Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Posts Tagged ‘diritti fondamentali’

Globalizzazione e diritti fondamentali, a 40 anni dalla Dichiarazione Universale dei Diritti dei Popoli

Posted by fidest press agency su domenica, 3 luglio 2016

Roma 4 – 5 luglio 2016 Programma 4 luglio Camera dei Deputati Nuova aula del palazzo dei gruppi parlamentari Via di Campo Marzio 78
Ore 9:00 – 9:30 – Registrazione delle persone partecipanti
Ore 9.30 Saluto introduttivo della Presidente della Camera dei deputati Laura Boldrini (in attesa conferma)
Ore 9:45 -10.15 – Apertura dei lavori Elena Paciotti, Presidente della Fondazione Lelio e Lisli Basso ISSOCO
Salvatore Senese, già Presidente del Tribunale Permanente dei Popoli
Fabio Porta, Presidente Comitato permanente italiani nel mondo e promozione del sistema-paese della Camera dei deputati
Ore 10:30- 13:00- Prima sessione A quaranta anni dalla Dichiarazione di Algeri. Quadro di riferimento generale
Dalla Dichiarazione di Algeri agli scenari del tempo presente Philippe Texier, magistrato, vice-presidente del Tribunale Permanente dei Popoli
I diritti dei popoli nell’era della globalizzazione Luigi Ferrajoli, teorico del diritto, Università Roma3 Diritto internazionale e accordi commerciali Alfred-Maurice de Zayas, esperto indipendente per la promozione di un ordine internazionale democratico ed equo delle Nazioni Unite
Limiti del diritto internazionale: l’esperienza della Corte Penale Internazionale
Flavia Lattanzi, docente di diritto internazionale, già giudice ad litem al Tribunale Penale Internazionale per il Ruanda e al Tribunale Penale Internazionale per l’ex-Jugoslavia.
lumsa universitàDibattito e interlocuzione con il pubblico Modera Pietro Veronese, giornalista
ore 14:30 – 17:30 – Seconda Sessione I popoli come soggetti di diritto Impunità, giustizia transizionale e diritto dal basso
Javier Giraldo Moreno, gesuita, componente del Centro de Investigación y Educación Popular (Cinep), ColombiaMemorie resistenti e diritto dei popoli alla parola Carlos Beristain, medico, esperto di violenza e diritti umani, Università Pedro Arrupe, Bilbao
I migranti, nuovo popolo della globalizzazione Fulvio Vassallo Paleologo, giurista, Università di Palermo
Diritti di genere: la negazione del salario vitale come violenza Mary E. John, Centre for Women Development Studies, India
La lotta per la dignità delle minoranze e dei popoli indigeni Mrinal Kanti Tripura, direttore Maleya Foundation, Bangladesh
Modera Anna Maria Giordano, Radio 3 Mondo, RAI
Programma 5 luglio LUMSA – Sala convegni Giubileo Via di Porta Castello, 44
Ore 9:00 – 9:30 – Registrazione delle persone partecipanti
Ore 9:30 – 11:30 – Terza Sessione Le sfide per i diritti dei popoli
Finanziarizzazione dell’economia: quale spazio per la democrazia? Roberto Schiattarella, economista, Università di Camerino
Diritti dei popoli e ambiente Antoni Pigrau Solé, professore di Diritto all’Università Rovira y Virgili di Tarragona
Crimini contro i popoli nel diritto penale internazionale Daniel Feierstein, sociologo, Università Tres de Febrero e Università di Buenos Aires
Europa dei diritti: retorica o futuro? Luciana Castellina, giornalista e scrittrice
Interventi dal pubblico e dibattito 11:30 – 12:00 Coffee break
ore 12:00 – 13:30 – Quarta sessione Strategie e azioni di promozione dei diritti dei popoliLa sovranità dei popoli: piattaforme e reti sociali come resistenza e promozione dei diritti
Brid Brennan, Transnational Institute, Amsterdam I media e i diritti: alto tasso d’informazione, basso tasso di verità
Luis Badilla, giornalista e direttore de Il sismografo
Il ruolo del Tribunale Permanente dei Popoli Gianni Tognoni, segretario generale del Tribunale Permanente dei Popoli
Modera Nicoletta Dentico, Fondazione Lelio e Lisli Basso ISSOCO
Ore 13:30 – 14:00 – Sessione finale Il futuro dei diritti dei popoli Franco Ippolito, presidente del Tribunale Permanente dei Popoli

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

«Nella proposta di istituire un elenco comune dell’UE di paesi d’origine sicuri dei richiedenti asilo mancano le garanzie sui diritti fondamentali»

Posted by fidest press agency su martedì, 2 febbraio 2016

barbara spinelliBarbara Spinelli ha presentato un’interrogazione scritta alla Commissione europea, co-firmata dalle eurodeputate Martina Anderson (GUE/NGL), Soraya Post (S&D) e Ana Gomes (S&D).«Numerosi esperti e ong hanno espresso seria preoccupazione per la proposta della Commissione europea di istituire un elenco comune dell’UE di “paesi d’origine sicuri” dei richiedenti asilo», ha dichiarato l’eurodeputata del gruppo GUE-NGL. «Una decisione grave soprattutto per quanto concerne la Turchia».«Le critiche riguardano la possibile violazione del diritto al non respingimento, il divieto di espulsioni collettive, la possibile violazione del diritto alla non discriminazione e del diritto a un ricorso effettivo. Diritti sanciti rispettivamente dagli articoli 18, 19, 21, 47 della Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione europea».«Vorrei qui ricordare», denuncia Barbara Spinelli, «che i Paesi elencati nella proposta della Commissione sono inclusi negli elenchi nazionali di soli dieci Stati membri (dunque non la maggioranza), a eccezione generalmente della Turchia. Inoltre, la relazione della Commissione che introduce la proposta di direttiva rileva che in tutti i Paesi interessati avvengono atti di persecuzione per motivi LGBTI, così come in alcuni Paesi vi è persecuzione contro i Rom, donne o bambini».Citando il caso C-383/13, in cui la Corte di Giustizia ha sancito il diritto a essere sentiti da giudici o funzionari pubblici e il diritto ad accedere al proprio fascicolo, «entrambi diritti fondamentali dell’ordinamento giuridico dell’Unione, consacrati dalla Carta», l’eurodeputata ha chiesto alla Commissione «in che modo ritenga che la proposta garantirà che le richieste di asilo di ciascun richiedente saranno esaminate e che le decisioni saranno prese in modo individuale, obiettivo e imparziale, come previsto dall’Articolo 10 (a) della Direttiva 2013/32/UE, nel rispetto dei diritti sanciti dalla Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione europea e dalla Convenzione di Ginevra».

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Diritti fondamentali, partecipazione delle comunità locali e grandi opere

Posted by fidest press agency su sabato, 31 ottobre 2015

torinoTorino dal 5 all’8 novembre 2015, la sessione conclusiva del processo di indagine dedicato ai Diritti fondamentali, partecipazione delle comunità locali e grandi opere (dal Tav alla realtà globale) inaugurato a Torino il 14 marzo 2015 avrà luogo presso la “Fabbrica delle E” del Gruppo Abele, e si concluderà presso il Teatro Magnetto di Almese il giorno 8 novembre con la lettura del dispositivo della Sentenza. Il Tribunale Permanente dei Popoli è un tribunale di opinione indipendente che nasce nel 1979 come diretta prosecuzione del Tribunale Russell II, promosso da Lelio Basso negli anni ’70, sulle dittature in America Latina. Ne fa parte una rete internazionale di esperti appartenenti alle diverse discipline della ricerca giuridica, economica e socio-politica. Il Tribunale rappresenta un efficace strumento di denuncia, affermazione e visibilità dei diritti umani e dei popoli e produce analisi critiche sulle ragioni dell’ineffettività del diritto, soprattutto in relazione alle dinamiche globali dell’economia e della finanza. Il TPP è stato chiamato ad ascoltare le ragioni del ricorso presentato l’8 aprile 2014 da numerosi sindaci dei Comuni della Val di Susa e dal Controsservatorio Val Susa, che hanno contattato il TPP per accertare le violazioni dei diritti fondamentali delle comunità della Val Susa con riferimento alla progettata costruzione della linea ferroviaria Torino-Lione. Il ricorso è stato ritenuto ammissibile dalla presidenza del TPP con provvedimento del 20 settembre 2014, ed è stata avviata una attività istruttoria che ha visto il Segretario generale del TPP Gianni Tognoni incontrare i movimenti di opposizione alla costruzione dell’aeroporto di Notre Dame des Landes in Francia e alla realizzazione del progetto Mose a Venezia. Il Tribunale a Torino analizzerà per la prima volta e in maniera più diretta le denunce su scenari europei di violazione di diritti umani fondamentali. «Il ricorso, secondo Franco Ippolito, Presidente del TPP, «pone tematiche simili a quelle già attualmente sottoposte all’esame del TPP: specificamente il caso Messico, quello dell’industria mineraria del Canada e la richiesta di una sessione sul fracking». Per Gianni Tognoni, «il caso TAV, insieme alle altre vicende segnalate al TPP, è rappresentativo di processi e meccanismi più generali, specificamente importanti nella attuale fase della evoluzione economica-politica europea e mondiale». Nel corso della sessione pubblica, il TPP esaminerà il caso TAV insieme ad altri casi europei ed extraeuropei che secondo i richiedenti sono significativi delle diverse modalità secondo cui si esperimenta la realtà di un diritto solo procedurale e l’assenza di effettivi strumenti giuridici di azione.La giuria del Tribunale sarà presieduta dal magistrato onorario della Corte suprema di cassazione francese, Philippe Texier, e composta dall’esperto di diritto pubblico, Umberto Allegretti, dal magistrato della Corte suprema di cassazione spagnola, Perfecto Andrés Ibáñez, dalla giurista francese Mireille Fanon, dall’ecologista cilena, Sara Larrain, dall’avvocata colombiana, Dora Lucy Arias, dal sociologo portoghese, Luis Moita, dall’esperto di diritto internazionale pubblico e ambientale, Antoni Pigrau Solé, e dall’economista italiano Roberto Schiattarella. Sarà presente il Segretario generale del TPP, Gianni Tognoni.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tutela dei diritti fondamentali in materia penale

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 giugno 2011

Il Convegno – organizzato dal Consorzio Universitario Megara Ibleo, dall’Università di Messina e dalla Fondazione Bonino Pulejo, con il patrocinio del Consiglio Superiore della Magistratura (Csm) di Catania, dell’Ordine degli Avvocati di Siracusa e dell’Associazione Italiana Giovani Avvocati (Aiga) di Messina – ha analizzato, con l’intervento di specialisti provenienti da tredici paesi, gli strumenti sovranazionali già esistenti e i progetti di armonizzazione delle legislazioni europee con l’obiettivo di migliorare la tutela dei diritti fondamentali dell’uomo nelle indagini transnazionali.
Il convegno si è aperto con il commosso ricordo di Vittorio Grevi e Giovanni Tranchina, due “maestri” della Procedura penale italiana da cui discendono prestigiose e prolifiche scuole. «Il contributo dei due illustri studiosi – hanno ricordato i professori Giulio Illuminati, Antonio Scaglione e Giuseppe Di Chiara – è stato determinante per l’evoluzione di questa materia. Il rigore del metodo e la signorilità di entrambi rendono la loro perdita insostituibile». Gli interventi dei relatori, attraverso l’analisi delle problematiche legate all’assistenza giudiziaria transnazionale e delle prospettive d’intervento su scala europea e internazionale, hanno messo in luce la necessità di più accettabili bilanciamenti tra le esigenze repressive e la tutela dei diritti fondamentali per i soggetti coinvolti in processi dalle dimensioni transfrontaliere. In particolare, l’attenzione degli studiosi si è incentrata sulla necessità di mettere a punto procedure più efficaci e flessibili per l’acquisizione di informazioni e prove da altri paesi rispetto alle tradizionali rogatorie. Nel contesto europeo, la realizzazione di un’area comune di sicurezza e giustizia fondata sulla mutua fiducia tra le giurisdizioni può tradursi in realtà solo attraverso l’armonizzazione degli ordinamenti che, pur nel rispetto delle diversità nazionali, definisca parametri di alta qualità per la più ampia tutela dei diritti della persona nel processo penale. [A. At.] (nella foto un momento del convegno: da sx Stefano Ruggieri, Antonio Scaglione, Antonino Metro, Giulio Illuminati, Giuseppe Di Chiara e Sebastiano Caporale)

Posted in Diritti/Human rights, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »