Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘diritti malato’

Farmaci equivalenti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 giugno 2011

Taurianova (RC), Giovedì 9 giugno, alle 16.00, presso la Biblioteca Comunale “A. Renda”, in via Montello 21 (di fronte alla Villa Comunale), appuntamento con una nuova tappa della campagna educazionale di Teva Italia “Equivalente, conosci e scegli i farmaci equivalenti”. L’iniziativa è patrocinata dal Comune di Taurianova, dalla ASP-Azienda Sanitaria Provinciale di Reggio Calabria, dalla SIMG-Società Italiana di Medicina Generale, da Cittadinanzattiva sezione di Reggio Calabria, dal TDM-Tribunale per i Diritti del Malato ed è resa possibile grazie al contributo di Teva Italia, azienda leader mondiale nella produzione di farmaci equivalenti. Nasce con lo scopo di dare una corretta informazione su questo tipo di farmaci affinché ci si avvicini con maggiore fiducia al loro utilizzo. Il farmaco equivalente, infatti, è qualità, sicurezza ed efficacia, ma è anche risparmio. Un risparmio a vantaggio di tutti, del singolo cittadino e del Sistema Sanitario Nazionale. Nonostante la garanzia e la sicurezza dei farmaci equivalenti, però, oggi solo il 10% dei farmaci dispensati è generico, contro una media europea del 50%.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lazio: 8 mesi di attesa per ecografia

Posted by fidest press agency su martedì, 30 novembre 2010

Un cittadino romano che necessita di effettuare una ecografia al gomito in una struttura pubblica deve aspettare 8 mesi. Tra le varie denunce arrivate all’Italia dei Diritti questa ci ha colpiti profondamente, un episodio gravissimo che si disperde tra le varie lungaggini per prestazioni cliniche, così frequenti nella nostra regione da non fare quasi più scandalo. Sui fatti è netto l’intervento di Carmine Celardo, viceresponsabile per il Lazio del movimento presieduto da Antonello de Pierro: “I numeri sono allarmanti. Si parla di 340 giorni per un’ecografia addominale, come da denuncia al Tribunale per diritti del malato. Le liste di attesa sono da record, non si può pensare di renderle più corte dal momento che hanno ridotto le strutture anziché aumentarle. Nel Lazio al fine di tagliare i buchi dovuti a malcostume, attività truffaldine e corruzione, si è staccato uno dei bilanci negativi peggiori per la sanità. Per risanare i conti chiudono interi ospedali e ambulatori. Probabile che ci sia, dal nostro punto di vista, una incapacità gestionale complessiva. Nella nostra regione le promesse mai mantenute della cura Storace, non hanno sanato il bilancio, Marrazzo ha poi mantenuto lo stesso trend e da quando è arrivata Renata Polverini siamo addirittura in una curva ascendente. Riscontriamo problemi di attesa non solo nell’area diagnostica ma anche in quella specialistica, nell’attesa per interventi chirurgici. La sanità laziale sicuramente soffre l’invecchiamento della popolazione e l’ enorme spesa pubblica per l’ assistenza di persone non residenti che domiciliano per lavoro nella regione ma non ritengo che i costi siano così superiori ti rispetto al resto d’Italia”. “Il fatto è che siamo arrivati all’assurdo – prosegue Celardo – , a livelli da terzo mondo. In alcuni casi, da un esame al gomito si  può scoprire l’insorgenza di un tumore osseo, basta un’ecografia pelvica per salvare la vita di una donna. Le attese per i controlli in maternità spesso hanno tempi maggiori della gravidanza stessa. Il fatto grave è che l’assessore regionale si nasconde dietro sterili numeri quando nei fatti stanno operando un’azione di taglio nelle  realtà del Lazio considerate rami secchi, in questo modo non fanno che gravare sui centri poli-specialistici di eccellenza dove abbiamo già lunghe attese. Mi domando – chiosa – quale sia la volontà della Polverini, ci viene il sospetto sia il trasferire tutto indiscriminatamente nelle mani del privato. Se tale è la politica della sua Giunta avrebbero dovuto dirlo in campagna elettorale, se questa è la prospettiva non possiamo che chiedere la sfiducia”.
“Sarebbe bene che non fossero soli – prosegue Tortosa – anzi sarebbe auspicabile una mobilitazione dell’intera città per andare a protestare contro questa Presidente della Regione che spesso agisce con le forbici senza rendersi conto dei danni che crea, la quale continua a mortificare la aspettative dei cittadini non mantenendo gli impegni assunti in campagna elettorale. Ormai ci tassa tutto. Garantire assistenza ai malati neurovegetativi permanenti, che vivono in una incapacità di agire, muoversi, regolarsi però non è una tassa è un dovere. Io credo che tutto ciò sia veramente grave, attenta al diritto di sostegno per i cittadini che hanno bisogno di cure. La Polverini – conclude il vicesegretario regionale dell’Italia dei Valori – non so se abbia la sensibilità per capire come vivono gli altri perché forse,  lei, questi problemi non ce li ha”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pazienti neurovegetativi e Clinica San Giuseppe

Posted by fidest press agency su martedì, 30 novembre 2010

Roma 2 dicembre alle ore 10.30, Urla silenziose e un’invasione simbolica di carrozzine e lettini, sotto gli uffici della regione Lazio in via della Pisana. Manifesteranno così, in maniera pacifica il prossimo  quanti sono coinvolti manifestaranno, con l’appoggio della onlus Cittadinanzattiva e del Tribunale per i diritti del malato. “Ogni giorno siamo di fronte a fatti che complicano la vita della gente, come quelli conseguenti alla riclassificazione della Clinica San Giuseppe che accoglie i malati neurovegetativi. Tali pazienti, i quali hanno enormi problemi assistenziali, rischiano di trovarsi improvvisamente senza la struttura che garantisce loro il diritto alle cure, eccetto per le famiglie che hanno soldi per pagarle”. Il vicesegretario per il Lazio dell’Italia dei Valori Oscar Tortosa, commenta con partecipazione quanto sta accadendo ai degenti con danni cerebrali e motori della Clinica San Giuseppe, unico punto di riferimento per i congiunti delle vittime di traumi o gravi patologie. In seguito alla riclassificazione, il reparto loro dedicato rischia di sparire dal primo gennaio del 2011. “Io ritengo sia un fatto gravissimo – dichiara l’esponente del partito presieduto da Antonio di Pietro- , abbiamo assistito all’ introduzione del ticket del 30% per i disabili, alla chiusura di poli che offrono un servizio altamente assistenziale e sociale, alla riclassificazione di questa vecchia clinica, il San Giuseppe che ha svolto, in tanti anni, una funzione positiva nei confronti di persone portatrici di handicap, bisognose di cure specializzate per queste terribili malattie. Non si sono resi conto di come le famiglie di questi stessi pazienti vengano fatte cadere nella paura, nel terrore di non essere capaci di assistere i loro congiunti”.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

III Giornata Europea dei diritti del malato

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 aprile 2009

18 aprile 2009: in 22 Paesi europei e in oltre 50 città italiane si celebra la III Giornata Europea dei diritti del malato promossa da Active citizenship Network-Cittadinanzattiva. L’evento nazionale in Italia si svolgerà il 18 a Riva del Garda (Tn) presso Cortile della Rocca (9:30/13:00) Una giornata europea dedicata ai diritti del malato promossa e realizzata dai cittadini per sottolineare la necessità di costruire un sistema sanitario basato sui 14 principi sanciti nella Carta Europea dei diritti del malato, proclamata nel 2002 da Active Citizenship Network-Cittadinanzattiva. Questo il senso dell’iniziativa in programma domani, sabato 18 aprile, in 22 Paesi dell’Unione Europea e in più di 50 città italiane.  La Giornata Europea, che viene realizzata con il Patrocino del Parlamento europeo, del Comitato Economico e Sociale Europeo e del Commissario europeo alla salute Androula Vassiliou, ha il duplice obiettivo di far sì che i diritti dei cittadini europei siano uguali indipendentemente dallo Stato in cui vivono, e di eliminare gli ostacoli per chi è costretto a muoversi fuori dal proprio Paese per ottenere delle cure. Inoltre, alla vigilia delle elezioni parlamentari europee di giugno, la Giornata rappresenta un’occasione importante per i cittadini per dare voce alle proprie necessità e aspettative visto il ruolo che l’Europa dovrebbe giocare sul versante della tutela della salute.

Posted in Diritti/Human rights, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giornata europea dedicata ai diritti del malato

Posted by fidest press agency su martedì, 14 aprile 2009

Riva del Garda (Tn) !8 aprile presso Cortile della Rocca (9:30/13:00). Una giornata europea dedicata ai diritti del malato promossa e realizzata dai cittadini per sottolineare la necessità di costruire un sistema sanitario basato sui 14 principi sanciti nella Carta Europea dei diritti del malato, proclamata nel 2002 da Active Citizenship Network-Cittadinanzattiva. Questo il senso dell’iniziativa in programma sabato 18 aprile in 22 Paesi dell’Unione Europea e in più di 50 città italiane.  La Giornata Europea, che viene realizzata con il Patrocino del Parlamento europeo, del Comitato Economico e Sociale Europeo e del Commissario europeo alla salute Androula Vassiliou, ha il duplice obiettivo di far sì che i diritti dei cittadini europei siano uguali indipendentemente dallo Stato in cui vivono, e di eliminare gli ostacoli per chi è costretto a muoversi fuori dal proprio Paese per ottenere delle cure. Inoltre, alla vigilia delle elezioni parlamentari europee di giugno, la Giornata rappresenta un’occasione importante per i cittadini per dare voce alle proprie necessità e aspettative visto il ruolo che l’Europa dovrebbe giocare sul versante della tutela della salute.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »