Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘disturbi alimentari’

Disturbi alimentari: Villa Miralago compie 10 anni e festeggia traguardi importanti

Posted by fidest press agency su martedì, 12 novembre 2019

Per il suo primo decennio Villa Miralago festeggia i suoi importanti traguardi il 14 e 15 novembre 2019 al Congress Centre dell’Hotel NH di Milano con il convegno dal titolo “ll Corpo nella dimensione della cura nei Disturbi alimentari e nella nutrizione (DNA)” (giovedì 14 dalla 14 alle 20 e venerdì 15 dalle 10 alle 17). La storia di Villa Miralago è la storia di un importante impegno: circa il 92% dei pazienti porta a compimento il suo percorso di cura terapeutico con esiti molto positivi. La quasi totalità delle pazienti durante il percorso di cura arriva a guarigione sintomatica: l’82 % dei casi di anoressia, il 78% di bulimia e il 65% dei casi nel disturbo di alimentazione incontrollata.
I disturbi alimentari sono diventati un’epidemia sociale. Basti pensare che, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, i dca rappresentano la seconda causa di morte, dopo gli incidenti stradali, tra i giovani. Oltre 3 milioni di persone in Italia, di cui il 95,9% donne, ne soffrono (Ministero della Salute). Il fenomeno preoccupa ancor di più se si pensa che il range si è allargato – non mancano insorgenze in età adulta – e l’età media si è abbassata. Sono sempre più frequenti i casi che coinvolgono anche bambine di 8-9 anni. Le persone più colpite restano, comunque, quelle in età adolescenziale. A prendersi cura di loro con amore e competenza da ben dieci anni sono gli specialisti di Villa Miralago (Varese), la più grande comunità terapeutica d’Italia per la cura dei disturbi del comportamento alimentare convenzionata con il SSI (anoressia, bulimia, vigoressia, frequente anche nei maschi adulti, l’ortoressia e il disturbo da alimentazione incontrollata – obesità) e una delle più grosse d’Europa.
I risultati eclatanti di Villa Miralago sono dovuti a più di un fattore: una struttura all’avanguardia e un’equipe di altissimo profilo, che realizza percorsi individuali e personalizzati per ogni singolo paziente, grazie anche alla presenza di un numero elevato di personale, più di un operatore per ogni paziente. La riabilitazione nutrizionale viene fatta in modo lento e senza traumi, preparando la psiche ai cambiamenti fisici corporei. La psicomotricità è un altro pilastro del percorso di riabilitazione in questo centro, perché mette il corpo nella relazione, in una dimensione ludica permettendo ai pazienti di viverlo in maniera meno sintomatica: il corpo smette di essere una immagine e diventa strumento di relazione e di comunicazione. Un percorso di arte- terapia attraverso il quale viene sconfessato il tema della prestazione, della quale soffrono coloro che sono affetti da queste patologie, sollevandoli dalla ricerca continua di perfezionismo. Anche le famiglie vengono prese in carico da questo centro e trattate direttamente attraverso la rete Ananke, presente anche su tutto il territorio nazionale. Il tema del corpo è un tema centrale per comprendere i disturbi del comportamento alimentare e per discutere sui modelli e per comunicare l’esperienza e gli eccellenti risultati sul territorio nazionale di questi 10 anni di Villa Miralago: il 14 ed il 15 novembre 2019 verrà trattato al Congress Centre dell’Hotel NH di Milano, dove saranno presenti: oltre agli amici di Villa Miralago Martina Colombari, Elisa D’Ospina, Andrea Casadio, Corrado Formigli, Fabio Picchi chef di Firenze sempre molto attivi nel sostenere questa importante realtà, Denise Giacomini Dirigente medico area nutrizionale del Ministero della salute, Dr.ssa Laura Dalla Ragione (Psichiatra e Psicoterapeuta – Direttore Rete Disturbi Comportamento Alimentare Usl 1 dell’ Umbria – Direttore Numero Verde SOS DCA – Presidenza del Consiglio dei Ministri), la Dott.ssa Sara Roversi (Future Food Institute), il Prof. Emanuele Lettieri (Dipartimento di ingegneria gestionale – Politecnico di Milano), Il Prof. Gianfranco Silecchia (Ordinario di chirurgia generale, Sapienza Università di Roma, direttore Bariatric Center of Excellence IFSO Eu) e il direttore scientifico del convegno il Dr. Leonardo Mendolicchio (Psichiatra, Psicoanalista, Direttore sanitario di Villa Miralago – Direttore scientifico Ananke).

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Volume: Disturbi alimentari

Posted by fidest press agency su martedì, 28 giugno 2011

Parma 29 giugno, alle 11.30, presso l’Aula F del Polo Didattico di via Del Prato presentazione del volume “Disturbi alimentari. Valutazione psicopatologica multidimensionale e terapia integrata” (Espress Edizioni, Torino), scritto dal Prof. Carlo Pruneti, docente di Psicologia clinica presso l’Università di Parma, che avrà luogo Interverranno alla presentazione del volume in una breve tavola rotonda, oltre all’autore, il Prof. Mario Amore, Responsabile della Sezione di Psichiatria dell’Università di Parma, il Dr. Franco Giubilini, Direttore del Dipartimento di Salute Mentale dell’AUSL di Parma, e il Dr. Mirco Moroni, Professore a Contratto all’Università di Parma e già responsabile dei Servizi Socio sanitari dell’AUSL di Parma. Nonostante le malattie legate ai disturbi alimentari siano oggi in rapida crescita, spesso medici di base, endocrinologi, psichiatri, psicologi e psicoterapeuti hanno difficoltà a riconoscerle e soprattutto a gestirle adeguatamente. Il volume del Prof. Pruneti, in un’ottica multidisciplinare, affronta il problema dei disturbi del comportamento alimentare, fornendo ai vari specialisti del settore gli strumenti per comprendere la complessità di queste patologie, effettuare una valutazione globale del caso e individuare il trattamento più adeguato.
Carlo Pruneti, psicologo e psicoterapeuta, specializzato in Psicologia differenziale, insegna Psicologia clinica e Psicopatologia generale presso l’Università degli Studi di Parma.
Ha pubblicato diversi testi sull’argomento, tra i quali La diagnosi multimodale dei disturbi del comportamento alimentare (2003), Psicopatologia del comportamento alimentare(2005), I disturbi alimentari e ponderali in Medicina, chirurgia e psicologia (2006),Psicologia Clinica e psicopatologia (2008), Psicofisiologia Clinica (2010).

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Anoressia e bulimia allo specchio

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 marzo 2009

Più di 9.000 casi di disturbi alimentari in Italia ogni anno, soprattutto per i giovani di età compresa tra i 12 e i 25 anni. Per il 63,2% si tratta di bulimia, 36,8% la percentuale di chi soffre di anoressia. E preoccupa l’esposizione mediatica del fenomeno: 300.000 siti internet nel mondo sono pro-ana, cioè conferiscono al disturbo alimentare una valenza positiva, descrivendo e confrontando le esperienze di chi soffre di disturbi alimentari; l’Eurispes, in un’indagine sperimentale effettuata nell’arco temporale di soli dieci giorni, ha individuato 260 siti pro-ana italiani, pari allo 0,1% del totale mondiale. Emerge da un’elaborazione C.O.I.R.A.G. su dati 2008 del Ministero della Salute e di Eurispes. Ma cosa rivela un’analisi psicologica dei disturbi alimentari?  L’armonia fra noi e il nostro corpo, noi e gli altri, non è sempre assicurata: vi sono periodi chiave dell’esistenza  in cui conflitti e delusioni inevitabili si ripercuotono sul nostro modo di nutrirci. Le tensioni familiari, le preoccupazioni professionali, i dissensi con una persona cara, e ancor di più tradimenti, separazioni e delusioni, possono sia toglierci l’appetito sia, al contrario, indurci a mangiare più del necessario. In tali circostanze si rompe l’armonia tra le esigenze del corpo e gli interessi o desideri della mente. La problematica relazionale fondante i disturbi alimentari è quindi quella con il proprio corpo, o meglio, con l’immagine del corpo, ossia con quel quadro mentale che ci facciamo del nostro corpo, il modo in cui esso ci appare. Ecco perché questi disturbi emergono proprio in adolescenza. In adolescenza l’individuo deve imparare a conoscere il proprio corpo, a viverlo come uno strumento che gli permette di entrare in relazione con gli altri e con l’ambiente: bisogna tenere conto che in questo momento l’adolescente tende ad essere ipercritico verso se stesso, percepisce come difetti le momentanee sproporzioni del corpo, ha reazioni esagerate davanti a lievi imperfezioni fisiche. Queste preoccupazioni derivano dal fatto che l’adolescente è alla ricerca della propria identità, di fatto costruita attraverso l’immagine che gli altri rimandano, e nel percorso di conoscenza di sé ha bisogno di riferirsi ad una immagine ideale di femminilità e mascolinità. Ecco che, allora, gli indici corporei legati alla statura, al peso, alle proporzioni tra i vari organi somatici vengono fortemente investiti, creando ansie, perplessità, vissuti di inadeguatezza e sentimenti di inferiorità nei confronti di un’immagine di sé non ancora stabile ed adattiva. E di disagio adolescenziale e metodi di prevenzione dai rischi si discuterà al 17mo Congresso Internazionale Gruppi in Tempo di Conflitti che si terrà a Roma dal 24 al 29 agosto 2009. Esperti ed ospiti di livello internazionale affronteranno le grandi questioni globali che hanno una diretta influenza sui singoli individui e sulle società, analizzando quelle istanze sociali e culturali e i loro effetti sulla vita di tutti i giorni.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »