Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘dettaglio’

Vendite al dettaglio in calo. Problemi?

Posted by fidest press agency su venerdì, 12 luglio 2019

L’Istat ha comunicato le sue stime sulle vendite al dettaglio del mese di maggio. Piccole performance, visto che le percentuali di calo sono 0,7 in valore assoluto e 0,8 in volume. Poi ci sono le differenze per settore e tipologie di venditori, con la grande distribuzione che regge (+0,4%) (difficile pensare al contrario) e i piccoli esercizi in calo (4,8%). Per i settori, e anche in questo caso era difficile pensare al contrario, numeri molto positivi per informatica ed elettrodomestici e un po’ negativi per abbigliamento, alimentari & co.
Sostanzialmente la risposta dei consumatori regge ai vari presumibili smottamenti politici ed economici. Presumibili perché, a parte alcune valutazioni politiche negative sulle scelte economiche del nostro Parlamento e del nostro Esecutivo, è troppo presto per avere dati certi su cui poter dire con certezza che ci sono responsabilità di qua o di là. I danni o i meriti – a parte le intuizioni, le analisi e i riscontri immediati …. che spesso colgono il segno – li vedremo fra un po’ di tempo. Certo, se si prendono misure assistenziali credendo in una loro benefica ricaduta (reddito di cittadinanza e quota 100, per esempio), è probabile che, se come contraltare non ci sono politiche di consumi e produttive che ne beneficiano di conseguenza… è probabile che le cose vadano male. La politica e l’economia hanno bisogno di tempo per dimostrare i loro risultati ma alcune avvisaglie si possono individuare prima di ritrovarsi disarmati (e qui si distinguono i bravi politici e i bravi economisti).
Questa non è quell’economia del quotidiano di cui un’associazione come Aduc dovrebbe occuparsi, ma riteniamo opportuno fare alcune valutazioni per ridimensionare quella sorta di allarmismo che anche in questo caso ammanta la diffusione di questi dati. La nuova situazione non implica chissà quali sconvolgimenti delle nostre abitudini e delle nostre tendenze, ma solo un piccolo campanello d’allarme che potrebbe servire perché ogni consumatore si comporti, nella sua libera scelta, a ragion veduta e con le precauzioni del caso. Inoltre sono dati del mese di maggio, è bene tenerlo presente, ed oggi siamo a luglio: a maggio c’era ancora l’incognita delle elezioni europee che probabilmente ha reso più timorosi e indecisi i consumatori. (Vincenzo Donvito, presidente Aduc)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

44° edizione dell’Osservatorio sul Credito al Dettaglio

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 giugno 2018

Milano 20 Giugno 2018 Ore 9.30 Palazzo Turati – Sala Conferenze Via Meravigli 9b In occasione dell’evento si terrà la tavola rotonda: “Credito alle famiglie e protezione Evoluzione del mercato e dell’offerta nel nuovo contesto normativo IDD”.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Vendite al dettaglio: si fermano i consumi

Posted by fidest press agency su domenica, 4 dicembre 2016

ConsumiNel terzo trimestre 2016, sulla base dell’indagine VenetoCongiuntura, le vendite al dettaglio hanno evidenziato una situazione di stabilità rispetto al corrispondente periodo del 2015. Rispetto al trimestre precedente l’indice destagionalizzato ha invece registrato una diminuzione del -1,4% (-1,6% il dato congiunturale grezzo). La rilevazione trimestrale è realizzata da Unioncamere del Veneto in collaborazione con Confcommercio Veneto condotta su un campione di 761 imprese con almeno 3 addetti (www.venetocongiuntura.it).«I dati ondivaghi che intercettavamo dalla precedente rilevazione si sono purtroppo rivelati negativi nell’ultima trimestrale sul commercio. I consumi si sono fermati e, a leggere i numeri, tengono solo i beni di primaria necessità come l’alimentare – commenta Giuseppe Fedalto, presidente di Unioncamere Veneto –. In questo contesto trova purtroppo conferma la difficoltà dei piccoli esercizi che soffrono il confronto con le grandi strutture commerciali, tra l’altro le uniche a mantenere positivo il saldo occupazionale. Alle porte del Natale si intravede una moderata fiducia da parte degli imprenditori, anche se tradizionalmente si tratta di iniezioni sporadiche che tendono ad esaurirsi con il cessare delle festività».La dinamica delle vendite è ascrivibile alla variazione negativa del fatturato del commercio al dettaglio non alimentare (-1,1%), bilanciata dall’andamento positivo dei supermercati, ipermercati e grandi magazzini (+0,7%) e del commercio al dettaglio alimentare (+0,6%). Sotto il profilo dimensionale, le vendite hanno mostrato performance negative per gli esercizi di piccola dimensione (-1,8%) mentre le strutture di medie e grandi dimensioni hanno registrato una tendenza positiva del +0,5%. «Come avevo dichiarato in merito ai dati dello scorso trimestre, i segnali di ripresa della domanda delle famiglie emersi ad agosto non sono stati confermati in questo terzo trimestre, che vede i consumi ancora fermi al palo – dice il presidente di Confcommercio Veneto Massimo Zanon -. In questi ultimi tre mesi si consolida, insomma, un atteggiamento molto prudente sia delle famiglie che delle imprese. Contro l’immobilismo, e per ritrovare competitività, è indispensabile che le imprese, di tutti i settori economici, agiscano insieme facendo sistema e collaborando tra loro».I prezzi di vendita hanno segnato un lieve aumento (+0,1%) invertendo la tendenza del trimestre precedente (-0,1%). Per quanto riguarda i gruppi merceologici, i prezzi sono risultati in aumento per il commercio al dettaglio non alimentare (+0,5%) e per quello alimentare (+0,2%). Variazione leggermente in calo per supermercati, iper e grandi magazzini (-0,1%). A livello dimensionale leggero aumento del +0,5% per gli esercizi di piccola superficie mentre medie e grandi aree commerciali hanno registrato indicatori stabili. Gli ordinativi, dopo il -0,3% del trimestre precedente, sono tornati a crescere del +0,6%. La principale variazione positiva è ascrivibile principalmente alla dinamica dei supermercati, iper e grandi magazzini (+2,1%), seguiti dal commercio al dettaglio alimentare (+0,2%), mentre il commercio non alimentare ha registrato un trend negativo del -1,4%. Indicatori in aumento per medie e grandi superfici (+1,5%), mentre le aree commerciali più piccole hanno registrato una flessione del -2,3%. L’occupazione ha registrato un aumento del +1,6% su base annua, confermando la dinamica positiva dello scorso trimestre (+0,7%). Sono principalmente i supermercati, iper e grandi magazzini a sostenere l’occupazione (+3,3%), a fronte del commercio al dettaglio non alimentare e alimentare dove si è registrato un calo rispettivamente del -0,5% e del -0,1%. Le aree di media e grande dimensione hanno registrato un aumento del +2,8% a fronte della dinamica delle strutture di piccola dimensione che hanno segnato una variazione negativa del -1%.
In lieve miglioramento il clima di fiducia degli imprenditori per i prossimi tre mesi. Il saldo tra chi prevede un aumento e chi una diminuzione del volume d’affari torna positivo con +1,6 punti percentuali (era -17,2 p.p. del trimestre precedente). Migliora anche il saldo degli ordini che, pur rimanendo negativo, risale a -4,7 p.p. (era -22 p.p. precedente). Peggiora invece il saldo dell’occupazione che si attesta a -5,4 p.p. contro il -3,7 p.p. precedente, mentre sul versante dei prezzi di vendita gli imprenditori si aspettano un aumento del +1,6 p.p. rispetto alle previsioni in ribasso dello scorso trimestre (-5 p.p.).

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Prodotti d’investimento al dettaglio e assicurativi preassemblati: il Parlamento boccia la proposta della Commissione

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 settembre 2016

parlamento europeoUn progetto di legge volto a proteggere gli investitori al dettaglio è stato respinto mercoledì dai deputati, poiché risulta cosi “imperfetto e fuorviante” che potrebbe far perdere soldi. Il testo sarà rinviato alla Commissione europea per una revisione.
I deputati hanno approvato una risoluzione che chiede modifiche alla legislazione sui “prodotti d’investimento al dettaglio e assicurativi preassemblati” (PRIIPs) – un mercato del valore fino a 10.000 miliardi di euro – con 602 voti in favore, 4 contrari e 12 astensioni.Gli investitori al dettaglio, persone senza una competenza tecnica in materia che necessitano quindi di maggiore informazione, generalmente utilizzano i PPIIRs per generare fondi per pagare un mutuo o per finanziare l’istruzione dei propri figli.Il Parlamento ha sostenuto il parere della sua commissione per gli affari economici e monetari che ha proposto nuovi standard normativi tecnici (RTS), che i fornitori devono soddisfare per garantire una maggiore trasparenza e chiarezza per gli investitori, dopo aver ritenuto inadeguati gli attuali standard.La Commissione dovrà ora proporre nuovi RTS per l’attuazione della normativa PRIIPs, che entrerà in vigore il 31 dicembre 2016.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Prezzo della Benzina ad Agosto

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 settembre 2011

Agip

Image via Wikipedia

Verificando l’andamento giornaliero del Brent Dated– Dollaro/Barile nel mese di Agosto, notiamo come nonostante il ribasso delle quotazioni del barile di greggio nei primissimi giorni di Agosto (risalito invece negli ultimi giorni del mese stesso), i prezzi del carburante presso i principali distributori Italiani abbiano seguito un andamento inverso. Lo dice in un comunicato il Segretario Nazionale dell’Associazione a tutela del Cittadino Assotutela.net Pietro Bardoscia.
Entrando nel dettaglio, ad esempio dal 4 al 9 Agosto 2011 il Brent Dated ha registrato un calo del costo del greggio per Barile da 107 a 104 dollari circa, mentre nei distributori Italiani il costo della Benzina è aumentato. Cosi come riportato dal Quotidiano Energia, risulta che in data 4 Agosto 2011, presso l’Eni la Benzina era di 1,631; alla Esso 1,634; all’IP 1,639; alla Q8 1,638; alla Shell 1,639 ; alla Tamoil 1,640; alla Total Erg 1,637; mentre la Diesel all’Eni era di 1,512; alla Esso 1,514; all’IP 1,519; alla Q8 1,518, alla Shell 1,515, alla Tamoil 1,518, alla Total Erg 1,516 Invece analizzando il Brent Dated a fine mese, il costo del greggio al barile è risalito a 117 euro circa, mentre presso i vari distributori Italiani inspiegabilmente i prezzi sono scesi, come dimostrano i dati riportati dal Quotidiano Energia, con la Benzina all’ 1,606 presso l’Agip; all’1,610 per la Total Erg; all’1,612 per la Esso; 1,608 per l’IP; 1,609 per la Q8; 1,614 per la Shell; 1,615 per la Tamoil. Mentre per la Diesel risulta: 1,484 per l’Eni, 1,489 per la Total Erg, 1,487 per la Esso, 1,486 per l’IP, l’1,483 per la Q8, 1,491 per la Shell e la 1,492 per la Tamoil. Alla luce di questa analisi che, se dovesse corrispondere al vero non lascia spazio a dubbi e ad interpretazioni, ci domandiamo come possa essersi generata una cosa del genere, a nostro avviso del tutto anomala? E’ possibile che questo fenomeno sia legato alle vacanze estive? Per questo Assotutela.net – conclude Bardoscia – alla luce di questi dati, nei prossimi giorni valuterà attentamente l’ipotesi di procedere tramite i propri legali ad una denuncia contro ignoti con la speranza di verificare se nel Mese di Agosto si sia verificato un caso di Aggiotaggio. Nel frattempo chiediamo un incontro urgente con il Governo per discutere di tutto questo al fine di trovare le misure idonee a tutelare, una volta per tutte, i cittadini italiani.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Zanda: Alemanno un fallimento come Moratti

Posted by fidest press agency su martedì, 24 Mag 2011

Dichiarazione del senatore Luigi Zanda, vicepresidente del Gruppo Pd a Palazzo Madama “Ieri mattina, in una lunga intervista, Gianni Alemanno si dilunga in consigli e suggerimenti a Letizia Moratti spiegandole nel dettaglio cosa dovrebbe fare per battere Pisapia: guarda un po’, la Moratti dovrebbe seguire proprio l’esempio di Alemanno sindaco di Roma”. Così il senatore Luigi Zanda, vicepresidente del Gruppo Pd a Palazzo Madama. “A parte che la causa della Moratti – prosegue Zanda – è chiaramente una causa persa, il tentativo di Alemanno di accreditarsi nel ruolo del buon amministratore è semplicemente ridicolo. Come i romani hanno ormai ben compreso, Alemanno (allo stesso modo della sua collega Moratti) non sa fare il sindaco e si avvia a concludere una disastrosa gestione. Moratti e Alemanno sono accomunati dal medesimo flop: due sindaci al primo mandato (tradizionalmente di successo) che non hanno alcuna chance di essere rieletti”. “In tre anni non si ricorda neanche un’opera di un qualche rilievo che sia attribuibile al lavoro (!) di Alemanno sindaco di Roma. L’unico risultato visibile della sua azione politica – conclude Zanda – è la carriera di molti personaggi a lui vicini e di loro parenti in società partecipate dal Comune. Non è un caso che da tempo a Roma si rincorrano boatos sulla tentazione di Alemanno di lasciare anticipatamente il Campidoglio”.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

6° edizione di “Una città che apprende”

Posted by fidest press agency su domenica, 13 febbraio 2011

Modica Bassa 15 febbraio alle ore 10,30 nei locali della Camera del lavoro (Piazza Corrado Rizzone, Palazzo dei Ferrovieri) si terrà la conferenza stampa di presentazione di “Una città che apprende”, l’iniziativa d’istruzione e formazione popolare per la terza età organizzata dall’Auser e dal Sindacato pensionati della CGIL e giunta al suo sesto anno di vita.   Nel corso della conferenza stampa saranno illustrati nel dettaglio i contenuti e gli obiettivi della manifestazione. Interverranno il presidente dell’Auser Sicilia Pippo Di Natale, il segretario provinciale dello SPI-CGIL Roberta Malavasi e il presidente dell’Auser provinciale Saretto La Ciura. Coordinerà il segretario distrettuale dello SPI-CGIL di Modica Piero Pisana. Quest’anno, “Una città che apprende” è incentrata sull’alfabetizzazione informatica, con un corso base di computer per anziani che si svolgerà nell’aula informatica dell’Istituto tecnico commerciale “Archimede” di Modica. Le lezioni – ed è questa la particolarità del corso – saranno tenute, oltre che da docenti d’informatica, anche da studenti dell’istituto allo scopo di creare un “ponte” tra generazioni. Le iscrizioni ai corsi sono aperte fino al 20 febbraio. Per informazioni e iscrizioni, ci si può rivolgere alla Camera del Lavoro di Modica (tel. 0932 764477).

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La bellezza femminile di Monica Frisone

Posted by fidest press agency su sabato, 24 luglio 2010

Sanremo Continua sino al 29 luglio, nelle rinnovate Sale d’Arte del Nyala Suite Hotel l’affascinante e sensuale esposizione di Monica Frisone.  La pittrice genovese ha aperto “Charme féminin”, l’importante ciclo di mostre estive curato dalla dottoressa Giorgia Cassini, che verrà allestito, con cadenza mensile, nelle Sale d’Arte ideate dall’ingegner Igor Varnero, Director of Sales and Marketing del Nyala Suite Hotel.   La sorprendente pittura di Monica Frisone sta riscuotendo molto interesse. Attraverso uno stile rigoroso e la cura dei particolari, l’artista pone lo spettatore di fronte alla potente inquietudine della bellezza, all’eterea fisicità e all’erotica sensualità delle figure femminili. Le figure femminili, ricche di minuziosa attenzione per il dettaglio, rimandano perciò ad altri significati, conducendo l’osservatore ad un livello tutt’altro che fisico.
Monica Frisone (nata nel 1974 a Genova dove vive e lavora) concentra la sua attenzione sulla rilettura creativa di soggetti fotografici attraverso una marcata impronta grafica e la sperimentazione tecnica. Orario: tutti i giorni dalle ore 10 alle 19. Ingresso libero.(pride,shocking beauty)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Visite fiscali non a carico delle ASL

Posted by fidest press agency su venerdì, 18 giugno 2010

La Corte Costituzionale, ha affermato che la norma statale che dispone che le visite fiscali sul personale dipendente delle pubbliche amministrazioni rientrano tra i compiti istituzionali del servizio sanitario nazionale e che i relativi oneri sono a carico delle aziende sanitarie, non è ascrivibile ad alcun titolo di competenza legislativa esclusiva dello Stato e, trattandosi di normativa di dettaglio in materia di «tutela della salute», sia in contrasto con il testo costituzionale. La pronuncia segue la questione di legittimità costituzionale promossa dalla Regione Toscana relativamente all’art. 17, comma 23, lettera e) del decreto-legge 1° luglio 2009, n. 78 (Provvedimenti anticrisi, nonché proroga di termini) , nella parte in cui aggiunge all’art. 71 del d.l. 25 giugno 2008, n. 112 alcuni commi,  tra cui il seguente : «5-bis. Gli accertamenti medico-legali sui dipendenti assenti dal servizio per malattia effettuati dalle aziende sanitarie locali su richiesta delle Amministrazioni pubbliche interessate rientrano nei compiti istituzionali del Servizio sanitario nazionale; conseguentemente i relativi oneri restano comunque a carico delle aziende sanitarie locali», Osservava la ricorrente che le disposizioni impugnate avrebbero obbligato le Regioni a sostenere, per il tramite del fondo sanitario, l’onere delle visite fiscali ai dipendenti assenti dal servizio per malattia e che, nell’esercizio delle proprie competenze in materia di tutela della salute ed organizzazione del servizio sanitario regionale, nel 2005 aveva emanato una delibera di Giunta in base alla quale le visite fiscali richieste dai datori di lavoro pubblici per i propri dipendenti assenti per malattia venivano poste a carico dell’amministrazione richiedente, trattandosi di certificazioni mediche da effettuare non nell’interesse del lavoratore, ma del datore di lavoro per accertare la legittimità dell’assenza del dipendente. L’atto aveva anche superato il vaglio dei giudici amministrativi. ( Avv. Ennio Grassini – http://www.dirittosanitario.net )

Posted in Diritti/Human rights, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Vendita diretta a domicilio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 aprile 2010

Il 2009 si è chiuso con un incremento del +4,3% sul 2008. E il futuro parla di web Le previsioni al terzo trimestre dello scorso anno parlavano di un incremento del 3% sul fatturato delle imprese associate Avedisco (Associazione vendite dirette servizio consumatori), ma il bilancio di fine anno è cresciuto ulteriormente: +4,3% sul 2008, con un fatturato che si è assestato a 1 miliardo e 438 milioni di euro. «Un dato molto lusinghiero -è il primo commento di Luca Pozzoli, presidente di Avedisco-, raggiunto in un anno in cui tutti gli indicatori economici sono stati negativi a causa della pesante crisi, che conferma la validità, l’attualità e la vitalità della vendita diretta a domicilio». Nel dettaglio, il settore decisamente più dinamico è stato “l’alimentare/nutrizionale” con una crescita del 12,8%, seguito dai “beni durevoli casa” (+5%), dal comparto “cosmesi e accessori moda” (+3,7%) e dei “servizi” (+2,9%). Invariato il comparto dei “beni di consumo casa”, mentre il “tessile” ha registrato una flessione del 4,9%, seguito dalla categoria “altro” (-10,6%). Settore trainante della vendita a domicilio si conferma quello dei “beni durevoli casa”, con una quota di mercato pari al 46% del totale. Anche sul fronte occupazionale sono giunte notizie positive: nel 2009, gli incaricati alla vendita sono aumentati del 7,2% rispetto all’anno precedente, superando le 255mila unità. Secondo i dati Istat, nel 2009 il valore delle vendite del commercio fisso al dettaglio ha segnato, rispetto all’anno precedente, una variazione negativa del 1,6%. Le vendite della grande distribuzione sono rimaste invariate, mentre quelle dei piccoli esercizi commerciali sono diminuite. (- 2,7%). Con riferimento ai prodotti, le vendite degli alimentari hanno fatto rilevare una diminuzione annua (- 1,5%) mentre quelle dei prodotti non alimentari sono diminuite del – 1,6%. «Da sette anni cresciamo con un incremento medio del 4% -continua Pozzoli-; segno che il nostro operato è apprezzato dai consumatori e il nostro canale di vendita non è per nulla in declino come qualcuno, con l’avvento dell’e-commerce, pensava. http://www.avedisco.it.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Ladri di Galline… praticamente Polli”

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 marzo 2010

Roma Dal 9 al 28 marzo 2010 Teatro de’ Servi – Via del Mortaro, 22 (angolo via del Tritone) Una sgangherata ed esilarante gang di malviventi tenta la svolta con il colpo della vita! di Stefano Fabrizi scritto con Giuliano Rinaldi  con Andrea Perroni, Riccardo Graziosi, Lallo Circosta,  Giusy Ricchizzi, Dario Tucci  Regia Stefano Fabrizi Siamo nel retro di un bar, uno dei tanti bar delle periferie di Roma degli anni ’80, dove  le moderne insegne pubblicitarie fanno da contraltare all’aspetto trasandato e alle condizioni igieniche approssimative di tutto il resto. Il luogo è un perfetto punto di ritrovo e nascondiglio sicuro per dei malviventi di piccolo calibro come Piero Piaggio, che in un’epoca in cui i suoi colleghi si arricchiscono con lo spaccio di cocaina, lui continua a vendere hashish al dettaglio. Chi invece s’intende della costosa polvere bianca è “er Gallina” dedito però esclusivamente al consumo, vizio che a lui non costa molto ma al libretto postale di sua nonna sì. C’è Sandrino un ladro di appartamenti,  convinto che la sua professione sia una missione di tipo marxista, cioè di chi tenta di abolire a modo suo la proprietà privata. Sandrino è il malavitoso ben vestito che vive sopra le proprie possibilità ed esercita il suo fascino sulla malcapitata Rita costretta a subire il suo stile di vita sregolato e i suoi continui tradimenti. Le “soffiate” per le sue azioni le ottengono involontariamente dall’ingenuo Domenico, un giovane di Comunione e Liberazione di origini ciociare che frequenta il bar solo perché il suo unico amico è un videogioco. http://www.teatroservi.it  Prezzi dei biglietti: Platea Intero €  20 – Ridotto € 16 / Galleria Intero €17 – Ridotto  € 14 Spettacoli dal martedì  al venerdì ore 21 – Sabato ore 17.30 e 21.00 Domenica ore 17.30 –  Lunedì riposo

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le donne cercano ancora la storia seria

Posted by fidest press agency su sabato, 6 febbraio 2010

“Il 52% delle donne italiane che usufruiscono del “voice dating” (sistema telefonico per conoscere altre persone) cerca una “storia seria”. Anche il 28% degli uomini la desidera, ma dopo il “divertimento” preferito dal 36%. Questo quanto emerge dal sondaggio effettuato a gennaio 2010 da MarketCall, centro servizi leader del dating telefonico in Italia attivo dal 1995, per la sua brand AlòAlò all’esordio sul web. Ad un campione di 1.150 utenti, tra i 18 e i 60 anni, è stato chiesto di indicare la prima motivazione di incontro con un partner tra quattro opzioni: amicizia, storia seria, flirt e divertimento. Il 65% degli utenti sono sopra i 30 anni con un’età media compresa tra 39 e 43 per gli uomini e fra 36 e 37 per le donne che sono esplicitamente disponibili al divertimento e cercano amicizia (36%) mentre il 12% può prendere in considerazione un flirt. Altro interessante elemento di sorpresa è la maggiore predisposizione delle donne rispetto agli uomini a onorare l’incontro col partner non solo telefonicamente ma vis-a-vis Il campione statistico, rilevato su utenti di rete fissa del servizio MarketCall, fornisce un’ulteriore dato sulla distribuzione geografica. Quando si domandano –tu di dove sei?” la risposta più probabile è “Lombardia” (25,38%), ma la seconda regione più rappresentata è la Campania con il 13,73% del totale, una inaspettata dimostrazione di indipendenza e autonomia di comportamento (si veda tabella con dettaglio dati percentuali regione per regione)”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Codice dell’ordinamento militare

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 gennaio 2010

Da circa 20 giorni è disponibile sul sito web del Senato un corposo documento in formato pdf dal titolo Schema di decreto legislativo  recante: “riordino del codice dell’ordinamento militare” e  Ordinamento militare e iniziativa GrNet.it
GrNet.it nel rendere noto che è stato predisposto uno Schema di decreto del Presidente della Repubblica recante: “testo unico delle disposizioni regolamentari in materia di ordinamento militare” e che il file pdf di 243 Mb si compone di 2024 pagine, informa che si riserva di studiare in maniera approfondita l’intero documento (anche con la gradita collaborazione dei suoi lettori più attenti) e di pubblicare un resoconto dettagliato delle eventuali novità o modifiche rispetto allo stato attuale. Nel dettaglio il codice (contenente la normativa di rango primario), e composto da 2.263 articoli raggruppati in nove libri (organizzazione e funzioni, beni, amministrazione e contabilità, personale militare, personale civile ed ausiliario, trattamento economico ed assistenza, trattamento previdenziale, disciplina della leva e dell’obiezione di coscienza in tempo di guerra o di grave crisi internazionale, e disposizioni di coordinamento, transitorie e finali), a loro volta suddivisi in titoli, capi e sezioni. Il testo unico (relativo alla normativa di natura regolamentare, e composto da 1097 articoli), ricalca quindi l’impostazione codicistica, con la sola eccezione del libro sesto, che anziché occuparsi del trattamento economico (riservato alla normativa di rango legislativo), disciplina i procedimenti amministrativi ed il trattamento dei dati personali. Entrambi gli schemi sono stati trasmessi al Consiglio di Stato per il prescritto parere e quindi, di fatto, non sono ancora operanti. Da una prima rapida lettura degli schemi anzidetti che, lo ricordiamo, nascono dall’esigenza di semplificare l’enorme corpus normativo sul quale si incardina il “sistema Difesa”,  non sembra ci siano novità sostanziali, ne particolari miglioramenti”. Gli interessati potranno scaricare dal sito web del Senato al seguente indirizzo: http://www.senato.it/documenti/repository/leggi_e_documenti/ultimi_atti_stampati/mer/Atto165-166.pdf per formulare eventuali osservazioni che potranno essere indirizzate unicamente al seguente indirizzo di posta elettronica: posta@grnet.it

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Piemonte: attuali criticità lavorative

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 dicembre 2009

Torino 11 dicembre 2009  Ore 14.30 Via Alfieri 15, Sala dei Presidenti Consiglio Regionale del Piemonte incontro con la stampa per trattare nel dettaglio quelle che sono le attuali criticità della Regione Piemonte, soprattutto per quanto riguarda l’ambito del lavoro. Verranno poi affrontati i temi principali del panorama politico a livello nazionale. Inoltre, sarà l’occasione per presentare la proposta volta a garantire liquidità ai lavoratori piemontesi che non percepiscono lo stipendio e sono creditori nei confronti delle aziende. Un progetto rivolto innanzitutto ai dipendenti dell’Eutelia, una cui rappresentanza sarà presente in Sala, ma non solo. Queste tematiche saranno affrontate in conferenza stampa da:- Oliviero Diliberto, Segretario Nazionale del Pdci – Vincenzo Chieppa, Segretario Regionale e Consigliere Regionale del Pdci

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Vendite al dettaglio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 2 settembre 2009

I dati statistici sul calo delle vendite al dettaglio rilevate dall’Istat colgono solo in parte gli effetti deflagranti di un calo generalizzato dei consumi che attraversa il nostro Paese e che spinge sempre di più nelle fasce di povertà, migliaia di famiglie italiane. Il calo dei consumi – dichiara Pietro Giordano, Segretario Nazionale Adiconsum – è la cartina di tornasole anche di un mutamento profondo delle abitudini al consumo degli italiani. Lo scontrino medio del carrello della spesa degli italiani si ridimensiona di mese in mese. La GDO regge il mercato perché ha un enorme potere contrattuale con le centrali di acquisto e con i produttori e riesce ad ottenere prezzi dei prodotti prima della distribuzione enormemente convenienti che gli permette di operare promozioni con sconti alla vendita fino al 50% e monopolizzare un mercato che progressivamente ridimensiona fino al possibile smantellamento della vendita al dettaglio, con le conseguenze reddituali e occupazionali negative più che evidenti. Lo stesso incremento delle vendite degli hard discount, unito agli incrementi del commercio ambulante fatto di mercatini, ai quali accedono sempre più, non solo le famiglie a basso reddito, ma anche le famiglie più agiate dimostra una crescente responsabilità ed un mutamento della “cultura del consumo” degli italiani che si focalizza sempre di più su prodotti, sia alimentari che tradizionali, con un buon rapporto qualità-prezzo. Gli stessi capi firmati – continua Giordano – vengono acquistati sempre di più negli outlet, con sconti che vanno dal 20 al 50%, al contempo i negozi non specializzati non alimentari, con costi fortemente competitivi, riescono ad avere un incremento delle vendite generalizzato. La ricerca – sia su di un portale internet, sulle bancarelle di un mercatino rionale o all’interno di un discount – di prodotti competitivi sul piano dei prezzi, ma che al contempo lo sono anche sul piano della qualità, è diventata ormai una ricerca che taglia trasversalmente tutti i ceti sociali, benestanti e non, segno evidente di una crisi ancora presente e di un cambiamento profondo delle abitudini al consumo degli italiani, che rifiutano il consumismo acefalo dei decenni passati. Adiconsum, chiede al Ministro per lo Sviluppo Economico e a Mister Prezzi, un tavolo di concertazione tra Associazioni dei Consumatori, associazioni dei produttori e Associazioni della distribuzione organizzata e non (Confcommercio, Federdistribuzione, mondo Cooperativo, Confesercenti), al fine di evitare rincorse sui prezzi di prodotti essenziali determinate da competitività tra mondo produttivo e distributivo, con ricadute pesanti sul reddito dei consumatori. È finito il tempo dello sciopero della spesa – continua Giordano – è giunto il momento di ripensare ad un modello distributivo che sia in sinergia e non in contrasto, con le centrali d’acquisto e con il mondo produttivo e che ripensi alle strategie di sviluppo della distribuzione organizzata e della vendita al dettaglio, in maniera tale da dare prodotti qualitativamente buoni a prezzi competitivi e a sviluppare strategie pubblicitarie sulla qualità e sulla competitività dei prodotti.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Presentazione indagine congiunturale e previsioni

Posted by fidest press agency su martedì, 14 luglio 2009

Udine 15 luglio Ore 12 Sala Giunta (5° piano) Camera di Commercio. Focus sull’andamento dell’economia friulana: l’indagine congiunturale del 2° trimestre 2009 e le previsioni sul terzo trimestre, analisi condotta dalla Società di studi economici Nomisma di Bologna, saranno presentate mercoledì 15 luglio, alle 12, nella Sala Giunta della Camera di Commercio di Udine. Lo studio si basa su interviste ad aziende della provincia, che sono state effettuate per cogliere le sensazioni degli imprenditori sull’attuale fase economica, con uno specifico approfondimento sui settori legno e arredo, meccanica, commercio al dettaglio, alberghi e ristoranti e comparto vitivinicolo. I risultati dell’indagine saranno presentati dal presidente della Cciaa Giovanni Da Pozzo e dall’amministratore delegato di Nomisma Giorgio De Rita.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

5° Edizione della canzone d’autore

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 luglio 2009

mik3linoRoma, l’11, il 18 e il 25 luglio, presso il Multi Club ALPHEUS (Via del Commercio n. 35 alle ore 20.30), si terranno le semifinali del concorso in attesa della finalissima a dodici concorrenti, prevista per il 12 e 13 settembre.   Al motto di “La musica di domani puoi essere anche tu”, il Concorso ha come obiettivo la valorizzazione delle capacità di artisti singoli, o riuniti in gruppi che siano meritevoli per le loro qualità, artistiche, musicali, letterarie ed interpretative. La rassegna, ogni hanno, nella fase finale, si ispira ad un grande cantautore. Per le passate edizioni i concorrenti si sono cimentati riarrangiando e reinterpretando, grandi quali Battisti, De Andrè e Modugno. La quinta edizione renderà omaggio a  Franco Califano.   Di seguito il dettaglio con gli ammessi, provenienti da tutta Italia, alle serate delle semifinali nazionali che saranno presentate dalla conduttrice di Rai Italia, Antonella Sciocchetti Semifinale dell’ 11 luglio Paolo Segnini, Marcello Barillà, Maria Luisa De Prisco, Francesco Malagutti, Valeria Crescenzi, Dario Tinucci, Pietro Sorano, Manuel Pia, Marco Pannaci Trigona, Violapolvere, Massimo Sorgente. Ospite della serata: Michele Amadori ed il suo gruppo Semifinale del 18 luglio Dulcamara, Marco Moscardi, Stefano Cumbo,  Altrastrada, Ennio Salomone, Renato Mastroianni, Giuseppe Ricca, Nino Forestieri, Lara Mineo, Nicola Veronelli, Davide Siboni, Roberto Cohiba, Diego Nicolosi, Carla Andaloro. Ospite della serata: Jacopo Ratini e il suo gruppo Semifinale del 25 luglio C F.F. e il Nomade Venerabile, Marco Manti, Daniele Liverotti, Valentina Tavan, Piero Spina, Matteo Battellini, Stefania Rosati, Mario Costanzi, Emanuele Caputo, Francesca Pezzano, Antica Rumeria Lagrima de oro, Cristian Grassilli, Relis. Ospite della serata: Luca Bussoletti e il suo gruppo (mik3lino)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Alimentazione: ben vengano gli ortofrutticoli brutti!

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 luglio 2009

E ‘quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori, commentando l’entrata in vigore di un regolamento comunitario che da domani manderà in pensione le categorie degli ortofrutticoli (extra, prima e seconda) che non riguardano la qualità reale, cioè il sapore, ma soltanto l’aspetto esteriore, ovvero le dimensioni, il colore, le imperfezioni, eccetera. “Si tratta di una buona notizia per i consumatori -spiega Dona- perché spesso la burocrazia non è sinonimo di qualità, anzi diventa una buona ragione per allungare la filiera e far pagare un prezzo più salato ai consumatori. Del resto, vi sono mele bellissime che sanno di niente, altre molto brutte che costano assai meno e hanno un sapore incomparabilmente migliore, per cui speriamo che possa allargarsi l’offerta e possano ridursi i costi al dettaglio”. “Per lungo tempo -prosegue il Segretario generale- abbiamo faticato nello spiegare ai consumatori che una albicocca brutta poteva essere persino più sana e più saporita di una perfettamente lucida. E’ vero che l’occhio vuole la sua parte, ma spesso questi presupposti erano usati da venditori furbi che volevano massimizzare il profitto”. “Ben vengano allora le nuove regole. Da parte nostra -conclude Dona- vigileremo per evitare il rischio che il venir meno delle categorie non porti a vendere al vecchio prezzo merce meno attraente il che farebbe male a quei produttori seri che invece investono non solo sulla qualità intrinseca, ma anche sulla cura estetica delle produzioni”.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Unicam conferma il primato tra i piccoli atenei

Posted by fidest press agency su sabato, 20 giugno 2009

L’Università di Camerino si conferma per il sesto anno consecutivo al primo posto tra i piccoli Atenei (Università italiane fino a 10.000 iscritti) secondo la classifica stilata dal Censis per Repubblica.La classifica sarà pubblicata in maniera completa e dettagliata all’interno della Grande Guida dell’Università, che sarà in edicola dal prossimo 30 giugno.  Sul podio Unicam è seguita dagli Atenei della Basilicata e del Piemonte Orientale.  “In attesa di conoscere il punteggio complessivo ed il dettaglio delle voci che sono state oggetto della valutazione, posso comunque affermare – sottolinea il Rettore professor Fulvio Esposito – che il risultato ottenuto è la conferma che il nostro ateneo si impegna fortemente per mantenere un’alta qualità dei servizi e della didattica offerta agli studenti. Senza dubbio le valutazioni effettuate dal Censis e le classifiche che ne conseguono saranno un’ottima guida per tutti coloro che dovranno decidere il proprio percorso universitario.”

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Villaggio del Pescatore

Posted by fidest press agency su martedì, 16 giugno 2009

Duino Aurisina (Ts) 17 giugno, alle 11, all’Ittiturismo “Al Pescaturismo” (Villaggio del Pescatore Zona Cava sarà inaugurato dalla Cooperativa Co.l.m.i il nuovo centro produttivo, con un laboratorio di lavorazione autorizzato per poter manipolare e portare alla vendita diretta i molluschi., che con la nuova struttura – un investimento di quasi 500 mila euro – va dunque a completare la sua filiera: dall’allevamento e dalla produzione a mare di molluschi, alla commercializzazione all’ingrosso e, d’ora in avanti, anche al dettaglio. La struttura, dotata di un impianto per la depurazione, consente così alla coop, attiva da anni anche con un laborioso ittiturismo, di poter offrire il prodotto direttamente: a chi desidera cucinare una cena speciale, ma anche alle pescherie o ai ristoranti. «Oltre a garantire la freschezza del prodotto – spiega il responsabile della cooperativa Mario Minca –, in questo modo permettiamo, a chi verrà da noi, il vantaggio di comprare a un prezzo fortemente competitivo».

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »