Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 25

Posts Tagged ‘delega’

Delega alle droghe al Ministro Fontana

Posted by fidest press agency su martedì, 17 luglio 2018

“Leggiamo sulla Gazzetta Ufficiale (5-07-2018) che per Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, “la delega di funzioni in materia di politica antidroga (art.5) è stata ufficialmente assegnata al Ministro Lorenzo Fontana, che si avvale del dipartimento per le politiche antidroga per l’esercizio delle sue funzioni”. “Accogliamo favorevolmente che, finalmente, dopo anni, sia stata assegnata una specifica delega – esprime Luciano Squillaci, Presidente FICT – con l’auspicio che rappresenti un primo passo verso una rinnovata attenzione ad un mondo da troppo tempo abbandonato a sé stesso”. “Dobbiamo però osservare, continua Squillaci, che si tratta comunque di un’occasione persa, considerando che avremmo voluto, come più volte abbiamo chiesto, che questa delega fosse assegnata per l’intero mondo delle dipendenze, e non solo per le dipendenze da sostanza. Nella delega assegnata al Ministro Fontana non rientrano infatti tutte le dipendenze cosiddette comportamentali, come ad esempio il gioco d’azzardo o la dipendenza da internet, problematiche che stanno aumentando in modo esponenziale e che rischiano così di rimanere ancora fuori dal sistema più generale di intervento, cura e prevenzione”. “Al contempo, ci chiediamo come verrà agita dal Ministro Fontana questa delega, auspicando che si possa finalmente rinforzare il Dipartimento per le politiche antidroga, mantenendolo sotto la competenza della Presidenza del Consiglio, perché le questioni legate alle dipendenze patologiche sono molto complesse e trasversali a diversi ministeri”“Al Ministro chiediamo di concentrare i propri sforzi sui problemi reali legati al contrasto alle dipendenze, senza entrare in polemiche inutili e sterili di matrice meramente ideologica. L’approccio repressivo non paga, confonde le vittime con i carnefici, e rischia di penalizzare ulteriormente un settore già in ginocchio.” “Noi riteniamo necessario ed urgente che il sistema dei servizi abbia un nuovo spazio di confronto, per uscire da questa nuova “torre di babele”. La distanza della politica in questi anni dalla questione delle droghe ha creato voragini: – la mancata applicazione di normative esistenti (Intesa Stato Regioni), – la mancata convocazione della Conferenza nazionale sulle politiche antidroga, prevista dal testo unico ogni tre anni e assente dal 2009, – l’esistenza di una legge la 309/90, vecchia di quasi 30 anni, che ha modellato un sistema un tempo adeguato ma ormai incapace di rispondere ai mutevoli bisogni di un fenomeno in continua e rapida evoluzione” “L’auspicio, dice il presidente Squillaci, è che si proceda nella revisione della legge con il concorso, però, di tutte le forze politiche disponibili e con il coinvolgimento diretto degli operatori del settore del pubblico e privato sociale. E’ importante, inoltre, un confronto sostanziale su livelli educativi e di prevenzione. Un settore questo davvero dimenticato che ha subìto nel tempo una drastica riduzione di risorse. Ci vuole una attenzione particolare alla strategia educativa, che poco si amalgama al termine sanzionatorio o repressivo, non dettata dalla paura ma fondata su scelte valoriali assunte, responsabili e praticate da una Comunità che abita un Territorio e che si prende cura. I giovani vogliono sentirsi protagonisti della storia che vivono, e abbiamo il dovere etico e civile di rimettere al centro delle nostre azioni politiche “i giovani”.” Su queste premesse la FICT è disponibile, come sempre, al confronto ed alla collaborazione, con la piena consapevolezza che è necessario uno sforzo congiunto per uscire dalle secche nelle quali da troppo tempo il sistema si dibatte. (by Avv. Luciano Squillaci – Presidente F.I.C.T e inviato da dr.ssa Elisabetta Piccioni – Ufficio Stampa e Comunicazione FICT)

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola Sostegno, cade il mito della continuità didattica: la delega della riforma va modificata

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 febbraio 2017

ministero-pubblica-istruzioneIl decreto della Legge 107/15 sull’inclusione scolastica degli studenti con disabilità non salvaguarda i diritti dell’alunno. E nemmeno del docente specializzato. I motivi sono stati spiegati dall’Anief, durante le audizioni tenute al Senato e alla Camera dei deputati, e ribaditi a seguito delle crescenti proteste di questi ultimi giorni: l’insegnamento del sostegno è assegnato alla scuola, quindi alla classe, al pari degli altri componenti. E siccome l’alunno con disabilità è collocato in un gruppo-classe, è chiaro che è il Consiglio ad approvare la programmazione differenziata, come l’ammissione alla classe successiva: pertanto, o si bloccano tutti i membri del Consiglio stesso o si lede la continuità didattica. Essa infatti diventa un obiettivo impossibile da conseguire, perché significa che ogni docente non dovrebbe mai assentarsi per maternità, malattia o altro.
Marcello Pacifico (Anief-Cisal): il vincolo di dieci anni di permanenza dei docenti specializzati dopo l’immissione in ruolo non tiene conto di troppi aspetti. Ecco perché la continuità è un mito da sfatare. Poi c’è almeno un’altra incongruenza: se un docente insegna tre anni alle medie o cinque alla primaria o alle superiori, perché il vincolo sul sostegno è stato portato a dieci anni?

Posted in Politica/Politics, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Delega riforma infanzia 0-6 anni

Posted by fidest press agency su sabato, 4 febbraio 2017

SCUOLA

Pupils in primary school -ALLIANCE-INFOPHOTO

Secondo il giovane sindacato, nel decreto legislativo della Legge 107/15 sulla ‘istituzione del sistema integrato di educazione e d’istruzione dalla nascita sino a sei anni’ è necessario un sensibile aumento degli organici e l’introduzione di personale potenziato nell’infanzia. Tra le modifiche richieste, c’è anche quella di prevedere l’anticipo di un anno dell’obbligo scolastico in classi in compresenza (con docenti della scuola dell’infanzia e della primaria assieme) e la riapertura delle GaE a tutto il personale docenti abilitato, nonché l’assunzione di tutti gli idonei dei concorsi.Marcello Pacifico (Anief-Cisal): sarebbe importante anticipare l’obbligo scolastico, inserendo l’ultimo dei sei anni del Sistema integrato nel primo del diritto-dovere all’istruzione e alla formazione. Il fine risponde ai mutamenti culturali del nostro tempo, offrendo un servizio che valorizzi le potenzialità di bambini, i quali in questo modo vivono uno spazio relazionale e cognitivo più dinamici rispetto alle precedenti generazioni. La scelta, inoltre, pur mantenendo in 10 anni la durata del diritto-dovere alla formazione, allinea ai colleghi europei gli studenti italiani che conseguono il diploma in uscita dal sistema di istruzione e formazione secondaria.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Militari: cercasi “specificità”

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 marzo 2011

Mi vedo costretto a tornare sull’argomento specificità militare. La norma di legge non trova applicazione, ovvero dalla sua approvazione nulla a cambiato al funzionamento della Rappresentanza Militare e questo è davvero incredibile!!! La LEGGE 4 novembre 2010, n. 183 è regolarmente munita del sigillo dello Stato e inserita nella Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica italiana. L’assenza di una specifica delega non può limitare l’applicazione di un “veste negoziale” del COCER sancita appunto dalla Legge. Urge adeguare, in ossequio della Legge 4 novembre 2010, n. 183, il Decreto Legislativo 12 maggio 1995, n. 195 e tutte le normative che disciplinano il funzionamento della Rappresentanza Militare ovvero disciplinare il ruolo negoziale del COCER che per Legge dovrebbe sedere di diritto alla contrattazione collettiva su tutte le materie relative al rapporto di lavoro del personale militare. Ricordo a me stesso le dichiarazioni entusiastiche del Senatore Gasparri all’indomani dell’approvazione, alla Camera dei Deputati, della specificità: “Una svolta di importanza storica quella sancita oggi alla Camera. E’ stata approvata la specificita’ delle forze dell’ordine e armate ed e’ stato riconosciuto il ruolo negoziale dei Cocer in sede di rinnovo dei contratti…….”. Al senatore Maurizio Gasparri rivolgo il mio appello affinché venga data attuazione e concretezza alla Legge ovvero che questa “svolta di importanza storica” non resti uno sterile proclama politico!!! (Luca Tartaglione delegato Cocer)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giochi e lotta all’evasione

Posted by fidest press agency su giovedì, 11 novembre 2010

Una pioggia di gare, un miliardo di euro di gettito, sempre più dura lotta all’evasione fiscale. E’ questo, secondo fonti governative interpellate da Agipronews, il quadro del nuovo intervento normativo previsto dall’Esecutivo e che vedrà la luce nei prossimi giorni attraverso un maxiemendamento da presentare in Commissione Bilancio della Camera. Il testo, su cui i tecnici dell’Economia stanno ancora lavorando, prevede la delega ai Monopoli di Stato per la realizzazione di almeno quattro procedure europee, da cui ci si attendono cospicue entrate per l’Erario: verranno messe a bando 200 licenze online, la gestione dei giochi a consumo a estrazione differita da giocare nei supermercati (il cui de creto attuativo è già stato inviato a Bruxelles nei giorni scorsi), l’assegnazione di 2000 agenzie di scommesse e nuove concessioni per gli apparecchi da intrattenimento. Inoltre, apprende ancora Agipronews, verranno poste le basi per una modifica della norma che – attraverso una serie di vincoli legislativi e economici – rende al momento impraticabile il varo di un network legale di sale da poker “live”. Una volta modificate con una legge primaria le condizioni poste dalla legge comunitaria 2008, che  essenzialmente impediscono ai gestori il fine di lucro dell’attività, stabiliscono un “modico valore” per le quote di partecipazione acquistabili dai giocatori e limitano fortemente il numero di tornei, Ministero dell’Economia e Viminale potranno emanare già nei primi mesi del 2011 un decreto che dia il via alle procedure di selezione dei locali e dei concessionari cui sarà consentito di gestire poker room sul territ orio. Infine, una parte del pacchetto approntato dai Monopoli di Stato riguarderà la lotta all’evasione fiscale e alla raccolta illegale di giochi e scommesse. I trasgressori delle norme fiscali in vigore nel settore giochi saranno perseguiti anche penalmente e verrà contestato loro anche l’imponibile derivante dall’attività di raccolta non autorizzata.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

In piazza: Appello Idv

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 giugno 2010

Roma 30 giugno alle 16 tutti davanti a Largo Chigi per protestare contro Brancher, ministro con delega al legittimo impedimento. Per l’occasione si ricorda dell’altro appuntamento ad iniziativa dell’Italia dei valo del primo luglio alle 17 a piazza Navona per raccogliere le firme per il referendum abrogativo sul nucleare, il legittimo impedimento e l’acqua pubblica.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Domani a Mezzogiorno”

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 aprile 2010

Roma 29 aprile ore 15.00 Sala delle Bandiere – Parlamento Europeo Via IV Novembre 149 Presentazione del Libro “Domani a Mezzogiorno” a cura di Gianni Pittella   Partecipano  Enrico Letta  Vicesegretario  Partito Democratico Gianni Pittella  Vicepresidente Vicario  Parlamento Europeo Vito De Filippo  Presidente Regione Basilicata Cristiana Coppola  Vicepresidente Confindustria con delega al Mezzogiorno Marco Esposito  Giornalista e coautore   Modera Lucia Annunziata  Giornalista  Saranno presenti i coautori

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Inaugurazione stadio tennis

Posted by fidest press agency su martedì, 27 aprile 2010

Roma 27 aprile 12.30, Foro Italico Via dei Gladiatori.  Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, il presidente del CONI, Giovanni Petrucci, e il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega allo Sport, Rocco Crimi, inaugurano il nuovo Stadio Centrale del Tennis in Via dei Gladiatori a Roma.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Agenda sindaco di Roma

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 gennaio 2010

Roma 25/1/2010 ore 12: Sala del Carroccio, Campidoglio Il sindaco, Gianni ALEMANNO, interviene alla presentazione del Reggio Calabria FilmFestival. Presenti il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe SCOPELLITI, l’assessore ai Grandi Eventi della città di Reggio Calabria Antonella FRENO, il delegato ai rapporti con la Comunità Calabrese Domenico NACCARI, il direttore Artistico del FilmFestival Gianluca CURTI.

Ore 12.30:  Sala Pietro da Cortona, Musei Capitolini Il sindaco, Gianni ALEMANNO e l’assessore alle Politiche Culturali e della Comunicazione, Umberto CROPPI, intervengono alla conferenza stampa di presentazione dell’edizione 2010 del “Carnevale Romano” e del gemellaggio con il Carnevale di Venezia.  Intervengono l’assessore alla Produzione Culturale del Comune di Venezia, Luana ZANELLA, il sovraintendente ai Beni Culturali del Comune di Roma, Umberto BROCCOLI, il presidente del Comitato per il Carnevale, Federico MOLLICONE, e il direttore artistico Leonardo PETRILLO.

Ore 17.30. Hotel Excelsior, Via Partenope 48 – Napoli Il sindaco, Gianni ALEMANNO, partecipa al convegno “Obiettivo Sud. Più Stato, più mercato”, organizzato dall Fondazione Nuova Italia a Napoli.  All’incontro interverranno l’on. Mario LANDOLFI, vice coordinatore regionale Pdl Campania, il vice capogruppo Pdl alla Camera dei deputati Marcello TAGLIALATELA, l’europarlamentare del Pdl, Enzo RIVELLINI, il presidente della Commissione agricoltura della Camera dei deputati, Paolo RUSSO, il vice presidente nazionale Confindustria con delega per il Mezzogiorno, Cristiana COPPOLA, l’assessore al Bilancio della Regione Campania, Mariano D´ANTONIO, l’assessore al Lavoro della Provincia di Napoli, Marilù GALDIERI, il presidente Simest, Giancarlo LANNA, il professore di Storia contemporanea, Paolo MACRY, il professore di Economia e Gestione delle Imprese, Mario MUSTILLI, il professore di Economia e Gestione delle Imprese, Paolo STAMPACCHIA.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Telecomunicazioni: Conciliazioni extragiudiziali

Posted by fidest press agency su martedì, 22 dicembre 2009

E’ stata pubblicata una nuova scheda pratica dell’Aduc sulle conciliazioni extragiudiziali in materia di telecomunicazioni. Redatta da Domenico Murrone, responsabile Aduc-Tlc, la scheda “Conciliazione obbligatoria fa il punto della situazione con gli ultimi aggiornamenti che hanno ampliato i servizi di questo istituto. I contenziosi coi gestori telefonici e pay tv non accennano a diminuire, ma aumentano i luoghi deputati a definire le controversie, prima di approdare davanti a tribunali o giudici di pace. A cominciare dai Corecom (Comitato regionale per le comunicazioni) che, su delega dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, possono prima tentare una conciliazione, e successivamente decidere se ha ragione il gestore (Telecom Italia, Vodafone-Tele2, Mediaset Premium, Sky, ecc.) o l’utente (residenziale o business). Non in tutte le regioni, però, si hanno le medesime possibilità. In alcune il ruolo del Corecom è nullo (Sicilia e Sardegna), in altre e’ possibile effettuare solo la conciliazione, in altre e’ possibile effettuare il tentativo di conciliazione e definire la controversia (gia’ attivi quelli di Puglia, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna). La situazione e’ in divenire, anche perche’ molti Corecom hanno ricevuto nuove deleghe solo da pochi giorni e si stanno attrezzando per le nuove funzioni. Fa il punto della situazione la scheda pratica curata da Domenico Murrone, responsabile Aduc Telecomunicazioni, titolata: La scheda si trova a questo indirizzo: http://sosonline.aduc.it/ scheda/conciliazione+ obbligatoria+ davanti+al+corecom_15317.php

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Organi rappresentanza militari

Posted by fidest press agency su domenica, 1 novembre 2009

Mercoledì 28 ottobre, il Consiglio dei Ministri ha prorogato di un anno il mandato dei componenti in carica del Consiglio centrale interforze della rappresentanza militare. Due giorni dopo le Commissioni Affari Costituzionali e Lavoro del Senato hanno dato via libera al disegno di legge 1167 collegato alla Finanziaria (delega al governo in materia di lavori usuranti) nel quale è contenuto il prolungamento del mandato dei Cocer fino ad aprile 2011. Il Sinacc (Sindacato Nazionale Carabinieri in Congedo) in proposito osserva: “In deroga a quanto previsto dalla legge n. 382 del 1978 e successive modifiche (in base alla quale gli eletti, militari di carriera durano in carica quattro anni e non sono immediatamente rieleggibili), si vuole imporre “dall’alto” la riconferma degli attuali delegati della Rappresentanza Militare sottraendoli al giudizio degli elettori e lasciando intatti i loro privilegi per un altro anno. In questo modo, il Parlamento impedisce ai militari di poter fare un bilancio dell’attività portata avanti dai loro rappresentanti e di poterli sostituire qualora non soddisfatti del lavoro svolto. In più si impedisce a quanti lo volessero di potersi legittimamente candidare per sostituire i delegati dell’attuale Rappresentanza.  All’interno delle Forze Armate si verrebbe a creare la stessa situazione nella quale si trovano i cittadini al momento del voto alle elezioni politiche: candidati selezionati direttamente dalle Segreterie di partito e impossibilità da parte degli elettori di poter scegliere i loro rappresentanti esprimendo una preferenza. Proprio per scongiurare una simile ipotesi, il Sinacc chiede al Governo e al Parlamento di non approvare la proroga del mandato dell’attuale Rappresentanza e di ridare “democraticamente” la parola ai militari in modo che possano legittimamente decidere chi debba tutelare e garantire i loro interessi così come previsto dalla legge”.

Posted in Diritti/Human rights, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mike Bongiorno ci ha lasciati

Posted by fidest press agency su martedì, 8 settembre 2009

<<I suoi quiz e il suo modo di fare televisione hanno fatto crescere 4 generazioni di italiani rendendolo pilastro della tv pubblica prima di passare alle emittenti private. Uomo di  grande cultura, che ha saputo trasmetterla attraverso le decine di programmi che ha condotto in questi anni>>. Lo afferma Carmelo Lentino, consigliere del Forum Nazionale dei Giovani con la delega alla cultura dopo aver appreso dell’improvvisa morte di Mike Bongiorno. << Con lui, che  in questi anni ha saputo far crescere ed ha ispirato giovani artisti e nuovi conduttori televisivi  – conclude l’esponente con delega alla cultura del Forum Nazionale dei Giovani – se ne va un pezzo di storia  del dopo guerra italiano>> . Aveva 85 anni, il decesso per infarto a Montecarlo. Era nato a New York nel 1924. Il suo vero nome era Michael Nicholas Salvatore. Ha inventato l’intrattenimento. Dalla Rai (di Lascia o Raddoppia) a Mediaset, fino all’ultimo passaggio a Sky. con Fiorello. Preparava il nuovo “Rischiatutto”.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »