e Eleonora Chiocchini. A danzare è lo spazio che si trasforma nella fusione tra movimento, suono, immagine, mentre la voce che irrompe è una ferita che non spiega, non commenta, ma suggella uno spettacolo che può essere letto come viene vissuto. “Vorrei allontanare le parole dal fatto. Il fatto è il corpo, costrutto assoluto, asserragliato nella materia, materia, autoevidente, interrogante, in assenza di cognizione, di intenzione, di veglia, manifesto, sembianza, simulacro – racconta Silvia Rampelli – da alcuni anni cerco un passaggio logico ed esistenziale che l’esperienza sollecita e che nella riflessione filosofica incontra una possibilità. Il tema della situatività, dell’essere gettati, della caduta nel tempo trova un rudimentale parallelo nel dispositivo teatrale, artificio volto a ricreare – attraverso l’ordigno dell’esposizione al Mondo – la condizione di apertura, fondamento di ogni sentire. Suono originale. Ipotesi: che i sensi sollecitati diano immagine al tempo”. Posto unico intero 15 euro ridotto 12 euro card 6 ingressi 48 euro (foto: euforia)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Romeo e Giulietta: spettacolo di danza

Posted by fidest press agency su lunedì, 17 luglio 2017

romeo e giuliettaRoma martedì 18 luglio h 21 spettacolo di danza Teatro vascello via Giacinto Carini, 78 Dopo la festa/compleanno del quarto di secolo e gli ultimi anni ricchi d’intensa produttività Roberto Zappalà inizia un nuovo progetto dal titolo Antologia. Con Antologia si intende recuperare i lavori più interessanti che hanno lasciato un segno nel tempo e nella costruzione della linea coreografica di Zappalà e della compagnia. Il progetto non ha soltanto il compito di “recuperare” e di “rivisitare”, ma anche quello di originare attraverso un nuovo “contatto” nuove visioni; dove anche il “semplice” cambiamento degli interpreti può fare da primo mobile per un diverso approccio alla creazione da parte del coreografo. Tutto ciò non solo determinerà una riflessione sul passato ma inevitabilmente porterà a riflettere sul futuro. “La sfocatura dei corpi” era il titolo del Romeo e Giulietta del 2006 che Roberto Zappalà ha deciso di riprendere e riportare in scena come primo spettacolo di Antologia. Una revisione che è anche e soprattutto un rinnovamento. Un romeo e giulietta 1.1. Cosa ci fa sentire sfocati, quando ci sentiamo sfocati ? Tecnicamente, (in ottica, fotografia, cinema), la sfocatura è una questione di distanza. La distanza tra il centro focale dell’obiettivo è l’oggetto inquadrato; se questa distanza è inferiore o superiore ad una certa misura l’oggetto risulta, appunto, sfocato.
romeo e giulietta1Riportando tutto ai due amanti di Verona ci sentiamo sfocati quando “percepiamo” che la distanza tra noi e il mondo, tra noi e l’amato non è quella giusta; quando la distanza che ci separa dall’essere amato è condizionata dal proprio essere nel mondo; quando siamo, ci sentiamo, crediamo di essere, troppo vicini, o troppo lontani. Siamo tutti Romeo e Giulietta. Nella versione 1.1 il coreografo ha spostato la propria messa a fuoco, concentrandola più che sulla coppia di innamorati, sulla loro individualità di esseri che vivono singolarmente un disagio soprattutto sociale. Nelle note vicissitudini scespiriane si arriva all’amore sublimato dalla morte (e viceversa), la versione 1.1 vuole riflettere e al contempo “ribellarsi” ad un tempo storico (oggi) dove la pulsione di morte è sublimata solo da se stessa e contrapporle passione e rispetto nei confronti della vita.
Una riproposizione di Romeo e Giulietta che non vuole “parlare” d’amore ma essere un atto d’amore verso la vita.Si ringrazia Simone Viola per i movimenti di danze da sala e Stefano Tomassini per aver seguito in qualità di studioso l’inizio del percorso di ripresa e rilettura dello spettacolo. (foto: romeo e giulietta)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Audizioni danza: MOTUS alla ricerca di talenti

Posted by fidest press agency su martedì, 20 giugno 2017

motus1Siena Sabato 15 e domenica 16 luglio 2017 sarà possibile partecipare sia alle audizioni rivolte a professionisti per l’inserimento in organico della Compagnia, sia alle audizioni per l’ammissione ai corsi Professionali del Centro Internazionale d’Arte di Siena.
I professionisti che aspirano ad essere inseriti nella Compagnia dovranno avere una solida preparazione classica e/o contemporanea. Saranno preferiti i giovani professionisti di età compresa tra i 18 e 25 anni. La prova consiste nel prendere parte alla lezione della Compagnia. Non è richiesta la presentazione di performance coreografiche proprie o di repertorio, ma è invece importante che ciascuno riesca a seguire la tecnica particolare adottata dalla Compagnia e sappia usare la danza come mezzo di espressione.
Possono, invece, partecipare alle audizioni per i corsi Professionali, gli allievi con basi di danza classica e/o contemporanea che saranno selezionati nel corso di una lezione condotta da Simona Cieri, Direttrice del Centro Internazionale d’Arte e coreografa della Compagnia MOTUS. Per il corso Professionale sono in palio 10 borse di studio.
Tutti i candidati dovranno inviare il proprio curriculum vitae con foto e lettera motivazionale (anche in forma di e-mail) all’indirizzo mail: info@motusdanza.it entro e non oltre mercoledì 12 luglio 2017 specificando a quale delle due audizioni intendono partecipare. Le audizioni si terranno a Siena presso la sede della Compagnia, Via Mencattelli 5/7 (Zona San Prospero). Gli orari delle audizioni verranno comunicati direttamente ai candidati via mail. I candidati dovranno presentarsi per i necessari adempimenti burocratici un’ora e mezza prima rispetto all’orario di inizio delle audizioni.
Sabato 15 luglio, dalle 11.30 alle 13.00, infine, si terrà un workshop a cura della Coreografa della Compagnia MOTUS Simona Cieri, aperto a tutti gli appassionati del mondo della danza. (foto: motus)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Kilowatt Festival

Posted by fidest press agency su domenica, 18 giugno 2017

Olympic GamesSansepolcro (Ar), dal 14 al 22 luglio 2017 XV° edizione Kilowatt Festival. Presenta un ricco programma di teatro, danza, musica, circo contemporaneo, incontri, che faranno di Sansepolcro, ente capofila del progetto europeo Be SpectACTive, un punto di riferimento nel panorama teatrale nazionale dal forte respiro internazionale. Tra i nomi più conosciuti al grande pubblico quelli di Ermanna Montanari, Bobo Rondelli, Ascanio Celestini, Leo Bassi, Raphael Gualazzi, Tom Struyf accanto a buona parte dell’eccellenza della scena teatrale, musicale e coreografica italiana e internazionale.Kilowatt Festival, promosso dall’associazione CapoTrave/Kilowatt diretta dal regista e drammaturgo Luca Ricci, realizzato in collaborazione con il Comune di Sansepolcro (Ar), con il sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, della Regione Toscana e di numerosi sponsor locali, è un festival che negli anni è diventato un punto di riferimento nel panorama teatrale nazionale, un luogo stabile di confronto e di sperimentazione a livello internazionale. Il programma della quindicesima edizione propone, dal 14 al 22 luglio, un cartellone composto da 54 spettacoli di teatro d’innovazione, danza e circo contemporaneo con 40 compagnie, delle quali 7 straniere, 18 fra prime assolute, prime, anteprime nazionali ed eventi unici nonché una significativa quantità di eventi collaterali come incontri, collaborazioni, mostre che si svolgeranno in 9 differenti luoghi di spettacolo.
Madrina del festival sarà quest’anno Ermanna Montanari, attrice e fondatrice del Teatro delle Albe, più volte insignita del Premio Ubu, alla quale saranno dedicati incontri e iniziative di approfondimento sulla sua poetica, a partire dal rito sonoro di apertura, la “Lettura pubblica Miniature Campianesi” che coinvolgerà 100 cittadini di Sansepolcro.
Da sempre attento alla creazione di reti e alle collaborazioni con altri soggetti, anche quest’anno Kilowatt ospiterà spettacoli frutto di collaborazioni progettuali, come la collaborazione con In-Box, la più importante rete nazionale per la distribuzione della scena teatrale emergente, gli spettacoli del Network Anticorpi XL, prima rete nazionale indipendente per la promozione della danza d’autore e “Opera sentimentale” allestito da Matteo Angius, Riccardo Festa e Woody Neri, spettacolo vincitore del progetto NDN / Network Drammaturgia Nuova.Per la programmazione riservata alla danza la giovane artista emergente italo – giapponese Masako Matsushita, presenterà, in prima assoluta, il suo nuovo spettacolo, immerso nell’atmosfera suggestiva della favola orientale. Ambiente orientale anche per la storica compagnia TPO, che con la Casa del Panda (selezione Visionari) accompagnerà adulti e bambini in un viaggio attraverso la Cina e i suoi paesaggi fatti di natura, cultura antica, tradizioni.
Novità di quest’anno il grande spazio riservato al circo contemporaneo sulla piazza principale della città, che porterà a Sansepolcro alcuni degli artisti più importanti a livello internazionale, a partire da colui che è considerato il più grande clown del mondo – lo spagnolo Leo Bassi – agli etiopi Fekat Circus, dai finlandesi Kate & Pasi ai francesi 100racines. Altrettanto ricca e diversificata la progammazione del teatro, che in questa edizione tocca molti temi dell’attualità sociale come la produzione del cibo degli inglesi Displace Yourself Theatre, le relazioni tra Islam e Occidente per il Teatro delle Albe, la minaccia del terrorismo del nuovo spettacolo di CapoTrave, le tensioni presenti nelle periferie urbane trattato da Ascanio Celestini, l’ecologia minacciata dalla globalizzazione nello spettacolo di Leo Bassi, le dinamiche sociali create dal sistema capitalista dei quotidiana.com, il tracciato della memoria per il belga Tom Struyf, la fuga dei migranti verso un mondo migliore per “Gli Uccelli”, produzione CapoTrave nell’ambito del bando MigrArti. Per il programma completo visionare il sito http://www.kilowattfestival.it (foto: Olympic Games)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rassegna di danza organizzata da Bricolage Dance

Posted by fidest press agency su domenica, 11 giugno 2017

danzadanza1Roma Teatro Trastevere il 13 giugno alle ore 21:00. Una serata di spettacoli di danza dove quattro compagnie con stili molto diversi porteranno estratti dei loro spettacoli più famosi.Si esibiranno le compagnie: Ownroot Dance di Silvio Tufanari, Bricolage Dance Movement di Michela Mucci, Free Soul di Margherita Giordano e la Compagnia Sakuntala di Aurora Pica; accanto a queste, compagnie giovani di comprovata esperienza, sarà sul palco il gruppo Bricolage Young Team, formata da giovanissimi, che porterà il lavoro sviluppato in un anno di studio insieme alla coreografa Michela Mucci. Bricolage Dance Movement (BDM) è una compagnia di danza fondata da Michela Mucci e Anna Buonomo nel danza22007 che ha sede sia a Roma che a Londra e crea spettacoli per teatri e festival in Italia e all’estero: fra i più prestigiosi l’Accademia Nazionale di Danza, il Teatro Greco, il Teatro Olimpico, Roma, il Nottingham Playhouse di Nottingham, Dèda Theatre di Derby, Robin Howard Dance Theatre, Stratford Circus di Londra e il Theater Tuchlaube di Aarau, Svizzera. Le creazioni più recenti sono state supportate da Arts Council of England, Trinity Buoy Wharf Trust, University of East London, Ortsbürgergemeinde Aarau, Aargauer Kuratorium, NAB-Kulturstiftung. BDM, fin dall’inizio, concentra tutte le sue forze sull’impegno tecnico dei danzatori e sulla costruzione accurata delle sue coreografie, unisce il classico all’innovazione cercando un nuovo equilibrio fondato sulla tecnica e aperto verso l’espressione delle proprie emozioni. L’intenso lavoro in sala è evidente nelle rappresentazioni e negli spettacoli della compagnia,attraverso questo si afferma negli anni la cifra stilistica di Bricolage Dance Movement. (foto: danza)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ballerina e studentessa di Palermo entra nel Ballettschule Theater Basel di Basilea

Posted by fidest press agency su sabato, 18 marzo 2017

martina.jpgPalermo Il sogno di una vita si realizza per una giovanissima danzatrice siciliana. Martina Schirò, quindici anni, di Palermo, è entrata a fare parte dell’accademia Ballettschule Theater di Basilea, in Svizzera, una delle scuole di danza più prestigiose d’Europa.L’accademia, da agosto di quest’anno, ha deciso di investire con le proprie borse di studio sulla ragazza, con l’obiettivo di darle in tre anni il diploma da ballerina professionista.Seguita negli ultimi quattro anni dal maestro Marcello Carini, direttore artistico dell’Asd Ensemble di via Bara all’Olivella 70 di Palermo, Martina – studentessa del liceo coreutico Regina Margherita – è stata personalmente scelta, durante una recente selezione tenutasi a Catania, dalla direttrice della Ballettschule Theater di Basilea Amanda Bennett e dal maestro Gianni Rosaci, primo ballerino e docente del teatro dell’Opera di Roma. Anche per i genitori di Martina – la cui madre è una docente e il padre baritono nel coro del Teatro Massimo di Palermo – il traguardo raggiunto è un orgoglio.«Per noi è un altro grande risultato – dice il regista e coreografo Marcello Carini – soprattutto perché Martina è un’allieva che noi abbiamo cresciuto e seguito negli anni passo dopo passo. Qui, rispetto ad altre strutture, non si lavora soltanto partendo dalle attitudini strutturali, ma si cerca di modellare sia il fisico che lo spiccato senso artistico che i ragazzi hanno. Aiutare un talento già fisicamente martina1formato è semplice. Forgiarlo e farlo osservare dal pubblico, con altri occhi rispetto al punto di partenza, è diverso. I nostri allievi sono grandi teste che si sono fatti il fisico. Un buon fisico, con un’ottima testa, ottiene sempre grandi risultati»«Questo – dice Martina – è uno dei primi obiettivi del mio percorso di danza. Un sogno che coltivavo da tempo. Sono molto felice di averlo realizzato. Ho iniziato a fare danza a quattro anni grazie ai miei genitori. Tutte le volte che da piccola ascoltavo musica, iniziavo a ballare improvvisando. Hanno compreso così la mia predisposizione alla danza».E per lo studio? Non c’è problema. Alla formazione culturale di Martina penserà l’accademia svizzera.
L’Asd Ensemble e il suo staff – formato da Aldo Carini, Maria Teresa Romano, Adele Iezzi, Renata Orlando e dai docenti Michele Pernice, Noemi Minì e Paolo Lo Galbo – propone attività didattiche comprendenti la danza classica e contemporanea, pas de deux, repertorio, laboratorio coreografico e discipline propedeutiche e di supporto per i giovani danzatori, quali pilates e master stretch e, inoltre, propone delle attività artistiche, tra cui l’omonima compagnia d’autore senior guidata da Marcello Carini che, in questi ultimi anni, ha ottenuto notevoli successi di critica e pubblico e, inoltre, la neonata Ensemble Junior Company (seguita dallo stesso Marcello Carini, Michele Pernice e Noemi Minì) nata dall’esigenza di dare ai giovani allievi più promettenti la possibilità di vivere il palcoscenico e di prendere sempre più padronanza di esso.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Volare Libere: La danza di One Billion

Posted by fidest press agency su domenica, 5 febbraio 2017

volare-liberefemminicidioRocca Massima martedì 14 Febbraio avrà inizio alle ore 14:00 con la Parata che partirà da Piazza Largo Secondo Mariani e sfilerà su via Vittorio Emanuele III per raggiungere il Belvedere della Madonnella dove verrà presentata l’opera scultorea Femminicidio di Francesco Guadagnuolo.Dopo Angelo Tomei (Sindaco Rocca Massima) e Cinzia Bagaglini (Pres. Ass. Chi Dice Donna), interverranno Valentina Treu (psicologa e psicoterapeuta) e Stefania Munari (Pres. Ass. Casa Lazzara, Resp. Comitato Valore Persona e Sportello SOStegno Donna Aprilia).Il ballo di gruppo diretto dall’insegnante Ilenia Dell’Uomo, si concluderà con il lancio in aria dei palloncini rossi, simbolo di denuncia ma anche di speranza che uniti si può sconfiggere questa piaga sociale. Le donne potranno effettuare voli gratuiti sulla zipline più lunga e veloce del mondo.Ci sarà una dimostrazione di difesa personale. Saranno allestiti: un info point con materiale divulgativo; uno stand con esposizione di lavori nati dall’estro creativo del mondo femminile; l’angolo con La merenda di una volta, ossia pane, olio, zucchero e vin brulé.Parteciperanno: ASD Atletico, ASD Matisse, Carabinieri in Congedo, Centro Turistico Giovanile, Fare Rete Onlus, Fight Club Frasca, Scout CNGEI, Gruppo Sportivo ASAR, I.C. Cesare Chiominto, Il Cammino, La Castagna, Monsignor Centra, Officina dell’Arte, Sbandieratori Leone Rampante.
Nel mese dell’amore inoltre viene promossa la giornata di prevenzione medica ‘Amati Donna’: sabato 11 Febbraio dalle ore 08:00 alle ore 15:00, presso il laboratorio analisi Elkalab di Aprilia sarà possibile effettuare a condizioni agevolate visita cardiologica, ECG a riposo ed eco tiroide. (foto: volare libere, femminicidio)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Terrasini: Una serata tra canzoni e danza

Posted by fidest press agency su martedì, 2 agosto 2016

terrasiniPalermo 3 agosto alle 21 all’Anfiteatro Villa al mare di Terrasini. Un teatro all’aperto da 1200 posti, più di 50 persone sul palco e una serata di musica e danza di mezza estate, che punta a focalizzare gli artisti del futuro.Sono i numeri a rendere forte l’edizione en plein air di quest’anno del Sol Music Festival – il villaggio della musica targato CAST – il 3 agosto alle 21 all’Anfiteatro Villa al mare di Terrasini.Si esibiranno con brani originali: Paola Consagra, Emanuela Torregrossa, Agnese Drago, Lorenzo Guccione, Chiara Bruno, Mauro Caspanello, Gabriele Miceli, Freddie Scibilia, Nicole Ingrassia e Giuseppe Farana.Ospiti della serata saranno la cantautrice palermitana Giulia Catuogno e la band di Favara Le Viti.Presenti anche i danzatori della scuola Arteinmovimento diretta da Ezia Cumbo, con un estratto dello spettacolo “Sicilia-Terra Mia”. L’ingresso costa 6 euro (prevendita compresa). I ticket si possono comprare o direttamente al botteghino del teatro o su http://www.vivaticket.it.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Una nuova libertà per il corpo: Workshop con Qudus Onikeku

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 aprile 2016

Qudus OnikekuGenova Venerdì 15 aprile, ore 18-20 Sabato 16 aprile, ore 10-12 Teatro Akropolis Via Mario Boeddu, 10. La ricerca sul corpo e l’azione di Qudus Onikeku si basa in gran parte su una filosofia che cerca nella danza la sua natura convulsa e schizofrenica. Un approccio che, cioè, trovi la possibilità di creare dualità e opposizioni, e consenta al corpo di acquisire la capacità di farsi veicolo di molteplici espressioni. Il tutto passa attraverso regole base di improvvisazione e un’attenzione particolare alla ripetizione e al parossismo, alla forza e alla fluidità, alla quiete e al nulla. Un approccio che, inoltre, esamina come i vincoli, le restrizioni e le limitazioni aprano la porta ad un nuovo tipo di libertà per il corpo, e, nel processo, creino nuovi modi di muoversi.
L’esplorazione delle connessioni naturali del corpo, dei modi con cui utilizzare la gravità e il suolo come un vero partner nella danza e con cui sviluppare una forte armonia con ciò che ci circonda, costituiscono una possibilità di equilibrio tra ciò che possiamo controllare e ciò che invece ci trascende.
Qudus Onikeku, uno dei più brillanti danzatori e coreografi della nuova generazione di artisti a cavallo fra Africa e Francia, nasce a Lagos (Nigeria) nel 1984, e attualmente vive e lavora tra Parigi e la Nigeria. A Parigi si è formato presso il Centre National des Art du Cirque. Ha lavorato in Africa, Europa, Asia, Stati Uniti, America Latina e Caraibi, con coreografi di fama mondiale come Heddy Maalem, Sidi Larbi Cherkaoui e Jean Claude Galotta. Nel 2004 crea la sua prima performance da solista e nel 2010 presenta il pluripremiato My Exile is in my Head, prima parte di una trilogia e vincitore della categoria di solo presso la Danse L’Afrique Danse 2010 a Bamako.
Nel 2007 Qudus fonda YKProjects, un’organizzazione internazionale con sedi a Parigi e Lagos, il cui scopo è produrre, diffondere e organizzare svariati progetti che riguardano l’arte e la danza. Dalla sua fondazione YKProjects ha seguito progetti in tutto il mondo.
Il workshop è a iscrizione obbligatoria. Costo: 60 Euro. (foto: Qudus Onikeku)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Autunno Danza 2015

Posted by fidest press agency su domenica, 18 ottobre 2015

anna razzi1anna razziNapoli Teatro di San Carlo Martedì 20 Ottobre 2015, ore 20.30. Quinto ed ultimo appuntamento per Autunno Danza 2015, martedì 20 ottobre ore 20.30 il Gala della Scuola di Ballo del Teatro di San Carlo, nata nel 1812 e tra le più antiche al mondo, voluta da Pietro Hus sotto il regno di Gioacchino Murat. Il Gala rende omaggio a colei che ne è stata Direttrice per 25 anni, Anna Razzi, che per cinque lustri ha avviato all’arte tersicorea numerosi talenti, rendendo l’istituzione del Massimo un’eccellenza formativa per standard elevati e apprezzati a livello internazionale, come testimoniano le tournées e numerosi riconoscimenti.
“Sento di rivolgere un sentito ringraziamento – afferma la Sovrintendente Rosanna Purchia – alla nostra Anna Razzi che con amore, sacrificio e abnegazione non ha mai smesso, in questi 25 anni, di educare i nostri giovani a questa meravigliosa disciplina che è la danza. Da parte nostra, negli ultimi anni, il Lirico di Napoli ha ripreso la tradizione di allestire spettacoli e nuove produzioni a cura della Scuola, realtà che è tornata ad essere costantemente invitata a partecipare a festival e rassegne internazionali di danza. I risultati raggiunti sia nella formazione degli allievi che nella produzione di spettacoli, sono un fiore all’occhiello per il nostro teatro e la Scuola di Ballo, unica nella città di Napoli e nell’intero Mezzogiorno, continua a formare, da oltre 200 anni, i futuri talenti del balletto.” Anna Razzi, diplomata alla Scuola dell’Opera di Roma, è stata prima ballerina e quindi étoile alla Scala fino al 1985. Ha danzato con Nureyev, Bortoluzzi, Schauffus, Petit, Dupond, invitata da Béjart, dai Teatri di New York, Richmond, São Paulo, Rio de Janeiro, Buenos Aires, Monte Carlo, Parigi Tolosa, Istanbul, Amsterdam, Lussemburgo, Bruxelles, ospite della Compagnie du Ballet Royal de Wallonie, della compagnia di Roland Petit e del Ballet du XXème siècle. Oggi, dopo aver condiviso, trasmesso un bagaglio straordinario d’esperienze a centinaia allievi, riceve come riconoscimento dalla Fondazione Teatro di San Carlo la nomina di Presidente Onorario a vita della Scuola di Ballo. All’interno del programma del Gala, “Il celebre valzer, scoperto da Nino Rota e utilizzato nella colonna sonora de Il Gattopardo,” dice Anna Razzi “vuole essere un omaggio a Nino Rota, grande musicista italiano e persona squisita, che ho avuto la fortuna di conoscere personalmente, e del quale conservo ricordi meravigliosi.” (foto: anna razzi)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Autunno Danza incanta Napoli

Posted by fidest press agency su domenica, 4 ottobre 2015

otelloRitorna al Teatro di San Carlo “Autunno Danza”, con 5 appuntamenti in meno di due settimane, -da giovedì 8 a martedì 20 ottobre 2015-, una rassegna che da sei anni il Massimo napoletano dedica all’arte coreutica.La kermesse si apre giovedì 8 ottobre ore 20.30 (in replica venerdì 9 ottobre ore 18.00) con Otello, il dramma della passione e della gelosia per eccellenza, ispirato all’omonima tragedia di William Shakespeare (1564 -1616), qui nella sensuale e travolgente versione coreografica di Fabrizio Monteverde, su musiche di Antonín Dvořák (1841 – 1904).I due protagonisti Otello e Desdemona sono interpretati da due amatissime stelle della danza, circondati dall’affetto di Napoli e divenuti popolari anche per il pubblico del piccolo schermo: José Perez e Anbeta Toromani; il primo ballerino ospite, Alessandro Macario, vestirà invece i panni del perfido Iago.La vicenda del ‘Moro di Venezia’, uscito dalla penna di Shakespeare nel 1603 circa, acquista connotazioni cariche di intimismo e nuances esotiche, tramite gli accenti e la dinamica dell’ouverture concerto Othello Op. 93, B. 174, che Antonín Dvořák compose nel 1892 (parte della trilogia Natura, Vita e Amore), a distanza di pochi anni da quello verdiano del 1887.
Il secondo balletto in programma, martedì 13 ottobre ore 20.30 e mercoledì 14 ottobre ore 18.00, è un dittico dal sapore latino, che unisce: Spanish Dance&Concerts, con una nuova coreografia firmata dal maître de ballet del San Carlo, Lienz Chang, su musiche di Jules Massenet (1842-1912) e Carmen suite, composta da Georges Bizet (1842 – 1912) con popolare coreografia di Alberto Alonso, ripresa da Sonia Calero.L’eroina, uscita dall’immaginazione di autunno danzaProsper Mérimée nel 1845, è interpretata dall’étoile Svetlana Zakharova, che frequenta assiduamente le stagioni del San Carlo, di cui è ospite da molti anni. Oltre al Corpo di Ballo, questa produzione, ripresa dal Maggio Musicale Fiorentino, prevede anche l’Orchestra stabile del Teatro, guidata dalla bacchetta di Alexei Baklan.
Amore e morte, eros e thanatos, sono le pulsioni che accomunano i primi quattro appuntamenti di questa rassegna. La morte di Desdemona e Carmen, la gelosia di Otello e Don José. L’apollineo e il dionisiaco emergono in entrambe le produzioni, e si palesano in un’alternanza di momenti estremamente lirici ed intimi per poi esplodere con accenti dirompenti, cui si aggiungono suggestioni tardo romantiche di tutta Europa: dalle atmosfere slave di Antonín Dvořák, che fa sua la lezione di Giuseppe Verdi, ad una Spagna dipinta dalla tavolozza musicale di Jules Massenet e Georges Bizet. Queste grandi passioni, rilette dalle coreografie di Fabrizio Monteverde, Lienz Chang e Alberto Alonso non potevano non essere interpretate da José Perez, Anbeta Toromani, Alessandro Macario, Svetlana Zakharova e Denis Rodkin, coadiuvati dal Corpo di Ballo del Teatro di San Carlo.
Infine martedì 20 ottobre ore 20,30 il Gala della Scuola di Ballo del Teatro di San Carlo la più antica scuola di genere, fondata nel 1812, che quest’anno dedica un doveroso omaggio ad Anna Razzi, direttrice della scuola da ben 25 anni. (foto: otello, autunno danza)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Al San Carlo Giselle

Posted by fidest press agency su sabato, 1 agosto 2015

gisellegiselle1Napoli torna al San Carlo sabato 1 agosto ore 20 (in replica domenica 2 agosto ore 17) Giselle, balletto romantico per eccellenza che tanto successo ha riscosso sia “in casa”, ad aprile, che in tournée all’Astana Opera in Kazakistan lo scorso 5 luglio. Ad interpretare la storia dell’amore di Giselle e Albrecht due stelle assolute della danza mondiale, Svetlana Zakharova e Sergei Polunin, nella coreografia ripresa da Lyudmila Semeniaka, mentre sul podio a dirigere l’orchestra stabile ci sarà Alexei Baklan.giselle2giselle3 Svetlana Zakharova etoile del Bol’šoj di Mosca e della Scala di Milano è una delle più straordinarie interpreti del nostro tempo e Sergei Polunin, considerato, per tecnica e carisma, l’erede di Rudolf Nureyev, si è imposto all’attenzione del pubblico anche per essere stato scelto come protagonista di un video firmato David LaChapelle che ha fatto registrare circa 12.136.000 visualizzazioni. Polunin e Zakharova hanno già danzato insieme in passato sia in Giselle che in altri titoli del repertorio classico. Il balletto su musiche di Adolphe Adam, qui con le scene di Raffaele Del Savio e i costumi di Mario Giorsi e Giusi Giustino, esalta l’eleganza del Corpo di Ballo sancarliano guidato dal maître Lienz Chang, e valorizza le doti dei ballerini ospiti come dei solisti in una solennità e purezza di linee che si ritrova in tutta la coreografia Biglietti da 18 a 42 euro (foto giselle)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La grande danza con Rina Schenfeld

Posted by fidest press agency su sabato, 1 agosto 2015

rinarina2Milano lunedì 10 agosto ore 21 Fabbrica del Vapore Via Procaccini 4 Biglietto: intero €15, ridotto €12, combinato (dialogo+ Alma Mater entro 7 giorni) €20. Rina Schenfeld offre ad Alma Mater un assolo che “come sempre, contiene echi della mia madre spirituale Martha Graham ma questa volta è soprattutto una lettera intima alla mia anima gemella, fin dai tempi del nostro incontro come allieve della Juilliard School di New York, Pina” – racconta la stessa Rina Schenfeld. La performance della ballerina israeliana è un rituale della femminilità, lode alla donna come fonte di vita dell’umanità. Uno straordinario contributo internazionale che si intreccia alle eteree apparizioni delle leggendarie étoile scaligere Liliana Cosi e Oriella Dorella, presenti nel video realizzato per l’occasione la cui regia è stata curata dallo stesso Avital, e dialoga con lo straordinario affresco sonoro composto di centinaia di voci di donne diffuso dagli altoparlanti in marmo, terracotta, cemento e pietra di Architettura Sonora, con “l’onda dorata” di Enzo Catellani e il Terzo Paradiso di Pistoletto. Dopo l’imperdibile appuntamento con Rina Schenfeld seguiranno altri eventi “in dialogo”: il 15 e 16 agosto una performance di nonne e madri filippine dirette da Avital stesso e il concerto di finissage, il 28 agosto, con il padre dell’avanguardia sonora spagnola contemporanea, il compositore Llorenç Barber, insieme alla cantante Montserrat Palacios accompagnata da una macchina da cucire e Avital con la sua chitarra elettrica. (foto: rina)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Italian Dance Connection

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 Mag 2015

New YorkNew York 19-23 Maggio 2015. Cinque giorni di performance, workshops, incontri, che punteranno a mostrare il lavoro di coreografi italiani e compagnie di danza con componenti italiani residenti negli USA su un calendario che vedrà coinvolte tre differenti locations a New York : L’Istituto italiano di Cultura a (686 Park Avenue), DANY Studios (305 West 38th Street) e il Sheen Center (18 Bleecker Street). La prima edizione di IDaCo è un contenitore che dedica la sua attenzione al lavoro di artisti italiani, o compagnie di danza con componente italiana, che si siano saputi contraddistinguere in crezioni coreografiche originali particolarmente attente all’interazione tra il movimento e le arti visive. Il progetto è curato e prodotto da FLUSSO dance project in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura e gode della partnership dell’associazione New York Italians, di Umanism, e di In Scena! Festiva del teatro italiano
Il programma di IDaCo si aprirà martedì 19 maggio alle ore 11 con un tavolo tematico moderato da Valeria Orani quale delegata di NID Platform, Piattaforma Nazionale Italiana della Danza (New Italian Dance Platform) sul ruolo della danza contemporanea italiana in Italia a negli USA e sulla possibilità di aprire una connessione tra New York e l’Italia per favorire la rete internazionale della circuitazione del talento e della creazione coreografica “Made in Italy”.
Durante l’Opening della rassegna dalle ore 6:00 pm, ci saranno sia proiezioni video sulla danza italiana contemporanea a New York sia performances site specifics che animeranno la sede dell’Istituto Italiano di Cultura a New York (686 Park Avenue, between 68th and 69th).
Enzo Celli (Direttore Artistico di VIVO ballet) terrà un workshop finalizzato all’ auditione per l’ammissione al VIVO art centre (Rome, Italy) presso DANY Studios dalle 10:00 am sino a mezzogiorno di lunedì 18 maggio.
Un ampio numero di performaces verrà rappresentato tra il 20 e il 23 maggio allo Sheen Center – Blackbox Theater (18 Bleecker Street, at Elizabeth Street). Quattro giorni in cui si alterneranno sul palcoscenico 13 coreografi e 11 creazioni contemporanee suono e video: Alessia Della Casa, Amaris Dance, Dash Ensemble, Compagnia Excursus – Benedetta Capanna, Formazione Danza, Vanessa Tamburi/FLUSSO dance, Alessandra Giambelli + dancers, Gloom dance project, Caterina Rago Dance Company, Sara Galas Band, Breton Tyner – Bryan / Catherine Correa, Uselessness project, and VIVO Ballet – Enzo Celli.
Biglietti in prevendita $20 or $30 al botteghino.
L’obiettivo di IDaCo é connettere I coreografi italiani e gli artisti con la scena contemporanea di NYC favorendo il networking, la ricerca e la contaminazione tra le multiple risorse creative che caraterizzano la scena nel campo della creazione performativa a New York

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Festa Togolese d’estate

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 luglio 2011

Monza 16 luglio dalle ore 11 presso il centro commerciale di via Lario. Il centro commerciale AUCHAN Monza e l’associazione AFRIACA onlus, con la partecipazione dell’associazione togolese “LA PREVOYANCE” e il patrocinio del Comune di Monza, Assessorato alle politiche migratorie, organizzano una giornata di festa togolese tra cultura, danza e cibi tipici, Per il popolo togolese, è importante che i giovani abbiano contatto con i più anziani, perché sono i primi maestri di vita, il primi insegnate di vita è il nonno, come dai proverbi: “ciò che vede un vecchio seduto, non lo vede un giovane in piedi” oppure “un anziano che muore è una biblioteche che brucia”. Per questo le fiabe africane sono sempre state raccontate dai nonni.
L’evento consiste in una giornata di festa, sottoscrizione a premi, mostra fotografica, giochi togolesi e italiani per grandi e piccoli, spettacolo di fiabe africane, aperitivo con cibi tipici, musica e danze togolesi in costume, per promuovere e sostenere l’adozione scolastica in Togo, l’adozione scolastica a distanza. Con 94 euro all’anno, si può assicurare un anno di scuola a un bambino togolese, con la scuola che manda ogni tre mesi, le pagelle scolastiche direttamente via posta a casa della persona in Italia.
Danze togolesi in costume: spettacolo di musiche e danze dal Togo, il primo alle ore 11.30, il secondo alle ore 15.00. Una parte sarà dedicata al pubblico a cui sarà data l’opportunità diventare protagonista! Chi lo desidera, potrà ballare al ritmo di percussioni, danzare con gli artisti! Invitiamo tutti coloro che vogliono fare un corso di danza africana oppure vogliono provare la danza africana, tutti coloro che ballano già la danza africana a partecipare. Si potrà provare i costumi e fare foto o ballare.
Si potranno degustare tante specialità, sfiziosi piatti conviviali che arriveranno direttamente dalla cucina dello chef togolese AURORE.Sarà una meravigliosa occasione di incontro, attorno a dei piatti tipici, etnici, semplici e molto gustosi. Il momento dell’aperitivo verrà allietato da musica e danze tradizionali dalla comunità togolese.
Con l’orchestra, un concerto di musiche tradizionali e moderni che sarà caratterizzato dalla fusione di molteplici ritmi tradizionali rielaborati in chiave moderna. La musica è particolarmente piacevole per orecchiabilità e movimento. Il sound, che riunisce vari strumenti della tradizione africana (come i tamburi africani) a quelli moderni, non potrà che dare momenti di ascolto e di danza di sicuro coinvolgimento. Gli artisti saranno in grado di coinvolgere l’intero pubblico divertendo e rendendolo protagonista, anche coloro che non si sentono particolarmente avvezzi alla danza non riusciranno a restare fermi.Darà una connotazione di novità e susciterà interesse e coinvolgimento nel pubblico.
I negozi del centro Auchan metteranno gentilmente a disposizione alcuni articoli che verranno utilizzati come premi in palio. Il ricavato della vendita dei biglietti sarà destinato al progetto “Operazione Scuola sicura” in Togo. Saranno esposte alcune foto riguardanti il Togo e i progetti realizzati per dare modo alle persone di conoscere l’associazione, le attività svolte e il Paese, tessuti e costumi togolesi e i premi .
Programma: Tutto il giorno: Mostra e esposizioni; Giochi dal Togo che verranno insegnati ad adulti e bambini nella galleria del centro AUCHAN, Tornei di Calcio Balilla e Pingpong.
• Ore 11.30 & 15.00: Danze togolesi in costume
• Ore 17: Spettacolo di fiabe africane per i più piccoli e i genitori che si terrà in galleria.
• Ore 18.30: Aperitivi con musica all’aperto
• Ore 20.30:
• Concerto musicale, musiche e danze tradizionali e moderni, premiazioni dei tornei e sorteggio dei premi.
Dal 15 luglio fino a fine mese: Mostra fotografica sul Togo in galleria

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Spettacolo danza scultura Duchesses

Posted by fidest press agency su sabato, 25 giugno 2011

Roma 27 giugno 2011 ore 20.45 Accademia di Francia a – Villa Medici Viale Trinità dei Monti, 1 ingresso libero nell’ambito del Teatro delle Esposizioni, Delphine Coindet, artista in residenza a Villa Medici, invita François Chaignaud e Marie-Caroline Hominal con il loro spettacolo di danza scultura DUCHESSES, che nel 2010 ha ottenuto numerosi riconoscimenti tra cui miglior performance dell’anno dal giornale Les Inrockuptibles. Tra estasi, meditazione e ipnosi Duchesses esplora una danza inverosimile, sovrana e prigioniera, attraverso il gioco dell’hula hoop. Quest’oggetto, diventa per i due danzatori parte integrante della coreografia, strumento di libertà sessuale di due corpi che si presentano nudi di fronte allo spettatore, con indosso solo due parrucche: bionda per François e bruna per Marie Caroline, le Duchesses.
A Villa Medici si esibiranno sul Podium Médicis, opera scultorea ideata da Delphine Coindet. L’artista crea la sua costellazione di oggetti scultorei, spesso ibridi, sempre in bilico tra architettura, design e teatro. Il Podium Médicis, oltre ad avere una sua autonomia artistica, è un palcoscenico scomponibile e adattabile a tutti i tipi di performance. (villa medici)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Festival Internazionale di Danza per Scuole”

Posted by fidest press agency su sabato, 9 aprile 2011

Teatro Ariston relativa alle esibizioni delle scuole ammesse alle finali del “Festival Internazionale di Danza per Scuole” (X edizione) e del “Festival Internazionale del Musical Scolastico” (IV edizione) La serata, presentata da Iuliana Ierugan, rientra nel Gef, il Festival Mondiale di Creatività nella Scuola ideato ed organizzato dal Cav. Uff. Paolo Alberti (www.gef.it)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il mondo di Fabulouskhate in mostra

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 aprile 2011

Napoli Vernissage: giovedì 7 aprile 2011, ore 19 Sabinalbano Modart Gallery (vico Vasto a Chiaia 52/53,) Videoproiezione e coreografia di Gabriella Stazio (Movimento Danza) 8 quadri olio su legno con 4 inediti, disegni originali, poster in pvc (La mostra sarà visitabile dal 7 al 30 aprile 2011, dal lunedì al sabato 10–13.30, 16.30-20  Ingresso libero, info 081 42 17 16) Lui e lei. L’impeto dell’eccitazione li ha fatti spogliare mentre salivano le scale dell’albergo, hanno lasciato tracce dietro di loro e chiuso la porta della camera. Lei è Khate, l’ambiguità è la cifra di ogni suo atteggiamento, ma stavolta sembra si stia lasciando travolgere da quell’ombra maschile che ha stretto a sé durante la notte di passione. Si sta forse innamorando? La porta è ancora chiusa, ma Khate dov’è? È ancora in camera, forse sta ridipingendo il volto ammiccante e seducente pronta a sfoderarlo con qualcun altro. Forse è già scappata via.Non si sa, non lo sa Alfonso Mezzacapo che ha dipinto cercando di ricostruire la memoria di quanto accaduto. Khate si concede alla sagoma maschile nelle tele dell’artista che la disegna maneggiando il colore direttamente con le dita, senza l’uso di pennelli, per sentire la consistenza corporea del suo personaggio. La serata si animerà con la proiezione di un video (musiche originali di Lui e l’oceanoviola) che rivelerà quanto accaduto nella camera di albergo e con la coreografia a cura di Gabriella Staziodi Movimento Danza.Il progetto Fabulouskhate è stato ideato da Alfonso Mezzacapo che ha creato il personaggio di Khate «la cui esistenza oscilla tra il reale e l’irreale, la fisicità e la virtualità, il corpo ed il web». Khate prende vita sulle tele dell’artista e con la sua immagine seducente e ammaliatrice invade tutto ciò che la circonda. Il suo universo è «un’orgia di colori e di allusioni, pervaso da un erotismo evidente, ma non esagerato, né molesto, anzi, giocosamente ambiguo». Il progetto Fabulouskhate trae ispirazione da molteplici fonti: moda, pubblicità, musica, social network, animazione, merchandising, erotismo, illustrazione. L’arte di Mezzacapo risente infatti dei linguaggi tipici della pubblicità e del marketing. (covercs, the kiss)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »