Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 330

Posts Tagged ‘destinatari’

Operazione «Salus iniqua»

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 Mag 2011

Salemi. Il Vice Sindaco Antonella Favuzza replica all’europarlamentare dell’Italia dei Valori Sonia Alfano che ha annunciato di avere inviato una lettera al Ministro dell’Interno per chiedere l’invio di una commissione d’inchiesta al Comune di Salemi: «Sonia Alfano deve vergognarsi di utilizzare per fini politici fatti giudiziari che non riguardano affatto il sindaco e gli assessori, i quali, comunque, non sono destinatari di alcun provvedimento, e che tuttavia non temono alcuna azione operando alla luce del sole. Il sindaco viene individiuato come parte offesa. La Alfano non sa nemmeno leggere, tanto è accecata dal pregiudizio. Negli atti del nostro operato di amministratori c’è la pratica quotidiana e concreta di un’antimafia dei fatti, compostra da attività che hanno portato e portano lustro al paese. Non certo l’antimafia parolaia e politicante a cui si ispira la Alfano, di cui non conosciamo e non ricordiamo – noi, come i siciliani, del resto – nulla di propositivo della suo fortuito ruolo di parlamentare europeo. Le sole infiltrazioni che si sono verificate, e a cui siamo peraltro abituati, sono quelle di aria fredda a danno della salute degli amministratori, trovandosi Salemi a 500 metri sopra il livello del mare, dove spesso soffia il vento di maestrale e spazza via anche le più impensabili sciocchezze partorite dalla malafede e dla pregiudizio politico»

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Interrogazione parlamentare per graduati e volontari delle ffaa

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 febbraio 2011

Lo Presti e Di Biagio. – Al Ministro della difesa. – Per sapere – premesso che: in data 3 febbraio 2009 lo Stato maggiore dell’Esercito diramava una circolare con la quale comunicava a tutti gli enti subordinati che, a causa delle scarse risorse a disposizione e non sussistendo particolari preclusioni giuridiche all’impiego del personale volontario in incarichi di natura logistica, sarebbe stato possibile destinare il detto personale ad attività quali il confezionamento di viveri, manovalanza e pulizie; i destinatari della suddetta circolare sono i militari della categoria graduati e truppa che, a differenza di quanto avveniva negli anni in cui era in vigore il servizio di leva, oggi sono veri e propri professionisti per lo più reduci dalle zone di combattimento nei vari teatri esteri e dunque muniti di una professionalità, non certamente paragonabile alle mansioni alle quali la circolare di cui trattasi vuole relegarli; infatti, a seguito di ciò, già dal 15 maggio 2009 il Comando delle forze di difesa – divisione «Acqui» ha disposto che tutti i venerdì il personale della categoria graduati dovrà dedicarsi ai servizi di pulizia interna delle caserme; il Co.Ce.R ha anche deliberato diverse volte su tale questione senza ottenere alcun riscontro; la Corte costituzionale con diverse pronunce (sentenze 449/1999; 332/2000; 445/2002), ha solennemente e definitivamente sentenziato che i diritti fondamentali del cittadino militare non recedono di fronte alle esigenze della struttura militare; agli articoli 627 e successivi del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66 «Codice dell’ordinamento militare» stabilisce la composizione organica delle Forze Armate in quattro categorie ufficiali, sottufficiali, graduati e truppa, sancendo la nascita di una nuova categoria quella dei graduati che si differenzia dalla truppa per professionalità maturata e per essere in servizio permanente; purtroppo, nonostante il quadro normativo, gli Stati maggiori dell’Esercito, della Marina e dell’Aeronautica a tutt’oggi non hanno apportato nessuna modifica alle circolari interne per legittimare l’esistenza del nuovo ruolo graduati, ed in particolare alla circolare del 15 dicembre 2010 dello Stato maggiore Esercito con la quale è stato regolamentato l’impiego nelle suddette dequalificanti mansioni del personale graduato; nonostante la categoria graduati delle Forze armate sia legislativamente parificata ai graduati delle Forze di polizia sia ad ordinamento militare che civile (carabinieri, finanzieri, poliziotti), quest’ultimi non vengono distolti dagli incarichi istituzionali e in nessun caso i comandi generali hanno diramato circolari che destinassero il proprio personale ad attività diverse e meno qualificate -: quali iniziative intenda assumere per tutelare la dignità dei graduati delle Forze armate al fine di parificare definitivamente quest’ultimi ai parigrado delle forze di polizia nel rispetto delle mansioni a loro attribuite. (4-10981)

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Morandi: L’essenza del paesaggio

Posted by fidest press agency su sabato, 16 ottobre 2010

Alba (CN) fino al 16/1/2010 strada di Mezzo, 44 Fondazione Ferrero a cura di Maria Cristina Bandiera. Per questa mostra Maria Cristina Bandera, che ne e’ la curatrice, ha selezionato e ottenuto una scelta di opere di indiscussa qualità, individuate anche a partire dai destinatari cui lo stesso Morandi le aveva riservate, in particolare i suoi interpreti – Cesare Brandi, Cesare Gnudi, Roberto Longhi, Luigi Magnani, Carlo Ludovico Ragghianti, Lamberto Vitali – e i suoi piu’ importanti collezionisti. In tutto piu’ di settanta opere, soprattutto dipinti su tela e una ristretta scelta di acquerelli.  Questo importante aspetto della pittura di Morandi e’ valorizzato da un intenso lavoro di ricerca, supportato da confronti e approfondimenti che danno vita alla mostra, inedita nel suo genere, ed anche a un catalogo caratterizzato da rigorosa scientificità e da un’aggiornata lettura trasversale. Ciascuna opera in mostra risponde a criteri ben precisi di scelta. Cosi’ l’esposizione prende avvio da un primo strepitoso nucleo di opere degli anni dieci, oli rarissimi e mai sino ad oggi riuniti in numero cosi’ elevato, “paesaggi” connotati da esperienze formative, ad iniziare da Ce’zanne, che sfociano in quelli successivi degli anni venti dove l’esperienza ce’zanniana si somma a una sintesi derivata dalla conoscenza di Piero della Francesca, meditato sulla monografia di Roberto Longhi del 1927. E, a seguire, quelli degli anni trenta in cui Morandi raggiunge una grandezza autonoma e risultati altissimi.  Immagine: Giorgio Morandi: Paesaggio, 1943, olio su tela. Bologna, Museo Morandi

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lo scopo, i princìpi e la politica

Posted by fidest press agency su martedì, 23 marzo 2010

Florence 24 Marzo alle 18:00 Via Bolognese 120 Villa la Pietra, New York University. In Ottobre 2009, il Presidente Barack Obama ha ricevuto il Premio Nobel per la Pace diventando uno dei destinatari più controversi di questo distinto premio. Molti si sono domandati cosa c’era dietro alla decisione del Comitato del Premio Nobel.  La conferenza vuole collocare il Premio Nobel in un contesto politico internazionale e Norvegese, delineando le intenzioni di Alfred Nobel quanto, nelle sue volontà, richiese che fosse istituito il Premio, quali sono state le sue evoluzioni e quali sono le complesse dinamiche politiche e culturali che lo circondano. Prof. Helge Pharo spiegherà come è strutturata l’organizzazione del Comitato e dell’istituzione che lo ospita – L’Istituto Nobel Norvegese – come avviene la selezione dei membri e consiglieri del comitato, e le preocedure formali che portano alla selezione del vincitore designato al Premio. Negli anni il Comitato ha modificato il criterio di selezione del vincitore, allargando il suo scopo e utilizzandolo per influenzare i conflitti ed i processi internazionali in atto. Fino alla Seconda Guerra Mondiale, il Premio era principalmente assegnato in base ad un impegno mostrato nel passato. La conferenza parlerà del ruolo dell’opinione pubblica norvegese ed internazionale ed i tentativi dall’esterno di influenzare il processo, e tratterà di alcuni aspetti che hanno fatto scaturire le controversie nell’assegnazione del Premio Nobel di quest’anno al Presidente Barack Obama, che ha riattivato un vecchio dibattito sui criteri di assegnazione del Premio.
Il Prof. Helge Pharo è Professore di Storia Internazionale all’Università di Oslo ed è consigliere del Comitato Nobel dal 1979.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La violenza sessuale in primo piano

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 gennaio 2010

La violenza sessuale in tutte le forme è di gran lunga il tipo di violenza più diffuso (violenza sessuale 17%, sfruttamento sessuale a scopo commerciale 8%, tratta 7%). Segue, in ordine di importanza, la violenza familiare o legata al genere (violenza di genere 8%, violenza in famiglia 7% e violenza in ambito domestico 11%). Un posto di rilievo occupano anche Internet e la pornografia infantile con un 6% del totale. La maggior parte dei progetti tratta di prevenzione (26%) e di protezione dalla violenza (17%) ma non mancano importanti obiettivi come misure legislative (8%), assistenza alle vittime (12%) e agli autori degli atti di violenza (5%). I dati relativi agli obiettivi specifici corrispondono ai dati relativi alle categorie di destinatari dei progetti, come gli aggressori e gli uomini violenti (6%) o il personale giudiziario e di polizia (20%). Analogamente, i dati relativi ai media/giornalisti (11%) rispecchiano la percentuale di progetti che attuano campagne di informazione (13%). Per quanto riguarda i modi in cui saranno realizzati gli obiettivi di tali progetti, gli strumenti/metodi più importanti sono la messa in rete (23%), la diffusione di buone pratiche (14%), la realizzazione di materiali (12%), le campagne di sensibilizzazione (12%) e le azioni di formazione (11%). I progetti relativi a linee di soccorso telefoniche si sono ridotti e rappresentano ora solo il 2%.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Concorso Global Junior Challenge

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 settembre 2009

5ª edizione del concorso internazionale che premia l’uso innovativo delle moderne tecnologie per la formazione, l’educazione, la solidarietà e la cooperazione internazionale. Tra 456 progetti iscritti, sono stati selezionati 109 finalisti, provenienti da 32 Paesi. Dal 7 al 9 ottobre l’evento finale con la prima conferenza internazionale sull’innovazione sociale, lo spazio espositivo e la premiazione dei vincitori. La Giuria internazionale è presieduta da Alfonso Molina, docente di Strategie delle tecnologie all’Università di Edimburgo (Regno Unito) e direttore scientifico della Fondazione Mondo Digitale, l’organizzazione non profit che ogni due anni promuove il concorso Global Junior Challenge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica. I progetti sono suddivisi in quattro categorie secondo l’età dei destinatari (fino a 10 anni, 15, 18, 29) e in due categorie speciali (“Inserimento nel lavoro” e “Creatività e innovazione sociale”). Altri due riconoscimenti completano la rosa dei 12 premi da assegnare il prossimo 9 ottobre in Campidoglio: il Premio speciale del Presidente della Repubblica per i progetti più innovativi realizzati dalle scuole italiane e lo Small Fund Award, un piccolo finanziamento per i progetti provenienti dalle aree povere del mondo. Tra i 109 finalisti, infatti, sono rappresentati 32 Paesi diversi, senza contare le numerose partnership. Ci sono paesi ricchi e aree poverissime del mondo, dove i ragazzi vivono in slum e non riescono a frequentare la scuola. Ma anche in Burkina Faso, Uganda e Zambia, Paesi che gli indicatori dello sviluppo umano pongono in fondo alla classifica, i giovani hanno preso in mano il destino delle comunità e sfruttano la risorsa strategica della tecnologia per combattere povertà e disuguaglianza. Le scuole, di diverso ordine e grado, firmano oltre l’80 per cento dei progetti, spesso realizzati in cooperazione con studenti e docenti di altre parti del mondo. Ben 40 le scuole italiane in finale. All’indirizzo http://www.gic.it l’elenco dei finalisti e l’archivio di tutti i progetti iscritti.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tirocini formativi nel settore turistico

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 settembre 2009

60 milioni di Euro per la realizzazione di 6000 tirocini formativi nel settore turistico: sono questi i fondi che Promuovi Italia utilizzerà per la gestione dell’assistenza tecnica del nuovo progetto “Lavoro e Sviluppo 4”. Il programma “LES4”, questo il suo nome tecnico, è un progetto di politica attiva del lavoro e di assistenza alle imprese, istituito congiuntamente dal Ministero dello Sviluppo Economico, dal Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali e dal Dipartimento per lo Sviluppo e la Competitività del Turismo, per dare continuità e completamento ai precedenti interventi di politica attiva gestiti da Promuovi Italia negli ultimi tre anni e grazie ai quali sono stati realizzati oltre 3400 percorsi formativi presso aziende operanti nel settore turistico delle Regioni ex Obiettivo 1.  I destinatari diretti del progetto sono i residenti nelle Regioni Convergenza (Campania, Puglia, Calabria e Sicilia) e le aziende del settore turistico operanti sullo stesso territorio.   Per consentire la migliore fruizione possibile della formazione ai partecipanti sarà riconosciuta una borsa lavoro mensile di 500 euro, indennità sostitutiva di mensa, rimborso spese di viaggio per trasporti locali ed a lungo raggio, alloggio, copertura assicurativa Inail e RCT. Per l’intera durata del percorso formativo Promuovi Italia offrirà orientamento e supporto motivazionale ai partecipanti.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Decreto anticrisi

Posted by fidest press agency su sabato, 4 luglio 2009

“La Cooperazione importante alternativa imprenditoriale per uscire dalla crisi. Il Governo con l’approvazione del recente Decreto anticrisi, reca misure di sostegno all’economia e prevede, tra i vari provvedimenti, l’erogazione anticipata in un’unica soluzione dei sussidi per finalità di auto-impiego. Tra questi, il ricorso allo strumento cooperativo proposta suggerita unicamente dal’Unci, in più incontri istituzionali.” A dichiararlo con soddisfazione è il Presidente Unci – Unione Nazionale Cooperative – esprimendo un forte plauso all’iniziativa del Governo. “Pertanto, i lavoratori destinatari di sostegni al reddito, come la cassa integrazione e la mobilità, potranno chiedere l’erogazione anticipata dell’ammontare non goduto dei sussidi, per costituirsi in cooperative. Un intervento che va nella direzione più volte da noi, unicamente, suggerita e proposta – puntualizza D’Ulizia – sull’utilizzo in maniera attiva, e non solo passiva, dei sostegni al reddito, come importante incentivo al lavoro per la promozione di attività imprenditoriali.” “Con questo decreto l’attenzione è centrata proprio sul ruolo di sviluppo occupazionale svolto dal sistema cooperativo. L’Unci, in un documento presentato nel corso di una Convention a febbraio, proponeva, infatti, il superamento delle sola visione assistenziale dei sussidi e proponeva la cooperazione come soggetto attivo.”  “L’UNCI – spiega D’Ulizia – suggeriva di utilizzare le risorse provenienti dagli ammortizzatori sociali, non solo come retribuzione dei lavoratori, per un periodo circoscritto ma limitato nel tempo, soluzione che non risolve nel lungo periodo il problema occupazionale, ma anche per sviluppare le loro capacità produttive, investendo in nuove iniziative imprenditoriali.” “L’Unci, in quanto Associazione Nazionale d’imprese cooperative, sta pensando di promuovere uno specifico Servizio, per la fruizione delle risorse destinate a quei lavoratori che intendono associarsi in cooperativa, offrendo tutta la sua esperienza e supporto su questo versante. Per rendere pienamente operativa la proposta, l’Unci si propone per una piena collaborazione con il Governo.”

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »