Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Posts Tagged ‘diffusa’

Una imprenditorialità diffusa e innovativa

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 giugno 2011

Roma 21 giugno, alle 14.30, presso l Holiday Inn Rome – Eur Parco dei Medici, in viale Castello della Magliana, 65, convegno dal titolo Un imprenditorialità diffusa e innovativa: una risorsa per il Paese , promosso da Compagnia delle Opere con i rappresentanti di Piccola Industria Confindustria, Confartigianato, Confcooperative e Mister Pmi italiano. Interverranno alla tavola rotonda moderata da Bernhard Scholz, Presidente CDO: Vincenzo Boccia, Presidente Piccola Industria Confindustria; Cesare Fumagalli, Segretario Generale Confartigianato; Vincenzo Mannino, Segretario Generale Confcooperative e Giuseppe Tripoli, Mister PMI. I relatori del convegno saranno invitati a discutere su alcune domande: Come sostenere la piccola e media impresa italiana? Quali iniziative comuni è possibile intraprendere per favorire una ripresa solida e duratura per il nostro Paese? Che tipo di misure occorre adottare in primis per sbloccare le potenzialità di un tessuto produttivo che, nonostante la crisi, continua a vantare innumerevoli eccellenze? Il convegno, inoltre, offrirà un occasione di incontro per presentare la manifestazione Expandere with Matching. L iniziativa, promossa da CDO Roma e Lazio, che si svolgerà il 7 luglio, alle ore 10:00, presso il Palazzo dei Congressi di Roma, Piazza John Fitzgerald Kennedy mira a favorire relazioni tra imprenditori mettendoli in contatto diretto. La manifestazione rappresenta, infatti, il luogo dove imprenditori, professionisti e PMI del Lazio si conoscono con lo scopo di creare nuove opportunità di business.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fiaccolata contro l’illegalità diffusa

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 gennaio 2011

Francavilla Fontana 7 gennaio alle 18.30, si snoderà una fiaccolata silenziosa per legalità a partire dal piazzale della stazione ferroviaria e terminando nella piazza della chiesa matrice. “Contro l’illegalità diffusa, contro la mafia ed ogni forma di mafiosità, contro il racket, contro l’usura, contro il ricatto e la violenza ai danni di persone e della comunità. Per una città più sicura e vivibile” si legge nell’appello alla partecipazione lanciato alla comunità francavillese, a seguito degli ennesimi tragici fatti di cronaca nera, dal comitato spontaneo di cittadini, organizzatori dell’iniziativa.  Alla fiaccolata hanno già aderito numerosi francavillesi, singoli ed associati, sindacati e scuole, organizzazioni civili e religiose, stanchi di vivere in uno stato di insicurezza sociale e di crescente presenza criminale. Cittadini che sentono la necessità di contribuire al percorso di riflessione, dialogo, comprensione e operatività comune, consapevoli dell’importanza della presenza e della parola, tutti convinti dell’esigenza “di uscire dal silenzio e di tornare a riscoprire il gusto e l’orgoglio d’appartenere ad una comunità sana che intende liberarsi dalle zavorre criminali”. L’auspicio del comitato promotore è che Francavilla partecipi dando un segno visibile di vitalità e voglia di un vero cambiamento che nasca quotidianamente dalla responsabilità di ognuno, nessuno escluso. Affinchè questa marcia continui oltre i passi del 7 gennaio, rigenerandosi in un percorso di confronto e partecipazione da costruire nei prossimi mesi. (Il Comitato spontaneo)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Usura e illegalità diffusa

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 settembre 2010

Usura come ennesima faccia di una illegalità diffusa, fenomeno sul quale è necessario squarciare quel velo di omertà che da tempo lo avvolge. Con questa motivazione, Cittadinanzattiva partecipa all’odierno “No usura Day”, promosso da Confesercenti e Sos Impresa.
“Ogni cittadino, sia esso commerciante, imprenditore o capofamiglia che cade nel vortice dell’usura rappresenta una sconfitta per lo Stato e l’intera società civile” commenta Antonio Gaudioso, vice segretario generale di Cittadinanzattiva “per gli inevitabili risvolti socio-economici oltre che di legalità”. “La giornata odierna chiama in causa il rapporto tra i cittadini e l’accesso al credito da un lato, e l’efficienza del servizio giustizia dall’altro. Al riguardo” continua Gaudioso “una giustizia efficiente rappresenterebbe il miglior deterrente per la lotta al racket e all’usura. Per questo, resta prioritario rafforzare la capacità investigativa del sistema giustizia per evitare che simili reati possano cadere in prescrizione”.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

In 4 mesi l’evasione cresce del 6,7%

Posted by fidest press agency su domenica, 27 giugno 2010

Nel 2010 cresce l’evasione fiscale in Italia e si conferma primatista europeo con il 54,4% del reddito imponibile non dichiarato. Nel primi 4 mesi del 2010, l’imponibile evaso in Italia è cresciuto del 6,7% rispetto al 2009 ed ha raggiunto l’ammontare di 371 miliardi di euro l’anno. In termini di imposte sottratte all’erario siamo nell’ordine dei 156 miliardi di euro l’anno. E’ quanto emerge da un’indagine, diffusa oggi a Venezia, effettuata da KRLS Network of Business Ethics per conto di Contribuenti.it, l’Associazione Contribuenti Italiani condotta su dati divulgati dalle Polizie tributarie degli Stati europei. Nella speciale classifica degli evasori, l’Italia è seguita da Romania (42,3% del reddito imponibile non dichiarato), da Bulgaria (39,8%), Estonia (38,3%), Slovacchia (35,4%). In Italia i principali evasori sono gli industriali (32,8%) seguiti da b ancari e assicurativi (28,3%), commercianti (11,7%), artigiani (10,9%), professionisti (8,9%) e lavoratori dipendenti (7,4%). A livello territoriale l’evasione è diffusa soprattutto nel Nord Ovest (29,4% del totale nazionale), seguito dal Sud (24,5%), dal Centro (23,2%) e dal Nord Est (22,9%).  Cinque sono le aree di evasione fiscale analizzate da KRLS Network of Business Ethics: l’economia sommersa, l’economia criminale, l’evasione delle società di capitali, l’evasione delle big company e quella dei lavoratori autonomi e piccole imprese. “Per combattere l’evasione fiscale bisogna ridurre le attuali aliquote fiscali di almeno 5 punti, migliorare la qualità dei servizi pubblici offerti eliminando gli sprechi di denaro pubblico e riformare il fisco sulla tax compliance – afferma Vittorio Carlomagno Presidente di Contribuenti.it Associazione Contribuenti Italiani – L’evasione fiscale è diventato lo sport più praticato dagli italiani al punto che anche i morti evadono il fisco tumulandosi da soli. Serve archiviare al più presto e per sempre la stagione degli scudi fiscali e dei condoni che hanno arricchito i grandi evasori, incentivando il personale dell’amministrazione finanziaria con premi specifici ogni qual volta riescono a recuperare imponibile sottratto al fisco da parte delle grandi imprese.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »