Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 276

Posts Tagged ‘degustare’

Il prelibato tartufo, che prima si fa cacciare e poi degustare

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 novembre 2021

Esalta in tavola e diverte tra i boschi, è il re indiscusso dell’autunno il pregiato tartufo, protagonista di esperienze di gusto ma anche di emozionanti attività nella natura. Nomen Omen dicevano gli antichi: “il destino è nel nome”, mai così vero come al ristorante Il Tartufo di Borgotufi, albergo diffuso di Castel del Giudice (IS) in Molise, dove il fungo ipogeo è l’ingrediente di diversi piatti dello chef Marco Pasquarelli come La “Tartare di Manzo autunnale” (Nocciola, rape, senape e tartufo) o il “Tortello di pecora, zafferano, caciocavallo e tartufo”. Tra le bellissime terre dell’Appennino molisano-abruzzese, ci si può dedicare alle visite guidate per conoscere da vicino il re dei boschi e partecipare a deliziose degustazioni con Le Tartufaie di Ateleta (AQ) – fornitrici ufficiali del ristorante – e visitare il Museo del Tartufo a San Pietro Avellana (IS) con sezioni multimediali e multisensoriali. (Tel. 0865946820, http://www.borgotufi.it). In Umbria, al Relais Borgo Campello a Campello sul Clitunno (PG), l’inverno è il momento ideale per degustare il tartufo nero pregiato Umbro che si raccoglie proprio tra dicembre e gennaio. Il piccolo gioiello sospeso nel tempo, da scoprire in un percorso lento tra natura, storia e arte, organizza un’esclusiva caccia al tartufo con il cavatore e il suo fidato cane. Il profumato tesoro trovato tra i boschi sarà poi l’ingrediente della prelibata cena preparata dalla chef del relais. Tra l’altro, il processo di cerca del tartufo è candidato per il 2021 a Patrimonio Culturale Immateriale UNESCO. (Tel. 3204549321, https://www.borgocampello.com/it/). In Emilia Romagna, anche il territorio modenese, sul suo Appennino, vede crescere buonissimi tartufi neri. Lo sa bene lo Chef Paolo Balboni del ristorante EXÉ di Fiorano Modenese (MO) che rielabora la tradizione italiana esaltandone le caratteristiche con una buona dose di fantasia applicata a ingredienti di primissima scelta, tra cui appunto gli ottimi funghi ipogei. Per i gourmet l’esperienza ad Exè è ghiotta, perché prima si impara a fare e stendere la pasta all’uovo con la sfoglina, come nella migliore tradizione emiliana, poi lo chef insegna a cucinare qualche piatto al tartufo, che si mangia poi tutti insieme a fine lezione, in una cena conviviale e gustosa. (Tel. 327 3034870, http://www.exerestaurant.com). Infine nei boschi della Valtaro, in provincia di Parma, nel periodo tra novembre e marzo, “Una giornata da tartufaio” è l’indimenticabile escursione alla ricerca del diamante del sottosuolo. Accompagnati da una Guida Ambientale Escursionistica, con l’ausilio del cane da cerca, e grazie alla collaborazione dello chef Mario Marini dell’agriturismo “Il Cielo di Strela”, i partecipanti imparano a individuare, raccogliere e perfino pulire e cucinare il tartufo nero. L’escursione, della durata di circa 3 ore, costa 200 euro (minimo 2 – massimo 6 persone); il pranzo a base di tartufo ha un costo di 40 euro a persona, tutto incluso. http://www.turismovaltaro.it. (fonte: News Ella Studio)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Successo per “Vini in teatro”

Posted by fidest press agency su sabato, 14 Maggio 2011

Milano. Ottimo risultato per la sesta edizione di “Vini in teatro”, la più grande degustazione vinicola di tutta la Liguria che ieri ha interessato via Corradi e piazza San Siro e che è stata apprezzata da più di 800 persone. La manifestazione, organizzata dal Civ Luce a San Siro e dall’Associazione Vini in Teatro in collaborazione con Confcommercio e FNAARC (Federazione Nazionale Associazioni Agenti e Rappresentanti di Commercio), ha avuto la compartecipazione del Comune di Sanremo. “Siamo molto soddisfatti – dichiarano gli organizzatori – della risposta del pubblico e degli operatori del settore. Vini in teatro ha offerto la possibilità di degustare 300 vini presentati da oltre 140 delle più prestigiose case vinicole provenienti da tutto il territorio nazionale. Ieri sono state stappate 600 bottiglie, mentre sono stati utilizzati 400 quintali di ghiaccio e un quintale di canestrelli!” Grande soddisfazione è stata espressa anche da tutti i locali della zona, così come sono stati molto apprezzati gli spettacoli, le animazioni e la musica dal vivo che hanno arricchito il pomeriggio e la serata di ieri.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Scrıttorı e saporı” al san Rocco dı Orta

Posted by fidest press agency su mercoledì, 18 novembre 2009

Orta San Giulio (No),  Scrittori e Sapori, prestigiosa rassegna culturale organizzata dall’Unione dei Comuni del Cusio e giunta alla seconda edizione, ha fatto tappa all’Hotel San Rocco di Orta. Menù di terra con cena a base di riso e pregiate carni rosse: in tavola una delicatissima battuta di fassona con spuma al gorgonzola, una paniscia rivisitata in modo fantasioso e un guancialino di vitello in crosta di legumi. E per finire una crostatina di mele ruggini piemontesi con gelato di seirass alla cannella. A degustare i piatti dello chef Paolo Viviani, vincitore delle Olimpiadi Mondiali del Riso, un vasto pubblico di commensali, venuti ad incontrare la scrittrice piemontese Paola Mastrocola, autrice de “La narice del coniglio”, di “E se covano i lupi” e di “Che animale sei?”.  Paola Mastrocola, insegnante, è tra maggiori scrittrici piemontesi e nel 2004 ha vinto il Premio Campiello con “La barca nel bosco”. Tra gli ospiti della serata, l’assessore regionale Giuliana Manica, il vice presidente della Provincia di Novara Luca Bona, il presidente dell’Unione dei Comuni del Cusio Nello Ferlaino, il Sindaco di Orta Cesare Natale, la presidente della fondazione Banca Popolare di Intra Anna Belfiore e il presidente del Consorzio Cusio Turismo Andrea Giacomini.. La rassegna si concluderà  il prossimo 4 dicembre, con l’ultimo incontro di questa seconda edizione. (paola mastrocola, paolo viviani)

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Quattro passi nel jazz

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 agosto 2009

Nuoro 26 agosto alle 17.00 conferenza presso l’Auditorium dell biblioteca Satta  per la presentazione in anteprima della manifestazione tenuta da Luca Bragalini: “Let’s Get Lost: Chet Baker ed il messaggio nella bottiglia”. L’incontro introduce il concerto serale let’s get found – Chet Baker: la musica dei manoscritti perduti con la direzione musicale di Paolo Fresu – arrangiamenti di Mauro Grossi – ideazione del progetto e cura musicologica: Luca Bragalini. L’evento si terrà presso la Scuola Civica di Musica (Scuola di via Tolmino)  il 28 e 31 agosto e il 2 e 4 settembre alle 15.45 Quattro incontri condotti dal musicologo Luca Bragalini per imparare a degustare, con ascolti, immagini e video, l’irresistibile aroma di quella musica che da Louis Armstrong è giunta sino a noi. – quota di partecipazione 10 euro per i 4 incontri – gratuito per i soci dell’Ente Musicale e gli abbonati ai concerti della Rassegna Jazz a Nuoro.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »