Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 330

Posts Tagged ‘documenti’

Documenti: per quanto tempo occorre conservarli

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 giugno 2018

L’occasione è data con l’avvio delle attività per la dichiarazione dei redditi. Per quanto tempo occorre conservare i documenti? Come al solito la burocrazia ce la mette tutta per complicarci la vita, modulando in tempi diversi la custodia.Vediamo.
a) Dichiarazione dei redditi, tassa nettezza urbana, F24, Imu, Tasi: 5 anni, a partire dall’anno seguente a quello della dichiarazione o a quello del pagamento.
b) Affitto e spese condominiali: 5 anni.
c) Bollette luce, gas, telefono: 5 anni dalla data di scadenza.
d) Multe stradali: 5 anni.
e) Bollo auto: 3 anni a partire dall’anno seguente a quello del pagamento.
f) Canone RAI: 10 anni dalla scadenza.
Si consiglia, a titolo cautelativo, di conservare i documenti per uno o due anni in piu’ rispetto a quanto indicato. Per ulteriori approfondimenti si veda la scheda pratica: https://sosonline.aduc.it/scheda/prescrizione+decadenza_10118.php (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Migliorare la sicurezza dei documenti dei cittadini dell’UE: due consultazioni pubbliche

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 settembre 2017

European CommissionHai mai perso il passaporto in vacanza? Hai mai avuto bisogno di un documento di viaggio provvisorio per tornare a casa? O temi che qualcuno possa falsificare la tua carta d’identità? La Commissione europea intende occuparsi di questi temi e, come annunciato nella Relazione 2017 sulla cittadinanza dell’UE, sta per avviare due consultazioni pubbliche per raccogliere pareri su come migliorare la sicurezza dei documenti dei cittadini dell’UE,.La Commissaria Jourová ha dichiarato: “I cittadini dell’UE devono poter esercitare i propri diritti di cittadinanza ovunque si trovino. Disporre di carte d’identità e carte di soggiorno più sicure è essenziale per la sicurezza in tutta l’UE. Vogliamo anche aggiornare le norme sui documenti di viaggio provvisori, in modo da agevolare l’accesso dei cittadini dell’UE alla protezione consolare al di fuori dell’Unione.”La prima consultazione raccoglierà i pareri dei rispondenti su come migliorare la sicurezza delle carte d’identità e dei titoli di soggiorno. La seconda consultazione è finalizzata alla valutazione delle norme vigenti sui documenti di viaggio provvisori dei cittadini che vivono o viaggiano al di fuori dell’UE, in uno Stato dove il loro paese non ha un’ambasciata o un consolato. Entrambe le consultazioni resteranno aperte fino al 5 dicembre 2017. Tutti i cittadini dell’UE possono partecipare.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuovo documento di viaggio UE per facilitare il rimpatrio dei cittadini di Paesi terzi

Posted by fidest press agency su sabato, 17 settembre 2016

european commissionLa proposta della Commissione europea per un documento europeo di viaggio standard che acceleri le procedure di rimpatrio di cittadini non UE che soggiornano irregolarmente negli Stati membri, e senza un documento d’identità valido, è stata approvata in via definitiva giovedì dal Parlamento.Nel testo si afferma che i Paesi terzi sono attualmente riluttanti nell’accettare i documenti di ritorno forniti dagli Stati membri, a causa dei diversi formati e di standard di sicurezza inadeguati.Durante i lavori legislativi, i deputati hanno rafforzato gli standard di sicurezza del documento e le garanzie tecniche, in modo da meglio garantire la sua accettazione da parte dei Paesi terzi.Il testo, redatto da Jussi Halla-aho (ECR, FI), è stato approvato con 494 voti favorevoli, 112 contrari e 50 astensioni.
Halla-aho ha dichiarato che “il basso tasso di applicazione delle decisioni di rimpatrio mina seriamente la credibilità e la legittimità, agli occhi dei nostri cittadini, delle politiche europee di asilo e immigrazione. Incoraggia inoltre l’abuso dei sistemi di asilo in Europa. Mentre un modulo uniforme per il documento di viaggio europeo, per il rimpatrio dei cittadini di Paesi terzi che soggiornano irregolarmente, non è una soluzione magica ma un passo nella giusta direzione, nel far rispettare la legislazione e le decisioni vigenti”.I dati della Commissione europea, inoltre, indicano che meno del 40% delle decisioni prese dall’UE per il rimpatrio di cittadini di Paesi terzi sono state effettivamente portate a termine nel 2014.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I documenti di Greenpeace creano imbarazzo alla UE e Stati Uniti in fase avanzata sul Trattato Ttip

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 Mag 2016

congresso stati unitiIn questi giorni Greenpeace ha rivelato documenti scottanti sulla trattative segrete che Washington e Bruxelles portano avanti da 3 anni sul libero scambio fra Stati Uniti ed Unione Europea, acronimo (Ttip).
La questione non può farci stare tranquilli, siamo coinvolti direttamente, un eventuale accordo transatlantico sarà una ghigliottina anche per il nostro mercato a causa dei preaccordi bilaterali tra il nostro primo ministro e il Presidente degli Stati Uniti, durante il vertice G5 di Hannover, di cui nulla trapela. Non possiamo restare indifferenti sul biscottino che UE e Washington ci stanno preparando. È di questi giorni l’alzata di scudi dell’Organizzazione mondiale Greenpeace, la quale ha proposto una raccolta di firme per indire un referendum. Il Ttip è una corsa verso il Fosso delle Marianne, e in termini ambientali, di tutela dei consumatori e di protezione della salute, oltre a quello che viene tenuto nascosto, la perdita di sovranità nazionale che viene demandata alle grandi Lobby economico finanziarie.Nel trattato è contemplato che le Lobby potranno addirittura invocare l’intervento di commissioni arbitrali internazionali per impedire l’adozione di leggi nazionali non solo in materia di protezione dell’ambiente, dei consumatori e della sanità della popolazione, ma in base al principio della difesa del libero mercato e degli investimenti anche sulla legislazione riguardante importanti settori, come quello ospedaliero, o interi mercati.Questo spiega il motivo per cui le trattative, si sono svolte nella massima segretezza. In base al Ttip, noi italiani saremo costretti a bere il Chianti californiano, lo Champagne del Texas, e le bistecche ONG, con trattamento di ormoni non più proibiti. Anche i formaggi che metteremo in tavola, nonostante l’Italia è un grande produttore saranno di provenienza statunitense. Avremo l’Asiago, il Parmigiano Reggiano, il Silano, la Mozzarella di bufala, clonati dall’ingegneria genetica statunitense.Marchi storici perderebbero il famoso marchio di difesa, DOC e DOP che da sempre ha accompagnato la qualità dei prodotti italiani. Scompare un’altra importante clausola quella del principio di precauzione che fino ad oggi ha tutelato la nostra salute, le case produttrici europee avevano l’obbligo di rispettare le nano particelle di sostanze pericolose. Ora tutto questo decade. O meglio bisogna dimostrare a posteriori che le sostanze possano essere state la causa di malattie o decessi.Con il Ttip, la sovranità nazionale sarebbe limitata in tutti i campi in base a regole apparentemente tecniche e neutre, in nome di un commercio internazionale senza vincoli.Al vertice di Hannover presenti Obama, Merkel, Hollande, Cameron e Renzi, Obama ha esercitato forti pressioni affinché questi negoziati vengano chiusi al più presto.
Secondo nostre fonti nessuno dei leader presenti ha posto obiezioni, l’unico anche se non concreto è stato Hollande, forse non se la sentiva di prendere seduta stante una decisione vitale per il suo paese senza consultarsi con il suo Governo e infatti pochi giorni dopo ha dichiarato la sua ferma opposizione. Gli altri, Merkel ma sopratutto Renzi, hanno garantito al presidente americano che avrebbero fatto di tutto per far giungere in porto questi negoziati, che ricordo, si protraggono da oltre tre anni in modo segreto alla faccia del rispetto dei diritti dei cittadini europei. Greenpeace con la sua mossa ha spiazzato UE e Washington, ha reso pubblico il boccone avvelenato, che si stava architettando senza trasparenza.Ad oggi è difficile capire quanto la fuga di notizie possa fermare le trattative in fase avanzata. La UE con la nuova Luogotenente decisa da Washington Angela Merkel, non ha alcuna capacità di opporsi a Washington, i leader eccetto Hollande sono burattini nelle mani delle grandi multinazionali e dei gruppi finanziari che pompano questo trattato. Gli Stati Uniti puntano anche ad un secondo trattato tutt’ora in corso simile al Ttip, questo è con i Paesi del Pacifico e si prefiggono due scopi:
1 – stabilire delle regole che continuano a vivere indipendentemente dagli orientamenti dei singoli Governi nazionali. In pratica, una Costituzione ad hoc voluta dai grandi gruppi economici finanziari, per istituzionalizzare il governo delle multinazionali, la stessa promossa anche in Italia e che spero in ottobre si possa ribaltare.
2 – stabilire le regole geopolitiche che rappresentano l’obiettivo statunitense di decidere le regole del gioco economico e finanziario a livello internazionale prima che la Cina che le renda difficili se non impossibili. E infatti non a caso, la Cina è stata esclusa dal trattato del Pacifico su espressa volontà di Washington.
La fretta di Obama e dei grandi gruppi economici che lo sostengono non è dettata dalle resistenze europee, di cui Washington se ne infischia, vista l’incapacità dei paesi membri di difendere gli interessi nazionali per mancanza di dignità dei leader europei, ma dal cambiamento di umore dell’opinione pubblica statunitense che sta influenzando le attuali primarie in corso negli Stati Uniti.
La Campagna per le presidenziali del candidato repubblicano Donald Trump in difesa del ceto medio/basso americano ha cambiato la visione sulla globalizzazione a tal punto da costringere la candidata Hillary Clinton a promettere, salvo ripensamenti, che bloccherà il trattato dell’accordo con i Paesi del Pacifico da lei stessa promosso. Quello che indigna è che l’esito delle trattative saranno determinate dagli Stati Uniti. Noi dobbiamo sperare che il Ttip diventi il canto del cigno della globalizzazione in favore della GLOCALIZZAZIONE, unica alternativa vera alla crescita economica.
Abbiamo una grande possibilità togliere l’embargo alla Russia e rafforzare gli scambi economici in un contesto multipolare euroasiatico. (Maurizio Compagnone Opinionista de “La Gazzetta italo brasiliana”)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Certificati malattia online

Posted by fidest press agency su sabato, 9 aprile 2011

Secondo gli ultimi dati forniti dall’INPS, oggi sono stati trasmessi online all’Istituto 63.827 certificati di malattia di dipendenti pubblici e privati, portando così il numero di documenti inviati in questa settimana a 412.934 unità. A livello regionale gli invii odierni sono così distribuiti: 11.028 in Lombardia, 8.202 nel Lazio, 5.991 in Sicilia, 5.520 in Campania, 5.357 in Emilia Romagna, 5.113 in Veneto, 4.630 in Piemonte, 3.214 in Puglia, 3.197 in Toscana, 2.708 in Calabria, 1.453 in Liguria, 1.393 in Friuli Venezia Giulia, 1.327 in Sardegna, 1.201 nelle Marche, 1.026 in Abruzzo, 698 in Umbria, 641 in Provincia di Trento, 446 in Provincia di Bolzano, 351 in Basilicata, 195 in Molise, 136 in Valle d’Aosta. Dalla data di attivazione della nuova procedura il totale dei certificati trasmessi raggiunge così la cifra di 8.450.819 unità, con la seguente ripartizione per Regione: 2.028.698 in Lombardia, 1.121.486 nel Lazio, 728.629 in Veneto, 646.876 in Sicilia, 634.655 in Emilia Romagna, 599.962 in Campania, 475.192 in Piemonte, 382.121 in Toscana, 355.836 in Puglia, 278.894 in Calabria, 229.844 nelle Marche, 158.510 in Abruzzo, 155.331 in Liguria, 140.792 in Sardegna, 128.384 in Friuli Venezia Giulia, 98.830 in Provincia di Bolzano, 97.624 in Umbria, 82.817 in Provincia di Trento, 55.680 in Basilicata, 28.350 in Molise, 22.308 in Valle d’Aosta. Si ricorda che, come comunicato dal ministro Renato Brunetta, i medici dispongono anche di un nuovo servizio per l’invio telematico che consente di risolvere eventuali situazioni di digital divide, quali l’indisponibilità di banda larga in alcune aree territoriali oppure l’impossibilità temporanea di usare un computer. L’INPS ha infatti messo a disposizione dei medici il numero verde 800180919 tramite il quale, previa identificazione, è possibile trasmettere con una semplice telefonata il certificato medico. Si ricorda che sul sito del Ministero per la pubblica amministrazione e l’innovazione è consultabile unasezione informativa (http://www.innovazionepa.gov.it/lazione-del-ministro/certificati-di-malattia-online/la-nuova-procedura.aspx) sui servizi e sui numeri utili a disposizione dei medici, dei datori di lavoro e dei lavoratori dipendenti nonché le risposte ai quesiti più ricorrenti e i dati aggiornati dei flussi dei certificati inviati

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

OMAT: gestione elettronica documenti e informazioni

Posted by fidest press agency su venerdì, 18 marzo 2011

Milano il 5 e 6 aprile presso l’Atahotel Executive in viale Don Luigi Sturzo un’edizione particolarmente innovativa Riguarderà la prossima riforma al Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD), che porterà profondi cambiamenti nei rapporti tra i cittadini, le imprese e le Istituzioni. E’ in arrivo una grande ondata di rinnovamento e OMAT Milano costituirà un’occasione privilegiata per comprendere appieno tutte le opportunità che questo cambiamento porta con sé * da un punto di vista strettamente tecnologico, il mercato dell’information management sta attraversando un momento di particolare fermento, con l’ormai definitiva esplosione del fenomeno Cloud e i vantaggi in termini di efficienza che questa nuova “visione” sta determinando: OMAT Milano contribuirà a fare chiarezza con una sessione di convegno espressamente dedicata nell’ottica di una sempre maggiore collaborazione a livello culturale, quest’anno OMAT ha stretto importanti partnership strategiche con le principali associazioni dei settore, a partire da AIIM (la principale organizzazione a livello mondiale) fino ad ANORC, passando da Assinform e Assintel, che garantiranno una qualità e un prestigio ancora superiore al programma della manifestazione. OMAT lancia quest’anno il nuovo servizio 1to1, creato per offrire un’occasione di incontro tra utenti e fornitori, che avranno a disposizione una sala riservata per discutere e sviluppare il business. Un’iniziativa ad alto valore aggiunto, nata con lo scopo di avvicinare sempre di più domanda e offerta e consolidare la posizione di riferimento di OMAT nel mondo della digitalizzazione. Infine, OMAT Milano costituirà l’occasione per lanciare ufficialmente il progetto OMAT directory, il primo database interamente dedicato alle aziende che operano nel settore della gestione elettronica di documenti e informazioni e liberamente consultabile online all’indirizzo http://www.omat360.it/directory

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Arriva l’ufficio senza carta

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 marzo 2011

La carta sparisce dagli uffici per lasciare spazio all’archivio digitale. Una vera e propria rivoluzione per le aziende, che da un anno a questa parte sembrano essersi decise ad abbandonare il “pezzo di carta” per affidarsi alle nuove tecnologie, sempre più convenienti e sicure. «In realtà è dal 2004 che, per decreto ministeriale, le aziende possono archiviare i documenti amministrativi in modo telematico, ma finora c’è stata molta diffidenza nell’abbandonare la carta per affidarsi alla schermata di un computer» afferma Alvino Lancini, direttore commerciale di Archivist, società, che ha stretto una partnership commerciale con Siseco, azienda che si posiziona tra i leader italiani per la gestione del Crm. L’accordo riguarda Archibox, una soluzione con brevetto italiano ed europeo, 5 livelli di sicurezza e criptatura dei file con certificati a 4096 bit per l’archiviazione digitale che garantisce vantaggi immediati dietro pagamento di un canone fisso che parte da 2-300 euro mensili. Secondo un’analisi realizzata da Gartner, il boom dell’archiviazione telematica in Italia dovrebbe durare altri tre/cinque anni. «Si tratta di un mondo quasi inesplorato e ancora poco sfruttato, anche se per le aziende non è difficile percepire i vantaggi del digitale, soprattutto oggi che ogni società può dematerializzare circa il 98% dei propri documenti: la carta costa e oltretutto contribuisce all’inquinamento ambientale, i raccoglitori occupano spazio e richiedono una gestione accurata per poter ritrovare poi quello che serve. Siseco. Nata nel 1987, Siseco (www.siseco.com) è azienda leader nel settore IT e sviluppa soluzioni rigorosamente “Made in Italy” grazie a un team interno di ingegneri e tecnici. I prodotti di punta sono GAT.crm, un sistema che vanta 10 anni di esperienza ed è utilizzato da oltre 31mila utenti, e b.com il CRM di nuova generazione realizzato in un’ottica web 2.0, potente, innovativo e altamente personalizzabile.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Certificati medici online

Posted by fidest press agency su domenica, 20 febbraio 2011

Secondo gli ultimi dati resi noti dall’INPS, oggi sono stati trasmessi online all’Istituto 91.321 certificati di malattia di dipendenti pubblici e privati, portando il numero di documenti trasmessi in questa settimana a 551.509 unità e confermando così l’entrata a pieno regime del sistema.A livello regionale gli invii odierni sono così distribuiti: 15.166 in Lombardia, 11.473 nel Lazio, 9.092 in Sicilia, 7.952 in Veneto, 7.694 in Campania, 7.379 in Emilia Romagna, 6.365 in Piemonte, 4.940 in Toscana, 4.807 in Puglia, 3.734 in Calabria, 2.131 in Liguria, 1.892 in Friuli Venezia Giulia, 1.863 in Sardegna, 1.799 nelle Marche, 1.440 in Abruzzo, 1.028 in Umbria, 848 in Provincia di Trento, 801 in Provincia di Bolzano, 505 in Basilicata, 243 in Molise, 169 in Valle d’Aosta.Dalla data di attivazione della nuova procedura, il totale dei certificati trasmessi raggiunge così la cifra di 5.304.420 unità, con la seguente ripartizione per Regione: 1.497.430 in Lombardia, 718.417 nel Lazio, 472.154 in Veneto, 374.733 in Emilia Romagna, 368.940 in Sicilia, 339.819 in Campania, 244.543 in Piemonte, 202.506 in Toscana, 200.278 in Puglia, 158.174 nelle Marche, 150.787 in Calabria, 102.887 in Abruzzo, 78.955 in Liguria, 76.076 in Provincia di Bolzano, 71.653 in Sardegna, 66.335 in Friuli Venezia Giulia, 55.866 in Umbria, 54.374 in Provincia di Trento, 35.425 in Basilicata, 18.467 in Molise, 16.601 in Valle d’Aosta. Come comunicato dal ministro Renato Brunetta, i medici dispongono anche di un nuovo servizio per l’invio telematico che consente di risolvere eventuali situazioni di digital divide, quali l’indisponibilità di banda larga in alcune aree territoriali oppure l’impossibilità temporanea di usare un computer. L’INPS ha infatti messo a disposizione dei medici il numero verde 800180919 tramite il quale, previa identificazione, è possibile trasmettere con una semplice telefonata il certificato medico. Si ricorda infine che sul sito del Ministero per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione (www.innovazionepa.gov.it) è consultabile una sezione informativa sui servizi e sui numeri utili a disposizione dei medici, dei datori di lavoro e dei lavoratori dipendenti, nonché le risposte ai quesiti più ricorrenti e i dati aggiornati dei flussi dei certificati inviati.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Certificati medici online

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 dicembre 2010

Prosegue la diffusione del nuovo sistema di trasmissione telematica dei certificati di malattia dei lavoratori pubblici e privati. Secondo gli ultimi dati ufficiali forniti dall’INPS, nell’ultima settimana sono stati trasmessi dai medici oltre 191.000 documenti (con un incremento del 26% rispetto alla settimana precedente), portando così il totale a 2.426.713 certificati. A livello regionale il flusso dei certificati di malattia digitali risulta così distribuito: 890.937 in Lombardia, 338.726 nel Lazio, 200.266 in Veneto, 145.072 in Emilia Romagna, 140.295 in Sicilia, 136.123 in Campania, 89.361 nelle Marche, 70.423 in Piemonte, 66.274 in Puglia, 56.800 in Toscana, 52.803 in Abruzzo, 46.704 in Calabria, 43.555 nella Provincia di Bolzano, 26.790 in Liguria, 25.811 nella Provincia di Trento, 24.449 in Sardegna, 20.959 in Umbria, 17.892 in Basilicata, 15.200 in Friuli Venezia Giulia, 9.828 in Valle d’Aosta e 8.445 in Molise.  Il parallelo tra i certificati di malattia dei lavoratori privati acquisiti dall’INPS nel 2009 in forma cartacea con il numero di certificati inviati telematicamente nel 2010 rende evidente l’effetto positivo della nuova procedura. La quota dei documenti trasmessi online nel 2010 rispetto ai cartacei del 2009 è cresciuta dal 20% di agosto, al 45% di settembre, al 56% di ottobre, al 57% di novembre. Questo andamento positivo si riscontra anche in queste settimane di dicembre, con la quota di certificati inviati online che ha raggiunto l’82% dei certificati inviati in modalità cartacea nello stesso periodo dello scorso anno. Dai dati aggiornati del Ministero dell’Economia e delle Finanze emerge che la media regionale dei medici di famiglia abilitati alla nuova procedura ha raggiunto il 91%. Sono dotati delle credenziali necessarie all’invio dei certificati tutti i medici di famiglia in Emilia Romagna, Toscana, Lombardia, Friuli Venezia Giulia (dove è utilizzata la Carta Nazionale dei Servizi) e in Valle d’Aosta (dove il 100% dei medici è dotato di PIN). La percentuale dei medici abilitati supera il 91% in Veneto, nella Provincia di Bolzano, in Campania, nelle Marche, in Basilicata, in Umbria, in Puglia, in Calabria, in Piemonte, in Molise e in Sardegna. Seguono Abruzzo (89%), Lazio (87%), Sicilia (86%) e la Provincia di Trento (71%). Si conferma il ritardo della Liguria, dove solo il 49% dei medici di famiglia ha ritirato il PIN.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Su wikileaks niente documenti sul vaticano

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 dicembre 2010

Lo scrittore Ennio Montesi si rivolge a Julian Assange sui documenti segreti dei Nunzi Apostolici e dello IOR: «Chiedo a Julian Assange perché il suo gruppo WikiLeaks non abbia pubblicato i documenti riguardanti lo Stato Vaticano.» la domanda ad Assange arriva in una nota dallo scrittore Ennio Montesi il quale recentemente ha chiesto asilo politico al governo della Svezia. «Dove sono i documenti segreti relativi ai carteggi tra i Nunzi Apostolici, cioè tra le ambasciate del Vaticano, presenti nei vari paesi, i rapporti con le diplomazie ed i governi di tutto il mondo? Dove sono i documenti riservatissimi della banca offshore IOR, Istituto Opere Religiose, la più grande banca offshore appartenente allo Stato del Vaticano? Attendiamo la prossima pubblicazione di WikiLeaks per sapere”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Certificati malattia on-line

Posted by fidest press agency su sabato, 30 ottobre 2010

Il Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione Renato Brunetta e il Ministro della Salute Ferruccio Fazio manifestano soddisfazione per il buon andamento registrato nei primi mesi dalla nuova procedura per l’invio telematico dei certificati di malattia dei lavoratori pubblici e privati all’INPS. Ad oggi sono infatti un milione e duecentomila i documenti inviati in formato elettronico, con un tasso di copertura stimato pari al 58%.  I due Ministri confermano inoltre che, come già stabilito dalle Circolari del Ministro Brunetta dell’11 marzo 2010 (n. 1/2010/DFP/DDI) e del 28 settembre scorso (n. 2/2010 DFP/DDI), le sanzioni previste dalla normativa di riferimento si applicheranno a partire dal 1° febbraio 2011. Le sanzioni non si applicheranno in caso di impossibilità a procedere per motivi tecnici alla trasmissione telematica. Al fine di risolvere con tempestività le ultime criticità connesse all’applicazione della nuova procedura sono stati attivati presso il Ministero della Salute Tavoli tecnici di approfondimento cui partecipano rappresentanti delle Regioni e delle Amministrazioni centrali interessate.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Teatro di Documenti in cartellone

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 ottobre 2010

Roma via Nicola Zabaglia, 42 La prima novità riguarda la programmazione. Per la prima volta siamo riusciti a comporre un cartellone che si estende durante sette mesi con un’offerta di spettacoli di gran lunga superiore rispetto agli anni scorsi.
La seconda novità concerne il consolidamento di una sezione di teatro dedicata ai più piccoli passando dalle sole due proposte della scorsa stagione alle sei attuali.
La terza novità è l’inserimento di alcuni spettacoli nella formula “Un abbonamento per tutti” raggiungendo, in questo modo, un pubblico potenziale vastissimo.
La quarta novità è l’abolizione del riposo del lunedì rispettato normalmente dei teatri; al Teatro di Documenti andrà invece in scena il Malteatro di Pier Paolo Fiorini e Marco Maltauro, ad alto tasso di sperimentazione e con il coinvolgimento in prima persona del pubblico.
La quinta novità è l’abolizione della chiusura pomeridiana che normalmente rispettano i teatri, desideriamo inaugurare i Pomeriggi dei Giovani: una vetrina riservata esclusivamente ad esibizioni di giovanissimi musicisti e poeti.
I punti fermi del Teatro di Documenti restano la drammaturgia contemporanea e la sperimentazione. Il fil rouge che percorreva l’ultimo cartellone era la questione dei diritti dei bambini. Quel tema ritorna in Non incontrare l’orco, di Anna e Carla Ceravolo, un progetto che ha ottenuto il patrocinio di Telefono Azzurro. Si tratta di uno spettacolo multicodice che si serve del linguaggio dell’arte visiva, della pantomima, del linguaggio sonoro, del teatro di parola e perfino del cibo per affrontare con molta delicatezza la tragedia degli abusi in ambiente familiare. Lo spettacolo è infatti concepito anche per un pubblico di adolescenti, perché, con tutta la cautela che occorre, riteniamo importante parlare ai giovani di questo argomento, perché sappiano poi loro parlarne per scampare dagli orchi in agguato. L’altro filone che percorre il cartellone 2010-2011 è quello delle personalità straordinarie In questo senso è stata allestita una vera e propria Mostra personale di teatro di Roberto D’Alessandro, drammaturgo che qui propone quattro drammi storici che mettono al centro grandi personaggi, da Federico II a Mattia Preti, da Maria Callas ai maggiori esponenti del romanticismo inglese. Non mancherà, neanche quest’anno, l’appuntamento con il teatro-circo di Gaston Troiano: con American Blues sarà all’opera su testi di Tennessee Williams. Un altro lavoro di Gaston Troiano, La giornata perfetta, con Piera Fumarola, verrà proposto ai bambini. E di nuovo Piera sarà l’ideatrice e la protagonista del Teatrino di Prilla, simpatico clown che coinvolge i piccoli nelle sue avventure. Quest’anno abbiamo cercato di dare continuità agli spettacoli per ragazzi, con un cartellone che include sei titoli e che si protrae da ottobre a maggio: l’appuntamento fisso è per il sabato e la domenica pomeriggio. Debuttiamo dopodomani con Pinocchio, di Danilo Gattai, che ama rileggere, in chiave teatrale personalissima, grandi opere della letteratura per ragazzi. A marzo debutterà con Cuore. Mentre Sabrina Ceccobelli, alla maniera dei cantastorie, in Metti un giorno nel bosco narra una poetica versione di Cappuccetto Rosso, e le peripezie di una giovane scaltra in La ballata della saggia contadinella. Prosegue la collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Frosinone, e di questo ringrazio il direttore Angelo Vassallo. Dopo la proficua esperienza di Pinocchio dello scorso anno, alcuni studenti stanno lavorando ai costumi e agli oggetti di scena di Cuore e della Ballata della saggia contadinella. Siamo molto orgogliosi di dare attenzione concreta ai giovani, di offrire loro delle importanti occasioni per partecipare fattivamente alla nascita di uno spettacolo. (metti un giorno nel bosco, la giornata perfetta, perla, non incontrare l’orco)

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Eurotravel: fallito il tour operator

Posted by fidest press agency su martedì, 15 giugno 2010

“Il Tribunale Ordinario di Aosta ha dichiarato il fallimento della ‘Eurotravel’ di Benin Pierangelo S.n.c. & C. (già ‘Eurotravel S.r.l.’)”. E’ quanto rende noto l’Unione Nazionale Consumatori (UNC). “Pertanto -spiega l’Associazione- i consumatori che vantano crediti nei confronti del suddetto tour operator possono presentare domanda di insinuazione al passivo del fallimento, inviandola entro il 18 giugno 2010, a mezzo lettera raccomandata A/R , al Tribunale Ordinario di Aosta”. “Ricordiamo che i crediti vantati verranno iscritti in coda a tutti quelli muniti di garanzia (come, ad esempio, quelli dei lavoratori). Inoltre, per visionare lo stato della procedura fallimentare e i documenti ad essa inerenti  -conclude l’Unione- si potrà accedere al sito http://www.tribunale di aosta.net andando nell’area ‘procedure concorsuali’ e cliccando sull’argomento “ricerca procedure ”.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Trasparenza bilancio Camera

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 giugno 2010

A seguito delle richieste di accesso agli atti presentate fin dalla fine del mese di aprile, la delegazione Radicale nel gruppo del Partito democratico ha ricevuto una parte della documentazione riguardante gli affitti di alcuni palazzi e i contratti (e i rinnovi)  stipulati dalla Camera dei deputati con la Società Milano 90 s.r.l. per affitti e ristorazione. L’Ufficio di Presidenza ha inoltre autorizzato la pubblicazione sul sito della Camera del progetto di bilancio dell’anno 2010 e del consuntivo 2009. Per la prima volta, dunque, sarà possibile leggere e analizzare per tempo il preventivo prima della discussione in Aula. Sebbene richiesti, mancano invece nella documentazione consegnata ai Radicali le delibere del Collegio dei questori e alcuni documenti relativi al contenzioso con la Società Milano 90 srl sulla facoltà per la Camera di acquistare gli immobili, presi in affitto a caro prezzo. Rita Bernardini ha comunque deciso di accogliere l’invito della presidente di turno Rosy Bindi a sospendere lo sciopero della fame che aveva iniziato per vedere riconosciuto il diritto di ciascun deputato ad accedere agli atti della Camera, a quanto previsto dal regolamento dell’amministrazione e contabilità. “Anche stavolta – ha dichiarato la deputata radicale Rita Bernardini – sono convinta che a sbloccare la situazione sia intervenuto il Presidente Gianfranco Fini. Ci sono voluti sessant’anni – e un’attenzione costante dei radicali – per cominciare ad avere i documenti riguardanti le spese della Camera e il progetto di bilancio preventivo pubblicato online. Non sappiamo se il mondo politico e giornalistico sia consapevole che è caduto un altro muro che fino ad oggi era stato frapposto alla conoscenza dei cittadini e dei deputati chiamati, questi ultimi, solo a ratificare documenti sconosciuti, che ancora oggi non hanno la caratteristica essenziale dell’analiticità. Sono convinta che arriveremo anche a questo in breve tempo, perché quando si chiedono sacrifici ai cittadini occorre dimostrare l’attenzione che le istituzioni hanno ai costi del loro funzionamento”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I padri fondatori

Posted by fidest press agency su domenica, 6 giugno 2010

Roma 7 giugno, alle ore 15.30, il Presidente del Senato, Renato Schifani, inaugurerà “I Padri Fondatori”, che segnerà l’avvio delle celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia da parte del Senato. Un appuntamento importante a cui i Senatori con questa rassegna, di elevato valore storico e artistico, hanno voluto dare un contributo concreto. La mostra, che chiuderà il primo agosto e sarà aperta al pubblico da venerdì 11, si articolerà in cinque sezioni  in cui saranno esposti ritratti, busti, sculture, cimeli, libri, manoscritti, documenti, fotografie, mappe  per concludere il suo percorso in un “Pantheon Ideale” di chi, seppur con ideologie diverse, ha permesso di realizzare questa pagina fondamentale  della nostra Storia patria. Nel “Pantheon Ideale” troveranno posto Cesare Beccaria, Carlo Cattaneo, Camillo Cavour, Massimo D’Azeglio,Ugo Foscolo, Giuseppe Garibaldi, Vincenzo Gioberti, Alessandro Manzoni, Giuseppe Mazzini. La  mostra è stata organizzata e allestita dal Senato e dall’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano in collaborazione l’Associazione Culturale Comunicare Cultura.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra: I padri fondatori

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 giugno 2010

Roma, 7 giugno – 1° agosto 2010 Palazzo Madama Piazza Madama, 2  una grande mostra promossa dal Senato e dall’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano. La mostra è a cura del Prof. Giuseppe Talamo, presidente dell’Istituto. Vuole ripercorrere la costruzione dello stato unitario attraverso i suoi protagonisti, uomini che cercarono di realizzare i loro convincimenti ideali. L’attività dei “Padri Fondatori” si esplicò in vari modi: attraverso le azioni – partecipando a tentativi insurrezionali, combattendo durante le guerra d’indipendenza o all’interno dell’impegno politico – o mediante la scrittura e la diffusione degli ideali di patriottismo e di libertà. Ecco dunque in mostra un centinaio di opere tra documenti, libri, lettere, manoscritti, cimeli, fotografie, dipinti a olio, che documentano i ritratti di questi protagonisti mettendo in luce anche altre figure che si mossero all’interno di idealità comuni pur mostrando singole fisionomie: da Cesare Beccaria a Ugo Foscolo e Alessandro Manzoni; da Carlo Cattaneo a, tra gli altri, Vincenzo Gioberti, Giuseppe Mazzini, Massimo D’Azeglio, Giuseppe Garibaldi, fino ad arrivare a Camillo Cavour. Il percorso espositivo della mostra su “I Padri Fondatori” parte quindi da alcuni precursori ideali per poi passare agli attivi protagonisti delle vicende risorgimentali: una serie di ritratti di figure che unirono, in maniera diversa, istanze teoriche e attività politica.  Ogni singola sezione è illustrata da un ritratto del protagonista, da una selezione di citazioni e da una serie di cimeli originali quali manoscritti e documenti volti ad illustrare la vita della figura. La presenza di piante e mappe originali dell’Italia tra XVIII e XIX secolo consente di contestualizzare la vita di questi singoli protagonisti . La mostra si articola in varie sezioni: Storie d’Italia; Verso la Costituzione; I Precursori; I Padri fondatori; Il Pantheon Ideale. La mostra sarà aperta al pubblico da venerdì  11 giugno Ingresso libero
Orario: Venerdì 15.00 – 20.00 Sabato 10.00 – 13.0  15.00 – 20.00 Domenica 10.00 – 13.00 14.00 – 18.00 Lunedì  10.00 – 13.00 Catalogo: Gangemi Editore.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La banca per gli immigrati

Posted by fidest press agency su domenica, 28 marzo 2010

E’ nata a Milano Extrabanca, il primo istituto di credito in Italia dedicato ai cittadini immigrati. La banca si propone di raggiungere, entro il 2015, un totale di 40 filiali e 130.000 clienti, con 15 milioni di euro di investimenti e 90 milioni di ricavi, rivolgendosi ad un target che si prevede raggiungerà i 6,5 milioni di clienti nel 2012. Extrabanca ha tra i propri azionisti principali Assicurazioni Generali (che ha oltre il 12 per cento del capitale sociale) e Fondazione Carialo (che ha una partecipazione di circa il 4 per cento) e viole porsi come interlocutore di riferimento degli stranieri residenti in Italia, offrendo loro prodotti semplici, documenti disponibili in diverse lingue e orari di apertura prolungati.  (fa) (fonte j buon giorno impresa)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

New York Times: Ratzinger sapeva sulla pedofilia

Posted by fidest press agency su domenica, 28 marzo 2010

“Situazione incresciosa che poco alla volta sta emergendo con ritagli sempre più inquietanti. È importante che siano preservati i diritti delle vittime, trattandosi di bambini la cui dignità è stata calpestata”. Così Roberto Soldà, vicepresidente dell’Italia dei Diritti, commenta le accuse lanciate dal New York Times contro il Papa e l’attuale segretario di Stato vaticano, il cardinale Tarcisio Bertone. Secondo i documenti in possesso del giornale nel 1996 l’arcivescovo di Milwaukee avrebbe inviato a Ratzinger, allora alla guida della Congregazione per la dottrina della fede, due lettere per denunciare il caso di padre Murphy, sacerdote che avrebbe abusato di almeno 200 bambini frequentanti una scuola per sordi nel periodo compreso fra il 1950 e il 1974.
Secondo il NYT l’attuale Papa non avrebbe risposto alle missive. Più tardi il suo vice di allora, il cardinal Bertone, avrebbe aperto un processo canonico segreto nei confronti di Murphy, che sarebbe però stato archiviato a seguito di una lettera di pentimento e scuse inviata da Murphy a Ratzinger. “Mi auguro che tutti i fatti relativi agli abusi sui minori perpetrati dalla Chiesa vengano alla luce al più presto – afferma l’esponente del movimento guidato da Antonello De Pierro – I responsabili non dovranno risponderne solo da un punto di  vista morale,  ma anche e soprattutto da un punto di vista penale”.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il cane a sei zampe

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 marzo 2010

Roma 24 marzo 2010 ore 11.30 Complesso del Vittoriano Ala Brasini Via San Pietro in Carcere Intervengono: Alessandro Nicosia Presidente di Comunicare Organizzando Stefano Lucchini Direttore Relazioni Istituzionali e Comunicazione Eni Geminello Alvi Economista Vittorio Ravà Consulente Strategico Comunicazione Il Complesso del Vittoriano dal 25 marzo ospita “Il cane a sei zampe”, una grande mostra aperta al pubblico fino al 25 aprile 2010, che vuole far conoscere la storia di Eni dal 1952 ad oggi ripercorrendo la nascita e l’evoluzione del suo celebre logo, il cane a sei zampe, attraverso documenti, fotografie, pubblicità, articoli di giornali, filmati, oggetti che scandiscono le fasi di rivisitazione del marchio in un percorso parallelo ai momenti di svolta della società italiana. Scopo dell’esposizione, infatti, è mostrare non solo tutto ciò che eni ha rappresentato per il nostro paese ma anche e soprattutto rivivere le tappe significative, i fatti storici, i mutamenti che l’Italia ha vissuto dagli anni Cinquanta sino ai giorni nostri attraverso la storia di un “colosso nostrano” il cui logo si fa simbolo di una grande azienda tra memoria e futuro. La mostra è organizzata e realizzata dall’archivio storico eni e da Comunicare Organizzando. Cane sei zampe)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ordinamento militare e ricerca schema

Posted by fidest press agency su domenica, 24 gennaio 2010

Alcuni lettori hanno segnalato a GrNet.it che il link del Senato sul quale erano liberamente prelevabili gli Atti 165 e 166 recanti “Schema di decreto sul riordino del codice dell’ordinamento militare e schema di testo unico delle disposizioni regolamentari in materia di ordinamento militare”, non e più disponibile. Per dare la possibilità ai lettori di poter usufruire liberamente dei suddetti documenti, GrNet.it mette a disposizione il testo al seguente link: http://www.grnet.it/allegati/Atto165-166.pdf

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »