Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 19

Posts Tagged ‘darwin’

Teatro: Darwin inconsolabile

Posted by fidest press agency su sabato, 8 gennaio 2022

Roma Teatro India Lungotevere Vittorio Gassman, 1 11-23 gennaio 2022 orari ore 20, domenica ore 18, lunedì riposo durata 90’. Drammaturga, attrice, regista, Lucia Calamaro sarà in scena con due suoi testi nella seconda parte di stagione al Teatro India, a cominciare da Darwin inconsolabile, in arrivo dall’11 al 23 gennaio, una storia in cui riconoscere le nostre nevrosi, i nostri stili di vita frenetici e disumanizzanti, raccontata con fulminante ironia, grande empatia e senza moralismi. Una coproduzione del Teatro di Roma con Sardegna Teatro, Spoleto Festival dei Due Mondi e CSS Teatro stabile di innovazione del FVG. L’artista tornerà in scena a India dal 1 al 6 febbraio con lo spettacolo Smarrimento, interpretato da Lucia Mascino e prodotto dallo Stabile delle Marche, un monologo sulla sospensione dell’esistenza e un dichiarato elogio del ricominciare.In Darwin inconsolabile Maria Grazia Sughi è in scena nel ruolo di una madre artista che finge la propria morte per attirare l’attenzione dei figli – interpretati da Riccardo Goretti, Gioia Salvatori e Simona Senzacqua-, distratti e troppo presi da sé stessi, tre diverse personalità che lasceranno emergere verità mai dette prima. Maria Grazia pratica la “tanatosi”, molto diffusa tra certe specie che, per scampare all’aggressione del predatore, “fanno il morto”. La figlia ostetrica, Simona, è schiacciata dalla preoccupazione per le nuove generazioni, un’ambientalista imbranata. Riccardo è un maestro elementare, buonissimo, che ha per le mani il futuro e si imbatte in un fumoso testo inedito de L’Origine della specie, citato da Borges in un’intervista a Bioy Casares. Infine c’è Gioia, una figlia in simbiosi con la madre, perfomer-artista plastica, che indaga il prospettivismo amazzonico e le teorie dell’interspecie, sentendosi più vicina al mondo vegetale che all’animale. Potrebbe esser un monito, un richiamo, un avvertimento, una metafora spiega la regista. Una madre che simboleggia il pianeta? Forse. Dei figli che simboleggiano noi? Può essere. Ma nessuno, di certo la bontà. Né la colpa. O il destino. Nessuno è vittima. Tutti sono creatura e natura, e hanno le loro strategie di sopravvivenza predatorie come ce le ha un’ape, un radicchio, un riccio di mare, perché “Tutto è gente”. “Tutto è persona” “Tutto vuole vivere e niente sa più morire. Dopo Roma, lo spettacolo sarà in scena dal 28 al 30 gennaio a Teatri di Vita, Bologna.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Christie’s to offer the Darwin Family Microscope

Posted by fidest press agency su sabato, 23 ottobre 2021

LONDON – On 15 December 2021, Christie’s Valuable Books & Manuscripts auction will present the Darwin Family Microscope (estimate: £250,000 – 350,000), as part of Christie’s Classic Week. With direct provenance from Charles Darwin (1809-1882), the Gould-type microscope by Cary was gifted by Darwin to his son Leonard Darwin (1850-1943) in 1864. It has passed by descent and remained in the family for nearly 200 years.James Hyslop, Head of Department, Scientific Instruments, Globes & Natural History, Christie’s: “It is an enormous privilege to present the Darwin Family Microscope to collectors this season, with a history that spans six generations of the family. I find it incredibly exciting to look through this microscope and see what Charles would have seen when he pressed his eye to the lens. An instrument of such great scientific importance is incredibly rare, it is the only Darwin microscope to have ever been offered at auction and only five other microscopes owned by Charles are known to exist.”Charles Darwin’s research career began with his investigation into the sea creatures being dredged up from Scotland’s Firth of Forth while trying to avoid his medical studies at the University of Edinburgh. Darwin’s studies of these strange ‘zoophytes’ began in 1826 and reached a successful conclusion in the spring of 1827, when he presented his first scientific paper to the University’s Plinian Society. These dates coincide with the appearance of the present microscope on the market, which was designed by Charles Gould for the firm Cary around 1825. Of the six surviving microscopes associated with Charles Darwin, four are known to have been acquired later (two in 1831, one each in 1847 and around 1848), and the other cannot be used for studying marine invertebrates. In this early research Darwin was contributing to Robert Grant’s radical reinterpretation of the animal kingdom, in which apparently simple creatures – like the ‘zoophytes’ – were understood to be at the beginning of a natural order that led up to Homo sapiens. This preoccupation with the ‘first’ creatures was picked up again by Darwin in the crucial period during and immediately following the Beagle Voyage.On the Beagle Voyage Darwin is known to have used one of the microscopes now preserved at Down House. The other early microscopes at Down are a small botanical microscope, and another instrument by Cary. Darwin’s barnacle researches were largely carried out with the large Smith and Beck compound microscope now held at the Whipple Museum. The final known microscope is the ‘prototype’ of Darwin’s own modified aquatic microscope, which went into production by Smith and Beck in the 1840s. In a house filled with microscopes, it is easy to understand how Charles’ son Leonard would have acquired what would have been quite an old instrument by the time he was able to use it.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Libro: E Marx tacque nel giardino di Darwin

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 Maggio 2018

e marx tacque.pngAlla fine dell’800, Darwin e Marx vivevano a qualche decina di chilometri di distanza l’uno dall’altro a Londra, senza mai incontrarsi di persona. Il romanzo narra gli ultimi anni di vita di queste grandi personalità del xix secolo, che, ciascuno a suo modo, influenzarono profondamente la storia dell’umanità. Il trait d’union è rappresentato dalla figura fittizia del dottor Beckett, giovane medico all’avanguardia, che casualmente si trova a curare entrambi con metodi rivoluzionari per l’epoca. Ateo convinto, Beckett è un sostenitore della teoria dell’evoluzione delle specie ed è affascinato dall’opera di Darwin, ma si interessa anche ai diseredati e alle teorie promulgate dall’esule Marx. Accortosi che Marx possiede una copia dell’Origine delle specie, mentre Darwin ha una copia in tedesco del Capitale con dedica di Marx, Beckett propone a Darwin un incontro con il filosofo/economista tedesco, ma lo scienziato rifiuta.
In occasione di una cena organizzata a casa sua in onore di alcuni rappresentanti del movimento dei liberi pensatori, tuttavia, ha modo di conoscere ugualmente Marx. La serata è un disastro, perché i sostenitori di Marx vogliono dimostrare che le teorie di Darwin sulla selezione naturale si applicano anche alle società umane e inoltre plaudono al naturalista come “deicida”. Darwin è turbato da tanta ferocia e da tale mistificazione della propria opera e lo stesso Marx non accetta che le scienze naturali possano essere usate per studiare i rapporti umani, mentre afferma la supremazia dell’economia e della filosofia. Mentre la discussione a tavola si fa sempre più animata, i due vecchi escono in giardino. Darwin, per natura conciliante e avverso ai conflitti, espone a Marx le proprie impressioni, dicendogli che lo reputa un idealista. Invece di scagliarsi contro questa affermazione, Marx tace nel giardino di Darwin, forse perché troppo debole per ribattere, forse perché troppo stanco o chissà.
ILONA JERGER è cresciuta sul Lago di Costanza in Germania. Ha studiato letteratura e scienze politiche all’università di Friburgo. Fino al 2011 è stata editor in chief per un’importante rivista naturalistica. Oggi lavora come giornalista e scrive saggi, semprein ambito scientifico naturalistico. E Marx tacque nel giardino di Darwin è il suo primo romanzo. Vive tra le Canarie e l’Austria.
(Neri Pozza pubblica E MARX TACQUE NEL GIARDINO DI DARWIN La storia dell’incredibile incontro immaginario tra due grandi pensatori dell’Ottocento:
il filosofo e politologo Marx e lo scienziato Darwin, scritto da Ilona Jeger.) (fotocopertina)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Guardare il mondo con gli occhi di Darwin

Posted by fidest press agency su sabato, 5 marzo 2016

darwinParma. Ritorna venerdì 11 marzo, a partire dalle ore 9.30, nell’Aula Magna del Palazzo Centrale dell’Ateneo (via Università 12), l’appuntamento annuale con il “Parma Darwin Day”, promosso e organizzato dal Dipartimento di Bioscienze dell’Università di Parma per celebrare la figura di Charles Darwin e come importante occasione di informazione e confronto culturale rivolta non solo agli esperti del settore, ma a chiunque sia interessato a questo genere di tematiche.“Guardare il mondo con gli occhi di Darwin” significa aprire lo sguardo sulla natura, e quindi anche su noi stessi, guidati dal faro delle scoperte del grande scienziato inglese senza le quali nulla avrebbe senso in biologia.I temi scelti per il Darwin Day di quest’anno non solo evidenziano come l’evoluzione sia ovunque, ma mostrano anche che il suo studio può avere delle straordinarie ricadute di tipo pratico. La vita ha avuto origine oltre 3,5 miliardi di anni fa. I meccanismi dell’evoluzione in questo lungo periodo di tempo hanno prodotto innumerevoli soluzioni ai problemi biologici che gli organismi devono risolvere. Il risultato è una serie di adattamenti spesso raffinati e meravigliosi a cui ispirarsi per possibili applicazioni anche nella nostra quotidianità.Programma:
9.30 Saluto delle Autorità e introduzione
10.00 Marco Vannini – Università di Firenze“Darwin e l’evoluzione visti (o mal visti …) con gli occhi della Scuola italiana, dall’Unità d’Italia ad oggi”
11.00 Cristina Castracani – Università di Parma“Citizen Science al servizio di Darwin: cittadini in cerca di evoluzione”
12.00 Alfonso Troisi – Università di Roma “Tor Vergata””Il Dr. House incontra Mr. Darwin. La medicina evoluzionistica oggi e domani”
15.00 Marco Ferrari – Caposervizio Scienza di Focus “L’evoluzione è ovunque”
16.00 Renato Bruni – Università di Parma“Erba Volant – Imparare l’innovazione dalle piante”
17.00 Marco Dorigo – Università di Bruxelles
La cooperazione in sciami di robot
Coordina gli interventi Donato A. Grasso, del Dipartimento di Bioscienze dell’Università degli Studi di Parma. Ingresso libero

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

In viaggio con Darwin

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 dicembre 2009

Camerino, 17 dicembre, con inizio alle ore 21.00. presso l’aula San Sebastiano del Polo Museale di Ateneo si terrà lo spettacolo teatrale: Che tipo era Charles Darwin? Che bambino era, l’uomo che poi fu il padre della teoria sull’evoluzionismo?  Il pubblico diventerà  partecipe e complice dei personaggi che hanno vissuto accanto allo scienziato naturalista Darwin: la balia, testimone dell’infanzia e dell’adolescenza; Emma, cugina e compagna di giochi, poi moglie devota e custode delle sue sconvolgenti scoperte che cambiarono la rotta della ricerca scientifica. Si ascolterà la storia di Charles: prima bambino e poi giovane avventuriero in giro per il mondo. Si racconterà del suo trionfale ritorno con le rivoluzionarie intuizioni che aprirono al mondo le nuove frontiere sulla teoria.   Lo spettacolo, il cui ingresso è di 4 euro, è proposto da “Le Nuvole” – Teatro stabile per le nuove generazioni di Napoli e fa parte dagli eventi collaterali organizzati nell’ambito dell’esposizione temporanea “Sulla rotta del Beagle”, visitabile fino al 17 gennaio. Al termine ci sarà  un brindisi augurale offerto dall’hostaria al borgo Antico.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

In viaggio con Darwin

Posted by fidest press agency su domenica, 4 ottobre 2009

Camerino giovedì 8 ottobre 2009 alle ore 16.00 presso il Polo Museale San Domenico di Camerino, esposizione temporanea “Sulla rotta del Beagle”, in viaggio con Darwin alla scoperta della teoria evolutiva. L’Università di Camerino, tramite il suo Museo, raccoglie nuovamente la sfida del comunicare la scienza e la ricerca al grande pubblico, coniugando scienza e divertimento, curiosità, approfondimento e formazione. Ospitata nella splendida cornice della Sala Crivelli, la mostra interattiva e multimediale sarà dedicata alla figura di Charles Darwin, in occasione dei 200 anni dalla sua nascita e dei 150 anni dalla pubblicazione del suo capolavoro L’Origine delle Specie. Animali, piante, fossili e vulcani racconteranno la storia dello scienziato e della sua spedizione intorno al mondo secondo un percorso scandito in maniera sia temporale sia spaziale. Sarà, inoltre, in calendario anche una serie di appuntamenti collaterali divertenti e coinvolgenti (spettacoli, letture al museo, attività didattiche, cinema ecc..), senza trascurare approfondimenti culturali e scientifici comunque rivolti ad un pubblico ampio (convegni, dibattiti, seminari).  Nel mese di novembre 2009 una sezione dell’esposizione ospiterà “Mini Darwin alle Galápagos”, la mostra itinerante prodotta da SISSA (Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati) Medialab di Trieste. La sezione, dedicata in particolare ai ragazzi tra gli 8 e i 12 anni, condurrà alla scoperta dell’evoluzione, della biodiversità e dei valori della conservazione della natura, attraverso l’esplorazione delle isole Galápagos. Sarà ricostruito l’ambiente delle isole ecuadoriane con una scenografia a quinte di tipo teatrale: scogliere, foreste di cactus, terreni lavici neri e rossi saranno riprodotti a colori vivaci.   La mostra sarà aperta dal martedì al venerdì con orario 15-18, il sabato e la domenica  con orario 10-13 /15-18, la mattina, dal lunedì al venerdì, sarà riservata alle scuole e ai gruppi su prenotazione. http://www.unicam.it/mostradarwin.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le Parole I Giorni

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 aprile 2009

Poggibonsi (Siena)17 e il 18 aprile al Teatro Politeama Le Parole, I Giorni. Saranno la strana coppia Odifreddi-Bustric in “In principio era Darwin” e Alessandro Bergonzoni con il suo attesissimo spettacolo “Non ne faccio parola se non ne faccio pensiero (incontro sul dire e suoi oltre)” i protagonisti delle due anteprime nazionali. Si comincia venerdì 17 quando sarà in scena un’accoppiata del tutto eccezionale. Per la prima volta saranno insieme sullo stesso palco Piergiorgio Odifreddi in “In principio era Darwin” e il mimo Bustric a cui sono affidati preludio, interludio e postludio della performance (ore 21, Teatro Politeama). Il bicentenario della nascita di Darwin (12 febbraio 1809) e il centocinquantenario della pubblicazione del suo capolavoro L’origine della specie (24 novembre 1859) forniscono una buona occasione per avvicinarci a Darwin ripercorrendo insieme a Piergiorgio Odifreddi le tappe salienti del suo pensiero, le sue ripercussioni nella cultura moderna e le reazioni che ha scatenato di là e di qua del Tevere. Sabato 18 invece, nella mattinata, sarà possibile partecipare alla conversazione con Armando Massarenti, Piergiorgio Odifreddi, Massimo Bucciantini (modera Paolo Maccari) sul tema “Le parole della denigrazione” e alla conferenza di Paolo Albani “Le bizzarre invenzioni scientifiche degli scrittori”. Nel pomeriggio, sarà Luca Serianni a parlare del complesso rapporto tra “La lingua italiana e la scienza”. Completa la rassegna un ricordo di Idolina Landolfi, direttrice artistica della prima edizione del festival. Per tutta la durata del festival spetterà al gruppo ‘fonografico’ dei Rapsodi scandire il ritmo degli incontri con spettacolari intermezzi “Attaccare in Forse (e sbagliare nemico)” e “Seguire l’enorme (senza infrangere le regole)”. Nel pomeriggio di sabato 18 si svolgerà inoltre la prima edizione del Premio “Parole d’autore” con la partecipazione di Valeria Della Valle, presidente della giuria e Tullio De Mauro a cui sarà consegnato il premio come vincitore della sezione “Una vita tra le parole”. All’incontro condotto da Enzo Golino e intramezzato dalle letture di Lucia Poli, saranno presenti i membri della giuria: Giovanni Adamo, Stefano Bartezzaghi, Valeria Della Valle, Stefano Giovanardi, Maria Perosino, Francesco Piccolo, Lucia Poli, Luca Serianni. Per gli amanti dei giochi con le parole si svolgeranno tre giochi – laboratorio: “Scriviamoci su” a cura di Daniela Fabrizi, “Poesia dorsale” gioco – laboratorio a cura di Antonella Ottolina e Silvano Belloni, “L’arte di inventarsi una scienza” a cura di Paolo Albani.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »