Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘detassazione’

Confindustria Venezia: detassazione premi produttività

Posted by fidest press agency su sabato, 3 settembre 2016

foto accordoConfindustria Venezia e le segreterie della Cittá Metropolitana di CGIL, CISL e UIL hanno sottoscritto oggi un accordo sulla detassazione dei premi di produttività. A firmare il documento sono stati il Presidente di Confindustria Venezia, Matteo Zoppas, il consigliere delegato alle relazioni industriali di Confindustria Venezia, Roberto Capuzzo, il segretario di CGIL, Enrico Piron, il segretario di CISL, Paolo Bizzotto e per la segreteria UIL, Riccardo Dal Lago. Si favoriscono dunque erogazioni economiche legate a incentivi, incrementi di produttività, redditività, qualità, efficienza ed innovazione. Strumenti utili sia per la crescita della competitività e lo sviluppo delle imprese, sia per accrescere il potere d’acquisto dei lavoratori che hanno così la possibilità di beneficiare della detassazione in virtù della legge di stabilità 2016. Tutte le aziende associate a Confindustria, anche quelle in cui non é costituita la RSU ( o RSA) potranno, qualora adottino degli indicatori per la misurazione degli incrementi di produttività, accedere ai benefici fiscali previsti dalla legislazione vigente a seguito del raggiungimento di un effettivo miglioramento dei parametri adottati. Le imprese comunicheranno ai lavoratori l’applicazione di tale intesa indicando il periodo di riferimento, la composizione del premio e gli indicatori adottati, la stima del valore annuo medio pro capite del premio e le modalità di corresponsione dello stesso. Soddisfazione espressa da Matteo Zoppas:”L’accordo di oggi rappresenta uno strumento importante, che – nel rispetto dei disposti legislativi in materia – garantisce un miglioramento delle condizioni retributive dei lavoratori a parità di costi aziendali. Con questo finalmente si incentiva il riconoscimento del merito, attribuendo valore al salario per obiettivi che accresce sia la competitività e lo sviluppo delle imprese che la qualità del lavoro dei collaboratori”.
“Nell’ottica di un mercato sempre più competitivo e globalizzato, – ribadisce Roberto Capuzzo – la detassazione, già ampiamente diffusa in altri Paesi é un rilevante incentivo all’aumento di produttività, consentendo una maggiore flessibilità nell’organizzazione del lavoro”.Nel corso della giornata é stato inoltre firmato dalle stesse parti sindacali un accordo in tema di molestie e violenza nei luoghi di lavoro che riconosce come inviolabile la dignità dei lavoratori. In particolare la direttiva invita a denunciare i comportamenti lesivi e i lavoratori a collaborare al mantenimento di un ambiente di lavoro in cui siano favorite le relazioni interpersonali, basate su principi di eguaglianza e reciproca correttezza. Per Matteo Zoppas: ” Questo accordo é uno strumento di grande civiltà nella tutela dei lavoratori. Fenomeni legati a comportamenti scorretti, spesso taciuti, compromettono la vita e la produttività di un’impresa. Fiducia nella riservatezza, confidenzialitá per l’efficacia di questo strumento che può diventare un punto di riferimento per rimuovere ostacoli verso chi subisce molestie. Dai luoghi di lavoro si può dare un contributo significativo per diffondere una cultura più rispettosa del prossimo”. (foto accordo)

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Buoni pasto: detassazione

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 luglio 2015

buoni pastoDopo 17 anni torna a salire la soglia di detassazione per i buoni pasto, utilizzati oggi da circa 2,3 milioni di lavoratori in circa 150mila esercizi convenzionati, per un totale di oltre 500 ml di transazioni annue. Dal 1 luglio il valore esentasse dei soli buoni pasto elettronici passerà, quindi, da 5,29 a 7 euro, allineandosi così progressivamente al costo della vita, come accade in altri Paesi europei.Pochi giorni prima dell’entrata in vigore della legge, Edenred, inventore del Ticket Restaurant® e leader nel mercato italiano, registra già un sensibile aumento delle richieste di buoni pasto digitali“Rispetto ad un anno fa – spiega Andrea Keller, Amministratore Delegato di Edenred Italia – abbiamo l’85% in più di volumi derivanti da card elettroniche e da soluzioni mobile. Ciò significa che le aziende italiane hanno capito il potenziale insito negli incentivi introdotti a dicembre con la Legge di Stabilità e reputano il buono pasto uno strumento di welfare utile per contribuire al benessere, alla produttività e al potere d’acquisto dei propri dipendenti”.La riforma offre alle aziende l’opportunità di investire fino a 500 milioni di euro supplementari sul potere di acquisto dei propri dipendenti. Avere a disposizione 1,71 euro in più al giorno equivale infatti a circa 400 € in più all’anno di reddito netto disponibile per ogni lavoratore beneficiario. Se poi si moltiplica il valore del buono pasto per 220 giorni lavorativi, 2 milioni e 300mila dipendenti possono accedere ad un potere d’acquisto fino a 1.500 euro all’anno, spendibili nella filiera dei prodotti alimentari di immediato consumo a sostegno del commercio di prossimità del nostro Paese.
“Nel giro di tre anni – conclude Keller – i buoni pasto digitali, che oggi hanno una quota di mercato del 15-20%, saranno la metà di quelli in circolazione. Questa riforma contribuisce, inoltre, alla digitalizzazione della rete degli esercenti aprendo nuove opportunità per il pagamento elettronico. La nostra rete di terminali elettronici si estende del 30% all’anno e ha raggiunto circa 35mila POS capaci di accettare anche il pagamento tramite carta di debito, credito o bancomat. Si tratta oggi della rete di accettazione più diffusa del mercato”. Anche i lavoratori, infine, si dicono consapevoli dei benefici che possono scaturire da questa forma di welfare aziendale: da una recente indagine commissionata da Edenred all’istituto di ricerca Ipsos, infatti, emerge che più del 70% degli italiani è convinto che i buoni pasto sostengano i consumi e aumentino il potere d’acquisto. (foto: buoni pasto)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Studi professionali:detassazione al 10%

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 maggio 2011

Sarà siglato domani martedì 10 maggio presso la sede di Confprofessioni Lombardia in via Lentasio 7, l’accordo territoriale con cui entrerà in vigore la norma che prevede l’applicazione di una detassazione per gli studi professionali che operano sul territorio lombardo.
Alla firma saranno presenti il Presidente di Confprofessioni Lombardia, dottor Carlo Scotti Foglieni, il tesoriere di Confprofessioni Lombardia dottoressa Daria Bottaro, ed i segretari regionali di Fisascat Cisl dottor Giuseppe Foti, di Filcams Cgil dottor GianMario Santini e di Uiltucs Uil dottor Gianni Rodilosso. Questo atto di ratifica, che si ripeterà in ogni Regione, ente cui spetta la competenza legiferativa, renderà di fatto operativo l’accordo quadro nazionale siglato lo scorso 13 maggio a Roma, durante la riunione di Confprofessioni. L’accordo quadro, siglato tra Confprofessioni e Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e UilTucs-Uilera é definito “un modello utile per l’attuazione delle finalità perseguite dalla legislazione in materia di “imposta sostitutiva del 10% sulle componenti accessorie della retribuzione corrisposte in relazione ad incrementi di produttività”; in pratica sugli straordinari, sul lavoro serale e festivo, sui premi di produzione in genere, il prelievo fiscale in origine si articolava in diverse aliquote dal 23 al 43%, ora, invece, a seguito di questo accordo, scende notevolmente uniformandosi sull’aliquota del 10%. Un risultato di grande importanza, che permetterà ai lavoratori di ottenere importanti benefici.
Soddisfazione per l’importante obiettivo raggiunto, é stata espressa dal Presidente di ANDI Pavia e Vicepresidente di ANDI Lombardia Dottor Giuseppe La Torre, che è stato designato a rappresentare la Lombardia in Confprofessioni Regionali e che ha così partecipato il 16 aprile scorso al primo Seminario di formazione dei quadri regionali dell’Area Sanitaria di Confprofessioni che riunisce le sigle di ANDI, ANMVI, FIMMG, FIMP e PLP.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Lavoro

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 settembre 2009

Preoccupanti i dati sull’occupazione dell’Istat. Adiconsum chiede al Governo: rifinanziamento e prolungamento ammortizzatori sociali e detassazione salari (inclusa tredicesima)  Adiconsum al sistema bancario: subito moratoria dei mutui per le famiglie in difficoltà I dati sull’occupazione diffusi dall’Istat, unitamente al Pil al -4,8% e all’esaurirsi degli ammortizzatori sociali, disegnano un quadro della situazione del Paese che porterà ad una ulteriore depressione dei consumi. Adiconsum sollecita il Governo ad intervenire con misure urgenti a favore delle famiglie: –  subito il rifinanziamento ed il prolungamento degli ammortizzatori sociali; –  subito una moratoria dei mutui per le famiglie in stato di bisogno; –  subito la detassazione dei salari di redditività e di produttività aziendali e territoriali, oltre che la detassazione della tredicesima. Adiconsum, chiederà un incontro a Confcommercio, e Confesercenti unitamente alle altre Associazioni dei Consumatori, per un tavolo permanente che crei le condizioni necessarie di tutela dei consumatori in una fase che gli stessi dati esitati dalle Associazioni imprenditoriali, preannunciano una crisi dei consumi duratura nel tempo. Un tavolo permanente che affronti anche i rischi di uno smantellamento generalizzato della Grande distribuzione nel Mezzogiorno e nelle aree deboli del Paese, con risvolti profondamente negativi sulla concorrenza e quindi con effetti di aumento dei prezzi.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »