Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 250

Posts Tagged ‘discipline’

Scuola – Docenti di sostegno: diamogli possibilità di ruotare e tornare ad insegnare le discipline

Posted by fidest press agency su martedì, 29 gennaio 2019

Avere più rispetto per gli insegnanti, far scattare licenziamento in tronco per i violenti che siedono dietro la cattedra, introdurre periodi di sospensione delle attività didattiche più frequenti e brevi, ma soprattutto prevedere una maggiore rotazione dei docenti di sostegno agli alunni disabili con l’obiettivo di farli tornare ad insegnare, dopo un periodo congruo, le discipline in cui sono abilitati: sono alcune delle proposte che Elena Donazzan, assessore all’Istruzione del Veneto, lancia oggi dalle pagine di Orizzonte Scuola. Secondo Anief è giusto limitare gli effetti del processo stressogeno del burnout, derivanti proprio dall’affiancamento quotidiano ad allievi portatori di disabilità. Così come è interessante dare alle scuole la possibilità d’introdurre calendari scolastici meno vincolanti, con i singoli istituti a decidere, sulla base delle necessità locali, dell’utenza e dei Ptof. Altrettanto necessario è porre dei rimedi all’escalation di violenza, senza fare differenze tra chi se ne rende artefice. Marcello Pacifico (Anief-Cisal): L’obbligo di permanenza sul sostegno è motivo di stress che, se protratto per un lungo periodo, può innescare patologie psicologiche o psichiatriche difficili poi da affrontare. Ha ragione il professor Vittorio Lodolo d’Oria quando dice che la salute degli insegnanti non è un problema solo loro, ma anche di chi li costringe ad operare in condizioni di lavoro disagevoli, magari con oltre 30 alunni, in strutture fatiscenti, senza compresenze e alcun genere di assistenza. Queste situazioni, che perdurano per anni, sono tra i motivi che portano poi alle inidoneità all’insegnamento.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Parte la Lake Como School

Posted by fidest press agency su domenica, 8 maggio 2016

villa del grumelloComo. Parte lunedì 9 maggio la “Lake Como School of advanced studies” iniziativa promossa dalla Fondazione Alessandro Volta di Como che dal 2013 realizza attività di formazione post universitaria rivolte a giovani ricercatori nel campo delle teorie dei sistemi complessi.Ogni anno la Lake Como School promuove alcuni programmi scientifici chiamati “Scuole”, attività didattiche e di studio punto di incontro per studiosi e scienziati.Giunto alla quarta edizione, questo progetto è cresciuto negli anni: nel 2013 sono state attivate 6 scuole; 7 scuole nel 2014; nel 2015 il numero è salito a 13, fino ad arrivare alle 16 previste per il 2016. Le prime tre edizioni delle scuole hanno contato un totale di 1.208 partecipanti da ben 50 paesi di provenienza.“La Lake Como School cresce ancora nel 2016 con ben 16 proposte formative di assoluta eccellenza a livello internazionale offerte ai giovani di tutto il mondo – commenta Mauro Frangi, Presidente della Fondazione Alessandro Volta – Giovani che ancora una volta sceglieranno Como e lo straordinario contesto del Chilometro della Conoscenza per qualificare ulteriormente la propria formazione in una pluralità di discipline, rafforzando ulteriormente la vocazione internazionale di Como come città della cultura, della conoscenza e dell’alta formazione. Un progetto che possiamo realizzare e sviluppare grazie alla Fondazione Cariplo e al suo sostegno e alla consolidata partnership con quattro Università lombarde (Statale di Milano, Bicocca, Insubria e villa del grumello1Pavia)”.“L’esigenza di scuole come la Lake Como School si è imposta nel mondo come conseguenza della competizione internazionale che richiede sempre più una formazione di eccellenza nelle diverse discipline – commenta Giulio Casati, Segretario scientifico della Fondazione Alessandro Volta -. Queste scuole permettono di mettere in contatto, per periodi limitati, in un ambiente sereno e raccolto, giovani ricercatori provenienti dalle diverse università con i migliori esperti, in campo mondiale, nei rispettivi campi di ricerca”.Per il 2016 le nuove attività didattiche e di studio della Lake Como School propongono un ampio programma di workshop, conferenze e convegni internazionali che si svilupperà da maggio a ottobre a Villa del Grumello a Como e a Campione d’Italia. Durante le Scuole verranno trattati e studiati numerosi argomenti, dalle Sustainable Water-Energy-Centric Communities alla la teoria dei giochi, dallo sviluppo dello studio sul cancro alle reti complesse, dalla creatività ed evoluzione allo sviluppo e alle attività dei circuiti celebrali, fino al trapianto di organi.
Novità di quest’anno sono le conferenze aperte al pubblico a ingresso libero. “Da quest’anno abbiamo voluto aprire ai comaschi e alla città questa straordinaria esperienza di eccellenza – conclude Mauro Frangi Presidente della Fondazione Alessandro Volta – Quattro degli esperti di fama mondiale affiancheranno alla docenza nelle rispettive scuole altrettante conferenze ad ingresso libero rivolte ai nostri concittadini. Perchè vogliamo che le attività di profilo internazionale della Fondazione siano sempre più conosciute e apprezzate dalla città e contribuiscano a migliorarne la vita culturale”
La prima scuola “Sustainable Water-Energy-Centric Communities” si terrà dal 9 al 13 maggio a Villa del Grumello a Como.
I partecipanti approfondiranno nuovi paradigmi che rappresentano un considerevole cambiamento nel modo in cui nuove città saranno pianificate e costruite, e le esistenti ammodernate, per raggiungere uno sviluppo sostenibile. Una città sostenibile sarà autosufficiente con risorse energetiche rinnovabili, con acqua risparmiata e riutilizzata, creando il minor impatto ecologico, recuperando risorse dalle acque reflue e dai solidi organici, producendo la minor quantità di inquinamento possibile. (foto: villa del grumello)

Posted in Cronaca/News, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

QS World University Rankings by Subject 2016

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 marzo 2016

università paviaLa sesta edizione dei QS World University Rankings by Subject, pubblicata oggi sul sito http://www.TopUniversities.com, analizza il numero record di 42 discipline, creando la classifica mondiale più completa al mondo.Sono stati interpellati 76,798 accademici e 44,426 datori di lavoro per esprimere la loro opinion su quali siano i migliori atenei in 42 discipline e sono state analizzati 28.5 milioni di paper di lavori di ricerca e più di 113 milioni di citazioni tratte dal database bibliometrico di Scopus/Elsevier.Harvard e l’Istituto Tecnologico del Massachusetts (MIT) continuano a dominare la classifica, primeggiando in 24 discipline e ottenendo il primo posto in dodici discipline ciascuna.Il risultato più alto raggiunto dall’Italia è il decimo posto, guadagnato da Politecnico di Milano per Arte & Design e dall’Università Commerciale Luigi Bocconi, decima al mondo per Studi in Business & Management. l’Università Commerciale Luigi Bocconi é anche 17esima per Economia e 28esima per Contabilità & Finanza.Il Politecnico di Milano si posiziona inoltre al 14esimo posto in Ingegneria Civile, al 15esimo posto in Architettura e al 18esimo in Ingegneria Meccanica. Inoltre ottiene altri due piazzamenti tra le Top 50 in Ingegneria Elettronica (43esimo) e Scienza Computazionale (48esimo) oltre ad altri sette piazzamenti nel ranking.
La Sapienza – Università di Roma si classifica in 31 delle 42 discipline, ottenendo il miglior risultato in Archeologia (15esima al mondo) e in Fisica e Astronomia (32esimo).l’Università di Bologna- Alma Mater Studiorum é la più rappresentata, classificandosi in 33 discipline. Il miglior risultato é il 36esimo posto in Archeologia seguito dal 48esimo posto in Veterinaria.Tra le altre Università italiane che ottengono piazzamenti tra le prime 50 al mondo troviamo il Politecnico di Torino, 37esimo per Ingegneria Civile, 40esimo per Ingegneria Elettronica e 50esimo per Architettura. l’ Università degli Studi di Milano é 47esima per Veterinaria mentre L’European University Institute, é 44esimo per Scienze Politiche & Studi Internazionali.

Posted in Estero/world news, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Notre Europe

Posted by fidest press agency su martedì, 20 maggio 2014

european voteThe recent reform of the European economic governance has helped to foster the perception that Europe is impinging on the sphere of national sovereignty. It is certainly true that member states have established a framework of common action at the European level in an effort to ensure the stability of the common monetary area in which a supranational monetary policy exists side by side with budgetary and economic policies based on the nation state. Yet apart from the countries benefiting from an aid programme, the countries in the euro area remain free to pursue their own national preferences. This Policy paper sets out to clarify the powers held by the European institutions in connection with the conduct of national fiscal, economic and social policies. It presents four points:
1. The new status of “countries benefiting from aid programmes” fuels the image of a Europe governing its member states, yet such a situation is limited in both time and space;
2. The fiscal discipline required of member states translates into an obligation to achieve a result (avoiding public deficits) but it does not impose obligations on member states concerning the means by which that result is achieved;
3. The new macro-economic surveillance procedure does not allow the European institutions to dictate their economic and social choices to member states;
4. The coordination of member states’ economic and social policies rests on political incentive, and recommending is not the same things as ordering.
La récente réforme de la gouvernance économique européenne a contribué à renforcer la perception que l’Europe restreint le champ des souverainetés nationales. Il est certes vrai que les États membres ont établi au niveau européen un cadre d’action commun, visant à garantir la stabilité de la zone monétaire commune, où coexistent une politique monétaire supranationale et des politiques budgétaires et économiques reposant sur l’État nation. Néanmoins, à l’exception des « pays sous-programme », les pays de la zone euro restent libres de leurs préférences nationales. Ce Policy paper vise à clarifier les pouvoirs des institutions européennes dans la conduite des politiques budgétaire, économique et sociale nationales et est structuré autour de quatre points :
1. Le nouveau statut des « pays sous-programme » nourrit l’image d’une Europe qui gouverne ses États membres ; néanmoins cette situation est limitée géographiquement et temporairement ;
2. La discipline budgétaire requise aux États membres se traduit par une obligation de résultats – éviter les déficits publics – mais non de moyens ;
3. La nouvelle procédure de surveillance macroéconomique ne permet pas aux institutions européennes de dicter leurs choix économiques et sociaux aux États membres ;
4. La coordination des politiques économiques et sociales des États membres repose sur l’incitation politique ; et recommander n’est pas commander.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: Atleta dell’anno

Posted by fidest press agency su sabato, 18 dicembre 2010

Roma 20 dicembre alle ore 11.00, il sindaco Gianni ALEMANNO assegnerà i riconoscimenti di Roma Capitale a società sportive, dirigenti e atleti, che, nel corso dell’anno agonistico 2010, si sono distinti per i risultati raggiunti nei rispettivi campionati e discipline. Insieme a lui conferiranno il premio il Delegato allo Politiche Sportive, Alessandro COCHI, al presidente della Commissione Cultura, Federico MOLLICONE e al presidente del CONI Provinciale Roma, Riccardo VIOLA, alla presenza di illustri personalità politiche, civili e del mondo dello sport. I vincitori, individuati da un Comitato Scientifico, ripercorreranno insieme al pubblico i momenti più significativi della stagione, attraverso racconti, immagini, aneddoti e supporti audiovisivi. Per Roma, città candidata a rappresentare l’Italia nella corsa per l’assegnazione dei Giochi Olimpici e Paralimpici 2020, il premio “Atleta dell’Anno 2010” rappresenta un nuovo momento di qualificazione, volto a favorire la diffusione e promozione della cultura della pratica sportiva. L’occasione inoltre sarà utile ad accogliere, ancora una volta, gli atleti in Campidoglio e riconoscere pari dignità ad ogni disciplina: è questa una priorità dell’Amministrazione capitolina che intende rivolgere la massima attenzione allo sport tutto, dalla pratica amatoriale di base a quella agonistica di vertice. L’evento, patrocinato da Roma Capitale e prodotto dalla società APAMEA, sarà trasmesso in diretta web dalle ore 11:00 sul sito http://www.sportincomune.it

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dottorandi Unicam

Posted by fidest press agency su lunedì, 3 maggio 2010

Camerino. Un gruppo di dottorandi della School of Advanced Studies dell’Università di Camerino, coordinati dalle Professoresse Federica Ottone e Annette Habluetzel, si è aggiudicato il secondo premio nell’ambito dell’ottavo Concorso Internazionale di progettazione promosso dall’Associazione Internazionale Humane Habitat. L’Associazione, un’organizzazione volontaria e non governativa di professionisti e cittadini impegnati con sede a Mumbai (India), ha stabilito una rete di contatti con architetti, istituzioni e università in tutto il mondo al fine di sviluppare l’habitat umano. Il gruppo di ricerca internazionale è costituito da dottorandi di varie discipline: Sara Cipolletti, Deema Mahmud, Angela Leuzzi, Kouami Sylvie Laure, Roselyn Tepongning Nzangue, Emilie Oumarou, Rakiswendé Serge Yerbanga. La ricerca è stata, inoltre, supportata dal valido aiuto degli architetti Roberta Camillucci, Chiara Ciccolini, Giovanni Pistoni e Giancarlo Regnicoli.  La presenza di dottorandi africani, in particolari camerunensi, nel gruppo di ricerca ha influenzato la scelta del Cameroon e della città di Douala come area di studio e progetto. La partecipazione al concorso è stata fortemente motivata dal desiderio di dare un contributo al miglioramento delle condizione di vita della popolazione di Douala.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lo schermo gigante

Posted by fidest press agency su martedì, 2 marzo 2010

Bologna 5 e 6 marzo 2010 Laboratori DMS, via Azzo Gardino 65/a  convegno di studi in onore di Franco La Polla. Ingresso libero. La giornata di studi si svolge ad un anno dalla scomparsa di Franco La Polla – americanista, critico cinematografico e insigne storico del cinema di Hollywood – per ricordare il suo contributo alle discipline umanistiche legate al cinema e all’America. Partecipano amici e colleghi, critici e storici italiani e internazionali.  Questo convegno di studi è promosso dal Dipartimento di Musica e Spettacolo – centro CIMES in collaborazione con Dipartimento di Lingue e Letterature Straniere dell’Alma Mater, Cineteca del Comune di Bologna; con il patrocinio della Facoltà di Lettere e Filosofia, rivista “Cineforum”, Lab80film e con un contributo dalla Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna.
Venerdì 5 e sabato 6 marzo dalle ore 9.30 ai Laboratori DMS:, ingresso libero: Lo schermo gigante Convegno di studi in onore di Franco La Polla dopo i saluti dei rappresentanti istituzionali degli Enti coinvolti, interventi di:  Massimo Baciagalupo (Genova), Paolo Bertetto (La Sapienza – Roma), Jean Loup Bourget (Parigi, Francia), Cristina Bragaglia (Bologna), Alessandra Calanchi (Urbino), Roberto Campari (Parma), Giulia Carluccio (Torino), Thomas Elsaesser (Amsterdam, Olanda /Yale, USA), Vita Fortunati (Bologna), Giorgio Gosetti (Bologna), Emanuela Martini (rivista “Cineforum”), Franco Minganti (Bologna), Gabriella Morisco (Urbino), Carlo Pagetti (Milano), Guglielmo Pesatore (Bologna), Veronica Pravadelli (Roma Tre), Sergio Scalise (Bologna), Rob Swigart (Stanford, USA), Giorgio Tinazzi (Padova), Vito Zagarrio (Roma Tre). Il programma include, in apertura della giornata 6 marzo, ore 9.30:  Claudio Meldolesi ricorda Franco La Polla; lettura del testo scritto dal compianto Claudio Meldolesi per il collega appena scomparso, ad opera di Laura Mariani (vedova Meldolesi). (franco la polla)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra: 1922

Posted by fidest press agency su giovedì, 18 febbraio 2010

Milano fino al 4/4/2010 via Brera 5 Galleria Montrasio Arte In occasione della XIII° Esposizione Internazionale d’Arte della Città di Venezia Albin Egger Lienz, Alessandro Mazzucotelli ed Adolfo Wildt sono invitati ad esporre le proprie opere ordinate in mostre personali. Wildt e Mazzucotelli allestiscono nella stessa sala i rispettivi lavori: il primo presenta ventun sculture in marmo, in bronzo e una serie di disegni su pergamena, il secondo sette opere in ferro battuto. Il tutto si presenta all’insegna dell’armonia estetica, dell’efficienza tecnica e della sinergia tra maestri dell’arte italiana. Egger Lienz ordina la propria mostra individuale con trentatre dipinti. In questa occasione i tre artisti conseguono importanti riconoscimenti nell’ambito delle rispettive discipline artistiche. Nel campo della pittura il Gran Premio viene assegnato ad Egger-Lienz per l’opera Benedicite mentre per quanto concerne la scultura a Wildt per il colossale marmo intitolato La Famiglia. Anche Mazzucotelli, nell’ambito delle arti applicate, riscontra il favore della critica e il plauso del pubblico. L’esposizione e’ l’occasione per riproporre al pubblico due capolavori di Albin Egger Lienz e di Adolfo Wildt da molto tempo assenti dal panorama espositivo. Il Benedicite (o Das Tischgebet) di Egger Lienz rappresenta l’opera con la quale l’autore altoatesino consegue il riconoscimento alla Biennale del 1922. L’opera e’ appartenuta alla collezione di Carlo Rossi, ed e’ certamente uno dei capisaldi della poetica di Egger Lienz. Il dipinto e’ il risultato conclusivo di tre versioni precedenti simili nella composizione ma differenti nelle misure e nella stesura del colore. L’opera si presenta a noi nella sua impaginazione originale e viene nuovamente esposta al pubblico dopo molti anni. Il ritrovamento dell’opera di Adolfo Wildt, il celebre ritratto in marmo di Nicola Bonservizi (1925) di cui si erano perse le tracce dai tempi del secondo conflitto mondiale, e’ un evento d’importanza storica perche’ riporta all’attenzione della comunità civile e scientifica un magnifico esemplare per perizia tecnica ed indagine interiore. Nicola Bonservizi fu corrispondente del -Popolo d’Italia- e fondatore del Fascio a Parigi, dove fu ucciso a trentatre anni da un anarchico nel 1924. Questo ritratto venne collocato nella nuova sede del -Popolo d’Italia- aperta a Milano nel 1925. In seguito alla Seconda Guerra Mondiale si erano perse le tracce dell’opera, ormai data per distrutta o dispersa. (in mostra)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il “cambiamento” della scuola italiana

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 luglio 2009

Lettera al direttore. “Le valutazioni dell’OCSE relegano il sistema scolastico italiano tra i peggiori al mondo, su i 57 paesi analizzati l’Italia è notoriamente tra gli ultimi! Gli studenti italiani si esprimono male, hanno grosse difficoltà con la matematica e le discipline scientifiche. Volendo sintetizzare, i quindicenni (fascia di età analizzata) non riescono ad applicare alla vita reale i concetti appresi a scuola. Per dirla “all’OCSE”, difettano nelle capacità di “problem solving”. In effetti, la scuola italiana sta cambiando. L’anno scolastico 2010/2011 vedrà il battesimo dei nuovi regolamenti delle superiori! Per capire la direzione del cambiamento, ecco cosa varierà per le discipline scientifiche che per loro natura (attività di laboratorio, metodo scientifico, ecc..) meglio si adattano allo sviluppo delle capacità di “problem solving”:1.  nei bienni iniziali le discipline scientifiche subiranno un taglio orario mediamente pari al 50%, la chimica, ad esempio, nell’istituto economico passerà da 4 ore settimanali a 2 ore settimanali! (cosa aggiungere sulle attività di laboratorio). 2.  negli Istituti tecnici e professionali (triennio finale) le discipline scientifiche e tecnologiche d’indirizzo subiranno una diminuzione nelle ore d’insegnamento del 20% (che si ripercuoterà anche sulle attività di laboratorio).3. alcune discipline scientifiche e tecnologiche saranno assegnate solamente a docenti diplomati, gli “ITP” e non a laureati! 4. Nei licei si creerà un’unica disciplina scientifica “calderone” denominata “scienze integrate” in cui lo stesso docente laureato in scienze (generalmente scienze biologiche) si troverà a insegnare: chimica, biologia, astronomia e scienze della terra (sarebbe normale, forse, assegnare ogni disciplina a laureati specializzati nella stessa). Anche le università testimoniano quanto emerge dai  dati OCSE. Per gli studenti in ingresso nei vari atenei  sono sempre più necessari i così detti corsi di livello zero per matematica, chimica, fisica. A questi pressanti appelli la scuola italiana risponde con meno ore di insegnamento per le scienze, la quasi totale eliminazione delle attività laboratoriali e insegnanti generalisti con preparazione talvolta sommaria (eccezion fatta per la disciplina nella quale sono laureati). E’ da chiedersi allora se veramente i nuovi regolamenti seguono le indicazioni OCSE. Sarebbe, forse, necessaria una più strategica valutazione della situazione? Potremo mai cominciare ad affrontare il dibattito sulla scuola (settore strategico per gli altri paesi sviluppati) in maniera seria? (Prof. Biagio Pelligra)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La scuola e i nuovi regolamenti

Posted by fidest press agency su venerdì, 24 luglio 2009

Lettera al direttore. l’Ocse (www.istruzione.it) dice che “La riduzione delle ore di insegnamento deve (…) evitare le ore relative alle discipline delle aree matematico-scientifico-tecnologiche”. Ma i nuovi regolamenti fanno il contrario: negli Istituti Tecnici e Professionali (triennio finale) si ha un forte taglio delle ore delle discipline scientifiche e tecnologiche di indirizzo (-20%), con futuri periti con competenze molto minori di ora, e nei bienni iniziali, tagli delle ore di discipline scientifiche fino al 60%(solo 2 ore di chimica negli economici e nei professionali, insufficienti per il necessario laboratorio); si vuole inoltre affidare l’insegnamento di discipline scientifiche a docenti diplomati, gli ITP, ma queste discipline vanno insegnate dal laureato! Nei Licei le cose non migliorano: le ore sono pochissime e la Chimica continua ad essere insegnata non da laureati in chimica ma da laureati in Scienze, e viene accorpata con le scienze nell’insegnamento-calderone “scienze naturali” [chimica+scienze (naturali e biologiche)]. Bisogna separare i due insegnamenti, la chimica insegnata dal laureato in chimica della classe 33-A (oltre 20 esami chimici, il laureato in scienze in media 1-2) e le scienze dai laureati in scienze naturali o biologiche della classe 46-A, che andrebbe ridenominata “scienze naturali e biologiche”: le scienze naturali vanno infatti studiate separatamente e dopo la chimica inorganica e le scienze biologiche dopo chimica organica. (Prof. Chim. Michele Borrielli)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

13° Grand Stage international d’été

Posted by fidest press agency su martedì, 30 giugno 2009

suracestageSaint Tropez Semaine du samedi 1  au jeudi 6 Août 2009 Rendez-vous le samedi 1 Août, de 9h à 12h, à la  gare routière de St-Tropez (permanence d’accueil au tout proche café Cintax) Organisé par le Koryu Club de France Après le grand succès  du Stage International de Printemps de 8 jours à Paris, avec deux légendes  des Arts Martiaux, les Grandmasters Stefano Surace (France) Président du World Butokukai Institute et Tyron R. Crimi (USA) Le stage est ouvert aux pratiquants de toute discipline, tout niveau En annexe, cours spécial de perfectionnement et formation professeurs Programme: Ju-Jitsu Butokukai Self-defense féminine Défense contre armes et contre un ou plusieurs adversaires Perfectionnement dans le combat debout et au sol Utilisation des points sensibles des adversaires Ken-Jitsu, Bo, Jo, Tanbo, Tanto-Jitsu, Nunchaku, Yoga Passages de grades (Pour les candidats qui souhaitent se présenter à l’examen de passage de grade, le préciser dans le bulletin d’inscription au stage) Organisation du stage Différents groupes de travail seront organisés: -Initiation et perfectionnement pour les débutants -Approfondissement pour la formation des cadres fédéraux -Section spéciale pour les professeurs et gradés d’autres disciplines – Section spéciale self-défense féminine Un plus non négligeable: En dehors des cours, si vous le souhaitez, vous aurez la possibilité de pratiquer d’autres activités, comme la baignade en mer (plage privative à proximité), le ski nautique, la plongée sous-marine, les sorties en bateau, les promenades à cheval ou pédestres; le karting, le baptême de l’air en hélicoptère, etc. (stage, surace)

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Esami di Stato, istruzioni per l’uso

Posted by fidest press agency su martedì, 21 aprile 2009

La sessione degli esami di Stato conclusivi dei corsi di studio di istruzione secondaria superiore ha inizio il giorno 25 giugno 2009. Sono ammessi all’esame di Stato gli alunni delle scuole statali e paritarie che abbiano frequentato l’ultimo anno di corso, siano stati valutati positivamente in sede di scrutinio finale e abbiano comunque saldato i debiti formativi contratti nei precedenti anni scolastici. L’abbreviazione di un anno per merito è consentita soltanto agli studenti che, oltre ad aver riportato nello scrutinio finale della penultima classe non meno di otto decimi in ciascuna disciplina, hanno seguito un corso regolare di studi di istruzione secondaria superiore, riportando una votazione non inferiore a sette decimi in ciascuna disciplina negli scrutini finali dei due anni antecedenti il penultimo, senza essere incorsi in ripetenze. Si intendono valutati positivamente gli alunni che nello scrutinio finale dell’ultimo anno di corso conseguano almeno la media del “sei”. A partire dall’anno scolastico 2008/2009, la valutazione sul comportamento concorre, unitamente alla valutazione degli apprendimenti, alla valutazione complessiva dello studente; pertanto, il voto sul comportamento incide sulla determinazione del credito scolastico riferito all’ultimo anno di corso e, in caso di ammissione per abbreviazione, su quello riferito al penultimo anno. Esso comporta, se inferiore a sei decimi, la non ammissione all’esame di Stato. Per gli studenti portatori di handicap, la Commissione d’esame, sulla base della documentazione fornita dal consiglio di classe, relativa alle attività svolte, alle valutazioni effettuate e all’assistenza prevista per l’autonomia e la comunicazione, predispone prove equipollenti a quelle assegnate agli altri candidati e che possono consistere nell’utilizzo di mezzi tecnici o modi diversi, ovvero nello sviluppo di contenuti culturali e professionali differenti.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »