Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

Posts Tagged ‘domotica’

Sostenibilità ambientale tra le mura domestiche

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 agosto 2018

Il 66% dei romani dichiara di seguire un comportamento attento alla sostenibilità ambientale all’interno delle proprie mura domestiche. È quanto emerge dall’ultima ricerca dell’Osservatorio Sara Assicurazioni, la compagnia assicuratrice ufficiale dell’Automobile Club d’Italia.
Un approccio virtuoso ed ecosostenibile verso la propria abitazione, d’altra parte, permette sia di tutelare l’ambiente, sia di ottenere un risparmio economico anche significativo. I romani ne sono sempre più consapevoli, al punto che più di uno su tre (38%) si dice persino disposto a investire in interventi edilizi per riqualificare la propria abitazione e renderla così più efficiente.
Tuttavia, per limitare gli sprechi e gestire al meglio i consumi, oltre ai veri e propri lavori di ristrutturazione si possono anche adottare piccoli accorgimenti e attenzioni nei gesti di tutti i giorni.Diminuire il consumo di energia fa bene all’ambiente e alle bollette. I romani lo sanno bene: il 76% degli intervistati, infatti, spegne luci e dispositivi elettronici quando non è in casa o quando non è nella stanza, mentre il 68% sostituirebbe le vecchie lampadine a incandescenza con lampadine a LED, che possono durare da 8 a 10 volte in più e consumano molto meno. Il 38% preferisce acquistare elettrodomestici di classe energetica elevata, mentre il 25% ha dichiarato di fare un uso razionale del condizionatore. La sensibilità verso l’ambiente si conferma anche in tema di fonti di energia: quasi la totalità dei romani (91%) utilizzerebbe fonti rinnovabili per le proprie abitazioni, da quella solare a quella geotermica.Infine, per risparmiare energia, si può trovare un valido alleato nella domotica? Ha espresso parere positivo il 91% degli intervistati, pur con alcune perplessità legate alla difficoltà di utilizzo e sul fatto che ancora non sia sufficientemente diffusa.
Anche per quanto riguarda i consumi idrici, i romani si dimostrano attenti: il 68% degli intervistati preferisce la doccia al bagno, il 51% adotta accorgimenti per utilizzare l’acqua in modo razionale e il 42% ritiene utili i dispositivi frangi getto nei rubinetti. L’attenzione dei romani si sofferma anche sul tema dell’inquinamento idrico, tanto che il 26% dichiara di preferire detersivi ecosostenibili proprio in virtù del loro minore impatto ambientale. “La nuova ricerca del nostro Osservatorio ha fatto emergere una sensibilità sempre più diffusa degli italiani verso l’importanza di un approccio sostenibile nel modo di vivere la quotidianità in casa – commenta Marco Brachini, Direttore Marketing, Brand e Customer Relationship di Sara Assicurazioni – Adottare piccole abitudini nella vita di ogni giorno all’interno delle pareti domestiche può incidere positivamente sia sull’ambiente, sia sul risparmio. Questa è un’ulteriore conferma di quanto la casa ricopra un ruolo centrale nella vita degli italiani”.
Indagine CAWI condotta dall’istituto di ricerca Nextplora nel 2017 su di un campione rappresentativo della popolazione italiana per quote d’età, sesso ed area geografica.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Diventa Spa lo spin off targato Sapienza

Posted by fidest press agency su sabato, 24 gennaio 2015

domoticaL’idea vincente di un gruppo di giovani ingegneri della prima Università romana nel campo della domotica che rivoluziona l’impianto elettrico di casa e ufficio. Si chiama Over lo spin-off nato nel 2012 alla Sapienza dall’idea di Adriano Cerocchi, ingegnere informatico ora ventinovenne, nel corso del suo dottorato presso il dipartimento di Ingegneria Informatica, Automatica e Gestionale. In soli due anni la start up è divenuta una società per azioni contando tra i propri azionisti anche l’Ateneo romano, uno dei primi a partecipare – anche se in percentuale ridotta – al capitale sociale di uno spin off divenuto Spa.Durante il percorso di studi, Cerocchi insieme al docente della Sapienza Roberto Baldoni, con una squadra di altri quattro ingegneri, tutti oggi azionisti di Over, ha messo a punto un progetto che mira a rivoluzionare il concetto di domotica, ribattezzato “impianto elettrico 2.0”.Il sistema permette all’utente finale di monitorare o azionare, direttamente tramite computer, ipad e smartphone, ogni singolo apparecchio o presa elettrica, intervenendo non solo, in presenza di anomalie o di stand-by ma anche per evitare inutili quanto costosi consumi. Non solo risparmio quindi ma anche maggiore sicurezza per la propria abitazione o per l’ufficio o l’azienda, anche quando ci si trova dall’altra parte del mondo. “La trasformazione in Spa e i conseguenti investimenti sono la miglior risposta per coloro che non credevano nel nostro progetto” afferma Adriano Cerocchi, amministratore delegato e fondatore di Over Spa.
La Sapienza sta attuando da qualche anno una politica per sostenere i ricercatori che puntano ad avviare un’impresa con progetti innovativi scaturiti da un’attività di ricerca. Nel caso di Over il supporto universitario ha consentito alla start up di uscire da una realtà esclusivamente accademica e valorizzare i risultati della ricerca anche a livello imprenditoriale.
“Il successo di Over spa – dichiara il Rettore Eugenio Gaudio – rappresenta un primo fortunato caso che può diventare un virtuoso modello di sviluppo imprenditoriale per giovani e brillanti studenti. La Sapienza intende essere sempre di più un terreno fertile per la crescita e lo sviluppo di nuove idee imprenditoriali fondamentale per creare un ponte tra Università e mondo del lavoro.”

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Conferenza stampa domotica assistita per anziani e disabili

Posted by fidest press agency su martedì, 20 marzo 2012

Parma 21 marzo, alle ore 11, presso la Sala del Consiglio del Palazzo Centrale dell’Ateneo (via Università, 12).
Alla conferenza interverranno Gino Ferretti, Rettore dell’Ateneo, Vincenzo Bernazzoli, Presidente della Provincia di Parma, Marcella Saccani, Assessore Politiche sociali, Volontariato, Disabilità, Politiche abitative e Pari opportunità della Provincia di Parma, Carlo Gabbi, Presidente della Fondazione Cariparma e Paolo Ciampolini, docente del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione e Presidente del Centro TAU (Centro di collaborazione sulle Tecnologie Assistive dell’Università di Parma). L’attività, coordinata dal Centro TAU dell’Ateneo è centrata sull’impiego di nuove tecnologie nelle abitazioni, a sostegno della vita indipendente di persone anziane e con disabilità, in un settore di crescente rilevanza demografica, sociale ed economica.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Convegno sulla Domotica

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 Mag 2011

Schio (VI) 9 giugno, Palazzo Toaldi Capra, il Convegno organizzato dalla Fondazione Giacomo Rumor – Centro Produttività Veneto (CPV) con il patrocinio del CEI – Comitato Elettrotecnico Italiano. Le recenti modalità di costruzione degli edifici, votate principalmente al risparmio energetico e alle tematiche di bioedilizia e eco sostenibilità, possono esprimere le proprie potenzialità a vantaggio dell’utilizzatore quando vengono integrate tra loro da un sistema domotico in grado di connetterli e migliorarne l’utilizzo. La domanda di automazione degli impianti che consente di aggiungere nuove funzionalità quali la sicurezza, il risparmio energetico, il basso impatto strutturale e la flessibilità, trova una concreta risposta nella domotica. L’incontro, della durata di mezza giornata, si propone di analizzare i vantaggi e la logica di funzionamento dei sistemi di automazione per il controllo e/o la gestione degli impianti tecnici, con particolare riferimento alle recenti linee guida relative alla progettazione ed installazione degli impianti domotici (Norma EN 15232/Guida CEI 205-18), fornendo delucidazioni e riferimenti alla predisposizione ed alla coesistenza con altri impianti, alla luce delle novità introdotte dalla Variante V3 della Norma CEI 64-8, in vigore dal primo settembre 2011.La partecipazione al Convegno è gratuita.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Domotica sempre più Accessibile

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 Mag 2011

I sistemi di domotica stanno diventando sempre più semplici e accessibili, sia per gli utenti finali sia per gli installatori, facendo così avanzare il mercato e acquisendo un pubblico sempre più vasto anche in Italia. Il nostro Paese rimane il terzo mercato europeo dei sistemi di domotica dopo Gran Bretagna e Germania, con una quota di mercato pari all’11% e circa 18,5 milioni di euro di fatturato. Una nuova analisi condotta da Frost & Sullivan (http://www.buildingtechnologies. frost.com) intitolata “European Home Automation Markets”, rivela che il mercato a livello europeo ha registrato entrate pari a 164,3 milioni di euro nel 2010 e stima che questa cifra raggiungerà i 228,7 milioni di euro nel 2015 con un tasso di crescita annuo composto del 5,1%. In ogni caso, i prezzi si stanno abbassando a livello globale, a causa di molteplici fattori tra i quali una crescente concorrenza tra gli attori che operano in questo mercato e la pressione esercitata sui produttori per spingerli a ridurre i loro margini di guadagno in questo periodo di recessione economica. Il fattore principale che ha influenzato i prezzi di questi sistemi di automazione è l’introduzione sul mercato dei tablet PC, che aiuta in modo determinante la riduzione dei costi dell’intero sistema e in modo particolare nel segmento di lusso del mercato. Questo rende la domotica molto più accessibile, incentivando le vendite del segmento di prodotto di media gamma. Uno dei differenziatori chiave tra un sistema di domotica di lusso e uno semplice è l’interfaccia utente. Come fa notare Hammam Ahmed, analista di Frost & Sullivan, “con l’introduzione dei tablet PC della Apple e successivamente da parte di altri produttori, il mercato sarà presto inondato di tablet PC usati come interfaccia utente con applicazioni di domotica poco costose e facili da sviluppare”.
L’analisi condotta da Frost & Sullivan, intitolata “European Home Automation Markets” fa parte del programma Building Management Technologies Growth Partnership Services, che include anche la ricerca nei seguenti mercati: mercato europeo dei sistemi di controllo dell’illuminazione, numerose opportunità nel mercato europeo dei sistemi fotovoltaici integrati negli edifici, nel mercato europeo delle pompe di calore che utilizzano l’energia geotermica così come nel mercato europeo della sicurezza antincendio e opportunità dai settori di applicazione verticale.
Frost & Sullivan, la Growth Partnership Company, permette ai suoi clienti di accelerare la loro crescita e di raggiungere posizioni di rilievo in termini di progresso, innovazione e leadership di mercato. La Growth Partnership Service di Frost & Sullivan offre al Ceo e al suo team una ricerca accurata e dei modelli “best practice” da seguire per guidarli nella creazione, nella valutazione e nell’attuazione di significative strategie di crescita. Frost&Sullivan vanta oltre 50 anni di esperienza come partner delle prime 1000 società a livello globale, aziende emergenti e investitori di più di 40 uffici in sei continenti. Per far parte della nostra Growth Partnership, visita il nostro sitohttp://www.frost.com.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

50° Salone Nautico: la barca diventa domotica

Posted by fidest press agency su domenica, 3 ottobre 2010

La domotica arriva in barca con un design personalizzato sulle esigenze del singolo cliente. La novità viene presentata in anteprima al 50° Salone Nautico da Egodom, il made in Italy della home & building automation, in partnership con Angelo Gandola srl. Gli arredatori e gli appassionati di nautica ringraziano. La barca si trasforma in un centro benessere con aroma-terapia, cromo-terapia, diffusione musicale, Yacht Theater, controllo automatizzato delle passerelle e delle luci e dei sistemi di sicurezza. Grazie a un sistema open source è possibile avere la tecnologia e i vantaggi della domotica, senza rinunciare alle proprie esigenze di arredamento. La tecnologia resta nascosta all’interno della barca in vista solo pulsanti e sensori, che possono essere scelti dal fornitore preferito, senza, cioè, essere legati a chi fornisce il sistema domotico. La tecnologia domotica di Egodom è fondata su un sistema, basato su Can Bus, che ogni utente può adattare alle esigenze personali e cambiare nel tempo. E’, infatti, possibile con una semplice modifica, adattare il sistema alle proprie esigenze nel tempo. Il sistema domotico resta lo stesso, basta fare delle piccole variazioni per includere nuove funzioni. Si può intervenire in proprio o chiamare un tecnico. La domotica open source è realtà.  Egodom è vicina anche agli utenti meno esperti. Il sistema è infatti venduto con le impostazioni di base già configurate, tipiche dell’impianto elettrico standard, che restano attive anche in caso di guasto alle centraline o problemi al bus. L’installazione su Yacht del sistema domotico è “plug & play”: terminata l’installazione, è già funzionante in tutte le sue principali funzioni, evitando ulteriori investimenti per delegarne l’impostazione a un tecnico specializzato. «Se con gli altri sistemi sono mediamente necessari ben oltre 4mila euro per l’avviamento dell’impianto – dichiara Longo -, col nostro il costo si riduce mediamente della metà».
Egodom è un prodotto di Global Building Automation Italia srl, azienda leader in Italia nella domotica, fornito con allarme integrato o di terze parti. Il sistema di automazione nautica è del tutto “made in Italy”: il software è sviluppato nella sede di Legnano (Milano), mentre l’hardware è realizzato e assemblato nei laboratori di Como e Brescia. E sul web nasce un forum per scambiare idee e proporre progetti sul futuro di questo settore.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nasce la domotica “open source”

Posted by fidest press agency su lunedì, 19 aprile 2010

Se ne parla da tempo su siti, blog e riviste specializzate, e finalmente oggi la domotica open source è realtà. L’ha creata Egodom, il made in Italy della home & building automation. Ha sviluppato internamente sia l’hardware che il software del proprio sistema domotico, con una tecnologia che permette a tutti di adattarne le funzioni alle proprie esigenze, mettendo mano direttamente al codice. I vantaggi sono tanti: in primo luogo si possono scegliere i dispositivi di controllo (pulsanti, sensori, motori, valvole) dell’azienda che si preferisce, non si è più legati a chi fornisce il sistema domotico. Anche l’estetica ne guadagna. In seconda battuta, ma non meno importante, è possibile con una semplice modifica adattare il sistema alle proprie esigenze nel tempo. L’uso che si fa della propria abitazione cambia. Si arricchiscono gli ambienti con nuovi dispositivi elettronici. Da single si diventa coppia e magari, poi, famiglia con figli. Il sistema domotico resta lo stesso, basta fare delle piccole variazioni per includere nuove funzioni. Si può intervenire in proprio o chiamare un tecnico. L’azienda fornisce in download gratuito dal sito Sourceforge.net (il più cliccato dagli appassionati di open source) il protocollo ed i file sorgenti, oltre a garantire l’assistenza. Con l’acquisto di Egodom, si riceve anche l’applicativo completamente funzionante, sviluppato per Windows XP, come partenza per ciò che si può fare modificando il codice del software. Per il resto, massima libertà all’utente nell’adattarne le potenzialità alle proprie esigenze ed alle proprie piattaforme.
Egodom è un’azienda leader in Italia nella domotica, che fornisce con allarme integrato o di terze parti. Il suo sistema di automazione domestica è del tutto “made in Italy”: il sofware è sviluppato nella sede di Legnano (Milano), mentre l’hardware è realizzato e assemblato nei laboratori di Saronno (Varese) e Novedrate (Como).

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rendere le abitazioni a misura di anziani

Posted by fidest press agency su sabato, 13 marzo 2010

«Dobbiamo ripensare le nostre abitazioni in vista del progressivo invecchiamento della popolazione. Gli over 65 rappresentano ormai il 19,5% della popolazione italiana. Circa 3 milioni di anziani vivono da soli e, in genere, le loro case sono obsolete. Gli anziani hanno invece bisogno di sicurezza, confort, risparmio. E la domotica può rispondere a tutte queste esigenze». Lo ha detto il segretario nazionale dell’Associazione nazionale anziani e pensionati (Anap), Fabio Menicacci, intervenendo al convegno ³La casa evoluta. Certificazione ambientale, certificazione energetica, bioarchitettura e domotica”, svoltosi presso l’Auditorium della sede Nazionale di Confartigianato. L’azione sindacale di Anap in futuro si muoverà anche in questa direzione. «Sensibilizzeremo le amministrazioni locali – ha concluso Menicacci – perché agevolino, con interventi economici, l’installazione di apparecchiature per la sicurezza in casa da parte di anziani soli. Stringeremo accordi con gli operatori del settore per ottenere pacchetti garantiti e scontati e, infine, informeremo gli anziani sulle nuove opportunità della domotica».

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Ricerca sulla domotica

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 marzo 2009

Sarà presentata mercoledì 11 marzo alle ore 11.30, nella sede della Cciaa di Udine, la ricerca “Domotica & house automation”. Rivolta in particolare alle aziende tecnologiche, dell’edilizia e del legno-arredo e commissionata dall’Istituto per il commercio estero (Ice) di Dubai alla locale società di consulenza Vars Boffin, sulle basi della collaborazione con l’Area Science Park di Trieste che da tempo cura il progetto “Domotica Fvg”, l’analisi traccia una panoramica sulle possibilità offerte dalla “Smart Home Industry” (l’innovazione applicata all’abitare) nel mercato degli Emirati Arabi. Lo studio rientra nelle attività del programma di animazione economica “Friuli Venezia Giulia in the Emirates”, coordinato dalla Cciaa di Udine in collaborazione con l’intero sistema camerale regionale e finanziato nell’ambito dell’Accordo di Programma tra la Regione Fvg e il Ministero dello sviluppo economico, nonché inserito nella convenzione sottoscritta tra la Regione stessa e l’Ice. Dopo il seminario, le imprese partecipanti potranno usufruire del servizio di check up aziendale su appuntamento (per informazioni, contattare l’ufficio Internazionalizzazione della Cciaa

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »