Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘dispositivo’

Cancro gastroesofageo, breath test per diagnosi precoce. Ecco le caratteristiche del nuovo dispositivo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 giugno 2018

Secondo uno studio pubblicato su JAMA Oncology, un breath test può rilevare con successo il cancro all’esofago e gastrico, con un’accuratezza dell’85%, e potrebbe essere usato come test di prima linea in un gran numero di persone rispetto alla gastroscopia. «Siamo stati in grado di convalidare il nostro breath test per il cancro gastroesofageo su un ampio gruppo di pazienti provenienti da più centri. I tumori gastrici ed esofagei vengono per lo più diagnosticati in una fase avanzata in cui il trattamento potrebbe non essere possibile. Esiste un bisogno reale di una diagnosi precoce del cancro quando i sintomi non sono specifici e sono condivisi con malattie benigne. Il nostro breath test potrebbe essere usato come test di prima linea prima di indagini invasive. La diagnosi precoce del cancro offre ai pazienti più opzioni di trattamento e salva più vite» spiega George Hanna, dell’Imperial College di Londra, autore principale dello studio. Il test utilizzato ricerca composti chimici nel respiro che sono unici per i pazienti con cancro esofageo e gastrico. Queste patologie infatti producono un odore caratteristico dato da composti organici volatili (VOC), sostanze chimiche che contengono carbonio e si trovano in tutti gli esseri viventi, che possono aiutare i medici a individuare i primi segni della malattia, e che i ricercatori sono stati in grado di identificare e quantificare nei campioni di respiro utilizzando lo spettrometro di massa. I ricercatori hanno prelevato campioni da 335 pazienti del Royal Marsden NHS Foundation Trust e dello UCLH (University College London Hospitals NHS Foundation Trust) negli anni 2015 e 2016. Di questi, 163 avevano ricevuto diagnosi di cancro esofageo o gastrico e 172 avevano altre malattie benigne o uno stomaco normale. Per eseguire il test, i pazienti hanno respirato in un dispositivo e i composti volatili sono stati analizzati presso il laboratorio di analisi del St. Mary’s Hospital, parte dell’Imperial College Healthcare NHS Trust. Il gruppo di lavoro sta conducendo ulteriori indagini per migliorare il test e condurrà una sperimentazione clinica più ampia per convalidare i risultati negli ambulatori di medicina di base, in cui il dispositivo è destinato a essere utilizzato.(fonte: Doctor33, JAMA Oncol. 2018 May 17. doi: 10.1001/jamaoncol.2018.0991 https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/29799976)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Primo paziente in Italia impiantato con dispositivo di neurostimolazione per l’emicrania cronica

Posted by fidest press agency su martedì, 6 dicembre 2011

Presso l’Istituto Neurologico Besta di Milano è stato impiantato il sistema di neurostimolazione Genesis™ di St. Jude Medical per la stimolazione nervosa periferica (PNS) dei nervi occipitali per la gestione del dolore e della disabilità associati all’emicrania cronica intrattabile. “L’intervento chirurgico è andato bene ed abbiamo utilizzato una nuova tecnica per il posizionamento del catetere nell’area occipitale per minimizzare il rischio di sposizionamento del catetere stesso,” ha dichiarato il Dott. Angelo Franzini, Responsabile della Neurochirurgia III dell’Istituto Neurologico Besta, che ha eseguito la procedura in una donna di 40 anni sofferente di mal di testa per più di 15 giorni al mese. Questo tipo di emicrania è definito come una cefalea avente durata minima di 4 ore al giorno per 15 o più giorni al mese, che causa disabilità importante e non risponde a 4 o più classi di farmaci assunti preventivamente da almeno 2 anni. La terapia di neurostimolazione impiegata per questo disturbo è chiamata stimolazione nervosa periferica (PNS): consiste nell’erogazione di lievi impulsi elettrici ai nervi occipitali che si trovano appena sotto la cute della nuca. Uno o più elettrocateteri sono posizionati sotto la pelle e collegati al neurostimolatore, un dispositivo simile ad un pacemaker, che produce gli impulsi di stimolazione. La stimolazione dei nervi occipitali rappresenta un’ulteriore possibilità terapeutica per gestire l’emicrania cronica intrattabile, aiutando il paziente a migliorare la sua qualità di vita. La PNS può influenzare la modalità di comunicazione tra i nervi periferici e il sistema nervoso centrale, offrendo un’alternativa alla terapia farmacologica a lungo termine per il sollievo dell’emicrania cronica. “L’emicrania cronica è una condizione molto disabilitante per i pazienti che ne soffrono” conferma il Prof. Gennaro Bussone, Responsabile del Centro Cefalee dell’Istituto Neurologico Besta, “la neurostimolazione può rappresentare una possibile soluzione per i pazienti che non rispondono alle terapie farmacologiche”. Il sistema di neurostimolazione per questo tipo di emicrania è applicato tramite una piccola procedura chirurgica durante la quale uno o più elettrocateteri sono inseriti vicino ai nervi occipitali da stimolare, situati appena sotto la pelle. Gli elettrocateteri vengono quindi collegati ad un neurostimolatore, che genera corrente e contiene la parte elettronica del sistema. Una volta attivato il sistema, il neurostimolatore è programmato per ottenere il controllo ottimale dei sintomi dell’emicrania. I pazienti vengono normalmente sottoposti ad una fase temporanea o trial, durante la quale possono comprendere la sensazione della stimolazione, prima dell’impianto definitivo sottocutaneo del generatore. Le terapie di neurostimolazione come la stimolazione nervosa periferica sono reversibili. Il medico può interrompere immediatamente il trattamento spegnendo o rimuovendo lo stimolatore. Sviluppato da St. Jude Medical, il neurostimolatore Genesis™ è l’unico sistema di neurostimolazione completamente impiantabile approvato per la stimolazione nervosa periferica (PNS) dei nervi occipitali per il trattamento del dolore e della disabilità nei pazienti con diagnosi di emicrania cronica intrattabile.
L’emicrania è un disturbo neurologico caratterizzato da una serie di sintomi specifici che possono durare interrottamente per ore o giorni. La gravità di ciascun attacco di emicrania è molto variabile; i sintomi tipici vanno dalla sensibilità alla luce, al rumore e ai movimenti, alla nausea, al vomito, oltre che al mal di testa. In genere, le persone che soffrono di emicrania cronica riscontrano una progressione del disturbo fino a che i sintomi dell’emicrania (o un insieme di sintomi paragonabili all’emicrania) sono presenti in numero di giorni maggiore rispetto ai giorni senza emicrania. L’emicrania cronica intrattabile è definita come una cefalea avente durata minima di 4 ore al giorno per 15 o più giorni al mese, che causa disabilità importante e che non risponde a 4 o più farmaci assunti preventivamente. Stime dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) indicano che il 10% della popolazione adulta di tutto il mondo soffre di emicrania, e che una parte compresa tra l’1,7 e il 4% degli adulti soffre di mal di testa per 15 o più giorni al mese.Sempre secondo l’OMS, l’emicrania è annoverata tra le 20 condizioni più disabilitanti al mondo.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pedepornografia in rete

Posted by fidest press agency su domenica, 23 ottobre 2011

facebook y la pederastia

Image by el_goio via Flickr

Grazie a nuove regole che saranno votate giovedì, gli abusi sui minori e la visione di immagini pedopornografiche su internet diventeranno reati puniti in maniera più severa, mentre le pagine web con contenuto pedopornografico saranno cancellate in tutta Europa. Il progetto di direttiva, sul quale esiste un’intesa informale fra Parlamento e Consiglio, mira inoltre a migliorare la prevenzione e l’assistenza alle vittime. La proposta di relazione, preparata dalla relatrice Roberta Angelilli (PPE, IT), intende combattere gli abusi e lo sfruttamento sessuale sui minori e introduce disposizioni valide in tutta Europa per rafforzare la prevenzione, i procedimenti a carico dei trasgressori e la protezione delle vittime. Gli Stati membri saranno obbligati ad assicurare una tempestiva eliminazione delle pagine web che contengono materiale pedopornografico o, quando fosse impossibile, bloccarvi l’accesso a certe condizioni.
Il testo stabilisce sanzioni penali minime per circa venti tipologie di crimini – molti di più diquelli finora inclusi nella legislazione UE. Il Parlamento si è battuto per avere sanzioni piùdure nei vari paesi europei, specialmente nei casi in cui a compiere gli abusi siano persone che abbiano la fiducia dei bambini, ricoprano una posizione di autorità o esercitino una qualche forma d´influenza su di loro (ad esempio familiari, tutori o insegnanti). Costringere un bambino a compiere atti sessuali o obbligarlo a prostituirsi sarà punibile con almeno 10 anni di prigione. I produttori di pornografia minorile rischieranno almeno tre anni e chi usufruirà di materiale pornografico sul web ne rischierà almeno uno.Alle persone condannate per reati sessuali sui minori potrà essere vietato di lavorare con ibambini in tutti i Paesi dell’UE, in maniera temporanea o definitiva.
Nell’UE l’adescamento online diventerà un crimine, così come il turismo sessuale, sia che ilcrimine sia compiuto sul territorio di uno Stato membro sia che venga commesso al di fuoridell’UE, ma da un cittadino europeo.La proposta include anche nuove esigenze di assistenza, supporto e protezione delle vittime. Una volta adottata, gli Stati Membri avranno due anni per adeguare la loro legislazione nazionale a questa direttiva

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

“Tatuaggio elettronico”

Posted by fidest press agency su sabato, 13 agosto 2011

Al  bando cavi, fili, monitor, ventose e gel appiccicosi che sommergono i pazienti ricoverati nei nostri ospedali e nelle cliniche: questa potrebbe essere l’importante innovazione per il monitoraggio degli ammalati che viene dagli USA, dove un equipe di ricercatori dell’Università dell’Illinois ha sperimentato un nuovo sensore che può essere inserito in una sorta di tatuaggio temporaneo, una specie di  “tatuaggio elettronico”. Il dispositivo che è più sottile di un capello umano, è stato già utilizzato per monitorare il cuore e il cervello, secondo quanto riportato da uno studio pubblicato sulla rivista Science e che Giovanni D’Agata, componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori e fondatore dello “Sportello dei Diritti”, tiene a riportare all’attenzione degli italiani, nella costante attività d’informazione sulle speranze che la medicina moderna potrà alimentare per alleviare le sofferenze e combattere le malattie. Tra gli altri aspetti innovativi che vale la pena segnalare vi è il fatto che sul sensore vi sono anche piccole celle solari in grado di generare energia o ottenere energia dalle radiazioni elettromagnetiche ed il modo con cui il mini apparecchio verrebbe attaccato al corpo umano. Secondo gli scienziati, infatti, questo microscopico ed ingegnoso strumento è in grado di attaccarsi alla pelle umana utilizzando le deboli forze di attrazione tra la pelle e uno strato di poliestere posto alla base del sensore, un pò come fanno i gechi sulle pareti con i loro polpastrelli. È evidente, quindi, che la natura pressoché non invasiva di questo prodotto dell’intreccio tra elettronica e biologia, sempre più diffuso nella medicina moderna, potrà essere particolarmente utile per monitorare bambini prematuri o per lo studio di pazienti con apnea del sonno.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il software che controlla il diabete

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 agosto 2009

Un software che trasferisce il diabete sul computer, e lo tiene sempre sotto controllo. E’ il sistema CareLink. Si tratta di una piattaforma software interattiva, realizzata da Medtronic, che permette al medico di monitorare a distanza sul proprio computer lo stato di salute della persona con diabete. Ciò è possibile grazie alla capacità del microinfusore di insulina e del glucometro di condividere in tempo reale i dati della persona. Il sistema è già disponibile in circa 30 centri italiani e già oltre 80 persone lo stanno utilizzando. Nello specifico, il sistema CareLink utilizza un piccolo dispositivo di connessione, che permette di trasferire direttamente sul computer i dati scaricati dai vari dispositivi per la gestione del diabete (glucometro, microinfusore, sistema integrato per l’infusione di insulina e monitoraggio continuo della glicemia). E’ sufficiente accedere al sito web dedicato e cliccare, dopo aver creato il proprio account, sul pulsante “trasferisci”, per inviare tutti i dati a un server protetto negli Stati Uniti, al quale può accedere anche il medico, per visionare, analizzare e interpretare i dati.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Telsters per l’evento TelCamp a Toronto

Posted by fidest press agency su mercoledì, 5 agosto 2009

Toronto.I membri della community che si autodefinisce Telsters, proprietari dei nuovi domini .tel per specifiche comunicazioni, lanciati a marzo 2009, hanno annunciato oggi il primissimo TelCamp in Canada che sarà gestito da alcuni dei principali proprietari e sviluppatori di .tel tra cui Scott Smith, “Freaky Steve” e Mark Kolb.  I domini .tel sono siti on-line a basso costo, con una tecnologia limitata e controllati direttamente dal proprietario, in cui è possibile immagazzinare e aggiornare velocemente dati mediante qualsiasi dispositivo connesso a Internet, compresi i cellulari. Possono essere utilizzati semplicemente come elenchi on-line contenenti tutte le informazioni di contatto che il proprietario desidera condividere; tuttavia, numerosi membri della community .tel sfruttano il potere dei dati dinamici immagazzinati in un dominio .tel per realizzare progetti più elaborati quali elenchi di bollettini meteo e di manifestazioni di varie città (bigcity.tel) o esaurienti directory di servizi pubblici interattivi (yorkregion.tel).  Chi desidera partecipare a questo evento gratuito, che si svolgerà a partire dalle 8:30 di sabato 15 agosto, potrà iscriversi al TelCamp 1 Toronto wiki sul sito http://www.telcampus.org/wiki/TelCamp
Telnic Limited  Fondata nel 2000, Telnic Limited è il Registry Operator con sede nel Regno Unito nonché lo sponsor del nuovo dominio top level .tel (sTLD) che dal 24 marzo 2009 ha venduto oltre 200.000 domini. Per ulteriori informazioni su Telnic visitare il sito web http://telnic.org.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »