Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 15

Posts Tagged ‘direttive’

I redditi degli amministratori locali

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 giugno 2010

Da oggi iniziativa nonviolenta di dialogo nei confronti del Comune di Roma, perché Roma, la capitale, rispetti la legge e il proprio statuto, perché sia riconosciuto ai cittadini il diritto di conoscere chi amministra la città, perché la trasparenza sia una conquista di metodo democratico e non demagogia. Il 15 aprile scorso il segretario di Radicali Roma ha chiesto all’ufficio di Presidenza del Consiglio Comunale di Roma di prendere visione dei dati relativi alla situazione patrimoniale, alla dichiarazione dei redditi e alle spese elettorali dei Consiglieri Comunali, e delle cariche direttive di società partecipate o finanziate dall’ente comunale. La richiesta e’ stata avanzata ai sensi della legge n 441/82 sulla pubblicità dei dati relativi a cariche e elettive e direttive, nonché in base allo statuto del Comune di Roma che prescrive che quei dati siano “liberamente consultabili da chiunque”(art. 17, comma 6) e al regolamento del Consiglio Comunale (art. 14). Essendoci stato negato l’accesso a vista poiche’ gli uffici hanno dichiarato di non essere in grado di fornire la documentazione richiesta, in data 23 aprile e’ stata depositata, presso l’ufficio di presidenza del Consiglio Comunale, formale richiesta di accesso agli atti ai sensi della legge n 241/1992. La risposta del Presidente del Consiglio Comunale On. Pomarici datata 24 maggio, evocando una “tempestiva comunicazione del giorno e delle modalità per il ritiro della documentazione richiesta” rinvia a un futuro indeterminato il riconoscimento di un diritto dei cittadini, di fatto negato, e non considera minimamente l’urgenza  del rientro nella legalità delle norme nazionali e statutarie da parte dell’istituzione da lui presieduta. Nella breve risposta del Presidente, peraltro, mentre si cita la delibera 113 del Dicembre 2009, che istituisce l’anagrafe pubblica degli amministratori prevedendo che i dati in questione siano pubblicati sul sito istituzionale del comune, non ci si pronuncia sul bollettino cartaceo su cui da ben 28 anni i dati patrimoniali di consiglieri e di dirigenti delle società o enti partecipati o finanziati dal Comune dovrebbero essere pubblicati per consentirne l’accesso ai cittadini. Di fronte a questo quadro  allarmante di illegalità, come dirigenti e militanti Radicali, sentiamo il dovere di intraprendere un’iniziativa nonviolenta di digiuno affiancata da altre forme di lotta nonviolenta, per aiutare le istituzioni a garantire il diritto dei cittadini prescritto dalla legge e a mettersi sulla strada della realizzazione di una trasparenza non demagogica né scandalistica, che agisca contro il degrado delle stesse istituzioni e contro la sfiducia dei cittadini

Posted in Politica/Politics, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Regno Unito: educazione sessuale a scuola

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 gennaio 2010

L’educazione dei giovani nelle scuole deve essere organizzata nell’ambito di un processo che li aiuti a “sviluppare stili di vita salutari e rispettosi della santità della vita”. È quanto si afferma in un documento pubblicato dal Catholic Education Service for England and Wales (Cesew), l’agenzia per l’educazione cattolica supportata dalla Conferenza episcopale d’Inghilterra e Galles, in risposta alle nuove e controverse proposte del governo in materia di formazione, che prevedono l’insegnamento obbligatorio dell’educazione sessuale negli istituti. Tali norme, che dovrebbero entrare in vigore a partire dal 2011, riguardano tutti gli studenti dai 15 anni in su e non prevedono la possibilità di esenzione. Le nuove direttive, annunciate dal ministero dell’istruzione, si legge nel testo, dovrebbero servire a ridurre il fenomeno del crescente numero di gravidanze che coinvolgono le minorenni. In Gran Bretagna infatti, si legge sull’Osservatore Romano, si registra il più alto numero in Europa di ragazze minorenni in gravidanza, che spesso ricorrono alla pillola per abortire. Secondo la normativa vigente, i genitori possono chiedere l’esclusione dei figli dalle lezioni didattiche riguardanti il tema della sessualità, fino al compimento del 19.mo anno di età. Con le nuove proposte, invece, oltre a rendere obbligatoria la materia per gli alunni dai 15 anni in su, è stato precisato anche che coloro che non vorranno partecipare alle lezioni per motivi religiosi o morali, riceveranno la penalizzazione dell’assenza ingiustificata e per questo motivo saranno puniti. Nel documento si esprime il desiderio che le proposte aiutino “ad affermare il valore della vita, contribuendo a fornire un sussidio nel ridurre il numero delle minorenni in gravidanza e degli
aborti”. “Questo può avvenire soltanto – si legge ancora nel documento – aiutando i giovani ad avere più stima in se stessi e a credere al valore della vita matrimoniale, proteggendoli dalle
pressioni esterne che invitano le nuove generazioni a praticare una vita sessuale precoce e ad avere relazioni sessuali al di fuori del matrimonio”. In particolare, nel testo viene posto l’accento sulla necessaria collaborazione tra genitori, insegnanti e comunità parrocchiali nell’educazione cattolica dei giovani. “Mantenere i giovani nell’ignoranza dei fatti, ovvero impedire una comprensione adatta all’età delle forme di contraccezione e dei suoi rischi, oppure nascondere le conseguenze negative dell’aborto, non contribuisce a ridurre le gravidanze in età adolescenziale”. “È meglio – si ribadisce nel documento – che questo apprendimento abbia luogo nel contesto dell’insegnamento della Chiesa, piuttosto che rischiare che i giovani vengano informati male dai loro coetanei, dai media e dalla pubblicità”. Intanto, il governo britannico, in una lettera inviata al Cesew, ha rivolto parole di apprezzamento per “il significativo contributo che le scuole cattoliche rendono al sistema educativo”. (A.D.G.) radio vaticana

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Light Signs

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 agosto 2009

lightPorto Cervo via del Porto  Vecchio, 1 (promenade du port) Vittoria Design/Art Gallery Nicola Evangelisti  A cura di Paola Magni  Inaugurazione mercoledì  12 agosto 2009  ore 19.00  della mostra Light signs dell’artista bolognese Nicola Evangelisti che ha recentemente realizzato un’installazione monumentale nel cortile d’ingresso di Villa Reale a Milano. Nicola Evangelisti lavora sullo spazio e sulla luce in una direttiva connessa a tematiche scientifiche principalmente di ordine cosmologico e astrofisico.  L’analisi dei principi scientifici che generano le forme a tutti i livelli di grandezza e dei modelli spaziotemporali hanno portato Evangelisti ad elaborare opere con diversi media chiamate strutture spaziali o ipotesi cosmiche e che sono visualizzazioni estetiche di concetti matematici tra atto poetico e rigore scientifico. “La materia luce”  è il tema principale nel percorso artistico di Nicola Evangelisti che negli ultimi dieci anni si è occupato di Light Art a livello internazionale.  La luce, medium dell’artista, è l’essenza e lo specchio dell’era elettrica, epoca che secondo Derrik De Kerckhove è caratterizzata dall’elettronica: dall’installazione site specific al light box, dalla immagine digitale al video in uno scambio di valori e informazioni tra reale e virtuale. Vi è nell’arte contemporanea un’evoluzione importante nell’uso della luce che non è più riflessa da quadri e sculture ma trasmessa e creata dall’opera stessa.  Evangelisti ha teorizzato il concetto di “DIGITAL LIGHT” per definire l’oggetto del suo lavoro.   L’intimo della materia è la luce, come indica la celebre equazione di Albert Einstein, che segna il rapporto inscindibile tra massa ed energia. La luce si identifica con l’energia e l’energia è alla base di tutto l’esistente. La luce esprime l’origine e il divenire delle cose e delle forme di vita nello spazio. Light Signs  vuole rappresentare i valori fondanti dell’opera di Nicola Evangelisti partendo dalle opere più significative come le “Strutture Spaziali” fino alle più recenti installazioni ambientali. (light)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le Reti di comunicazioni pubbliche elettroniche in Europa

Posted by fidest press agency su sabato, 30 maggio 2009

La European Network and Information Security Agency (ENISA) pubblica due Rapporti che comprendono tre raccomandazioni relative alle tecnologie emergenti e le loro potenzialità per migliorare la resilienza dei network di comunicazione. Nuove technologie sono state sviluppate capaci di migliorare sia la resilienza che la sicurezza della rete Internet. Non vi sono precedenti esperienze sull’impatto di tali caratteristiche nel settore dell’attivita` commerciale, né linee guida operative e direttive in tema di resilienza dei network.  La resilienza e la sicurezza dei network di comunicazione e dei servizi che questi supportano sono questioni di massima importanza per l’economia della UE e per i suoi cittadini, poiché influenzano giorno per giorno la gestione delle aziende, ripercuotendosi sulla vita quotidiana dei cittadini europei.  L’ENISA ha svolto una valutazione delle tre tecnologie principali: Multi Protocol Label Switching (MPLS), Internet Protocol versione 6 (IPv6) e Domain Name System Security Extensions (DNSSEC), in relazione alle loro potenzialità di fornire una maggiore resilienza di rete. Tale analisi è stata elaborata a partire da due diverse prospettive. I risultati principali dell’analisi sono:  le tecnologie esaminate possono migliorare sia la Resilienza che la sicurezza della rete Internet;. per alcune di queste tecnologie manca l’esperienza di attivita` commerciale; non esistono linee guida operative né direttive in materia di Resilienza delle Reti; c’è carenza di gestione e coordinazione tra le parti interessate. Le tre raccomandazioni chiave sono: è imperativo assicurare Resilienza della comunicazione tra le organizzazioni europee; competenza, linee guida ed esperienza operativa europea devono essere migliorate e messe in pratica; è necessario creare e rendere disponibili esperti europei qualificatiin materia. Il Rapporto completo è disponibile su:  http://www.enisa. europa.eu/ doc/pdf/resilience_tech_report.pdf

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Finanziamenti alle imprese toscane

Posted by fidest press agency su sabato, 23 maggio 2009

Ad I-Place, in viuzzo del Piscetto, 6/8 a Scandicci (FI), cuore operativo del consorzio Centopercento Italiano, e’ presente uno sportello di FidiToscana, presso il quale il giovedi’ pomeriggio, previo appuntamento telefonico al 055- 0516551-2-3-4, potranno rivolgersi gratuitamente tutte le imprese del territorio toscano per avere ulteriori informazioni sulla tipologia dei finanziamenti a cui poter accedere (tra gli altri, il Docup 1.3.1 che si ricorda scadra’ il 31/5/2009) e le modalita’ di presentazione della documentazione per ottenerli.  Le imprese potranno visitare anche il sito di FidiToscana – http://www.fiditoscana.it  – dove, nella sezione Emergenza Economica, troveranno i moduli per la domanda, l’elenco delle banche aderenti, le direttive UE, i regolamenti in merito e i contatti utili. Le aziende interessate a fissare un appuntamento e per ulteriori informazioni possono scrivere a amministrazione@i-place.it o telefonare allo 055-0516551-2-3-4 L’iniziativa vuole fornire alle imprese toscane di tutti i settori economici risposte concrete per un miglior uso delle opportunita’ creditizie disponibili, rese possibili da uno stanziamento regionale di 48 milioni di Euro. Per informare ancora piu’ puntualmente le imprese toscane I-Credit, il settore dedicato alla finanza agevolata di I-Place, inaugura I-CREDITnews, newsletter informativa gratuita con le segnalazioni di finanziamenti disponibili. Le imprese che intendono registrarsi possono inviare una mail con scritto “iscrizione newsletter”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Liberalizzazione dei mercati dell’elettricità e del gas

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 aprile 2009

Il Parlamento europeo ha adottato un pacchetto legislativo volto a completare il mercato interno dell’energia attraverso l’ulteriore liberalizzazione dei mercati dell’elettricità e del gas. Intende anche garantire il servizio universale, in particolare ai clienti vulnerabili, e rafforzare i diritti dei consumatori. La questione della separazione delle reti di trasmissione dalle altre attività è stata risolta prevedendo anche, per le imprese integrate verticalmente, il ricorso a gestori indipendenti.  Sulla base di una serie di compromessi negoziati dai relatori con il Consiglio, il Parlamento ha adottato definitivamente due direttive e tre regolamenti che intendono completare il mercato interno dell’energia attraverso l’ulteriore liberalizzazione dei mercati dell’elettricità e del gas, rafforzando al contempo i diritti dei consumatori.   Una prima direttiva – adottata con 588 voti favorevoli, 81 contrari e 9 astensioni – stabilisce norme comuni per la generazione, la trasmissione, la distribuzione e la fornitura dell’energia elettrica, unitamente a disposizioni in materia di protezione dei consumatori al fine di migliorare e integrare i mercati competitivi dell’energia elettrica nella Comunità europea. Definisce le norme relative all’organizzazione e al funzionamento del settore dell’energia elettrica, l’accesso aperto al mercato, i criteri e le procedure da applicarsi nei bandi di gara e nel rilascio delle autorizzazioni nonché nella gestione dei sistemi. Definisce inoltre gli obblighi di servizio universale e i diritti dei consumatori di energia elettrica, chiarendo anche i requisiti in materia di concorrenza.  Un’altra direttiva – adottata con 596 voti favorevoli, 45 contrari e 45 astensioni – stabilisce invece norme comuni per il trasporto, la distribuzione, la fornitura e lo stoccaggio di gas naturale. Definisce le norme relative all’organizzazione e al funzionamento del settore del gas naturale, l’accesso al mercato, i criteri e le procedure applicabili in materia di rilascio di autorizzazioni per il trasporto, la distribuzione, la fornitura e lo stoccaggio di gas naturale nonché la gestione dei sistemi. Le norme stabilite dalla direttiva per il gas naturale, compreso il GNL, si applicano in modo non discriminatorio anche al biogas e al gas derivante dalla biomassa o ad altri tipi di gas, purché questi possano essere iniettati nel sistema del gas naturale e trasportati attraverso tale sistema senza porre problemi di ordine tecnico o di sicurezza.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »