Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Posts Tagged ‘denunciato’

Mafiosi nelle istituzioni

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 ottobre 2010

L’on.le Pisanu presidente dell’Antimafia ha dichiarato che sarebbero almeno un centinaio i mafiosi nelle istituzioni. Da qui il commento dell’on.le Razzi: “Ma veramente? Mi meraviglio che Antonio Di Pietro non rincorra Pisanu con un forcone. Infatti, il Presidente Pisanu avrebbe detto: “la disinvoltura nella formazione delle liste è molto più allarmante di quella che noi abbiamo immaginato, di persone che non sono degne di rappresentare nessuno”. «Noi dell’Italia dei Valori – ha commentato Razzi- non solo non  lo abbiamo semplicemente immaginato, lo abbiamo provato, lo abbiamo gridato e lo denunciamo ogni giorno da anni ma sembriamo una noce nel sacco. Quando parla Di Pietro di queste cose gli danno del giustizialista ed invece ce ne fossero di giustizialisti come lui. Parlamentari, consiglieri ed assessori regionali, comunali, provinciali e colletti bianchi inquisiti condannati, rinviati a giudizio, collusi con la mafia, faccendieri ed affaristi, mariuoli e truffatori. Quanta bella gente madama do rè- ha concluso-».

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Annozero e il caso La Russa

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 ottobre 2010

“Esprimo la massima solidarietà a Domenico Pianese, Segretario Generale Agg. del COISP, che ieri sera nel corso della trasmissione Annnozero condotta da Santoro ha dovuto subire la reazione violenta e scomposta del Ministro La Russa al quale invece rivolgo l’invito a rispondere alle nostre interrogazioni parlamentari che confermano e aggravano quanto denunciato da Pianese. “ (Luca Marco Comellini – Segretario del Partito per la tutela dei diritti di militari e forze di polizia (Pdm)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pedaggi raccordi autostradali

Posted by fidest press agency su sabato, 3 luglio 2010

Intervento della senatrice Donatella Poretti, Radicali/Pd. L’Anas esige illegalmente il pedaggio forfettario per i raccordi autostradali. Ho depositato una interrogazione parlamentare alla Presidenza del Consiglio dei ministri e inviato un esposto-denuncia alla Procura della Repubblica di Roma. La legge che istituisce il pedaggio forfettario per i raccordi autostradali (articolo 15, comma 2 del decreto legge n. 78/2010) prevede che le stazioni per il pagamento del pedaggio forfettario siano individuate con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri (Dpcm) che deve anche stabilire “criteri e modalita’ per l’applicazione del pedaggio sulle autostrade e sui raccordi autostradali in gestione diretta di ANAS”. In un comunicato stampa in cui si annuncia l’applicazione del pedaggio a partire dal 1 luglio 2010, l’Anas afferma che tale Dpcm e’ stato emesso lo scorso 25 giugno. Ma come ha denunciato l’Aduc (Associazione per i diritti degli utenti e consumatori) tale decreto  non esiste o, se esiste, è ancora inefficace in quanto mai pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale e forse neanche sottoposto al controllo di legittimità della Corte dei Conti. Un Dpcm, come altri decreti ministeriali,  deve essere adottato previo parere del Consiglio di Stato, vistato e registrato dalla Corte dei conti e infine pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Fino alla pubblicazione in GU, che sancisce la fine del procedimento, il decreto è inefficace ed ha il valore di una semplice circolare. Non solo l’ufficio legislativo del Governo ha confermato all’Aduc l’inesistenza di questo Dpcm in termini esecutivi, ma anche l’Anas, sempre interpellata dall’Aduc, ha confermato che non esiste. Siamo quindi di fronte ad una situazione di evidente illegalità: gli automobilisti italiani, oltre a dover già subire un tributo di dubbia legittimità mascherato da corrispettivo, sono costretti a pagare in forza di un decreto che ancora non è efficace e quindi in violazione della legge. Per questo ho presentato, col senatore Marco Perduca, un’interrogazione al Governo perche’ ordini all’Anas l’immediato blocco dell’esazione e ho denunciato la vicenda alla Procura della Repubblica di Roma affinché valuti l’opportunità di procedere nei confronti degli amministratori Anas per reati contro la PA. Ricordo, infine, che sulla materia ho anche presentato un emendamento al decreto legge che istituisce questa gabella per impedire l’esazione provvisoria in violazione di leggi e norme: http://blog.donatellaporetti.it/?p=1571

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gli scontri di Massa vanno in Parlamento

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 luglio 2009

Gli onorevoli del Pd Turco Maurizio, Bernardini Rita, Beltrandi Marco, Farina Coscioni Maria Antonietta, Mecacci Matteo e Zamparutti Elisabetta hanno nei giorni scorsi presentata una interrogazione a risposta scritta al ministro della difesa per sapere – premesso che: in relazioni agli scontri avvenuti a Massa nella serata del 26 luglio 2009, da notizie di stampa si apprende che Enzo Letizia, segretario dell’associazione funzionari di polizia, avrebbe dichiarato che «risulta che chi è stato denunciato per aver fatto il saluto romano sia un maresciallo dei carabinieri in quel momento fuori servizio, ma in forza a Pisa» -: se abbia già appurato o intenda appurare la veridicità di quanto denunciato dal segretario dell’associazione funzionari di polizia e, in caso affermativo, quali iniziative intenda prendere.(4-03757)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »