Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 316

Posts Tagged ‘domenico rossi’

Le idee sono come le farfalle: togli le ali e non possono volare

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 febbraio 2011

L’espressione è stata tratta dalle parole  del professor Vecchioni vincitore del festival di Sanremo che dopo anni di grigiore musicale proveniente dai reality ha ridato dignità agli artisti e alla musica italiana andando a ripescare il filone popolare. L’analogia si attaglia, a mio avviso, a quanto accade oggi all’organo di rappresentanza dei militari, (C.O.C.E.R.) che si rianima proprio andando a tastare il polso ai rappresentanti dei  graduati e volontari di truppa e se vogliamo dare a Cesare quel che è di Cesare lo dobbiamo anche all’impegno assunto da Girolamo Foti. Uomo che “uno ne pensa e cento ne fa”. Si inventa, anticipando tutti, il sitowww.girolamofoti.com per denunciare i problemi del personale che non trovavano risalto mediatico e si fa sentire con il programma “Rotocalco Militare” andato in onda su SKY 840 dal 2006 al 2010 In questo modo riesce a portare dalla sua un altro delegato Co.Ce.R, più esperto tecnicamente qual è l’Avvocato Leonardo Bitti. Il Foti conduttore televisivo ha dato fiato alla categoria dei graduati e volontari di truppa che nessuno conosceva.  Noi della Fidest ne abbiamo intuita la potenzialità e il carisma e abbiamo cercato di risaltarne il contributo di idee dandone spazio mediatico. Ne è seguito un interesse diffuso ponendolo all’attenzione della società civile a partire dall’associazione antimafia Idea Legalità, di Pino Maniaci direttore di Telejato, la piccola grande tv dell’antimafia. E, come si suol dire, da cosa nasce cosa e la base di consenso per Foti e Bitti si è ampliata all’interno dell’esercito tanto da spingerli a fare pressing sul sottoimpiego denunciando pubblicamente i tagli del governo che non solo hanno messo le mani al portafoglio degli italiani congelando retribuzioni,indennità e accessori, ma anche messo in ginocchio l’intero comparto difesa-sicurezza con l’aumento della precarietà dell’impiego dei professionisti e dopo di essersi serviti per le missioni all’estero si son ritrovati, al loro rientro, a pulire le strade di Napoli in soccorso non tanto dei napoletani ma della disastrosa gestione dei rifiuti in Campania. Questa presa di coscienza incomincia a fare breccia tra i militari e altri delegati come Filippo Scicchitano, Marrone, Salma e Ricci che si sono associati ai promotori. Su questa scia è nato il portale http://www.graduati.net con oltre 11000 visite in pochi giorni. Ed ora il boom: alcuni network danno risalto al nuovo sito dei graduati e volontari di truppa. Dentro questo crogiuolo d’idee e di proposte non mancano le iniziative poitiche di  Turco-Commellini pronti a portare avanti con sincero impegno la loro battaglia contro la proroga della rappresentanza militare. Ma a costoro dobbiamo dire che di là dei principi sostenuti restano pur sempre i problemi reali del personale ed in particolare dei graduati e dei volontari di truppa. In questo senso Foti ha dimostrato che è una battaglia che si combatte su più fronti ed è pur sempre necessario, anche se si marcia divisi, di colpire uniti. Non così è andata con l’interrogazione parlamentare del pd nei confronti di Foti per la sola colpa di aver attaccato i benefici della casta compresa quella di parlamentari non scelti dal popolo ma imposti dalle segreterie dei partiti. Ma vi sono pure parlamentari come l’On.le Presti avvocato palermitano e l’On. Di Biagio entrambi del gruppo parlamentare di Futuro e Libertà che hanno seriamente preso coscienza delle legittime richieste dei militari tanto da presentare di recente un’interrogazione parlamentare con risposta scritta al Ministro On. Ignazio La Russa denunciando il sottoimpiego dei militari, dei tagli alla difesa e hanno propostodi parificare i graduati delle forze armate ai pari gradi delle Forze di polizia ad ordinamento militare e civile. Ma non sono solo i politici più attenti e sensibili alle problematiche che investono il comparto militare. Abbiamo, ad esempio, il Presidente del Co.Ce.R Interforze il Gen.C.A. Domenico Rossi  che ha dimostrato ripetutamente e con atti concreti di essere vicino alla base e già in diverse occasioni ha puntualizzato il problema del sottoimpiego in commissione difesa al senato, Questo atteggiamento ha permesso al Cocer, in maniera unanime, di votare in favore delle delibere che denunciavano il sottoimpiego. Dobbiamo, quindi, dare atto a questi giovani, over 35,  dell’Esercito  di aver fatto qualcosa di storico. Erano partiti truppa e sono graduati.Si e dato il via ad una svolta culturale senza precedenti. Si e ottenuto la tredicesima per i vfb e vfp4. Hanno portato all’attenzione pubblica il precariato dei militari sconosciuto ai media e al grosso pubblico.  Il tutto è stato possibile anche perché tra le alte sfere delle gerarchie militari hanno creduto alla bontà delle idee espresse dalla base e le hanno in buona parte prese in considerazione.(A.R.)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Auguri al generale Rossi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 agosto 2010

“Rivolgiamo i nostri più sinceri auguri al generale Domenico Rossi per la prestigiosa carica alla quale è stato nominato e cogliamo l’occasione per invitarlo a lasciare gli incarichi di presidente del Cocer Esercito ed Interforze per evitare che i già limitati poteri degli organismi rappresentativi possano essere ulteriormente esposti da possibili condizionamenti che inevitabilmente ne deriverebbero dall’assolvimento dell’incarico di sottocapo di Stato maggiore dell’Esercito. Lo dichiarano il deputato radicale Maurizio Turco, cofondatore del partito per la tutela dei diritti di militari e forze di polizia (Pdm), e Luca Marco Comellini segretario del Pdm. (On. Maurizio Turco, deputato radicale, cofondatore del Pdm Luca Marco Comellini, segretario del Pdm)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cambio del comandante militare della capitale

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 agosto 2010

il giorno 10 agosto 2010 alle ore 10.00 presso la caserma “Scipio Slataper”, il Generale Domenico Rossi cederà il comando del Comando Regione Militare Centro e Comando Militare della Capitale alla presenza del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito Generale Giuseppe Valotto, Al suo posto subentrerà ad interim il Generale di Divisione Giuseppe Pilosio. Il Gen. C.A. Domenico Rossi assumerà la carica di Sottocapo di Stato Maggiore dell’Esercito. Nel corso della sua carriera militare, iniziata presso l’Accademia Militare di Modena dove ha frequentato il 151° corso per allievi Ufficiali, il Generale Rossi ha ricoperto molteplici incarichi di comando presso le Unità operative dell’Esercito, alternati a incarichi di Stato Maggiore.  Il Generale Rossi ha mantenuto la carica di Presidente del Consiglio Centrale di Rappresentanza Militare dell’Esercito ed Interforze ed è insignito dell’onorificenza di Commendatore del’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.  Il Generale Domenico Rossi succede al Generale Carlo Gibellino, nominato Sottocapo di Stato Maggiore della Difesa.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cocer interforze: conferenza stampa

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 luglio 2010

Roma 6 luglio 2010 alle ore 11.00 via Marsala 104 il Cocer interforze terrà, autorizzato dal ministro La Russa, una conferenza stampa del generale di corpo d’armata Domenico Rossi Presidente del Cocer interforze. Il consiglio centrale di rappresentanza di esercito, marina, aeronautica, carabinieri, guardia di finanza convocato in sede permanente per l’esame della manovra finanziaria pur prendendo atto  della presentazione di vari emendamenti di interesse non può al momento che continuare ad esprimere un giudizio fortemente negativo sugli effetti della manovra stessa sulla funzionalità e sugli operatori del comparto difesa e sicurezza. Un giudizio negativo che non varia anche dopo avere preso atto della presentazione di una proposta della tassazione della tredicesima per  potere sovvenzionare  gli aumenti stipendiali derivanti dalle  promozioni al grado superiore, anche per la difficoltà di un esame globale delle effettive varianti che il governo vuole apportare al fine di una dovuta informazione e sensibilizzazione dell’opinione pubblica. (seguito. qui)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

10 Domande al Presidente del Co.Ce.R.

Posted by fidest press agency su sabato, 2 gennaio 2010

il Gen. C.A. Domenico Rossi in qualità di presidente dell’organo di rappresentanza dei militari è stato intervistato da Girolamo Foti responsabile del Rotocalco Militare per fare il punto sulla situazione delle forze armate e sul ruolo che intende esercitare l’organismo a sostegno dei diritti dei militari. Il testo della lunga intervista è visibile sul sito del “movimento sud dei diritti. Di là delle problematiche specifiche che attengono la vita militare noi intendiamo soffermarci su quanto ci pare importante rilevare per gli aspetti che coinvolgono il parlamento nella sua azione legislativa. Dobbiamo, innanzitutto rilevare che esiste, e non solo nell’ambito militare, un malessere diffuso per la mancanza di sensibilità mostrata dal Governo, e poco o nulla stimolato dalla maggioranza che lo sostiene, sul basso e diffuso livello retributivo e delle rendite pensionistiche che continuano la loro inesorabile corsa all’erosione come si evince dai recenti aumenti che per le associazioni dei consumatori andranno a gravare sui bilanci delle famiglie pro capite in non meno di 500 euro annui. Tutto questo mentre non si risparmiano gli elogi per l’impegno profuso dai militari in patria e all’estero a sostegno delle diverse emergenze e si pone l’accento sull’alta professionalità delle nostre forze armate e con essi tutti coloro, e sono tanti, che nel pubblico impiego e nel privato, operano nell’interesse dell’azienda Italia. Un riconoscimento dovuto ma che non trova riscontro nei fatti se il parlamento non riesce a trovare il tempo e il modo, e lo avrebbe dovuto fare già in passato, a sostegno di una doverosa ridistribuzione delle risorse a fronte di palesi sperequazioni tra gli stessi lavoratori. Ci imbattiamo, invece, e qui dobbiamo dare ragione a Bossi quando dice: “”Noi siamo disposti a parlare con chiunque, a trovare accordi, ma ad una condizione: che le cose si facciano! Non vogliamo chi perde tempo o lo fa perdere apposta.” E i chiacchierii, purtroppo, sono tanti e il peggio è che non ci permettono di fare nemmeno un quarto di passo avanti, anzi rischiamo più delle volte di arretrare. Non vogliamo insegnare a nessuno le cose che si devono fare anche perché basta guardarsi intorno per accertarsene, ma non credete signori parlamentari e membri del governo che la morale bossiana debba essere messa in pratica? Datemi una mossa una volta tanto. (Riccardo Alfonso fidest@gmail.com)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tredicesima mensilità volontari esercito

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 dicembre 2009

La Direzione Generale ha finalmente riconosciuto il diritto della 13^ mensilità al personale volontario trattenuto/raffermato. Restano da definire importi ,decorrenze ed altri aspetti tecnici,ma la questione principale era il riconoscimento del diritto e questo c’è stato. Il risultato è il prodotto della incisiva azione prodotta in tal senso dal COCER che ha avuto su questo il pieno consenso dello Stato maggiore dell’Esercito. Un particolare ringraziamento va al Gen.C.A. Domenico Rossi (Presidente del Co.Ce.R) per il suo personale impegno.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Successo del concerto-lezione della banda dell’esercito

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 dicembre 2009

In una eccezionale cornice di pubblico, composta esclusivamente da studenti romani, si è svolto oggi, presso il Teatro Olimpico, il concerto/lezione della Banda dell’Esercito. I giovani ospiti hanno partecipato con entusiasmo all’evento che ha avuto il suo apice quando, sapientemente diretti dal Maestro Ten. Antonella BONA, hanno “eseguito” a piene voci “Il canto degli Italiani”. Grande soddisfazione del Comandante Militare della Capitale – Gen. C.A. Domenico ROSSI per la entusiastica partecipazione alla manifestazione degli studenti intervenuti in massa al concerto/lezione.  Dal canto suo, l’Assessore alle Politiche Educative Scolastiche, della Famiglia e della Gioventù del Comune di Roma, Laura Marsilio, che ha presenziato all’evento ha dichiarato: “È un evento importante che ha visto una grande partecipazione degli alunni delle scuole medie e  degli studenti degli istituti superiori della città Roma e che mira a promuovere e diffondere maggiormente la pratica musicale tra i ragazzi. L’attività musicale riveste, infatti, un ruolo fondamentale sia nello stimolare le capacità creative dei giovani che per la sua valenza educativa, in quanto può far acquisire ai ragazzi una qualità di vita migliore attraverso il rispetto delle regole, degli altri e il lavoro di gruppo. Iniziative di questo tipo consentono inoltre la collaborazione tra Istituzioni come quella dell’Esercito Italiano che incarna  l’esempio di come si possano coniugare doveri e soddisfazioni, disciplina e altruismo. E’ anche un modo di trasferire alle nostre Forze Armate, impegnate nel mondo a difendere i valori della pace e della solidarietà, tutta la nostra vicinanza e riconoscenza”.  Pari soddisfazione è stata manifestata dal Vicario del Direttore Generale dell’”Ufficio Scolastico Regionale del Lazio” – Dottor Fausto FERRARA: “Ringrazio il Generale Domenico ROSSI, organizzatore dell’evento, tutti i partecipanti degli Istituti Scolastici, e l’Assessore Laura Marsilio per la disponibilità e sensibilità dimostrata. Mi auguro che questa riuscita manifestazione sia solo il prologo di una ancor più intensa collaborazione tra le Istituzioni Locali”. (banda esercito)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Intervista al Generale Rossi Presidente CO.CE.R.

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 settembre 2009

“Rotocalco Militare” martedì 6 ottobre 2009 ritorna in tv alle ore 21 su sky 840 – intv – per Roma Poker tv, e lo fa alla grande, con una intervista, curata dal conduttore Girolamo Foti detto Mirco e da Rosi Gambino, Giovanni Menni, e dal direttore dell’agenzia fidest  Riccardo Alfonso,  al Gen. di Corpo d’Armata Domenico Rossi presidente del Co.Ce.R. Gli organizzatori si dicono grati al generale per la sua disponibilità non solo a rispondere ai dieci quesiti che gli sono stati posti ma per la sua disponibilità a rispondere alle eventuali domande dei telespettatori. Gli argomenti che andranno in onda, oltre all’intervista, riguarderanno le notizie che interessano il comparto difesa e sicurezza e si occuperà anche di trasmettere dei servizi speciali sulle operazioni militari delle forze armate e, nello specifico, in onore della Brigata Sassari, e poi si parlerà dell’operazione forza Paris, dell’operazione vespri siciliani, della Brigata paracadutisti Folgore, dei reparti speciali, delle operazioni di pace all’estero delle forze armate, mentre è previsto il ritorno della rubrica sulla costituzione.
Rotocalco militare è una produzione televisiva di TeleRegina, la tv di padre Giacomo Ribaudo, con la regia di Giorgio Da Genzano e Pasquale Migliore.

I

Posted in Confronti/Your and my opinions, Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

10 domande al Gen. C.A. Domenico Rossi

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 settembre 2009

Il generale è il Presidente del Co.Ce.R Interforze.  Abbiamo realizzato dieci precise domande messe a punto  da un pool di persone che hanno in comune con il Generale l’amore per l’Esercito e la voglia di farlo crescere sempre più nella stima e nella considerazione dell’opinione pubblica. Essi sono Girolamo Foti, Giovanni Menni, Rosi Gambino, Marco Federici e le 600 opinioni raccolte su facebook e in collaborazione con -MoviMiles – Redazione di Rotocalco MilitareTeleregina la tv dei valori. Partiamo da una premessa. Tre anni sono trascorsi dell’elezione dell’attuale rappresentanza militare; ci siamo dunque chiesti quali siano state le posizioni e i risultati ottenuti a favore del personale, e da qui sono sortite le dieci domande che rigiriamo al Presidente del Co.Ce.R Gen.C.A. Domenico Rossi. Le sue risposte ci consentono di garantire un’informazione chiara e corretta a tutti gli appartenenti del comparto difesa e sicurezza. Ne hanno bisogno, egregio generale, e non solo loro, se ci permette. Spesso i media sono accusati di diffondere notizie non esatte o poco chiare. Ora è il momento di stabilire un contatto che consenta loro di sgomberare il terreno da qualsiasi equivoco. Lo può fare solo lei con l’autorità e la competenza di un generale la cui posizione forse è considerata per taluni scomoda ma per noi si trova sulla cima più alta di una montagna rispetto a chi vive a valle per guardare più in profondità. Non ci tolga, egregio generale, questa sua preziosa visione d’insieme. Ecco le dieci domande:
1.    Gentile signor Presidente Ci faccia un analisi chiara e dettagliata o meglio un confronto tra il governo Prodi e il governo Berlusconi, quali sono stati i risultati ottenuti e le promesse non mantenute di entrambi i governi?
2.    E’ soddisfatto dei risultati ottenuti?
3.    Avete introdotto la terza fascia sugli assegni di funzione, riducendo il gap che c’era tra il ruolo sergenti e il ruolo vsp, ma non quello esistente per i 17 anni di servizio tra il ruolo sergenti e vsp. A molti sembra che ciò abbia favorito i ruoli più alti e l’anzianità di servizio. Ci faccia un analisi sugli assegni di funzione e ci dica se questo Cocer si sta adoperando per ridurre  il gap tra i vsp e i sergenti nella prima fascia  .
4.    Il contratto é ricco di contenuti ma povero di fondi: togliendo dalla busta paga la vacanza contrattuale di circa 11 euro netti al mese e sostituita con l’aumento del contratto di circa 16 euro netti alla fine in più i militari si ritroveranno 5 euro al mese. Smentisce, oppure è d’accordo con la nostra analisi? Le ricordo che questo contratto è stato aspramente criticato anche da diversi forum, siti internet, delegati coir, ma anche delegati cocer perché ha favorito i ruoli più alti e l’anzianità di servizio a spese del ruolo sergenti e del ruolo vsp. Sono tutti in malafede?
5.    Questo Cocer ci sembra abbastanza morbido nei confronti dell’attuale governo: il ministro Brunetta che annuncia la mobilitazione di 30 mila marescialli da spostare ai tribunali, i grossi tagli alla difesa, il futuro incerto dei volontari. Si trova d’accordo con questa affermazione?
6.    Ci faccia un analisi sui fattori negativi che determinano i tagli alla difesa e quali sono le possibli soluzioni a suo parere da adottare per salvare quanto meno i 23 mila volontari dalla disoccupazione e che cosa sta facendo in merito il Cocer. Si rischia, oltretutto, una diminuzione dello standard di sicurezza e addestramento, nonché lo svilimento della professionalità della nostra forza armata.
7.    Perché questo Co.Ce.R ha votato a favore della distribuzione del fesi privilegiando le aree centrali, creando differenze all’interno del personale? In alcuni siti abbiamo letto che l’addetto alle fotocopie del palazzo romano prenderebbe di più rispetto al soldato operativo che si prepara per l’Afghanisthan
8.    Il tormentato riordino delle carriere arriva oppure no ? Quali sono le posizioni del Co.Ce.R ?
9.    Secondo lei la rappresentanza militare é ancora utile? cosa risponde alle richieste che pervengono dalla maggior parte dei militari che vogliono il sindacato militare allo stesso livello dei colleghi tedeschi , in quanto, leggendo sui blog e sui forum, molti sono convinti che questa rappresentanza favorisca esclusivamente i ruoli dirigenti .
10.  Ancora oggi la base vive con stipendi alle soglie della povertà. Non sarebbe un gesto nobile se tutti i dirigenti che percepiscono automatismi e indennità e anche il fesi, congelassero i propri aumenti per un anno, adottando una procedura nuova come quella di fare aumenti inversamente proporzionali?    Ma a questo punto mi consenta un’ultima domanda: perché, mi chiedo, un volontario in servizio permanente, un sergente con uno stipendio allo soglie della povertà ha difficoltà ad ottenere una casa demaniale rispetto ad altri ruoli che percepiscono uno stipendio superiore? E soprattutto: é vero che a Roma ci sono alloggi militari occupati abusivamente? Perché non si adottato il pugno duro per liberarli? Cordiali saluti Riccardo Alfonso  (Direttore dell’agenzia giornalistica Fidest)

Posted in Confronti/Your and my opinions, Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »