Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Posts Tagged ‘digital+’

Western Digital to Participate at Investor Conference

Posted by fidest press agency su domenica, 24 febbraio 2019

Thursday, February 28, 2019 at 10:10AM Pacific / 01:10PM Eastern Morgan Stanley Technology, Media & Telecom Conference.
Western Digital® creates environments for data to thrive. The company is driving the innovation needed to help customers capture, preserve, access and transform an ever-increasing diversity of data. Everywhere data lives, from advanced data centers to mobile sensors to personal devices, our industry-leading solutions deliver the possibilities of data. Western Digital® data-centric solutions are comprised of the Western Digital, G-Technology™, SanDisk®, Upthere™ and WD® brands.
Western Digital, the Western Digital logo, G-Technology, SanDisk, Upthere and WD are registered trademarks or trademarks of Western Digital Corporation or its affiliates in the U.S. and/or other countries. Other trademarks, registered trademarks, and/or service marks, indicated or otherwise, are the property of their respective owners.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

C3 Provides Enel with AI Suite for Digital Transformation

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 gennaio 2019

C3, a leading enterprise AI software provider for accelerating digital transformation, today announced that Enel, Europe’s largest power utility for market capitalization and number of customers and a pioneer in smart grid technology, is working with C3 as its strategic provider of big data platforms and applications across its business. Following a successful five-year collaboration, C3 is providing Enel with the C3 AI Suite, a range of AI and smart grid analytics applications that allowed Enel to deploy in December the Enel Unified Virtual Data Lake, integrating data across its Retail, Distribution, Trading, Renewables, and Conventional Generation businesses. The C3 AI Suite integrates, aggregates, and makes available unified data across ERP, HR, financial, and operational systems, including SAP Hana, Oracle, Siemens, PostGreSQL, MongoDB, and Cloudera, to enable and deliver next-generation AI applications across Enel’s business.“Enel and C3 have worked closely over the last five years to develop and deploy a large production-scale big data platform with AI and IoT applications,” said Thomas M. Siebel, C3 CEO. “Enel’s leadership, vision, and technical ability stand apart from many organizations in its embrace of AI and IoT, machine learning, and deep learning to transform operational processes and to provide business and social benefit.”The C3 AI Suite allows Enel to provide its developers, data scientists, and business analysts one common and secure view of all of its data, enabling them to collaborate and rapidly develop AI applications.“Leveraging the power of AI and IoT is key for Enel to achieve its digital transformation, while allowing tremendous benefits to be delivered to its customers and shareholders,” said Fabio Veronese, Head of Infrastructure & Networks Digital Hub at Enel. “The collaboration with C3 is allowing us to harness innovative business processes enabled by big data analytics, unleashing a new era of operational efficiencies that strengthen our position as leader of the energy transition.” “C3’s success with Enel is due to our experience in handling big data, enterprise-scale cloud computing, complex analytics, and, perhaps most critically, our integrated machine learning capabilities. This has been accomplished thanks to the effective collaboration with Enel. The results of this partnership fully enable Enel’s aggregation of large volumes of real-time data and the development and execution of the thousands of algorithms needed to analyze those data and generate millions of predictions daily – all designed to increase the speed and accuracy of Enel’s operational decision making,” said Ed Abbo, President and CTO of C3. “We are establishing an advanced analytics infrastructure for Enel’s digital future, while effectively leveraging Enel’s prior investments in data infrastructure across the enterprise.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Christmas goes digital

Posted by fidest press agency su lunedì, 17 dicembre 2018

This year once again, the gifts under the Christmas tree will be emitting beeps, buzzes, and radio waves. According to the Consumer Technology Association, holiday consumer tech sales are poised to hit a record $96.1 Billion in the U.S. this year. This could be a smart watch, a game console, or of course a smart phone. This also means that Bosch will figure prominently under people’s Christmas trees, even though few may realize it. There’s at least one Bosch MEMS sensor in more than half the smartphones on the planet, and five of them on average in every new car. And there are millions more in drones, game consoles, fitness wristbands, and vacuum-cleaning robots. Bosch has produced more than ten billion of these miniature sensors in its wafer fab at Reutlingen since 1995. “MEMS sensors are the building blocks of the connected world. They endow everyday objects with sensory perception and connect them with the internet,” says Jens Fabrowsky, member of the executive management of the Automotive Electronics division at Robert Bosch GmbH. With the number of connected devices rising fast – Gartner expects the global count to come to 20 billion by 2020 – MEMS sensors are sure to become chip-sized superheroes that we simply cannot do without.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Moving Up annuncia la nascita di un polo tecnologico per l’innovazione dei media e la digital transformation

Posted by fidest press agency su sabato, 6 ottobre 2018

Moving Up, la digital company specializzata in processi di digitalizzazione fondata nel 2015 dall’attuale Ceo Marco Valenti e dalla società di comunicazione outdoor Alessi SpA, preannuncia l’imminente nascita di un polo tecnologico al servizio dei media e della digital transformation che va di pari passo con un riposizionamento di Moving Up, che si colloca da oggi sul mercato con il nuovo profilo di Digital hub specializzato in processi di trasformazione digitale.
A pochi anni dalla sua fondazione, Moving Up è oggi tra i player tecnologici e di web development più preparati in ambito digital in Italia ed è pronto a porsi un obiettivo di ulteriore crescita, quale è l’istituzione di un hub di riferimento in ambito software development a cui società e aziende di ogni dimensione possono rivolgersi per dotarsi delle più idonee soluzioni tecnologiche per la loro innovazione digitale.“Siamo lieti di annunciare che da questo autunno siamo pronti in Moving Up a dare spinta vitale al nostro nuovo posizionamento che prende il via con la start-up Moving Tech, prima società a fare parte di questo progetto che vedrà nascere a breve un prodotto proprietario scalabile a livello internazionale basato su micro-servizi, per permettere ad aziende di ogni dimensione e settore di dotarsi di servizi e software flessibili per l’automatizzazione ottimizzata dei loro processi di business” dichiara Marco Valenti.Moving Tech rappresenta dunque il primo tassello di un Digital hub che si propone di portare su scala nazionale e Internazionale soluzioni IT capaci di soddisfare le mutevoli esigenze di innovazione e modernizzazione tecnologica e di processo. A guidare il nuovo polo tecnologico entra in Moving Up Salvatore Morfea che, nel ruolo di Software Architect, avrà il compito di presiedere alla progettazione delle funzioni e delle specifiche dei programmi e applicativi informatici al servizio del media e della digital transformation.Co-Founders di Moving Tech insieme a Valenti, professionisti operativi dalla sede centrale di Palermo quali Simone Marchese, sistemista specializzato in tecnologie di virtualizzazione, la back-end developer Federica Cricchio e Riccardo Curcio, a capo di Moving Tech come CTO, nonché ideatore di questa giovane realtà di sviluppo software ‘made in Sicily’ che si avvale di un approccio moderno, basato sulla creazione di un’architettura a micro-servizi, per consentire alle aziende di affrontare le molte e diverse sfide che si trovano oggi ad affrontare e a dover risolvere.“E’ per me un onore poter contribuire alla nascita di un nuovo polo tecnologico tutto Italiano, occupandomi dello sviluppo delle linee di business di questa prima società cui viene data l’opportunità di collocarsi in maniera qualificata nei mercati digitali globali in forza di una conoscenza approfondita delle tecnologie software più avanzate e, con riferimento specifico al mercato digitale, di una visione per così dire ‘dal di dentro’ delle esigenze di un settore in continua e veloce evoluzione” afferma Curcio.Tra gli obiettivi di Moving Tech vi è infatti quello di divenire la tech company a supporto anche dello stesso gruppo Moving Up per lo sviluppo di tecnologie proprietarie da mettere al servizio del media, dell’IoT e, più in generale, della digital transformation.“Al cuore di Moving Tech vi sono lo sviluppo e la progettazione di strumenti tecnologici proprietari in grado di sostenere in maniera flessibile e automatizzata strategie di innovazione al passo con i tempi, ponendo al centro sempre le esigenze degli utilizzatori finali” precisa Curcio. Un approccio che risponde alle attese dello stesso Marco Valenti secondo cui, anche in ambito digitale, è fondamentale mantenere il focus sull’utente finale quale asset cardine da cui partire per risolvere le principali criticità che si trova oggi a fronteggiare ogni industry, in particolare quella digitale in cui opera Moving Up (automazione della pianificazione digitale, dispersione di impression e budget, misurabilità qualitativa oltre che quantitativa e web safety per citarne solo alcune).www.movingup.it

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Come la Blockchain cambia il Digital

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 Mag 2018

Fidelity House, il social content network di proprietà della digital agency padovana Horizon Group di Francesco Fasanaro, punta a tutelare gli utenti online di tutto il mondo e a sanitizzare il mercato Digital grazie alla tecnologia Blockchain. Dopo applicazioni nell’Industria 4.0 e il Manufacturing, la Blockchain trova da oggi un nuovo impiego nel comparto Digital in forza dell’ambizioso quanto puntuale progetto di internazionalizzazione avviato da una società tutta italiana, che da oltre 10 anni collabora in maniera diretta con gli utenti nella creazione e condivisione online di contenuti informativi di qualità, fornendo loro anche una possibilità di monetizzazione per le visualizzazioni raggiunte.
“Il modello di e-business di Fidelity House è il nostro fiore all’occhiello che oggi intendiamo estendere su scala globale con un’attenzione particolare alla sicurezza dei dati condivisi e alla garanzia delle transazioni economiche a favore di quanti partecipano attivamente alla vita della community, possibile grazie al ‘libro mastro’ della Blockchain aperto a tutti e immutabile senza il consenso di ciascuno” dichiara il Presidente di Horizon Group, Francesco Fasanaro.Blockchain che, in forza dei suo algoritmi matematici, rappresenta un sistema di garanzia e Trust per gli utenti, in quanto privilegia le decisioni della maggior parte degli utenti senza poter essere sfruttato da interessi di singoli o di colossi centralizzati. La decentralizzazione dei nodi della stessa rete, la gestione di transazioni condivisibili tra questi e l’immutabilità e memorizzazione nel tempo applicati all’ambito Digitale, che come noto è chiamato quotidianamente a gestire una quantità elevata di dati sia personali sia pubblici, è quanto consente l’ulteriore evoluzione di un sistema articolato come quello digitale.“La Blockchain è una tecnologia che definirei democratica così come lo era il principio alla base di Internet ai suoi esordi: un ambiente che permetteva a tutti di accedere alle informazioni contribuendo alla loro creazione, senza distinzioni di ceto, formazione, cultura. Forti della nostra esperienza di successo, intendiamo portare il Digital a un livello superiore e soprattutto più sicuro e scalabile su un modello certificato come quello di Fidelity House” afferma Alessandro Benini, Chief Marketing Officer di Horizon Group. “Crediamo fortemente nella necessità di dare al mercato Digital un segno forte di affidabilità, in particolare dopo le recenti incresciose vicende (ndr fake news, bufale etc) che hanno minato la credibilità di Internet e di quanti, tra operatori del settore e creatori di contenuti, vi operano. Il sostegno fino ad oggi raccolto è un indicatore significativo di quanto questa volontà sia condivisa da parte di professionisti affermati che come noi vogliono vedere garantita la qualità e il rispetto online”.Se il Digital ha consentito negli anni l’emergere di nuove figure professionali (basti pensare a blogger e influencer), rappresentando un bacino sempre più rilevante per i brand che vi hanno nel tempo indirizzato in misura crescente i propri investimenti, il settore ha più di altri favorito la creazione di community di liberi utenti, accomunati dai medesimi interessi, che proprio qui hanno potuto esprimere i propri talenti e gusti.Questa peculiarità, unica nel suo genere, ha richiesto nel tempo una attenzione crescente a temi quali la sicurezza, la generazione e mantenimento di valori reali quali la fiducia, il rispetto, la trasparenza a cui gli operatori hanno risposto con soluzioni tecnologiche e strategie aziendali dedicate. Dai sistemi di monitoraggio e tracciamento delle attività e delle transazioni, a quelli preposti all’ottimizzazione delle attività e delle performance, il Digitale ha messo a disposizione degli utenti strumenti raffinati capaci di incontrare esattamente le loro esigenze. Oggi, con la Blockchain, si apre per il Digitale un nuovo modo di approcciarsi alle informazioni e ai dati, che punta a ‘democratizzare’ una volta di più processi e sistemi.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

The Secret to Digital Transformation

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 Mag 2018

Sigma Systems, the global leader in catalog-driven software, announces its program at this year’s Digital Transformation World in Nice from 14-16 May.Sigma will be presenting the latest on achieving digital transformation in complex communications environments during TM Forum’s flagship event in Nice and demonstrating its full Create-Sell-Deliver portfolio which supports digital transformation and Living Services at booth #314.In addition, award-winning CTO Catherine Michel will join Windstream to talk about managing ecosystems and delivering complex digital services on Monday 14th May at 16:26 local time. On Tuesday 15th May, Sigma will again take centre stage, this time with Telstra to discuss adopting a “Digital Native” mindset.As part of the TM Forum catalysts, Sigma will be revealing its work on open APIs for mobile gaming over networks with Nokia, Cloudstreet and Cerillion, and also analytics-driven dynamic offer creation with ATOS, Ciena and Dell.
To organize a personal demonstration or talk to the Sigma team about its technology platform and products in Nice, please visit http://sigma-systems.com/event/tm-forum-digital-transformation-world/

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Travel with your digital subscriptions: Joint statement by the European Commission, the European Parliament and the Bulgarian Presidency of the Council of the EU

Posted by fidest press agency su domenica, 1 aprile 2018

From 1 April 2018 onwards, Europeans will be able to access the online content that they have subscribed to at home, wherever they are in the EU. Vice-President Ansip, Commissioner Gabriel, Bulgarian Minister Ivaylo Moskovski and Members of the European Parliament Pavel Svoboda and Jean-Marie Cavada said the following: “Citizens are at the core of all our digital initiatives. As of 1 April, wherever you are travelling to in the EU, you will no longer miss out on your favourite films, TV series, sports broadcasts, games or e-books, that you have digitally subscribed to at home. The rules will apply to paid-for services, but providers of free content may opt in.Providers of online content will also benefit from the new rules. They will no longer have to acquire licences for other territories where their subscribers are travelling to […]Today we have taken another concrete step towards building a true Digital Single Market and a united European digital society, accessible for all our citizens and profitable for our businesses.”The full text is available here. Watch the press statement by Commissioner Gabriel live on EbS. More details on the new rules are available in the Q&A and a factsheet, as well as a recent Facebook chat.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Triton Digital Partners with 365 Digital to Amplify Programmatic Audio Advertising in South Africa

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 dicembre 2017

South AfricaTriton Digital®, the leading technology provider to the global audio industry, announced today a partnership with South Africa’s leading digital publisher solutions company, 365 Digital, whereby 365 Digital will leverage the industry’s leading programmatic audio marketplace, a2x®, and promote the benefits and efficacy of the digital audio channel to publishers and advertisers throughout South Africa. Triton Digital’s a2x is the world’s first programmatic marketplace for digital audio. Utilized by buyers around the world, a2x supports both open marketplace and private transactions, providing complete control over deal terms, brand safety, and ad quality. 365 Digital will utilize the intuitive tools within a2x to effortlessly execute non-skippable audio buys across the engaged digital audiences of podcasts, broadcast radio streams, online games, sports, and online music services.“No other audio technology provider is as committed to leadership and innovation as Triton Digital, and we are thrilled to partner with them to provide brands, agencies, and publishers throughout the region with the tools, data, and support they need to take advantage of this extraordinarily effective marketing channel,” said Julian Jordaan, Commercial Director at 365 Digital. “With unrivalled yield optimization and a continuous flow of connected DSPs, a2x will enable publishers and advertisers to buy audio programmatically and scale their campaigns across a number of South Africa’s premier publishers and content types through a single, transparent exchange.” “We are proud to partner with 365 Digital to fuel programmatic audio in South Africa,” said Benjamin Masse, Managing Director, Market Development and Strategy at Triton Digital. “We look forward to working with them to provide publishers and advertisers throughout South Africa with the tools and support they need to connect with new and engaged audiences in a meaningful way.” Inventory within a2x is accessible to buyers through a number of DSPs, including MediaMath, The Trade Desk, AudioTrade, RTBiQ, and AppNexus.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Digital Frequency Domain Approach for FLIM Techinques

Posted by fidest press agency su martedì, 12 dicembre 2017

Roma Mercoledì 13 Dicembre 2017, ore 14:00 Dipartimento di Ingegneria, aula N20 Via Vito Volterra 62 Digital Frequency Domain Approach for FLIM Techinques, seminario di Alessandro Rossetta Fluorescence-lifetime Imaging Microscopy is becoming more and more a prominent biospectroscopy investigation method. As today, most of the technology available uses a time domain approach: DFD (Digital Frequency Domain) techniques could discard time domain state-of-the-art machines and give scientists new tools to advance in their fields.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Toulouse Business School lancia un nuovo Master in Digital Intelligence & Marketing Analytics

Posted by fidest press agency su sabato, 2 luglio 2016

Master DIMATolosa, Giugno 2016 – Se l’esplosione del volume di dati è una realtà, la capacità delle imprese di sfruttare il loro potenziale e di trasformarlo in un vantaggio strategico e competitivo è ancora in fase di sviluppo. Il trattamento dei dati sarà basato su appropriate competenze tecniche e il cambio di paradigma dell’azienda sulla consapevolezza dei manager che i “dati” sono al centro del processo decisionale. Dedicato alla Digital Marketing Intelligence e agli Analytics, il nuovo Master DIMA della Toulouse Business School è stato progettato in stretta collaborazione con l’industria, favorendo una dimensione applicata e operativa, attraverso la convalida di tre certificazioni internazionali di alto livello. Il Master DIMA sarà dispensato in lingua inglese e sarà lanciato nel gennaio 2017.
La quantità di dati generati dal progresso tecnologico servirà come base per la competitività del futuro della società, permettendo di supportare i sistemi decisionali, di acquisire conoscenze, ottimizzare le proprie attività, ma anche l’innovazione. Vera rivoluzione nella gestione della società, questo cambiamento dovrà essere basato sulle competenze combinate in marketing/business, matematica/statistica e informatica, ma il mercato della formazione offre molto poco in Europa.
Le aziende consapevoli di questi problemi sono sempre più alla ricerca di nuovi profili manager, come spiega Hammou Messatfa, IBM Europe Government Technical Leader:”Recenti studi dimostrano che vi è un enorme potenziale di reclutamento nel settore analitico (data scientists) e il 66% delle posizioni aperte non sono riempite. Per rispondere a queste sfide, IBM supporta il lancio del Master “Digital Marketing Intelligence e Analytics”, dispensando un corso di Watson Analytics per gli studenti. La ricchezza degli insegnamenti e dei profili offerti dalla Toulouse Buisness School è una risorsa importante per soddisfare le esigenze dei nostri clienti”.Il Master DIMA, progettato all’incrocio tra marketing, informatica, matematica applicata e statistica, si distingue per una combinazione unica di competenze manageriali, scientifiche e tecniche. Il programma mira a fornire agli studenti la conoscenza approfondita e la padronanza avanzata nei settori del marketing relazionale, esperienziale o comportamentale (neuromarketing). La conoscenza tecnica delle leve fondamentali del marketing data-driven, del marketing digitale e della gestione dell’innovazione digitale permetterà a questi futuri manager di diventare protagonisti nei processi decisionali in azienda. Saranno inoltre capaci di gestire progetti complessi e innovativi in ambienti internazionali e multiculturali.“I Big Data sono una risorsa strategica per le aziende. E sconvolgono i modi di pensare, i modelli di business e di gestione. Tuttavia, oggi vi è una mancanza di esperienza globale e competenza in questo settore e le imprese consapevoli del problema sono alla ricerca di manager esperti, in grado di organizzare i dati ed estrarre informazioni rilevanti al fine di prendere decisioni strategiche. L’obiettivo di questo nuovo programma è quello di soddisfare le esigenze delle imprese, fornendo ai nostri studenti forti competenze nel settore dei Big Data, per ottimizzare le attività commerciali e l’innovazione”, spiega Kevin Carillo, Responsabile del Master DIMA alla Toulouse Buisness School.
Nell’ambito del programma, gli studenti potranno interagire con professionisti di alto livello nel settore del marketing data-driven provenienti da aziende del calibro di IBM, SAP, SAS, Capgemini, Tableau, Dataiku, Synomia, Inbox, Data&Data, Ekito.Gli studenti, oltre alle competenze manageriali, scientifiche e tecniche, avranno anche la possibilità di ottenere tre certificazioni professionali riconosciute a livello internazionale nel settore dei Big Data: INFORMS – Certified Analytics Professional (CAP) ; EMC – Prove Professional Data Scientist Associate (EMCDSA) ; SAP- Design Thinking for Business Innovation (THINK 1).Il nuovo programma sarà lanciato a gennaio 2017 e sarà destinato a laureati (laurea triennale o equivalente). La formazione comprenderà due semestri di corsi a tempo pieno e uno stage di sei mesi in azienda. Il Master DIMA verrà dispensato interamente in lingua inglese. (foto: Master DIMA)

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Merck vince agli AboutPharma Digital Awards 2015

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 novembre 2015

merck, azienda leader in ambito scientifico e tecnologico, si conferma protagonista agli AboutPharma Digital Awards, l’iniziativa promossa per il terzo anno consecutivo da HPS (Health Publishing and Services), e dedicata ai migliori progetti digitali nel mondo del farmaco, del dispositivo medico e dell’Healthcare in genere. Il Premio si è confermato il più prestigioso e ambito nel settore, come testimoniato dai numeri di quest’anno: 153 progetti presentati da ben 70 soggetti partecipanti fra aziende, istituzioni e associazioni (rispetto ai 95 progetti e ai 45 enti partecipanti dell’edizione 2014). La concretezza e l’impatto reale dei progetti in gara sulla vita dei pazienti, degli operatori della sanità e dell’Healthcare sono stati i criteri di valutazione che hanno caratterizzato i Digital Awards 2015, ispirati alla convinzione che, anche nel settore della Salute, per il digitale sia ormai il tempo di offrire un cambio di marcia: “time to impact”, appunto, come recita il pay-off dell’edizione di quest’anno.
In questo contesto Merck ha vinto con easypod connect, nella categoria “Progetti che aiutino i medici nella loro professione”. easypod connect è un sistema integrato costituito da tre elementi: il dispositivo di iniezione easypod, il trasmitter per l’invio dei dati in modalità remota, e la piattaforma online sulla quale i dati vengono archiviati e visualizzati a beneficio del medico che può, in qualsiasi momento, monitorare l’aderenza del paziente attraverso schermate e report intuitivi e facili da usare. Un insieme di informazioni che aiuta a promuovere un dialogo più efficace tra i medici e i loro pazienti, al fine di raggiungere un miglior outcome della terapia.Questo premio si aggiunge ad altri riconoscimenti internazionali ricevuti da easypod negli ultimi anni, ultimo dei quali, il 2015 European Frost & Sullivan Award for Competitive Strategy Innovation and Leadership, un riconoscimento che ogni anno la società americana Frost & Sullivan, riconosce all‘Azienda che ha saputo realizzare al meglio una strategia di mercato ottenendo i migliori risultati in termini di posizionamento e “customer satisfaction”. Anche in questo caso, grazie a easypod connect, è stato riconosciuto l’impegno di Merck nel supportare l’aderenza dei pazienti in trattamento sostitutivo con ormone della crescita.“In Merck siamo costantemente impegnati a dimostrare come l’innovazione al servizio del medico, sia un elemento fondamentale per arrivare a una migliore qualità di vita del paziente. Progetti come easypod connect ne sono un esempio concreto, e quando vengono premiati siamo ancora più motivati a proseguire il cammino intrapreso.” Ha dichiarato Antonio Messina, Presidente ed Amministratore Delegato di Merck Serono S.p.A.
“L’aderenza alla terapia nelle malattie croniche è un elemento critico sia per il raggiungimento dell’outcome, sia per l’ottimizzazione della spesa sanitaria: grazie a easypod connect, Merck è anche la prima azienda in grado di proporre ai payors, accordi basati sul livello di aderenza alla terapia, monitorato in tempo reale e con uno strumento oggettivo ed accurato”.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

How technology is helping make UK to US expansion a reality

Posted by fidest press agency su domenica, 27 settembre 2015

forbes magazineIf you don’t think digital is creating exponential leaps for businesses of all sizes, think again. Just see some of these amazing digital facts that SAP’s Dan Wellers pointed out in a recent Forbes column.This year Airbnb will become the largest hotel chain in the world (after launching in 2008), with more than 850,000 rooms, and without owning any hotels. From 2012 to 2014, Uber consumed a whopping 65% of San Francisco’s taxi business.In 2000, it took $5,000,000 to launch an Internet startup. Today the cost is less than $5,000.
Even a decade ago, if we had told you 2/3 of San Francisco’s cabs would be operated by private car owners, you’d be skeptical. If we told you the largest hotel chain of 2015 wouldn’t own any brick and mortar locations, you’d think we were losing our minds entirely. Digital technologies are not only growing at an exponential rate, but they’re making previously unattainable opportunities more accessible than ever before. Things that were out of reach for your small or mid-sized business just a few years ago are now attainable and affordable, making expansion a very realistic option. At the outset of 2015, Zubin Mowlavi, entrepreneur and CEO of our partner agency Lucid Fusion, explained why he felt 2015 was “THE YEAR” for UK businesses to put their US expansion in motion.
Advertising is a great way to get eyeballs on your company, but the ultimate goal is to close the sale. Depending on your product or service, you can enter the US market with little or no sales team by selling online. According to a 2014-2015 independent study by the Centre for Retail Research, the US is a prime market for online and mobile retail, with online sales in the US expected to reach $306.0 bn (€224.0 bn) in 2014—vastly exceeding the UK, Germany, France, Sweden, Netherlands, Italy, Poland, and Spain’s expected combined total of £111.2 bn (€155.3 bn or $212.8 bn) for the same period! Additionally, mobile shopping is expected to represent 19.9% of online retail in the US With this heightened appetite for online sales, the US serves as a great market to enter without requiring the commitment and associated costs of a physical footprint.
Whether it’s researching prospective customers, pricing, market size, or the competition, there’s a lot of information that is required to make the leap to launching or advancing a company in a new market. Big data is getting bigger. Never before have we had so much information readily available to us at our fingertips. With a prevalence of data and studies available immediately online, companies can quickly and effectively answer key questions about the market ecosystem without having to physically interview people or conduct studies. This data is instantly available not only to reference, but also to test and validate against your particular company’s offerings. With platforms like Google Adwords, you can easily identify the best consumer for your product or service.
Social media now matters more than ever, and that’s great news for companies who want to expand virtually. With Americans spending more time on social networks than any other activity, and 93% of businesses and marketers using social media, brands now have the ability to reach out to customers directly through these channels to stay at the top of their field. It is no longer a question of “if” social media can help boost a brand’s visibility and ROI, but now, “what hashtag will generate the most engagement?” and “how long will it take to get verified?”2015 has already brought great export opportunities in digital technology that will make it much easier for mid-market UK businesses to export to the US and beyond. The increasing popularity of mobile tech, social media, and e-commerce marketing represents a shift in how all businesses reach customers and make sales.
Ben is a contributing author at Spark Magazine, the premier digital resource for information on how small and mid-sized businesses can successfully expand from the UK to the US. He is the Chief Technology Officer at Lucid Fusion, a digital marketing agency in Irvine, California. When he’s not busy building beautiful technology products, you can find him racing cars, or hoarding unnecessary amounts of flavored gum.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovo digital per l’Europa

Posted by fidest press agency su venerdì, 12 settembre 2014

The Software Alliance accoglie con favore l’annuncio di Jean-Claude Junkerdi un nuovo Collegio di commissari europei, e in particolare la creazione di un Vicepresidente della Commissione per il mercato unico europeo del digitale. Andrus Ansip è stato designato per il nuovo ruolo di Vicepresidente con la funzione di Digital Champion come parte dell’impegno di Junker di creare “un’Europa completamente digitalizzata”.“Siamo contenti che il presidente eletto Junker abbia seguito la nostra proposta di creare un Digital Champion per l’Europa, assegnando ad Andrus Ansip la supervisione dello sviluppo del mercato unico europeo del digitale”, ha dichiarato Victoria Espinel, Presidente di BSA e CEO. “Politiche digitali intelligenti e ponderate assicureranno che le tecnologie digitali continuino a creare i posti di lavoro di cui abbiamo grande necessità e accompagnino la crescita dell’intera economia europea”.
“E’ importante che il Vicepresidente Ansip incoraggi con forza lo sviluppo e la diffusione di nuovi servizi e tecnologie innovative, ora e in futuro”, ha dichiarato Espinel. “Siamo pronti a lavorare con Ansip e il suo team di membri della Commissione per sviluppare pienamente tutto il potenziale della tecnologia a favore dei cittadini europei e, più in generale, dell’economia dell’Unione Europea”. (victoria)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Digital Payment Summit

Posted by fidest press agency su martedì, 10 giugno 2014

square-paymentRoma Il prossimo 12 giugno, presso  Università degli Studi Internazionali di Roma UNINT, a partire dalle ore 8.30 Con l’esplosione del fenomeno Bitcoin e con l’avanzamento della digitalizzazione in tutti i settori più importanti, dal commercio alle amministrazioni, sia pubbliche che private, non stupisce che anche realtà come Facebook, Amazon e Google, colossi già leader dei propri settori di provenienza, stiano ora rivolgendo la propria attenzione ai pagamenti digitali. Questi operatori possono usufruire di diversi vantaggi: venendo quotidianamente utilizzati da milioni di cittadini possono facilmente instillare fiducia anche per l’acquisto di nuovi servizi, inoltre potrebbero essere in grado di creare prodotti di massa ma allo stesso tempo tagliati su misura del cliente poiché i cittadini, viaggiando su Internet, lasciano traccia nei database dei siti delle loro preferenze e attitudini, informazioni utilissime per personalizzare i servizi che ad altri competitor sono accessibili solo a caro prezzo.Qualcosa di simile sta succedendo anche in Italia, dove con l’obiettivo di incentivare i cittadini nell’utilizzo dei sistemi di pagamento online anche una realtà Istituzionale come Infocamere, si è attivata affinché i contribuenti possano pagare i tributi tramite modello F24 per via telematica con Infocamere Istituto di Pagamento.Ma perché tutte queste iniziative abbiano successo e si riesca finalmente a debellare il contante ed i suoi enormi costi, è fondamentale insistere sull’educazione finanziaria e sulla diffusione delle conoscenze base che regolano i mercati ed il mondo dei pagamenti, in modo da aiutare le famiglie e le nuove generazioni a orientarsi in un clima ancora purtroppo incerto. Questi e numerosi  altri argomenti saranno dibattuti al Digital Payment Summit, un evento, occasione di incontro e di confronto tra Istituzioni, Aziende e cittadini interessati a questa realtà, che si terrà  Il prossimo 12 giugno, presso  Università degli Studi Internazionali di Roma UNINT, a partire dalle ore 8.30.
Il Digital Payment Summit, giunto ormai all’XI edizione, è l’unico evento del suo genere,   in cui la partecipazione è completamente gratuita ed aperta anche ai non addetti al settore. Quest’anno saranno presenti in qualità di relatori, illustri rappresentanti di:
Banca d’Italia – Ministero dello Sviluppo Economico – Ministero Economia e Finanze – Autorità Garante della Concorrenza – Agenzia per l’Italia Digitale – Ministero Grazia e Giustizia-  Confindustria Digitale – ABI – Consorzio CBI – Associazione Italiana Istituti di Pagamento e di Moneta Elettronica  – CartaSi – Infocamere – Pi4Pay – Sisal – Compass – Orwell –  Poste Italiane – Istituto Centrale Banche Popolari Italiane – SIA – Cedacri – Visa  – CSE – ENEL – WIND – CheBanca – Telecom – STMicroelectronics  – EMC² Italia – DLA Piper – Cabel – Ingenico – Consumer’s Forum – Il Sole 24 Ore e molti altri.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Microdisplays for enhanced digital image fusion

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 aprile 2012

Grenoble, France, April 25, 2012 – MicroOLED, a maker of highly power-efficient superior image quality microdisplays for near-to-eye applications, today announces that the company will demonstrate, at SPIE DSS in Baltimore, two prototype 5.4M dot 0.61-inch diagonal OLED microdisplays in bicolor and tricolor. The microdisplays are designed to enhance image resolution and lower the power consumption of digital image fusion used in defense, security and medical applications. Digital image fusion, a process of combining video streams from multiple sensors into a single composite image, has important applications in thermal weapon sights, aviator night vision imaging systems and other emerging night sight and situational awareness equipment. Also, surgeons use image fusion systems to integrate and analyze preoperative images to plan and perform brain, spinal and other complex surgeries.
MicroOLED’s bicolor OLED microdisplays can merge a 4.0M pixel image from a night vision sensor with a 1.3M pixel image from a thermal sensor, and its 0.61 inch diagonal is directly compatible with existing systems. The tricolor version enables MicroOLED to merge up to three high resolution images or two images and a graphical overlay, with the following resolutions: a 2.6M pixel black and white image with a 1.3M pixel red image and a 1.3M pixel cyan image. They will provide system integrators and end-users all of the strengths of optical and digital image fusion systems with none of the trade-offs.
The strength of optical image fusion is that it can combine images originating from tube intensifiers with a high resolution (up to 2000 pixels) and thermal sensors (up to 1280×1024 pixels) with a fraction of energy, but at the expense of producing a lower quality composite image.
MicroOLED will make available the viewing of the bi- and tricolor 5.4M dot OLED microdisplay prototypes by invitation at SPIE DSS in Baltimore, April 23 – 27. MicroOLED CTO Gunther Haas will present a technical paper “A 5.4M dot OLED Microdisplay for Digital Night Vision and Image Fusion” during the “Head- and Helmet-Mounted Displays” session on Wednesday, April 25 at 2:00pm, at the Convention Center.
SPIE Defense, Security and Sensing 2012 is one of the defense and security industry’s leading meetings for optronics equipment, and brings together top researchers, scientists and engineers from the military, industry and academia. Programs cover the latest enabling technologies and applications in infrared, sensors, image analysis, and other systems and devices.
MicroOLED makes highly power-efficient microdisplays with superior image quality for mobile near-to-eye viewing devices used by consumers, medical professionals, and the defense and security industry. Through its microdisplays, MicroOLED makes it easier to integrate high definition in camera viewfinders, 3D goggles, head-mounted displays, and other visual devices. The company’s exclusive high efficiency OLED (organic light-emitting diode) technology license provides significant advantages in high efficiency, contrast, uniformity, and image sharpness making its microdisplays superior in quality to the full HD image in today’s flat screens. MicroOLED’s products also benefit from very low power consumption. Founded in 2007, MicroOLED is a privately held company with headquarters, R&D and a new 300,000-unit production facility located in Grenoble, a renowned center of excellence in France for chipset and nanotechnology development. The company is led by a management team highly experienced in advanced technologies, including several years’ research and development in OLED technology from CEA-LETI, a leading European micro-and nanotechnology research center.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Corso esperto di in Digital forensic

Posted by fidest press agency su martedì, 17 aprile 2012

Camerino, università La Scuola di Scienze e Tecnologie promuove un Corso di perfezionamento in “Esperto in Digital forensic”, con l’intento di formare professionisti in grado di offrire consulenza ad aziende, uffici giudiziari e forze dell’ordine. La figura professionale dovrà essere in grado di coadiuvare le imprese nella salvaguardia della sicurezza dei propri sistemi informatici, ricercare la prova tecnica, analizzarla con le più avanzate tecniche informatiche e rielaborarla nel rispetto dell’impianto normativo cogente, estrarre informazioni utili da qualsiasi sistema informatico ed informativo. Le lezioni inizieranno il prossimo 20 aprile e si svolgeranno tutti i venerdì pomeriggio fino a giugno a San Benedetto del Tronto, con una settimana conclusiva full time a luglio a Camerino e discussione di un elaborato finale il 21 settembre 2012, sempre presso la sede di Camerino.
Gli obiettivi che il corso, coordinato dal prof. Alberto Polzonetti, intende ottenere consistono nella capacità di predisporre misure di sicurezza aziendali; nell’agire in casi di violazione di un sistema informatico al fine di reperire prove informatiche in modo esaustivo, incontaminato e documentato; nel riuscire a conservare, identificare, acquisire, documentare e interpretare i dati presenti su un pc (c.d. computer forensics) o all’interno di un sistema informativo o informatico (c.d. Network Forensics) e nell’analizzare la scena del crimine laddove sia in atto una ipotesi di criminalità informatica.
Il Corso è volto sia a soddisfare le richieste di aggiornamento professionale delle forze dell’ordine (Polizia postale e delle comunicazioni) sia a formare studenti, privati, professionisti interessati al settore. I costi prevedono una quota di iscrizione di 500 euro, con possibilità di iscrizione per singolo modulo (300 euro). Il Corso, della durata di 80 ore, è articolato in 5 Moduli: Introduzione al corso ed alle realtà digitali, Sicurezza, E-commerce e Frodi informatiche, Digital forensic, Crittografia e Nuove Reti. Al termine sarà rilasciato di Diploma di perfezionamento. Tutte le informazioni sono disponibili nel sito http://www.unicam.it – sezione Avvisi oppure all’indirizzo http://www.unicam.it/laureati/formazione/continua.asp

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rapporto E-Gov 2010

Posted by fidest press agency su martedì, 21 dicembre 2010

Il Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione Renato Brunetta ha presentato a Palazzo Vidoni il Rapporto e-Gov Italia 2010. L’iniziativa rientra nel Piano e-Government 2012, varato dal Governo lo scorso 21 gennaio 2009 in sintonia con la strategia europea EU2020 e con la Digital Agenda Europea. I due obiettivi sono la riorganizzazione della PA secondo i criteri di efficacia, efficienza ed economicità; e la creazione di un circolo virtuoso che dalla PA possa estendersi a tutto il sistema Paese.  Il Rapporto nasce dalla necessità di ricostruire la mappa del cambiamento in atto per raccogliere, misurare e rendere visibili i risultati, a volte poco noti, realizzati dalla Pubblica Amministrazione. Il lavoro è stato curato dal Dipartimento per la Digitalizzazione e Innovazione tecnologica della Pubblica Amministrazione (DDI) e da DigitPA, su specifico mandato della Commissione permanente per l’innovazione tecnologica delle Regioni e degli Enti locali.  Dal Rapporto emerge come, con il Piano e-Gov 2012 voluto dal Ministro Brunetta, si sia investito per digitalizzare i processi interni di ogni amministrazione pubblica migliorando i servizi pubblici on-line a favore dei cittadini e delle imprese. I risultati ottenuti sono evidenti. Nel confronto europeo la Commissione riconosce che l’Italia è tra i paesi con le migliori performance per e-Government, così come emerge dall’indagine “European e-Government Benchmarking 2010”, nella quale sono misurati i progressi dei 27 paesi dell’Unione Europea relativamente alla disponibilità di 20 servizi on-line. L’Italia ha raggiunto il 100% della disponibilità on-line dei servizi, contro una media europea dell’82% (69% nel 2009). In un solo anno l’indicatore è cresciuto di ben il 40%. I dati contenuti dimostrano un significativo miglioramento dell’Italia: siamo i primi, insieme a Svezia, Austria, Portogallo e Malta, per la disponibilità dei servizi on-line; secondi, insieme a Germania, Svezia e Portogallo, per livello di qualità dei 20 servizi on-line. Il Rapporto presentato oggi dal Ministro Brunetta si compone di due parti:
a)      la prima – suddivisa in nove capitoli – analizza il livello di diffusione, l’utilizzo dei nuovi servizi e le soluzioni tecnologiche-organizzative indirizzate a migliorare il rapporto tra PA, cittadini e imprese nel campo della sanità digitale, della scuola e dell’università digitale, dell’infomobilità urbana, e su base territoriale, dei servizi digitali per imprese e lavoro, nonché lo stato dei servizi telematici e informatici collegati alla giustizia civile. Descrive il livello di disponibilità, interoperabilità e utilizzo delle banche dati pubbliche, centrali o locali, centralizzate o federate, il livello di informatizzazione della PA e il grado di copertura territoriale della connettività a banda larga;
b)       la seconda contiene 21 schede finalizzate a presentare, regione per regione, lo stato di avanzamento di ciascuna sezione tematica.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Reboot: a media policy for the digital age/CJR

Posted by fidest press agency su martedì, 2 novembre 2010

Reboot: Many Americans, including many journalists, resist the notion of any government activity that affects journalism. But in “Reboot: a Media Policy for the Digital Age,”  Steve Coll demonstrates that we already have a federal media policy that affects journalism—one that is breathtaking in its scope and impact, as well as terribly out of date and inadequate for our time. Framed as an open letter to the FCC, Call argues that the existing regulation and paperwork is inefficient and wasteful, and could be traded in for new policies that spur news innovation and journalism in the public interest—journalism that can thrive alongside our commercial news media.  No tax money is required for these reforms, he writes. And they would have natual allies, not least including “independent voters and engaged citizens searching for reason and cross-checked facts, as well as in-depth reporting.”   Coll, a former reporter foreign correspondent and senior editor at The Washington Post and a regular contributor to The New Yorker,  is president of the New America Foundation.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Digital home

Posted by fidest press agency su venerdì, 26 marzo 2010

London SoftAtHome, a software provider of home operating platforms that help Service Providers deliver innovative and convergent applications for the Digital Home, announced that it is launching homestore, an application store targeted at Service Providers and Telecom Operators, offering a new approach on presenting and delivering 3rd party applications and new services for the Digital Home. The solution will be on display at IPTV World Forum 2010 in London.   Innovating to differentiate and accelerate time to market of new services while, at the same time, optimizing their existing services, is the cornerstone of the strategy of most Service Providers and Telecom Operators today. In order to help them address those challenges SoftAtHome currently develops and markets the SoftAtHome Operating Platform along with an open SDK and a developer zone.
homestore is the last missing piece to deliver a complete end-to-end solution between 3rd party application developers and Service Providers. Using homestore, Service Providers can generate additional revenue by enabling end users to select the services and 3rd party applications of their choice, purchase them and download them on their devices. SoftAtHome has developed the necessary TV navigation paradigm and the underlying technologies to make it seamless for end users and Service Providers alike. The solution is available for TV services and SoftAtHome is working on a solution for Home Gateways (HGW) applications.
SoftAtHome is a software company created by Orange, Technicolor and Sagemcom to deliver total convergence through an operating platform for the home digital environment. It fosters a new ecosystem made up of service providers, 3rd party application developers, integrators and hardware vendors to accelerate the advent of the Digital Home. The company is headquartered in France with development and sales teams in France and Belgium. For more information, visit us at http://www.softathome.com

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Solution for Microsoft Mediaroom

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 marzo 2010

London, UK. IneoQuest Technologies, Inc., the global provider of advanced quality and service assurance solutions for digital video, today announced that it is the first company to offer a complete end-to-end QoS solution for users of Microsoft™ Mediaroom™ right down to the level of the subscriber set top box (STB). This has been achieved by fully integrating the capabilities of IQDialogue™ Mediaroom™ Platform Manager at the level of the subscriber STB, coupled with IneoQuest’s existing family of products for monitoring, analyzing, troubleshooting and reporting performance of Microsoft™ Mediaroom deployments. This unique level of integration delivers an unparalleled capability for field test, work order administration, advanced signaling analysis and monitoring of the deployed base. Network operators can now easily identify the root causes of problems with subscriber-level granularity to reduce the costs of multiple truck rolls and inefficient troubleshooting.   As a licensed Microsoft Ecosystem Service Assurance Partner, the exclusive IQDialogue™ Mediaroom™ Platform Manager interfaces directly with the Microsoft Mediaroom Web-Service Framework to evaluate STB performance and quickly identify when a fault occurs. From a centralized network management location, IQDialogue™ Mediaroom™ Platform Manager performs automated analysis of devices on the network through an intelligent scheduler system. Based upon configurable and user definable categories alarm notifications can be issued so problems can be promptly addressed and trending reports provided to facilitate network planning. IneoQuest will be demonstrating its complete solutions for Microsoft Mediaroom implementations, including the new IQDialogue™ Mediaroom™ Platform Manager, IQDialogue™ Mediaroom™ Installer, IQDialogue™ Mediaroom™ Advanced and IQDialogue™ Mediaroom™ Installer Manager at IPTV World Forum, March 23-25, 2010 in London. To see demonstrations and learn more about this comprehensive family of Mediaroom products, as well as IneoQuest’s IPTV support solutions, please visit IneoQuest’s booth (94).
About IneoQuest Technologies. Recognized as one of the fastest growing companies in North America by Deloitte LLP for the third year in a row and receiving numerous awards for its product innovation, IneoQuest has a rich heritage of developing industry-first quality and service assurance solutions for both legacy video network delivery and leading-edge offerings like switched digital video (SDV), IPTV and video-on-demand (VOD).  The company enables its customers to design, build, deploy and manage digital video networks with unique combinations of hardware, software and services.  http://www.IneoQuest.com.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »