Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘docufilm’

“Rebibbia 24”. Presentazione del docufilm degli studenti del DAMS

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 dicembre 2017

Roma Mercoledì 20 Dicembre 2017, ore 16:00 “Rebibbia 24”. Presentazione del docufilm degli studenti del DAMS. Smartphone, stabilizzatori di immagine, droni e macchine da ripresa subacquea per raccontare un “viaggio iniziatico” verso la comprensione del mistero della libertà dell’arte che abbatte muri, cancelli, pregiudizi
Sette ragazzi raccontano quanto accade dietro le quinte dell’arte in carcere e come l’incontro con Rebibbia e i suoi detenuti-artisti abbia cambiato le loro vite.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A cinema con il docu film “Revolution”

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 febbraio 2017

revolutionSolo il 14 e 15 marzo arriva nelle sale italiane il docufilm della regista Margy Kinmonth dedicato alle avanguardie russe: una rivoluzione per l’arte negli anni che sconvolsero il mondo.
Revolution – La Nuova Arte per un Mondo Nuovo, si snoda attraverso le vicende rivoluzionarie che prendono il via nel 1917, fondendo i contributi di artisti contemporanei e di esperti d’arte con le testimonianze dirette dei discendenti dei personaggi che della rivoluzione russa sono stati gli assoluti protagonisti. Con questo mix ponderato e attento Revolution – La Nuova Arte per un mondo nuovo riporta in vita gli artisti dell’avanguardia russa e narra le storie di pittori come Chagall, Kandinskij, Malevic e dei pionieri che con loro accolsero una sfida utopica e ambiziosa: quella di costruire una nuova arte per un nuovo mondo, un’arte e un mondo che solo pochi anni dopo sarebbero stati bruscamente disconosciuti e condannati.Attraverso preziose immagini d’epoca e i contributi di esperti come Direttore dell’Ermitage, Mikhail Piotrovsky e la direttrice della Galleria Tret’jakov (il museo moscovita che ospita una delle più grandi collezioni di belle arti russe al mondo), Zelfira Tregulova, il film indaga la storia e le opere delle principali correnti russe, dal raggismo al suprematismo, dal cubo-futurismo al costruttivismo e si interroga sul loro desiderio di liberarsi dal realismo per creare un’arte capace di recuperare l’originalità delle proprie radici. Un percorso artistico irrimediabilmente intrecciato alle vicende politiche della rivoluzione, che le avanguardie precedettero condividendone molte idee per finire poi perseguitate dopo la morte di Lenin. Grazie allo stile vivo e originale di questi artisti, la Russia divenne una punta di diamante dell’avanguardia europea, in ambito figurativo ma anche per quel che concerne la poesia, il cinema, il teatro.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Arriva nelle sale italiane il docufilm della regista Margy Kinmonth dedicato alle avanguardie russe

Posted by fidest press agency su domenica, 29 gennaio 2017

Il 14 e 15 marzo arriva nelle sale italiane il docufilm della regista Margy Kinmonth dedicato alle avanguardie russe: una rivoluzione per l’arte negli anni che sconvolsero il mondo. Nell’ambito della stagione della grande arte al cinema (elenco sale a breve su http://www.nexodigital.it), si snoda attraverso le vicende rivoluzionarie che prendono il via nel 1917, fondendo i contributi di artisti contemporanei e di esperti d’arte con le testimonianze dirette dei discendenti dei personaggi che della rivoluzione russa sono stati gli assoluti protagonisti. Con questo mix ponderato e attento Revolution – La Nuova Arte per un mondo nuovo riporta in vita gli artisti dell’avanguardia russa e narra le storie di pittori come

Chagall

Marc ChagallThe Lovers, 1954-55India ink, wash, and watercolor, 530 x 470 Gift of Jan Mitchell, New YorkThrough the America-Israel Cultural FoundationB69.192Coll. IMJ

, Kandinskij, Malevic e dei pionieri che con loro accolsero una sfida utopica e ambiziosa: quella di costruire una nuova arte per un nuovo mondo, un’arte e un mondo che solo pochi anni dopo sarebbero stati bruscamente disconosciuti e condannati.
Attraverso preziose immagini d’epoca e i contributi di esperti come Direttore dell’Ermitage, Mikhail Piotrovsky e la direttrice della Galleria Tret’jakov (il museo moscovita che ospita una delle più grandi collezioni di belle arti russe al mondo), Zelfira Tregulova, il film indaga la storia e le opere delle principali correnti russe, dal raggismo al suprematismo, dal cubo-futurismo al costruttivismo e si interroga sul loro desiderio di liberarsi dal realismo per creare un’arte capace di recuperare l’originalità delle proprie radici. Un percorso artistico irrimediabilmente intrecciato alle vicende politiche della rivoluzione, che le avanguardie precedettero condividendone molte idee per finire poi perseguitate dopo la morte di Lenin. Grazie allo stile vivo e originale di questi artisti, la Russia divenne una punta di diamante dell’avanguardia europea, in ambito figurativo ma anche per quel che concerne la poesia, il cinema, il teatro.
Spiega Margy Kinmonth: “Perché la Russia? Come regista continuo a trovare tantissime storie da raccontare nel passato e nell’arte russa, storie che diventano per me fonte di ispirazione. In questo paese c’è una quantità enorme di arte, dipinti, romanzi, opere teatrali, balletti, opera, musica, architettura e soprattutto ci sono moltissime persone attraverso cui raccontare le storie stesse della Russia”.
La Grande Arte al Cinema è distribuita in esclusiva per l’Italia da Nexo Digital con i media partner Sky Arte HD e MYmovies.it.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Docufilm: Una giornata particolare

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 novembre 2016

una-giornata-particolareRoma Giovedì 17 novembre ore 16 e ore 18 Teatro di Villa Torlonia via Lazzaro Spallanzani 1 Una giornata particolare Ingresso libero. Il Teatro di Villa Torlonia ospiterà quattro proiezioni: due al mattino riservate alle scuole, e due nel pomeriggio, ad ingresso gratuito (con prenotazione obbligatoria allo 060608. La proiezione delle 18 sarà introdotta dal giornalista Roberto Olla, che intervisterà la storica Anna Foa e l’autore Claudio Della Seta.
Una giornata particolare Prima assoluta del docufilm di Claudio Della Seta. Il 17 novembre, nel 78° anniversario della promulgazione delle leggi razziali italiane, il Teatro di Villa Torlonia ospiterà la proiezione in anteprima assoluta del docufilm Una giornata particolare (2016), scritto e diretto da Claudio Della Seta e prodotto dalla Friends Media Broadcasting Solutions grazie ad un contributo 8×1000 erogato dall’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane. Il trailer del film ha aperto le celebrazioni per la Giornata della Memoria 2016 presso il Palazzo del Quirinale, alla presenza del Capo dello Stato.La stagione del Teatro di Villa Torlonia è promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita Culturale – Dipartimento Attività Culturali e Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali con il coordinamento organizzativo di Zètema Progetto Cultura.
Un pensiero piuttosto diffuso tende a dipingere le leggi razziali italiane, promulgate il 17 novembre del 1938, come “all’acqua di rose”. Non fu così. Ma non possono essere solo i grandi numeri, i flussi della storia, a spiegarlo. E’ la narrazione empatica di singole vicende che può creare la coscienza e l’identificazione con ciò che è stato. E’ l’operazione tentata dal giornalista Claudio Della Seta dopo la tenace ricerca ed il ritrovamento a Buenos Aires di alcuni rarissimi filmati amatoriali risalenti agli ’20 e ’30 del 1900, i soli oggi conosciuti e riconducibili a famiglie ebraiche italiane in quegli anni. Da una di quelle bobine, di qualità semi professionale perché girata in formato 16mm e restaurata dall’Icrcpal, l’Istituto Centrale per il Restauro e la Conservazione del Patrimonio Archivistico e Librario, è nato lo spunto per realizzare un film che, mescolando documentario e fiction, riporta alla luce, emozionando e coinvolgendo, alcune di quelle vicende. Il film originale, girato da Salvatore Di Segni nel novembre del 1931, ci porta nel giardino di una casa ebraica romana dove familiari e amici festeggiano la nascita dell’ultimogenito. Ottantaquattro anni dopo Mirella, uno dei bambini ripresi allora, ormai nonna, risponde alle domande della nipote Sonia conducendola in un magico ma reale viaggio nel tempo. Approderanno proprio nel giardino di quella casa, dove confluiranno anche gli altri bambini sopravvissuti, ormai anziani e nonni a loro volta.
Sfruttando questo singolare cortocircuito di luogo e di tempo, ci indicheranno alcuni personaggi, per narrarne le vicende. Sono Arturo “Luciano” Navarro, fervente patriota ed eroe della Grande Guerra, che divenuto impiegato del Ministero dell’Agricoltura, si tolse la vita il giorno in cui l’entrata in vigore delle leggi razziali lo privava del suo lavoro; Samuele e Giulia Della Seta, che saranno catturati durante l’infame retata del 16 ottobre 1943 e assassinati ad Auschwitz, unici ebrei italiani morti nei campi di cui esista un documento filmato capace di restituirceli nella loro normalità quotidiana; e c’è Claudio Fiorentini che giovanissimo entrò nella resistenza romana partecipando alla liberazione di Roma e quindi, arruolatosi nel ’44 con gli alleati proprio per vendicare i nonni Samuele e Giulia, cadde durante la sua prima missione.Al termine di questo viaggio nel tempo, passerà a Sonia la missione di trasmettere ai propri figli il ricordo di queste vicende perché, come insegna Elie Wiesel “Chiunque ascolti un testimone, diventa egli stesso testimone”. (foto: una giornata particolare)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Tutti giù per aria – L’aereo di carta”

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 maggio 2010

Martedì  1 giugno Università  degli Studi Roma Tre Aula B 1, Via Ostiense, 133  Corso di Laurea Dams – Facoltà di Lettere e Filosofia , ospiterà la proiezione di “Tutti giù per aria – L’aereo di carta”, il docufilm ideato e prodotto da Alessandro Tartaglia Polcini, ex assistente di volo cassaintegrato e anche studente in questo Ateneo.    Dopo un anno esatto dalla sua prima proiezione al Teatro Ghione il docufilm sulla vertenza Alitalia, per la regia di Francesco Cordio, diviene argomento di dibattito culturale e di analisi, quale prima inchiesta giornalistica e documentaristica interamente realizzata dagli stessi lavoratori.   L’evento realizzato grazie alla disponibilità del Prof. Giorgio De Vincenti, Direttore del Dipartimento di Comunicazione e Spettacolo dell’Università degli Studi Roma Tre e della Prof.ssa Parigi, offrirà l’opportunità di contestualizzare quest’opera e di rileggerla anche sotto altri punti di vista.   Il docufilm infatti oltre ad avere una valenza di carattere prettamente sociale, quale testimonianza oggettiva di una situazione, oggi purtroppo trasducibile a molte altre realtà, ovvero la perdita del posto di lavoro, si colloca come veicolo di divulgazione e comunicazione alternativa e indipendente, rispetto a quei canali d’informazione che si sono astenuti dal riportare molte verità rispetto alla vicenda Alitalia. La volontà degli autori è stata quella di fare informazione e di evitare che si chiudesse il sipario su quei drammatici avvenimenti. Il docufilm ha dato voce ai reali protagonisti di questa storia, proponendosi di non subire condizionamenti, ma cercando semplicemente di far prevalere la realtà dei fatti.   A tal proposito e in relazione al tema della comunicazione e dell’informazione, si inserirà nel dibattito anche l’intervento del Prof. Edoardo Novelli, docente di Teorie e Tecniche delle Comunicazioni di Massa, presso l’Università degli Studi Roma Tre.   Parteciperà  alla discussione anche il giornalista de Il sole 24 ore Gianni Dragoni, la cui opinione sul caso Alitalia  è consultabile insieme a quella di altri personaggi della politica, del mondo sindacale e dello spettacolo sul sito del docufilm http://www.tuttigiuperaria.it.  Ricordiamo inoltre che il  docufilm, unito ad un libro d’inchiesta sul fallimento dell’Alitalia, grazie all’interessamento del collettivo di giornalisti Gruppo Zero, è disponibile nelle librerie di tutta Italia, edito dalla casa editrice Editori Riuniti. Gli autori del libro sono anche autori del documentario: Guido Gazzoli (co-produttore), capocabina Alitalia per 28 anni,  ora in cassaintegrazione e Francesco Staccioli, responsabile di cabina Alitalia per 21 anni, anche lui in cassaintegrazione. (l’aereo di carta)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il ritorno del condor

Posted by fidest press agency su martedì, 13 aprile 2010

Bruxelles 16 aprile 2010, alle ore 19, all’Espace Marx – rue Rouppe 4 (metro: Anneessens) Incontro con Fulvio Grimaldi che presenta il docufilm Il ritorno del condor. Usa – Honduras – America Latina alla battaglia finale  Segue dibattito con la partecipazione di Paul-Émile Dupret, della Plate-forme pour la démocratie au Honduras  Organizza la Federazione Comunista del Belgio (PRC-PdCI) con la collaborazione di Pas Touche au Venezuela, Associazione Culturale Antonio Gramsci Bruxelles e Association Culturelle Joseph Jacquemotte (ACJJ)

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Tutti giù per aria – L’aereo di Carta”

Posted by fidest press agency su giovedì, 8 ottobre 2009

Roma, 14 ottobre alle ore 15 presso l’Associazione della Stampa Estera, conferenza stampa di presentazione alla stampa estera del docufilm della vertenza dei lavoratori dell’ex Alitalia, “Tutti giù per aria – L’aereo di Carta” , alla presenza degli autori, del regista e dei musicisti, nonché di esponenti del mondo della cultura, del giornalismo, della politica e dell’economia. A moderare la conferenza sarà la giornalista Marcelle Padovani e il giornalista Andrea Purgatori. Tra i relatori: i produttori e autori del docufilm Alessandro Tartaglia Polcini e Guido Gazzoli, il sindacalista e autore del film Francesco Staccioli; il regista Francesco Cordio; il cantautore Luca Bussoletti; l’attore Ascanio Celestini, l’On. Cirinnà, l’autore musicale Vincenzo Incenzo, il giornalista Luca Telese. Nella stessa giornata verrà anche presentato in anteprima nazionale il videoclip “Tutti giù per aria”, dall’omonima canzone di Luca Bussoletti, per la regia di Francesco Cordio. Al videoclip hanno preso parte gli stessi ex lavoratori della compagnia di bandiera italiana, “naufragata” nel 2008,  lasciando senza lavoro altri 10mila loro colleghi di lavoro.  Nato da un’idea di Alessandro Tartaglia Polcini, assistente di volo cassaintegrato Alitalia, e Matteo Messina, giornalista freelance, il docufilm “Tutti giù per aria”, della durata di 65 minuti, è frutto di mesi di riprese effettuate durante le contestazioni dei lavoratori dell’ex Alitalia. La regia è stata affidata a Francesco Cordio, regista anche del videoclip. L’attore Fernando Cormick interpreta il ruolo di un assistente di volo cassaintegrato, sarà lui ad accompagnarci lungo le vicende di quei mesi indimenticabili, densi di trattative e “balletti”, sarà lui con il suo sguardo ad aprirci gli occhi su quello che molti hanno voluto nasconderci. I protagonisti del film sono i lavoratori Alitalia e quelli che hanno perso il lavoro con il passaggio dalla compagnia di bandiera italiana alla CAI (Compagnia Aerea Italiana). La voce off è di Roberto Pedicini, noto doppiatore, interprete tra gli altri di Jack Folla di Alcatraz.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Un gesuita nel regno del drago

Posted by fidest press agency su venerdì, 12 giugno 2009

matteo ricciRoma, 18 Giugno alle ore 21.00, presso la sala Conferenze (Via dell’Ospedale, angolo Via della Conciliazione) proiezione in anteprima mondiale del docufilm di Gjon Kolndrekaj, “Matteo Ricci, un gesuita nel regno del drago” (RAI Eri-Cda servizi editoriali). La proiezione è stata organizzata dal Pontificio Consiglio delle Comunicazioni sociali, dalla Curia generalizia della Compagnia di Gesù e dalla Diocesi di Macerata-Recanati-Tolentino-Cingoli e Treia. Il docufilm di Kolndrekaj – regista di successo con trent’anni di esperienza, autore di importanti serie televisive di richiamo, tra cui “Linea Verde” – è interamente girato tra la Cina e l’Italia (Roma e Macerata) ed ha la durata di 50 minuti circa; inoltre, il docufilm ha ricevuto il Patrocinio della Compagnia di Gesù e il benestare del Governo di Pechino. La colonna sonora è del Premio Oscar, Maestro Stelvio Cipriani, che ha dedicato un anno di lavoro alle musiche che ripercorrono nel docufilm la vita e le opere del gesuita di Macerata.  Kolndrekaj si è detto molto soddisfatto di questo lavoro: “conobbi la figura di Matteo Ricci nel 1976, in occasione di un mio viaggio a Pechino, con il mio maestro Joris Evans, da allora decisi di dedicarmi alla figura di questo grande missionario italiano che i cinesi chiamavano Li Madou. Dopo aver dedicato anni della mia carriera all’approfondimento delle tematiche relative alle tre religioni monoteiste, dedicarmi alla figura di Ricci, missionario cattolico e scienziato italiano che entrò in relazione con la filosofia e il pensiero orientale era una cosa che mi affascinava. Spero che questo lavoro contribuisca a far conoscere la figura e le opere di Matteo Ricci non solo agli addetti ai lavori, ma anche e soprattutto ai più”. L’iniziativa si inserisce nell’ambito delle celebrazioni centenarie ricciane (che vede la sinergia della Regione Marche, la Provincia di Macerata, il Comune di Macerata e l’Università degli studi della città marchigiana) e si avvale del contributo di Banca Marche. Si tratta della prima, grande manifestazione in vista delle celebrazioni ricciane che avranno ufficialmente inizio nel 2010, in occasione del quarto centenario della morte del grande gesuita di Macerata. All’iniziativa hanno collaborato tra gli altri il Centro Televisivo Vaticano, Kuanghci Program Service – Taipei, il Centro internazionale di scambi culturali con la Cina, CNI, Blueforma design consultants, Artifex-comunicare con l’arte, Tecnostampa. http://www.matteoricci.it

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »