Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘degenerazione’

La perdita/degenerazione di materia bianca celebrale e declino progressivo delle funzioni cognitive

Posted by fidest press agency su martedì, 28 novembre 2017

cervelloOggi sappiamo che il fitness cardio-respiratorio e l’esercizio sono efficaci e hanno un effetto protettivo nei confronti del cervello e delle funzioni cognitive, con effetti sulla plasticità celebrale nel senso sia di nuove connessioni tra le cellule che di riparazione e creazione di nuovi neuroni. Plasticità e neurogenesi sono correlate alla prevenzione di malattie come demenze e Alzheimer.
Uno studio del National Institute of Aging dell’NIH aveva già nel 2012 confermato questa relazione virtuosa sottolineando come i migliori riscontri si avessero proprio da programmi di camminata con effetti sui lobi frontali e temporali con effetti marcati sulla memoria a breve termine. La ricerca degli NIH si è concentrata in particolare sull’integrità della materia bianca cerebrale. Nello studio “Aerobic fitness, white matter and aging” sono stati investigati gli effetti dell’esercizio aerobico su 70 soggetti sedentari di età compresa tra 55 e 80 anni. Sono stati quindi misurati i parametri cardiorespiratori e le performance celebrali. I risultati hanno mostrato un aumento della sostanza bianca nelle aree prefrontali, parietale e temporale nel gruppo che aveva camminato mentre non mostrava benefici analoghi in quelli che avevano fatto solo stretching.“La crescita del numero di anziani è un fenomeno globale, con una stima di aumento del 20% (a partire da oggi) degli over 65 entro il 2030, mentre il numero (di americani) che sviluppano una qualche forma di demenza è destinato a raddoppiare entro lo stesso anno. Identificare i meccanismi sottostanti all’invecchiamento cerebrale è quindi diventata una priorità di salute pubblica” sottolinea la dottoressa Anna Maria Crespi, organizzatrice del Congresso Verso la CreativETA’ in corso ad Assisi.
alzheimer-cervello“Siamo abituati a credere che il declino cognitivo sia inevitabile dai 60 anni in poi. Per contrastare le perdite di memoria alcuni autori hanno proposto gli esercizi mentali, altri quello fisico, altri ancora hanno proposto di unire le due attività nella speranza di ottenere un effetto sommatorio, sfruttando il maggiore apporto in termini di ossigeno determinato dal fitness e l’aumento delle connessioni tra i neuroni provocato dallo sforzo mentale deliberato. I volontari dello studio francese di Montpellier, divisi in tre gruppi mostravano tutti un miglioramento nel quoziente di memoria: più 8,5% per quelli assegnati all’attività aerobica, 7,4% per quelli del training mentale e 9,2% per coloro che avevano seguito entrambi gli allenamenti. Questi ultimi però mostravano prestazioni migliori degli altri anche in apprendimento, memoria e logica” prosegue la dottoressa. Recenti indagini su atleti professionisti di 74 anni in media avevano mostrato un più elevato flusso sanguigno celebrale nell’area cingolata superiore, rispetto ai propri coetanei sedentari.Risultati confermati dalla più recente ricerca di Sandra Chapman del Centre for Brain Health dell’Università del Texas che ha studiato l’effetto dell’attività aerobica anche a breve termine. Ad un gruppo di 37 adulti sedentari è stato chiesto di fare movimento per 1 ora 3 volte a settimana per 3 mesi. Seguiti da un allenatore i volontari hanno fatto cyclette e tapis roulant con risultati sia sulla cognizione che sulla capacità respiratoria e cardiaca con effetti stabili anche dopo la fine del programma di allenamento. (foto: cervello)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Salute: Scilipoti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 18 maggio 2011

“Un approccio olistico al problema della prevenzione della salute è il primo passo da compiere se si vuole raggiungere quell’equilibrio omeostatico dell’organismo, spesso perturbato da numerosi fattori esterni quali stress, stili di vita sbagliati, cattiva alimentazione e persino disagi socio-economici, tutti elementi che possono avere ripercussioni a livello organico e degenerazione in vari tipi di malattie”. Così l’On. Scilipoti (MRN) nel corso dell’incontro, tenutosi di recente a Roma, presso palazzo Marini, sulle problematiche inerenti la prevenzione della salute umana. “Tale equilibrio – prosegue la Dott.ssa Marisa Marcucci, intervenuta alla riunione – è mantenuto grazie alle numerose interrelazioni tra i principali sistemi organici, ed è riconosciuto dalla psiconeuroimmunoendocrinologia”. “Ecco perché diventa fondamentale – aggiunge Scilipoti -parlare di sicurezza alimentare, di pericolosità dovuta all’utilizzo di OGM, di additivi chimici alimentari o di materiali in plastica utilizzati per il confezionamento degli alimenti. E’ inoltre importante, nel campo delle malattie oncologiche, colmare tutte quelle lacune che esistono nella prevenzione delle stesse, dovute principalmente alla mancanza di informazione o, ancora peggio, ad alcuni tipi di pubblicità ingannevole, alla quale – conclude Scilipoti – sarebbe opportuno fare più attenzione, per il bene e il rispetto che dobbiamo tutti alla vita umana”.(Angelica Bianco)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Per la tutela della dignità delle donne in Italia

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 febbraio 2011

London del 13 febbraio 2011 ore 14.Richmond Terrace nei pressi di Downing Street. Le ultime vicende che vedono coinvolto il Presidente del Consiglio, a prescindere dagli eventuali risvolti penali, mettono a nudo il degrado morale e civile in cui vive una parte dell’Italia e, ancora una volta, mostrano la degenerazione di una cultura, dura a morire, per cui la donna è ridotta ad un semplice corpo, oggetto di desiderio dell’uomo, status symbol di un potere che si esplica nella dominazione di quell’oggetto. Oppure madre, ventre atto alla riproduzione, senza voce o autonomia, secondo una concezione mai superata da parte del mondo cattolico. La Federazione della Sinistra nel Regno Unito aderisce alla giornata di protesta promossa da alcune esponenti del mondo della cultura e della politica per riaffermare la dignità delle donne, per richiedere che la cultura del rispetto sia al centro del convivere civile e per sostenere il diritto delle donne a godere di pari opportunità nella scuola, nel lavoro e nella società complessivamente. La Federazione della Sinistra in Europa invita, pertanto, i propri iscritti e simpatizzanti ad unirsi al presidio promosso dalle organizzazioni della Sinistra italiana in Londra.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Politica della sicurezza

Posted by fidest press agency su martedì, 16 febbraio 2010

Rafforzamento di uomini e mezzi per garantire più sicurezza nelle città. E’ quanto ha chiesto il Sindaco Letizia Moratti dopo i fatti di Milano che hanno visto contrapposti immigrati e Forze dell’Ordine, nella successione di un copione già visto in altre parti d’Italia. Ciò a testimonianza del fatto che esistono zone di frontiera laddove le situazioni incancrenite si sono trasformate in emergenza a causa di scelte politiche che non hanno tenuto conto della programmazione in termini di sicurezza. “Lo ha ben sottolineato il Ministro Maroni – dice Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp – il Sindacato Indipendente di Polizia – e lo ribadiamo noi. Aver deciso in anni passati di concentrare determinate situazioni solo in alcune zone delle città o in alcuni comuni, ha creato una degenerazione della convivenza che ha portato all’esplodere di situazioni come quelle di via Padova a Milano, Rosarno in Calabria, via Anelli a Padova e così via” . “Ciò evidenzia la cecità di una politica – continua Maccari – che ha considerato la tutela della legalità e della sicurezza come un fatto marginale rispetto ad altre questioni, quali ad esempio quelle urbanistiche e oggi, in tempi più recenti, quelle sociali dell’integrazione degli immigrati. Non ci si è posto mai il problema che, quando si decideva di creare le cosìdette “zone franche” rispetto all’agglomerato urbano o al resto del territorio, ci si sarebbe potuti trovare nelle condizioni in cui la concentrazione  di situazioni tanto diverse dalla normale socialità sarebbero potute diventare delle polveriere come è accaduto in Calabria a Rosarno e a Milano in via Padova”. “Va bene il potenziamento di uomini e mezzi, a cui lo ribadiamo, deve seguire necessariamente un investimento nelle Forze di Polizia – conclude il Segretario Generale del Coisp – ma l’aumento delle divise non serva per coprire le innegabili manchevolezze di una politica che in fatto di sicurezza agisce sull’emergenza e mai sulla programmazione concertata”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Usare bene i farmaci fa risparmiare

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 giugno 2009

L’uso corretto dei medicinali scongiura, spesso, costose cure in ospedale: un giorno di ricovero, circa 600 euro, costa più di tre anni di cure con medicinali (188 euro) e più di un intero ciclo vaccinale dalla nascita ai 14 anni di età. A fare i conti gli industriali del farmaco, riuniti a L’Aquila per l’assemblea pubblica di Farmindustria.  I farmaci possono essere d’aiuto nel ridurre la spesa per la sanità anche “rallentando la degenerazione o attenuando la sintomatologia di alcune malattie tipiche dell’invecchiamento, o riducendo il rischio di malattie invalidanti. La sola a degenerazione delle patologie cardiovascolari – sottolineano – è la causa più frequente di pensioni di invalidità, con il 31,2% dei casi”. Non solo. Spesso si evitano costosissimi interventi chirurgici. Farmindustria cita uno studio condotto dal Centro Europa ricerche (Cer) che ha dimostrato come la disponibilità di farmaci per patologie cardiovascolari, respiratorie e del sistema nervoso – che rappresentano la maggioranza delle cause di morte in Italia – garantisce una migliore qualità di vita e permette un risparmio netto per il Servizio sanitario nazionale pari a 12,4 miliardi l’anno, di cui 6,4 miliardi per minori costi sanitari e 6 miliardi per minori costi indiretti. Proiettando questo dato al 2040, risulta che l’uso dei farmaci per queste patologie consentirà un risparmio per la spesa socio-sanitaria nel suo complesso dell’1,3% del Pil.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »