Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘difetto interatriale’

Difetto interatriale (DIA)

Posted by fidest press agency su domenica, 20 agosto 2017

cuoreIl difetto interatriale è una comunicazione anomala tra l’atrio sinistro e l’atrio destro, dovuta a una parziale mancanza di tessuto del setto atriale che normalmente separa le due cavità atriali; nel tipo più diffuso di DIA, chiamato ostium secundum, il “buco” è localizzato nella parte centrale del setto interatriale ed è quello suscettibile di chiusura percutanea. La procedura consiste nell’introdurre nella vena femorale un catetere, che viene avanzato nella vena cava inferiore fino a raggiungere l’atrio destro e quindi l’atrio sinistro passando attraverso il DIA: il difetto viene evidenziato sia con una angiografia, ottenuta iniettando mezzo di contrasto in atrio sinistro, sia con le immagini dell’eco transesofageo ottenute con una sonda ad ultrasuoni posizionata nell’esofago. Dopo aver precisato in tal modo le dimensioni del difetto, si sceglie il dispositivo occlusore delle dimensioni adeguate: tale dispositivo (almeno quello più largamente usato) consiste in un doppio disco costituito da una fitta rete di fili di Nitinol, metallo a memoria di forma, che può pertanto essere “compresso” all’interno del catetere in precedenza posizionato attraverso il DIA, agganciato ad una guida di trasporto ed avanzato nel catetere fino all’interno del cuore: quando fuoriesce dal catetere esso riassume la sua forma di doppio disco, posizionandosi come un sandwich sul setto atriale occludendo il buco. Il posizionamento corretto viene controllato con l’eco transesofageo e il dispositivo sganciato dalla guida di trasporto. Tale occlusore rimarrà nel cuore del paziente per il resto della vita; nell’arco di qualche mese esso verrà “endotelizzato”, cioè ricoperto da uno strato di cellule che l’organismo costruisce, in tal modo “inglobandolo” nei tessuti del paziente. Il giorno successivo all’impianto il paziente viene dimesso e può riprendere la sua normale attività.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »