Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘deroga’

Riforma ammortizzatori sociali

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 ottobre 2010

Roma,1 ottobre in Corso d’Italia 25, dalle ore 11, con Epifani  la Cgil presenterà, nel corso di una conferenza stampa,la propria proposta di riforma organica degli ammortizzatori sociali. I lavori della conferenza stampa saranno introdotti dal segretario confederale della Cgil, responsabile delle politiche attive del lavoro, Fulvio Fammoni, e dal direttore dell’Ires Giovanna Altieri. Concluderà la conferenza il segretario generale della Cgil, Guglielmo Epifani. Parteciperà anche la vice segretaria generale della Cgil, Susanna Camusso. L’attuale sistema, nonostante il ricorso agli ammortizzatori in deroga, conferma di essere scarsamente inclusivo, escludendo quote rilevanti di lavoratori non standard, ma anche quote sempre più importanti di lavoratori dipendenti; in particolare giovani, donne, lavoro precario e immigrati, cioè i più deboli del mercato del lavoro. E questo – prosegue la nota – è il primo aspetto che la proposta della Cgil intende affrontare nell’ambito di un progetto complessivo che prospetta un sistema pubblico e universale, senza differenze per i lavoratori per settore di attività, dimensione di azienda, collocazione territoriale, tipologia di lavoro. Si tratta dello sviluppo coerente dell’accordo del 23 luglio 2007 e della conseguente delega che il governo, anche se con altre intenzioni di merito dichiarate, ripropone nell’ambito del collegato lavoro.  Durante la conferenza stampa – conclude la nota – saranno illustrati i tratti unificanti del nuovo sistema, le proposte sul mercato del lavoro, i nuovi istituti di tutela al reddito in caso di perdita di lavoro (unificazione dei trattamenti vigenti di mobilità e disoccupazione) in costanza di lavoro (cassa integrazione), il riordino complessivo della contribuzione al sistema per tutte le tipologie di impresa, i costi e le relative coperture”.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sicurezza stradale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 5 Mag 2010

“Le nuove norme sulla Sicurezza Stradale in via d’approvazione da parte del Parlamento rappresentano uno sconcertante esempio di schizofrenia legislativa da parte della maggioranza di governo”! A sostenerlo è Giuseppe PILICHI, Segretario Generale Provinciale del COISP di Cagliari – il Sindacato Indipendente di Polizia, commentando l’approvazione di quello che è già stato battezzato come “emendamento grappino”. Secondo la nuova norma, voluta in particolare dalla Lega, l’automobilista a cui è stata sospesa la patente perché sorpreso a guidare in stato d’ebbrezza può ricorrere al prefetto per chiedere e ottenere una deroga di tre ore al giorno per recarsi al lavoro.  “Una norma che di fatto vanifica il provvedimento di sospensione, e che ridicolizza il lavoro delle Forze di Polizia impegnate a garantire la sicurezza delle strade e soprattutto ad arginare la mattanza di giovani che si registra ogni sabato notte all’uscita di locali e discoteche”. “Se a questo si aggiunge la bocciatura dell’emendamento Giovanardi – che prevedeva la chiusura dei locali notturni alle 4.00 e lo stop alla vendita degli alcolici alle 3.00 – è evidente una pericolosissima ‘inversione ad U’ in materia di sicurezza stradale, dopo che per anni si è sbandierata la ‘tolleranza zero’”.  “L’allentamento delle norme sul consumo di alcolici rappresenta un messaggio devastante soprattutto per i giovani, perché rischia di favorire, se non di legittimare, quei comportamenti irresponsabili che sono la causa delle stragi che ogni settimana si verificano sulle nostre strade”. E “dopo il cosiddetto ‘emendamento grappino’ – che di fatto vanifica i provvedimenti di sospensione della patente per chi è trovato alla guida in stato di ebbrezza – una nuova proposta di modifica al Codice della Strada dimostra la totale sconsideratezza della maggioranza di governo, che pur di garantire i privilegi alla ‘casta’ fa scempio delle regole della sicurezza stradale: l’ultima trovata di un senatore del Pdl prevede l’esenzione per gli autisti delle auto blu dalle sanzioni di taglio dei punti sulla patente, una sostanziale immunità per le violazioni delle regole sulla sicurezza stradale”. Prosegue Giuseppe PILICHI, leader del COISP cagliaritano, commentando l’emendamento approvato della commissione Lavori pubblici del Senato che prevede che agli autisti di veicoli in disponibilità di alte cariche degli organi costituzionali, dei Presidenti di Regione, dei Presidenti di Provincia e dei Sindaci dei Comuni capoluoghi di provincia sarà rilasciata un’apposita patente di servizio per l’espletamento dei compiti istituzionali dell’Ente di appartenenza. “Su questa patente di servizio non sarà applicato l’articolo 126 bis, quello sulla patente a punti. In pratica si tratta di una licenza di infrangere il Codice della Strada!”. “Una norma che mette a rischio gli stessi autisti, ai quali i politici potranno chiedere senza troppi scrupoli di superare i limiti di velocità, percorrere le corsie di emergenza o passare con il semaforo rosso, magari per non arrivare in ritardo a impegni tutt’altro che istituzionali”.  “L’emendamento – conclude PILICHI – sembra volere ipocritamente tutelare gli autisti nello svolgimento del proprio lavoro, in realtà serve soltanto a rafforzare un odioso e pericoloso privilegio della casta. Perché mai l’incidente provocato dall’auto di un politico dovrebbe essere diverso da quello causato da un comune cittadino?”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: riduzioni degli oneri di urbanizzazione

Posted by fidest press agency su sabato, 12 dicembre 2009

In proposito Elisabetta Zamparutti, deputata radicale ha dichiarato: “La Giunta Comunale di Roma ha approvato  uno schema di delibera con la quale concede riduzioni degli oneri di urbanizzazione e del costo di costruzione per gli interventi di demolizione e ricostruzione ammessi dalla legge regionale. All’interno di una manovra, quella del cosiddetto Piano Casa, rispetto alla quale come Radicali avevamo chiesto di escludere detrazioni degli oneri concessori per gli interventi in deroga, riterrei giusta la scelta di far pagare meno gli interventi di sostituzione del patrimonio edilizio esistente ammessi dalla legge regionale se non fosse prevista la possibilità di ricostruire gli edifici demoliti con ampliamenti del 30% e se dunque non venissero già concessi margini di convenienza molto significativi a interventi di questo tipo Per questa ragione trovo discutibile non solo lo schema di delibera approvato ieri ma contraddittorio vedere il primo cittadino della Capitale  mobilitarsi oggi contro la Finanziaria quando ha scelto di rinunciare a una quota delle sue entrate. La strada della modulazione degli oneri concessori è quella giusta, ma un’amministrazione del rango e della dimensione della Capitale non può continuare a esternalizzare i costi delle sue scelte urbanistiche, edilizie e non solo.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »

Cassa integrazione, è la Regione Toscana ad autorizzarla

Posted by fidest press agency su sabato, 16 Mag 2009

Firenze Cassa integrazione straordinaria in deroga, al via dopo i primi 10 milioni, anche la seconda tranche. Si tratta di 50 milioni assegnati dal governo alla Toscana, in attesa che si sblocchi l’intero pacchetto frutto dell’accordo Stato-Regioni, che possono cominciare ad essere utilizzati a partire dal 4 maggio. L’accordo fra Regione sindacati e associazioni di categoria è stato firmato dai rappresentanti delle parti sociali e dall’assessore all’istruzione, formazione e lavoro.  La principale novità è quella che vede affidate alla Regione le procedure per l’autorizzazione che prima erano di competenza dell’ufficio regionale del lavoro. Da lunedì prossimo quindi, le domande per la richiesta di Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria in deroga, a favore di dipendenti di imprese operanti in Toscana, dovranno essere inviate alla Regione Toscana. I tempi per l’istruttoria delle pratiche saranno brevissimi: 7 giorni. E per garantire tanta rapidità la Regione ha già assunto una piccola task force di 4 dipendenti Le risorse assegnate permettono di dare risposta ai lavoratori delle aziende che non possono usufruire degli ammortizzatori sociali, investite da processi straordinari di crisi. L’accordo destina 46 milioni di euro al pagamento dell’integrazione salariale dei lavoratori di imprese che, in base alla normativa ordinaria, non hanno accesso all’integrazione salariale, quelle cioè sotto i 15 dipendenti. Altri 4 milioni di euro saranno destinati invece alle imprese (ad esempio Delphi di Livorno o Pecci di Prato) che hanno esaurito o che non possono più accedere agli ammortizzatori. Confermata anche l’estensione del sostegno a tutti i settori produttivi e l’ampliamento delle tipologie contrattuali che potranno accedere alla Cigs in deroga, quali apprendisti, soci lavoratori delle coop e altri. L’assessore si è detto soddisfatto dell’accordo, che consente di dare una risposta in tempi rapidi a un’emergenza che cresce di settimana in settimana. In marzo la cassa integrazione in Toscana complessivamente è cresciuta, rispetto a febbraio, del 14,7% e rispetto al marzo 2008 di oltre il 300%.  I 60 milioni (i 10 assegnati in precedenza e gli attuali 50) destinati per ora alla Toscana sono parte di una somma più consistente cui la Toscana, in base all’accordo firmato fra governo e Regioni, contribuisce con 105 milioni di euro e che vedrà, a regime, un cofinanziamento statale di circa 200 milioni di euro. Come ha sottolineato l’assessore regionale queste misure si inseriscono nella cornice di interventi decisa dalla Regione per affrontare la crisi e che hanno una duplice valenza: il sostegno alle imprese e all’innovazione e il varo di interventi di mitigazione degli effetti della crisi sui lavoratori e le famiglie. Questo intervento sulla cassa integrazione in deroga, insieme agli incentivi per i contratti di solidarietà e ai due bonus da 1650 euro ciascuno riguardanti coloro i quali hanno perso il lavoro e quanti, in cassa integrazione o senza lavoro, devono sostenere un mutuo, fanno parte della politica di sostegno ai lavoratori e alle famiglie.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Per il 25 aprile, negozi aperti in tutta Roma

Posted by fidest press agency su venerdì, 24 aprile 2009

E’ stata firmata la deroga all’ordinanza n.2/2009 con la quale si permette ai   negozi di  tutti i Municipi di Roma di rimanere aperti la giornata di sabato 25 aprile. Il provvedimento giunge in seguito a quanto richiesto dalle associazioni di categoria e dai commercianti di diverse zone e Municipi della Capitale ed è stato deciso anche  in considerazione del fatto che la ricorrenza del 25 Aprile cade nella giornata di sabato. Lo comunica in una nota l’assessorato al Commercio.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »