Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘difensiva’

La medicina difensiva ha le ore contate

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 settembre 2015

aula senatoIl lavoro di sintesi del testo unificato approvato dalla Commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati ed il documento elaborato dalla Commissione consultiva agli inizi di agosto consentirà senz’altro in tempi rapidi l’approvazione di una buona legge che azzererà un fenomeno che rappresenta una voce di spesa evitabile a carico del Servizio Sanitario nazionale”. E’quanto afferma Raffaele Calabrò, capogruppo Area Popolare (Ncd-Udc) in commissione Affari Sociali alla Camera e primo firmatario del Question Time al Ministro Lorenzin.
“Sulla responsabilità professionale – conclude – si registra piena collaborazione e comune interesse tra Governo e Parlamento, una novità rispetto alle precedenti legislature conclusesi con l’arenamento del testo di legge. Tempi rapidi, spirito di collaborazione tra le varie forze politiche e norme chiare ed esaustive devono guidare i lavori della Commissione XII”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Medicina difensiva, Ministero: dossier Alpa seguirà iter in Affari sociali

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 agosto 2015

medicinadifensivaLe proposte elaborate dalla Commissione consultiva, nominata dal ministero, per ridurre i contenziosi in sanità e la “medicina difensiva”, non saranno inserite all’interno della legge di Stabilità. Il documento dovrà passare al vaglio della commissione Affari sociali della Camera per arrivare a una stesura finale entro la fine del 2016. Lo ha precisato il ministero della Salute per chiarire che l’iter del dossier è quello preannunciato lo scorso 6 agosto: «Consegneremo il dossier alla commissione Affari sociali che sta lavorando alla legge sulla responsabilità professionale (per la quale il relatore di recente nomina è Federico Gelli (Pd) ndr.) con l’intento di far camminare insieme alle misure dell’appropriatezza anche le norme sulla medicina difensiva». Tra le proposte, lo si ricorda, l’indicazione a porre a carico del paziente l’onere di provare l’avvenuto danno e non più al medico di discolparsi dalle accuse, la riduzione della prescrizione da 10 a 5 anni, rafforzamento del sistema che prevede l’obbligatorietà dell’assicurazione delle strutture ospedaliere. Ma all’attenzione della commissione ci sarà in particolare la definizione della natura giuridica della responsabilità professionale dal punto di vista civilistico. La Commissione consultiva presieduta dal giurista Guido Alpa propone la configurazione quale extracontrattuale per i medici dipendenti e convenzionati di strutture pubbliche e private, con lo spostamento dell’onere della prova sul paziente e la prescrizione ridotta a 5 anni. Il testo base della XII commissione, invece, nel configurare la natura extracontrattuale della responsabilità dell’esercente la professione sanitaria, configura la stessa responsabilità quale contrattuale nei confronti della struttura sanitaria pubblica o privata alla quale appartiene il professionista. (Fonte doctor33)

Posted in Diritti/Human rights, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Spreco medicina difensiva

Posted by fidest press agency su martedì, 28 luglio 2015

istituto superiore sanitàRoma. “Non vorremmo che la lotta agli sprechi in sanità – che indubbiamente ancora resistono – e la nuova spending, in via di definizione, finiscano per stravolgere il volto universalistico del sistema sanitario nazionale. In attesa della prossima legge di stabilità, è legittimo il dubbio che il nuovo commissario Gutgeld riesca a definire una volta per tutte quegli strumenti necessari a recidere alla radice inefficienze e sprechi, senza celebrare nello stesso tempo il requiem del SSN come l’abbiamo finora conosciuto”. Ad affermarlo è Raffaele Calabrò, Capogruppo Area Popolare (Ncd-udc) in Commissione Affari Sociali alla Camera.
“D’altronde, va riconosciuto alle Regioni di aver dato negli ultimi anni prova di grandi capacità di risparmio e di essersi ritrovate dinanzi ad un Patto per la Salute, rivisto al ribasso per reperire risorse – prosegue Calabrò. In realtà, senza investimenti o reinvestimenti il sistema è destinato al collasso e non vi sarà efficientamento che tenga”.“Quanto alla medicina difensiva che tanto grava sulle casse dello Sato, si potrebbe intanto cominciare con approvare con urgenza la legge sul rischio clinico: una richiesta da troppo tempo inevasa e che deve trovare in fretta una soluzione in Commissione Affari Sociali”, conclude.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La strategia del destino

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 aprile 2010

di Andrea Villani. Gianluca e Samantha si lanciano  in una notte di eccessi alla vigilia delle nozze. Guglielmo e Benito rievocano storie partigiane e antichi misteri, mentre Lazzaro, studente e pittore notturno, decide di acquistare hashish.  Storie della provincia italiana che s’intrecciano tutte nella stessa notte e che sono segnate da un destino diverso per ognuno dei personaggi coinvolti. Nel giro di una notte le loro vite cambiano completamente, ma soltanto all’alba ne prenderanno coscienza, mentre un sibilo inquietante e impercettibile emerge dagli antichi pozzi termali sotto i loro piedi. Il giorno dopo il loro borgo non sarà più lo stesso. (Romanzi Mursia. Pagine 200 Euro 15,00 Codice 23739W EAN 978-88-425-4347-3)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il caso Spaccarotella

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 luglio 2009

L’agente di polizia che ha sparato a un tifoso, uccidendolo, che si trovava nell’abitacolo della macchina è giunto al suo primo grado di giudizio con una codnanna a sei anni di carcere. Fin qui la notizia di cronaca. Vi è, tuttavia un seguito per il commento rilasciato dal padre della vittima Gabriele Sandri, quella del sindaco di Roma Alemnno e dal sindacato di polizia Coisp. I primi due hanno mostrato la loro insoddisfazione per l’esiguità della pena mentre il coisp si è messo sulla difensiva ma non rinunciando a criticare le insoddisfazioni degli altri. Afferma, infatti, Franco Maccari segretario generale di quel sindacato: “Tanto per cominciare il sindaco di Roma dovrebbe sapere bene che le sentenze non si scrivono in modo da ‘far piacere’ ai tifosi, né ad altri, ma si fanno sulla base delle previsioni normative. Secondo poi, Alemanno dovrebbe avere più attenzione verso una situazione che sta diventando pericolosa, poichè in maniera errata si stanno additando come ‘cattivi’ le Forze dell’ordine e lo Stato stesso, col risultato che questa notte si sono registrate le prime violenze. Per concludere, comunque, è assurdo che un uomo delle Istituzioni metta in discussione l’intero sistema giudiziario. Alemanno si assume la piena responsabilità delle proprie parole. E magari ci faccia anche capire che cosa potrebbe voler significare chiamare 2 ministri per una sentenza: si possono pilotare le cose?” “Per noi, in un Paese democratico, questo è impensabile! Anzi: un reato!”. A nostro avviso quando accadono cose del genere il primo grosso errore, diciamo anche di natura mediatica, è quello di voler coinvolgere l’intera categoria, nella fattispecie i corpi di polizia. Siamo tutti convinti che eventi del genere non dovrebbero verificarsi, ma se accadono dobbiamo evitare di strumentalizzarli per non generare forme di odio generalizzato che stimolano solo coloro che cercano un’occasione per giustificare violenze e aggressioni. Mettere benzina sul fuoco proprio non è il caso anche perché siamo ancora agli inizi di una battaglia giudiziaria che vedrà altri livelli di giudizio.

Posted in Confronti/Your opinions, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »