Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘divulgazione’

Ilaria Capua: a lei il riconoscimento Giancarlo Dosi per la Divulgazione Scientifica

Posted by fidest press agency su sabato, 8 dicembre 2018

Roma Giovedì 13 dicembre 2018 ore 15,00-18,00 Aula Convegni del CNR, Piazzale Aldo Moro 7 . Sarà la virologa e ricercatrice Ilaria Capua, la prima ad aver caratterizzato il ceppo africano H5N1 dell’influenza aviaria, a ricevere per il suo impegno nel mondo dell’informazione, il riconoscimento Giancarlo Dosi per la Divulgazione Scientifica che le sarà consegnato in occasione della finalissima del Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica. Presenta: Guido Barlozzetti. Tale riconoscimento, alla sua seconda edizione e indetto dopo la prematura scomparsa del fondatore, è dedicato agli autori che hanno dato un contributo fondamentale alla divulgazione scientifica in Italia, a prescindere dal libro sottoposto al Premio (la prima edizione, lo scorso anno, fu assegnato a Samantha Cristoforetti).
Ilaria Capua, autrice del libro “Io, trafficante di virus” (Rizzoli, 2017), è una paladina convinta della scienza “open source”: nel 2007 è stata inserita da Scientific American fra i 50 scienziati migliori al mondo. Ha scritto Idee per diventare veterinario (Zanichelli 2008), I virus non aspettano (Marsilio 2012) e L’Abbecedario di Montecitorio (inEdibus 2016); nel 2013 è stata eletta Deputato con Scelta Civica, carica che ha scelto di lasciare nel 2016 da quando si è trasferita negli Stati Uniti, dove attualmente dirige un centro di eccellenza per la ricerca “One Health” presso l’Università della Florida.
Il suo saggio, scritto insieme a Daniele Mont D’Arpizio, è ispirato alla vicenda giudiziaria che l’ha coinvolta qualche anno fa quando virologa di fama mondiale, pluripremiata e riconosciuta da tutta la comunità scientifica, scopre dai giornali di essere indagata, lei che ha dedicato la vita a combattere malattie ed epidemie, per un presunto traffico di virus e vaccini. Un’accusa vergognosa, preceduta da una campagna stampa infamante e risolta dopo anni in un proscioglimento.
Da quella vicenda – scrive la Capua – ho imparato molte cose e penso di essere diventata una persona migliore: se dovessi distillare un pensiero, uno solo, che incarna il mio vissuto, è che per sopravvivere l’essenziale è essere resilienti, e nessuno può farlo al nostro posto.
La scelta di abbandonare il suo incarico parlamentare dove voleva portare la voce della ricerca e trasferirsi negli Stati Uniti, per quanto sofferta, fatta per proteggere la famiglia e il suo lavoro dopo essere rimasta incagliata nei paradossi della giustizia, è stata decisiva per raccontare la sua storia e non perdere la speranza: perché – come lei stessa afferma – un Paese come l’Italia deve imparare a investire nel futuro e deve ritrovare il coraggio di salvaguardare i propri talenti. http://www.premiodivulgazionescientifica.it

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sesta edizione del Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica

Posted by fidest press agency su domenica, 2 dicembre 2018

Roma. Giovedi 13 dicembre all’Aula Convegni del CNR di Roma la finale della sesta edizione del Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica – Giancarlo Dosi, iniziativa che vede ogni anno la partecipazione di oltre 400 autori, tra ricercatori, docenti, giornalisti, studiosi e autori italiani o stranieri, con l’obiettivo di contribuire a rafforzare gli interessi su libro e lettura in Italia nell’ambito di una efficace divulgazione scientifica. Un progetto che mira ad affermare la centralità dell’informazione per il progresso della società e a favorire nei giovani l’interesse per la cultura scientifica, contribuendo a creare una conoscenza diffusa dell’innovazione e del sapere.
Dopo il lungo lavoro delle giurie, che hanno selezionato quest’estate in ciascuna area scientifica le opere (circa 700 tra libri, articoli e video nella presente edizione) da avviare alla fase finale del Premio, il Comitato Scientifico ha individuato gli autori dei Libri che si contenderanno i riconoscimenti in palio e che saranno votati in real Time, attraverso un sistema elettronico di televoter, da una giuria di sala composta da 150 persone, presieduta da Giorgio De Rita (Segretario Generale Censis), che decreterà dapprima i vincitori delle diverse aree e poi il vincitore assoluto del Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica.Nel corso della manifestazione, che sarà condotta dal giornalista RAI Guido Barlozzetti, gli autori delle 15 opere in gara si affronteranno di volta in volta di fronte al pubblico per conquistare il primo posto in classifica nella propria area e aspirare al titolo più alto in palio. Novità di questa edizione è anche la possibilità, per gli autori degli Articoli e dei Video (new entry), di lanciare un ultimo appello al voto della propria opera nell’ambito della sezione relativa.Durante la cerimonia sarà consegnato il Premio Giancarlo Dosi per la Divulgazione Scientifica 2018 alla virologa e ricercatrice Ilaria Capua, autrice del recente libro “Io, trafficante di Virus” (Rizzoli, 2017), per il suo impegno nella divulgazione scientifica. Il riconoscimento, alla sua seconda edizione e indetto dopo la prematura scomparsa del fon-datore, è dedicato agli autori che hanno dato un contributo fondamentale nell’informazione e diffusione scientifica in Italia, a prescindere dal libro sottoposto al Premio (la prima edizione dello scorso anno fu assegnato a Samantha Cristoforetti e Stefano Sandrelli).
Il Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica è organizzato dall’Associazione Italiana del Libro con il contributo di BPER Banca e dell’AIRI (Associazione Italiana per la Ricerca Industriale). Hanno concesso il loro patrocinio il CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) e l’UNINETTUNO (International Telematic University). Le fasi finali saranno seguite dalle attività editoriali web e social di Rai Cultura Scienza e Rai Cultura Scuola in qualità di media partner della manifestazione.www.premiodivulgazionescientifica.it

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A Potenza la seconda edizione del Festival della Divulgazione

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 ottobre 2017

Andrea SegrePotenza dal 3 al 5 novembre 2017 presso l’Università degli Studi della Basilicata, il Festival della Divulgazione, ideato e organizzato dall’associazione Liberascienza con l’obiettivo di raccontare, con metodo, la conoscenza al grande pubblico. Il Festival della Divulgazione si aprirà venerdì 3 novembre in mattinata, con lo storico della scienza Pietro Greco, che accompagnerà il pubblico in un excursus storico tra falsi miti, credenze, idee sbagliate e bugie, per dimostrare come le bufale siano sempre esistite. A seguire Cristina Da Rold, giornalista e divulgatrice scientifica attenta a salute e ambiente, parlerà del cattivo giornalismo e dell’importanza della verifica delle fonti nella ricerca delle informazioni. Nel pomeriggio Marina Calculli, studiosa di relazioni internazionali e sistemi politici del Medio Oriente, analizzerà il dibattito internazionale sulla questione mediorientale e sull’ISIS e le dinamiche geopolitiche che sempre di più impattano sulle nostre vite in Occidente. Chiuderà gli appuntamenti in UniBas l’incontro in Aula Magna con Gérald Bronner, sociologo di fama internazionale e professore presso l’Università di Parigi VII Denis Diderot, autore del libro “La democrazia dei creduloni”, che esporrà i rischi della liberalizzazione dell’informazione nella odierna democrazia dominata dai mass media.
In serata presso il Centro Cecilia si svolgerà l’incontro “La responsabilità dello sguardo”, che metterà a confronto medicina, giornalismo e cinema sui temi della conoscenza e dell’informazione. Parteciperanno Umberto Colella, medico e operatore umanitario di Medici Senza Frontiere, Cristina Gérald BronnerDa Rold e il regista Andrea Segre, nelle sale con il film “L’ordine delle cose”, presentato al 74° Festival Internazionale del Cinema di Venezia. Seguirà la proiezione del documentario “Ibi” dello stesso Segre, basato sull’auto-narrazione diretta e spontanea di una donna migrante, Ibitocho Sehounbiatou, che racconta se stessa e la sua Europa ai figli rimasti in Africa.
Al centro della seconda edizione della manifestazione bufale, fake news, falsi miti e credenze, complotti, idee antiscientifiche, informazioni non verificate, cattivo giornalismo, per un’analisi approfondita su come evitare le trappole del sistema informativo, in particolare su temi importanti e delicati come scienza, salute, clima, economia, migrazioni, individuando un criterio, fondato sulla conoscenza, utile ad orientarsi senza perdersi nel mare di informazioni a disposizione di tutti.
Numerosi gli ospiti, tra divulgatori, ricercatori, scienziati, studiosi, giornalisti, esperti di comunicazione e di cultura, artisti, che porteranno esperienze e punti di vista sull’argomento “Informazione & Conoscenza. Quando il più significa meno”. Tra i relatori nomi di spicco del panorama culturale nazionale e internazionale, come il sociologo Gérald Bronner, il regista Andrea Segre, il giornalista Luca Piana, la ricercatrice Ilaria Capua. Oltre agli incontri, previsti anche momenti di divagazione scientifica, exhibit, laboratori per le scuole, spettacoli teatrali per adulti e bambini. Alcuni eventi serali, tra cui il concerto della band elettronica Omosumo, si svolgeranno al Centro per la Creatività Cecilia di Tito. L’ingresso è gratuito, eccetto per alcuni appuntamenti a pagamento. Il programma dettagliato è disponibile sul sito http://www.festivaldelladivulgazione.it.
Luca PianaTra gli ospiti di sabato 4 novembre ci sarà Piero Pelizzaro, ricercatore nell’ambito delle politiche di adattamento ai cambiamenti climatici, che illustrerà le strategie e le azioni di resilienza urbana messe in atto in Italia e nel mondo. Isabella Trombetta, responsabile della comunicazione della nave di Search and Rescue Aquarius della ONG SOS Méditerranée, porterà, invece, la propria testimonianza sulla scelta di raccontare ciò che avviene in aperto mare sulla tratta dei migranti. Alle 16 si parlerà di cultura e sviluppo con Lidianna Degrassi, associato dell’Università Milano-Bicocca, e Boris Meggiorin, esperto di politiche culturali in contesti pubblici e urbani a livello europeo, attraverso modelli europei e italiani legati alle industrie culturali e creative. A seguire l’intervento del giornalista Luca Piana, caposervizio economia a l’Espresso, che di recente ha pubblicato per Mondadori il libro “La voragine”, sugli scandali finanziari del nostro Paese e sugli intrecci tra politica, finanza e società.
La seconda giornata si concluderà con il concerto, organizzato dal Centro Cecilia nell’ambito della programmazione serale del festival, della band siciliana di musica elettronica Omosumo.
Domenica 5 novembre si parlerà di bufale online, di come si creano e come si distruggono, con due grandi esperti in materia: Ermes Maiolica, noto come il re delle fake news per aver inventato le bufale più virali degli ultimi anni, e Simone Bressan, cofondatore di Zipster.it, piattaforma che seleziona le notizie verificate in un aggregatore, filtrando con cura le fake news italiane e straniere. A seguire Giuliano Foschini, inviato di Repubblica e autore di numerosi libri, impegnato in inchieste giornalistiche sui più scottanti temi di attualità, dall’ILVA di Taranto al caso Regeni, spiegherà l’importanza della selezione delle informazioni nel giornalismo d’inchiesta.
Ilaria CapuaTra gli appuntamenti del pomeriggio, l’incontro con Ilaria Capua, virologa e ricercatrice di fama internazionale. Al pubblico del festival racconterà la sua esperienza in politica e la triste vicenda, riportata nel libro “Io, trafficante di virus” edito da Rizzoli, che l’ha vista vittima del cattivo giornalismo, per aver subito l’accusa infondata di traffico internazionale di virus. In programma anche una tavola rotonda in cui saranno messe a confronto realtà di divulgazione attive in tutta Italia, con forme e linguaggi diversi, per conoscere esperienze virtuose in prospettiva Matera2019.
Chiuderà il festival lo spettacolo teatrale interattivo “Tolemaici o copernicani?”, storytelling de Le Nuvole Scienza – Innovazione e Sviluppo di e con Massimo Ruccio, durante il quale il pubblico sarà portato a partire dalla convinzione di essere copernicani, dunque nel giusto, per scoprire tramite il ragionamento collettivo di essere in errore pensandola ancora come i tolemaici. (foto: Andrea Segre, Gérald Bronner, Luca Piana, Ilaria Capua)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Premio giornalistico “Riccardo Tomassetti”: si aprono le iscrizioni per la IX edizione

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 giugno 2016

premio giornalisticoAi blocchi di partenza la IX edizione del Premio giornalistico “Riccardo Tomassetti”, riservato ai giovani giornalisti che con il loro lavoro contribuiscono, grazie alla divulgazione di informazione scientifica chiara e certificata, a promuovere nel nostro Paese la conoscenza delle novità nel campo della ricerca medica e farmaceutica e delle terapie innovative che concorreranno a migliorare la salute delle nuove generazioni.
Dedicato alla memoria di Riccardo Tomassetti, brillante giornalista scientifico scomparso nel 2007 a soli 39 anni, il Premio ha l’obiettivo di riconoscere e stimolare l’impegno dei giovani giornalisti nella divulgazione della cultura scientifica in Italia e vuole essere un omaggio allo stile, al rigore e alla capacità di divulgare le notizie in campo medico-scientifico.
La IX edizione del Premio giornalistico “Riccardo Tomassetti” – Ricerca e Innovazione in Medicina, è dedicata ad articoli e servizi giornalistici, formato testo, audio o video, realizzati dal 1° gennaio al 30 ottobre 2016. Il miglior servizio si aggiudicherà un premio di 2.000 euro assegnato da una giuria composta da giornalisti delle più importanti testate italiane e docenti universitari.
È dedicato anche quest’anno alla Virologia, dunque a patologie ad alto impatto sanitario e sociale come le epatiti o l’HIV, il Premio speciale che assegnerà 1.000 euro al miglior servizio di taglio giornalistico che affronti con chiarezza di linguaggio e competenza di contenuti i temi relativi a innovazioni terapeutiche, ricerche scientifiche e questioni sociali in questa area.
Promosso dal Master “Le Scienze della vita nel Giornalismo e nei rapporti Politico-istituzionali” (SGP) della Sapienza Università di Roma, con il sostegno di MSD Italia, il Premio giornalistico “Riccardo Tomassetti” è patrocinato dall’Associazione pazienti con Epatite e malattie del fegato, EpaC Associazione Onlus, e dalle più importanti Associazioni di lotta all’HIV/AIDS: Anlaids Onlus, C.I.C.A., Nadir Onlus e NPS – Network Persone Sieropositive Italia Onlus.Sarà una Giuria composta da giornalisti esperti e professori universitari ad assegnare i riconoscimenti entro la fine del 2016. Il bando del Premio e tutte le informazioni utili per la partecipazione sono disponibili su http://www.premiotomassetti.it

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Premio Giornalistico ‘SID-Diabete Ricerca’

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 luglio 2015

diabete_21-300x224Per iniziativa dell’Associazione Diabete Ricerca, della Fondazione Diabete Ricerca e della Società Italiana di Diabetologia viene bandita la prima edizione del Premio Giornalistico ‘SID-Diabete Ricerca’, istituito con lo scopo di riconoscere e stimolare la corretta divulgazione scientifica di tematiche riguardanti il diabete mellito. Il Premio vuole essere un omaggio allo stile e al modo di svolgere questa professione con competenza, rigore, sintesi, completezza di contenuti, chiarezza di linguaggio e capacità di divulgazione delle notizie.Il riconoscimento, dell’ammontare di euro 2.000, verrà consegnato durante il convegno organizzato in occasione della Giornata Mondiale dei Diabete il 12 novembre 2015 da una giuria composta dai presidenti dell’Associazione Diabete Ricerca, della Fondazione Diabete Ricerca, della Società Italiana di Diabetologia e da due giornalisti.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra alla Galleria Spaziottagoni

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 giugno 2011

Roma (Trastevere) 23 giugno 2011, ore 18.30 Galleria Spaziottagoni Via Goffredo Mameli 9 La Galleria Tiepolo è un centro culturale che ha come obiettivo la promozione di giovani artisti e la divulgazione dell’arte figurativa in genere. L’organizzazione di mostre in sede e in varie gallerie nazionali ed internazionali sono uno delle attività proposte. La prima sede, nel 1977, della galleria è stata inaugurata in località Morena – Tricesimo dove Tiziano Angelo Cautero ha iniziato l’attività culturale. Negli anni novanta la galleria si è trasferita ad Udine dove l’attuale presidente Adriana Bottiglioni e il vicepresidente Federico Cautero continuano incessantemente l’organizzazione di mostre. Artisti partecipanti:
Marisa Molfese (GIAMO) – scultore, Antonella Budino, Alessandro Bimbatti, Francesco Lojacono, Piera Fainelli, Gianna Ceolin, Renata Fanin Favrini, Marco Ronga, Ivano Battiston, Gemma Formaglio, Claudio Castellani, Massimo Totolo, Danilo Premaor (DANPRE), Gabriella Ceccherini, Franca Ravenna, Valentina Michelutto, Sonja Sansoni, Massimo Pilutti, Bruno Gorlato, Sonia Fabbro, Agnese Callegarin, Stefania Ginestra, Roberto Milan – scultore.
Con l’intento di offrire agli artisti occasioni di scambio e conoscenza, più di trentacinque anni fa prendeva avvio l’impegno del Centro d’Arte G.B.Tiepolo di Udine di allestire delle mostre anche al di fuori della propria sede. In questa direzione, indetta con passione dal fondatore della galleria prof. Tiziano Angelo Cautero, si colloca l’esposizione di Roma. Gli artisti interpellati hanno prontamente risposto con opere diverse per soggetto e tecnica utilizzata. Nasce così una mostra ricca e articolata ideata per Roma, dove pittori e scultori raccolti intorno alla galleria, presentano alcuni lavori che sono il risultato della loro più recente attività. Forme espressive molteplici che riflettono emozioni e pensieri elaborati attraverso una costante ricerca, sicuramente faticosa ma gratificante. Le personalità e i percorsi degli autori emergono dalle loro opere. Queste accostate offrono ulteriori spunti di lettura e ognuno rivela, nella varietà generale di colori, segni e materiali di inaspettata qualità. Ai visitatori, dunque, l’invito a lasciarsi coinvolgere in questa esposizione. (marco ronga, alessandro bimbatti, roberto milan, danilo)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Chi ha paura dell’opinione pubblica?

Posted by fidest press agency su sabato, 11 giugno 2011

«Non esiste delitto, inganno, trucco, imbroglio e vizio che non vivano della loro segretezza. Portate alla luce del giorno questi segreti, descriveteli, rendeteli ridicoli agli occhi di tutti e prima o poi la pubblica opinione li getterà via. La sola divulgazione di per sé non è forse sufficiente, ma è l’unico mezzo senza il quale falliscono tutti gli altri » Il progresso dilaga a velocità sempre maggiore, superando di gran lunga nel giro di pochi decenni il cammino compiuto di precedenti secoli e millenni… La stampa è l’unica a lavorare per il pubblico interesse. “L’interesse di tutti è l’interesse di nessuno”, ma questo non vale per il giornalista: esso è suo per adozione. Se non fosse per le sue attenzioni, quasi ogni riforma fallirebbe in partenza. Egli ricorda ai funzionari il loro dovere. Denuncia piani segreti di ladrocinio. Promuove ogni promettente progetto di sviluppo.
Avvicina tra loro le classi e le professioni, insegna loro ad agire di concerto sulla base del senso civico comune. La nostra Repubblica e la sua stampa progrediranno o cadranno insieme. Una stampa capace, animata da spirito civico, con un’intelligenza allenata a distinguere ciò che è giusto e ad avere il coraggio di realizzarlo, può preservare quella pubblica virtù senza la quale il governo del popolo non è che impostura e dileggio. Una stampa cinica, mercenaria, demagogica e corrotta a lungo andare renderà il popolo tanto ignobile quanto lo è essa stessa. Il potere di plasmare il futuro della Repubblica è nelle mani dei giornalisti delle future generazioni.” “Un’opinione pubblica ben informata è la nostra corte suprema. Perché a essa ci si può appellare contro le pubbliche ingiustizie, la corruzione, l’indifferenza popolare o gli orrori del governo”.
Joseph Pulitzer Famoso giornalista ed editore. A sua memoria e per sua volontà è stato istituito un premio, il Premio Pulitzer, il più importante nel campo giornalistico, assegnato per la prima volta nel 1917, secondo proprio le volontà lasciate dal giornalista stesso scomparso pochi anni prima. Leggere questi scritti del primo novecento è una esperienza veramente incredibile. La prima sensazione che si coglie, è quella di leggere il nostro presente, con una limpidezza eccezionale, quasi fossero scritti per noi, i posteri. Ma l’America non è l’Italia. In America le pubblicazioni di due liberi giornalisti hanno provocato le dimissioni di un presidente americano. In America, la Pubblica Opinione, sorretta da una libera informazione, controllano l’operato dei politici e dei governi. In Italia, questa definizione non è applicabile, e per molti motivi, taluni ben visibili, altri sommersi nella voluta confusione politica. La politica sembra pensare solo a farsi una banca, farsi un giornale, farsi una televisione, al fine di sottomettere l’opinione pubblica ed asservire il popolo sovrano.
Non sembrano esistere più magnati e potentati economici disposti a finanziare battaglie civili che non abbiano un ritorno immediato, che non soddisfino, un interesse personale o di parte. Almeno in Italia.
L’America, è un’altra cosa, questo lo abbiamo capito. Ma l’America ha inventato ARPAnet, un sistema di comunicazione e di condivisione di informazioni pensato inizialmente per un uso militare, e divenuto invece e clamorosamente, il più grande progetto civile di libertà umana: Internet. E’ questo il mondo dove trovano rifugio le libertà negate, le pubbliche opinioni vessate, le infomazioni celate. E’ questo il mondo da cui vi scrivo e dal quale voi leggete. Un mondo virtuale, affermano taluni. Ma non è più così, e da un bel pezzo. Le rivolte popolari nei paesi in grave crisi di libertà, partono tutte dal web, così come le iniziative spontanee popolari che, anche in Italia, riuniscono cittadini qualunque a protestare in una piazza che non è più virtuale, ma reale. Ai miei nuovi amici nel social network Facebook, uso sempre una frase di benvenuto, sempre la stessa: welcome, to the real world, tratta dal famoso film Matrix. Perchè il loro ingresso nel mio mondo, connota un nuovo mondo, più reale di quello reale, più umano di quello umano, più libero di quello cosiddetto libero. Ed è così che il virus benigno della libertà si espande, sempre sotto il cappello di iniziative socio-economiche americane come Facebook o Twitter. Tutto oggi passa attraverso il libero mondo del web: la televisione, la radio, i giornali, la politica, il mondo del lavoro. E questo fatto, non piace al potere che vive di potere, non piace a sistemi di potere corporativi organizzati in caste che provvedono al mantenimento del potere ad escludendum del popolo, dei cittadini. Ed è proprio come nel film Matrix, che si verifica come la realtà umana sia spesso parallela a quella quotidiana, ma non la medesima, ne la stessa. Ed è proprio come in quel film che, “agenti” contrastino l’emersione di questo mondo popolare, l’innovazione del cambiamento, la voglia di libertà, di benessere e di felicità che proviene dai popoli invece sottomessi da ordinamenti statuali non più rispondenti alle esigenze della persona umana. Agenti che contrastano la libera divulgazione delle informazioni, che condizionano le riforme, che sottomettono il popolo sovrano all’impero di una conservazione restaurativa di privilegi ad uso esclusivo dei già potenti, di ricchezze a godimento esclusivo dei già ricchi. Ed è la strana storia del nostro paese, scosso dai sussulti dello scandalo Tangentopoli, che fece emergere un mondo fatto di corruzione e di mafiosità impossibile, un sussulto popolare che apriva prospettive per un futuro diverso e migliore di quello. L’indignazione popolare che sollevò il sapere che un mondo profondamente corrotto e mafioso aveva governato nel silenzio generalizzato dell’informazione ufficiale, un mondo che lasciava aperte le porte solo a qualche film di denuncia e a null’altro. Ed è ancora l’informazione che oggi, ci narra di una corruzione tutt’altro che sconfitta, a tutti i livelli. Ed è ancora una indignazione popolare che emerge potente e urlante dal mondo del web, poichè ogni altra via è negata. Ed è ancora questa informazione libera a tratti ed a comando che impedisce ogni riforma ed ogni controllo sul governo della politica. Ed è questa “corte suprema” soppressa ed in gran parte pilotata ad impedire che l’opinione pubblica affermi il suo primato sul primato della politica, il suo primato sulla redistribuzione della ricchezza, il suo primato nel controllo sulla corruzione dilagante. La politica italiana ha costruito un incredibile postribolo di poltrone del potere, di condizionamento pesante nelle selezioni nel mondo del lavoro, compreso quello del giornalismo, al solo fine di “corrompere” il più gran numero possibile di soggetti che oltraggino l’indignazione popolare relegandola al ruolo di “sfogatoio pubblico” invece di moto popolare propositivo. La condivisione della corruzione parte dal basso, dalla selezione di ogni singolo posto di lavoro, di ogni singola poltrona o sediolina del potere. E se Tangentopoli esiste ancora, indiscussa ed imbattuta, lo dobbiamo proprio all’assenza di una corte suprema che esprima l’inesprimibile malessere popolare, che controlli l’incontrollabile potere pubblico deviato od abusato. Chiamatela come volete, chiamatelo Quarto Potere, chiamatela Corte Suprema, chiamatela mondo dell’informazione. Io so come chiamarla: il suo nome è libertà. (Gustavo Gesualdo alias Il Cittadino X)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Medici in Sicilia

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 maggio 2011

Castello Utveggio, 27 maggio alle ore 17,00 sarà presentato il libro di Adelfio Elio Cardinale, presidente del CERISDI, dal titolo “Medici in Sicilia” edito da Idelson Gnocchi con il contributo di Banca Nuova. Un caleidoscopio di circa 33 personaggi, tutti medici, che hanno operato in Sicilia contribuendo alla crescita di un patrimonio culturale e scientifico. “Lo scopo non è di scrivere storia – dice Cardinale – ma di dare un contributo alla sua divulgazione, poiché la memoria è un valore fondamentale. Infatti, dalle biografie si può risalire all’evoluzione della medicina che è la ricerca del bene del malato”. In questo volume l’autore racconta biografie e storie di uomini che riescono a creare dal nulla scuole ed eccellenze, mettendo in scena anche sperimentatori e Nobel mancati, maestri e scienziati, neuropsichiatri d’avanguardia, medici che aderiscono alla politica per avversare il fascismo o per assecondarlo. Dopo i saluti di Marino Breganze, presidente di Banca Nuova, presenteranno il volume: Stefano Folli editorialista del Sole 24 ore; Gianni Puglisi, presidente di Storia Patria. Modera Giovanni Pepi, condirettore del Giornale di Sicilia.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Premio giornalistico ‘Vivere senza dolore’

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 aprile 2011

Ad un anno di distanza dall’approvazione della Legge 38/2010 su terapia del dolore e cure palliative, quello della sofferenza inutile continua ad essere uno tra i principali temi al centro dell’attenzione mediatica. A tal proposito, con lo scopo di promuovere una divulgazione medico-scientifica e un’informazione chiara e corretta su questo delicato problema sanitario, favorendone nello stesso tempo una maggiore sensibilizzazione presso l’opinione pubblica, l’Associazione Vivere senza dolore bandisce per il secondo anno consecutivo il Premio Giornalistico ‘Vivere senza dolore’. Dopo il successo riscontrato l’anno scorso, il Premio viene riproposto anche per il 2011, giungendo così alla sua seconda edizione. Anche quest’anno, in virtù della finalità sociale e culturale che si prefigge, il Premio gode del Patrocinio concesso dall’Ordine Nazionale dei Giornalisti. La partecipazione al concorso è aperta a tutti i giornalisti “professionisti” o giornalisti “pubblicisti” e il premio sarà conferito ai 4 giornalisti che si saranno distinti per aver saputo promuovere, attraverso la loro opera e il loro impegno divulgativo, un’informazione chiara ed esaustiva sul tema del dolore. Saranno ammessi al concorso articoli e servizi in lingua italiana pubblicati nel periodo 1° marzo 2011 – 15 ottobre 2011. Ciascun partecipante potrà consegnare un massimo di due elaborati.Gli articoli dovranno pervenire tramite raccomandata A/R entro e non oltre il 31 ottobre 2011 alla Segreteria organizzativa del premio, presso Value Relations, in via G.B. Morgagni 30 – 20129 Milano. Gli elaborati saranno valutati da una Giuria presieduta da Mario Pappagallo (Caposervizio Corriere della Sera) e composta da: Francesco Amato (Presidente Nazionale FederDolore – Responsabile Coordinamento Nazionale dei Centri di Terapia del Dolore), Francesco Avitto (Direttore responsabile Adnkronos Salute), Maria Emilia Bonaccorso (Caposervizio salute Ansa), Guido Fanelli (Coordinatore della Commissione Ministeriale Cure Palliative e Terapia del Dolore), Marta Gentili (Presidente Associazione Vivere senza dolore), Marco Spizzichino (Direzione generale della programmazione sanitaria, dei livelli di assistenza e dei principi etici di sistema del Ministero della Salute e membro della Commissione Ministeriale Cure Palliative e Terapia del Dolore). Sono previsti 2 premi da 4.000 euro, rispettivamente per il miglior articolo su carta stampata e radiotelevisivo, e 2 premi da 2.000 euro per il miglior lancio su agenzie stampa e per il miglior articolo pubblicato su Internet. I vincitori saranno premiati in occasione di un evento dedicato.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Premio divulgazione fantascientifica

Posted by fidest press agency su sabato, 19 febbraio 2011

Verrà consegnato durante la “LevanteCon – la Manifestazione Italiana dedicata alla Scienza, alla Fantascienza e ai Fumetti” (www.levantecon.it), Bari 3 aprile 2011, il prestigioso riconoscimento conferito dalla “Associazione Culturale Giulio Verne”. Il “Premio Divulgazione Fantascientifica – Gene Roddenberry” è un riconoscimento speciale assegnato dalla “Associazione Culturale Giulio Verne”, tramite la  “Levante Sci-Fi Award Commission” (giuria premio) presieduta dal giornalista e scrittore Livio Costarella, a chi, come divulgatore fantascientifico, ha saputo diffondere al grande pubblico la passione per la fantascienza contribuendo ad accrescerne la sua diffusione e la sua importanza nell’ambito della cultura umana, facendola uscire dai circoli degli appassionati dove è nata, per esser portata a conoscenza di tutti. La Associazione Culturale Giulio Verne, attiva nella divulgazione dei mondi della Scienza e della Fantascienza, assegna quindi la terza edizione del suo importante “Premio Divulgazione Fantascientifica – Gene Roddenberry” al famoso giornalista Rai, scrittore e saggista Gianfranco De Turris.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Arriva in libreria: Teodoro Balma

Posted by fidest press agency su domenica, 13 febbraio 2011

Palermo 25 febbraio alle ore 18,00.via dello Spezio, 43 presso il Salone valdese (dietro il Teatro Politeama), avrà luogo  la presentazione del libro “Il popolo della Bibbia. Storia e martirio dei Valdesi”, a cura di Italo Pons, prefazione di Antonio Di Grado, con una nota di Maurizio Rizza. Edizioni La Zisa, pp. 256, euro 16,00.
Questa di Teodoro Balma è più un’opera di buona divulgazione che non di mera erudizione storiografica, la cui impostazione risente, non poco, del clima politico – il ventennio fascista – nel quale fu concepita e scritta. Nonostante quel che possa sembrare ad un lettore poco attento, soprattutto nelle pagine finali del libro, dove l’Autore rende omaggio all’allora capo del governo – un atto dovuto onde evitare gli ostacoli della censura e non di certo per piaggeria o per un errore di valutazione –, tutto il volume è un inno alla libertà, alla strenua difesa dei propri ideali, alla tolleranza, alla dignità dell’Uomo, viste attraverso le vicende ultrasecolari e drammatiche dei Valdesi, il primo ed unico movimento di Riforma religiosa, sorto nel Medioevo e giunto sino ai nostri giorni. Le vicende e i personaggi narrati scandiscono in rapida sintesi le tappe salienti di un lungo processo di democrazia religiosa ancora in buona parte insoluto, che oggi, ampliando il discorso, non riguarda più soltanto il culto Valdese, ma ciascun credo, specialmente laddove esistono Chiese con posizioni dominanti, i cui destini si intrecciano, in un rapporto di connivenza, e talvolta si identificano col potere politico stesso. Questo avviene al tempo in cui siamo, sino al paradosso che gli abusanti di un luogo, spesso diventano gli abusati in un’altra parte di questo nostro stupido mondo.
Teodoro Balma (1907-1994), pastore valdese, teologo, giornalista e scrittore, ha esercitato la sua attività pastorale in diverse città italiane, come Napoli, Catania, Riesi, Venezia e Torino, lasciando in ciascuna il segno della sua forte personalità. Ha collaborato a diversi periodici: “Corriere di Sicilia”, “Persona”, “Protestantesimo”, “La Luce”, “L’Appello”, “Gioventù Cristiana”. Tra le sue opere, si ricordano: Storia dei Valdesi (Milano 1929), Lineamenti di dottrina cristiana (Catania 1934), Voci degli Apostoli (Catania 1938), Il Costume Valdese (Catania 1938)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Vocal Feldenkrais

Posted by fidest press agency su mercoledì, 12 gennaio 2011

Palermo sabato 15 gennaio 2011, dalle ore 14:30 alle 16:30, presso la scuola di musica “Palermo Jazz” si svolgerà il primo di due incontri mensili (il prossimo è fissato per sabato 12 febbraio 2011) intitolato “Vocal Feldenkrais”, curatrice sarà Caterina Forte che dal 2004 è impegnata nella divulgazione del metodo Feldenkrais in Sicilia, già diffuso e praticato all’estero, teorizzato dall’omonimo studioso Moshe Feldenkrais. coinvolte nell’emissione del suono vocale e del fiato. La riorganizzazione della respirazione ha successo solo nella misura in cui riusciamo, indirettamente, a migliorare l’organizzazione dei muscoli scheletrici per una più corretta posizione eretta e un movimento più funzionale. Riconoscere i movimenti delle coste, del diaframma e dell’addome, che costituiscono l’atto respiratorio, permette di adattare il processo respiratorio alla forza di gravità in funzione della posizione assunta (da seduti, sul palcoscenico, etc). La respirazione diventa più facile e ritmica quando il corpo è mantenuto eretto senza alcuno sforzo consapevole, grazie al sostegno scheletrico e, in tal modo, l’uso della voce, può migliorare nel tono, nel timbro, nel volume sia parlato che cantato. Le iscrizioni al seminario sono aperte presso la scuola “Palermo Jazz” (091-56 01 861), per altre informazioni telefonare alla segreteria dello Studio ForteFeldenkrais tel. 091-321 805.
Caterina Forte, dal 2004 divulga il Metodo Feldenkrais sul territorio siciliano sino a fondare il 1° Centro Feldenkrais a Palermo(www.fortefeldenkrais.it). Organizza, con il sostegno dei suoi allievi,  la Formazione Metodo Feldenkrais ® Palermo 1 (2008-2012) e Palermo 2 (2011-2014).
Il Metodo Feldenkrais, teorizzato e applicato dallo studioso Moshe FeldenKrais, è un approccio orientato all’apprendimento e alla conoscenza di sé attraverso il movimento. Basato sulla profonda integrazione fra movimento, sensazioni, sentimento e pensiero e, attraverso sequenze di movimenti facili e piacevoli, permette di:
portare consapevolezza nelle parti del corpo “dimenticate” e spesso divenute dolenti, trovare nuove soluzioni motorie più efficienti, armonia tra struttura scheletrica e muscolare, flessibilità nella colonna vertebrale, facilità nell’atto respiratorio, consapevolezza nell’uso dei sensi.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Energia questa trasformista

Posted by fidest press agency su sabato, 27 novembre 2010

Pavia 30 novembre alle ore 16,30, presso l’Aula Golgi di palazzo Botta l’esposizione interattiva “Energia questa trasformista”, che  rientra nelle iniziative di divulgazione scientifica proposte dal Dipartimento di Fisica “A.Volta” e dal Sistema Museale d’Ateneo.
Si tratta di un nuovo laboratorio scientifico, aperto al pubblico dal 1 al 21 dicembre 2010 e dal 10 gennaio al 20 febbraio 2011, grazie al quale gli studenti possono “rifare” e discutere esperienze storiche che hanno segnato il percorso della scienza. L’argomento di quest’anno è di grande attualità: si parla di energia. Un inafferrabile concetto fisico la cui esigenza s’intuisce fin dalle prime speculazioni filosofiche, ma la cui definizione ha dato origine a lunghi e vivaci dibattiti tra gli scienziati. La ricerca di un punto di vista unitario nell’analisi di fenomeni fisici diversi – dinamici, termici, elettrici, magnetici, chimici – ha portato gli scienziati a definire e continuamente ridefinire l’energia e il suo principio di conservazione. Ciò che si conserva non è una sostanza ma una complessa funzione delle variabili in gioco, che si estende sempre più agli aspetti microscopici e macroscopici dell’universo

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Segreto istruttorio per la corte di giustizia europea

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 agosto 2010

“È legittimo – secondo i giudici europei – accordare una protezione particolare al segreto istruttorio, sia per assicurare la buona amministrazione della giustizia, sia per garantire il diritto alla tutela della presunzione d’innocenza delle persone oggetto d’indagine. Ma su queste esigenze prevale il diritto di informare, soprattutto quando si tratta di fatti che hanno raggiunto una certa notorietà tra la collettività. Non solo. La Corte europea ha ribaltato l’onere della prova: non tocca ai giornalisti dimostrare che non hanno violato il segreto istruttorio, ma spetta alle autorità nazionali dimostrare in quale modo «la divulgazione di informazioni confidenziali può avere un’influenza negativa sulla presunzione di innocenza» di un indagato. In caso contrario, la protezione delle informazioni coperte da segreto non «è un imperativo preponderante». Ciò che conta è che i giornalisti agiscano in buona fede, fornendo dati esatti e informazioni precise e autentiche nel rispetto delle regole deontologiche della professione. Una bocciatura anche per le pene disposte dai tribunali nazionali. Secondo la Corte europea, infatti, la previsione di un’ammenda e l’affermazione della responsabilità civile dei giornalisti possono avere un effetto dissuasivo nell’esercizio di questa libertà, effetto che non viene meno anche nel caso di ammende relativamente moderate”. (Dupuis c. Francia, ricorso n. 1914/02, sentenza 7 giugno 2007.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Energie dolci e sviluppo sostenibile

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 aprile 2010

Parma 22 aprile, alle 15, presso la Sala Conferenze dell’Edificio polifunzionale per la Didattica (Campus universitario), si svolgerà la conferenza-dibattito “Energie dolci e sviluppo sostenibile, un buon esempio: il modello tedesco”, organizzata dal Dipartimento di Fisica dell’Ateneo nell’ambito della settimana di divulgazione scientifica “Fisica-mente insieme”, all’interno del Progetto Lauree Scientifiche. Durante l’incontro, coordinato dal Prof. Luciano Tarricone del Dipartimento di Fisica, sarà proiettata, in collaborazione con RAI3, una parte del servizio di Riccardo Jacona sullo sviluppo delle energie rinnovabili in Germania, andato in onda nella trasmissione “Presa Diretta” del 7 marzo scorso. A seguire sono previsti i seguenti interventi: – La  situazione della ricerca in Italia (Dr. Massimo Mazzer, IMEM-CNR, Parma); –  I problemi di impatto ambientale (Dr. Giuseppe Dallara, ARPA-E.R., Parma); – Le iniziative e prospettive per il territorio di Parma (Ing. Romano Selva, Agenzia Parma Energia, Comune di Parma). Dato l’interesse generale e l’attualità del tema, l’evento è aperto non solo a studenti e docenti, ma anche a tutti i cittadini che desiderano partecipare. L’iniziativa è organizzata in concomitanza con il Salone di Orientamento e Informazione “Studiare a Parma”. Per partecipare all’evento è infatti possibile usufruire della navetta gratuita per la Facoltà di Scienze MM.FF.NN. che partirà dal Salone (via Mazzini) giovedì 22 alle 14.30.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Inaugurata a Cogne “La stambeccaia”

Posted by fidest press agency su domenica, 1 novembre 2009

E’ stata inaugurata a Cogne l’Officina di Attività Ambientali “La Stambeccaia”, storica struttura del Parco Nazionale Gran Paradiso che sarà dedicata a divulgazione scientifica, educazione ambientale ed organizzazione di eventi. All’inaugurazione hanno partecipato il Presidente del Parco Giovanni Picco, il Direttore Michele Ottino, Elena Maselli, referente per la coordinazione dei progetti internazionali di Alparc (Rete Alpina delle Aree Protette), il Presidente di Fondation Grand Paradis Mauro Bieler, ed il Sindaco di Cogne Bruno Zanivan. L’edificio sorge in località Sylvenoire, a Cogne; costruito nel 1935 dall’Azienda di Stato per le Foreste Demaniali allora gestore del Parco, fu utilizzato fino al 1978, quando un incendio doloso ne distrusse gran parte delle strutture, rendendolo inagibile. Nei suoi 74 anni di storia la Stambeccaia è stata utilizzata per diversi scopi, tutti legati alle finalità di tutela e alla gestione dell’Ente, compreso il mantenimento di animali da soma utilizzati dal Parco fino alla fine degli anni ’60 per il trasporto di materiali. I lavori di recupero hanno rispettato l’impianto originario e la tipologia costruttiva, ricostruendo le parti danneggiate con un costo di 740.000 euro, finanziato dal Ministero dell’Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare.  Nei 270 mq, articolati su tre piani, la rinata Stambeccaia si pone come “officina” di attività ambientali ad ampio raggio. L’affidamento della gestione alla Cooperativa Habitat di Saint Pierre (AO) ha come obiettivo l’attivazione di attività legate alla divulgazione scientifica, all’educazione ambientale, all’organizzazione, in collaborazione con Enti, associazioni e Fondation Grand Paradis di specifici eventi mirati alla conoscenza del territorio, alle dinamiche ecosistemiche e al ruolo delle aree protette nella società contemporanea.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A Firenze un Congresso sulla farmacovigilanza

Posted by fidest press agency su giovedì, 15 ottobre 2009

Si terrà a Firenze il 5 Dicembre 2009 presso Villa La Quiete, il V Seminario Toscano di Farmacovigilanza “Congresso Nazionale di Farmacovigilanza della Regione Toscana” organizzato dal Dipartimento di Farmacologia, Università degli Studi di Firenze in collaborazione con Regione Toscana, Università di Pisa e Università di Siena. Il Congresso Nazionale, che riprende e amplia i precedenti Congressi Regionali, introduce da quest’anno una significativa innovazione: è previsto infatti un ampio spazio dedicato ai professionisti che, attraverso la presentazione di comunicazioni orali e/o di poster, potranno condividere le loro esperienze professionali contribuendo cosi alla divulgazione delle conoscenze, presupposto fondamentale per l’arricchimento in materia di Farmacovigilanza. A tale proposito, come illustra il comunicato degli organizzatori, il Comitato Scientifico del Congresso ha deciso di inserire nel programma, accanto alla tradizionale Lettura Magistrale, una serie di Sessioni nelle quali saranno presentate comunicazioni orali nonché una esposizione di poster su alcuni temi predefiniti. Tra cui: Farmacovigilanza e Aziende Farmaceutiche; Fitoterapia e Fitovigilanza; Farmacovigilanza e Studi clinici; Segnalazioni spontanee e Farmacovigilanza attiva; Farmacovigilanza e Farmacogenetica. All’indirizzo http://www.drugsafety.eu sono disponibili tutte le informazioni necessarie per l’iscrizione al convegno e la presentazione di contributi.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giornalisti premiati dagli oncologi

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 ottobre 2009

Roberto Iadicicco, direttore dell’Agenzia Italia (AGI) e Roberto Turno direttore del Sole 24Ore Sanità sono i vincitori dell’ottava edizione del premio giornalistico “Giovanni Maria Pace” per la divulgazione scientifica, indetto dall’Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM), insieme a Bristol Myers Squibb e consegnato da Cosimo Paga della direzione medica di Bms. Il riconoscimento ha l’obiettivo di ricordare il collega di Repubblica scomparso nel 2001, considerato uno tra i fondatori del moderno giornalismo scientifico.  Premio speciale allacarriera è stato  assegnato a Giancarlo Calzolari, del quotidiano “Il Tempo” di Roma.  I riconoscimenti sono stati consegnati ai tre colleghi, alla presenza della famiglia Pace, nel corso  della cerimonia inaugurale dell’XI congresso nazionale dell’AIOM in corso fino al 13 ottobre alla Fiera di Milano.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Inediti di Piero Nincheri

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 settembre 2009

Nell’anno del decennale della morte di Piero Nincheri, venuto a mancare l’8 gennaio del 1999, l’intento della mostra “L’ossessione della forma” è quello di far conoscere l’opera grafica del pittore; non i quadri ad olio, già noti nelle prestigiose retrospettive svolte, dopo la sua morte, al Museo Marino Marini a Firenze nel 2002 e presso l’Istituto Italo Latino Americano di Roma, nel 2007; non le incisioni, esposte alla mostra a “La Soffitta” di Sesto Fiorentino nel 2005, ma i disegni.  La mostra che sarà ospite nelle Antiche Stanze di Santa Caterina dal 10 al 31 ottobre è stata organizzata dall’Associazione per la Divulgazione dell’Opera di Piero Nincheri, di cui è presidente Francesco Mariani, assieme all’Assessorato alla Cultura del Comune di Prato. Curatrici due storiche dell’arte, Giulia Ballerini e Monia Nannini, con il coordinamento del Prof. Gianni Pozzi dell’Accademia di Belle Arti di Firenze.  Si potranno ammirare 109 disegni, dagli anni ‘60 agli anni ‘90, quasi tutti inediti perché tratti dall’Archivio Nincheri, reso accessibile dalla Famiglia, o gentilmente prestati da collezionisti privati e soci dell’Associazione; cinque provengono dal Gabinetto di Stampe e Disegni degli Uffizi. Ma non solo: verrà esposto anche un corpus, recentemente ritrovato e studiato, di 108 fotografie dell’Autore, che si serviva dell’obbiettivo quale mezzo per arrivare, attraverso il disegno, alla pittura, e una serie di 23 acquarelli, mai visti in precedenza.  Attraverso dunque un percorso inedito ed interessante, che andrà dallo studio dei grandi modelli pittorici alla riconsiderazione di questi su modelli viventi, dalla pittura antica, alla fotografia e poi al disegno, la mostra saprà restituire un ulteriore tassello mancante nel quadro generale della poliedrica opera completa di Nincheri.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Assemblea federazione delle bcc del Friuli Venezia Giulia

Posted by fidest press agency su venerdì, 12 giugno 2009

Trieste 13 giugno Ore 9.30 MIB School of Management Largo Caduti di Nasirya 1 Assemblea federazione delle bcc del Friuli Venezia Giulia  Prevede la partecipazione di presidenti, consiglieri di amministrazione e dirigenti della 16 BCC del Friuli Venezia Giulia, oltre agli esponenti di vertice del Credito Cooperativo italiano e di Confcooperative e rappresenta un momento significativo di bilanci, verifiche e divulgazione delle attività svolte dalle BCC sul territorio. All’Assemblea, hanno garantito la loro presenza:  l’assessore regionale Polo Molinaro; il vice presidente della Provincia di Trieste, Walter Godina; il presidente di Unioncamere Fvg, Antonio Paoletti; il presidente di Confcooperative Fvg, Franco Bosio e Alessandro Azzi, presidente nazionale della Federazione delle BCC.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »