Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 220

Posts Tagged ‘donazione’

Donazioni di plasma iperimmune: come fare

Posted by fidest press agency su domenica, 17 maggio 2020

Bergamo. Donare il plasma per aiutare chi sta ancora combattendo contro il Covid-19. E’ ora possibile per chi è guarito dare un contributo immediato e concreto alla cura dei pazienti ricoverati in ospedale a causa del Coronavirus con una donazione di plasma, la parte liquida del sangue.Per donare è necessario avere un’età compresa tra i 18 e i 67 anni, aver avuto la malattia confermata da un tampone positivo ed essere guariti, condizione accertata da due tamponi negativi consecutivi.La somministrazione di plasma iperimmune per il nuovo coronavirus SARS-CoV-2 è ancora una cura sperimentale e l’Ospedale di Bergamo ha aderito allo studio promosso dall’IRCCS San Matteo di Pavia, che si pone l’obiettivo di verificarne l’efficacia.“L’idea di usare il plasma raccolto da persone precedentemente infette per trasferire passivamente gli anticorpi ad una persona malata risale a quasi 100 anni fa ed è stata applicata nella cura di vari agenti patogeni, come la rabbia, l’epatite B, la poliomielite, il morbillo, l’influenza, l’Ebola. Oggi, la stessa idea viene applicata contro il COVID-19 – ha commentato Anna Falanga, Direttore del Dipartimento interaziendale di Medicina trasfusionale ed ematologia della provincia di Bergamo -. È tra le terapie che stiamo testando per i pazienti Covid positivi che permangono in una condizione critica e si sta dimostrando efficace, ma vanno approfonditi tanti aspetti, dai tempi della somministrazione alla tipologia di malato che può effettivamente trarre beneficio dal trattamento. È necessario quindi generare casistica e dati da analizzare per mettere a punto una strategia valida, ma anche priva di rischi. Per fortuna abbiamo alle spalle decenni di esperienza nel settore delle terapie immunoematologiche, il che ci aiuta a muoverci su un terreno non del tutto sconosciuto, anche se di questo virus in particolare si sa ancora poco.”.La donazione di plasma viene effettuata, previa attenta valutazione clinica e laboratoristica di idoneità alla donazione, con una procedura di plasmaferesi, che dura circa 40 minuti. Chi vuole dare il proprio prezioso contributo a questo progetto ed ha le caratteristiche richieste (età 18-67, un tampone positivo e due tamponi negativi), può inviare una email all’indirizzo simt.qualita@asst-pg23.it.“La procedura è per certi versi simile alla donazione di sangue – ha spiegato Anna Falanga -. Il prelievo avviene dalla vena del braccio con effetti collaterali scarsi o nulli per il donatore, che può tornare alla sua vita normale subito dopo la donazione”. Il diritto di astenersi dal lavoro per l’intera giornata lavorativa in cui si effettua la donazione si applica anche nel caso di donazione plasma (art. 8 L. 219/2005).

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Sony assicura la prima generosa donazione del settore privato all’appello dell’UNHCR per rispondere al COVID-19

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 aprile 2020

L’UNHCR, l’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati, accoglie con entusiasmo l’annuncio della Sony di istituire un fondo mondiale di soccorso per l’emergenza COVID-19 (“Sony Global Relief Fund for COVID-19”), mediante cui sarà effettuata una donazione di 3 milioni di dollari da destinare alla protezione dei rifugiati dalla minaccia della pandemia. Si tratta del primo contributo di rilievo elargito dal settore privato a favore dell’appello lanciato dall’UNHCR per rispondere all’emergenza COVID-19. La disponibilità di finanziamenti tempestivi e flessibili è fondamentale per consentire alle operazioni dell’UNHCR sul campo di prepararsi a rispondere alla pandemia da COVID-19 e prevenire la diffusione del virus tra i rifugiati e le comunità che li accolgono.
Mediante il fondo da 100 milioni di dollari “Sony Global Relief Fund for COVID-19”, la Sony garantirà il proprio aiuto in tre aree: assistenza a singole persone e organizzazioni impegnate in prima linea in ambito sanitario e di pronto intervento, quali l’UNHCR, sostegno a bambini ed educatori che attualmente sono costretti a lavorare da remoto, e sostegno agli artisti attivi nell’industria dello spettacolo, gravemente danneggiata dalla diffusione del virus.In occasione del lancio del fondo contro l’emergenza, Kenichiro Yoshida, Presidente e Amministratore Delegato Sony, ha dichiarato: “Per superare le sfide senza precedenti che la società sta affrontando su scala globale, in qualità di azienda di rilievo mondiale, faremo tutto quanto in nostro potere per assicurare sostegno a coloro che lottano in prima linea per contrastare il COVID-19, ai bambini che rappresentano il nostro futuro, e al mondo dello spettacolo colpito dalla crisi”.Il 26 marzo 2020, nell’ambito dell’appello delle Nazioni Unite contro la crisi, l’UNHCR ha lanciato la raccolta di 255 milioni di dollari da destinare in via prioritaria alle esigenze di quei Paesi che necessiteranno di interventi specifici in risposta alla pandemia da COVID-19. Sebbene il numero di casi di contagio da COVID-19 registrati e confermati tra i rifugiati resti basso, oltre l’80 per cento della popolazione rifugiata mondiale e quasi la totalità degli sfollati interni vivono in Paesi a reddito basso o medio, molti dei quali sono dotati di servizi medici, idrici ed igienico-sanitari inadeguati. L’UNHCR continua a intensificare gli interventi sul campo più urgenti. Tuttavia, per conseguire tale risultato, sono necessari quanto prima finanziamenti tempestivi e flessibili. Dal 2007, la Sony sostiene il lavoro dell’UNHCR a favore di coloro che sono costretti a fuggire da guerre e persecuzioni. In partenariato con Japan for UNHCR, la Sony ha offerto donazioni in natura di materiali audio-visivi in Africa e svolto attività di sensibilizzazione quali il patrocinio del Refugee Film Festival promosso dall’UNHCR, dal 2007 al 2019, nonché di coinvolgimento del personale in maratone di raccolta fondi.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Lo Sceicco Thani Bin Abdullah offre all’UNHCR la donazione individuale più generosa di sempre

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 marzo 2020

L’UNHCR, l’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati, e il Fondo umanitario Thani Bin Abdullah Bin Thani Al-Thani hanno annunciato oggi a Doha che l’UNHCR è in procinto di ricevere il contributo più generoso mai elargito in suo favore dallo Sceicco Thani Bin Abdullah. Una donazione di oltre 43 milioni di dollari, erogata mediante quattro accordi separati, finanzierà le operazioni dell’UNHCR a sostegno di rifugiati e sfollati presenti in Yemen, Libano, Bangladesh e Ciad.Per il secondo anno consecutivo, il contributo di uno dei principali filantropi qatariani permetterà di assicurare assistenza a milioni di persone costrette alla fuga grazie al sostegno accordato dall’UNHCR per proteggerle e per garantire loro riparo. La donazione di quest’anno rappresenta iI contributo individuale più generoso di sempre elargito a favore dell’UNHCR.“Quella di S. E. Sceicco Thani Bin Abdullah è una donazione d’importo considerevole giunta in un momento cruciale. Aiuterà l’UNHCR a rispondere alle più urgenti esigenze di quanti sono dovuti fuggire dalle proprie case e di coloro che li accolgono nell’ambito di quattro delle nostre operazioni principali. L’esemplare contributo dello Sceicco Thani costituisce una reale testimonianza della consolidata tradizione filantropica del mondo islamico e sarà utilizzato per alleviare le dure condizioni di vita dei rifugiati in Asia, Medio Oriente e Africa”, ha dichiarato Filippo Grandi, Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Rifugiati. “La necessità di collaborare uniti per porre fine alle sofferenze di milioni di persone in tutto il mondo non è mai stata tanto urgente quanto oggi. Credo che per la comunità internazionale sia arrivato il momento di sfruttare le immense risorse e capacità a propria disposizione per rispondere alle crisi umanitarie in corso su scala globale e che, sempre a tal fine, il mondo islamico debba utilizzare il potente strumento della Zakat”, ha aggiunto lo Sceicco Thani Bin Abdullah.
La donazione sarà ripartita in quattro quote. La prima sarà destinata allo Yemen per garantire assistenza a oltre 600.000 sfollati interni, persone che hanno fatto ritorno e membri delle comunità di accoglienza estremamente vulnerabili, mediante donazioni in denaro contante. Queste consentiranno loro di soddisfare esigenze di base quali affitto, cibo, istruzione e assistenza sanitaria.
La seconda quota garantirà la vitale erogazione mensile di assistenza in denaro contante a beneficio di 143.000 rifugiati siriani vulnerabili che attualmente vivono al di sotto della soglia di povertà in Libano. Al momento, il Paese accoglie il numero più elevato di rifugiati siriani per abitante.La terza quota sarà destinata alle operazioni da implementare negli insediamenti di rifugiati di Cox Bazar, in Bangladesh. L’obiettivo è quello di creare condizioni di vita sostenibili e dignitose a beneficio di circa 84.000 rifugiati rohingya e membri delle comunità di accoglienza. I fondi destinati a queste tre operazioni saranno erogati tramite il Fondo Zakat dell’UNHCR per i rifugiati (Refugee Zakat Fund), un struttura fiduciaria globale gestita dall’UNHCR. Il Fondo consente parimenti a privati cittadini e istituzioni di soddisfare in modo efficiente gli obblighi previsti dalla Zakat destinando il 100 per cento dei contributi direttamente ai rifugiati più vulnerabili e alle famiglie di sfollati interni.L’ultima quota consentirà di assicurare alloggi, istruzione e assistenza sanitaria per 330.000 rifugiati sudanesi in Ciad, tra i quali circa 10.000 fuggiti da poco dalle violenze in Darfur a partire da gennaio 2020. Questi fondi saranno erogati grazie all’iniziativa Sadaqah promossa dall’UNHCR.,

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gammastamp SpA donazione al reparto Rianimazione dell’ospedale Sant’Andrea

Posted by fidest press agency su sabato, 14 marzo 2020

L’aggravarsi dell’emergenza sanitaria spinge il tessuto imprenditoriale italiano a fare un atto di responsabilità nei confronti del Paese per supportarlo in una fase acuta di crisi come l’attuale. Nonostante sia un periodo delicato per le imprese in prima persona, la sanità pubblica ha bisogno anche del supporto del settore privato per potersi potenziare ed essere capace di far fronte alla richiesta di posti letto e apparecchiature mediche per curare al meglio i pazienti contagiati dal Covid-19.Con questa consapevolezza, Gammastamp ha deciso di devolvere all’ospedale Sant’Andrea di Vercelli una donazione di 50 mila euro destinati all’acquisto di dispositivi medici per il reparto di Rianimazione.Fortemente legata alla zona del vercellese, Gammastamp è consapevole dell’importanza per un’impresa di supportare il proprio territorio e le dinamiche economiche, sociali e umane che lo rendono efficiente e produttivo. Per questa ragione l’azienda, con la sua iniziativa, si augura di essere solo la prima di una lunga serie di organismi economici privati che contribuisco fattivamente per superare questo momento delicato! Gammastamp è un’impresa con ha cuore la propria comunità locale, per questo auspica di poter essere un modello d’esempio per altri imprenditori della provincia a diventare attivi sostenitori della comunità locale in questo momento di emergenza, e desidera dare un concreto conforto al personale medico sanitario e alle famiglie delle numerose persone che in questi giorni stanno combattendo il Covid-19. L’iniziativa del gruppo Gammastamp spinge ulteriormente l’attivismo di un territorio che ha iniziato a fare squadra per affrontare l’emergenza. Cittadini, enti e imprese della provincia di Vercelli si stanno, infatti, mobilitando a favore dei servizi e degli operatori sanitari: l’Asl di Vercelli ha ringraziato le fondazioni, banche e personalità che hanno avviato donazioni o raccolte fondi per sostenere le strutture ospedaliere impegnate a fronteggiare l’epidemia.
Non solo, l’intera provincia si è messa in moto anche per aiutare il più possibile la comunità assicurando agevolazioni alle famiglie sui mutui e le spese scolastiche, fornendo un servizio di consegna a domicilio di spesa e farmaci a opera della Croce Rossa e dell’amministrazione pubblica. Dunque, l’azione di Gammastamp si innesta in un territorio coeso e determinato nell’affrontare l’emergenza in corso, e di un’azienda pronta a investire nella salute dei concittadini e nel futuro della comunità.
Gammastamp SpA è un’azienda che opera nel territorio di Bianzè, in provincia di Vercelli, dal 1964. E’ specializzata nello stampaggio metallico e plastico, in lavorazioni meccaniche, assemblaggi, e trattamenti termici per la realizzazione di particolari di minuteria metallica e prodotti meccanici. La solida esperienza e le competenze maturate nel corso di oltre cinquant’anni di attività, hanno reso l’impresa un riferimento di mercato nel settore dello stampaggio metallico, specialmente per l’industria automobilistica.Il gruppo ha sede centrale in Italia e siti produttivi in Italia e Polonia, dai quali consegna componenti a clienti in più di 25 paesi del mondo.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ioleggoperché: raggiunto l’obiettivo di 1milione di libri donati alle scuole

Posted by fidest press agency su sabato, 9 novembre 2019

ioleggoperché si supera, ancora una volta. L’iniziativa lanciata nel 2015 dall’Associazione Italiana Editori (AIE) si conferma “a furor di popolo” la più grande maratona nazionale di solidarietà a favore delle biblioteche scolastiche: i cittadini hanno infatti risposto con grande generosità alla chiamata, accorrendo a donare un libro per le oltre 15.000 scuole iscritte omogeneamente tra Nord, Centro, Sud Italia e isole (un’adesione superiore al 70% rispetto allo scorso anno, quando erano state circa 9.000 le scuole partecipanti), durante la campagna che si è svolta dal 19 al 27 ottobre scorsi nelle oltre 2.400 librerie aderenti. In base ai primi dati parziali, provenienti dall’86% delle librerie, si è già superato l’ammontare complessivo dei libri donati lo scorso anno, toccando quota 273.676. Il testimone passa ora agli editori aderenti che contribuiranno con altri 100.000 libri da ripartire tra le scuole che ne avranno fatto richiesta entro e non oltre il 15 novembre prossimo attraverso il portale http://www.ioleggoperche.it.
La manifestazione – organizzata e promossa dall’Associazione Italiana Editori (AIE) in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), con l’Associazione Librai Italiani (ALI) e il Sindacato Librai e Cartolibrai (SIL), l’Associazione Italiana Biblioteche (AIB), il Centro per il Libro e la Lettura, Confindustria – Gruppo Tecnico Cultura e Sviluppo, con il supporto di SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, che vanta anche il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero per i Beni e per le Attività culturali e per il Turismo (MIBACT) e della Banca d’Italia – ha battuto in questa edizione tutti i dati delle precedenti, confermando ancora una volta quanto sia urgente il “fabbisogno” di libri per gli istituti scolastici di tutti gli ordini e i gradi nel Paese.Davvero significativa anche la mobilitazione sui social media: i canali dell’iniziativa hanno ricevuto oltre 25 milioni di visualizzazioni raggiungendo, soltanto nella settimana di donazioni, oltre 5 milioni di persone (2.835.000 Facebook + 1.716.813 Instagram + 700.000 Twitter) e generando intorno all’hashtag #ioleggoperché quasi 1.200.000 interazioni. La maratona #ioleggoperché è stata raccontata anche in diretta social alla Libreria dei Ragazzi di Milano sabato 19 ottobre.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Donazione strumentazioni didattiche ad Unicam

Posted by fidest press agency su sabato, 30 marzo 2019

Camerino. Continuano a giungere ad Unicam manifestazioni di sostegno da parte di aziende che per varie ragioni si trovano a collaborare con l’Ateneo.
Grazie all’interessamento di Francesco Pezzuoli, Ceo dello spin off Unicam Limix, la Arrow Electronics Italia ha infatti donato all’Università di Camerino 20 board della ST Microelectronics e 20 oscilloscopi digitali della Analog Devices.“Grazie al nostro progetto Talking Hands – ha affermato Francesco Pezzuoli – abbiamo conosciuto Gabriele Braga della Arrow Electronics Italia, che ci aiutato nell’individuazione di aziende competenti per lo sviluppo di hardware di prodotti, quali la Egicon, che ci ha consentito di realizzare i primi 20 prototipi del nostro guanto. Ci hanno inoltre sostenuto durante la partecipazione alla prima fase del bando per le piccole e medie imprese nell’ambito del programma di finanziamento europeo Horizon2020 e ci supporteranno anche per la fase successiva”.La Arrow si è quindi dimostrata molto attenta non solo allo sviluppo non solo delle piccole aziende e delle startup, ma anche alle iniziative universitarie, soprattutto quelle rivolte alla ricerca condotta in collaborazione con le aziende e alle attività di didattica sperimentale.“Al di là della nostra natura commerciale B2B con presenza imponente nella realtà industriale, – sottolineano dalla Arrow – il nostro ruolo di technology platform e advisor sta diventando un vantaggio competitivo strategico che si mantiene solo investendo nella conoscenza dei giovani e delle loro idee”.“Ringrazio ancora sia la Arrow Electronic che la ST Microelectronics e la Analog Devices (ADI) – ha sottolineato Francesco Pezzuoli – per aver voluto mostrare concretamente il loro sostegno al nostro Ateneo. Essendo docente del corso di “Embedded System Architecture” posso affermare che questa attrezzatura servirà proprio per migliorare la parte di laboratorio del corso, in aggiunta alla strumentazione attualmente disponibile, e rappresenterà un ulteriore aiuto per gli studenti dei corsi di laurea in Informatica e Computer Science nelle attività laboratoriali e nell’applicazione pratica delle loro conoscenze”.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Alwaleed Philanthropies dona un Castello da 16 milioni di euro alla Croce Rossa Italiana

Posted by fidest press agency su venerdì, 23 novembre 2018

Alwaleed Philanthropies, organizzazione presieduta da SAR il Principe Alwaleed bin Talal bin Abdulaziz AlSaud, ha preso parte a un panel organizzato in occasione del MED Women’s Forum che si è tenuto alla vigilia dell’appuntamento con i Mediterranean Dialogues Rome 2018. Il forum, che riunisce 50 donne esponenti di grandi organizzazioni internazionali provenienti da tutta la regione mediterranea, si concentra sul ruolo dell’empowerment delle donne nell’economia quale strumento di crescita.Nel partecipare al MED Women’s Forum, Alwaleed Philanthropies porta avanti il proprio impegno nei confronti dell’empowerment delle donne nell’economia e il proprio allineamento all’obiettivo numero 5 dei Sustainable Development Goals delle Nazioni Unite, che richiama tutti i Paesi firmatari ad agire insieme per far cessare ovunque ogni forma di discriminazione nei confronti delle donne. La partecipazione femminile al mondo del lavoro aiuta infatti a rendere più competitivo il sistema economico e contribuisce a sradicare la povertà.SAR la Principessa Lamia bint Majed AlSaud ha dichiarato: “Per reciproco interesse e condivisione di best practice, nel corso del forum presentiamo diversi esempi su come Alwaleed Philanthropies persegue la propria missione a favore dell’empowerment delle donne. Uno di questi esempi è costituito dalla nostra donazione di 100 veicoli a Careem, la versione mediorientale del servizio di ride sharing Uber, effettuata il giorno successivo all’eliminazione del divieto di guidare per le donne saudite. Si calcola infatti che in Arabia Saudita vi sia un milione e mezzo di donne che lavorano, tutte dipendenti da un autista o da un parente maschio perché impossibilitate a guidare o a utilizzare i mezzi pubblici: una situazione che faceva sentire i suoi effetti negativi sull’economia del nostro Paese”. “Un altro esempio sul quale richiamiamo l’attenzione riguarda il lavoro che abbiamo svolto con Waeya Legal, un’iniziativa locale nata per sensibilizzare le donne saudite sui loro diritti legali. Forniamo inoltre assistenza e formazione per le donne che entrano nel mercato del lavoro in settori come il giornalismo e la comunicazione, così come nell’artigianato grazie al training e al sostegno delle artigiane saudite.Oggi ribadiamo anche il nostro impegno nei confronti dell’iniziativa tra pubblico e privato dell’ONU “Making Every Woman and Girl Count” che affronta il disequilibrio di genere nella produzione, nell’accessibilità e nell’utilizzo delle statistiche di genere a livello mondiale. Un ostacolo significativo per il raggiungimento dell’obiettivo numero 5 dei Sustainable Development Goals è proprio la mancanza di disponibilità di dati che rendano possibile monitorare e misurare i progressi in direzione di questo traguardo. L’assenza di dati viene spesso sfruttata come pretesto per non agire. Quel che non viene contato, infatti, non conta”La presenza in Italia di Alwaleed Philanthropies in occasione del Forum è anche l’occasione per annunciare la donazione alla Croce Rossa Italiana di una delle sue più raffinate e importanti residenze europee, appartenuta in passato a varie famiglie nobiliari: il Castello di Castagneto Po, del valore di 16 milioni di euro. La CRI si occuperà ora delle ristrutturazioni necessarie per trasformare questa prestigiosa proprietà del XI sec. in un centro di training, formazione e meeting. La struttura potrà ospitare i volontari della Croce Rossa – 160.000 quelli della CRI e 12 milioni nel resto del mondo – per assicurarne la preparazione operativa al servizio del più grande network umanitario del mondo, quello costituito dalla Croce Rossa Internazionale e dal Movimento della Mezzaluna Rossa.
In oltre quarant’anni Alwaleed Philanthropies ha stanziato più di quattro miliardi di dollari a favore del welfare sociale e ha attivato più di 1.000 progetti in oltre 164 Paesi gestiti da dieci donne saudite raggiungendo più di 533 milioni di beneficiari in tutto il mondo indipendentemente da sesso, razza o religione. Alwaleed Philanthropies collabora con numerose organizzazioni benefiche, governative ed educative per combattere la povertà, dare forza alle donne, sviluppare comunità, fornire assistenza in caso di disastri e creare comprensione culturale per mezzo dell’educazione. Alwaleed Philanthropies lavora per costruire ponti verso un mondo più compassionevole, tollerante e aperto.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Donazione di sangue all’Università Europea di Roma

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 maggio 2017

università europea romaRoma Mercoledì 10 e giovedì 11 maggio 2017, dalle 8.00 alle ore 12.00, l’Università Europea di Roma organizza una raccolta di sangue aperta a tutti, nella sua sede, in via degli Aldobrandeschi 190, in collaborazione con l’Associazione Donatori Volontari di Sangue EMA-Roma.
All’attività parteciperanno gli studenti dello stesso ateneo. L’Università Europea di Roma, infatti, ha tra i suoi obiettivi principali la formazione della persona. Una formazione che consenta non solo l’acquisizione di competenze professionali, ma che orienti anche lo studente ad una crescita personale e sviluppi uno spirito di servizio per gli altri.In questo solco si inserisce l’attività di donazione di sangue, che è tra le iniziative di responsabilità sociale dell’università. Gli studenti collaborano alle iniziative dell’Associazione EMA-Roma che si svolgono nel corso dell’anno, non solo durante le raccolte del sangue, ma anche con incontri di informazione e di sensibilizzazione alla donazione volontaria.
Questi incontri hanno l’obiettivo di sviluppare la conoscenza del mondo della donazione del sangue e i principi che ne derivano. Illustrano le pratiche operative che vengono utilizzate per poter realizzare, migliorare e sviluppare donazioni e gruppi di donatori, con lo scopo di raggiungere una donazione periodica e volontaria.
L’Università Europea di Roma organizza la raccolta di sangue due volte all’anno. Sono momenti di solidarietà che riuniscono l’intera comunità dell’ateneo: studenti, professori, familiari, dipendenti, amici, collaboratori. Inoltre la raccolta è aperta a tutti. Tutti possono recarsi all’Università Europea di Roma il 10 e l’11 maggio e donare il sangue.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Donazione del sangue

Posted by fidest press agency su martedì, 6 dicembre 2016

Roma Martedì 6 Dicembre 2016, ore 8:00 Dipartimento d’Ingegneria, area parcheggio Via Volterra 62 sarà possibile donare il sangue. La raccolta sangue è organizzata da AdSpem ed è aperta a tutti gli studenti e al personale dell’ateneo. Possono donare il sangue anche amici e parenti. Il prelievo sarà effettuato all’interno di un’autoemoteca.L’evento è organizzato dall’Ufficio Iniziative Sportive di Roma Tre in collaborazione con il Dipartimento d’Ingegneria.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Donazione di sangue all’Università Europea di Roma

Posted by fidest press agency su giovedì, 27 ottobre 2016

università europea romaMercoledì 9 e giovedì 10 novembre 2016, dalle 8.00 alle 12.30, l’Università Europea di Roma organizza una raccolta di sangue aperta a tutti, nella sua sede, in via degli Aldobrandeschi 190, in collaborazione con l’Associazione Donatori Volontari di Sangue EMA-Roma.
All’attività parteciperanno gli studenti dello stesso ateneo. L’Università Europea di Roma, infatti, ha tra i suoi obiettivi principali la formazione della persona. Una formazione che consenta non solo l’acquisizione di competenze professionali, ma che orienti anche lo studente ad una crescita personale e sviluppi uno spirito di servizio per gli altri.
In questo solco si inserisce l’attività di donazione di sangue, che è tra le iniziative di responsabilità sociale dell’università. Gli studenti collaborano alle iniziative dell’Associazione EMA-Roma che si svolgono nel corso dell’anno, non solo durante le raccolte del sangue, ma anche con incontri di informazione e di sensibilizzazione alla donazione volontaria.
Martedì 8 novembre, all’Università Europea di Roma, si svolgerà una mattinata di informazione, con l’obiettivo di sviluppare la conoscenza del mondo della donazione del sangue e i principi che ne derivano. Saranno illustrate le pratiche operative che vengono utilizzate per poter realizzare, migliorare e sviluppare donazioni e gruppi di donatori, con lo scopo di raggiungere una donazione periodica e volontaria .L’Università Europea di Roma organizza la raccolta di sangue due volte all’anno: a novembre e ad aprile. Sono momenti di solidarietà che riuniscono l’intera comunità dell’ateneo: studenti, professori, familiari, dipendenti, amici, collaboratori.
Inoltre la raccolta è aperta a tutti. Tutti possono recarsi all’Università Europea di Roma il 9 e 10 novembre e donare il sangue.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Donazione di Google per realizzare nuovi laboratori e percorsi formativi sulle digital skills per oltre 10 mila giovani in due anni

Posted by fidest press agency su domenica, 22 marzo 2015

google-building-44Google e Fondazione Mondo Digitale hanno presentato oggi l’Officina dei Nuovi Lavori, un nuovo spazio con quattro laboratori didattici e percorsi formativi volti a diffondere le competenze digitali e realizzare attività di orientamento professionale per più di 10 mila giovani.Realizzata grazie a una donazione di Google, l’Officina dei Nuovi Lavori è stata inaugurata oggi alla presenza del ministro Giuliano Poletti (Lavoro e Politiche sociali) e del presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. L’iniziativa è promossa in collaborazione con Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Regione Lazio e Roma Capitale e ha il patrocinio del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali.Obiettivo dell’iniziativa è formare nei prossimi due anni oltre 10.000 giovani tra i 15 e 29 anni, con precedenza a coloro che non studiano e non hanno un’occupazione, attraverso corsi settimanali della durata di 22 ore, con l’obiettivo di combattere la dispersione scolastica e realizzare attività mirate di formazione e orientamento professionale per giovani ai margini del sistema formativo e lavorativo italiano.Dal digital manufacturing all’innovazione d’impresa, dal gaming alla realtà immersiva, l’Officina dei Nuovi Lavori propone una vera e propria esperienza immersiva digitale con l’obiettivo di formare i giovani su nuove competenze e favorire sin da subito un confronto con aziende e professionisti. Gli studenti potranno prendere parte ad attività formative specifiche nei 4 diversi ambienti didattici realizzati negli spazi dell’Officina:
● fab lab: imparare ad utilizzare laser cut, stampante 3D e gli altri strumenti tipici di un fab lab
● video lab: corsi di video making con animazione 3D ed effetti visuali
● game lab: game development e interactive storytelling
● immersive lab: tecnologia immersiva e realtà aumentata.
A ciascun percorso formativo vengono inoltre associate attività legate allo sviluppo di soft skills (leadership, team building, motivazione). L’Officina dei Nuovi Lavori è situata presso la Città educativa di Roma in Via del Quadraro 102. È possibile iscriversi ai corsi compilando il modulo online al seguente link http://www.mondodigitale.org/call4youth.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sabato 30 novembre, Giornata Nazionale della Malattia di Parkinson Due appuntamenti a Bologna.

Posted by fidest press agency su giovedì, 28 novembre 2013

Una serata di beneficienza per raccogliere fondi per la ricerca contro il Parkinson e un incontro con pazienti e familiari. Due iniziative organizzate in occasione della Giornata Nazionale della Malattia di Parkinson, il 30 novembre, con la collaborazione del Centro Disordini del Movimento del Policlinico Sant’Orsola e dell’Azienda Usl di Bologna. La prima si terrà giovedì 28 novembre alle 21.30 presso il Let’s Go di Ozzano nell’Emilia in via Tolara di Sotto n. 21, l’altra, dal titolo Vivere con la malattia di Parkinson oltre la terapia farmacologica: il canto e il ballo come strumenti riabilitativi, sabato 30 novembre, alle 9.30, presso il Circolo Arci di San Lazzaro di Savena in via Bellaria 7. A questo incontro parteciperanno i neurologi dei centri Dismov-Sin – Associazione italiana disordini del movimento e malattia di Parkinson, assieme a fisiatri e fisioterapisti del Policlinico Sant’Orsola e dell’Azienda Usl di Bologna.Il Centro Parkinson del Policlinico di Sant’Orsola, che afferisce alla Unità operativa di Neurologia, è operativo dal 2000. Nel 2005 è nato un percorso assistenziale interamente dedicato alla gestione della malattia, che si avvale, oltre che dei neurologi esperti in Disordini del Movimento, di un team multidisciplinare che assicura interventi specifici e diversificati necessari nelle diverse fasi di malattia (fisiatra, fisioterapista, gastroenterologo, urologo, psicologo, dietologo, otorinolaringoiatra e foniatra, psichiatra, pneumologo, ortopedico, genetista, neuroradiologo, medico di medicina nucleare). Il Centro effettua attualmente circa 800 visite all’anno e si avvale di due neurologi, uno psicologo e un medico in formazione specialistica. Da tre anni è attiva, inoltre, una collaborazione con l’Associazione We Help You – WHY che ha portato all’apertura all’interno dell’Azienda di uno “Sportello Parkinson”, un punto d’ascolto sia per i pazienti sia per i familiari che devono fronteggiare le difficoltà quotidiane create dalla malattia.Il Centro Parkinson e Disordini del Movimento dell’IRCCS delle Scienze Neurologiche dell’Azienda USL di Bologna, ha sede all’Ospedale Bellaria. Dispone di uno specifico percorso diagnostico, terapeutico e assistenziale (PDTA), e si avvale di un èquipe medica multidisciplinare, in relazione alle diverse esigenze cliniche. La forte integrazione con i servizi territoriali dell’Azienda USL offre la possibilità di seguire i cittadini anche nelle fasi avanzate della malattia, quando il paziente necessita di terapie complesse, come per esempio l’infusione continua duodenale di levodopa o l’impianto neurochirurgico di elettrodi per la stimolazione cerebrale profonda,
per la quale l’Ospedale Bellaria è referente regionale.
Il Centro Parkinson e Disordini del Movimento è referente nazionale per la neurofarmacologia per la valutazione degli effetti dei farmaci antiparkinsoniani e per lo studio della funzionalità del sistema nervoso vegetativo.Il Centro, nel quale operano 6 neurologi e 2 neurochirurghi, ha seguito nel 2012 oltre 1.500 pazienti. Da alcuni anni, inoltre, è attiva una collaborazione con l’Associazione Iniziativa Parkinsoniani O.N.L.U.S., con l’obiettivo di sostenere e aiutare i malati di Parkinson, promuovendo corsi di rieducazione neuromotoria, logopedia, yoga e sostegno psicologico, per i pazienti e per i loro familiari.La Giornata nazionale della Malattia di Parkinson è promossa da Dismov-Sin e da Limpe – Lega Italiana per la lotta contro la malattia di Parkinson, le Sindromi Extrapiramidali e le Demenze. La Giornata ha ottenuto il patrocino del Ministero della Salute e l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica.
Anche per questa edizione sono stati attivati molteplici canali per la raccolta di fondi a sostegno del progetto di ricerca sulle cadute. È possibile dare il proprio contributo attraverso il sito http://www.giornataparkinson.it, o scaricando la app gratuita YouGive, oppure scegliendo di donare 1 euro con sms al 45593 inviato da cellulari Vodafone, 3, WIND, PosteMobile, CoopVoce e Nòverca, 2 euro chiamando il 45593 da rete fissa TWT, o ancora 2 o 5 euro per ciascuna chiamata fatta allo stesso numero da rete fissa Fastweb. Il numero sarà attivo fino al 30 novembre 2013.
Il Policlinico di Sant’Orsola è la principale Azienda Ospedaliero-Universitaria dell’Emilia-Romagna e uno dei centri più qualificati a livello nazionale per la ricerca e la cura di numerose patologie. Organizzata in 7 Dipartimenti ad attività integrata, cui afferiscono 87 Unità Operative, è dotata di 1.362 posti letto con un organico di 5.666 dipendenti, compresi i ricercatori e i medici universitari. Vi si effettuano circa 72.000 ricoveri all’anno e 4.000.000 di prestazioni specialistiche per esterni.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Donazione midollo osseo

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 aprile 2012

Italiano: Giorgia Meloni

Italiano: Giorgia Meloni (Photo credit: Wikipedia)

«Istituire la Giornata nazionale della donazione di midollo osseo e delle cellule staminali emopoietiche, per sensibilizzare l’opinione pubblica su un tema estremamente delicato e che richiede la massima attenzione da parte di tutti. È importante che soprattutto i giovani siano consapevoli del ruolo che possono rivestire in questa battaglia. La fascia d’età tra i 18 e i 35 anni, infatti, è la più indicata per la donazione. Per raggiungere l’obiettivo è necessaria un’azione capillare di informazione nelle scuole e nelle università. I Ministri Profumo e Balduzzi si facciano promotori di campagne di sensibilizzazione tra i ragazzi dell’ultimo anno delle scuole superiori e dei primi anni di università. I progressi in campo medico offrono la concreta opportunità di vincere gravissime patologie, ma tanto si può ancora fare se siamo tutti uniti. Ognuno di noi può donare una parte di sé alla comunità, diventando donatore o combattendo al fianco di chi vive malattie di natura onco-ematologica». È quanto ha dichiarato il deputato PdL, Giorgia Meloni, nel corso della conferenza stampa di presentazione del ddl n. 4949, per l’Istituzione della Giornata nazionale della donazione di midollo osseo e delle cellule staminali emopoietiche.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Utilizzo salme a fini didattici

Posted by fidest press agency su giovedì, 31 marzo 2011

“L’utilizzo delle salme ai fini didattici e scientifici é sacrosanta, ma deve sempre essere autorizzata dal singolo cittadino quando è ancora in vita. Alcuni deputati della maggioranza, invece, hanno avanzato la proposta di utilizzare i cadaveri non reclamati da alcuna famiglia” Lo afferma l’on. Antonio Palagiano, capogruppo IDV in Commissione Affari sociali e Responsabile sanità del partito, ai margini della discussione odierna in Commissione Affari Sociali sulla legge riguardante la donazione del corpo post mortem ai fini di studio e ricerca. “Sarebbe discriminatoria, gravissima ed intollerabile  la profanazione del corpo di poveri cristi solo perché “homeless” , ovvero senza famiglia. Se la legge andasse in quel senso si creerebbe un’iniquità gravissima che autorizzerebbe una sorta di atto di violenza da parte dello Stato nei confronti dei più deboli. Chi avanza una proposta del genere non mostra di avere nessun rispetto del corpo e della vita umana, soprattutto quando essa è figlia di un dio minore” conclude Palagiano.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Donazione per la ricerca sul cancro

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 marzo 2011

Parma Università 25 marzo, ore 11, Aule Presidenza Facoltà di Medicina – 1° piano conferenza Stampa per la  donazione di un finanziamento di € 210.000,00 da parte dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro (AIRC) per un progetto rivolto a studi pre-clinici per una terapia innovativa delle emopatie maligne, coordinato dal Prof. Antonio Bonati,  Sezione di Emato-Oncologia dell’Ateneo di Parma Alla conferenza stampa interverranno:Gino Ferretti, Rettore Università di Parma Antonio Balestrino, Direttore Medico di Presidio, Azienda Ospedaliero-Universitaria di ParmaBenedetta Borrini, Consigliera AIRC ParmaAntonio Bonati, Coordinatore del Progetto finanziato – Sez. Emato-OncologiaPaolo Lunghi, Dipartimento di Scienze Cliniche, collaboratore del Progetto

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Donazione alla mensa sociale

Posted by fidest press agency su martedì, 1 marzo 2011

Triggiano 2 marzo 2011 ore 20.30, Mensa Sociale – via Delle Mura, 30 – l’Associazione GEA – Giovani Energie Alternative – (www.geatriggiano.it) consegnerà ufficialmente in dono alla Mensa Sociale (via Delle Mura 30 – Triggiano) una cella frigorifera. È il primo risultato concreto dell’impegno di GEA nel sostenere, con spirito di servizio, lo sviluppo socio-economico della nostra Terra, con particolare riferimento ai soggetti svantaggiati. Nella consapevolezza che occorre porre al centro la persona nella sua totalità, coinvolgere i giovani e che ognuno può fare qualcosa per il Bene Comune. L’impegno è un valore imprescindibile che deve essere trasmesso alle giovani generazioni. Tale primo risultato dà conto dell’azione di GEA con l’auspicio che tale pratica possa essere condivisa sempre più in antitesi a modelli diseducativi dove l’impegno ed il merito non trovano la giusta collocazione. È importante insistere affinché soprattutto i giovani possano avere fiducia nelle proprie potenzialità. I fondi necessari sono stati raccolti attraverso un calendario “100% Made in Triggiano” per raccontare in modo simpatico luoghi, provocazioni, storie dedicate al Nostro Paese. Valorizzazione del territorio ed impegno sociale sono stati sintetizzati in un’unica iniziativa. Per l’occasione la signora Ketty Affattato, responsabile delle Mensa, offrirà a tutti coloro che hanno concorso all’iniziativa unafavolosa panzerottata. I giovani di GEA ribadiscono come la partecipazione di ognuno è fondamentale per contribuire ad uno sviluppo coerente e armonioso che non può prescindere, né può essere anteposto all’uomo deve, invece, porsi a servizio esclusivo dello stesso.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Università Parma: donazione borsa studio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 26 gennaio 2011

28 gennaio 2011, alle ore 11, presso la Sala del Senato del Palazzo Centrale dell’Ateneo (via Università 12), nel corso della quale l’associazione A.VO.PRO.RI.T. donerà una borsa di studio del valore di 12.000 euro al gruppo di ricerca del Prof. Pier Giorgio Petronini, coordinatore della Sezione di Oncologia Sperimentale dell’Università di Parma.  Alla conferenza interverranno il Rettore dell’Ateneo Prof. Gino Ferretti, il Prof. Pier Giorgio Petronini e il Prof. Enrico Foggi, Presidente dell’A.VO.PRO.RI.T.  La borsa di studio, intitolata a Ernesto Sani, ha l’obiettivo di sostenere una ricerca su “Ottimizzazione di nuove terapie per il trattamento dei tumori polmonari e mammari”, un importante progetto destinato a implementare le conoscenze relative al ruolo dell’ipossia nella risposta a nuovi farmaci molecolari nel trattamento di tumori polmonari e mammari.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Donazione al laboratorio pediatrico universitario

Posted by fidest press agency su martedì, 26 ottobre 2010

Parma 27 ottobre, alle ore 11, presso il Laboratorio (1° piano Padiglione Cattani – via Gramsci 14 – Parma). della Clinica Pediatrica dell’Università, diretto dal Prof. Sergio Bernasconi, si terrà la cerimonia di donazione di un agitatore da banco del valore di circa 2000 euro. Grazie infatti a un atto di generosità dei colleghi della mamma di Arianna Visconti, tragicamente scomparsa in un incidente stradale, il CRAL della ditta Procomac ha voluto effettuare questa donazione in ricordo della piccola, a completamento della strumentazione già donata dai colleghi del papà qualche mese fa. L’attenzione del Laboratorio della Clinica Pediatrica si è focalizzata nel corso degli anni su diversi fronti atti a migliorare le conoscenze nell’ambito delle malattie pediatriche, con un interesse particolare allo studio delle malformazioni genitali, dei disturbi della crescita, della
fibrosi cistica e all’impatto degli inquinanti ambientali sullo sviluppo del bambino. Questa donazione contribuirà a potenziare l’attività del Laboratorio, il cui scopo ultimo è quello di migliorare la qualità della vita dei bambini offrendo un servizio di diagnosi migliore, oltre naturalmente a riuscire a
proporre approcci terapeutici innovativi e benefici. Infatti, con i continui progressi scientifici e la disponibilità di attrezzature sempre più sofisticate, è possibile migliorare le conoscenze dei ricercatori sulle cause ed i meccanismi alla base di queste malattie pediatriche.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Scegli oggi”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 ottobre 2010

Bergamo 13 ottobre 2010  alle 11  nella Sala Consiliare  di Largo Barozzi, 1 verrà presentata la campagna  “Scegli oggi”,  promossa dagli Ospedali Riuniti e da Aido, in collaborazione con l’Asl, il Comune e la Provincia di Bergamo, il Consiglio di Rappresentanza dei sindaci.  L’obiettivo è duplice: informare i cittadini sul diritto/dovere di pronunciarsi sulla donazione degli organi e offrire loro l’occasione per esprimere la propria volontà. La Bergamasca conta oltre un milione di abitanti, eppure solo sei cittadini su cento si sono già pronunciati. Intanto ogni anno 300 pazienti muoiono in attesa di un trapianto che non arriverà mai.  Saranno presenti: Carlo Bonometti, Direttore generale Ospedali Riuniti Leonida Pozzi, Presidente regionale AIDO Roberto Testa, Direttore generale Asl di Bergamo Leonio Callioni, Presidente del Consiglio di rappresentanza dei sindaci e Assessore ai Servizi sociali del Comune di Bergamo Domenico Belloli, Assessore ai Servizi sociali della Provincia di Bergamo Claudio Sileo, Direttore sanitario Ospedali Riuniti Massimo Giupponi, Direttore sociale Asl di Bergamo Mariangelo Cossolini, Coordinatore al Prelievo e trapianto di organi e tessuti della provincia di Bergamo Ospedali Riuniti

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Bcc: donazione libri

Posted by fidest press agency su domenica, 10 ottobre 2010

Trecento monografie storico-economiche sono state offerte dalla Federazione delle Banche di Credito Cooperativo del Friuli Venezia Giulia all’Università degli studi di Udine. Una donazione che arricchisce la già strutturata ed efficiente Biblioteca universitaria che, aperta 22 anni fa, vanta la presenza di oltre 80mila volumi e 3mila periodici elettronici con 600 abbonamenti attivi.
Andrea Cafarelli, docente di Storia economica, in conclusione dell’incontro, ha presentato due proposte prontamente accolte dalla Federazione: estendere anche alle singole Bcc la possibilità di mettere a disposizione della Biblioteca universitaria i volumi di interesse storico a loro disposizione; avviare un’operazione di conservazione dei documenti bancari e un censimento delle fonti d’archivio del Credito Cooperativo, in collaborazione con la Facoltà di economia e i propri studenti, per praticare una sorta di censimento e salvaguardare così un importante patrimonio storico colletttivo.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »