Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘digital divide’

Comcast Announces 3 Million Low-Income Americans Have Crossed the Digital Divide Through Its Internet Essentials Program

Posted by fidest press agency su venerdì, 26 agosto 2016

PhiladelphiaSkylin-B_KriG/3BL Media/ – According to a five-year progress report the company released today, Comcast’s acclaimed Internet Essentials program has helped connect 750,000 families, or 3 million low-income Americans, to low-cost, high-speed internet service at home. David L. Cohen, Senior Executive Vice President and Chief Diversity Officer of Comcast Corporation, made the announcement alongside six-time Olympic Medalist Jackie Joyner- Kersee, who was recently named the national spokesperson for Internet Essentials. The two kicked off a multi-city tour that, over the next six weeks, will stop in Chicago, Houston, San Francisco, Denver, and Philadelphia where the company will announce more than $2 million in grants to community-based organizations that provide vital digital literacy training and internet access.“In the last five years, we’ve learned that no single company or government program is ever going to fix the digital divide and that solving a big, difficult societal issue like this takes nothing short of a movement,” said Cohen. “We are so proud that thousands of community partners around the country have helped us make a meaningful dent in the digital divide. With the recent announcement of our expansion to HUD-assisted homes, we look forward to bringing this essential connection to even more families over the next five years. There is still more good work to do.” “I’ve dedicated my life to inspiring young people to have the confidence to succeed in both academics and athletics,” said Joyner-Kersee. “At my foundation’s community center in East St. Louis, I’ve seen first-hand the kids who grow up without internet service at home and the impact it has on their futures. I’m proud to represent Internet Essentials and help close the digital divide, so every child can have the chance to develop to their fullest potential and reach their dreams.”The progress report comes on the heels of a recent announcement by Comcast to expand the program’s eligibility to households receiving HUD-housing assistance, including public housing, Housing Choice Voucher, and Multifamily programs. In total, there are up to 2 million HUD-assisted homes in Comcast’s service area across the country, which, according to HUD, account for approximately 40 percent of all its households. The announcement means even more individuals, including seniors, veterans, and adults without children, are now eligible to apply to the program.The comprehensive Internet Essentials Five Year Progress Report, available online here, includes significant new milestones highlighting the program’s impact on the lives of its customers since its launch in 2011. In addition to the 3 million connections delivered since its inception, the report shows that Comcast has invested more than $300 million in cash and in- kind support to help fund digital literacy training and educational initiatives, reaching nearly 4.4 million people through national and local nonprofit community partners.The report goes on to note that, since the launch of the program, Comcast has distributed 54,000 subsidized computers and partnered with more than 9,000 community partners, including schools and school districts, community-based organizations, elected officials, and businesses who understand the importance of bringing the Internet home. (photo: digital divide)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

VIII Convegno Nazionale su Wireless e Digital Divide

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 maggio 2012

Sasso Marconi (BO) 24 maggio 2012 ore 9,30 Teatro Comunale di Sasso Marconi Piazza dei Martiri della Liberazione 5. Digital Divide, Agenda Digitale, frequenze per la diffusione della banda larga, soluzioni per la montagna, passaggio a IPv6, bandi nazionali per le città intelligenti. Sono tutti nodi cruciali i temi che verranno affrontati giovedì 24 maggio nel Convegno nazionale sulle tecnologie wireless organizzato da Lepida SpA nell’ambito dei “Radio Days”, che si terrà a Sasso Marconi.
Lepida SpA è la società della Regione Emilia-Romagna che pianifica, sviluppa e gestisce le reti in fibra ottica e wireless delle pubbliche amministrazioni e si occupa di abilitare il territorio per abbattere il digital divide a imprese e cittadini. Al Teatro comunale sfileranno i massimi esperti dei temi in discussione, di grande interesse per imprese, pubbliche amministrazioni e professionisti del settore, in un momento in cui il rapporto pubblico-privato passa dall’auspicabile al necessario. Agenda
Ore 9.30Benvenuto e introduzione
Alfredo Bertelli, Regione Emilia-Romagna
Marco Pondrelli, Provincia di Bologna
Stefano Mazzetti, Città Sasso Marconi
Ore 10.00-11.15
Sessione: Dal Digital Divide all’NGN
Introduce e coordina: Mario Frullone, Fondazione Ugo Bordoni
Augusto Preta, ITMedia Consulting
Salvatore Lombardo, Infratel
Sergio Bonora, Laboratori Guglielmo Marconi
Guido Riva, Fondazione Ugo Bordoni
Ore 11.15-11.30
Report: Coperture del Digitale Terrestre
Gianluca Gardini, Corecom Emilia-Romagna
Ore 11.30-12.45
Sessione: Agende Digitali dall’Europa alle Locali
Introduce e coordina Gabriele Falciasecca, LepidaSpA e Università di Bologna
Lorenzo Broccoli, Regione Emilia-Romagna
Francesco Sacco, Università Bocconi
Franco Vatalaro, Università Tor Vergata e Presidente Comitato NGN-Agcom
Alberto Trondoli, Metroweb
Ore 14.00-15.15 Sessione: Wireless ed Operatori per una copertura complessiva Introduce e coordina Luca Spada, NGI
Tiziano Maffezzini, Comunità Montana Valtellina di Sondrio
Stefano Costantini, DiRete
Federico Morello, FriuliADD-Panedigitale
Cristoforo Morandini, Between
Ore 15.15-15.30
Prospettive
Walter Vitali, Senato della Repubblica Ore 15.30-16.45
Sessione: IPv6 il servizio del 2012
Gianluca Mazzini, LepidaSpA e Università di Ferrara
Flavio Ferrero, Telecom Italia
Carlo Iantorno, Microsoft
Fabio Palozza, Juniper
Marco Misitano, Cisco
Ore 16.45
Conclusioni Gabriele Falciasecca, Fondazione Guglielmo Marconi

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

50° Congresso Internazionale Fitce

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 agosto 2011

Palazzo Steri Chiaromonte Palermo, courtyard

Image via Wikipedia

Palermo dal 31 Agosto al 3 settembre 50 Congresso Internazionale Fitce Palazzo Steri dedicato quest’anno al tema del digital divide. Il FITCE e’ l’associazione europea degli ingegneri e dei professionisti dell’ICT e Media In apertura del Congresso FITCE sono previsti tra gli altri gli interventi di Andrea Penza, Presidente del FITCE, Francesco Vatalaro, Professore dell’Universita’ di Tor Vergata, Roberto Viola, Segretario Generale AGCOM, Luigi Gambardella, Presidente ETNO, l’associazione europea degli operatori telecom, Robert Madelin, Direttore Generale Direzione Societa’ dell’Informazione Commissione Europea, Roberto Sambuco, Direttore Generale Ministero dello Sviluppo economico Nel corso del congresso Internazionale FITCE sono previste 12 sessioni con circa 150 speakers e moderatori provenienti da diversi paesi europei ed extraeuropei Il round table presieduto da Raffaele Barberio, Direttore Key4biz vedra’ la partecipazione tra gli altri di Renato Soru, Tiscali e Roberto Saracco, Telecom Italia Il programma completo e’ disponibile sul sito FITCE http://www.fitce.org

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mercato delle Tecnologie Mobili

Posted by fidest press agency su giovedì, 11 agosto 2011

L’erogazione di servizi da parte delle amministrazioni pubbliche attraverso l’uso di dispositivi mobili (m-Government) è un importante strumento per snellire la burocrazia ed incentivare la partecipazione dei cittadini. Le tecnologie mobili – cellulari, GPS, Wi-Fi e Bluetooth – la cui diffusione raggiunge il 100% in molti Paesi europei, forniscono una piattaforma impareggiabile per la gestione partecipativa delle amministrazioni pubbliche. Una nuova analisi di Frost & Sullivan (http://www.wireless.frost.com), intitolata “m-Government in Europe: Services for Citizens and Opportunities for the Mobile Industry”, rileva un considerevole potenziale per gli operatori del settore mobile nel mercato dell’m-Government. In particolare, gli analisti evidenziano un graduale spostamento verso un modello partecipativo di amministrazione pubblica e l’aumento della diffusione dei dispositivi mobili con l’evoluzione di tecnologie alternative. Questo porterà ad un crescente coinvolgimento degli operatori del settore mobile e ad una maggiore consapevolezza delle amministrazioni pubbliche. Diversi esperimenti pilota sono stati condotti in Paesi come Germania, Svezia, Estonia e Paesi Bassi. I risultati sono stati incoraggianti ed apprezzati sia dai cittadini sia dagli operatori del settore mobile. L’m-Government è visto come complemento ai servizi online di eGovernment esistenti. Tuttavia, entrambi gli strumenti devono svilupparsi in maniera simultanea per migliorarne l’efficienza. In Europa, questi servizi saranno ostacolati dal digital divide e dalla mancanza di standard normativi e di sicurezza adatti nell’ambito delle comunicazioni. L’esistenza del digital divide in quasi tutti i Paesi europei limiterà la partecipazione ai cittadini che hanno accesso alla tecnologia mobile, mentre l’assenza di norme e standard chiari e condivisi metterà a repentaglio il trasferimento sicuro delle informazioni attraverso le reti informatiche. Le amministrazioni pubbliche devono investire nelle iniziative di m-Government e stabilire standard di implementazione adeguati per incoraggiare la partecipazione di tutti gli attori del mercato. Nelle zone in cui le tecnologie cellulari non sono disponibili, si dovrebbero preferire tecnologie mobili alternative come ad esempio il Wi-Fi. Per l’effettiva entrata in vigore dei servizi di m-Government, saranno necessarie una maggiore consapevolezza e soluzioni attente ai costi. In seguito all’implementazione delle soluzioni di m-Government, tutti i cittadini dovrebbero essere informati del fatto che questi servizi costituiscono la migliore opzione per promuovere la comunicazione bilaterale tra i cittadini stessi e le amministrazioni.
Frost & Sullivan, la Growth Partnership Company, permette ai suoi clienti di accelerare la propria crescita e raggiungere posizioni di rilievo in termini di progresso, innovazione e leadership di mercato. La Growth Partnership Service di Frost & Sullivan offre al CEO e al suo Growth Team ricerche accurate e modelli “best practice” da seguire per guidarli nella creazione, valutazione e attuazione di efficaci strategie di crescita. Frost & Sullivan vanta 50 anni di esperienza come partner delle più importanti società a livello globale (indice Global 1000), di aziende emergenti e della comunità degli investitori, lavorando in modo capillare in più di 40 uffici distrubuiti su sei continenti. Per far parte della nostra Growth Partnership, visita il sito http://www.frost.com.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ridurre digital divide generazionale

Posted by fidest press agency su sabato, 14 maggio 2011

«Nell’ottica degli investimenti in favore della famiglia, dobbiamo considerare anche il digital divide tra genitori e figli e puntare sulla formazione per favorire la comunicazione tra loro tramite l’utilizzo delle nuove tecnologie e dei social networks». È quanto dichiarato oggi dall’assessore alla Famiglia, all’Educazione e ai Giovani Gianluigi De Palo, a margine del convegno “La Famiglia esposta. Le relazioni familiari nel linguaggio comunicativo oggi” promosso dal Forum delle Associazioni Familiari. «C’è una grande difficoltà da parte di molti adulti a comunicare tramite le nuove teconologie digitali. Per questo – spiega De Palo – stiamo cercando di lavorare su politiche che accorcino ildigital divide generazionale, coinvolgendo le scuole e le associazioni che già lavorano su questo campo, per promuovere dei corsi riservati ai genitori e agli insegnanti».«Stiamo cercando di attuare finalmente politiche familiari serie – sottolinea l’Assessore – che facciano diventare Roma una città a misura di famiglia. Dobbiamo lavorare anche culturalmente sulla famiglia. I media raccontano troppo spesso solo le criticità, tralasciando la bellezza e il bene che le famiglie portano avanti ogni giorno. Anche noi – conclude De Palo – dobbiamo impegnarci per tutelare di più, politicamente e mediaticamente, la più grande ricchezza che abbiamo: la famiglia».

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Reti e wireless gratuiti

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 settembre 2010

È un dato di fatto che nel Nostro Paese lo sviluppo tecnologico vada di pari passo con quello economico e si muova su cifre simili pari a prefissi telefonici o anche meno. Da anni, peraltro, si dibatte sul difficile superamento anche in Italia del digital divide ossia del divario esistente tra chi ha accesso effettivo alle tecnologie dell’informazione (in particolare personal computer e internet) e chi ne è escluso, in modo parziale o totale anche perché il Belpaese resta al di sotto della media europea per quanto riguarda la copertura della cosiddetta banda larga intesa quale collegamento veloce ad Internet garantito dalla tecnologia ADSL. Se lo Stato centrale e le Regioni iniziassero ad adottare efficacemente un piano per la diffusione della banda larga a partire da tutti gli edifici pubblici per poi passare alla copertura integrale del Territorio chiaramente il problema sarebbe superato, ma allo stato attuale pare che i segnali di quella che doveva essere una rivoluzione infrastrutturale necessaria per il Paese siano ancora da encefalogramma piatto o quasi. Per venire incontro almeno alle esigenze delle categorie più deboli e in questo caso ci vengono in mente gli ammalati ed i degenti di lungo o medio periodo, a Giovanni D’Agata componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di IDV e fondatore dello “Sportello Dei Diritti” sorge l’obbligo di formulare una proposta di non difficile attuazione: se gli ospedali e le case di cura fossero dotate di banda larga gratuita potrebbero essere alleviate almeno parzialmente le sofferenze di chi è costretto a letto o a non potervi uscire fisicamente. Peraltro, la diffusione gratuita dell’adsl all’interno di dette strutture consentirebbe anche a quei pazienti dotati di un semplice notebook o dei piccolissimi netbook di poter vedere a qualsiasi ora del giorno o della notte i propri parenti ed amici anche a migliaia di chilometri di distanza utilizzando programmi tipo skype o simili.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Val d’Aosta per l’informatizzazione degli over-65

Posted by fidest press agency su sabato, 13 marzo 2010

(Centro Maderna) Per superare il digital divide che separa sempre più giovani ed anziani, la regione Valle d’Aosta stanzierà la prossima estate un contributo di 700 Euro destinato ai valdostani ultrasessantacinquenni che vorranno acquistare un computer. Dopo diverse altre iniziative del genere rivolte a giovani e ragazzi, la Giunta regionale ha pensato ora di rivolgersi a quella fascia d’età che, soprattutto nei paesi più piccoli ed isolati, si trova più svantaggiata anche per la fruizione dei servizi, in modo da “ridurre le distanze” come ha puntualizzato il presidente della Regione, Augusto Rollandin. Oltre al contributo la regione si impegna inoltre ad organizzare corsi di formazione per il corretto utilizzo del computer.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

18° edizione di Bobcatsss

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 gennaio 2010

Parma da lunedì 25 a mercoledì 27 gennaio, presso l’Aula Magna del Palazzo Centrale e nel Plesso di Borgo Carissimi dell’Università di Parma, per la prima volta in Italia, la 18° edizione di Bobcatsss, il forum internazionale di Euclid – European Association for Library and Information Education and Research.  Al convegno, a cui prenderanno parte circa 200 persone tra docenti e studenti, si discuterà sul problema del digital divide: il titolo infatti recita “Bridging the digital divide: libraries providing access for all? – Superare il divario digitale: le biblioteche garantiscono l’accesso per tutti?”. L’evento, che si terrà esclusivamente in lingua inglese, sarà coordinato dalla Prof.ssa Anna Maria Tammaro, docente di Editoria Digitale all’Università di Parma e tra i maggiori esperti in Italia di biblioteca digitale.  Il convegno si aprirà con i saluti del Rettore dell’Ateneo Gino Ferretti, mentre i lavori saranno aperti da tre prestigiosi interventi: Tatjana Aparac-Jelušic, docente presso le Università di Zagabria e Osijek, Ellen Tise, presidente di IFLA – International Federation of Library Associations and Institutions, e Paul Sturges, della Loughborough University e già presidente del FAIFE – Committee on Free Access to Information and Freedom of Expression. Le giornate saranno chiuse dall’intervento di Ruud Bruyns, il fondatore del primo Bobcatsss nel 1993.  Durante il convegno verrà dato ampio spazio a sessioni parallele di discussione dei paper ammessi, di workshop e poster. Sono infatti 130 i documenti pervenuti da studenti e ricercatori di tutto il mondo operanti nel settore delle biblioteche tradizionali, ibride e digitali. Di questi 40 sono stati selezionati e poi ammessi alla discussione da un comitato scientifico che fa capo agli Atenei che hanno organizzato questa sessione annuale: l’Università di Parma, come coordinatore, in collaborazione con la Metropolitan University of Manchester e l’Università degli Studi di Milano.  Le nuove modalità di recupero dell’informazione digitale (information retrieval e information literacy) saranno al centro di un grande dibattito che coinvolgerà studenti europei ed extra europei su problematiche attualissime come il copyright e i servizi di reference del bibliotecario contemporaneo, che deve saper prevedere e capire i bisogni dei suoi utenti. A Parma si avrà una panoramica completa di quello che sta accadendo nel mondo dei servizi rivolti ai frequentatori delle risorse digitali, delle nuove competenze che hanno sviluppato gli operatori del settore e delle recenti opportunità di impiego attraverso nuove professionalità che comprendono l’uso fondamentale del web 2.0 (blog, moodle, rss) e si spingono verso i confini di quello che è già stato ribattezzato 3.0 (interfacce sempre più sofisticate e usabili, in grado di orientare al meglio l’utente).  Il Convegno è stato organizzato dall’Università di Parma in collaborazione con la Metropolitan University of Manchester e l’Università degli Studi di Milano, e realizzato anche grazie al contributo del Master Internazionale in Digital Library Learning (DILL), Master selezionato dal programma europeo “Erasmus Mundus” e realizzato in collaborazione tra l’Università di Parma, l’Oslo University College (Norvegia) e la Tallinn University (Estonia), di IFLA – International Federation of Library Associations and Institutions, di Ex Libris Italy e di La Tecnica multitask ideas. Il programma completo del convegno è disponibile all’indirizzo http://bobcatsss2010.unipr.it/?page_id=16

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nonni in Internet

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 dicembre 2009

(Centro Maderna) Firmato un nuovo protocollo d’intesa tra Auser, il sindacato dei pensionati Spi Cgil e la Fondazione Mondo Digitale mirato alla realizzazione di un progetto di alfabetizzazione digitale degli anziani su scala nazionale. Il progetto, basato sul principio del diritto all’apprendimento permanente, mira ad aiutare gli anziani a superare il “digital divide” (alla lettera “divario digitale”) vale a dire la difficoltà di accesso e di fruizione delle nuove tecnologie di comunicazione, quel muro invisibile che rischia di creare vere e proprie fratture generazionali e sacche di popolazione emarginata. Si partirà a gennaio con alcune esperienze pilota al Nord, Centro e Sud Italia, in cui verranno coinvolte le leghe territoriali del Sindacato dei pensionati della Cgil, le università popolari e i circoli e centri culturali dell’Auser. La Fondazione Mondo Digitale da parte sua curerà i rapporti con l e scuole che aderiranno al progetto, seguendo la formazione dei docenti e mettendo a disposizione la propria esperienza e i materiali didattici. La Fondazione si occuperà infine di assicurare i requisiti di qualità necessari per il rilascio degli attestati di partecipazione ai corsi.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »